46977–46992 di 75864 risultati

Il segreto di Barore

Il segreto di Barore, ambientato in Sardegna tra Arzana e Capoterra negli anni 1930-1946, e imperniato su due personaggi principali, Barore Pisano di Arzana e Peppino Mameli di Capoterra – che si contendono, ciascuno, più o meno la metà del racconto – scorre veloce e drammatico dalla prima all’ultima pagina. La descrizione psicologica dei personaggi è profonda, drammatica da tragedia greca: Barore, la cui cupidigia trascinerà nel baratro la moglie, i suoi quattro amici complici e se stesso, è il capobanda deciso, volitivo, crudele, i cui ordini secchi e precisi non ammettono repliche Ma il capo riportò subito alla realtà tutti quanti (…) e un brivido corse sulle spalle dei quattro, lo stesso Peppino ammutolì e non osò più replicare al capo. È in grado di tacitare anche la propria coscienza: Fece presto a dimenticare i rimorsi e prese a pensare unicamente a se stesso e alla sua sopravvivenza. Non bisogna piangere i morti (…).

Il segreto delle tre pallottole

È quasi inevitabile che ogni affermazione circa la fusione fredda crei intorno a sé un’atmosfera da “teoria del complotto”. E, altrettanto fatalmente, ci si trova a compiere d’un tratto un balzo all’indietro nel pieno della Guerra Fredda, con il consueto corredo di spie, verità negate, spiegazioni taciute. Di certo rimane soltanto un palese e totalmente anacronistico tentativo di occultare una nuova generazione di armi che utilizza l’uranio in varie forme. L’uranio del primo tipo serve a nascondere l’uranio del secondo tipo, pretendendo che le tracce lasciate da questi due tipi di uranio siano in realtà tracce di uranio di un terzo tipo: quello più innocuo. Di tangibile rimangono le tante vittime lasciate sui campi degli ultimi scenari di guerra, abbandonate al loro destino senza fonti ufficiali in grado di spiegare la ragione della loro morte o le motivazioni delle loro malattie. “Il segreto delle tre pallottole” ha l’ambizione di raccogliere le fila di un argomento scomodo, riportando le voci di chi ha dedicato e continua a dedicare la propria vita allo studio di sofisticati processi nucleari che potrebbero avere straordinarie-applicazioni civili.

Il segreto delle rose d’autunno

«Il profumo è la chiave dei nostri ricordi. I fiori d’arancio amaro nei campi, l’aroma dello zafferano nei mercati all’aperto, la ricchezza dell’incenso nelle chiese, il fresco sentore dell’acqua di colonia della gente a passeggio la sera nei paesi. È la Spagna. È il mio passato. Il mio futuro.» Sulle colline di Valencia, una casa abbandonata nasconde segreti a lungo dimenticati. È rimasta disabitata per settant’anni, dai tempi della guerra civile: solo ora una donna riapre le porte per entrare nel giardino incolto straripante di fiori e profumi, e varcare la soglia imbiancata dal sole. Per Emma quella casa rappresenta l’ultima eredità della madre, e un modo per ricominciare dopo aver lasciato il suo lavoro – e la sua passione – di profumiera a Londra. Ma per sua nonna Freya, che ha partecipato alla guerra con i repubblicani – come Hemingway, Capa e Gerda Taro –, le mura della villa nascondono ricordi terribili, una storia di sconfitte cruente, amori impossibili e famiglie distrutte dalla violenza. Una storia che rivelerà a Emma la verità sulle sue origini e le farà scoprire un nuovo futuro. Ne “Il segreto delle rose d’autunno”, suspense, amore e passione si intrecciano sullo sfondo di un’ambientazione particolarmente affascinante: la Spagna di oggi e quella degli anni Trenta – piena di calore, profumi e immagini che non si dimenticano – con i suoi eroi e i suoi personaggi leggendari.

Il segreto della Old Tom

Una busta consegnata da un uomo misterioso con un messaggio sibillino  *”Se veramente sei capace vieni alla locanda Old Tom e scopri il segreto”*. Non serve altro per fare immergere il lettore in un’altra affascinante avventura per l’ottocentesco detective dell’occulto Roberto Price. Dallo stesso autore di “La maledizione del Teschio”.

