45905–45920 di 81546 risultati

Conta le stelle, se puoi

Questa è la storia di una famiglia ebraica. È una storia più o meno vera. O meglio, è vera come avrebbe potuto esserlo se un bel giorno del 1924 a Mussolini fosse preso un colpo.
Moise Levi ha solo ventitré anni la mattina di fine estate in cui lascia Fossano portandosi dietro un carretto di stracci. Vuole andare a Torino a far fortuna, e non può immaginare che quello sia solo l’inizio di una lunga storia.
Perché Moise possiede un fiuto eccezionale per gli affari e per i sentimenti: darà il via a una florida ditta di commerci nel ramo tessile, e avrà due mogli, sei figli e un’infinità di nipoti sparpagliati ai quattro angoli del mondo.
Dopo la grande guerra mondiale e quel «brutto spettacolo» della marcia su Roma, finalmente la vita di tutti ha ripreso il suo corso. Meno male che nel 1924 a quel «brutto muso di Mussolino» gli è preso un colpo secco, altrimenti la storia di nonno Moise e della sua discendenza sarebbe stata molto diversa.
Invece la famiglia Levi – con i suoi amori e i suoi affanni, i suoi commerci e le sue tribolazioni, le grandi cene di Pasqua e i lunghi silenzi delle stanze chiuse – diventa sempre più numerosa nella casa di via Maria Vittoria, costruita proprio lì dove una volta c’era il ghetto e adesso non c’è più.
Elena Loewenthal non ha riscritto la Storia all’incontrario: ha provato piuttosto a mettere la vita al centro, dove la morte ha cancellato tutto. Ha lasciato scorrere la quotidianità dell’esistenza, con la sua allegria e la sua insensatezza, per vedere come le gioie e le fatiche di ogni giorno possano fondersi «in una cosa sola che non è troppo distante dalla felicità».
La storia che si racconta è quella di una grande famiglia normale, resa impossibile dall’aberrante eccezionalità della Storia. Per questo la voce calda e intima dell’autrice, con una sincerità capace di rispettare tutte le ferite, prova a inventarsi un lieto fine, «come se non fosse successo quello che è successo».
«Certo, negli anni e nei decenni a venire, attorniato dai figli e dai nipoti, Moise Levi ci avrebbe anche riso su. Ma quella mattina del 1872, lui Torino se la immaginava così. Una gigantessa addormentata con miriadi di minuscoli esseri che le camminavano addosso freneticamente, carichi delle loro tribolanti esistenze».

Questa è la storia di una famiglia ebraica. È una storia più o meno vera. O meglio, è vera come avrebbe potuto esserlo se un bel giorno del 1924 a Mussolini fosse preso un colpo.
Moise Levi ha solo ventitré anni la mattina di fine estate in cui lascia Fossano portandosi dietro un carretto di stracci. Vuole andare a Torino a far fortuna, e non può immaginare che quello sia solo l’inizio di una lunga storia.
Perché Moise possiede un fiuto eccezionale per gli affari e per i sentimenti: darà il via a una florida ditta di commerci nel ramo tessile, e avrà due mogli, sei figli e un’infinità di nipoti sparpagliati ai quattro angoli del mondo.
Dopo la grande guerra mondiale e quel «brutto spettacolo» della marcia su Roma, finalmente la vita di tutti ha ripreso il suo corso. Meno male che nel 1924 a quel «brutto muso di Mussolino» gli è preso un colpo secco, altrimenti la storia di nonno Moise e della sua discendenza sarebbe stata molto diversa.
Invece la famiglia Levi – con i suoi amori e i suoi affanni, i suoi commerci e le sue tribolazioni, le grandi cene di Pasqua e i lunghi silenzi delle stanze chiuse – diventa sempre più numerosa nella casa di via Maria Vittoria, costruita proprio lì dove una volta c’era il ghetto e adesso non c’è più.
Elena Loewenthal non ha riscritto la Storia all’incontrario: ha provato piuttosto a mettere la vita al centro, dove la morte ha cancellato tutto. Ha lasciato scorrere la quotidianità dell’esistenza, con la sua allegria e la sua insensatezza, per vedere come le gioie e le fatiche di ogni giorno possano fondersi «in una cosa sola che non è troppo distante dalla felicità».
La storia che si racconta è quella di una grande famiglia normale, resa impossibile dall’aberrante eccezionalità della Storia. Per questo la voce calda e intima dell’autrice, con una sincerità capace di rispettare tutte le ferite, prova a inventarsi un lieto fine, «come se non fosse successo quello che è successo».
«Certo, negli anni e nei decenni a venire, attorniato dai figli e dai nipoti, Moise Levi ci avrebbe anche riso su. Ma quella mattina del 1872, lui Torino se la immaginava così. Una gigantessa addormentata con miriadi di minuscoli esseri che le camminavano addosso freneticamente, carichi delle loro tribolanti esistenze».

