46033–46048 di 63547 risultati

Nessun sospetto

Quello di Cal Bradley è un matrimonio perfetto: psichiatra di talento, padre e marito esemplare, da quindici anni vive con Marie, che adora, e i loro tre figli in un ridente angolo del New England. Ma una serie di sconcertanti coincidenze sta per scatenare la tempesta nella loro ordinata esistenza, squarciando il velo di certezza che la avvolge. Una notte Peter Blue, un diciannovenne dal passato problematico, picchia selvaggiamente la sua ragazza, ruba una pistola e dà fuoco a una chiesa della cittadina, minacciando con l’arma uno spietato ufficiale di polizia, poco incline al perdono e alla comprensione. Il ragazzo viene ricoverato presso la clinica psichiatrica in cui lavora Cal. Per Peter è l’ultima possibilità, la sola speranza di salvezza. Per Cal, invece, è l’orlo del baratro, l’inizio di una discesa agli inferi al termine della quale nulla potrà essere più come prima. Perché la vita di Peter è misteriosamente intrecciata a quella di Cal, ed entrambe celano un inconfessabile segreto.
**

Nessun rimpianto

Ci sono omicidi che nascono nell’ombra. Ci sono tenebre che sono impenetrabili. Ci sono indagini che non andrebbero mai svolte, perché la verità ha sempre un prezzo. Una sparatoria a una stazione di servizio sconvolge la vita del ricco sobborgo di Greenwich, nel Connecticut, e costa la vita a un uomo. Seguendo la pista di quello che sembrerebbe un brutale e isolato regolamento di conti, il detective Ty Hauck scopre un losco piano per truffare un casinò nel nord dello stato. E quando Annie Fletcher, una giovane donna con un triste passato alle spalle, si rivolge a lui per riferirgli il fatto sospetto di cui è stata testimone, Hauck si ritrova invischiato all’improvviso in un caso assai più complesso di quanto sembrasse al principio: uno scandalo capace di smascherare tutto ciò che di torbido si nasconde nell’alta borghesia di Greenwich. Come in un gioco di scatole cinesi, ogni depistaggio sembra portare a una nuova, sconvolgente scoperta, fino alla drammatica rivelazione finale. Il detective Hauck, determinato come sempre ad andare fino in fondo, scoprirà che il marcio si nasconde molto, troppo vicino a lui e rischierà di perdere ciò che ha di più caro?

Nessun luogo è sicuro

Il senatore Kelly Kilcannon, fratello di un senatore ucciso dodici anni prima durante un comizio alla vigilia della sua elezione alla presidenza, sta tentando a sua volta la conquista della Casa Bianca. Lo aspetta una lunghissima ed estenuante settimana di campagna elettorale in cui Kerry, uomo onesto e incorruttibile, sarà completamente esposto ai colpi dei suoi avversari che faranno di tutto pur di ostacolarlo nella sua marcia. Potrà cadere nella rete dello scandalo, per una relazione adulterina avuta con una celebre giornalista, potrà vedere intaccata la sua credibilità per le minacce ricevute da un gruppo di fanatici del libero commercio d’armi o addirittura perdere la vita per mano di un emulo dell’assassino di suo fratello.

Nerone

Nessun personaggio storico, se si esclude, forse, Adolf Hitler, ha mai goduto di così cattiva stampa come Nerone. Alcuni autori cristiani ritennero che fosse addirittura l’Anticristo. In realtà, Nerone fu un grandissimo uomo di Stato. Durante i quattordici anni del suo regno l’Impero conobbe un periodo di pace, di prosperità, di dinamismo economico e culturale quale non ebbe mai né prima né dopo di lui. Certamente fu un megalomane, un visionario, un esibizionista, un inguaribile narciso e, con tutta probabilità, uno psicolabile schiacciato prima da una madre autoritaria e castratrice e poi dall’enorme peso che, a soli diciassette anni, per le ambizioni di Agrippina, gli era stato scaricato sulle spalle, mentre lui avrebbe forse preferito dedicarsi alle arti predilette. Quel che comunque è certo è che questo imperatore chitarrista, cantante, poeta, attore, scrittore, auriga, curioso di scienza e di tecnica, fautore delle più ardite esplorazioni, fu un unicum non solo nella storia dell’Impero romano. Pensando ‘in grande stile’, e cercando di modellare il mondo sulle proprie intuizioni e immaginazioni, fu un monarca assoluto che usò del proprio potere in senso democratico: non governò solo in nome del popolo, come voleva l’ipocrisia augustea, ma per il popolo contro le oligarchie che lo opprimevano e lo sfruttavano. E per avere il consenso del popolo – oltre che, beninteso, progettare e attuare misure molto concrete – inaugurò quella che oggi chiameremmo la politica-spettacolo. Le élite economiche e intellettuali del tempo non lo capirono, oppure lo capirono fin troppo bene e per questo lo osteggiarono ferocemente costringendolo, alla fine, al suicidio.
(source: Bol.com)

