47473–47488 di 75864 risultati

La psichiatra

Lavorare in un ospedale psichiatrico è difficile. Ogni giorno la dottoressa Ellen Roth si scontra con un’umanità reietta, con la sofferenza più indicibile, con il buio della mente. Tuttavia, a questo caso non era preparata: la stanza numero 7 è satura di terrore, la paziente rannicchiata ai suoi piedi è stata picchiata, seviziata. È chiusa in se stessa, mugola parole senza senso. Dice che l’Uomo Nero la sta cercando. La sua voce è raccapricciante, è la voce di una bambina in un corpo di donna: le sussurra che adesso prenderà anche lei, Ellen, perché nessuno può sfuggire all’Uomo Nero. E quando il giorno dopo la paziente scompare dall’ospedale senza lasciare traccia, per Ellen incomincia l’incubo. Nessuno l’ha vista uscire, nessuno l’aveva vista entrare. Ellen la vuole rintracciare a tutti i costi ma viene coinvolta in un macabro gioco da cui non sa come uscire. Chi è quella donna? Cosa le è successo? E chi è veramente l’Uomo Nero? Ellen non può far altro che tentare di mettere insieme le tessere di un puzzle diabolico, mentre precipita in un abisso di violenza, paranoia e angoscia. Eppure sa che, alla fine, tutti i nodi verranno al pettine.
**
### Sinossi
Lavorare in un ospedale psichiatrico è difficile. Ogni giorno la dottoressa Ellen Roth si scontra con un’umanità reietta, con la sofferenza più indicibile, con il buio della mente. Tuttavia, a questo caso non era preparata: la stanza numero 7 è satura di terrore, la paziente rannicchiata ai suoi piedi è stata picchiata, seviziata. È chiusa in se stessa, mugola parole senza senso. Dice che l’Uomo Nero la sta cercando. La sua voce è raccapricciante, è la voce di una bambina in un corpo di donna: le sussurra che adesso prenderà anche lei, Ellen, perché nessuno può sfuggire all’Uomo Nero. E quando il giorno dopo la paziente scompare dall’ospedale senza lasciare traccia, per Ellen incomincia l’incubo. Nessuno l’ha vista uscire, nessuno l’aveva vista entrare. Ellen la vuole rintracciare a tutti i costi ma viene coinvolta in un macabro gioco da cui non sa come uscire. Chi è quella donna? Cosa le è successo? E chi è veramente l’Uomo Nero? Ellen non può far altro che tentare di mettere insieme le tessere di un puzzle diabolico, mentre precipita in un abisso di violenza, paranoia e angoscia. Eppure sa che, alla fine, tutti i nodi verranno al pettine.

La Prova

Rose Lacey e Collis Tremayne sono gli allievi più promettenti del segretissimo Club delle Menzogne. La ragazza ha un innato talento e si applica al massimo per entrare nel prestigioso club. L’aristocratico Collis, seppur abile e intelligente, sembra non impegnarsi e tra i due cresce una forte antipatia. Di fronte alle difficoltà dovranno però mettere da parte le divergenze e unire le forze, scoprendo i lati nascosti l’uno dell’altra. E un nuovo sentimento accenderà i loro cuori portandoli lontano, ma insieme.

La prova del fuoco

Era notte nell’emisfero occidentale quando il Sole emise la sua grande fiammata, e questo salvò il continente americano dalla combustione totale. Ma non lo salvò dalle atomiche sovietiche che cominciarono subito a piovere. Perché, chi avrebbe potuto der torto ai pochi russi superstiti sottoterra, nella stanza dei bottoni, se pensarono che l’attacco fosse venuto dall’America?
Copertina di Karel Thole

