46705–46720 di 65579 risultati

La schiavitù del capitale

Il capitalismo ha vinto, ma forse è solo un tornante della storia Proprio come l’Idra, il mostro mitologico le cui teste, mozzate da Ercole, avevano il potere di rinascere raddoppiandosi, il capitalismo, un tempo solo occidentale oggi planetario, ricompare sulla scena del mondo riproponendo nuove e più sofisticate forme di schiavitù. Ma se è vero che dai grandi conflitti del ‘900 il capitalismo è uscito vincitore trionfando su ogni rivoluzione, è altrettanto vero che ”l’uguaglianza è una necessità che si ripresenta continuamente, come la fame”. Nella trama della storia qual è il posto di questo anelito, proprio delle religioni di salvezza e del comunismo moderno?
(source: Bol.com)

Schiavi Moderni

”La legge Biagi ha introdotto in Italia il precariato. Una moderna peste bubbonica che colpisce i lavoratori, specie in giovane età. Ha trasformato il lavoro in progetti a tempo. La paga in elemosina. I diritti in pretese irragionevoli. Tutto è diventato progetto per poter applicare la legge Biagi e creare i nuovi schiavi moderni.”
(Beppe Grillo)
(source: Bol.com)

Schiavi dell’inferno

La novella da cui è stato tratto il celebre film Hellraiser (1987) e che ha dato vita all’iconico personaggio di Pinhead. L’insaziabile appetito di Frank Cotton per i piaceri più estremi lo ha condotto a risolvere l’enigma della scatola di Lemarchand, un portale in grado di garantire l’accesso a un mondo extra-dimensionale abitato dai Cenobiti, membri di un ordine religioso dedicato a insondabili ed estremi piaceri carnali, che lo hanno imprigionato in uno stato di non-esistenza di eterna tortura e sofferenza. Ma la moglie di suo fratello, Julia, ha scoperto un modo per riportare in vita Frank e liberarlo dalla sua prigione di dolore, anche se il prezzo da pagare sarà terribile. Illustrazione di copertina di Daniele Serra.
**

Schiavi degli invisibili

Il genere umano è già stato conquistato da altre “intelligenze”? E’ forse posseduto da forme di vita inimmaginabili, ma non per questo meno temibili e proterve?
Sì, l’umanità è schiava di spaventosi Vitoni, sfere di energia elettromagnetica, invisibili all’occhio dell’uomo, di cui sfruttano spietatamente le energie nervose. Globi azzurri di un metro di diametro, fosforescenti, fluttuanti nell’aria, hanno bisogno, per ottenere le energie nervose di cui si nutrono, di provocare le più catastrofiche emozioni nella psiche umana: e per giungere a questo devono scatenare guerre, passioni, delitti, ininterrottamente.
Ma un piccolo gruppo di uomini s’accorge di questa schiavitù a favore degli Invisibili e a sua volta dichiara guerra ai Vitoni. Questi hanno scatenato gli orrori di una guerra atomica tra asiatici da una parte ed euro-americani dall’altra. Ma gli uomini hanno scoperto finalmente il mezzo di “vedere” gli Invisibili. E da questo momento la sorte dei Vitoni è decisa.
* * *
Il codice ISBN è stato assegnato a posteriori dalla casa editrice, a partire da giugno 1993, e si riferisce alla prima edizione e a tutte le successive ristampe.

Schiavi d’amore

William Powell, fedele alla causa degli abolizionisti, collabora in segreto con il reverendo Bowman per salvare gli schiavi fuggiaschi dall’atroce destino che li attenderebbe se fossero rispediti nelle piantagioni del Sud. Nella sua vita non c’è posto per futili distrazioni, e men che meno per la passione bruciante che Bronwyn Davies ha saputo risvegliare nel suo cuore solitario. Ma quando quella dolce e battagliera fanciulla gallese, per aiutarlo nella causa, perde il lavoro e con esso la possibilità di mantenere la famiglia, William si sente moralmente obbligato a offrirle un posto come cuoca in casa propria. All’alba della guerra civile, in una terra tormentata, popolata da traditori ed eroi, si dipana la struggente storia di Bronwyn e William e di un amore, il loro, destinato a durare in eterno.
(source: Bol.com)

Schiava

Certo gli eleganti damerini dell’ottocentesca Londra sono ben diversi da come un “vero uomo” dovrebbe essere.
O almeno, così la pensa la giovane e bellissima lady Diana Davenport, per la quale i veri uomini si trovano solo nelle pagine dei libri di storia, di cui è appassionata. Tanto appassionata da non saper resistere alla tentazione, quando trova un elmo antico, di indossarlo.
Una tentazione che si rivelerà fatale; l’insolito copricapo provoca infatti un mancamento alla giovane, che riprenderà i sensi in un posto molto, molto lontano nel tempo: il villaggio di Aquae Sulis, colonia romana del I secolo d.C.
Davanti a lei, in tutta la sua potenza, ecco il generale Marcus Magnus, austero, forte, arrogante, incollerito… e tale e quale a un vero uomo!
Per Diana vederlo e esserne irrimediabilmente attratta è cosa sola, ma l’aitante soldato rifiuta di credere che la splendida straniera venga dal futuro ed è invece convinto che sia una spia dei druidi, destinata quindi a diventare la sua schiava…