Only registered users can download this free product.

La consulente

La giovane Taylor Lockwood divide le sue giornate tra il lavoro di praticante in un prestigioso studio legale di New York e le serate come pianista jazz nel locali più pittoreschi della città. Ma la sua vita cambia all’improvviso quando uno degli avvocati dello studio, l’intrigante Mitchell Reece, le affida un compito a dir poco delicato: scoprire chi ha rubato il prezioso documento che potrebbe distruggergli la carriera e mandare a rotoli un affare milionario. Sedotta dal fascino dell’imperscrutabile Reece, Taylor accetta l’incarico. Ma più scava nei segreti della Hubbard, White & Willis, più la posta in gioco si fa alta: perché qualcuno è disposto a tutto pur di veder realizzati i propri sinistri piani, e la sete di verità che sprona Taylor a proseguire nelle indagini rischia ogni ora di più di esserle fatale. In una New York torbida e scintillante, tra i jazz club pieni di fumo e gli asettici palazzi in cui si gioca la spietata partita del potere, Deaver dà vita a un thriller pieno di personaggi e situazioni inedite, di tensione e di atmosfera.

La giovane Taylor Lockwood divide le sue giornate tra il lavoro di praticante in un prestigioso studio legale di New York e le serate come pianista jazz nel locali più pittoreschi della città. Ma la sua vita cambia all’improvviso quando uno degli avvocati dello studio, l’intrigante Mitchell Reece, le affida un compito a dir poco delicato: scoprire chi ha rubato il prezioso documento che potrebbe distruggergli la carriera e mandare a rotoli un affare milionario. Sedotta dal fascino dell’imperscrutabile Reece, Taylor accetta l’incarico. Ma più scava nei segreti della Hubbard, White & Willis, più la posta in gioco si fa alta: perché qualcuno è disposto a tutto pur di veder realizzati i propri sinistri piani, e la sete di verità che sprona Taylor a proseguire nelle indagini rischia ogni ora di più di esserle fatale. In una New York torbida e scintillante, tra i jazz club pieni di fumo e gli asettici palazzi in cui si gioca la spietata partita del potere, Deaver dà vita a un thriller pieno di personaggi e situazioni inedite, di tensione e di atmosfera.

Only registered users can download this free product.

La consistenza dell’acqua – il prequel

CHI È ELISA GIORDANO?LEGGI IL PREQUEL E IL PRIMO CAPITOLO DEL NUOVO ROMANZO DI ELEONORA CARTAQuando Elisa Giordano apre la porta dell’aula quattro, le luci sono basse e il silenzio regna sovrano. Sa che la sfuriata arriverà: Grimaldi non tollera che le sue lezioni siano interrotte. Elisa sa anche che dopo quell’incidente il professore si rifiuterà di certo di concederle la tesi… Eppure nulla accade, di quanto la ragazza ha temuto. Seduta in prima fila, osserva ora affascinata la sequenza di immagini, in cui reticoli di linee si sovrappongono a formare triangoli che passano per Torino, mentre Grimaldi commenta le varie interpretazioni che nei secoli sono state elaborate a partire da quel disegno. Quando lascia quella penombra e torna all’aria aperta, qualcuno la attende…Eleonora CartaÈ nata nel 1974. Ha sempre creduto che sarebbe diventata un avvocato, ma alla fine degli studi universitari ha capito che i palazzi di giustizia non facevano per lei e ha cominciato a dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Vive tra Torino e la Sardegna. Questo è il suo primo romanzo.

CHI È ELISA GIORDANO?LEGGI IL PREQUEL E IL PRIMO CAPITOLO DEL NUOVO ROMANZO DI ELEONORA CARTAQuando Elisa Giordano apre la porta dell’aula quattro, le luci sono basse e il silenzio regna sovrano. Sa che la sfuriata arriverà: Grimaldi non tollera che le sue lezioni siano interrotte. Elisa sa anche che dopo quell’incidente il professore si rifiuterà di certo di concederle la tesi… Eppure nulla accade, di quanto la ragazza ha temuto. Seduta in prima fila, osserva ora affascinata la sequenza di immagini, in cui reticoli di linee si sovrappongono a formare triangoli che passano per Torino, mentre Grimaldi commenta le varie interpretazioni che nei secoli sono state elaborate a partire da quel disegno. Quando lascia quella penombra e torna all’aria aperta, qualcuno la attende…Eleonora CartaÈ nata nel 1974. Ha sempre creduto che sarebbe diventata un avvocato, ma alla fine degli studi universitari ha capito che i palazzi di giustizia non facevano per lei e ha cominciato a dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Vive tra Torino e la Sardegna. Questo è il suo primo romanzo.

Only registered users can download this free product.

