45185–45200 di 74503 risultati

Il Tempio del Sole: Racconto – Un’avventura della Sigma Force

«I libri della Sigma Force sono il massimo della letteratura di intrattenimento.»The New York Times«I protagonisti della Sigma Force sono grandiosi come i romanzi di questa serie imperdibile.»Publisher WeeklyUn’avventura della Sigma Force Vol. 7 (Racconto breve)Seichan si sveglia in una camera d’albergo di Parigi, senza sapere come ci sia arrivata. Qualcuno l’ha drogata e rapita. E le ha messo al collo uno strano «gioiello»: un rilevatore GPS che le trasmette una potentissima scarica elettrica ogni volta che prova a toglierlo. E che potrebbe ucciderla da un momento all’altro. L’unico modo per uscire viva da quella situazione è trovare Gabriel Beaupré, il figlio della persona che l’ha sequestrata, svanito nel nulla pochi giorni prima. Una missione quasi di routine per un’agente esperta come Seichan, se non fosse che Gabriel è il braccio destro di Luc Vennard, il leader dell’Ordine del Tempio del Sole, un culto apocalittico determinato a purificare la città. Distruggendola. E infatti Gabriel ha passato le ultime ore a preparare l’attentato insieme con gli altri membri della setta. Per salvare migliaia d’innocenti e riportare Gabriel sano e salvo dal padre, Seichan sarà costretta a addentrasi nel sottosuolo di Parigi, in un mondo in cui regna l’oscurità e dove il pericolo si nasconde dietro ogni angolo.

Tempio

Il protagonista, un giovane professore mite e colto, è incaricato dagli Stati Uniti d’America di una bizzarra missione: ritrovare un idolo Incas, un tempo adorato dalle tribù indie dell’antico Perù e sottratto ai conquistatori spagnoli e soprattutto al fratello Francisco Pizarro, da un frate missionario e da un principe indigeno, che, per quanto braccati e inseguiti dagli spagnoli, riuscirono tuttavia a nasconderlo in un antico tempio ai piedi delle Ande. Il motivo per cui l’esercito statunitense è interessato a quel misterioso idolo è che la materia di cui è fatta la statua deriva da un meteorite, nel cui cratere si sono rinvenuti metalli che costituiscono la base di una nuova terrificante arma.
**

Tempi duri per i romantici

Stefano ha ventidue anni e una vita tranquilla. Simpatico, belloccio e con la battuta sempre pronta, divide il suo tempo tra le serate a Trastevere con gli amici, il lavoro che non ama particolarmente ma che gli permette di avere una casa tutta per sé, le polpette piene d’amore di mamma e la storia con Michela. Sembrerebbe andare tutto per il verso giusto eppure a Stefano qualcosa non torna. Non può fare a meno di sentirsi incompleto, fuori posto, fuori cuore. Stare con Michela gli ha fatto capire che “con una donna puoi ridere, mangiare, guardarci un film, scoparci tutta la notte, prenderci il caffè insieme e correre comunque il rischio di non amarla”. Perché l’amore vero è un’altra cosa. E sta da un’altra parte.Allora succede che ritrovare un dischetto di cartone con sopra disegnato un pettirosso dia uno strattone alla sua vita costringendolo a ripensare a quando, dieci anni prima, era poco più che un bambino. E a ricordare quegli occhi scuri e profondi, quelle lentiggini che diventavano una costellazione, quel modo goffo e particolarissimo di tirarsi da parte i capelli rosso fuoco. Da quel momento niente ha più senso se non andare a cercarla, ovunque sia, rischiando di perdere tutto pur di ritrovarla. Lei, Alice, il pezzo mancante, la ragazzina che ti guardava in un modo che non sai spiegare, in un modo che ti sentivi subito a casa. Perché, davvero, certe volte perdersi diventa l’occasione unica e imperdibile per ritrovarsi. Perché “si possono dimenticare episodi, eventi, parole, canzoni, ma mai le persone che ci hanno fatto del bene”.Tommaso Fusari, romano, classe 1992, è autore della seguitissima pagina Facebook Tempi duri per i romantici. Quello che avete tra le mani, richiesto a gran voce dal popolo della rete attraverso l’hashtag “escistolibro”, è il suo primo romanzo.