Il segreto della Genesi

Londra. Efferati delitti scuotono la città, in una scia che presto si espande fino agli angoli più remoti delle isole britanniche. L’ispettore Forrester, di Scotland Yard, brancola nel buio. Ci sono solo pochi indizi che sembrano puntare verso una tradizione occultista sotterranea e potente. Chi c’è dietro quelle esecuzioni rituali? E perché i fatti di sangue sono sempre accompagnati da strani scavi nelle vicinanze? Sito archeologico di Gobekli Tepe, deserto della Turchia orientale. Il giornalista Robert Luttrell, inviato sul posto per un incarico di routine dopo una pericolosa missione, stringe amicizia con il direttore degli scavi, l’archeologo tedesco Franz Breitner, e la sua affascinante assistente Christine. Rob apprende così la straordinaria storia del tempio più antico del mondo, costruito dodicimila anni fa e misteriosamente sepolto duemila anni dopo. E poi scoperto per caso in un’area che rappresenta forse la culla della civiltà, una zona in cui ancor oggi sopravvivono culti antichissimi, che precedono le religioni monoteiste, come il culto degli angeli. Ma qualcuno non vuole che gli scavi proseguano, ed è disposto a uccidere purché il segreto di quel tempio rimanga nascosto. Un segreto gelosamente custodito da millenni, eppure sotto gli occhi di tutti, nel libro della Genesi. Fondato su scoperte reali ma, fino a oggi, poco note, “Il segreto della Genesi” è un thriller epico, avventuroso e capace di rivelare… forse più di quanto vorremmo sapere.

Il segreto della collana di perle

Caroline riceve in eredità una collana di perle, un dono che si tramanda da generazioni tra le donne della sua famiglia. Decisa a staccare la spina per un po’, per lasciarsi alle spalle la crisi che sta vivendo con il marito, si rifugia in una casa sul mare. Qui, immersa nella pace e nella tranquillità, inizia a fare ricerche per ricostruire la storia delle sue antenate. Grazie ai diari di nonna Rose e alle lettere private di sua madre Helen, Caroline scopre vicende femminili molto diverse tra loro eppure segnate da errori e difficoltà comuni, soprattutto nelle relazioni sentimentali. Storie di grandi amori e tradimenti, di sacrifìci e infelicità, che si snodano dai primi anni del Novecento, tra le due guerre, fino al passato più vicino a Caroline. Vite legate da un riconoscibile filo rosso, la collana di perle. Riuscirà, Caroline, a sottrarsi a un destino che sembra già segnato? Saga familiare e sentimentale, “Il segreto della collana di perle” è un romanzo pieno di passione che abbraccia le vite di tre donne fragili e affascinanti, che percorrono un secolo di storia, dall’inizio del Novecento ai giorni nostri.

Il segreto del vecchio mulino

Un vecchio, imponente mulino viene completamente rimesso a nuovo e destinato ad abitazione del personale di servizio di una grande industria elettronica, nel perimetro della quale è dislocato. Fin qui nulla di strano: ma il giorno in cui i due Hardy si accorgono che la ruota del mulino ha la straordinaria e inconsueta abitudine di mettersi a girare da sola quando qualcuno le si avvicina troppo, allora le cose si fanno alquanto più complicate. Se a ciò si aggiunge che l’industria elettronica in questione sta procedendo a ricerche segretissime, e che una banda di spie è decisa a tutto pur di trafugarne i progetti, si potrà capire il vivo interesse dei due giovani investigatori per il vecchio mulino dalle strane abitudini, e per l’enigmatica gente che lo abita. Il gioco questa volta è pericoloso, perché le spie credono fermamente nella capacità persuasiva delle armi da fuoco e di tutti gli arnesi esplosivi in generale, e non esitano a valersene anche a sproposito. Tuttavia Frank e Joe riusciranno a far luce sul complesso e rischioso caso.

Il segreto del vampiro

William Cuyler Thorne, un tempo mortale e premuroso padre di famiglia, è ora un vampiro a caccia di sangue e di donne bellissime e ha una copertura come stimato cittadino della società di Savannah. Nonostante la sconfitta di Reedrek, spietato vampiro giunto negli Stati Uniti dal vecchio continente per distruggere William, i seguaci del suo nemico sono ancora in vita e non si fermeranno finché non avranno ottenuto una guerra a oltranza. A contrastare questa feroce banda di succhiasangue europei ci sono Jack, vampiro dalle abilità notevoli, la voluttuosa seduttrice Eleanor, che William ha trasformato da poco in sua compagna per l’eternità, e Werm, deciso a calarsi nella parte del tipo tosto e aggressivo. Mentre William e la sua squadra si preparano alla resa dei conti, è una donna a rappresentare la loro unica speranza di vincere, una vampira dai poteri straordinari che tiene il destino dei vampiri nelle proprie pericolose, piccole mani.

