4497–4512 di 62912 risultati

Il Tribunale Degli Uccelli

Allis Hagtorn, giovane promessa della tv travolta da uno scandalo, decide di lasciare il lavoro e il marito e di cercare rifugio nell’anonimato di un lavoro umile. In una sorta di esilio volontario, accetta il posto di domestica al servizio di Sigurd Bagge, un quarantenne misterioso che vive appartato sulla riva di un fiordo. Allis dovrà servirgli tre pasti al giorno, occuparsi della villetta e del giardino, e lasciarlo in pace. Protetta dalla natura norvegese, tra il bosco e il mare, messa a confronto con sfide per lei inedite, come cucinare un pollo arrosto, dissodare un terreno abbandonato o respingere un’invasione di roditori, Allis si convince che la vita le abbia offerto una seconda possibilità. Ben presto, però, il fascino oscuro di quell’imprevedibile padrone di casa comincia a dominare i suoi giorni. A mano a mano che i due si avvicinano, prende corpo una domanda cruciale: chi è Sigurd Bagge, e che cosa vuole da Allis? Scritto in una lingua intensa e bellissima, il romanzo di Agnes Ravatn è attraversato da un’inquietudine strisciante. La costa deserta e isolata, uccelli hitchcockiani e colpe segrete fanno da sfondo a un thriller psicologico magistrale, una storia di paure e misfatti, reali e immaginari, segnata dalle ossessioni e dalla ricerca del controllo; una storia in cui il seducente paesaggio nordico – foreste, fiordi, parchi dalla vegetazione selvaggia – diventa esso stesso protagonista, e i due personaggi principali, ambigui, sfuggenti, indecifrabili, alimentano il senso di disagio, distillando terrore a ogni pagina.

Il triangolo vizioso: Tiranni, terroristi e l’Occidente

Uno sguardo originale e nuovo sulle dinamiche di potere che tengono sotto scacco il Medio Oriente. «Io affermo che in Medio Oriente esistono molteplici sistemi di violenza che vivono in una relazione simbiotica: ognuno fa affidamento sugli altri per sostenersi. I tentativi di rompere questa relazione investendo in una di queste componenti non fanno che dare energia all’intera struttura oppressiva di potere: si tratta del ‘triangolo vizioso’ che dà il titolo al libro». Iyad el-Baghdadi, uno degli intellettuali arabi più importanti dell’ultima generazione, attivista di riferimento della stagione delle primavere arabe e oggi rifugiato politico in Norvegia, in queste pagine illumina con uno sguardo nuovo le dinamiche di potere che tengono sotto scacco il Medio Oriente. Proponendo soluzioni concrete per uscire dall’impasse. Questo libro è stato scritto insieme ad Ahmed Gatnash e curato da Lorenzo Declich.

Il treno era in orario. Il pane dei verdi anni

Esemplare in buone condizioni.Copertina con ingiallimento, macchie di polvere e lievi segni di usura ai bordi e agli angoli. Timbro blu alla terza pagina di copertina.Tagli ingialliti e con tracce di polvere.Pagine brunite ai bordi. Nota di possesso a penna blu sul frontespizio. **

Traditori di tutti

Notte di nebbia a Milano. Una macchina ferma sull’orlo del Naviglio: all’interno un uomo e una donna, anzianotti, hanno mangiato e bevuto troppo, lui specialmente. Una ragazza spinge la macchina piano… un tonfo, qualche spruzzo, neanche una bollicina. Per Duca Lamberti, ex medico e poliziotto a mezzo tempo, tutto comincia una mattina di primavera: sulla porta, un giovanotto, lo manda l’avvocato Sompani… Ma Sompani non è quello annegato due giorni fa nel Naviglio?