Scheletri nel Mississippi

“Nel tumulo 2 B c’è uno scheletro di cavallo”, annuncia l’assistente del dottor Kincald, un archeologo che sta scavando in prossimità del Mississippi. Ora, il 2 B è un tumulo funerario indiano che risale al Xlll secolo dopo Cristo, mentre il cavallo è stato importato in America soltanto alla fine del secolo XV. La cosa chiaramente non quadra. E tanto meno quadra il successivo rinvenimento di corrosi bossoli d’armi automatiche. Assurdo, dice il dottor Kincald. Eppure una spiegazione c’è. La chiave del mistero è lì a due passi, in una vecchia cassetta di munizioni sepolta nel tumulo 2 A. Ma gli archeologi non la troveranno che alla fine dei loro scavi e del romanzo.
Copertina di Karel Thole

Scheggia

###
Kay Norris, giovane donna affermata, si trasferisce nel lussuoso quartiere di Carnegie Hill, nel centro di Manhattan, in un palazzo alto, denominato “scheggia”. Un uomo la osserva. La scruta mentre disfa le valigie, mentre rifà il letto. L’uomo domina l’edificio, fra le cui strutture si nasconde un terribile segreto…
**

Schegge di vetro

Un uomo che usa la sua mente come un’onnipotente macchina da scrivere. Un gruppo di amici affiatati che diventa una setta capace di assorbire e divorare qualunque elemento disturbante esterno. Uno stagno le cui erbacce infestanti sembrano vivere di vita propria. Una rapina notturna dagli esiti imprevedibili. Una lotta per la proprietà terriera fra due proprietari di fondi confinanti che non si ferma neanche di fronte all’omicidio. Dodici inquietanti scenari da leggere con il fiato sospeso.
(source: Bol.com)

Schegge di verità

*Qualsiasi cosa per riaverla. Qualsiasi cosa per riaverle entrambe.*
Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre mentre tornano dal cinema. Una delle due riesce a fuggire, ma non ricorda nulla, né del rapimento né del suo passato. Il suo aiuto potrebbe essere determinante per la polizia, se solo riuscisse a mettere insieme le schegge di verità che come lampi le attraversano la mente. Il volto che però vede nello specchio continua a esserle del tutto estraneo.
Le indagini possono dunque partire solo dal bosco, teatro della fuga, e dalla spessa nebbia che blocca la sua memoria. A guidarle è il commissario Emilio Arco, con l’aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva in grado di percepire la paura delle persone, e di uno psichiatra, coinvolto per motivi che oltrepassano la sfera professionale.
Monica Lombardi tesse con maestria una tela investigativa ricca di colpi di scena, in un giallo psicologico che scava negli abissi della mente umana.
**

Scettri. Le cronache di Corus

Dopo un disastroso cataclisma che ha distrutto la civiltà ponendo fine all’età dell’oro, Corus è un mondo doverli umani, gli animali e le misteriose creature soprannaturali si combattono senza tregua. La magia, ormai scomparsa da secoli, non è stata però del tutto dimenticata. Alucius e l’amata Wendra vivono trepidanti l’attesa del loro primo erede, mentre il paese è invaso dalle forze nemiche. Comprensibilmente restio ad abbandonare la pace domestica, Alucius dovrà però guidare l’esercito alleato per domare una rivolta a sfondo religioso, neutralizzare le temibili armi dei seguaci della Matrice e affrontare una potenza diabolica che mira a dominare il mondo di Corus. Fortunatamente Alucius dispone di un potente alleato: il suo magico Talento.

Scene dalla vita di un villaggio

Scene dalla vita di un villaggio by Amos Oz
Un uomo capita, quasi per caso, in un pittoresco villaggio d’Israele, Tel Ilan. Tutto sembra immerso in una quiete pastorale, ma in quell’armonia formicolano segreti, fenomeni inquietanti, tresche amorose, eventi di sangue. Tocca al visitatore cercare di svelare l’enigma o accettare i misteri. Come quello di Benni Avni, sindaco del villaggio, che un giorno riceve un biglietto dalla moglie con solo quattro parole: “Non preoccuparti per me”. Il marito la cerca in casa, in un rifugio antiaereo in rovina, in una sinagoga vuota, in una scuola… Non sapremo mai dov’è finita la moglie di Benni Avni. Né sapremo mai l’identità di quella donna, vestita da escursionista, che appare davanti all’agente immobiliare Yossi Sasson. O che cosa è successo al nipote della dottoressa Ghili Steiner, che doveva arrivare al villaggio con l’ultimo pullman ma non si è mai visto. O chi sia lo strambo Wolf Maftzir, che si infiltra nella vita e nella casa di Arieh Zelnik. Qualcosa di terribile è accaduto nel loro passato. Qualcosa non è stato preservato nelle loro memorie eppure esiste da qualche parte, nelle cantine, negli oggetti, rivissuto ancora e ancora attraverso il dimenticare, in attesa del momento della rivelazione.

