46033–46048 di 65579 risultati

La tomba insanguinata (Il Giallo Mondadori)

Un milionario con l’hobby dei marchingegni e degli indovinelli è in punto di morte. Ha messo insieme una fortuna spillando soldi ai giocatori nei suoi casinò e ora vorrebbe risarcire la figlia di uno degli sprovveduti che ha rovinato. Ma anche i suoi soci reclamano la propria parte. Allora, niente di meglio che un diabolico rompicapo per dirimere la questione e i quattrini andranno a chi lo risolverà. Il guaio è che qualcuno decide di anticipare l’arrivo della Signora con la Falce. Così, per aprire la cassaforte che custodisce l’eredità, non resta che decifrare i rebus del defunto. A ciascuno il suo problema. Quello di far luce sulla vicenda toccherà invece a Christopher Angel, il detective più anticonvenzionale di tutta Scotland Yard. Non si sa come abbia raggiunto questa posizione senza essere mai stato un funzionario di polizia, eppure è in gamba. Forse riesce naturale, a un ex cacciatore di leoni in Africa, non lasciare scampo neanche agli assassini.
ALL’INTERNO, il racconto ”I più deserti campi” di Riccardo Bettini, Silvia Brizio, Elisa Capanni, Marcello Pedretti e Simonetta Pugnaghi.
(source: Bol.com)

La tomba di Hélios

La tranquilla cittadina provenzale di Manosque viene sconvolta da feroci delitti. Il veleno sottratto a due imprevidenti guardiaboschi viene utilizzato per giustiziare un gruppo di vecchi amici, il cui legame di affetto si trasforma in un cappio di morte. Chiamato a indagare, il commissario Laviolette prova a far breccia nelle segrete e insospettabili parentele che, dovunque, legano amore e interesse. E su tutto, l’ombra e l’anima delle statue del celebre Hélios: nudi di donna che raffigurano molto più di semplici corpi.
**

La tomba di Alessandro. L’enigma

La storia della tomba di Alessandro è la storia di un’avventura. Districare le infinite leggende dai fatti, interpretare le fonti storiche, lacunose e contraddittorie, addentrarsi nel mito equivale a muoversi verso “una meta enigmatica e sfuggente come i miraggi del deserto”. Con l’affermarsi del cristianesimo, infatti, il sepolcro di Alessandro, eretto nella città che portava il suo nome e oggetto di venerazione e visite continue per sette lunghi secoli, in pochi anni cadde nell’oblio. Forse per cause naturali o eventi bellici, forse per una sorta di damnatio memoriae, forse per tutte queste ragioni insieme, di esso si perse ogni traccia. Tuttavia su Alessandria continuò ad aleggiare il fantasma del suo fondatore, che riprese vigore a partire dalla campagna napoleonica in Egitto, da quando cioè molti archeologi e una serie di avventurieri e cacciatori di tesori, ma anche tante persone comuni, si sono cimentati nell’impresa di ritrovare il corpo del più grande condottiero di tutti i tempi. Inseguendo un mito e un’illusione sorti con la morte stessa dell’eroe invincibile, del giovane dal carisma ineguagliabile, incarnazione dello splendore e della ferocia e delle diverse contraddizioni del genere umano. “L’illusione che, qualora arrivassimo un giorno e per assurdo a toccarlo, potremmo, chissà, finalmente capire.”
**

Tokyo station

Harry Niles, figlio di genitori americani, è nato e cresciuto in Giappone e si è sempre sentito, a tutti gli effetti, cittadino di quel Paese. Siamo però nel 1941, l’Europa è già entrata in guerra e presto anche il Giappone, che subisce malvolentieri la politica economica americana, seguirà quella strada. A quel punto Harry, che fino ad allora è riuscito a fare da ponte tra le due civiltà, dovrà scegliere da che parte stare. Trentenne, gestore di un nightclub frequentato da uomini d’affari, giornalisti e politici, Harry rischia grosso, fino a intraprendere l’attività di spia.
**

Tokyo blues

Per le strade di Tokyo Toru e Naoko, due ragazzi non ancora ventenni, camminano insieme in silenzio. Non sanno cosa dirsi, o forse hanno paura, parlando, di sfiorare il segreto che li tiene sospesi in mezzo alla folla: il ricordo di una sconvolgente tragedia che li ha legati e divisi per sempre. Una struggente storia d’amore ambientata nel clima inquieto del Sessantotto giapponese, tra lotte studentesche e passioni culturali e politiche. Attraversato dall’esperienza musicale dei Beatles, dei Doors, di Bill Evans e di Miles Davis, il libro è il racconto di un’adolescenza che già sfuma nel mito.
**

