44609–44624 di 74503 risultati

101 Cose Da Fare a New York Almeno Una Volta Nella Vita

Tra storie, curiosità e leggende metropolitane, ecco a voi 101 itinerari che vi sveleranno il volto inedito di New York. Quella dei fumetti di Spiderman, delle gonne svolazzanti e dei tacchi a spillo di Sex and The City, o quella dell’elegante Audrey Hepburn di Colazione da Tiffany: non esiste angolo di questa città che non sia stato fotografato, filmato, descritto nei versi di una canzone o nelle pagine di un romanzo. Palcoscenico naturale dalle mille anime, la città che non dorme mai è simile a un’allucinazione. Potete passeggiare teneramente mano nella mano a Central Park e poi gustare una raffinata creazione culinaria a Dumbo, sfoggiare i vostri acquisti d’alta moda sulla Quinta Avenue e poi prendere parte a uno stravagante party nell’eclettico Meatpacking District, godervi le visionarie performance sulla spirale del Guggenheim Museum o stupirvi di fronte alle trovate degli artisti di strada che si esibiscono sotto la metropolitana. Che preferiate stare a naso in su a Manhattan a contemplare il Chrysler Building, oppure seduti su una panchina a Brooklyn Heights ad ammirare i grattacieli da lontano, che decidiate di esplorare i sotterranei della Grande Mela alla luce di una torcia o di vivere i quartieri della città più multietnica al mondo, questo è il libro che fa per voi. Una New York tutta da scoprire, in 101 imperdibili esperienze. New York come non l’avete mai vista! Ecco alcune delle 101 esperienze: Cercare i propri antenati a Ellis Island Contemplare New York al tramonto dalla terrazza dell’Empire State Building Ruotare il gigantesco cubo di Astor Place Festeggiare il Capodanno cinese a Chinatown Pattinare al Rockefeller Center Girare tra i Flea Markets del Lower East Side durante il weekend Scatenarsi al Radio City Music Hall Passare una notte nella stanza di Dylan Thomas al Chelsea Hotel Andare in kayak sullo Hudson River Fare una corsa sull’ottovolante di Coney Island Scoprire l’arte contemporanea al Whitney Museum Gianfranco Cordara vive tra Milano e New York, è giornalista e sceneggiatore. Nel corso degli anni si è dedicato alla scrittura creativa come autore di fumetti, cartoni animati, fiction televisive e saggi. È docente del corso di Scrittura del fumetto presso l’Università Cattolica di Milano. Attualmente è Global Creative Director, responsabile dello sviluppo di progetti editoriali e digitali.

101 cose da fare a Firenze almeno una volta nella vita

Firenze: una delle città più belle del mondo, ricca di arte, storia, cultura. Conosciuta e ammirata per lo splendore dei suoi incredibili capolavori, raramente però si concede fino in fondo, e solo chi la sa scoprire ha accesso alla sua anima più vera. Perché per conquistare la città di Dante occorre entrare attraverso le porte giuste, e questa guida ve ne indica centouno. Centouno itinerari ed esperienze che vi metteranno sulle tracce del genio fiorentino, per scoprire che non aleggia soltanto nelle stanze degli Uffizi, nelle celle del convento di San Marco o nelle imponenti vele della Cupola del Brunelleschi, ma anche nelle botteghe di sapienti artigiani, nelle fotografie dei Fratelli Alinari e tra gli agrumi dei giardini medicei. Andrete alla ricerca di chiostri nascosti e visiterete il museo della Misericordia; ripercorrerete i luoghi del film Amici miei e addenterete un succulento panino al lampredotto; passeggerete per San Frediano o rimarrete comodamente seduti alle Giubbe Rosse. Chi visita Firenze, ma anche chi ci vive da sempre, si ritroverà a tu per tu con il volto più autentico di questa meravigliosa città, enigmatica come una formula alchemica, ingegnosa come una macchina volante di Leonardo, conturbante come una scultura di Michelangelo.Valentina Rossiè nata nel 1972. Dottore di ricerca in Progettazione architettonica e urbana, vive e lavora a Firenze. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 cose da fare a Firenze almeno una volta nella vita e 101 storie su Firenze che non ti hanno mai raccontato.