La tempesta in un bicchiere

‘Un libro davvero delizioso che descrive la bellezza e l’universalità della fisica. L’entusiasmo di Czerski è contagioso proprio perché riesce a rendere allegra la vita quotidiana, mostrando quanto possa essere affascinante la fisica; certo non meno di ciò che si può vedere col telescopio Hubble o nell’anello sotterraneo dell’LHC di Ginevra. ‘
Jim Al-Khalili

‘Se pensate che capire come funziona il mondo sia come scalare una montagna troppo alta, leggete questo libro. Vi condurrà sulla vetta con facilità e vi mostrerà un panorama incredibile. È raro trovare qualcuno che possa spiegare cose che sembrano infinitamente complicate facendole capire perfettamente. È proprio questo che fa il libro di Helen Czerski. Divertente, affascinante e scritto in modo brillante: ‘Proprio qui, nel mio bicchiere, posso vedere la tempesta’. Anch’io, e adesso so cos’è. ‘
Marcus Brigstoke

‘Un libro incantevole, accessibile e entusiasta. Helen vi invita a vedere il mondo attraverso i suoi occhi per capire come pensa un fisico. È un modo meraviglioso per scoprire le relazioni che si nascondono dietro ciò che per noi è ordinario e banale.’
Hannah Fry

‘Helen Czerski ha un’abilità innata per scovare le meraviglie della scienza che si celano sotto ogni sasso, intorno a ogni singola goccia di pioggia o dentro un comune granello di sabbia.’
Jordan Ellenberg, autore di I numeri non sbagliano mai

Può sembrare un libro di curiosità, invece è un libro di fisica. Ogni nostra esperienza quotidiana, ogni fenomeno comune, che spesso guardiamo senza passione, nasconde infatti segreti che alla luce delle leggi della fisica diventano improvvisamente comprensibili e molto più affascinanti di quanto avremmo mai sospettato.
Attorniati come siamo da libri dedicati alle superstringhe, agli acceleratori di particelle o alla meccanica quantistica, potremmo essere indotti a pensare che la fisica sia una faccenda inesorabilmente tecnica, relegata in laboratori sempre più avveniristici: una questione per soli specialisti. Invece, Helen Czerski ci coinvolge col sorriso in decine di storie comuni, dalle onde del mare ai cucchiaini da caffè, per raccontarci quanto può essere bella la fisica, che danza tutt’intorno a noi, se solo ci fermiamo a osservarla. La fisica, insomma, fa parte della vita di ogni giorno, basta saperla scovare e saperla apprezzare per renderla familiare e bellissima.
Le più grandi teorie, le più complesse e affascinanti congetture, si nascondono negli oggetti più insospettabili e comuni. I venti antartici possono essere spiegati con lo scoppio del popcorn nella padella; persino bere da una cannuccia può essere una buona lezione di fisica, soprattutto se in cattedra c’è Helen Czerski col suo entusiasmo contagioso. Nel nostro bicchiere c’è un brulichio di molecole, un invisibile e turbolento sfrecciare e scontrarsi di infinite, minuscole biglie. È un gioco di pressione e temperatura nel quale si nasconde la legge dei gas, il comportamento dei liquidi e molto altro, e non ci si annoia mai. Ma se la cannuccia che state provando è più lunga di 10,2 metri non c’è niente da fare, non berrete mai la vostra bibita, neanche con tutta la forza del mondo. Lo dice la fisica, leggere per credere.

(source: Bol.com)

