46257–46272 di 65579 risultati

La sposa n. 91

Il mondo non è mai stato così fantascientifico come ai tempi di Marco Polo, di Colombo, di Cortez. La gente sedeva sulla porta di casa, a Venezia o a Cadice, e aspettava che gli astronauti di allora – viaggiatori, avventurieri, navigatori – tornassero dai favolosi mondi al di là degli oceani a raccontare le loro peripezie, gli incontri strabilianti, i pericoli inauditi, i tesori vertiginosi. Oggi, le sorprese di quel genere sono finite: qualsiasi agenzia di viaggi può dirci esattamente che cosa troveremo nelle isole più remote, sulle montagne più inaccessibili. Solo la fantascienza sa ancora allargare gli orizzonti: questa antologia di «viaggi e scoperte» è dedicata a tutti i terrestri che si sentono un po’ troppo stretti sul loro pianeta.
Indice:
Robert Silverberg – La sposa n. 91 (Bride Ninety-one, 1967)
Larry Niven – Sirio B IV (Bordered in Black, 1966)
Keith Laumer – Etichetta (Protocol, 1963)
Bruce McAllister – Gli dei del buio e della luce (Gods of the Dark and Light, 1966)
Murray Leinster – I lavoratori di Dorade (A Planet Like Heaven, 1966)
Philip K. Dick – Chi se lo ricorda (We Can Remember It, 1966)
John Wood Campbell Jr. – La voce dell’ignoto (The Voice in the Void, 1930)
Copertina di Karel Thole

|

|

|

|

|

|

|

La sposa in bianco

Nora Roberts vi invita a incontrare Parker, Emma, Laurel e Mac, quattro amiche d’infanzia nonché fondatrici di Vows, una delle società di Wedding Planning più famose d’America. Dopo anni trascorsi a realizzare i sogni di centinaia di spose, garantire un giorno perfetto pieno di ricordi preziosi è ciò che queste donne sanno fare meglio. Che Mac Elliot sia una fotografa di successo è fuori discussione, e a confermarlo ci sono le prime pagine delle riviste più prestigiose. Dietro l’obiettivo si sente perfettamente a suo agio, sempre pronta a catturare quei momenti felici che non ha mai provato sulla propria pelle. Suo padre si è rifatto una vita, mentre la madre – dopo innumerevoli e disastrose relazioni – pretende da lei denaro e attenzioni costanti. E poi un giorno, durante una riunione di lavoro, la sua vita prende una piega inaspettata… Perché un flirt può trasformarsi in qualcosa di speciale quando meno te l’aspetti… E con l’aiuto delle sue migliori amiche, Mac dovrà imparare a costruire il proprio album di ricordi felici.

Sposa di maggio (eLit)

La sposa, Amber, splendente, lo sposo, Jake, bellissimo, lo scenario da favola, in più la presenza del fior fiore della società scozzese: potrebbe trattarsi di un matrimonio perfetto se non fosse per qualche particolare non del tutto trascurabile, come lo sposo geloso e la sposa incinta del bambino di un altro. Ma il meglio deve ancora arrivare: Jake sta per rivelare ad Amber qualcosa del suo passato, che potrebbe cambiare la vita di lei per sempre…
**
### Sinossi
La sposa, Amber, splendente, lo sposo, Jake, bellissimo, lo scenario da favola, in più la presenza del fior fiore della società scozzese: potrebbe trattarsi di un matrimonio perfetto se non fosse per qualche particolare non del tutto trascurabile, come lo sposo geloso e la sposa incinta del bambino di un altro. Ma il meglio deve ancora arrivare: Jake sta per rivelare ad Amber qualcosa del suo passato, che potrebbe cambiare la vita di lei per sempre…

Una sposa deliziosa (I Romanzi Classic)

Mai e poi mai Lucy Potter, figlia di un ricco mercante, si sarebbe aspettata che un giorno il padre sarebbe tornato a casa portandole una notizia tanto sconvolgente: uno sconosciuto gentiluomo titolato, rappresentato da un avvocato di nome Polyphant, ha chiesto la sua mano! E, per di più, il misterioso lord, in salute e di buon carattere, pur di mettere le mani sulla sua cospicua dote si dichiara pronto a trattarla con affetto e considerazione. A Lucy, ormai pronta a sciogliere il lutto per la morte della madre e a fare finalmente il suo ingresso in società, tutto ciò appare a dir poco ridicolo. Eppure…
(source: Bol.com)

