47361–47376 di 65579 risultati

Preda di ghiaccio

La quiete di uno sperduto villaggio del Wisconsin è sconvolta da un delitto atroce: tre persone (marito, moglie e la figlia adolescente) vengono trucidate e la loro casa data alle fiamme. Accorso sul posto assieme allo sceriffo, Lucas Davenport, ex detective della polizia di Minneapolis, si ritrova suo malgrado coinvolto nelle indagini.

Preda

Alisa ha l’aspetto di una diciottenne, ma è un vampiro nato cinquemila anni fa. Da allora la sua vita è una continua lotta contro l’istinto: nutrirsi ma non divorare, dissetarsi ma non uccidere. E soprattutto non svelare il proprio segreto, che non può condividere con nessuno, essendo l’ultimo vampiro sulla Terra. Almeno così credeva, prima che il capostipite della sua stirpe tornasse dalla tomba per ucciderla. Se vorrà sopravvivere, Alisa dovrà spezzare il sottile confine che separa l’umano dalla bestia, e stringersi tra le braccia di Ray, l’unico ragazzo in grado di aiutarla. Ray ha molte ragioni per temerla, ma l’attrazione che prova per lei è più forte della paura e lo spingerà oltre il limite, dove non è più possibile tornare indietro. Perché, come lui, Alisa è una preda, e se riuscirà a fuggire dal suo cacciatore non potrà farlo dalla sete che, sempre più fatale, la divora. Una storia terrificante e sensuale, che raccoglie in un unico volume i primi tre romanzi della serie “L’ultimo vampiro”.

Pratiche applicazioni di un dilemma filosofico

‘Con Il Club dei filosofi dilettanti McCall Smith compie un salto di qualità narrativa, avvicinandosi allo spessore di Agatha Christie.’ **Il Sole 24 Ore** ‘Uno scrittore meraviglioso, da leggere assolutamente.’ **The Guardian** ‘Un indiscusso maestro del romanzo.’ **Publishers Weekly** Isabel Dalhousie, filosofa e investigatrice, è ormai soprattutto una mamma premurosa, attenta alle esigenze del suo piccolo Charlie. Ma da inguaribile ‘intromettitrice’ continua ad avere la tendenza a occuparsi degli affari altrui, naturalmente a fin di bene. L’etica, per lei, non è per niente astratta, anzi, è parte della vita di tutti i giorni: dovrebbe dare il suo parere spassionato sull’esecuzione di un brano musicale che ha detestato? Dovrebbe pubblicare sulla rivista che dirige lo studio filosofico di un ex collega, anche se inadeguato da ogni punto di vista? Dovrebbe prestare dei soldi a un ragazzo che rimane vago sul motivo per cui ne ha bisogno? E poi c’è la nipote Cat, da aiutare con la gestione della gastronomia e del sempre più eccentrico Eddie, il commesso, e una crisi di coppia passeggera con Jamie, il suo giovane compagno, che la trascura per nuove amicizie. In mezzo a tutte queste preoccupazioni quotidiane, il suo spirito da detective non viene comunque meno: così quando in maniera fortuita, durante una conversazione, viene a conoscenza della vicenda di un medico la cui carriera sta per essere rovinata, forse ingiustamente, Isabel non riesce a tirarsi indietro e comincia a indagare, muovendosi con tatto e determinazione finché il caso, a suo modo, non verrà chiarito. Sullo sfondo di una inusuale Edimburgo estiva, vivace e invitante, Alexander McCall Smith trasmette al lettore empatia e calore umano attraverso una protagonista brillante e intelligente, ma soprattutto capace di vivere a fondo qualunque emozione. (source: Bol.com)

Il pozzo delle anime

Il pianeta sembra letteralmente crivellato di porte d’accesso, tutte anticamente costruite da una favolosa razza di ingegneri. Ma perchè lo chiamano il Pozzo delle Anime? Nathan Brazil, astronauta imbarcato sul mercantile Stehekin, sta per scoprirlo a proprie spese quando… Dimenticate per un momento le nostre anticipazioni sulla trama del romanzo e concentratevi su questo problema: se vi dicessero che un pianeta può letteralmente trasformare chiunque vi metta piede, ci credereste? Eppure, Nathan è costretto a farlo: davanti a lui, nel Pozzo delle Anime, un uomo pipistrello, una sirena e un centauro che un tempo sono stati esseri umani, sembrano la dimostrazione vivente che la metamorfosi è possibile. A Nathan non resta che scoprire: a) in cosa si trasformerà lui stesso, e b) qual è il mistero di questo spaventoso mondo.
Copertina: Oscar CHICONI