101 cose che devi sapere per difenderti dai bugiardi e dai traditori

Trucchi, consigli e segreti per non farsi fregareNon credete a chi vi dice che le bugie hann o le gambe corte: mentire è un’arte in cui ognuno noi eccelle, della quale siamo esperti, che impariamo fin da bambini, così come impariamo a parlare.Da adulti la trasformiamo in una risorsa: per evitare gli ostacoli, per vigliaccheria o per semplice furbizia. L’insieme delle bugie fa un salto di qualità quando diventa tradimento. Tradiamo i nostri cari, a volte mentiamo a qualcuno per non ferirlo, spesso inganniamo addirittura noi stessi. Siamo artefici abilissimi di questa consuetudine. Ma siamo pronti a difenderci quando ne siamo vittime? La risposta è no.Luca Stanchieri, life coach di professione, offre in questo libro una panoramica delle bugie più frequenti – da quelle infantili a quelle più sofisticate, da quelle verso noi stessi a quelle in amore – e analizza i tipi di tradimento più diffusi, studiandone fasi e processi, e proponendo, per ogni situazione, il percorso adatto per difenderci, per prevenire e per superare i momenti di crisi.Luca Stanchierilaureato in psicologia ed economia presso la Sapienza di Roma, è un life coach professionista, vive e lavora a Roma, conduce seminari orientati alla realizzazione dell’individuo. Autore di molti libri sull’argomento, ha partecipato come esperto a numerosi programmi TV e ha condotto la trasmissione Adolescenti: Istruzioni per l’Uso, trasmessa su Sky e su La7. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 modi per liberarti dagli stronzi e trovare soddisfazione nel lavoro, 101 modi per allenare l’autostima e 101 cose che devi sapere per difenderti dai bugiardi e dai traditori.

101 consigli per allenare la memoria

Come funziona la memoria?Perché impariamo ma al tempo stesso dimentichiamo?Tutti i trucchi per salvare ogni tuo ricordoSenza memoria non c’è azione, percezione, pensiero, in altre parole non c’è vita psichica. Ma è possibile migliorare la capacità del nostro cervello di immagazzinare, conservare e recuperare le informazioni? Certamente, e questo libro vi mostrerà come fare. Troverete strategie mirate ed esercizi da mettere in pratica nella vita di tutti i giorni. Scoprirete come l’ansia, la motivazione, la concentrazione e il rilassamento possono condizionare la creazione e la rievocazione dei ricordi, e in che misura l’età può influire in tali processi. Conoscerete i meccanismi cognitivi che stanno alla base della memoria e apprenderete segreti e consigli utili per potenziarla. Non dimenticateli!Sara Bottiroliè assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia di Pavia. Si occupa dei cambiamenti della memoria legati all’età, degli aspetti metacognitivi ed emotivo-motivazionali e di interventi di potenziamento cognitivo per adulti e anziani.Elena Cavalliniè ricercatrice presso l’Università di Pavia dove insegna Psicologia clinica dell’invecchiamento. Svolge attività di ricerca sulla memoria e sugli interventi per il suo potenziamento in soggetti adulti e anziani.

101 barzellette di ottima qualità

Che ne
diresti di una ben dosata miscela di umorismo fatta apposta per distendere
l’atmosfera  e scompisciarsi dalle risate? Qui troverai un concentrato di
buon umore per divertirti da solo, in famiglia o con gli amici. Buona lettura!

1001 cose da vedere in Italia almeno una volta nella vita

Dalla cima del Monte Bianco fino alle ultime isole che guardano verso le coste africane, l’Italia ci regala paesaggi unici e inconfondibili: straordinarie vallate, affascinanti castelli, mari da sogno, splendide chiese, monasteri segreti e maestosi. Che dire poi delle sue città? Piazze sulle quali si affacciano gioielli dell’architettura di tutti i tempi, vicoli fatti per passeggiare tra balconi fioriti e botteghe artigiane, musei nati per raccogliere e tramandare la nostra storia e i tesori dell’arte. Borghi dimenticati dalle guide, centri turistici più o meno noti, città d’arte e di cultura, metropoli: ovunque in Italia c’è un angolo da scoprire, vivere, osservare, assaporare. Eccoli allora, i 1001 luoghi da non perdere, le 1001 esperienze da non mancare: 1001 appuntamenti con l’arte e la storia, il calore delle tradizioni, i sapori nostrani e le suggestioni di una natura meravigliosa che non smette mai di stupire.Giuseppe Ortolanoè nato a Torino nel 1953. Dopo aver vagabondato per Italia, Europa, America Latina e Africa, si è stabilito a Milano, dove si dedica al giornalismo turistico e culturale. Autore di diverse guide, collabora con numerose testate giornalistiche, tra le quali «Il Venerdì di Repubblica», «TuttoMilano», «Consumatori», e con la sezione Viaggi del sito Repubblica.it. Per la Newton Compton ha scritto 101 luoghi insoliti in Italia dove andare almeno una volta nella vita e 1001 cose da vedere in Italia almeno una volta nella vita. Intanto continua a viaggiare, alla ricerca di luoghi da raccontare. Se non lo incontrate in qualche angolo nascosto d’Italia potete dialogare virtualmente con lui sulla sua pagina Facebook e sul suo blog.