Il Tradimento

Il mondo sembra impazzito. Stagnazione economica. Guerre civili e conflitti religiosi. Terrorismo. E, insieme, la spettacolare impotenza dell’Occidente a governare questi shock, o anche soltanto a proteggersi. Senza una guida, abbandonate dai loro leader sempre più miopi e irrilevanti, le opinioni pubbliche occidentali cercano rifugio in soluzioni estreme. Alla paura si risponde con la fuga all’indietro, verso l’isolamento da tutto il male che viene da «là fuori» e il recupero di aleatorie identità nazionali. Globalizzazione e immigrazione sono i due fenomeni sotto accusa. Il tradimento delle élite è avvenuto quando abbiamo creduto al mantra della globalizzazione, quando il pensiero *politically correct* ha recitato la sua devozione a tutto ciò che è sovranazionale, a tutto ciò che unisce al di là dei confini, dal libero scambio alla finanza globale. Il triste bilancio è quello di aver reso i figli più poveri dei genitori. Il tradimento delle élite si è consumato quando abbiamo difeso a oltranza ogni forma di immigrazione, senza vedere l’enorme minaccia che stava maturando dentro il mondo islamico, l’ostilità ai nostri sistemi di valori. Quando abbiamo reso omaggio, sempre e ovunque, alla società multietnica, senza voler ammettere che questo termine, in sé, è vuoto: non indica il risultato finale, il segno dominante, il mix di valori che regolano una comunità capace di assorbire flussi d’immigrazione crescenti. E il tradimento è continuato praticando l’autocolpevolizzazione permanente, un riflesso pavloviano ereditato dall’epoca in cui «noi» eravamo l’ombelico del mondo: come se ancora oggi ogni male del nostro tempo fosse riconducibile all’Occidente, e quindi rimediabile facendo ammenda dei nostri errori. In questo acuto pamphlet di denuncia – inclusa un’autocritica sul ruolo dei media – Federico Rampini indica le possibili vie d’uscita: un’economia liberata dai ricatti delle multinazionali e dei top manager; un’immigrazione governata dalla legalità e nella piena osservanza dei nostri princìpi; una democrazia che torni a vivere della partecipazione e del controllo quotidiano dei cittadini; e, infine, un dibattito civile ispirato all’obiettività e al rispetto dell’altro, non ai pregiudizi, all’insulto e alla gogna mediatica dei social. Federico Rampini, corrispondente della «Repubblica» da New York, ha esordito come giornalista nel 1979 scrivendo per «Rinascita». Già vicedirettore del «Sole-24 Ore» e capo della redazione milanese della «Repubblica», editorialista, inviato e corrispondente a Parigi, Bruxelles, San Francisco, Pechino, ha insegnato alle università di Berkeley, Shanghai, e alla Sda-Bocconi. È membro del Council on Foreign Relations, think tank americano di relazioni internazionali. Da Mondadori ha pubblicato: *Il secolo cinese* (2005), *L’impero di Cindia* (2007), *L’ombra di Mao* (2007), *La speranza* *indiana* (2008), *Occidente estremo* (2010), *Alla mia Sinistra* (2011), *Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo* (2012), *Banchieri* (2013), *Vi racconto* *il nostro futuro* (2014), *All You Need Is Love* (2014), *L’Età del Caos* (2015), *Banche: possiamo ancora fidarci?* (2016). Nel 2005 ha vinto il Premio Luigi Barzini per il giornalismo.

Tossico: Troubled Teen Series 3

Michael è il figlio perfetto del pastore Carson: attivo nella comunità, altruista, dedito ai più sfortunati. Quando trova Jude, un giovane senzatetto che vive in un vicolo, sa che deve aiutarlo. Anche contro il volere di Jude stesso. Jude vive una vita allo sbando: senza una casa, si prostituisce per potersi procurare le pillole a cui è assuefatto. Eppure trova difficile accettare l’aiuto di quel bel ragazzo, tanto devoto alla propria religione quanto attratto da Jude. Due vite impossibili da conciliare, bloccate da ostacoli che neanche l’amore sembra poter superare. Come si può amare, quando sarà proprio l’amore a condannarli all’inferno?

Le torri di Barchester

Placido, solido, necessario, quasi lento come il tempo che trascorre le sue città e i suoi ambienti realissimi e inventati, e si riempie di decine di protagonisti realissimi e singolari: è difficile immaginare un’essenza di scrittore più vittoriana di quella di Trollope. «Le Torri di Barchester» è il secondo romanzo dei sei che formano il ciclo delle «Cronache del Barsetshire».