Sposa del mattino

Inghilterra, 1852
Da tre anni Catherine Marks è la dama di compagnia delle sorelle Hathaway, una posizione piacevole se non fosse per Leo, l’esasperante fratello maggiore. I due non sospettano che le loro continue schermaglie nascondano una reciproca attrazione, finché un giorno un litigio particolarmente acceso si conclude con un bacio appassionato ed entrambi si ritrovano travolti dal desiderio. Ormai non c’è più modo di tornare indietro, ma gli ostacoli che si frappongono tra loro sono molti. Per non perdere la casa di famiglia, Leo deve trovare moglie e avere un erede entro un anno e non c’è altra donna che desideri sposare se non Cat. Che però nasconde un segreto molto pericoloso per entrambi…

La sposa americana

Uscito nel 1977, La sposa americana rimane uno dei romanzi più celebri e amati di Mario Soldati, apprezzatissimo anche da un lettore esigente come Italo Calvino che ha parlato di una ”perfezione di costruzione più unica che rara”. Al centro del racconto la passione adulterina di Edoardo, un italiano che insegna letteratura americana in California, per la sensuale cognata di origini siciliane, Anna, grande amica della moglie Edith. Come già venticinque anni prima nelle Lettere da Capri, Soldati torna a raccontare di matrimonio e di amore annodati tra due culture diverse, toccando uno dei vertici della sua narrativa in un romanzo dove l’introspezione psicologica si fonde in modo perfetto con un intreccio ricco di suspense. La grande scrittura di Soldati dà anima e corpo a due indimenticabili figure di donna – la bellissima, seducente, passionale Anna e l’energica, inquieta, inafferrabile Edith -, e indaga con elegante finezza i più sottili moti della psiche umana.
(source: Bol.com)

Sposa a metà

*Il matrimonio può diventare la più sensuale delle seduzioni*
Inghilterra, 1814
Come tutti gli uomini della nobile famiglia Bedwyn, il colonnello Aidan è tanto orgoglioso quanto pieno di coraggio, e in più ha un cuore appassionato e fedele. Ed è proprio la fedeltà alla promessa fatta a un amico morente, quella di proteggerne la sorella Eve, a portarlo a Ringwood Manor. Ma mai si sarebbe aspettato di trovare una donna tanto fiera e indipendente da rifiutare il suo aiuto, e che gli insinua nel cuore sensazioni inaspettate. Quando però Eve rischia di restare senza casa, Aidan sarà costretto a farle un’offerta che lei non potrà permettersi di rifiutare…

Una sporca storia

«Un grande narratore capace di cogliere i dettagli più profondi nel magistrale artigianato del raccontare.»La Stampa«Sepúlveda ha il senso della narrazione concisa ed efficace, il gusto delle immagini finemente cesellate, un grande dono dell’evocazione che gli permette di rendere semplici, stilizzandoli, gli esseri e gli avvenimenti più complicati.»Le MondeLe storie raccontate da Luis Sepúlveda sono un insieme di emozioni diverse, ma non discordanti. Infatti, che critichi la politica americana in lotta contro l’«asse del male», o parli del disastro ecologico provocato da una petroliera sulle coste galiziane, o racconti la gioia tutta personale del primo ciak, Sepúlveda è sempre coerente con la propria appassionata visione del mondo. Un filo rosso attraversa gli scritti di Una sporca storia: l’indignazione nei confronti dei crimini impuniti, di chi fomenta la violenza, dell’intolleranza. E all’indignazione espressa in toni aspri e accesi risponde, quasi in un personalissimo controcanto, il piacere di ricordare persone amate e amiche, del raccontare in sé: un bizzarro incontro di boxe, la triste vicenda di un cane abbandonato, il ritratto di un vecchio pescatore amico di Hemingway, la fulminea biografia di Francisco Coloane e il divertente episodio condiviso con l’amico «Manolo» Vázquez Montalbán. Facendosi testimone di uno dei periodi più tumultuosi della storia recente, Sepúlveda non solo dà prova della sua inalterata passione politica, civile e umana, ma lascia anche riaffiorare la sua vocazione di narratore, di chi giovanissimo ha scorto e riconosciuto «il più infinito degli orizzonti: quello della creatività letteraria».