100 parole per la mente

Quali sono le parole della mente, le parole chiave che ci aiutano a svelare i processi creativi, a comprendere ipercorsi di intuizione e di individuazione?100 relatori del Festival della Mente, in occasione del suo decennale, rispondono proponendo 100 parole come memoria e percezione, futuro e passato, gioco e filosofia, ma anche giardino e passeggiata, condefinizioni inedite e personali, brevi racconti o saggi. Un libro da leggere dall’inizio o dalla fine, perché ognuno possa seguire la propria curiosità, alla ricerca di cosa sia la creatività e come funzioni la nostra mente.
**
### Sinossi
Quali sono le parole della mente, le parole chiave che ci aiutano a svelare i processi creativi, a comprendere ipercorsi di intuizione e di individuazione?100 relatori del Festival della Mente, in occasione del suo decennale, rispondono proponendo 100 parole come memoria e percezione, futuro e passato, gioco e filosofia, ma anche giardino e passeggiata, condefinizioni inedite e personali, brevi racconti o saggi. Un libro da leggere dall’inizio o dalla fine, perché ognuno possa seguire la propria curiosità, alla ricerca di cosa sia la creatività e come funzioni la nostra mente. 

100 Modi di Dire in Inglese: Idioms & Phrases (Volume 2)

Dopo il successo di “100 Modi di Dire & Proverbi INGLESI”, in questo secondo volume ci concentreremo più approfonditamente sugli Idioms & Phrases, quelle espressioni e frasi che, nell’uso popolare, hanno finito per assumere una valenza di significato particolare (il cosiddetto senso figurato), spesso disgiunto da quello letterale dei singoli termini che le compongono. Nonostante si stimi che nella Lingua Inglese esistano ben 25000 Idioms & Phrases, qui ne abbiamo raccolti altri 100, oltre a quelli già appresi in “100 Modi di dire & Proverbi INGLESI”, elencati in ordine alfabetico. Accanto a ogni Idiom viene riportata la spiegazione in italiano o – laddove esista – il corrispondente modo di dire nella nostra lingua. Poco più sotto, un esempio pratico nell’uso quotidiano e/o scritto.

100 Modi di dire & Proverbi INGLESI: Volume 1

In Inglese per dire “In bocca al lupo!” a qualcuno, paradossalmente gli si augura di rompersi una gamba (Break a leg!). Per augurare “Salute!” a chi ha appena starnutito, si dà la propria benedizione (Bless you). E ancora, per sottolineare che le apparenze ingannano e l’abito non fa il monaco, si obietta che non si può certo giudicare un libro dalla copertina (you can’t judge a book by its cover).Impara a memoria più di 100 modi di dire, espressioni comuni e proverbi inglesi, e divertiti a confrontarli con il loro corrispettivo italiano!

100 colpi di spazzola prima di andare a dormire

La storia si apre a Catania, dove la protagonista, Melissa, sta per compiere sedici anni, e confida al diario il suo disagio interiore, che riesce a trovare sfogo soltanto nell’amore per il proprio corpo di adolescente. Una sera, Melissa conosce Daniele, un ragazzo di 18 anni, con il quale ha la prima esperienza sessuale, la cui magia viene però distrutta dal comportamento rude di lui che l’allontana non appena sospetta che non sia vergine come gli aveva detto. I due si incontrano spesso e hanno rapporti sempre freddi e quasi meccanici che finiscono per convincerla a donare il proprio corpo a chiunque lo chieda, quasi sempre in maniera violenta (chiedendo addirittura a un amante di stuprarla), perché prima o poi qualcuno possa vedere la sete d’amore che c’è in lei.

