45361–45376 di 74503 risultati

La stanza vuota

Nota: seconda parte dell’antologia contenente i racconti di “Fun With Your New Head” e “Getting into Death and Other Stories”, la prima parte è in “[La signora degli scarafaggi](https://www.goodreads.com/book/show/15823038.La_signora_degli_scarafaggi “La signora degli scarafaggi”)”
Otto tra le più inquietanti, sconcertanti storie di tutta la fantascienza concludono la grande antologia dei racconti di Disch iniziata in URANIA n. 750 con LA SIGNORA DEGLI SCARAFAGGI. La copertina di Karel Thole è dedicata come la precedente alla “Metamorfosi” di Franz Kafka e ne illustra l’orrendo finale.
Indice:
Apollo (Apollo, 1971)
Riva d’Asia (The Asian Shore,1973)
Gli uccelli (The Birds, 1974)
La Morte e la ragazza sola (The Death and the Single Girl, 1970)
Piume dalle ali di un angelo (Feathers from the Wings of an Angel, 1972)
Affrettiamoci alla porta d’avorio (Let Us Quickly Hasten to the Gate of Ivory, 1972)
X Yes (X Yes, 1969)
La stanza vuota (The Empty Room, 1976)
Copertina di Karel Thole

Una stanza tutta per gli altri

C’è una finzione letteraria nella costruzione di questo libro: l’autrice inventa di aver trovato il diario della domestica più emotivamente aggrovigliata nei fili psicologici di casa Woolf, confronta gli episodi da lei narrati con i diari, questi autentici, di Virginia e li sistema con gli appunti stesi durante una ricerca storico biografica, raccolti allo scopo di un racconto sul gruppo di Bloomsbury e la sua enigmatica protagonista. Così, Una stanza tutta per gli altri (già nel titolo, rovescio del celebre saggio emancipazionista della Woolf, Una stanza tutta per sé), romanzo su un romanzo da scrivere, è sopratutto il romanzo di Nelly, la domestica che dal 1916 al 1934 servì in casa Woolf. Certo, negli occhi di Nelly scorre il gruppo di Bloomsbury: il marito Leonard, i sodali del gruppo, Lytton Strachey, la sorella Vanessa, grande pittrice, Katherine Mansfield la tenera amica, Vita Sackville-West, l’amante, i conoscenti e i connessi per affari librari e editoriali della Hogarth Press, o per politica del partito laburista appena nato; e si riflette di Virginia, l’eterea presenza, quasi volatile, l’ipersensibilità, il suo desiderio di essere amata. Ma tutto questo è una cornice, uno sfondo, e forse, viene voglia di dire, la placenta che nutre un mondo segreto di donna che anela a nascere, ma diventa presto solo il decorso di una ossessione impossibile a sciogliersi: il modello di Virginia che si riversa su Nelly a cui è disperatamente vietato riviverlo, condividerlo, perché significa emanciparsene. Ciò che può vivere è solo un legame doppio. Quello di Nelly per Virginia: dapprima ammirata senza limiti, poi progressivamente odiata e amata in un sentimento mimetico. E il legame di Virginia per Nelly, in cui intravede, non la persona ma la personalità da romanzo: «Se questo diario non l’avessi scritto io e un bel giorno dovesse cadere nelle mie mani, cercherei di scrivere un romanzo su Nelly», confessa al suo diario la scrittrice, figurandosi di scrutare nella psicologia della domestica come in una Signora Dalloway sfortunata. Una stanza tutta per gli altri è un romanzo sottile, anticonvenzionale, in cui si può leggere di un’inevitabile ossessione, descritta senza ammantare di suggestioni un’esistenza solitaria e asservita. Ma è anche «una versione di Nelly», ovvero il disfarsi del gruppo novecentesco di più sofisticato libertarismo in una specie di sentimento del contrario che ne sovverte l’immagine, rendendolo ironicamente ancora di più rappresentativo del secolo.