La conquista del cuore

Dopo aver perso il maggiore dei suoi fratelli nella lotta contro il clan dei MacDouglas, Maggie ingen Blar decide di porre fine alla faida convincendo tutte le donne del villaggio a negarsi ai propri uomini sino alla fine delle ostilità.
Ma il bel tenebroso Braden MacAllister la pensa diversamente. Scommette, infatti, che riuscirà a bloccare il complotto femminile sfruttando la sua arma più potente: la seduzione…
Potrà Maggie resistere a quell’audace e focoso mascalzone?

Dopo aver perso il maggiore dei suoi fratelli nella lotta contro il clan dei MacDouglas, Maggie ingen Blar decide di porre fine alla faida convincendo tutte le donne del villaggio a negarsi ai propri uomini sino alla fine delle ostilità.
Ma il bel tenebroso Braden MacAllister la pensa diversamente. Scommette, infatti, che riuscirà a bloccare il complotto femminile sfruttando la sua arma più potente: la seduzione…
Potrà Maggie resistere a quell’audace e focoso mascalzone?

Only registered users can download this free product.

La congiura Machiavelli

Un thriller di Michael EnnisNell’Italia del Cinquecento, dove i Borgia tessono le loro trame, Niccolò Machiavelli e Leonardo da Vinci sono sulle tracce di un enigmatico assassino…Chi ha ucciso il figlio illegittimo di Papa Alessandro VI?Per scoprirlo, Rodrigo Borgia invia a Imola, nelle terre del Valentino, Damiata, la bella cortigiana un tempo amante del figlio. Ma una volta arrivata in Romagna, la donna si trova di fronte a un macabro scenario: uno spietato assassino uccide e dissemina, in luoghi che sembrano studiati, parti del corpo amputate alle sue vittime. Ma cosa hanno a che fare queste donne con la morte di Juan? Quando gli omicidi cominciano a moltiplicarsi, il compito di Damiata si fa sempre più difficile e farvi fronte da sola diventa impossibile. Saranno l’ambiguo diplomatico fiorentino Niccolò Machiavelli e l’eccentrico ingegnere Leonardo da Vinci a soccorrerla nelle indagini. Machiavelli, sfruttando le sue doti di profondo conoscitore della natura umana; Leonardo, facendo affidamento sul suo rivoluzionario metodo d’osservazione scientifica. Insieme, i tre si troveranno alle prese con un mondo torbido dove vigono regole ancestrali, un labirinto di antiche superstizioni in cui anche i potenti di turno sono caduti e rimasti intrappolati. E svelare il segreto che avvolge la morte di Juan potrebbe mettere a rischio più di una vita…Michael EnnisHa insegnato storia dell’arte all’università del Texas, ha sviluppato un programma per musei come socio della Fondazione Rockefeller e ha lavorato come consulente e curatore free lance. È autore di due romanzi storici, The Duchess of Milan e Byzantium. Ha scritto per ‘Esquire’ e ‘Architectural Digest’, e collabora regolarmente con ‘Texas Monthly’. Vive a Dallas. ì
(source: Bol.com)

Un thriller di Michael EnnisNell’Italia del Cinquecento, dove i Borgia tessono le loro trame, Niccolò Machiavelli e Leonardo da Vinci sono sulle tracce di un enigmatico assassino…Chi ha ucciso il figlio illegittimo di Papa Alessandro VI?Per scoprirlo, Rodrigo Borgia invia a Imola, nelle terre del Valentino, Damiata, la bella cortigiana un tempo amante del figlio. Ma una volta arrivata in Romagna, la donna si trova di fronte a un macabro scenario: uno spietato assassino uccide e dissemina, in luoghi che sembrano studiati, parti del corpo amputate alle sue vittime. Ma cosa hanno a che fare queste donne con la morte di Juan? Quando gli omicidi cominciano a moltiplicarsi, il compito di Damiata si fa sempre più difficile e farvi fronte da sola diventa impossibile. Saranno l’ambiguo diplomatico fiorentino Niccolò Machiavelli e l’eccentrico ingegnere Leonardo da Vinci a soccorrerla nelle indagini. Machiavelli, sfruttando le sue doti di profondo conoscitore della natura umana; Leonardo, facendo affidamento sul suo rivoluzionario metodo d’osservazione scientifica. Insieme, i tre si troveranno alle prese con un mondo torbido dove vigono regole ancestrali, un labirinto di antiche superstizioni in cui anche i potenti di turno sono caduti e rimasti intrappolati. E svelare il segreto che avvolge la morte di Juan potrebbe mettere a rischio più di una vita…Michael EnnisHa insegnato storia dell’arte all’università del Texas, ha sviluppato un programma per musei come socio della Fondazione Rockefeller e ha lavorato come consulente e curatore free lance. È autore di due romanzi storici, The Duchess of Milan e Byzantium. Ha scritto per ‘Esquire’ e ‘Architectural Digest’, e collabora regolarmente con ‘Texas Monthly’. Vive a Dallas. ì
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