Il tocco del male

Le sue vittime sono affascinanti, di successo e sicure di loro stesse. Conquista la fiducia di queste donne apparentemente inattaccabili e le uccide in modo brutale.
L’agente speciale Isabel Adams è uno dei migliori profiler dell’FBI. Una sensitiva forte e coraggiosa. Ed è bionda, come tutte le vittime del serial killer che semina il terrore nella piccola città di Hastings.
Rafe Sullivan, scettico capo della polizia locale, si rende però conto che Isabel è in grado di percepire la mente dell’assassino. Al punto di sperimentare su di sé il tocco del male…

Titano

Quando l’astronave Ringmaster si avvicina agli anelli di Saturno, scopre che il pianeta possiede un dodicesimo satellite. Una luna “impossibile” da cui scaturiscono fasci di tentacoli che mettono fuori uso l’astronave, impadronendosi dell’equipaggio. Solo ora inizia il vero viaggio di Cirocco Jones, la testarda e volitiva comandante della spedizione, destinata a vivere un’odissea fra le più grandiose della fantascienza moderna. Perché la dodicesima luna è in realtà una gigantesca creatura vivente di nome Gea, che ospita al suo interno un mondo popolato di centauri e arpie, angeli e balene volanti…
Copertina di Franco Brambilla

Ti sto guardando

**Numero 1 in Inghilterra, Stati Uniti e Australia
Un grande thriller
Una ragazza scomparsa.
Il tormento di un testimone.
Una ragnatela di bugie.**
Durante un viaggio in treno Ella Longfield nota due uomini che flirtano con delle adolescenti. Inizialmente non dà molto peso alla cosa, ma quando comincia a mettere meglio a fuoco la situazione il suo istinto le dice che dovrebbe intervenire. È sul punto di chiamare aiuto quando qualcosa la ferma. Il giorno successivo, al risveglio, scopre che Anna Ballard, una delle ragazze del treno che l’aveva colpita per i suoi splendidi occhi verdi, è scomparsa. Trascorso un anno, Ella non ha ancora trovato il coraggio di perdonarsi, ma c’è anche qualcun altro che non ha dimenticato. Ella inizia infatti a ricevere inquietanti lettere piene di minacce. Lettere che le fanno temere per la sua stessa vita. È la paranoia a convincerla che persino le persone che la circondano sappiano qualcosa di cui lei è all’oscuro? L’unica cosa certa è che qualcuno la sorveglia e sa sempre esattamente dove si trova. Perché la sta guardando. La sta guardando.
**Un esordio da record
Bestseller in Inghilterra e Stati Uniti**
«Il miglior thriller dell’anno.»
**L’editore**
«Ti sto guardando mi ha fatto impazzire. Non sono riuscita a smettere di girare le pagine fino all’ultima. Quando un libro ti regala queste emozioni è davvero un piacere insuperabile.»
**Teresa Driscoll**
Vive nel Devonshire e lavora come presentatrice televisiva per la BBC da oltre quindici anni. Forte di una lunga carriera da giornalista d’inchiesta, ha deciso di cimentarsi con thriller realistici e dal sapore amaro che analizzano l’impatto che un crimine ha sui familiari delle vittime. *Ti sto guardando*, il suo esordio nella narrativa, ha ottenuto un grande successo in Inghilterra, Stati Uniti e Australia ed è stato tradotto in sei lingue.
**
### Sinossi
**Numero 1 in Inghilterra, Stati Uniti e Australia
Un grande thriller
Una ragazza scomparsa.
Il tormento di un testimone.
Una ragnatela di bugie.**
Durante un viaggio in treno Ella Longfield nota due uomini che flirtano con delle adolescenti. Inizialmente non dà molto peso alla cosa, ma quando comincia a mettere meglio a fuoco la situazione il suo istinto le dice che dovrebbe intervenire. È sul punto di chiamare aiuto quando qualcosa la ferma. Il giorno successivo, al risveglio, scopre che Anna Ballard, una delle ragazze del treno che l’aveva colpita per i suoi splendidi occhi verdi, è scomparsa. Trascorso un anno, Ella non ha ancora trovato il coraggio di perdonarsi, ma c’è anche qualcun altro che non ha dimenticato. Ella inizia infatti a ricevere inquietanti lettere piene di minacce. Lettere che le fanno temere per la sua stessa vita. È la paranoia a convincerla che persino le persone che la circondano sappiano qualcosa di cui lei è all’oscuro? L’unica cosa certa è che qualcuno la sorveglia e sa sempre esattamente dove si trova. Perché la sta guardando. La sta guardando.
**Un esordio da record
Bestseller in Inghilterra e Stati Uniti**
«Il miglior thriller dell’anno.»
**L’editore**
«Ti sto guardando mi ha fatto impazzire. Non sono riuscita a smettere di girare le pagine fino all’ultima. Quando un libro ti regala queste emozioni è davvero un piacere insuperabile.»
**Teresa Driscoll**
Vive nel Devonshire e lavora come presentatrice televisiva per la BBC da oltre quindici anni. Forte di una lunga carriera da giornalista d’inchiesta, ha deciso di cimentarsi con thriller realistici e dal sapore amaro che analizzano l’impatto che un crimine ha sui familiari delle vittime. *Ti sto guardando*, il suo esordio nella narrativa, ha ottenuto un grande successo in Inghilterra, Stati Uniti e Australia ed è stato tradotto in sei lingue.