La tempesta del secolo

La chiamarono la tempesta del secolo perché fu l’apocalisse, davvero. Neve alta un metro e mezzo, raffiche a cento all’ora, capannoni risucchiati dal mare; perfino la torre del faro spazzata via dai flutti. Gli abitanti di Little Tall ne avevano viste di burrasche, ma questa… Little Tall Island è un’isoletta davanti alle coste del Maine. D’estate ferve di turisti e aragoste, d’inverno i pochi residenti – gente solida, di mare – restano a fronteggiare una natura ostile. Una comunità piccola ma efficiente, abituata a contare su se stessa e a custodire i propri segreti… Come in questa bufera, in cui l’isola rimane tagliata fuori dal mondo per più giorni e, assieme alla furia degli elementi, si scatena anche qualcos’altro. Qualcosa che nessuno aveva mai visto fino ad allora. Qualcosa che nessuno vorrebbe mai vedere. Poco prima che incominci a nevicare Martha Clarendon, ottantenne e invalida, viene aggredita selvaggiamente nella sua casa. E mentre il cadavere insanguinato si raffredda sul pavimento, l’assassino, con il suo bastone dalla testa ringhiante di lupo, siede tranquillamente in poltrona… ad aspettare. Sa che verranno ad arrestarlo. E glielo lascerà fare; perché è giunto fin lì per un motivo. E dopo aver inflitto dolore, morte e distruzione se li troverà infine di fronte, ridotti a un gregge tremante: lo sceriffo Anderson, la sua famiglia e tutti i membri dell’ordinata, esigua collettività. Allora detterà le sue condizioni: “Datemi quello che voglio e me ne vado”. Alcuni morirono subito, altri anni dopo, oppressi dal ricordo prima ancora che dal rimorso. Quasi tutti morirono dentro. Perché quello che chiedeva li costrinse a guardare nell’abisso delle loro anime… “La tempesta del secolo” è anche un film Tv, prodotto negli Stati Uniti dalla rete televisiva Abc e distribuito in Italia dalla Warner. CONTIENE L’ANTICIPAZIONE DI “DOCTOR SLEEP”, L’ATTESISSIMO SEGUITO DI “SHINING”.
**
### Sinossi
La chiamarono la tempesta del secolo perché fu l’apocalisse, davvero. Neve alta un metro e mezzo, raffiche a cento all’ora, capannoni risucchiati dal mare; perfino la torre del faro spazzata via dai flutti. Gli abitanti di Little Tall ne avevano viste di burrasche, ma questa… Little Tall Island è un’isoletta davanti alle coste del Maine. D’estate ferve di turisti e aragoste, d’inverno i pochi residenti – gente solida, di mare – restano a fronteggiare una natura ostile. Una comunità piccola ma efficiente, abituata a contare su se stessa e a custodire i propri segreti… Come in questa bufera, in cui l’isola rimane tagliata fuori dal mondo per più giorni e, assieme alla furia degli elementi, si scatena anche qualcos’altro. Qualcosa che nessuno aveva mai visto fino ad allora. Qualcosa che nessuno vorrebbe mai vedere. Poco prima che incominci a nevicare Martha Clarendon, ottantenne e invalida, viene aggredita selvaggiamente nella sua casa. E mentre il cadavere insanguinato si raffredda sul pavimento, l’assassino, con il suo bastone dalla testa ringhiante di lupo, siede tranquillamente in poltrona… ad aspettare. Sa che verranno ad arrestarlo. E glielo lascerà fare; perché è giunto fin lì per un motivo. E dopo aver inflitto dolore, morte e distruzione se li troverà infine di fronte, ridotti a un gregge tremante: lo sceriffo Anderson, la sua famiglia e tutti i membri dell’ordinata, esigua collettività. Allora detterà le sue condizioni: “Datemi quello che voglio e me ne vado”. Alcuni morirono subito, altri anni dopo, oppressi dal ricordo prima ancora che dal rimorso. Quasi tutti morirono dentro. Perché quello che chiedeva li costrinse a guardare nell’abisso delle loro anime… “La tempesta del secolo” è anche un film Tv, prodotto negli Stati Uniti dalla rete televisiva Abc e distribuito in Italia dalla Warner. CONTIENE L’ANTICIPAZIONE DI “DOCTOR SLEEP”, L’ATTESISSIMO SEGUITO DI “SHINING”.