La congiura di Cortés

America Centrale, diciassettesimo secolo. Le navi corsare solcano le acque azzurre dei Caraibi e si scontrano con la flotta della Corona spagnola, sporcando il cielo con il fumo dei cannoni. L’indomabile Catalina Solìs, dopo aver indossato i panni del fratello e quelli del leggendario pirata Martin Ojo de Plata, sta aspettando l’occasione giusta per vendicarsi dei sanguinari Arias Curvo e Lope de Coa, colpevoli di aver sterminato la sua famiglia. Radunato un equipaggio di fedelissimi, salpa a bordo della Goliardo, e si getta all’inseguimento dei due assassini. Ma durante la traversata il vascello si scontra con una nave inglese che trasporta in segreto un gruppo di nobili sivigliani: catturati, confessano di aver preso parte insieme ai Curvo a una congiura ai danni dell’impero spagnolo e di essere sulle tracce del tesoro di Hernàn Cortes. Soltanto una persona però è in grado di decifrare la mappa che conduce al bottino: l’ultimo discendente di Montezuma, il leggendario imperatore azteco. Sarà disposto ad allearsi con Catalina per salvare le sorti della Nuova Spagna e aiutarla a compiere la sua vendetta?
**

America Centrale, diciassettesimo secolo. Le navi corsare solcano le acque azzurre dei Caraibi e si scontrano con la flotta della Corona spagnola, sporcando il cielo con il fumo dei cannoni. L’indomabile Catalina Solìs, dopo aver indossato i panni del fratello e quelli del leggendario pirata Martin Ojo de Plata, sta aspettando l’occasione giusta per vendicarsi dei sanguinari Arias Curvo e Lope de Coa, colpevoli di aver sterminato la sua famiglia. Radunato un equipaggio di fedelissimi, salpa a bordo della Goliardo, e si getta all’inseguimento dei due assassini. Ma durante la traversata il vascello si scontra con una nave inglese che trasporta in segreto un gruppo di nobili sivigliani: catturati, confessano di aver preso parte insieme ai Curvo a una congiura ai danni dell’impero spagnolo e di essere sulle tracce del tesoro di Hernàn Cortes. Soltanto una persona però è in grado di decifrare la mappa che conduce al bottino: l’ultimo discendente di Montezuma, il leggendario imperatore azteco. Sarà disposto ad allearsi con Catalina per salvare le sorti della Nuova Spagna e aiutarla a compiere la sua vendetta?
**

Only registered users can download this free product.

La congiura dell’Apocalisse

Robert Bellamy, un comandante della Marina statunitense, riceve l’incarico di indagare sulla caduta di un pallone sonda sulle Alpi svizzere, innanzitutto rintracciando e interrogando i vari testimoni dell’accaduto. Un compito come tanti altri? Nient’affatto. Perché, a partire da questo momento, l’uomo si avventura in un terrorizzante viaggio nell’incomprensibile. Da Washington a Londra, da Zurigo a Roma a Parigi, la vicenda si dipana in un crescendo di sequenze mozzafiato, mettendo a nudo il passato di Bellamy: perché la donna che ama non può ricambiare il suo sentimento? Che cos’ha spinto i suoi migliori amici a trasformarsi in nemici mortali? Come mai non dev’essere svelato al mondo un terribile segreto protetto da una forza misteriosa e letale? Maestro della suspence e affascinante narratore, Sidney Sheldon dimostra, una volta di più, di saper “condurre il gioco” con consumata perizia, creando con questo volume, best-seller negli Stati Uniti, un thriller dal ritmo incalzante e al contempo un’irresistibile storia d’amore.

Robert Bellamy, un comandante della Marina statunitense, riceve l’incarico di indagare sulla caduta di un pallone sonda sulle Alpi svizzere, innanzitutto rintracciando e interrogando i vari testimoni dell’accaduto. Un compito come tanti altri? Nient’affatto. Perché, a partire da questo momento, l’uomo si avventura in un terrorizzante viaggio nell’incomprensibile. Da Washington a Londra, da Zurigo a Roma a Parigi, la vicenda si dipana in un crescendo di sequenze mozzafiato, mettendo a nudo il passato di Bellamy: perché la donna che ama non può ricambiare il suo sentimento? Che cos’ha spinto i suoi migliori amici a trasformarsi in nemici mortali? Come mai non dev’essere svelato al mondo un terribile segreto protetto da una forza misteriosa e letale? Maestro della suspence e affascinante narratore, Sidney Sheldon dimostra, una volta di più, di saper “condurre il gioco” con consumata perizia, creando con questo volume, best-seller negli Stati Uniti, un thriller dal ritmo incalzante e al contempo un’irresistibile storia d’amore.

Only registered users can download this free product.