Le (dis)avventure di una wedding planner

Fiumi di champagne, fiori profumatissimi e scenografiche torte multistrato, più abito bianco e principe azzurro. È così che tutte le ragazze sognano il giorno del loro matrimonio. Lo progettano nei minimi dettagli, dalla nuance delle peonie al design dei segnaposti. Perché quando arriva il momento del fatidico sì tutto deve essere semplicemente perfetto. Ma per Isabel Bookbinder il matrimonio non è un sogno: è una missione. Isabel ha appena cominciato una (si spera) luminosa carriera di wedding planner, e il suo motto non può che essere “perfezione a tutti i costi”. Peccato che le manchi ancora un po’ di esperienza sul campo. Al punto che, alle prese con la più importante sfida nuziale che le sia capitata, finisce per mandare la sposa sbagliata nella chiesa sbagliata. Risultato: viene licenziata in tronco dalla sua temutissima capa, guru del settore. Ma, nonostante i primi passi da wedding planner non siano esattamente incoraggianti, Isabel non si perde d’animo e decide di mettersi in proprio. Non sa che solo adesso cominciano i veri guai. Soprattutto quando, tra una disavventura e l’altra, si ritroverà a organizzare una cerimonia da favola per la sua migliore amica, e scoprirà che, quando si tratta di matrimoni, c’è soltanto una cosa assolutamente impossibile da prevedere: la traiettoria del bouquet…

Lo Zahir

Un giorno, uno scrittore famoso scopre che la moglie, corrispondente di guerra, lo ha abbandonato senza lasciare traccia e senza alcuna spiegazione plausibile. Nonostante il successo e un nuovo amore, il pensiero dell’assenza della donna continua a tormentarlo e gli invade la mente fino a gettarlo in un totale smarrimento.
È stata rapita, ricattata, o semplicemente si è stancata del matrimonio?L’inquietudine è tanto forte quanto l’attrazione che lei continua a esercitare su di lui. La ricerca di lei – e del significato della propria vita – porta lo scrittore dalla Francia alla Spagna e alla Croazia, sino a raggiungere gli affascinanti paesaggi desolati dell’Asia Centrale.
E ancora di più, lo allontana dalla sicurezza del suo mondo verso un cammino completamente sconosciuto, alla ricerca di un nuovo modo di intendere la natura dell’amore e il potere ineludibile del destino.
**
### Sinossi
Un giorno, uno scrittore famoso scopre che la moglie, corrispondente di guerra, lo ha abbandonato senza lasciare traccia e senza alcuna spiegazione plausibile. Nonostante il successo e un nuovo amore, il pensiero dell’assenza della donna continua a tormentarlo e gli invade la mente fino a gettarlo in un totale smarrimento.
È stata rapita, ricattata, o semplicemente si è stancata del matrimonio?L’inquietudine è tanto forte quanto l’attrazione che lei continua a esercitare su di lui. La ricerca di lei – e del significato della propria vita – porta lo scrittore dalla Francia alla Spagna e alla Croazia, sino a raggiungere gli affascinanti paesaggi desolati dell’Asia Centrale.
E ancora di più, lo allontana dalla sicurezza del suo mondo verso un cammino completamente sconosciuto, alla ricerca di un nuovo modo di intendere la natura dell’amore e il potere ineludibile del destino.

Yeruldelgger: Morte nella steppa

Il detective Yeruldelgger viene chiamato nel cuore della steppa per un sopralluogo nel punto in cui sono stati rinvenuti i resti ormai decomposti di una bambina. La piccola è stata sotterrata, vestita di tutto punto, insieme al suo triciclo. E nella mente di Yeruldelgger torna a galla lo spettro della morte della sua bambina, rapita e uccisa in circostanze misteriose cinque anni prima. L’episodio gli ha rovinato la vita e lui si è trasformato in un essere cupo e distruttivo. Nel corso dell’indagine sul caso, Yeruldelgger si troverà di fronte poliziotti corrotti, ricchi stranieri senza scrupoli, politici intoccabili e delinquenti filonazisti, per contrastare i quali dovrà attingere alle più moderne tecniche investigative e, insieme, alla saggezza dei monaci guerrieri discendenti di Gengis Khan. Il tutto sullo sfondo della sconfinata Ulan Bator – coacervo di contraddizioni, in bilico fra un’antichissima cultura tradizionale e l’influsso della modernità – e le vaste steppe abitate dai nomadi e messe a rischio dagli interessi economici e politici di oligarchi cinesi, coreani e mongoli.

L’Y10 bordeaux. Un racconto noir tinto di rosso

I raggi della luna che filtrano nel capannone, passando dalle finestre rotte, si riflettono sul nero metallico della canna del revolver. Ad impugnarlo un uomo sulla quarantina. Snello ed alto. Capelli a spazzola color cenere. Abito scuro, camicia bianca con cravatta blu elettrico e scarpe in pelle marrone. Le sue intenzioni non sembrano essere affatto buone, soprattutto visto che quella canna lucente è puntata verso di me. Qualcosa di liquido mi scivola sulle labbra ed il sapore amarognolo ed inconfondibile del sangue mi lascia supporre che il pugno che ho appena preso probabilmente mi ha rotto il naso. Bastardi! Pochi metri distanti da me, accanto ad una vecchia cisterna consumata dalla ruggine, Sara è sdraiata a terra in uno stato di incoscienza. Probabilmente è stata narcotizzata visto che non da segni di ripresa nemmeno quando il bastardo fa partire dal revolver una pallottola che mi trapassa la gamba sul quadricipite rovinandomi il paio di Winchester neri che avevo comprato la settimana scorsa pagandoli 130 Euro. Doppiamente bastardi. Il senso di bruciore e di bagnato che sento provenire dalla mia gamba sinistra fa scorrere via rapidamente l’immagine di tuttiquei contanti usciti dal portafoglio e mi riporta al presente. Come se nulla fosse accaduto mi guarda dritto negli occhi. (incipit)