Il segreto del tesoriere

Quando Kitely, un ex agente investigativo, viene trovato strangolato in un bosco, tutti pensano a un’aggressione a fine di rapina… Poi affiorano confusi indizi, che sembrano rimandare a una storia ormai sepolta da molti anni… Qualcuno non ha dimenticato, e forse Kitely è solo la prima vittima…Joseph S. FletcherJoseph Smith Fletcher nacque a Halifax e, rimasto orfano a otto mesi, crebbe con la nonna a Darrington, nello Yorkshire. A diciotto anni partì per Londra, dove iniziò a scrivere per alcuni giornali. Pubblicò novelle, poesie, biografie, commedie e drammi teatrali, ma il suo nome è rimasto legato ai racconti polizieschi e del mistero. Si interessò inoltre di archeologia e antiquariato. I suoi gialli sono stati tradotti in molte lingue: in Italia la sua notorietà si è particolarmente diffusa nel periodo tra le due guerre e nel secondo dopoguerra.

IL SEGRETO DEL MINOTAURO

Creta, 1937. Quale indescrivibile mistero si nasconde dietro la spedizione archeologica del professor Newcomb? A uno a uno tutti coloro che hanno partecipato agli scavi vengono uccisi in modo orrendo, mentre qualcuno si affretta a far sparire un’antica pergamena che descrive un bizzarro enigma. Solo Sir Basii Ward è pronto a raccogliere la straordinaria sfida, anche a costo di risvegliare la più spaventosa delle maledizioni.

Il segreto del millennio

Un segreto talmente potente da sconvolgere gli equilibri del mondo, e da consentire a chi lo controlla di realizzare tutti i suoi sogni più ambiziosi. Per questo è stato nascosto nell’oscurità, sepolto per mille anni nel tentativo di sottrarlo a mani avide che lo avrebbero utilizzato per i propri fini personali. Ma qualcosa è trapelato, e personaggi misteriosi tramano nell’ombra per impadronirsene.

Ogni pezzo della scacchiera era unico, un gioiello inimitabile; ogni scacco racchiudeva un misterioso potere. Ma dietro la leggenda della scacchiera di Carlo Magno si cela una straordinaria verità ed una giovane americana esperta di computer è vicina, vicinissima a scoprirla. Ma non è la sola ad aver intuito… Dalla casbah di Algeri ai quattro angoli del mondo, un'appassionante storia fantasy intreccia la favola alla realtà, il potere agli intrighi, l'azione all'enigma. Un eccitante viaggio oltre i confini del tempo e dell'impossibile.

Il segreto del lago

In vista dell’esame di ammissione a una prestigiosa scuola superiore, quattro coppie di genitori decidono di trascorrere l’intera estate nella villa di uno di loro, dove un insegnante impartirà ai figli lezioni private. Un luogo apparentemente idilliaco, immerso nella natura, sulle placide sponde del lago Himegami. Eppure, una strana atmosfera si respira dietro il regime di studio estenuante dei ragazzi e l’eccessiva coesione degli adulti. L’ansia del successo e la paura del fallimento sono palpabili. Solo Shunsuke Namiki, che si unisce al gruppo per ultimo, sembra estraneo a queste emozioni: non vuole forzare le scelte del figlio adottivo, e, distratto da una relazione con la segretaria, sta pensando al divorzio. Fino a quando la sua amante non viene trovata morta, e sua moglie confessa: «L’ho uccisa io, le ho sfondato il cranio».
Sconvolto e divorato dai dubbi, aggravati dalla misteriosa condotta del gruppo deciso a coprire l’omicida, Namiki comincerà a indagare. Perché mai sei persone rispettabili dovrebbero correre il rischio di complicità in un omicidio? Per pura amicizia? In un crescendo di tensioni di coppia, verità non dette e ricostruite, dilemmi etici e ambiguità morali, sarà il segreto stesso a reclamare una risposta, dalle profondità torbide e oscure in cui è stato gettato: l’ambizione degli adulti ha generato mostri, ma ormai è troppo tardi per ravvedersi. E, tuttavia, qualcosa sfuggirà infine alla giustizia, perché un tassello mancante, insospettabile, dopo aver messo Namiki sulle tracce dell’assassino, lo costringerà, come gli altri prima di lui, a un compromesso fatale, senza lasciare via di scampo, se non il silenzio.