La congiura dei sette

Il giorno di Natale 1884 l’appello di una donna misteriosa trascina Arthur Conan Doyle a una seduta spiritica che si rivela una trappola. La riunione degenera in un rituale di magia nera che culmina in un omicidio. Più tardi Doyle scopre una cospirazione contro la regina d’Inghilterra. L’unico indizio trapelato è una lista di sette nomi, corrispondente ai sette implacabili capi.
**

Il giorno di Natale 1884 l’appello di una donna misteriosa trascina Arthur Conan Doyle a una seduta spiritica che si rivela una trappola. La riunione degenera in un rituale di magia nera che culmina in un omicidio. Più tardi Doyle scopre una cospirazione contro la regina d’Inghilterra. L’unico indizio trapelato è una lista di sette nomi, corrispondente ai sette implacabili capi.
**

Only registered users can download this free product.

La congiura dei lunghi

Noah Hawley quickly sucks us into his loopy, frightening first thriller by creating a perfect world of present-tense paranoia. “Here among the tabouli salads and unprocessed soy drinks the three conspiracy theorists meet each week to discuss developments in the interconnected network of plots driving the world toward a new order,” he writes about the lunches that his hero–Linus Owens, a 35-year-old professor of conspiracy theory at Modesto College in San Rafael, California–has with his two friends. “Edward and Roy, despite Roy’s innocuous job at Radio Shack and Edward’s mostly shut-in status, are cutting-edge anarchists, publishers of anarchic newsletters, organizers of the new virtual revolution. Linus, in contrast, feels sheltered in the fat nest of academia. Sometimes he doubts his phone is even bugged….” But when Claudia, the perfectly normal wife he has somehow managed to acquire, is apparently killed in a plane crash on her way to Brazil (Owens thought she was in Chicago visiting her mother), he has to leave that fat nest and move out into what passes for the real world. It’s a place where CIA agents lie about being FBI agents, where his wife’s advertising business has sinister connections, and where nothing–or everything–is what he and his crazy companions think it is. *–Dick Adler*

Noah Hawley quickly sucks us into his loopy, frightening first thriller by creating a perfect world of present-tense paranoia. “Here among the tabouli salads and unprocessed soy drinks the three conspiracy theorists meet each week to discuss developments in the interconnected network of plots driving the world toward a new order,” he writes about the lunches that his hero–Linus Owens, a 35-year-old professor of conspiracy theory at Modesto College in San Rafael, California–has with his two friends. “Edward and Roy, despite Roy’s innocuous job at Radio Shack and Edward’s mostly shut-in status, are cutting-edge anarchists, publishers of anarchic newsletters, organizers of the new virtual revolution. Linus, in contrast, feels sheltered in the fat nest of academia. Sometimes he doubts his phone is even bugged….” But when Claudia, the perfectly normal wife he has somehow managed to acquire, is apparently killed in a plane crash on her way to Brazil (Owens thought she was in Chicago visiting her mother), he has to leave that fat nest and move out into what passes for the real world. It’s a place where CIA agents lie about being FBI agents, where his wife’s advertising business has sinister connections, and where nothing–or everything–is what he and his crazy companions think it is. *–Dick Adler*

Only registered users can download this free product.

La congettura di Poincaré

Henry Poincaré è stato uno dei più grandi geni della storia della matematica: i suoi studi hanno aperto la strada a innumerevoli ricerche sviluppate nel corso del XX secolo. In particolare, la celebre congettura da lui enunciata, in grado di dirci molto sulla possibile natura e sulla forma del nostro universo, ha impegnato le maggiori menti matematiche del Novecento ed è stata inclusa nella lista dei sette “problemi del millennio”, per la cui soluzione e in palio un premio di un milione di dollari. Nel 2002 questa sfida è stata raccolta con successo dal matematico russo Grigori Perelman, che però classica incarnazione del binomio “genio e follia” – continua a rifiutare denaro e onori. Nell’estate del 2001 non si è nemmeno presentato al Congresso internazionale dei matematici, a Madrid, per ritirare la medaglia Fields, l’equivalente del premio Nobel per la matematica, suscitando dibattiti sulla stampa, anche in Italia. Partendo da Babilonia e dall’antica Grecia, O’Shea ripercorre lo sviluppo del sapere matematico attraverso i secoli: da Euclide a Riemann, da Poincaré ad Hamilton e Perelmnan, dalla grande biblioteca di Alessandria al ruolo di internet nel quadro dell’odierna comunità matematica.
**