Il pozzo della solitudine

Nello splendore della villa di famiglia di Morton Hall, Sir Philip e Lady Gordon aspettano la nascita dell’erede. Quando anziché il maschio desiderato nasce una femmina, decidono comunque di chiamarla Stephen. La bambina crescendo rivela ben presto abitudini e atteggiamenti diversi dalle sue coetanee e la isolano da chi la circonda, costringendola a un’infanzia difficile e a una tormentata adolescenza. Raggiunta la maturità Stephen Gordon si innamorerà perdutamente di un’altra donna.
**

Power Inferno. Requiem per le Twin Towers. Ipotesi sul terrorismo. La violenza del globale

Contro le interpretazioni correnti dell’11 settembre, ma anche rispondendo alle letture «revisioniste» (le Torri sono crollate per un complotto interno della CIA), Baudrillard, sulla scia di «Lo spirito del terrorismo», riconsidera il fenomeno all’interno del Nuovo Ordine Globale. La potenza simbolica dell’attacco alle Twin Towers è moltiplicata dalla disperazione: quella dei dannati della Terra ma anche quella suscitata nel cuore stesso dell’Impero dalla sottomissione a una tecnologia integrale, a una realtà virtuale schiacciante. In questo senso il terrorismo «è il verdetto e la condanna che la nostra società pronuncia su se stessa».

Povera piccina

Se siete fra quanti ritengono che la partenza di zia Mame per l’India abbia ingiustamente sottratto alla vostra vita l’indispensabile correttivo di gag, frasi celebri e alzate d’ingegno, allora siete pronti per incontrare una sua sorella immaginaria, una ragazza di cui persino Mame – accusabile di tutto, ma non di ossequio al comune senso del pudore – avrebbe parlato con imbarazzo: Belle Schlumpfert. Belle nasce a Venezuela, nell’Illinois, da una madre troppo impegnata a far carriera presso la casa di Madam Louise per mettere su una famiglia come si deve. Che cosa veramente sia quella «casa», il lettore è libero di immaginarlo, ma nell’inattendibile, incontenibile, travolgente racconto di Belle è solo una dimora di artiste dove la piccina scoprirà una precoce, ma non per questo meno temibile, vocazione per lo spettacolo in ogni sua forma conosciuta. Una vocazione che Belle porterà alle sue estreme conseguenze, demolendo con la coerenza stilistica del suo coetaneo Ed Wood, e la grazia imperdonabile di Hrundi V. Bakshi in Hollywood Party, ogni commedia, film o varietà televisivo in cui le capiterà di comparire. Pensato inizialmente come la parodia definitiva di un genere – la biografia autorizzata, e per ciò stesso apocrifa, della grande star – e assemblato in mesi di lavoro, insieme al fotografo Cris Alexander, su un vero e proprio set, *Povera piccina* è una meravigliosa macchina comica a cielo aperto, che suscita anche solo in chi lo sfoglia le reazioni migliori, cioè le più sgangherate, mentre a chi lo legge istilla una strana tentazione, cui lo stesso Dennis finì per cedere: quella di passare al di là dello specchio e intrufolarsi, pazienza se in un ruolo di contorno, in una pagina qualsiasi del racconto.

Poteri straordinari

Il secondo romanzodi Finder, Poteri straordinari, racconta della scoperta di spie sovietiche nelle alte gerarchie dei servizi segreti americani ed esce nel 1994, poco prima che effettivamente esploda a livello pubblico il caso di Aldrich Ames, l’agente della CIA venduto ai sovietici e scoperto e condannato all’ergastolo alla fine del ’94.