La tempesta (biblioteca del giallo)

La tempesta porta la morte nelle isole Lofoten, nell’estremo nord della Norvegia: una violenta bufera infuria sulle aspre montagne. Una martellante e scoppiettante pioggia provoca una frana che finisce in un fiordo, portando alla luce lo scheletro di un bambino che era stato sepolto da diverso tempo. Nel frattempo, un uomo viene ritrovato carbonizzato in una casa di cura del paese. Le indagini dell’ispettore Rino Carlsen lo portano lontano nel passato. Non ha ancora idea che avrà a che fare con i crimini più raccapriccianti della sua carriera.
**
### Sinossi
La tempesta porta la morte nelle isole Lofoten, nell’estremo nord della Norvegia: una violenta bufera infuria sulle aspre montagne. Una martellante e scoppiettante pioggia provoca una frana che finisce in un fiordo, portando alla luce lo scheletro di un bambino che era stato sepolto da diverso tempo. Nel frattempo, un uomo viene ritrovato carbonizzato in una casa di cura del paese. Le indagini dell’ispettore Rino Carlsen lo portano lontano nel passato. Non ha ancora idea che avrà a che fare con i crimini più raccapriccianti della sua carriera.

La tela dell’assassino

Agghiacciante come Jo Nesbø Un bestseller internazionale Un grande thriller Lizzy Gardner è felice. Ha appena trascorso una serata romantica con Jared, il suo ragazzo. Ma poco dopo averlo salutato per tornare a casa, il suo sorriso si spegne e per la diciassettenne inizia l’incubo. Lizzy viene rapita e la mattina successiva si risveglia incatenata e imbavagliata, in balia delle perversioni di un serial killer soprannominato l’Uomo Ragno, che terrorizza le sue prede prima di ucciderle. Lizzy però riesce a sfuggire alla morte, unica tra le vittime designate, anche se la polizia non troverà mai quell’assassino spietato. Quattordici anni dopo, Lizzy è un’investigatrice privata che nel tempo libero insegna tecniche di autodifesa a ragazze giovani. Ha tentato di lasciarsi alle spalle il suo ingombrante passato, di dimenticare di essere “l’unica che è riuscita a scappare”. Ma una telefonata di Jared, diventato nel frattempo un agente speciale dell’FBI, sconvolge di nuovo la sua vita. L’Uomo Ragno è tornato in azione, e ha un unico obiettivo: ritrovare Lizzy e chiudere i conti di un gioco mortale iniziato molto tempo prima. «Spaventoso.» «Implacabile.» «Perfetto.» Un’autrice da oltre 2 milioni di copie Un rapimento feroce. Un incubo senza fine. Un assassino che torna dal passato… «Una vicenda incredibilmente spaventosa frutto di una spietata ferocia criminale.» Kirkus Reviews «Ragan orchestra questo thriller agghiacciante con una precisione così affilata da lasciare i lettori senza fiato.» RT Book Reviews T.R. RaganÈ cresciuta a Lafayette, in California. Appassionata viaggiatrice, prima di dedicarsi alla scrittura ha lavorato come segretaria legale per una grande azienda. Ora vive a Sacramento con il marito e i suoi quattro figli. I suoi libri hanno riscosso un notevole successo e sono stati tra i bestseller del «New York Times» e del «Wall Street Journal».