Henry Poincaré è stato uno dei più grandi geni della storia della matematica: i suoi studi hanno aperto la strada a innumerevoli ricerche sviluppate nel corso del XX secolo. In particolare, la celebre congettura da lui enunciata, in grado di dirci molto sulla possibile natura e sulla forma del nostro universo, ha impegnato le maggiori menti matematiche del Novecento ed è stata inclusa nella lista dei sette “problemi del millennio”, per la cui soluzione e in palio un premio di un milione di dollari. Nel 2002 questa sfida è stata raccolta con successo dal matematico russo Grigori Perelman, che però classica incarnazione del binomio “genio e follia” – continua a rifiutare denaro e onori. Nell’estate del 2001 non si è nemmeno presentato al Congresso internazionale dei matematici, a Madrid, per ritirare la medaglia Fields, l’equivalente del premio Nobel per la matematica, suscitando dibattiti sulla stampa, anche in Italia. Partendo da Babilonia e dall’antica Grecia, O’Shea ripercorre lo sviluppo del sapere matematico attraverso i secoli: da Euclide a Riemann, da Poincaré ad Hamilton e Perelmnan, dalla grande biblioteca di Alessandria al ruolo di internet nel quadro dell’odierna comunità matematica.
**

Only registered users can download this free product.

La confraternita dell’uva

‘Me ne sto seduto nella mia stanza piccola e sudicia a succhiarmi il pollice cercando di scrivere un romanzo… La storia di quattro italiani vecchi e ubriaconi di Roseville, un racconto su mio padre e i suoi amici’. Il romanzo è La confraternita dell’uva, pubblicato per la prima volta nel 1974 e destinato a diventare, assieme a Chiedi alla polvere, il libro piú letto di John Fante.
Al centro si erge massiccia, granitica, ingombrante la figura del padre, il vecchio tirannico e orgoglioso primo scalpellino d’America – cosí almeno lui crede di essere. Fante scrive in questo romanzo la piú dissacrante e commovente elegia alla figura paterna: l’immigrato di prima generazione Nick Molise nel quale, come nella ciurma dei suoi indimenticabili ‘compagnoni paesani, Fante ha saputo racchiudere il ritratto piú perspicuo della prima generazione italoamericana, quel mondo di uomini di incontenibile e testarda virilità, guardati con inorridita inquietudine dai sangue blu americani persuasi ”che gli italiani fossero creature di sangue africano, che tutti gli italiani girassero col coltello, e che la nazione si trovasse ormai nelle grinfie della mafia”’ (Francesco Durante).
(source: Bol.com)

‘Me ne sto seduto nella mia stanza piccola e sudicia a succhiarmi il pollice cercando di scrivere un romanzo… La storia di quattro italiani vecchi e ubriaconi di Roseville, un racconto su mio padre e i suoi amici’. Il romanzo è La confraternita dell’uva, pubblicato per la prima volta nel 1974 e destinato a diventare, assieme a Chiedi alla polvere, il libro piú letto di John Fante.
Al centro si erge massiccia, granitica, ingombrante la figura del padre, il vecchio tirannico e orgoglioso primo scalpellino d’America – cosí almeno lui crede di essere. Fante scrive in questo romanzo la piú dissacrante e commovente elegia alla figura paterna: l’immigrato di prima generazione Nick Molise nel quale, come nella ciurma dei suoi indimenticabili ‘compagnoni paesani, Fante ha saputo racchiudere il ritratto piú perspicuo della prima generazione italoamericana, quel mondo di uomini di incontenibile e testarda virilità, guardati con inorridita inquietudine dai sangue blu americani persuasi ”che gli italiani fossero creature di sangue africano, che tutti gli italiani girassero col coltello, e che la nazione si trovasse ormai nelle grinfie della mafia”’ (Francesco Durante).
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Le confessioni

Questo libro contiene ora diversi sommari HTML che renderanno la lettura un vero piacere!
Il libro è un racconto autobiografico dell’autore in un momento della sua vita in cui attraversa una crisi di malinconia esistenziale. Descrive la sua ricerca di risposte alle domande profonde: “Cosa uscirà da ciò che faccio oggi? cosa farò domani? Cosa uscirà dalla mia vita? E “Qual è il significato della vita? “, Senza risposte per lui e che rendono la vita” impossibile “.
Tolstoj parla della sua infanzia, del suo abbandono della sua fede ortodossa russa, della sua padronanza della forza, della sua volontà di potenza e di come, dopo aver raggiunto il successo finanziario e un considerevole status sociale, la sua vita non avesse più alcun significato.
Dopo aver disperato i suoi tentativi di trovare risposte nella scienza, nella filosofia, nella saggezza orientale e nei suoi colleghi scrittori, “confessa” di aver trovato la risposta al suo dolore nelle profonde convinzioni religiose ortodosse dei cittadini comuni . Descrive come ha presentato il suo scetticismo razionale e l’orrore della “superstizione delle verità cristiane” al fine di ottenere la pace mentale di cui aveva bisogno per rendere possibile la sua “sopravvivenza”.
Il termine “confessione” è stato usato perché Tolstoy era ben consapevole di essere contrario ai pregiudizi anti-religiosi / atei che dominavano gran parte dell’élite laica russa ed europea (di default a causa delle carenze dell’ortodossia ).