La torre della rondine

Nella notte dell’Equinozio d autunno, una tempesta infernale si abbatte su Ellander. All’improvviso, alcune nuvole nere assumono la forma di guerrieri a cavallo e sorvolano con gran strepito il tempio della dea Melitele. La maga Triss Merigold non ha dubbi: è la Caccia Selvaggia narrata dalle leggende, portatrice di morte e di sventura. Qualcuno a lei molto caro è caduto vittima di un sortilegio o di un’imboscata. Non c’è un attimo da perdere: deve avvisare Geralt di Rivia… Tre giorni dopo, durante una battuta di caccia nelle paludi, Vysogota di Corvo trova una fanciulla priva di sensi e gravemente ferita. Senza esitare, il vecchio eremita la porta in casa e le presta le prime cure. Tra i deliri indotti dalla febbre, la ragazza rivela di essere sfuggita per miracolo a un manipolo di soldati di Nilfgaard, gli stessi uomini che ancora le stanno dando la caccia per ucciderla. E allora l’eremita capisce: lei è la principessa Ciri, l’ultima erede al trono di Cintra, colei che, secondo la profezia, causerà il crollo dell’impero e riporterà la pace tra i popoli della terra. La giovane ha bisogno di protezione. E c’è solo una persona che possa aiutarla a compiere il suo destino: Geralt di Rivia… **

The Sister

**Dopo aver scoperto un segreto legato alla sua famiglia di origine, Sophie dovrà compiere una scelta in grado di cambiarle la vita**
Sophie Scaife sente che finalmente le cose stanno andando per il verso giusto. La vita con suo marito, il miliardario Neil Elwood, va a gonfie vele e la chimica tra loro è bollente. Anche la presenza di El-Mudad ibn Farid ibn Abdel Ati, il miliardario che hanno deciso di far diventare il loro amante, rafforza la loro passione più che mai. Ma un viaggio verso casa farà scoprire a Sophie una dolorosa verità, mettendola faccia a faccia per la prima volta con la famiglia che non ha mai conosciuto. Quando le viene chiesto un favore che potrebbe cambiarle la vita, dovrà decidere se aiutarli o salvare se stessa, a meno di non trovare un modo per fare entrambe le cose. Emotivamente turbata, dovrà fronteggiare anche tensioni sul lavoro che minacciano la sua carriera professionale. Se vuole conciliare ciò che il cuore desidera e le paure per il suo futuro, Sophie dovrà imparare a lasciare andare il passato e accogliere possibilità che non avrebbe mai neppure immaginato di prendere in considerazione…
**Abigail Barnette**
è l’alter ego con cui l’autrice Jennifer Trout firma i suoi romanzi erotici. La Newton Compton ha pubblicato *The Boss* , *The Girl* , *The Wedding* , *The Ex* e *The Baby* , che hanno riscosso un enorme successo in Italia come negli Stati Uniti, e *First Time.*
* * *
### Sinossi
**Dopo aver scoperto un segreto legato alla sua famiglia di origine, Sophie dovrà compiere una scelta in grado di cambiarle la vita**
Sophie Scaife sente che finalmente le cose stanno andando per il verso giusto. La vita con suo marito, il miliardario Neil Elwood, va a gonfie vele e la chimica tra loro è bollente. Anche la presenza di El-Mudad ibn Farid ibn Abdel Ati, il miliardario che hanno deciso di far diventare il loro amante, rafforza la loro passione più che mai. Ma un viaggio verso casa farà scoprire a Sophie una dolorosa verità, mettendola faccia a faccia per la prima volta con la famiglia che non ha mai conosciuto. Quando le viene chiesto un favore che potrebbe cambiarle la vita, dovrà decidere se aiutarli o salvare se stessa, a meno di non trovare un modo per fare entrambe le cose. Emotivamente turbata, dovrà fronteggiare anche tensioni sul lavoro che minacciano la sua carriera professionale. Se vuole conciliare ciò che il cuore desidera e le paure per il suo futuro, Sophie dovrà imparare a lasciare andare il passato e accogliere possibilità che non avrebbe mai neppure immaginato di prendere in considerazione…
**Abigail Barnette**
è l’alter ego con cui l’autrice Jennifer Trout firma i suoi romanzi erotici. La Newton Compton ha pubblicato *The Boss* , *The Girl* , *The Wedding* , *The Ex* e *The Baby* , che hanno riscosso un enorme successo in Italia come negli Stati Uniti, e *First Time.* ****