Ti odio, anzi no, ti amo!

Lucy Hutton è convinta che l’impiegata modello si becchi, prima o poi, l’ufficio migliore (e relativa promozione). Per questo è servizievole e accomodante, lavoratrice indefessa ma carina e gentile con chiunque. Per questo tutti la amano alla Bexley & Gamin. Tutti tranne il freddo, efficiente, impeccabile e fastidiosamente attraente Joshua Templeman. E il sentimento è reciproco. Costretti a condividere lo stesso cubicolo per 40 ore la settimana, più svariati straordinari che è meglio non quantificare, hanno iniziato a lanciarsi continue e ridicole sfide, in un gioco al rialzo che sembra impossibile da fermare. C’è il Gioco degli Sguardi, il Gioco dello Specchio e nessuno dei due sopporta di perdere. Fino a quando in ufficio si comincia a parlare del Gioco della Grande Promozione. Se Lucy vince, diventerà il capo di Joshua. Se perde… meglio non pensarci. Ma allora, con la sua carriera in ballo, per non parlare dell’orgoglio, perché Lucy comincia a fare sogni sempre più torridi sull’odiato collega? E perché si veste per andare al lavoro come se invece dovesse recarsi a un appuntamento sexy? Dopo che un’innocente corsa in ascensore diventa il teatro di un bacio indimenticabile tra i due, Lucy ha finalmente la sua risposta: forse lei non odia Joshua. E forse nemmeno lui odia lei. Forse è tutto il contrario. Oppure è solo un altro gioco?
**
### Sinossi
Lucy Hutton è convinta che l’impiegata modello si becchi, prima o poi, l’ufficio migliore (e relativa promozione). Per questo è servizievole e accomodante, lavoratrice indefessa ma carina e gentile con chiunque. Per questo tutti la amano alla Bexley & Gamin. Tutti tranne il freddo, efficiente, impeccabile e fastidiosamente attraente Joshua Templeman. E il sentimento è reciproco. Costretti a condividere lo stesso cubicolo per 40 ore la settimana, più svariati straordinari che è meglio non quantificare, hanno iniziato a lanciarsi continue e ridicole sfide, in un gioco al rialzo che sembra impossibile da fermare. C’è il Gioco degli Sguardi, il Gioco dello Specchio e nessuno dei due sopporta di perdere. Fino a quando in ufficio si comincia a parlare del Gioco della Grande Promozione. Se Lucy vince, diventerà il capo di Joshua. Se perde… meglio non pensarci. Ma allora, con la sua carriera in ballo, per non parlare dell’orgoglio, perché Lucy comincia a fare sogni sempre più torridi sull’odiato collega? E perché si veste per andare al lavoro come se invece dovesse recarsi a un appuntamento sexy? Dopo che un’innocente corsa in ascensore diventa il teatro di un bacio indimenticabile tra i due, Lucy ha finalmente la sua risposta: forse lei non odia Joshua. E forse nemmeno lui odia lei. Forse è tutto il contrario. Oppure è solo un altro gioco?

Ti Aspetto

L’estate dopo il diploma. L’estate del primo amore. L’estate dei sogni, delle conferme e delle delusioni.
Si può vivere un amore a distanza?
Sarah, Akira, Linda e Raoul tornano a farci emozionare, sorridere, arrabbiare, gioire nell’attesissimo sequel di ”Aspettavo te”: TI ASPETTO.

”Sarà che la mia mente è sempre altrove e che per sentirmi veramente felice avrei bisogno che anche lei fosse qui con me. Qualsiasi cosa, persino la più bella, lo è un po’ meno se oscurata dalla sua assenza.”

(source: Bol.com)

Theodore Boone – 3. L’accusato

Theodore Boone ha solo 13 anni ma ha già dimostrato di avere le carte in regola per realizzare il suo sogno: diventare un grande avvocato. Per questo, quando scopre che un ladro ha rubato un cappello da baseball dal suo armadietto a scuola, non si preoccupa: sarà stato uno scherzo.
Ma da quel momento una mano invisibile lo perseguita: prima gli taglia le gomme della bici, poi tira un enorme sasso contro la finestra della sua stanza e, alla fine, arriva anche la polizia. Il cappello da baseball è stato ritrovato sul luogo di un grave furto e ora Theo è il principale indiziato. In una sfida al limite dell’impossibile, deve dimostrare la sua innocenza, proprio quando nessuno vuole credere alla verità.
(source: Bol.com)