La stanza di ossidiana

L’agente speciale Aloysius Pendergast è disperso. Il suo corpo non è ancora stato individuato e col passare dei giorni la speranza di trovarlo vivo sembra affievolirsi sempre di più. Constance, la sua storica assistente, è annichilita dal dolore e cerca conforto rifugiandosi nelle stanze sotterranee della residenza di famiglia di Riverside Drive; a niente servono le attenzioni di Proctor, la fedele guardia del corpo di Pendergast, che tenta di rassicurarla. Nella casa, però, un’ombra è in agguato. Una figura sinistra e minacciosa, che emerge dal passato e che all’improvviso trascina Constance via con sé. Proctor si lancia in un inseguimento mozzafiato sulle tracce del rapitore fin nei luoghi più remoti e lontani, dalla Mauritania alla Namibia al Botswana. Eppure, proprio nel momento in cui l’uomo sembra avvicinarsi alla soluzione, tutto si ribalta e un altro complesso ingranaggio comincia a muoversi: dov’è la vera Constance? Il rapitore non ha forse un volto conosciuto?La stanza di ossidiana è una caccia all’uomo travolgente e adrenalinica, capace di condurre il lettore attraverso una serie di camere vuote, dentro un labirinto impossibile in cui la soluzione, l’uscita, la fine sperata sembra essere sempre dietro l’angolo.

La stanza della morte: La decima indagine di Lincoln Rhyme #10

Robert Moreno, cittadino americano, viene ucciso alle Bahamas da un cecchino in grado di colpire il cuore delle sue vittime a oltre un chilometro di distanza. La responsabilità dell’attentato ricade sul governo degli Stati Uniti: la sparatoria parrebbe infatti essere la risposta all’attacco terroristico che l’uomo stava apparentemente ordendo ai danni di una compagnia petrolifera americana. Ma le prime indagini portano alla luce oscuri retroscena, tra i quali il macabro omicidio a sangue freddo di un innocente. Sarà Lincoln Rhyme a presentarsi sulla scena del crimine a Nassau, mentre la collega Amelia Sachs continua le indagini a New York. Ma qualcuno sta facendo sparire ogni prova. Il decimo romanzo della serie di Lincoln Rhyme.

La stanza dei gatti

«Ogni volta che mi illudo d’incontrare quel signore che ritengo sia il teatro, mi rendo conto di vivere la piú bella illusione della mia vita». La stanza dei gatti è un piccolo libro vertiginoso che addomestica provocatoriamente la sacralità del teatro, come può fare solo chi gli è stato amico per tutta la vita. È un dialogo acutissimo tra due persone piuttosto interessanti: un uomo capace di tutto e una donna che lo ha molto amato. Ed è anche un collier di memorie, prezioso per il tono con cui l’autrice racconta alcuni dei momenti cruciali della sua carriera artistica. L’angoscia degli esordi e la gioia delle tournée in giro per il mondo. Gino Cervi che scherza con il suggeritore che gli dà le battute. E quel soggiorno a Parigi insieme a Marcello Mastroianni in viaggio di nozze… In

La stanza d’hotel (eLit)

Arrivare in hotel e sentirsi dire che la sua prenotazione è stata cancellata è una specie di incubo per Jan Marone, per fortuna c'è Mick, il suo migliore amico, pronto a salvarla e a offrirle di dividere la stanza con lui. Ma sarà davvero una buona idea? Quando Mick si vede davanti Jan con uno strepitoso bikini, pronta a mettere l'intera Key West a fuoco e fiamme, comincia a pensare che, forse, ha sempre avuto la ragazza dei suoi sogni davanti agli occhi senza accorgersene. Chissà se anche Jan prova la stessa sensazione in quella stanza che sembra diventare sempre più piccola e… caliente?