The Sinner. La peccatrice

È un afoso pomeriggio di luglio quando Cora Bender, insieme al marito Gereon e
al figlio di due anni, arriva sulla spiaggia affollata di un grande lago fuori
città. Un sabato qualunque, una famiglia qualunque: una coperta, un cestino da
picnic, qualche giocattolo; lui seduto su una sdraio a prendere il sole, lei
che sbuccia una mela al bambino. Finché Cora non sente quella musica vibrare
nelle orecchie. Si volta, e alle sue spalle vede un gruppo di ragazzi con lo
stereo acceso. Il ritmo dei bassi martella nelle sue tempie, sempre più
assordante, mentre un giovane dai capelli neri si sdraia sulla sua ragazza
baciandola con passione. È solo un attimo, Cora si alza all’improvviso, il
coltello in mano, e si getta su di lui: una pugnalata alla nuca, e quando lui
si gira tentando di fermarla, lei lo colpisce ancora. E ancora. Finché Gereon,
ripresosi dallo shock che lo ha quasi paralizzato, riesce a strappare via il
coltello alla moglie e a bloccarla a terra, tra le grida di orrore dei
bagnanti.
Quando il commissario Rudolf Grovian la mette sotto interrogatorio, Cora ha
una sola risposta: «Non lo so». Ma perché una giovane madre dovrebbe uccidere
un perfetto sconosciuto con cinque pugnalate, davanti agli occhi atterriti di
decine di persone? Si tratta davvero di un inspiegabile raptus di follia, o
c’è dell’altro?
Turbato e affascinato da questa donna fragile e inquietante, Grovian decide di
scavare nel passato di Cora. Quello che ne emerge è sconcertante: una madre
ossessionata dalla religione e dal peccato; una sorella malata che sfrutta i
suoi sensi di colpa per manipolarla… Ma forse non è tutto. Perché Grovian è
convinto che le profonde cicatrici che segnano la fronte e le braccia di Cora
non siano le uniche che porta addosso.

The Mister

**È giunto il momento di conoscere The MISTER**. Londra, 2019. La vita è sempre stata facile per Maxim Trevelyan. Molto attraente, ricco, aristocratico, non ha mai dovuto lavorare e ha dormito da solo nel suo letto molto di rado. Ma un giorno, improvvisamente, tutto questo cambia quando una tragedia lo colpisce ed eredita il titolo nobiliare della sua famiglia: un’immensa ricchezza e tutta la responsabilità che ne deriva. E questo non è un ruolo per il quale Maxim è preparato e si deve sforzare per affrontarlo. Ma la sfida più grande sarà resistere al desiderio per una giovane donna enigmatica, giunta inaspettatamente a Londra, che porta con sé solo il suo passato, difficile e pericoloso. Sfuggente, bella e con un grande talento musicale, Alessia rappresenta per Maxim un mistero seducente e il suo desiderio per lei aumenta diventando presto una passione che non si spegne, mai provata prima. Ma chi è Alessia Demachi? Può Maxim proteggerla da ciò che la minaccia? E lei come reagirà quando scoprirà che anche lui le sta nascondendo dei segreti? Dal cuore di Londra, alla selvaggia Cornovaglia, fino alla cupa e temibile bellezza dei Balcani, The Mister è un viaggio emozionante in cui si alternano pericolo e desiderio, lasciando il lettore senza fiato fino all’ultimissima pagina. **
### Sinossi
**È giunto il momento di conoscere The MISTER**. Londra, 2019. La vita è sempre stata facile per Maxim Trevelyan. Molto attraente, ricco, aristocratico, non ha mai dovuto lavorare e ha dormito da solo nel suo letto molto di rado. Ma un giorno, improvvisamente, tutto questo cambia quando una tragedia lo colpisce ed eredita il titolo nobiliare della sua famiglia: un’immensa ricchezza e tutta la responsabilità che ne deriva. E questo non è un ruolo per il quale Maxim è preparato e si deve sforzare per affrontarlo. Ma la sfida più grande sarà resistere al desiderio per una giovane donna enigmatica, giunta inaspettatamente a Londra, che porta con sé solo il suo passato, difficile e pericoloso. Sfuggente, bella e con un grande talento musicale, Alessia rappresenta per Maxim un mistero seducente e il suo desiderio per lei aumenta diventando presto una passione che non si spegne, mai provata prima. Ma chi è Alessia Demachi? Può Maxim proteggerla da ciò che la minaccia? E lei come reagirà quando scoprirà che anche lui le sta nascondendo dei segreti? Dal cuore di Londra, alla selvaggia Cornovaglia, fino alla cupa e temibile bellezza dei Balcani, The Mister è un viaggio emozionante in cui si alternano pericolo e desiderio, lasciando il lettore senza fiato fino all’ultimissima pagina.
### Dalla seconda/terza di copertina
The thrilling new romance from E L James, author of the phenomenal number 1 bestselling Fifty Shades trilogy London, 2019. Life has been easy for Maxim Trevelyan. With his good looks, aristocratic connections, and money, he’s never had to work and he’s rarely slept alone. But all that changes when tragedy strikes and Maxim inherits his family’s noble title, wealth, and estates, and all the responsibility that entails. It’s a role he’s not prepared for and one that he struggles to face. But his biggest challenge is fighting his desire for an unexpected, enigmatic young woman who’s recently arrived in England, possessing little more than a dangerous and troublesome past. Reticent, beautiful, and musically gifted, she’s an alluring mystery, and Maxim’s longing for her deepens into a passion that he’s never experienced and dares not name. Just who is Alessia Demachi? Can Maxim protect her from the malevolence that threatens her? And what will she do when she learns that he’s been hiding secrets of his own? From the heart of London through wild, rural Cornwall to the bleak, forbidding beauty of the Balkans, The Mister is a roller-coaster ride of danger and desire that leaves the reader breathless to the very last page.