Tecniche seo 2017: La rinascita della Seo 2.0

Questo eBook è un manuale che spiega in modo semplice e accessibile a tutti, dagli imprenditori, titolari di ecommerce, Blogger, consulenti, webmaster, liberi professionisti insomma a chiunque voglia promuovere un progetto online, inoltre all’interno dell’eBook troverai anche tanti Tool da utilizzare per le analisi dei siti e tanti strumenti come quelli che Google mette a disposizione.
La SEO rimane ancora oggi l’unico strumento in grado di assicurare una maggiore visibilità in rete grazie al posizionamento di un sito web o blog, negozio online, forum ecc. attraverso molteplici tecniche che ti mostrerò in maniera gratuita ma in cambio di molto tempo.
Ma bisogna ammettere che la Seo di oggi non è la stessa Seo di alcuni anni fa, e in questo eBook t’illustrerò le tecniche più famose e utilizzate dai consulenti del settore per ottimizzare un sito o blog, ma nello stesso tempo rifletteremo su come ragiona un motore di ricerca cercando di capire la direzione in cui ci vogliono portare, affrontando gli aspetti più salienti dell’ottimizzazione, dalla produzione di contenuti alla regolare gestione dei social network perché con il tempo sono cambiate l’esigenze dell’utente e noi ragioneremo su cosa è cambiato nel 2017, mettendo insieme delle strategie volte ad aumentare la visibilità di un sito internet o blog migliorandone la posizione nella serp dei motori di ricerca, queste pratiche sono molteplici e riguardano diversi aspetti di un sito web, che và dai classici fattori on-page a quelli più pericolosi off-page approfondiremo l’ottimizzazione della struttura del sito, del codice HTML, dei contenuti testuali, la gestione dei link in entrata verso il tuo sito da quelli spontanei a quelli artificiali fino ad arrivare alla Seo 2.0.
**
### Sinossi
Questo eBook è un manuale che spiega in modo semplice e accessibile a tutti, dagli imprenditori, titolari di ecommerce, Blogger, consulenti, webmaster, liberi professionisti insomma a chiunque voglia promuovere un progetto online, inoltre all’interno dell’eBook troverai anche tanti Tool da utilizzare per le analisi dei siti e tanti strumenti come quelli che Google mette a disposizione.
La SEO rimane ancora oggi l’unico strumento in grado di assicurare una maggiore visibilità in rete grazie al posizionamento di un sito web o blog, negozio online, forum ecc. attraverso molteplici tecniche che ti mostrerò in maniera gratuita ma in cambio di molto tempo.
Ma bisogna ammettere che la Seo di oggi non è la stessa Seo di alcuni anni fa, e in questo eBook t’illustrerò le tecniche più famose e utilizzate dai consulenti del settore per ottimizzare un sito o blog, ma nello stesso tempo rifletteremo su come ragiona un motore di ricerca cercando di capire la direzione in cui ci vogliono portare, affrontando gli aspetti più salienti dell’ottimizzazione, dalla produzione di contenuti alla regolare gestione dei social network perché con il tempo sono cambiate l’esigenze dell’utente e noi ragioneremo su cosa è cambiato nel 2017, mettendo insieme delle strategie volte ad aumentare la visibilità di un sito internet o blog migliorandone la posizione nella serp dei motori di ricerca, queste pratiche sono molteplici e riguardano diversi aspetti di un sito web, che và dai classici fattori on-page a quelli più pericolosi off-page approfondiremo l’ottimizzazione della struttura del sito, del codice HTML, dei contenuti testuali, la gestione dei link in entrata verso il tuo sito da quelli spontanei a quelli artificiali fino ad arrivare alla Seo 2.0.

Teatro

Dino Buzzati avrebbe voluto essere, del teatro, ospite a tempo pieno. “Il teatro è una cosa infernale” soleva dire, “il teatro mette l’uomo in una situazione completamente diversa dalla vita normale. Ed è per questo che è affascinante. Quando entri nel mondo del teatro, entri nella favola, entri nella fantasia, entri nel mito, entri nella droga. Il teatro è una droga.” Il suo esordio risale al 1942 con un atto unico, “Piccola passeggiata”, cui sono seguiti numerosi altri testi che hanno affiancato la produzione narrativa dei più celebri romanzi e racconti fino al 1966, con la commedia “La fine del borghese”. Questo volume raccoglie tutto il teatro di Dino Buzzati, compreso il celeberrimo “Un caso clinico”, derivato dal racconto “Sette piani”, e un inedito. Il percorso testimoniato in queste pagine, che si snoda dagli anni della Seconda guerra mondiale all’epoca del boom economico, riflette un periodo di profondi mutamenti nel costume e nella società, che Buzzati interpreta nelle sue pièce, passando dal linguaggio levigato, traslucido con cui nei primi testi affronta tematiche esistenziali, allo stile più quotidiano e ironico, velato di grottesco sarcasmo, con cui negli anni Sessanta descrive la realtà sociale e i fatti di cronaca.
**