Gli Stanislaski: Natasha (eLit)

GLI STANISLASKI 1 Chiamarsi Stanislaski, appartenere a quella prestigiosa famiglia di origine russa è motivo di orgoglio e comporta regole precise da rispettare.Natasha, ex ballerina, ha deciso di non soffrire mai più per amore. Il suo cuore è racchiuso all’interno di una torre inespugnabile e il suo temperamento focoso ha fatto fuggire più di un uomo. Eppure dentro di sé nasconde un animo dolce e generoso che nessuno, però, riesce a capire o svelare. L’orgoglio degli Stanislaski permea ogni sua parola e comportamento, nella sua vita non c’è spazio per il desiderio. Finché non incontra Spence Kimball…

Stai con me

ATTENZIONE!
“Stai con me” è il terzo volume della trilogia Found my way.
In questo romanzo è presente un linguaggio a volte forte e qualche scena erotica.
Erin e Carter si amano, ma la loro storia non è mai stata semplice. Hanno dovuto affrontare molti ostacoli, i quali spesso li hanno portati ad allontanarsi nonostante il loro amore fosse forte.
Adesso hanno deciso di provare a rimediare ai propri errori e far crescere il loro rapporto nel migliore dei modi. Ciò che desiderano è vivere la loro vita insieme, senza doversi mai più separare.
Entrambi sono cambiati, le loro vite sono decisamente migliorate.
Ma come ti comporti se qualcosa di più potente e incontrollabile prende il possesso della tua vita?
Solo due sono le soluzioni: ti arrendi e ti lasci sconfiggere, oppure combatti sperando di uscirne indenne.
Trilogia Found my way:
• Arrivi tu
• Amaro come noi
• Stai con me
**
### Sinossi
ATTENZIONE!
“Stai con me” è il terzo volume della trilogia Found my way.
In questo romanzo è presente un linguaggio a volte forte e qualche scena erotica.
Erin e Carter si amano, ma la loro storia non è mai stata semplice. Hanno dovuto affrontare molti ostacoli, i quali spesso li hanno portati ad allontanarsi nonostante il loro amore fosse forte.
Adesso hanno deciso di provare a rimediare ai propri errori e far crescere il loro rapporto nel migliore dei modi. Ciò che desiderano è vivere la loro vita insieme, senza doversi mai più separare.
Entrambi sono cambiati, le loro vite sono decisamente migliorate.
Ma come ti comporti se qualcosa di più potente e incontrollabile prende il possesso della tua vita?
Solo due sono le soluzioni: ti arrendi e ti lasci sconfiggere, oppure combatti sperando di uscirne indenne.
Trilogia Found my way:
• Arrivi tu
• Amaro come noi
• Stai con me

Stagioni diverse

Un «quartetto» di racconti in bilico tra l’orrore e l’avventura, l’incubo e la fantasia. Il riscatto di un uomo condannato ingiustamente per omicidio. Il morboso rapporto tra un adolescente e un ex nazista. Quattro ragazzini alla ricerca del cadavere di un coetaneo. Una donna che partorisce in circostanze surreali. Quattro storie da brivido, agghiaccianti e paradossali, che hanno per protagonisti mostri moderni. Tre di questi racconti hanno ispirato i film “Le ali della libertà”, “L’allievo” e “Stand by me”.

Una stagione selvaggia

Hap ha rinunciato da tempo a salvare il mondo: la sua unica preoccupazione è vivere tranquillo, tra chiacchiere oziose e interminabili bevute con l’inseparabile Leonard. Ma il grande sogno degli anni Sessanta gli è rimasto incollato addosso perché non ha mai dimenticato Trudy, la bionda con cui aveva giocato a fare la rivoluzione. Quando Trudy ricompare nella sua vita, chiedendogli di recuperare il bottino di una rapina in banca, accetta l’incarico finendo però a capofitto in una spirale di violenza alla quale potrà sottrarsi soltanto con l’aiuto di Leonard. Quei soldi fanno gola a molti, e c’è chi è disposto a tutto pur di non dover dividere il malloppo… Lansdale accompagna il lettore tra paludi melmose e palazzi fatiscenti, ormai accerchiati dalla nuova America dei centri commerciali e degli immensi parcheggi di cemento. E già dispensa a piene mani quel misto di umorismo sardonico e sottile nostalgia, di idealismo e disillusione che ha fatto di Hap Collins e Leonard Pine una coppia di detective tra le piú affascinanti e amate degli ultimi anni.