The frozen boy

Un ragazzino imprigionato nel ghiaccio uno scienziato pronto a tutto per salvarlo. Due destini che si incrociano in un racconto di amicizia e avventura. Il dottor Robert Warren è un uomo distrutto dal rimorso e dai sensi di colpa. Con le sue ricerche ha contribuito alla realizzazione delle bombe che hanno raso al suolo Hiroshima e Nagasaki, e suo figlio Jack è morto, dilaniato da un’esplosione in un luogo imprecisato del Pacifico. Abbandonata la base militare e avventuratosi tra i ghiacci con l’intenzione di farla finita, Warren si imbatte nel corpo di un ragazzino racchiuso in una lastra di ghiaccio. Trasportato in laboratorio, il ragazzo viene rianimato, ma inizia a invecchiare rapidamente. Chi è? Da dove viene? Che lingua parla? Non c’è tempo per rispondere a queste domande, perché bisogna scappare dai servizi segreti che vogliono rapirlo e farne una cavia. Età di lettura: da 12 anni.

Il testamento del maratoneta: Una storia vera

TRAMA
Un manoscritto trovato per caso, la rinascita delle Olimpiadi, gli ideali sportivi, la passione di un uomo. È la grande avventura di Carlo Airoldi che nel 1896, per partecipare alla prima Maratona, senza un soldo in tasca, si fece da Milano ad Atene a piedi, duemila chilometri da percorrere in poco più di un mese.
Lui, corridore che aveva vinto solo qualche gara di paese, a 26 anni vuole dimostrare, alla Milano in preda alla rivoluzione industriale, di non essere semplicemente un operaio in una fabbrica di cioccolato; che l’Italia non è solo quella delle sconfitte militari in Africa. Tutto mentre un altro giovane, il francese De Coubertin, dà fondo a tutto il suo patrimonio per far rinascere lo spirito olimpico.
Ce la farà Carlo ad arrivare ad Atene in tempo? Come farà ad attraversare i territori desolati e pericolosi dei Balcani? Perché vuole rischiare la vita per una corsa di quaranta chilometri? E perché la sua impresa non è scritta nei libri ufficiali della storia Olimpica?
DELLO STESSO AUTORE:
IL TEMPO CHE CI SERVE
Andi e Joy hanno 39 anni. Non si vedono dal giorno dell’ultimo esame scritto della maturità. Si incontrano per caso, in ospedale. Entrambi hanno appena ricevuto pessime notizie. Tra loro c’era stato qualcosa di intenso. Poi nulla. Per vent’anni. Una vita. Per lei fatta di scelte sbagliate. Per lui di decisioni non prese. Ora, l’istinto dice loro di non lasciarsi sfuggire ancora questa occasione. Fanno una scelta: cinque giorni da passare insieme. Per annullare il mondo, per dimenticare gli anni “persi”, per tornare indietro nel tempo. O almeno provarci. Con regole precise: niente dottori, niente rimpianti. Ma le brutte notizie, il presente, il futuro, e il tempo che è stato, non possono essere cancellati. Sono sempre dietro l’angolo, pronti a inseguire chi cerca di dimenticare. Riusciranno Andi e Joy a superare queste barriere? Riusciranno a oltrepassare gli ostacoli del tempo, le avversità che negli anni hanno temprato i loro caratteri, il loro fisico? Riusciranno Andi e Joy, a vivere, assaporare, far esplodere, quello che hanno interrotto vent’anni prima?
Disponibile su Amazon: 
http://www.amazon.it/Il-tempo-che-ci-serve-ebook/dp/B00Q3JFWHS **
### Sinossi
TRAMA