The Kane Chronicles – 1. La piramide rossa

Dalla morte della madre, Carter è costretto a seguire in giro per il mondo il padre Julius, egittologo, e a vivere separato dalla sorella Sadie. Ai Kane sono concessi solo due giorni all’anno da trascorrere insieme, e durante uno di questi Julius decide di portare i figli al British Museum. Ma qualcosa va storto. Julius evoca una misteriosa figura. Un attimo dopo c’è una violenta esplosione e l’uomo scompare.
Carter e Sadie si trovano ad affrontare una verità inattesa e sconvolgente: gli dei dell’Antico Egitto si stanno svegliando e il peggiore di tutti, Set, ha in mente uno spaventoso progetto di caos e distruzione a livello planetario. Per salvare il padre, i due fratelli cominciano un frenetico viaggio tra Londra, il Cairo, Parigi e gli Stati Uniti, un viaggio che li porterà vicini alla verità sulla loro famiglia e sui suoi legami con la Casa della Vita, una società segreta che risale al tempo dei faraoni. Sempre più increduli, sempre più coinvolti, sempre più in pericolo, scopriranno che spesso l’apparenza inganna…
(source: Bol.com)

The Bourne Identity – Un nome senza volto

Un thriller di straordinaria tenuta narrativa. Chi è l’uomo senza nome, senza memoria, con il volto dai lineamenti ricostruiti, che alcuni pescatori di Marsiglia hanno salvato dopo un naufragio? A che cosa si riferiscono le visioni confuse e le immagini di violenza e di pericolo che di tanto in tanto gli affiorano nelle memoria? Perché qualcuno ha tentato, e sta ancora tentando, di eliminarlo con ogni mezzo? La storia di un incubo, di un’angoscia: quella di essere un ingranaggio di una macchina che non si sa a che cosa serva e dove porti.

(source: Bol.com)

Il testimone

Chicago, 2000. La sedicenne Elizabeth Fitch è dotata di un’intelligenza superiore alla media e si attiene scrupolosamente alla rigida tabella di marcia ideata per lei dalla madre. Finché un giorno decide di trasgredire le regole: si ubriaca in un locale notturno e si lascia trascinare in una villa sulla Lake Shore da un seducente uomo dall’accento russo. Ma lì assiste a qualcosa che non doveva vedere e che cambierà radicalmente la sua vita. Arkansas, 2012. Abigail Lowery vive in una piccola città abbarbicata tra le montagne della regione degli Ozark. Nella sua casa tra i boschi, progetta sofisticati sistemi di sicurezza, e i suoi unici compagni sono un cane feroce e un vasto assortimento di armi da fuoco. Conduce un’esistenza appartata, parla poco e non racconta mai nulla di sé. La sola presenza che tollera è quella del commissario di polizia Brooks Gleason, affascinato dalla sua natura solitaria. Gleason è il solo che abbia intuito il bisogno di protezione di Abigail, anche se non immagina che le sue difese servano a nascondere una storia che un giorno, fatalmente, dovrà essere rivelata…Un’eroina indimenticabile e un ritmo che non lascia tregua. Nora Roberts costruisce un thriller solido che conquisterà completamente i lettori.

(source: Bol.com)

Testi E Note N. 1

Nota: prima parte di “Buy Jupiter”, la seconda parte è in “[Testi e note n. 2](https://www.goodreads.com/book/show/15816189.Testi_e_note_n__2 “Testi e note n. 2″)”
Dopo «Asimov Story» (Urania 625-626-629-630) e «Antologia Personale» (Urania 568-569-570), siamo lieti di presentare ai nostri lettori un’altra raccolta asimoviana, curata dall’autore stesso e da lui annotata con quei tocchi inimitabili di vanagloria e autoironia, di intelligenza critica e divagazione autobiografica che fanno dei suoi “commentari” una sorta di piacevolissimo racconto in più. Il volume originale consta di 24 storie scritte tra il 1950 e il 1973, in massima parte inedite in Italia. Urania lo ha suddiviso in due numeri intitolandoli “Testi e note n. 1 e n. 2” . È un titolo un po’ solenne, un po’ accademico, ma l’unico che si adatti veramente a questa antologia del classico professore.
Indice:
Biliardo darwiniano (Darwinian Pool Room)
Il giorno dei cacciatori (Day of the Hunters)
Scià Guido G (Shah Guido G.)
La pergamena (Button, Button)
Il dito della scimmia (The Monkey’s Finger)
Everest (Everest)
La pausa (The Pause)
Meglio non farlo (Let’s non)
Esplorazione vegetale (Each an Explorer)
Nulla! (Blank!)
Che cosa importa a un’ape? (Does a Bee Care?)
Copertina di Karel Thole

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|