Sta zitto e baciami

Per Vivien Leigh Rochet, nota stella del cinema hollywoodiano, tornare a Charleston ha il gusto dolceamaro del passato, e ora che sua madre è mancata improvvisamente calde lacrime riempiono i suoi occhi. Forse Macy Jane non è stata un genitore perfetto, ma l’ha amata come nessun altro al mondo. Sola nella vecchia casa nella Carolina del Sud, Vivien accetta l’aiuto di Nonnie Whitley-Shuler, la ricca signora per cui la madre lavorava come donna di servizio, per organizzare il funerale e sistemare tutto. E la scopre diversa dai suoi ricordi infantili. Ma forse per Vivien la sorpresa più grande è rivedere Henry, il maggiore dei figli di Nonnie: tra i due scocca subito la scintilla di un amore inestinguibile…

La squadra volante (eNewton Zeroquarantanove)

La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola… e le note del violino continuano a perseguitare l’assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall’aldilà per tormentare il suo uccisore. L’ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.
**Edgar Wallace**
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con* I quattro giusti*, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo *King Kong*. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.
**
### Sinossi
La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola… e le note del violino continuano a perseguitare l’assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall’aldilà per tormentare il suo uccisore. L’ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.
**Edgar Wallace**
nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con* I quattro giusti*, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo *King Kong*. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.

Spy Games

**Un grande thriller
Tra John Le Carré e John Grisham
Un romanzo di spionaggio irresistibile**
Il giornalista Philip Mangan è costretto a nascondersi da quando gli agenti cinesi hanno scoperto che è una spia del governo britannico. Quando però viene coinvolto in un attacco terroristico e un misterioso cinese gli si avvicina nel cuore della notte fornendogli informazioni sull’attentato, Mangan capisce di essere di nuovo nel mirino e di dover tornare in azione. Da Washington alle polverose strade africane, un potere occulto e impenetrabile sta tramando qualcosa, e ha intenzione di usare Philip come pedina. Per l’agente speciale inizia una corsa contro il tempo per sopravvivere e per scoprire i responsabili…
«Una storia e un mistero eccitanti.»
**Kirkus Reviews**
«La tensione rimane alta per tutto il libro.»
**Los Angeles Review of Books**
**Adam Brookes**
è nato in Canada, ma è cresciuto in Inghilterra, in un paesino vicino a Oxford. Negli anni Ottanta ha studiato il cinese e ha cominciato a lavorare come giornalista. È stato produttore di alcuni programmi radiofonici per la BBC, per cui è stato anche corrispondente dall’Indonesia, dalla Cina e dagli Stati Uniti, dove attualmente vive. Con la Newton Compton ha pubblicato* Il codice segreto di Pechino*, uscito contemporaneamente in Gran Bretagna e negli USA e tradotto in sette Paesi, e *Spy Games*.
**
### Recensione
“A smarter or more exciting mystery likely won’t be released this year.”―****Kirkus* (starred review) on *Spy Games****
“Brookes shows that his impressive debut was no fluke, and readers will look forward to Mangan’s next adventure.”―****Publishers Weekly *on* Spy Games****
“[Adam Brookes] does an excellent job of keeping the action moving and the tension high, making *Spy Games* a difficult book to put down…. Brookes has separated himself from the pack: I’ve read a lot of very good China books by excellent journalists, but I’ve never before stayed up far too late on a work night to finish one, unwilling to go to sleep until I knew how it ended.”―****Los Angeles Review of Books *on* Spy Games****
“A rich, can’t-put-it-down thriller… terrific.”―***Joseph Kanon on *Spy Games****
“The must-read thriller of the year.”―****NPR Books *on* Night Heron ****
“Outstanding.”―****Washington Post *on* Night Heron****
“Pulsing with power and danger.”―****New York Times *on* Night Heron****
### Descrizione del libro
Journalist Philip Mangan throws himself back into the dangerous world of international secrets in the follow-up to the award-nominated, highly acclaimed thriller NIGHT HERON. But this time, no one is to be trusted…