Il tè nel deserto

Si narra che tre ragazze arabe provenienti dalle montagne avessero un solo grande sogno: quello di bere il tè nel Sahara; per questo misero assieme tutto il denaro che avevano e si fecero portare nel deserto, dove di duna in duna andarono in cerca si quella più alta: verranno poi ritrovare da una carovana nella stessa posa in cui si erano addormentate, con le tazze piene di sabbia. È questa la storia che una giovane donna del deserto racconta all’americano Porter Moresby, e simile a quello delle ragazze potrebbe essere il sogno di lui. Port ha lasciato new York, nel secondo dopoguerra, per fare un viaggio in Nord Africa, con sua moglie Kit e l’amico Gorge Tunnel. Port e Kit non si considerano turisti, bensì viaggiatori: non sanno dove si fermeranno, non hanno tempi prefissati per spostarsi, né un vero luogo cui fare ritorno. Nel loro peregrinare scoprono un paese culturalmente distante, dove gli occidentali si sentono sempre stranieri. Ciononostante, o forse proprio per questo, sotto i cieli assolati, complici il paesaggio sahariano e l’atmosfera del Magreb, la coppia in crisi cerca di ritrovare se stessa. E ci proverà attraverso vie tortuose, fatte di tradimenti e incomprensioni, lui convinto ch el’esistenza sia priva di significati, mentre lei ne è alla continua ricerca. In un crescendo di tensione, via via che il viaggio prosegue, la storia precipita verso il tragico epilogo. Il ‘tè nel deserto’ è il primo romanzo di Paul Bowles e il suo bestseller.

La tavola Ouija

In seguito alla morte del marito, Michelle Jetson si trasferisce insieme alle sue figlie April e Karen, rispettivamente di 16 e 15 anni, da Tallahassee a Colorado Springs per intraprendere la sua nuova carriera di agente immobiliare in società con Peter Raymond, a cui di recente si è legata sentimentalmente oltre che professionalmente. Il cambiamento radicale non è accettato allo stesso modo dalle due ragazze. Karen è riuscita a metabolizzare la scomparsa del genitore e a inquadrarsi nella sua nuova vita, mentre April prova rancore verso la madre, accusandola di aver fatto presto a dimenticare il marito e di averla costretta ad abbandonare gli amici a causa del suo egoismo. Una sera, mentre Michelle è a un appuntamento di lavoro, April convince Karen a realizzare una tavola Ouija, così da poter contattare il padre scomparso. Dopo un’iniziale titubanza, Karen accetta di accontentare la sorella e si presta al gioco. Le cose, però, non vanno come previsto. Le due sorelle contattano un’entità che non è il padre, ma qualcosa di malvagio.
**
### Sinossi
In seguito alla morte del marito, Michelle Jetson si trasferisce insieme alle sue figlie April e Karen, rispettivamente di 16 e 15 anni, da Tallahassee a Colorado Springs per intraprendere la sua nuova carriera di agente immobiliare in società con Peter Raymond, a cui di recente si è legata sentimentalmente oltre che professionalmente. Il cambiamento radicale non è accettato allo stesso modo dalle due ragazze. Karen è riuscita a metabolizzare la scomparsa del genitore e a inquadrarsi nella sua nuova vita, mentre April prova rancore verso la madre, accusandola di aver fatto presto a dimenticare il marito e di averla costretta ad abbandonare gli amici a causa del suo egoismo. Una sera, mentre Michelle è a un appuntamento di lavoro, April convince Karen a realizzare una tavola Ouija, così da poter contattare il padre scomparso. Dopo un’iniziale titubanza, Karen accetta di accontentare la sorella e si presta al gioco. Le cose, però, non vanno come previsto. Le due sorelle contattano un’entità che non è il padre, ma qualcosa di malvagio.

Tartarughe all’infinito

Indagare sulla misteriosa scomparsa del miliardario Russell Pickett non rientrava certo tra i piani della sedicenne Aza, ma in gioco c’è una ricompensa di centomila dollari e Daisy, Miglior e Più Intrepida Amica da sempre, è decisa a non farsela scappare. Punto di partenza delle indagini diventa il figlio di Pickett, Davis, che Aza un tempo conosceva ma che, pur abitando a una manciata di chilometri, è incastrato in una vita lontana anni luce dalla sua. E incastrata in fondo si sente anche Aza, che cerca con tutte le forze di essere una buona figlia, una buona amica, una buona studentessa e di venire a patti con le spire ogni giorno più strette dei suoi pensieri.
Nel suo tanto atteso ritorno, John Green, l’amatissimo, pluripremiato autore di *Cercando Alaska* e *Colpa delle stelle*, ci racconta la storia di Aza con una lucidità dirompente e coraggiosa, in un romanzo che parla di amore, di resilienza e della forza inarrestabile dell’amicizia.