Nerofumo

Malaga, 1618. L’inquisitore Juan de Mariana s’imbatte in uno strano personaggio peruviano, Ruiruruna, che ha deciso di vendicare la memoria del suo amico e conterraneo Blas Valera, un gesuita che scatenò la vendetta dell’inflessibile Acquaviva, “papa nero” dela Compagnia di Gesù. Quale crimine ignominioso commise Valera per essere cancellato da ogni documento dell’Ordine dei Gesuiti? Quali segreti conosceva e dove sono finiti i suoi scritti? Poco alla volta Mariana riesce a ricomporre i tasselli del puzzle: l’arma sleale usata da Pizarro per distruggere gli incas, gli eretici rituali celati nei quipos, ma anche le perversioni sessuali, i sacrilegi e le crudeltà commesse dai conquistadores e dai missionari…

Nero Wolfe contro l’FBI

Cosa può spingere il più geniale, astuto, pigro ed eccentrico investigatore del mondo ad accettare un incarico che rappresenta una sfida diretta contro una delle istituzioni più potenti e temute, nientemeno che l’FBI di Edgar J. Hoover, l’uomo che negli anni Cinquanta faceva tremare persino la Casa Bianca? Il denaro? No di certo. Anche se in questa storia ne gira parecchio. Piuttosto il suo sconfinato amor proprio, il desiderio di dimostrare, ancora una volta, di essere il più grande. Così, in questo capolavoro del 1965, Nero Wolfe accetta di aiutare una facoltosa cliente a liberarsi delle moleste attenzioni dei federali: “attenzioni” di cui, nella fosca atmosfera della caccia alle streghe, era stato oggetto lo stesso Stout. Una mossa avventata? Così la pensa all’inizio il fido e prudente Archie Coodwin, sbigottito dall’audacia del suo capo. A nulla valgono le sue proteste, ma ancora una volta Wolfe dimostrerà di aver avuto ragione e muovendo con abilità e sangue freddo le mosse del prezioso assistente, il ciclopico detective centrerà in pieno i suoi obiettivi.

Nero tropicale

Nuova edizione della prima raccolta di racconti cubani di Gordiano Lupi. Un libro che fa conoscere il lato oscuro di Cuba, ma pure le tradizioni di un popolo e la vita della sua gente. Santéria, riti magici, orrore e mistero si uniscono a formare un affresco completo sulla realtà della Cuba del periodo speciale. “Sangue tropicale”: gli orrori di un serial killer metropolitano che uccide nella periferia dell’Avana e le suggestioni misteriose dei riti afrocubani. “La vecchia ceiba”: il mistero dello spirito dei morti che proteggono i vivi, un’antica leggenda cubana che prende forma in un delirante crescendo di paura. “Nella coda del caimano”: un horror romantico ambientato nell’oriente cubano, tra omicidi efferati e apparizioni terribili dello spirito di un fiume. “Il sapore della carne”: la guerra d’Angola e la sua terribile eredità, un uomo che per sopravvivere ha dovuto mangiare i cadaveri dei compagni non sarà più lo stesso uomo. “Parto di sangue”: una madre snaturata e l’eccidio dei figli, un conte Ugolino al femminile nelle campagne cubane.
**

Nero nel tempo

Il titolo originale BLACK IN TIME significa letteralmente: Nero nel tempo. Ma la traduzione letteraria non rende il gioco di parole con BACK IN TIME che significa: Indietro nel tempo. Il lettore tenga dunque conto di entrambi i significati fin dall’inizio di questo straordinario romanzo, al quale non a caso John Jakes ha premesso: IL NEGRO PARLA DEI FIUMI, dai blues del più grande poeta negro americano.
Copertina di Karel Thole