Spudorati: la grande beffa dei costi della politica: false promesse e verità nascoste

I tagli agli stipendi dei parlamentari? Non si fanno. L’abolizione dei vitalizi? A Montecitorio scatta la ribellione. Nessuno lascia, semmai qualcuno raddoppia, come i 200 superprivilegiati che prendono una pensione da ex parlamentare e una da ex consigliere regionale. Le auto blu? In Italia restano 72.000, mentre in tutta la Gran Bretagna sono 195. A uno degli ex giudici della Corte costituzionale hanno provato a toglierla. Risposta: «No, mi serve: viaggiare in treno è un problema». Si capisce. È un problema. Dare meno soldi ai partiti? Non scherziamo. In dieci anni ne hanno ricevuti il 1000 per cento in più. Li chiamano «rimborsi elettorali », in realtà sono una truffa al contribuente. E se la Lega si è potuta permettere investimenti speculativi a Cipro e in Tanzania, la Margherita, anche se morta da almeno tre anni, ha preferito farsi rubare la metà del suo gruzzolo dall’ex tesoriere. Già, ma come faceva ad avere ancora 25 milioni di euro sul conto? Diminuire le spese del Palazzo? Figuriamoci. Mentre gli italiani arrancano per colpa della crisi, gli stipendi dei dipendenti di Palazzo Chigi sono cresciuti del 15,2 per cento in un anno. Eliminare le Province o almeno ridurne gli sprechi? Ma quando mai. La Provincia di Palermo paga 43 ore di straordinario agli spalatori di neve nel mese di luglio e quella di Treviso si è rifatta il look spendendo 500.000 euro solo per le poltrone. Il fatto è che sono spudorati, ma proprio tanto. Li avete sentiti parlare? «Andare in pensione a 50 anni è un mio diritto acquisito.» «15.000 euro al mese? Non mi bastano per sopravvivere. » Con i tagli ai costi della politica si riempiono solo la bocca o, al massimo, il portafoglio. Spudorati. E il risultato è sotto gli occhi di tutti: loro hanno le tasche piene; gli italiani, invece, ne hanno piene le tasche. A questo punto, caro lettore, ti chiederai: perché, dopo Sanguisughe , devo leggere un altro libro che mi farà venire il mal di fegato? La risposta è semplice. Mal di fegato dopo mal di fegato, qualche piccolo risultato è stato ottenuto. E qui si racconta quale. Ma è ancora troppo poco. Ancora troppe persone sguazzano nei privilegi, ancora troppe persone usano i soldi nostri per farsi i comodi loro, ancora troppe persone fingono di fare riforme e, alla fine, ci fregano sempre. Dobbiamo smascherarli, questi spudorati. Perché, se noi smettiamo di crederci, vincono loro. E non possiamo permettercelo.

La sposa segreta

In questo leggibile romanzo Arpino parla di una madre cinquantenne che cerca disperatamente una moglie per il proprio figliolo (di 27 anni) troppo preso dal lavoro per uscire di casa per fare conoscenze. Con questo romanzo lo scrittore interrompe la propria narrazione nera, nella quale i finali risultano senza o con poche speranze per i protagonisti e dove non c’è spazio per gli happy end: invece in questo romanzo si ha una visione positiva e ottimistica della vita (però troppo per i miei gusti…). Nella sua consueta scrittura lineare e ispirata l’autore delinea un accurato ritratto di donna che vive in funzione del figlio e racconta di lucidi e intensi ricordi. Arpino non rinuncia alla sua abituale ironia: in queste pagine si sfoga tratteggiando il ritratto della novantenne zia Fedora, lucida e molto cinica. Da segnalare anche il capitoletto molto malinconico riservato all’incontro tra Nicoletta e “la sua Callas”. Nella prima parte, introduttiva, l’autore si limita a tratteggiare la vita della protagonista, mentre nella seconda la vita di Paola viene stravolta da avvenimenti ed emozioni che non si aspettava e non cercava. Discreta lettura, nel suo complesso, anche se una delle meno ispirate del dimenticato scrittore, dove l’happy end risulta poco credibile e un po’ stucchevole. Nella premessa lo scrittore dice che: “ogni personaggio, ogni episodio – anche marginale o minimo – di questo romanzo sono autentici”.