Tarocchi Pratici: Curiosità, Misteri, Tecniche (Gli Ebook Del Mistero Vol. 3)

Correva l’anno 1392 quando, nel Registro della Camera dei Conti, un ignoto scrivano annotava la trascrizione di un pagamento fatto a favore del pittore Jacquemine Gringonneur, specificando che la somma era stata devoluta come compenso per aver dipinto tre mazzi di carte in oro.
Oggi, di questi tre mazzi, rimangono soltanto diciassette carte, esposte presso la Biblioteca Nazionale di Parigi, testimonianza di una delle prime rappresentazioni dei Tarocchi.
Per quanto si tratti di un argomento ormai comunemente conosciuto, in maniera più o meno approfondita, ogni nuovo studio e ogni nuova ricerca continuano ancora oggi a riservarci interessanti sorprese; sia che i Tarocchi vengano considerati come delle semplici carte figurate, comunemente usate dalle cartomanti, oppure un semplice gioco di società molto simile a quello della canasta, o ancora un misterioso strumento per predire il futuro, il loro multiforme modo di proporsi al ricercatore rimane in ogni caso una inesauribile fonte di scoperte.
Questa breve ricerca prenderà in esame alcuni aspetti poco conosciuti dell’affascinante mondo dei Tarocchi, concentrandosi su delle tecniche non sempre divulgate e su dei mazzi spesso non di uso comune, da alcuni considerati minori o non derivanti dalla tradizione storica, come ad esempio Le Sibille.
Un viaggio tra storia e curiosità, magia e incantesimi, in compagnie di figure misteriose, allusive, in bilico tra presente e futuro, in un mondo che cerca avidamente risposte ma che, allo stesso tempo, non è sempre pronto ad accettarle.
La curiosità, a volte, diventa una spinta alla quale è molto difficile resistere, ma non è una semplice risposta quella che cerchiamo, e forse proprio per questo i Tarocchi saranno sempre presenti nell’immaginario collettivo, perché non assolvono soltanto al compito di semplici oracoli ma, soprattutto, a quello di fedeli consiglieri, perché svincolati dalla staticità del tempo, in un futuro che non è già predisposto bensì il frutto di ogni nostra singola azione.

Tarocchi Osho Zen. Il gioco trascendente dello zen

Lo Zen conosce solo una vita sconfinata che contiene ogni tipo di contraddizione in profonda armonia. La notte è in armonia con il giorno, la vita è in armonia con la morte, la Terra è in armonia con il ciclo. La presenza è in armonia con l’assenza. Questa immensa armonia, questa sincronicità è l’essenza del Manifesto dello Zen. Questo è l’unico stile di vita che rispetta e ama : non rinnega nulla e non condanna nulla. L’edizione cofanetto contiene: il libro di Osho con le istruzioni e i significati degli Arcani e 79 tarocchi illustrati, per la lettura e la meditazione.

I tarocchi nello spirito dello zen

La vita è qui e ora e “chiunque voglia vivere non ha altra scelta, se non vivere questo momento: bevi il nettare del momento presente, perché non ritornerà. Il presente ti dà l’opportunità di immergerti nelle profondità delle acque della vita, o di volare alto nel cielo della vita”. Ma per coltivare una presenza attenta e consapevole in grado di cogliere quella dimensione aliena a qualsiasi passato e a ogni futuro, è necessario un costante allenamento, a partire da una diversa lettura di ciò che si sta vivendo per non restare invischiati in giochi e dinamiche che portano a trascinarsi dalla culla alla tomba, senza mai vivere. Questi Tarocchi servono proprio a questo: richiamare al presente e aiutare a cogliere in ciò che accade spunto illuminante in grado di armonizzare con non-senso che è il vero significato dell’esistenza. E proprio giocando si capirà come concedersi l’opportunità di un nuovo inizio e arrivare a scoprire il proprio volto originale: il nostro vero destino, come lo Zen suggerisce. Un modo agile e diverso di fare divinazione che si affianca ai Tarocchi Zen di Osho, con approfondimenti inediti dei significati degli Arcani, che offre anche la possibilità di letture immediate, qualora non si avesse a disposizione il mazzo: nel libro sono incluse tutte le immagini a colori dei 79 Tarocchi e una tavola da gioco che permette di “estrarre” le carte.