Questo libro contiene ora diversi sommari HTML che renderanno la lettura un vero piacere!
Il libro è un racconto autobiografico dell’autore in un momento della sua vita in cui attraversa una crisi di malinconia esistenziale. Descrive la sua ricerca di risposte alle domande profonde: “Cosa uscirà da ciò che faccio oggi? cosa farò domani? Cosa uscirà dalla mia vita? E “Qual è il significato della vita? “, Senza risposte per lui e che rendono la vita” impossibile “.
Tolstoj parla della sua infanzia, del suo abbandono della sua fede ortodossa russa, della sua padronanza della forza, della sua volontà di potenza e di come, dopo aver raggiunto il successo finanziario e un considerevole status sociale, la sua vita non avesse più alcun significato.
Dopo aver disperato i suoi tentativi di trovare risposte nella scienza, nella filosofia, nella saggezza orientale e nei suoi colleghi scrittori, “confessa” di aver trovato la risposta al suo dolore nelle profonde convinzioni religiose ortodosse dei cittadini comuni . Descrive come ha presentato il suo scetticismo razionale e l’orrore della “superstizione delle verità cristiane” al fine di ottenere la pace mentale di cui aveva bisogno per rendere possibile la sua “sopravvivenza”.
Il termine “confessione” è stato usato perché Tolstoy era ben consapevole di essere contrario ai pregiudizi anti-religiosi / atei che dominavano gran parte dell’élite laica russa ed europea (di default a causa delle carenze dell’ortodossia ).

Only registered users can download this free product.

La confessione di fratello Haluin

E’ un inverno particolarmente gelido quello del 1142, l’inverno in cui fratello Haluin, vittima di un grave incidente, decide di confessare a Cadfael il suo terribile segreto: la scoperta che Adelais de Clary, madre di Bertrade, la fanciulla di cui era innamorato in gioventù, aveva provocato la morte sia della figlia sia del piccolo che lei portava in grembo. Un orribile delitto perpetrato in nome di un principio di onore e rispettabilità. In seguito a un’inattesa guarigione, Haluin, accompagnato da Cadfael, decide di ritornare sulla tomba dell’amata. Un viaggio lungo e arduo, che getterà nuova luce sulla terribile vicenda di Adelais e Bertrade. Un viaggio che fratello Cadfael non potrà dimenticare.

E’ un inverno particolarmente gelido quello del 1142, l’inverno in cui fratello Haluin, vittima di un grave incidente, decide di confessare a Cadfael il suo terribile segreto: la scoperta che Adelais de Clary, madre di Bertrade, la fanciulla di cui era innamorato in gioventù, aveva provocato la morte sia della figlia sia del piccolo che lei portava in grembo. Un orribile delitto perpetrato in nome di un principio di onore e rispettabilità. In seguito a un’inattesa guarigione, Haluin, accompagnato da Cadfael, decide di ritornare sulla tomba dell’amata. Un viaggio lungo e arduo, che getterà nuova luce sulla terribile vicenda di Adelais e Bertrade. Un viaggio che fratello Cadfael non potrà dimenticare.

Only registered users can download this free product.

Condominio

Piccole storie e grandi racconti tra le scale di un palazzoIl signor Bianchi del terzo piano lascia aperte le porte dell’ascensore perché l’inquilino del quarto salga a piedi le scale; la signora Gianna del piano terra ha litigato con la dirimpettaia e quando il postino le chiede se può prendere la raccomandata urgente della vicina, lei alza lo sguardo e tira avanti; Gianluigi e Mario hanno frequentato la stessa scuola e abitano nello stesso palazzo, ma da quando Mario ha vinto quel concorso a cui hanno partecipato entrambi, Gianluigi non gli rivolge più la parola. C’è la signora Rosa del secondo piano, che sceglie di annaffiare le piante sul balcone fuori orario e sempre quando esce di casa la vicina del primo. Attraverso capitoli scanditi dai sette vizi capitali – accidia, gola, invidia, lussuria, ira, superbia e avarizia – l’autrice ci racconta storie di vita, semplici, complesse e straordinarie, dove tutti noi, cittadini del mondo, possiamo sentirci protagonisti.Patrizia Tamiozzo Villalaureata in Giurisprudenza, è studiosa ed esperta astrologa. È autrice di saggi, collaboratrice di numerose testate e conduttrice di rubriche televisive di astrologia. Ha ricevuto per la sua attività vari riconoscimenti, tra i quali il Premio per la Saggistica della Presidenza del Consiglio.