Sposa per vendetta

“Il suo sguardo è pieno di desiderio e mi fa tremare. Come può odiarmi così tanto e, al contempo, volermi?”
Marinella è una ragazza del Nord, una studentessa universitaria giovane ed emancipata. Nicola è un uomo del Sud, legato alle responsabilità di nobile proprietario terriero, vincolato alle tradizioni; per questo, è intenzionato a far in modo che il nome di famiglia venga tramandato almeno da suo fratello.
Marinella ha dato il suo ultimo esame e finalmente può iniziare le vacanze, raggiungendo gli amici nel Salento da dove prenderanno un traghetto per la Grecia. Viaggia da sola in auto attraversando l’Italia, ma viene coinvolta in un tragico incidente. Quando riemerge dal coma, non ricorda nulla di quella sera, apprende soltanto che, apparentemente, a causa sua un uomo e una donna sono deceduti e con loro il figlio che aspettavano, il futuro conte De Luca. Questo è quello che le dice l’uomo dagli occhi di ghiaccio che non ha mai lasciato il suo capezzale e che ora le chiede di diventare sua moglie e rimediare così alla sua colpa dandogli un erede, dopo di ché sarà libera di andarsene.
Per uno strano gioco del destino, la vita di Marinella si incrocia con quella del conte Nicola De Luca al quale la ragazza si ritrova sposata per vendetta: ma sarà davvero una vendetta o quello che è cominciato come un matrimonio di finzione potrà rivelarsi un amore struggente e passionale?
Avvertenze: contiene scene erotiche ed è liberamente ispirato ai romanzi Harmony anni settanta.
**
### Sinossi
“Il suo sguardo è pieno di desiderio e mi fa tremare. Come può odiarmi così tanto e, al contempo, volermi?”
Marinella è una ragazza del Nord, una studentessa universitaria giovane ed emancipata. Nicola è un uomo del Sud, legato alle responsabilità di nobile proprietario terriero, vincolato alle tradizioni; per questo, è intenzionato a far in modo che il nome di famiglia venga tramandato almeno da suo fratello.
Marinella ha dato il suo ultimo esame e finalmente può iniziare le vacanze, raggiungendo gli amici nel Salento da dove prenderanno un traghetto per la Grecia. Viaggia da sola in auto attraversando l’Italia, ma viene coinvolta in un tragico incidente. Quando riemerge dal coma, non ricorda nulla di quella sera, apprende soltanto che, apparentemente, a causa sua un uomo e una donna sono deceduti e con loro il figlio che aspettavano, il futuro conte De Luca. Questo è quello che le dice l’uomo dagli occhi di ghiaccio che non ha mai lasciato il suo capezzale e che ora le chiede di diventare sua moglie e rimediare così alla sua colpa dandogli un erede, dopo di ché sarà libera di andarsene.
Per uno strano gioco del destino, la vita di Marinella si incrocia con quella del conte Nicola De Luca al quale la ragazza si ritrova sposata per vendetta: ma sarà davvero una vendetta o quello che è cominciato come un matrimonio di finzione potrà rivelarsi un amore struggente e passionale?
Avvertenze: contiene scene erotiche ed è liberamente ispirato ai romanzi Harmony anni settanta.