X

Dal guru dei new media un avvincente romanzo che è anche un manifesto contro tutti i totalitarismi Nella severissima Chavez High School, a San Francisco, il preside ha installato un sistema ultramoderno per monitorare le attività degli studenti minuto per minuto. Ma uscire dalla scuola senza permesso non è mai stato un problema per Marcus, noto sul web come “w1n5t0n”: lui conosce tutti i segreti della rete ed è in grado di neutralizzare qualsiasi dispositivo di sorveglianza. E mentre i compagni rimangono a scuola, Marcus e i suoi amici Darryl, Vanessa e Jolu si divertono per le strade della città. All’improvviso una terribile esplosione: il più efferato attacco terroristico della storia distrugge il centro di San Francisco, e i quattro, al posto sbagliato nel momento sbagliato, vengono arrestati perché ritenuti coinvolti nella strage. Chiusi in carcere senza alcun processo e torturati perché confessino, i ragazzi sperimentano sulla loro pelle la violenza e la crudeltà della polizia. Grazie a una console modificata per accedere ai sistemi informatici del governo, w1n5t0n darà vita a una comunità di ribelli non violenti, intenzionati a combattere e arginare lo strapotere del Dipartimento di Pubblica Sicurezza. Perché, per chi odia la guerra e la violenza, la tecnologia e l’informatica sono le uniche armi possibili. «Riuscitissimo brivido di carta…non una favola apocalittica ma una metafora a salvaguardia della democrazia.» Gian Paolo Serino, il Venerdì di Repubblica «X è la storia di un gruppo di hacker poco più che ragazzini che riescono a mettere in crisi un sistema totalitario che ha preso l’avvento grazie alla paura degli attentati terroristici.» Ansa «Un libro che ci parla di un universo totalitario attraverso gli occhi di giovani adolescenti che frequentano un college di San Francisco.» Il Giornale «Cory Doctorow, uno dei più influenti guru della new economy, racconta una storia inquietante e indimenticabile che ricorda l’epica lotta di Davide contro Golia e 1984 di George Orwell.» Andrea Marrone, Vero «Un libro meraviglioso, importante… Il migliore che io abbia letto quest’anno. Mi ha fatto venire voglia di tornare tredicenne…» Neil Gaiman, autore di Coraline e Il figlio del cimitero «La storia eccitante della rivincita dei nerd: crudele, necessaria e liberatoria!» Scott Westerfeld, autore di I diari della mezzanotte e Brutti «Conosco molti autori di fantascienza che scrivono del mondo cyber, ma Cory Doctorow è davvero una forza della natura. E ha un sacco di cose da dirci.» Bruce Sterling, autore di Cronache dal basso futuro e La matrice spezzata «Una storia credibile ed entusiasmante in una San Francisco non troppo lontana nel futuro… Ricca di dialoghi taglienti e descrizioni mozzafiato… Un piccolo capolavoro.» Publishers Weekly «I lettori resteranno semplicemente deliziati dai tentativi di Marcus di mettere in piedi una tecno-rivoluzione… Leggetelo, è un libro che scotta.» Booklist Cory Doctorow nato nel 1971, è un giornalista di origine canadese, coredattore del blog Boing Boing ed ex responsabile europeo della Electronic Frontier Foundation. Scrive anche per «Make», «Information Week», «Locus» e «The Guardian». Simpatizzante di Greenpeace e attivista per il disarmo nucleare, è stato arrestato due volte per disobbedienza civile prima dei diciott’anni. Cory crede nella libera circolazione delle idee nella rete; i suoi racconti e romanzi, compreso X, sono disponibili su internet all’indirizzo www.craphound.com. Cory ha vinto numerosi premi per i suoi articoli e racconti ed è considerato un guru nel campo dei nuovi media e delle frontiere dei digital rights. «Forbes» lo ha nominato tra i venticinque personaggi più influenti del web e il World Economic Forum lo ha definito «giovane leader globale».