Scende l’oscurità. La guerra dei regni: 2

Il continente Derlavai è scosso da una guerra globale. Pochi sono i regni che riescono a sfuggire a questa epidemia di odio e distruzione. L’esercito algarviano raccoglie i Kauniani nei vari regni occupati per mandarli a ovest, verso Unkerlant, in campi di lavoro. I Kauniani rimasti si preoccupano di quale possa essere il destino dei loro cari, ma si lasciano convincere dalle bugie degli Algarviani. Nel regno di Kuusamo, nel frattempo, gli studiosi delle arti magiche fanno a gara per scoprire la relazione tra le leggi di somiglianza e di contagio. Corrono strane voci circa i campi di lavoro algarviani, nascono tremendi sospetti cui sembra impossibile dare ascolto. Ma i maghi conoscono la verità…
**

La scelta

Travis è un giovane veterinario convinto di non essere destinato alle relazioni a lungo termine. Gabby è un’affascinante pediatra con tutte le carte in regola per fargli cambiare idea. Dopo un primo, burrascoso incontro, pian piano i due si innamorano e capiscono di non poter fare a meno l’uno dell’altra. Un giorno, però, la vita di lui subisce una drammatica svolta.
Straziato dal dolore e dilaniato dai dubbi, Travis continua a porsi la stessa, angosciante domanda: fino a che punto si può arrivare per amore? Un romanzo delicato e intenso che vi farà commuovere e sognare.
(source: Bol.com)

Una scelta sconveniente

Inghilterra, 1817 – Lady Chelsea Mills-Beckman è decisamente una gentildonna da sposare, incantevole, intelligente, anche se forse un po’ troppo arguta. Eppure non c’è pretendente che le vada a genio. Quando il fratello, Conte di Brean, le impone il più sgradevole dei possibili partiti, Chelsea trova un’unica soluzione, per quanto sconveniente: la fuga. Ma per portare a compimento il suo piano ha bisogno di un complice, qualcuno come il maggiore dei figli illegittimi del Marchese di Blackthorn, Oliver Beau, disposto a sfidare le convenzioni sociali e in cerca di rivalsa per le ingiustizie subite in passato. Lui ha un conto in sospeso con il fratello di Chelsea e accetta di aiutarla. Insieme lasciano Londra e tra mille peripezie puntano a nord, verso l’agognato confine scozzese e un’unione matrimoniale che farà scalpore.
**
### Sinossi
Inghilterra, 1817 – Lady Chelsea Mills-Beckman è decisamente una gentildonna da sposare, incantevole, intelligente, anche se forse un po’ troppo arguta. Eppure non c’è pretendente che le vada a genio. Quando il fratello, Conte di Brean, le impone il più sgradevole dei possibili partiti, Chelsea trova un’unica soluzione, per quanto sconveniente: la fuga. Ma per portare a compimento il suo piano ha bisogno di un complice, qualcuno come il maggiore dei figli illegittimi del Marchese di Blackthorn, Oliver Beau, disposto a sfidare le convenzioni sociali e in cerca di rivalsa per le ingiustizie subite in passato. Lui ha un conto in sospeso con il fratello di Chelsea e accetta di aiutarla. Insieme lasciano Londra e tra mille peripezie puntano a nord, verso l’agognato confine scozzese e un’unione matrimoniale che farà scalpore.

Una scelta importante

Un figlio, è il suo desiderio più grande.
Desiderare sopra ogni cosa un figlio, pur non avendo una compagna, può rivelarsi un progetto difficile da realizzare. In questi casi non rimane che una soluzione: trovare una “madre”. Ed è quello che fa Raul Zaforteza. Nonostante il parere contrario dei suoi consulenti, la sua scelta cade su Polly Johnson, una ragazza acqua e sapone molto diversa dal genere che è solito frequentare, ma che lo attrae in maniera particolare. Intenzionato a conoscerla meglio, Raul si presenta a casa di lei senza rivelarle il legame che li unisce. I due si innamorano a prima vista, ma subito non se ne rendono conto. Però, quando Polly scopre la verità, le cose si complicano per entrambi.
**
### Sinossi
Un figlio, è il suo desiderio più grande.
Desiderare sopra ogni cosa un figlio, pur non avendo una compagna, può rivelarsi un progetto difficile da realizzare. In questi casi non rimane che una soluzione: trovare una “madre”. Ed è quello che fa Raul Zaforteza. Nonostante il parere contrario dei suoi consulenti, la sua scelta cade su Polly Johnson, una ragazza acqua e sapone molto diversa dal genere che è solito frequentare, ma che lo attrae in maniera particolare. Intenzionato a conoscerla meglio, Raul si presenta a casa di lei senza rivelarle il legame che li unisce. I due si innamorano a prima vista, ma subito non se ne rendono conto. Però, quando Polly scopre la verità, le cose si complicano per entrambi.