Potere esecutivo

**UN UOMO POTENTE E SPREGIUDICATO, UN’AFFASCINANTE MAESTRA DI YOGA, DUE MONDI SOLO APPARENTEMENTE INCONCILIABILI…**
Logan Grant si è reso conto di essere finito nei pasticci non appena ha messo gli occhi su Chandler. Ha accettato l’affare che lei gli proponeva perché voleva ricavarne un buon profitto ma… adesso è lei che vuole. E accetta di partecipare a un gioco in cui amore, desiderio e potere si mescolano pericolosamente. La posta in gioco sono milioni di dollari, ma Logan riuscirà ad averli solo se otterrà il anche il cuore di Chandler. Chandler Santell ha sempre evitato uomini ricchi e potenti che credono più nei soldi che nell’amore. Ma quando il suo prestigioso Centro di yoga si trova sull’orlo del fallimento, l’unico uomo che può aiutarla è Logan Grant, il peggior squalo nel mondo della finanza. E Chandler è disposta a tutto per salvare il suo sogno. Proprio tutto.
**
### Sinossi
**UN UOMO POTENTE E SPREGIUDICATO, UN’AFFASCINANTE MAESTRA DI YOGA, DUE MONDI SOLO APPARENTEMENTE INCONCILIABILI…**
Logan Grant si è reso conto di essere finito nei pasticci non appena ha messo gli occhi su Chandler. Ha accettato l’affare che lei gli proponeva perché voleva ricavarne un buon profitto ma… adesso è lei che vuole. E accetta di partecipare a un gioco in cui amore, desiderio e potere si mescolano pericolosamente. La posta in gioco sono milioni di dollari, ma Logan riuscirà ad averli solo se otterrà il anche il cuore di Chandler. Chandler Santell ha sempre evitato uomini ricchi e potenti che credono più nei soldi che nell’amore. Ma quando il suo prestigioso Centro di yoga si trova sull’orlo del fallimento, l’unico uomo che può aiutarla è Logan Grant, il peggior squalo nel mondo della finanza. E Chandler è disposta a tutto per salvare il suo sogno. Proprio tutto.

Il potere della spada

Manfred De La Rey e Shasa Courteney sono figli della stessa madre, ma non lo sanno e neppure lo sospettano. Seguiranno destini paralleli, per quanto diversi: il primo conoscerà lo squallore e la desolazione delle baraccopoli sorte in Sudafrica come altrove in seguito alla Grande Depressione del ’29; il secondo, il fasto e l’agiatezza dorata dei proprietari di miniere, pur giungendo entrambi a un passo dallo sconfinamento nella condizione opposta che invertirebbe le parti. Saranno uniti da un tragico avvenimento, la guerra, e da due passioni comuni: lo sport e la politica. Sempre, naturalmente, si troveranno su fronti avversi, senza riconoscersi come fratelli ma anzi guatandosi come nemici mortali: si scontreranno più d’una volta, e il lettore non saprà per chi parteggiare sotto l’effetto contrastante delle luci con cui l’autore ora illumina ora adombra i personaggi, senza mai consentire di distinguere nettamente eroismo e millanteria, generosità e calcolo, dedizione e viltà. ‘In Sudafrica un uomo può essere pieno di ottimismo all’alba e disperato a mezzogiorno’, leggiamo a un certo punto del romanzo, e ci rendiamo conto di trovarci di fronte a una delle formule dalle quali scaturisce la magia della pagina di Wilbur Smith.
**ENTRA A FAR PARTE DEL CLUB DEI LETTORI DI WILBUR SMITH SU:
WWW.WILBURSMITH.IT
CURIOSITÀ, ANTEPRIME, GADGET E CONTENUTI GRATUITI IN ESCLUSIVA**
(source: Bol.com)

Il potere dell’amore

Ivy aveva trovato il grande amore, Tristan, ma la loro felicità è stata spezzata da un terribile incidente, in cui purtroppo il ragazzo ha perso la vita. Tornato nel mondo dei vivi come angelo, e convinto che la sua morte sia stata frutto di un piano ben congegnato, Tristan cerca disperatamente di entrare in contatto con Ivy, per proteggerla da una minaccia incombente. Si affida quindi all’aiuto di una medium, Lacey, e impara a comunicare con gli esseri umani tramite la forza del pensiero. Tuttavia, dopo l’incidente Ivy ha smesso di credere negli angeli custodi e tutti gli sforzi di Tristan restano vani. Ma non c’è tempo da perdere: qualcuno ha in mente di eliminare Ivy, e sembra che niente e nessuno possa fermarlo.