Prova a fermarmi

Mother’s Rest. Un piccolo paese in mezzo a un immenso campo di grano, popolato da individui scontrosi e lunatici. Jack Reacher si chiede il perché di quel nome particolare, ma nessuno sembra intenzionato a dare spiegazioni. Lungo la strada, Reacher incontra una donna visibilmente turbata: Michelle Chang. La giovane sembra averlo scambiato per un altro e, chiarito il malinteso, si confida: l’uomo con cui stava seguendo un’investigazione privata è scomparso da giorni e, ormai, Michelle teme il peggio. Incuriosito dalla vicenda, Reacher decide di affiancarla nella ricerca e inizia a indagare. Quanto potrà essere complicato, dopotutto. Invece, ancor prima di rendersene conto, verrà risucchiato in una corsa disperata tra Los Angeles, Chicago, Phoenix e San Francisco. Attraverso i più oscuri recessi della rete dovrà vedersela a ogni passo con assassini e criminali… fino a tornare a Mother’s Rest, dove dovrà affrontare il suo peggiore incubo. Forse il giorno in cui aveva conosciuto Michelle avrebbe dovuto voltarsi e ignorare il caso. Sarebbe stato più semplice. Ma la regola per Jack Reacher è sempre la stessa: se vuoi fermarmi… provaci!

Protocollo Cremlino

Intrighi politici, spie e amori inconfessabiliQuale segreto nasconde l’amante di Stalin?Un grande romanzo di Marek HalterGiugno 1950, la commissione McCarthy, che in piena caccia alle streghe sta falciando carriere e vite innocenti con il pretesto di sgominare “attività antiamericane”, porta in tribunale una donna di nome Maria Apron, accusata di essere entrata negli Stati Uniti con un passaporto falso e di aver assassinato un agente segreto americano in missione in Unione Sovietica. Per difendersi, Maria non ha altro che i propri ricordi, e li userà, nei cinque giorni del suo interrogatorio, per imporre la sua verità e salvarsi la vita. Marina Andreieva Gusseiev, questo è il suo vero nome, inizia la confessione con una rivelazione sconvolgente: sì, ha conosciuto Stalin, è stata anche la sua amante… e quella storia ha distrutto tutti i suoi sogni. Perché proprio per sfuggire al dittatore, nel 1932, la donna, all’epoca una giovane promessa del teatro moscovita, era stata costretta ad abbandonare per sempre la sua carriera e la sua città. E si era ritrovata nel Birobidjan, la regione autonoma ebraica creata in Siberia da Stalin, dove aveva scoperto la grande vitalità della cultura yiddish e trovato l’amore. Era un dottore americano, si chiamava Michael Apron. Ma la fine della seconda guerra mondiale modifica gli equilibri: gli americani, vecchi alleati, diventano nuovi nemici. Accusato di spionaggio, Michael viene rinchiuso in uno dei gulag più terribili e, per salvarlo, Marina decide di sfidare l’inferno…Dalle stanze segrete del Cremlino alla repubblica ebraica creata da Stalin in Siberia, dal gulag alle prigioni dell’FBI: un’appassionante e commovente epopeaHanno scritto di Il cabalista di Praga:’Marek Halter racconta la storia del mostro d’argilla e del rabbino che lo creò. Per denunciare i rischi della fede quando si trasforma in potere.’ Dario Fertilio, Corriere della Sera’Un romanzo storico che alterna realtà e leggenda per ricostruire la vicenda del Gran Rabbino di Praga, (…) il quale grazie al sapere della cabala, creò il Golem, il gigante d’argilla destinato a difendere gli ebrei del ghetto dai loro persecutori.’Fabio Gambaro, la Repubblica’Halter firma un romanzo prezioso che mescola avventura, fantasia e spiritualità.’Le FigaroMarek HalterNato in Polonia nel 1936, a cinque anni lascia con la famiglia il ghetto di Varsavia per andare a vivere in Russia. Nel 1950 arriva in Francia. Artista poliedrico, oltre ad aver firmato una ventina di libri di successo dedicati all’epopea del popolo ebraico, è anche pittore e regista cinematografico. È tra i fondatori del movimento SOS Racisme, che si batte per promuovere la pace in Medioriente. Intellettuale di fama internazionale, Halter collabora regolarmente con alcune delle più prestigiose testate giornalistiche del mondo, incluse le più importanti in Italia. Tra i suoi libri ricordiamo: Perché sono ebreo, Intrigo a Gerusalemme e La regina di Saba e, pubblicati dalla Newton Compton, Il cabalista di Praga e Protocollo Cremlino.
(source: Bol.com)