Nero Marsiglia

Antoine ha una sola ragione di vita: Marie, sette anni. Dopo la morte della moglie, il suo mondo inizia ogni giorno all’uscita di scuola, quando la va a prendere per riportarla a casa mano nella mano. Ma un pomeriggio che lui è in ritardo, Marie è scomparsa. Due soli indizi: una lussuosa auto nera, una donna vestita di scuro. Antoine perde il controllo: lascia il lavoro e passa le giornate nei quartieri popolari di Marsiglia, lungo le vie assolate, alla disperata quanto vana ricerca di una traccia della figlia. Dopo qualche settimana è ridotto a un fantasma. Poi incontra Cristal: l’amico d’infanzia, ora boss della malavita marsigliese. E Cristal, in un personale tentativo di riscatto, decide di aiutarlo, mettendo a disposizione le sue conoscenze nell’ambiente del crimine. Dietro la Marsiglia popolare e bonaria dei bistrot, dei tifosi dell’Olympique e dei pescatori di polipi dal molo dell’Estaque, se ne profila un’altra, agghiacciante e minacciosa: quella degli snuff movies. I due uomini, aiutati da Tania, puttana gentile e dai capelli turchini, intraprendono un inseguimento senza esclusione di colpi, per arrivare a una terribile verità. Prégni riesce ancora una volta a coniugare azione e atmosfera, una scrittura intima e nitida con una trama di grande impatto.

Il nero dell’arcobaleno

Steven Baum è un ufficiale della libertà vigilata. Ogni giorno deve scendere all’inferno, entrare nell’incubo di una New York degradata, per incontrare i suoi “clienti”. Eppure mai aveva pensato che potesse esistere il mostro perfetto, qualcuno che non fosse neanche sfiorato da un barlume di coscienza. Questa volta lo ha incontrato. Il suo nome? Darryl King, negro, diciottenne, psicopatico. Quella che aspetta Baum è una storia terribile e unica, in cui la vita finisce, si annulla. Per non rigenerarsi mai più.
**

Nero Cornovaglia

Inghilterra, 1767. John Rawlings, speziale londinese, decide di trascorrere una breve vacanza in Cornovaglia con Elizabeth di Lorenzi, vedova di un marchese veneziano e sua cara amica di lunga data. La locanda di Helstone è però un ricettacolo di personaggi a dir poco stravaganti: tre dame accompagnate dai loro cugini, la signora Pill con il suo giovane amante e la figlioletta Isobel e la magnifica Diana Warwick, cortigiana di lusso. Durante i festeggiamenti per la danza Furry un antico rito pagano, Isobel, ragazzina capricciosa e disubbidiente, scompare. È solo il primo dei misteri che Rawlings dovrà dipanare.

Nero come il ricordo

Hayley è felice: anche se è sola nel bosco, e il papa si è allontanato per capire meglio cos’era quel grido terrificante laggiù, ora c’è un pagliaccio che le viene incontro. Hayley chiede al pagliaccio se è stato papà a mandarlo: lui conferma, e insieme si avviano nel folto della foresta… Hayley viene trovata decapitata e carbonizzata un mese dopo. Passano vent’anni: la mattina della vigilia di Halloween, Caroline, sua madre, crede di impazzire; è certa di aver sentito la voce della figlia, nel magazzino del negozio di un’amica. La sera, fra i ragazzi che scampanellano, c’è una bimba vestita da pagliaccio, identica a Hayley, mentre in una stanza di casa riemerge dal nulla Twinkle, il suo pupazzo preferito. L’indomani Pamela, l’unica persona che aveva visto la bambina dopo il rapimento – legata e imbavagliata sul sedile posteriore di un’automobile – ma non l’aveva detto a nessuno, viene sgozzata in casa sua. Ma è solo il primo di una serie di delitti, minacce, aggressioni, che colpiscono persone che hanno fatto qualcosa di male a Hayley, o che in qualche modo erano collegate a lei. Persine Chris, padre di Hayley, e Alfred, il secondo marito di Caroline, vengono feriti. Poi, un giorno, anche la terza figlia di Caroline, Melinda – che nel frattempo ha fatto amicizia con la bambina così somigliante a Hayley, e tra l’altro si chiama proprio Hayley – scompare da scuola…
**