Il segreto del Grace College

Un party di benvenuto in riva al Lake Mirror: così vengono accolte le matricole dal Grace College, una prestigiosa università riservata ai migliori studenti del Paese. Ma la festa rischia di trasformarsi in tragedia quando Robert Frost, uno tra gli alunni più brillanti del primo anno, si getta all’improvviso nelle gelide acque del lago e, una volta tratto in salvo, racconta di aver visto una ragazza dai capelli blu tuffarsi da uno scoglio senza più riemergere. Nessuno però ha notato niente, e Robert diventa subito lo zimbello del campus. Soltanto sua sorella Julia gli crede e decide d’indagare, anche perché fin dal loro arrivo in quel luogo inaccessibile, annidato in una sperduta valle delle Montagne Rocciose, lei ha percepito un’atmosfera ostile e minacciosa. E soprattutto perché una ragazza è davvero scomparsa. Si tratta di Angela, la caporedattrice del giornale universitario, che tuttavia è su una sedia a rotelle e di certo non ha i capelli blu. Sebbene Julia sembri determinata a dimostrare che il fratello non è né pazzo né bugiardo, in realtà il suo scopo è ben diverso: deve evitare che lei e Robert attirino troppo l’attenzione, altrimenti qualcuno potrebbe scavare nel loro passato e scoprire il terribile segreto che li ha costretti ad abbandonare tutto ciò che avevano di più caro…

Il segreto del figlio

C’è un paradigma fondamentale del figlio nella cultura occidentale: Edipo e la sua tragedia, che indica nel conflitto generazionale, nel contrasto con l’autorità paterna, nel desiderio di prendere il posto del padre accanto alla madre il nodo più profondo dell’essere figli. Ma questo paradigma è ancora così valido, in un’epoca come la nostra che ha visto evaporare l’autorità del Padre, e non considera più la Madre solo una genitrice, ma anche una donna? Portando a conclusione il ragionamento iniziato ne ”Il complesso di Telemaco” e ”Le mani della madre”, Massimo Recalcati lavora sulla fisionomia psichica dei figli nel mondo di oggi e indica la possibilità di un superamento dell’Edipo, a partire dalla parabola evangelica del figliol prodigo, che apre una possibilità invisibile al mito greco: quella del ritorno alla legge del padre e della capacità del padre di festeggiare quel ritorno. Perché i nostri figli vivono immersi in un mondo che mai come oggi è quello del godimento cieco e vuoto, e a volte sembrano lontani, forse perduti. Tuttavia, come Recalcati indica, attingendo alla sua esperienza clinica, ma anche lavorando con grande originalità su figure di figlio come Amleto o Isacco, c’è sempre la possibilità che un figlio si ritrovi, e venga ritrovato.
(source: Bol.com)

Il segreto dei tre campanili

Un’insegnante scompare e il suo cadavere viene ritrovato nelle acque della laguna di Venezia. Una collega, Arianna Carraro, insospettita da strani eventi che sembrano collegati alla morte dell’amica, decide di scoprire la verità e trova un valido alleato nell’affascinante professor Martin, interessato quanto lei a risolvere il mistero. Tutti sembrano colpevoli in quella che si rivelerà una vera e propria caccia al tesoro, giocata tra i locali di una scuola, antico convento veneziano, e le barene della Laguna Nord, grazie alla comparsa di alcuni indizi dal passato. Un’incredibile storia che sembra scriversi da sola a ogni scoperta dei due improvvisati investigatori, alle prese con preziosi manoscritti e reperti archeologici, guidati dall’istinto e da una misteriosa mappa che raffigura tre campanili allineati. Preoccupata di rendere giustizia alla collega morta in modo violento e inspiegabile, Arianna non si accorge di interessarsi un po’ troppo al professor Martin. Ma in fondo chi è quest’uomo dagli splendidi occhi azzurri, comparso al momento giusto e che sembra nascondere un segreto?=== Biografia dell’Autrice ===Roberta Di Odoardo vive a Venezia dove è nata il 2 marzo 1965.Diplomata all’Istituto Magistrale, oggi insegna con entusiasmo in una scuola primaria di Venezia. Sposata, ha tre figli: Arianna e i gemelli Mattia e Giorgia. Pur avendo scritto continuamente nel corso della sua vita, solo da qualche anno ha trovato il coraggio di condividere con altri i suoi testi convinta che scrivere, quale piacere di raccontare e raccontarsi, sia un percorso continuo e inesauribile. Adora la propria città, il mare, la Storia e i misteri, tutti elementi che, in qualche modo, si intrufolano sempre nei suoi scritti.