Le proteine vegetali

Scegliere gli ingredienti più ricchi di proteine vegetali non solo aiuta a bilanciare la propria alimentazione, ma spinge a variarla e arricchirla di sapori nuovi.
(source: Bol.com)

Protagonista il destino

Londra, 1820 – Lady Valeria non si rassegna a vivere senza aver mai conosciuto la passione. Poi incontra Teagan Fitzwilliams, affascinante giocatore d’azzardo, e decide di incoraggiare le sue attenzioni. Quando i due amanti si separano dopo una notte a dir poco bollente, non immaginano certo che il Destino, nei panni di una nonna ricchissima e sola, abbia già deciso di farli incontrare di nuovo. Così, dopo la passione, nascono l’amicizia e l’amore. Ma può un biscazziere dalla pessima reputazione aspirare alla mano dell’erede di un’immensa fortuna? Forse, a patto che il Destino li aiuti un’altra volta!

Propizio è avere ove recarsi

«Propizio è avere ove recarsi» è una delle risposte che fornisce, quando lo si interroga, l’I Ching, l’antico libro oracolare cinese. Seguendo questa preziosa indicazione, Emmanuel Carrère è partito innumerevoli volte, con una meta e uno scopo sempre diversi (e non necessariamente scelti da lui): è andato nella Romania del dopo Ceaușescu sulle tracce del conte Dracula, nei tribunali della «Francia profonda» a seguire processi per atroci delitti, nella Russia di Putin a immergersi nell’infinito caos del postcomunismo, al Forum di Davos a «chiacchierare» con i potenti della terra, nel Nord dello Stato di New York a incontrare il fantomatico «uomo dei dadi» – imbattendosi non di rado in storie e personaggi sorprendenti, e a volte sconvolgenti, che avrebbero offerto materia a L’Avversario, Un romanzo russo, Limonov. Negli stessi anni faceva anche altri viaggi, per così dire, attorno alla sua mente: inventando soggetti di film che non avrebbe mai girato, riflettendo sul proprio modo di fare letteratura, scoprendo libri folgoranti o rileggendone altri immensamente amati. Questo, e molto altro, è ciò che troviamo nei testi qui raccolti, molto diversi tra loro eppure legati da un tono riconoscibilissimo e peculiare – a riprova di quanto Carrère ha sempre sostenuto, ossia che gli sembra vano contrapporre letteratura e giornalismo, e quel che gli importa è scrivere un reportage nello stesso modo in cui scrive i suoi libri: «alla prima persona, menando il can per l’aia e raccontando le cose in maniera un po’ sinuosa». Quella che ci viene offerta qui è insomma una fondamentale via di accesso al laboratorio dell’autore. E soprattutto un appassionante autoritratto involontario.

Pronto soccorso per insicuri cronici

Dubitare di noi stessi: tutti conosciamo questo stato d’animo che ci rende talvolta così insicuri. “Sono in grado di fare questa cosa?” “Mi è permesso farlo?” “È giusto che io lo faccia?” “Sono stato abbastanza bravo?” Ogni persona sana di mente sa che cosa significa avere dei dubbi. Fa parte del bagaglio emotivo di ogni essere umano esitare in determinate situazioni, non sapere precisamente cosa sia meglio fare oppure essere in conflitto con i propri sentimenti e desideri. Quando però si esagera, i dubbi finiscono per indebolire il nostro senso di autostima e minano la fiducia in noi stessi e anche negli altri. Bärbel Wardetzki, esperta psicoterapeuta, mostra come sia possibile imparare ad avere un rapporto più sereno con le nostre insicurezze. Scoprendo da dove derivano gli attacchi alla nostra autostima, impareremo a riprendere in mano le redini della nostra vita e sapremo così affrontare nuove situazioni senza autosabotarci. L’autrice ci aiuterà a ritrovare la stima in noi stessi, a fidarci delle nostre sensazioni e ad apprezzarci semplicemente per quello che siamo.