Piccole storie e grandi racconti tra le scale di un palazzoIl signor Bianchi del terzo piano lascia aperte le porte dell’ascensore perché l’inquilino del quarto salga a piedi le scale; la signora Gianna del piano terra ha litigato con la dirimpettaia e quando il postino le chiede se può prendere la raccomandata urgente della vicina, lei alza lo sguardo e tira avanti; Gianluigi e Mario hanno frequentato la stessa scuola e abitano nello stesso palazzo, ma da quando Mario ha vinto quel concorso a cui hanno partecipato entrambi, Gianluigi non gli rivolge più la parola. C’è la signora Rosa del secondo piano, che sceglie di annaffiare le piante sul balcone fuori orario e sempre quando esce di casa la vicina del primo. Attraverso capitoli scanditi dai sette vizi capitali – accidia, gola, invidia, lussuria, ira, superbia e avarizia – l’autrice ci racconta storie di vita, semplici, complesse e straordinarie, dove tutti noi, cittadini del mondo, possiamo sentirci protagonisti.Patrizia Tamiozzo Villalaureata in Giurisprudenza, è studiosa ed esperta astrologa. È autrice di saggi, collaboratrice di numerose testate e conduttrice di rubriche televisive di astrologia. Ha ricevuto per la sua attività vari riconoscimenti, tra i quali il Premio per la Saggistica della Presidenza del Consiglio.

Only registered users can download this free product.

La condanna del vampiro

Il secondo episodio di una saga che ha conquistato il cuore di milioni di lettoriIl destino di una cacciatrice di vampiri nell’Europa del diciannovesimo secoloUna nuova minaccia incombe sui Gardella, l’antica famiglia di cacciatori di vampiri. Dopo aver lasciato la nebbiosa e violenta Londra e aver vagato per l’Europa, Lady Victoria deve affrontare una nuova sfida all’ultimo sangue. Il destino, questa volta, la porta a Roma, città in cui in ogni vicolo e dietro ogni antica rovina si cela il male. Un misterioso vampiro ha accumulato un potere immenso e ha acquisito la capacità di controllare le anime dei morti. Victoria, insieme ai suoi fidati compagni, dovrà sconfiggerlo e riportare la pace nel mondo degli umani. Ma quando scopre di essere stata tradita proprio da uno dei suoi amici, capisce che può contare soltanto sulle sue forze e sul suo istinto. La condanna del vampiro è un romanzo irresistibile che conferma Victoria come la cacciatrice di vampiri più eccitante al mondo.’Sexy, terrificante e sorprendente!’J.R. Ward, autore di Lover revealed’Ricco di scene mozzafiato e soffuso di sensualità: con i suoi continui colpi di scena, La condanna del vampiro vi lascerà sospesi, in trepida attesa dell’episodio successivo.’Romantic TimesColleen Gleasonscrive per passione sin da quando era bambina. È sposata e ha tre figli. Il suo sito internet è www.colleengleason.com. Dall’idea di ambientare nell’Inghilterra di inizio Ottocento le storie di un’eroina ammazzavampiri come Buffy (la protagonista della serie TV preferita da Colleen) è nata la saga dei Gardella, di cui Cacciatori di Vampiri è il primo libro. La serie prosegue con La condanna del vampiro, La rivolta dei vampiri, Il crepuscolo dei vampiri e Il bacio del vampiro, tutti editi dalla Newton Compton.
(source: Bol.com)

Il secondo episodio di una saga che ha conquistato il cuore di milioni di lettoriIl destino di una cacciatrice di vampiri nell’Europa del diciannovesimo secoloUna nuova minaccia incombe sui Gardella, l’antica famiglia di cacciatori di vampiri. Dopo aver lasciato la nebbiosa e violenta Londra e aver vagato per l’Europa, Lady Victoria deve affrontare una nuova sfida all’ultimo sangue. Il destino, questa volta, la porta a Roma, città in cui in ogni vicolo e dietro ogni antica rovina si cela il male. Un misterioso vampiro ha accumulato un potere immenso e ha acquisito la capacità di controllare le anime dei morti. Victoria, insieme ai suoi fidati compagni, dovrà sconfiggerlo e riportare la pace nel mondo degli umani. Ma quando scopre di essere stata tradita proprio da uno dei suoi amici, capisce che può contare soltanto sulle sue forze e sul suo istinto. La condanna del vampiro è un romanzo irresistibile che conferma Victoria come la cacciatrice di vampiri più eccitante al mondo.’Sexy, terrificante e sorprendente!’J.R. Ward, autore di Lover revealed’Ricco di scene mozzafiato e soffuso di sensualità: con i suoi continui colpi di scena, La condanna del vampiro vi lascerà sospesi, in trepida attesa dell’episodio successivo.’Romantic TimesColleen Gleasonscrive per passione sin da quando era bambina. È sposata e ha tre figli. Il suo sito internet è www.colleengleason.com. Dall’idea di ambientare nell’Inghilterra di inizio Ottocento le storie di un’eroina ammazzavampiri come Buffy (la protagonista della serie TV preferita da Colleen) è nata la saga dei Gardella, di cui Cacciatori di Vampiri è il primo libro. La serie prosegue con La condanna del vampiro, La rivolta dei vampiri, Il crepuscolo dei vampiri e Il bacio del vampiro, tutti editi dalla Newton Compton.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.