Un manoscritto trovato per caso, la rinascita delle Olimpiadi, gli ideali sportivi, la passione di un uomo. È la grande avventura di Carlo Airoldi che nel 1896, per partecipare alla prima Maratona, senza un soldo in tasca, si fece da Milano ad Atene a piedi, duemila chilometri da percorrere in poco più di un mese.
Lui, corridore che aveva vinto solo qualche gara di paese, a 26 anni vuole dimostrare, alla Milano in preda alla rivoluzione industriale, di non essere semplicemente un operaio in una fabbrica di cioccolato; che l’Italia non è solo quella delle sconfitte militari in Africa. Tutto mentre un altro giovane, il francese De Coubertin, dà fondo a tutto il suo patrimonio per far rinascere lo spirito olimpico.
Ce la farà Carlo ad arrivare ad Atene in tempo? Come farà ad attraversare i territori desolati e pericolosi dei Balcani? Perché vuole rischiare la vita per una corsa di quaranta chilometri? E perché la sua impresa non è scritta nei libri ufficiali della storia Olimpica?
DELLO STESSO AUTORE:
IL TEMPO CHE CI SERVE
Andi e Joy hanno 39 anni. Non si vedono dal giorno dell’ultimo esame scritto della maturità. Si incontrano per caso, in ospedale. Entrambi hanno appena ricevuto pessime notizie. Tra loro c’era stato qualcosa di intenso. Poi nulla. Per vent’anni. Una vita. Per lei fatta di scelte sbagliate. Per lui di decisioni non prese. Ora, l’istinto dice loro di non lasciarsi sfuggire ancora questa occasione. Fanno una scelta: cinque giorni da passare insieme. Per annullare il mondo, per dimenticare gli anni “persi”, per tornare indietro nel tempo. O almeno provarci. Con regole precise: niente dottori, niente rimpianti. Ma le brutte notizie, il presente, il futuro, e il tempo che è stato, non possono essere cancellati. Sono sempre dietro l’angolo, pronti a inseguire chi cerca di dimenticare. Riusciranno Andi e Joy a superare queste barriere? Riusciranno a oltrepassare gli ostacoli del tempo, le avversità che negli anni hanno temprato i loro caratteri, il loro fisico? Riusciranno Andi e Joy, a vivere, assaporare, far esplodere, quello che hanno interrotto vent’anni prima?
Disponibile su Amazon: 
http://www.amazon.it/Il-tempo-che-ci-serve-ebook/dp/B00Q3JFWHS

Il tesoro segreto dei templari

1305. Elva è la figlia di un facoltoso commerciante di Treviri, che ha deciso di darla in moglie al conte Arnulf von Arras. Ma arrivata nel castello del marito, Elva si trova ad assistere a strani eventi che la convincono che qualcuno desidera sbarazzarsi di lei. Quando viene addirittura accusata dell’omicidio del conte, morto in circostanze violente, è costretta a fuggire per sottrarsi alla condanna capitale. Il cavaliere templare Amiel de Lescaux si è già fatto notare nonostante la sua giovane età. Il capo dell’ordine gli ha affidato il preziosissimo tesoro dei Templari, da custodire mentre sono in corso trattative segrete per fare ritorno in Terrasanta. Ma l’intero ordine è in pericolo. Il re di Francia, infatti, vuole distruggere i Templari e impossessarsi delle loro ricchezze. E per riuscirci si rivolge a uno dei suoi uomini più leali, Guillaume de Nogaret, animato da un antico rancore verso i monaci guerrieri. Quando le strade di Elva e Amiel si incroceranno, la catastrofe potrebbe farsi imminente.