Una sporca faccenda

L’ex agente della cia Lemuel Gunn, dopo aver lasciato l’Afghanistan, sceglie di vivere nel New Mexico, a bordo della sua casa mobile, e di lavorare come investigatore privato. È come se volesse alleggerire il mondo della sua presenza. Finché un giorno piomba nella sua vita una giovane donna, elegante e a piedi nudi, come la contessa scalza: il suo nome è Ornella Neppi, e deve trovare al più presto un certo Emilio Gava, rilasciato dal carcere su cauzione e sparito nel nulla. Per quasi cento dollari al giorno più spese per non parlare del piacere della sua compagnia , Gunn accetta di aiutarla. Ma Gava sembra essere un fantasma senza volto: non esistono fotografie che lo ritraggano e nessuno pare conoscerlo. Quello che doveva essere un caso come tanti, finisce col risucchiare Gunn in un buco nero, in cui non ci sono indizi da seguire o strade da percorrere. Forse Gava è un pesce più grosso del previsto? O forse non esiste? Da uno dei più grandi autori di spy story, un noir chandleriano definito “un classico” da Le Monde.

(source: Bol.com)

Spock, il vulcaniano

A causa di una serie di tempeste ioniche, la ZONA NEUTRALE che separa la federazione dall’Impero Romulano si sposterà e il pianeta Arachnae si troverà completamente sotto lo spazio Romulano.
L’Enterprise si trova così impegnata a cercare le forme di vita intelligente ivi presente e a offrire la protezione della Federazione.
Ma a bordo della possente *Enterprise*c’è anche la dottoressa Katalyna Tremain, un’esperta di esobilogia che prova un fanatico odio verso tutto ciò che è Vulcaniano e specialmente contro Spock… il primo ufficiale dell’*Enterprise*…
La situazione è delicata. Gli equilibri di politica interplanetaria richiedono interventi precisi e ponderati. Ma sarà possibile agire con oculatezza quando la stessa situazione a bordo dell’*Enterprise* è così incandescente?

Una splendida farfalla

Anna è tanto giovane, poco più di una bambina eppure ha un amore grande di nome Evan.
Trentaquattro anni di esperienza, fascino e simpatia di chi sa come prendere le donne, lui l’ha fatta innamorare perdutamente, ma la considera solo una ragazzina.
Finché un giorno Evan si rende conto che quella crisalide sta per trasformarsi in una splendida farfalla, capace di regalargli sensazioni nuove e una felicità inimmaginabile.
E forse anche di convincerlo a… sposarsi?

Spirito ribelle

Inghlitera 1820
Tempi duri per le principesse, sopratutto se orfane! Lo sa bene la bellissima Alexandra, costretta a fuggire precipitosamente dal convento che la ospitava in Austria per scampare ai malintenzionati che vedono nel matrimonio con l’erede la strada più diretta per il trono. Ma la fuga non è certo un espediente sufficiente a fermare quegli individui senza scrupoli. Che fare allora? Per il tutore della giovane la risposta è una sola: maritarla a un gentiluomo inglese privo di ambizioni reali.
L’impresa non dovrebbe essere difficile, visto il successo che la fanciulla riscuote nel salotti della Londra aristocratica d’inizio ottocento. Ma gli eventi precipitano e Alexandra si ritrova sposata a forse l’unico giovane britannico che non ambiva affatto a tale privilegio: l’affascinante, determinato, brillante e insopportabile Colin. Coinvolto suo malgrado in un unione indesiderata, Colin giura a se stesso che quel matrimonio sarà solo di nome… finchè la sua tenera, dolce, intraprendente mogliettina si getterà a capofitto in un’indagine assai pericolosa, un vortice letale. La paura di perderla aprirà finalmente gli occhi dell’uomo sulla vera natura dei suoi sentimenti, rendendolo pronto a combattere contro il più subdolo dei nemici.