(source: Bol.com)

Una promessa soltanto (I Romanzi Classic)

Ralph Stockwood, futuro duca di Worthingham, è tornato dalla guerra con molte ferite e un devastante senso di colpa per la morte dei suoi compagni. Ora però è giunto per lui il momento di prendere moglie e avere un erede. Quando sua nonna lo invita in campagna per convincerlo a perseguire questi obiettivi, Ralph incontra Chloe Muirhead, reduce da un fallimentare debutto in società e dallo scandalo che l’ha colpita l’anno precedente. Chloe capisce che è arrivata per lei l’occasione insperata del riscatto e propone a Ralph un matrimonio di convenienza. Ma l’amore che redime

(source: Bol.com)

Promessa in sposa allo sceicco

Destinata, contro la propria volontà, a diventare la moglie dello sceicco Karim Al-Nasr, Eva Armstrong ha elaborato un preciso piano per scoraggiare il suo futuro sposo: farà di tutto per fargli credere di essere un’esperta, moderna e disinvolta donna di mondo, tutto il contrario, quindi, di una perfetta regina del deserto. Naturalmente, Eva è lontana anni luce da quel tipo di donna, e nonostante ciò che vuole far credere di sé finisce ugualmente unita in ma-trimonio a Karim. Ciò che la sorprende di più, però, è scoprire che quella vicinanza ha uno strano effetto su di lei, e la rende sempre più impaziente di essere sedotta dal suo novello sposo.

La promessa di Natale

Un’autrice pluripremiata dallo stile inconfondibile La magia dell’amore scioglie anche i cuori più glaciali Ava confeziona cappelli su misura, ma la sua vita è tutt’altro che perfetta. I clienti scarseggiano, ci sono le spese da pagare, un ex fidanzato assillante e, come se non bastasse, il Natale è alle porte. Ava detesta le festività natalizie, soprattutto da quando non c’è più sua nonna, l’unica nella sua famiglia che le abbia mai fatto assaporare lo spirito del Natale. In una fredda sera di dicembre, nella vita di Ava piomba Sam Jermyn, il capo della sua coinquilina Izz. Tra i due volano scintille, e non in senso del tutto positivo. Sam non si lascia scoraggiare dalle resistenze di Ava e, deciso ad aiutarla, le commissiona un cappello per una persona che gli sta molto a cuore. Complice la magia di un Natale che si rivelerà indimenticabile, Ava si ritrova così a impegnarsi in una promessa che le cambierà la vita. Un’autrice bestseller internazionale Bestseller in Inghilterra e in Germania «Adoro tutti i libri di Sue Moorcroft!» Katie Fforde «Semplicemente adorabile! Una bella storia di Natale con una dolcissima sorpresa.» «Una perfetta lettura per prepararsi al Natale, garantito.» Sue MoorcroftÈ l’autrice pluripremiata di nove romanzi rosa e svariate novelle. Ha uno stile inconfondibile: non la spaventa inserire tematiche molto profonde nelle sue storie romantiche, ma riesce comunque a mantenere uno stile fresco. È nata in Germania, ma ha vissuto anche a Cipro, a Malta e nel Regno Unito. Prima di dedicarsi alla scrittura ha cambiato diversi lavori. La promessa di Natale è il suo primo romanzo pubblicato in Italia.