La terra promessa

Con questo romanzo inizia il futuro di Jole e Sergio, figli di Augusto e
Agnese De Boer, coltivatori di tabacco a Nevada, in Val Brenta.
Vent’anni lei, dodici lui, dopo tante vicissitudini i due fratelli sono pronti
ad affrontare la più grande delle sfide: lasciare la propria terra, che nulla
ha più da offrire, per raggiungere il Nuovo mondo.
Un’avventura epica che ha in sé l’incanto e il terrore di tante prime volte:
per la prima volta salgono sul treno che li porterà fino a Genova dove,
vissuti da sempre tra i profili aspri delle montagne, vedranno il mare –
immenso, spaventoso eppure familiare, amico, emblema di vita e speranza. Per
la prima volta la Jole e Sergio sono soli di fronte al destino e lei sa che –
presto o tardi – dovrà raccontare al fratello la sorte tragica toccata ai
genitori.
Nella traversata che dura più di un mese, stesa su una brandina maleodorante,
mentre la difterite dilaga a bordo e i cadaveri vengono gettati tra i flutti,
la Jole sente ardere in sé la fiamma della speranza, alimentata dalla bellezza
sconosciuta del mare e da un soffio di vento che di tanto in tanto torna a
visitarla, e in cui lei è certa di riconoscere l’Anima della Frontiera, il
respiro universale che il padre Augusto le ha insegnato a riconoscere.
Con la forza d’animo e la grazia che conosciamo, la Jole, con i boschi e le
montagne di casa sempre nella mente e nel cuore, affronta esperienze estreme
che la conducono, pur così giovane, a fare i conti con temi cruciali e di
bruciante attualità – il senso di colpa di chi è costretto ad abbandonare la
propria terra, il rapporto tra nostalgia e identità, l’importanza di coltivare
pazienza e speranza per inventarsi il futuro e continuare a vivere.
Si conclude con questo romanzo la “Trilogia della Patria”, la saga della
famiglia De Boer. Nel prendere congedo dai suoi personaggi, Matteo Righetto
tocca il culmine della sua arte e ci racconta la solitudine e l’amicizia, il
cuore nero degli uomini e il calore dell’accoglienza e della comunità. Una
scrittura pervasa di lirismo, autenticamente conscia di quanto la
sopravvivenza e il destino dell’uomo siano intrecciati a quelli dell’ambiente.

Terminal list – Edizione italiana

Una missione che si trasforma in strage. Un complotto ai vertici del potere. Un eroe nascosto nell’ombra per portare a termine una terribile vendetta.Nel corso dell’ultima missione in Afghanistan per le forze speciali Navy Seal degli Stati Uniti, l’intera squadra del tenente ­James Reece viene sterminata in una catastrofica imboscata, così come accade ai membri dell’unità inviata in soccorso. Ma quando anche le persone a lui più care vengono uccise il giorno stesso del suo ritorno a casa, Reece scopre che la scia di morte non è opera di un nemico straniero, ma di un complotto che ha radici ai più alti livelli del governo americano. E ora che gli hanno strappato via tutto, nessuno potrà fermarlo.Rimasto solo al mondo e libero da ogni vincolo, Reece si trasforma nell’incarnazione del detto «Non esiste uomo più pericoloso di chi non ha più nulla da perdere». Impiegherà tutte le proprie forze e le lezioni apprese nei dieci anni di missioni in territori di guerra al solo scopo di vendicare le morti dei compagni e delle persone più amate. Ma per raggiungere i suoi bersagli ai gradini più alti del potere, non potrà avere alcun rispetto per le leggi o per il codice militare.Attraverso l’esperienza degli oltre vent’anni di servizio nei Navy Seal, Jack Carr costruisce un thriller davvero unico. Grazie al ritmo concitato delle sue pagine, dove nulla viene risparmiato al lettore, ognuno di noi potrà entrare nella mente di un guerriero disposto a tutto pur di veder compiuta la propria terribile missione.