Le spirali del tempo

“Le astronavi avevano continuato a slanciarsi fuori di Lortas. Ma le mete erano state sempre più distanti nascoste in angoli cosi remoti della galassia che, durante i viaggi, i soli e i Pianeti non erano stati altro che numeri nei grandi cataloghi astronomici. Le astronavi s’erano spinte sempre più lontano, sempre più lontano, ma sinora non avevano trovato nulla, anzi, avevano trovato peggio del nulla…”. Che cosa cercano le astronavi di Lortas? Che cosa le spinge a solcare gli oceani sconfinati, dello spazio? Cercano la speranza, la soluzione del problema più angoscioso di fronte, al quale si siano mai trovati gli uomini di tutti i mondi e di tutti i tempi. Un problema cui bisogna trovare a tutti i costi una risposta definitiva e rasserenante, se non si vuole che l’amareggiato Nlesine abbia ragione quando definisce l’uomo “il peggior morbo del cosmo”. Le Spirali Del Tempo non è solo un romanzo di pura fantasia, di semplice avventura avveniristica: è anche, e soprattutto, un’autentica parabola moderna, un racconto col quale Chad Oliver, brillante rivelazione nel campo della fantascienza, oltre ad appassionarci con la vicenda allucinante del dottor Weston Chasel, di Los Angeles, e di un gruppo di uomini “naufragati” sulla Terra, presenta in tutta la sua drammaticità il più grande dilemma dei nostri giorni, e con penna incisiva, spietata, verga un atto d’accusa davanti al quale ci sentiamo indotti a meditare.
Copertina di Carlo Jacono

Spinoza. Un libro serissimo

Spinoza.it è un sito che non ha grande bisogno di presentazioni. Nato nel 2005 per sorridere sulla contemporaneità, il progetto di satira collettiva curato da Stefano Andreoli e Alessandro Bonino è diventato il punto d’incontro delle penne più affilate del web, considerato una rivelazione dentro e fuori dalla rete. Letteralmente esploso nell’ultimo anno (è stato eletto miglior blog italiano alla Blogfest del 2009) e saccheggiato spesso e volentieri da giornali e tv, con la sua satira fulminante e scorretta Spinoza.it è un luogo di culto per gli amanti dell’umorismo più spietato. Coadiuvati da un manipolo di fedelissimi, i curatori filtrano, assemblano e coordinano l’intenso lavoro di una community di migliaia di appassionati che sfornano senza sosta battute su politica, cronaca e attualità, dando vita al primo notiziario satirico collettivo della rete. Questo libro contiene gli esempi più geniali, caustici e irriverenti della comicità spinoziana e un’irresistibile selezione di battute inedite mai pubblicate sul sito. Prefazione di Marco Travaglio.
**

Spinoza. Qualcosa di completamente diverso

È ormai impossibile parlare di satira in Italia senza fare i conti con Spinoza. Eletto per tre anni consecutivi miglior blog italiano e vincitore del Premio Satira di Forte dei Marmi, Spinoza.it è ormai la fonte principale a cui milioni di lettori attingono ogni giorno in cerca di un contrappunto sarcastico e irriverente a cronaca, politica e attualità. Incurante del passare degli anni (e dei governi), il collettivo guidato da Stefano Andreoli e Alessandro Bonino – frequentato dalle menti migliori e peggiori della nostra generazione – svela ogni giorno l’assurdità dei fatti e dei loro protagonisti, offrendo una visione obliqua e tutta da ridere delle notizie di ogni tipo, dalle più importanti alle più bizzarre, attraverso l’arma suprema dell’ironia. Questa nuovissima e titanica raccolta, frutto della fantasia di centinaia di navigatori, è composta da più di duemila battute, in gran parte inedite. Duemila sassolini che spogliano la realtà da convenzioni e censure per mostrarcela come non l’abbiamo mai vista: nuda, cruda, e esilarante. Questo libro è qualcosa di completamente diverso.
**