La promessa dei lupi

Europa, 14.000 anni fa. Kaala è una lupa e il marchio bianco, a forma di falce di luna, sul suo pelo grigio, rivela che è di razza mista, una cosa inaccettabile per i membri del suo branco. Così, dopo che la madre è stata mandata in esilio, Kaala è costretta a una durissima lotta quotidiana per la sopravvivenza: tutti la disprezzano, quasi nessuno gioca con lei e persino il cibo le è spesso negato. Inoltre, sebbene nessuno lo sappia, Kaala ha infranto anche la legge principale del branco: è entrata in contatto col più grande nemico dei lupi, l’uomo. Non soltanto ha salvato una ragazzina che stava per annegare, ma da qualche tempo la affianca anche nella caccia, la protegge, la aiuta. E adesso, mentre la guerra tra gli esseri umani e i lupi sembra ormai inevitabile, per Kaala si avvicina il momento della scelta: rientrare nel branco e difendere la sua razza, oppure schierarsi al fianco di colei che le ha dimostrato affetto e amicizia. Una decisione che potrebbe segnare il futuro della vita sulla Terra.
**

Programmazione LUA

LUA è un linguaggio di scripting specializzato per sistemi embedded (mobile devices) ma utilizzato anche in ambienti desktop e industriali. Tre le sue caratteristiche principali: potenza, velocità e leggerezza. LUA combina una sintassi procedurale di semplice descrizione dei dati con potenti costrutti basati su array associativi e semantica estensibile. LUA è dinamicamente tipizzato, esegue il codice interpretando bytecode da un registro basato su macchina virtuale e dispone di gestione automatica della memoria con garbage collection incrementale, che lo rende ideale per la configurazione, lo scripting e la prototipazione rapida del software. LUA è un linguaggio robusto, molto collaudato, ed è stato utilizzato in numerose applicazioni industriali (ad esempio, Adobe Photoshop e Lightroom), con particolare enfasi sui sistemi integrati (ad esempio, il middleware Ginga per la TV digitale in Brasile) e giochi (ad esempio, World of Warcraft e Angry Birds). Questo manuale approfondisce la sintassi dell’intero linguaggio attraverso una chiara analisi teorica unita a mirati esempi pratici. L’autore Mirco Baragiani è nato a Bologna il 15/01/1975. Appassionato di informatica e tecnologia fin dall’infanzia è un libero professionista e collabora attivamente in veste di editor ed autore con la casa editrice Area51 Publishing, per la stessa ha già pubblicato l’ebook “50 trucchi per iPad”, l’ebook “Siri: La guida definitiva”, l’ebook “Programmazione C: le basi per tutti” e la collana in 10 ebook “Corso di Corona SDK”. È l’autore dell’opera in fascicoli “Corso di programmazione iPhone, iPad e Mac” edito da Hobby&Work giunto alla quarta ristampa e ha coordinato in veste di editor l’opera “Programmare app per Mobile” sempre per lo stesso editore. Si occupa anche di progettazione e sviluppo software per sistemi mobile Apple e Android. Parallelamente all’informatica si diletta anche con l’arte contemporanea e ricerca nell’ambito del pensiero creativo attraverso svariate risorse digitali e analogiche.
(source: Bol.com)

Programmazione C & Strutturata: Tecniche di Progettazione & Programmazione

Il testo affronta le tecniche di progettazione di algoritmi, attraverso le quali giungiamo alla realizzazione dell’applicazione. L’obiettivo è di permettere al lettore di essere in grado di codificare le proprie idee in maniera indipendente dal linguaggio di programmazione che poi si sceglierà. Fondamentale in informatica è capire il concetto e saperlo sfruttare, quindi ci concentreremo molto sull’idea e sulla logica del costrutto e solo successivamente chiariremo come indicare al calcolatore la nostra volontà, attraverso il linguaggio di programmazione. Gli argomenti affrontati nel testo sono alla base della disciplina e sono sempre validi, indipendentemente dal linguaggio utilizzato
**