Il potere del numero sei

Siamo arrivati in nove, ma abbiamo subito dovuto separarci per far perdere le nostre tracce. Perciò ci siamo nascosti, in attesa di sviluppare i poteri di cui disponiamo. Io ho trovato rifugio nell’orfanotrofio di Santa Teresa, in Spagna. Settimana dopo settimana, ho cercato di fare amicizia con le altre ragazze, ma erano troppo diverse da me. Avrei dato qualsiasi cosa pur di riabbracciare gli altri otto, sebbene sapessi che era impossibile. Poi è apparsa la prima cicatrice. Ho capito subito cosa significava: loro avevano ucciso il Numero Uno. E, nel giro di pochissimi giorni, ecco altre due cicatrici: anche Numero Due e Numero Tre erano stati eliminati. Ormai aspettavo la notizia della morte di Numero Quattro… invece all’improvviso è cambiato tutto. In televisione hanno mostrato le immagini di un paesino degli Stati Uniti, Paradise, colpito da un attentato terroristico. Il colpevole, secondo i media, è un ragazzo della mia età: John Smith. Ma sono certa che non è così… Lui è il Numero Quattro e adesso è in grave pericolo. Non posso più restare in disparte. È giunto il momento per cui mi preparo da tutta la vita. Io sono il Numero Sette. E sono pronta a entrare in azione.

Il potere del gesto

Questo libro svela ciò che si nasconde dietro i segni e i gesti delle persone che ci stanno di fronte attraverso il fascino del linguaggio non verbale. Scoprire il significato di questa comunicazione segreta e comprenderne l’utilizzo diventa un percorso per appagare le proprie e le altrui esigenze emotive, per ottenere il consenso del partner, con i figli, nell’ambito professionale e per autorealizzarsi. La comunicazione non verbale non è, in questo libro, rappresentata come semplice lettura dei segnali del corpo, ma è invece presentata come uno strumento in grado di gestire l’interazione comunicativa, offrendo reali servizi emotivi all’interlocultore a seguito delle sollecitazioni dell’operatore e delle risposte del soggetto.
**

Il potere dei sogni

«Sogniamo che un altro mondo è possibile e realizzeremo quest’altro mondo possibile » afferma Luis Sepúlveda, e la sua non è solo una dichiarazione d’intenti. Lo scrittore cileno usa, come ci ha abituati, il suo talento di narratore per denunciare le iniquità del paese in cui è nato e che ama, di quello in cui ha scelto di vivere e più in generale del mondo. L’impegno civile che qui lo spinge ad accusare un’informazione drogata, a deprecare «l’indegno pantano che è oggi l’Iraq», a maledire le guerre e a indignarsi per le vittime della tortura o del fuoco amico ha la stessa profonda radice umana dell’emozione con cui ricorda i compagni e le compagne che hanno militato insieme a lui nei tempi felici del mandato di Salvador Allende, o con cui omaggia gli amici di sempre.
Un forte sentimento d’umanità è, dunque, il filo rosso che unisce le storie e le riflessioni qui raccolte, sempre segnate da una convinta, appassionata partecipazione al destino degli emarginati, dei dimenticati, delle vittime.

Un posto nel tuo cuore

Sono trascorsi cinque anni, ma per Melissa le ferite non si sono ancora rimarginate.
Il ricordo della sua terra, il Guatemala, dove il padre aveva una fattoria, del suo uomo, Diego Laremos, coraggioso e passionale, della sua gente, così legata alle tradizioni e, purtroppo, ai preconcetti è ancora vivo in lei.
E, soprattutto, il dolore provato dovendo lasciare tutto è difficile da scacciare.
Solo una cosa è riuscita a salvare: Matthew, il bimbo avuto da Diego, che non ha mai conosciuto il padre.
Ma adesso il destino ha deciso di farglielo incontrare…