44337–44352 di 75864 risultati

Cyclops

Un vecchio dirigibile affondato misteriosamente con tutto l’equipaggio; il presidente degli Stati Uniti vittima di un ricatto; un finanziere americano ossessionato dalla ricerca di un favoloso tesoro; una base sotterranea russa nascosta in un’isoletta tropicale; un progetto per diffondere la vita nello spazio. Queste le tessere di un puzzle inestricabile per chiunque, ma non per Dirk Pitt, protagonista di un’avventura che dalle profondità dell’oceano lo porterà per la prima volta oltre i confini del pianeta.
**

I custodi di Slade house

I CUSTODI DI SLADE HOUSE È UNA GRANDE E AVVINCENTE FAVOLA GOTICA IN CUI SI MESCOLANO SAPIENTEMENTE I GENERI FINO ALLA SORPRESA FINALE.
UN ROMANZO APPASSIONANTE CHE SI LEGGE TUTTO IN UN FIATO.
CON *I CUSTODI DI SLADE HOUSE* ANCORA UNA VOLTA MITCHELL SI CONFERMA COME UNO DEI ROMANZIERI PIÙ INTERESSANTI DEL PANORAMA MONDIALE.
Voltato l’angolo di una via di Londra, proprio dove occhieggiano le vetrine di un popolare pub inglese, lungo il muro di mattoni che costeggia un vicolo strettissimo, se tutto gira per il verso giusto, troverete l’ingresso di Slade House.
Un perfetto sconosciuto vi accoglierà chiamandovi per nome e vi inviterà a entrare. La vostra prima reazione sarà la fuga.
Ma presto vi accorgerete che allontanarsi è impossibile.
Ogni nove anni, l’ultimo sabato di ottobre, gli abitanti della casa – una sinistra coppia di gemelli – estendono il loro particolare invito a una persona speciale, sola o semplicemente diversa: un adolescente precoce, un poliziotto fresco di divorzio, un timido studente universitario.
Ma che cosa succede, veramente, dentro *I custodi di Slade House*?
Per chi lo scopre, è già troppo tardi…
**
### Recensione
**L’ultimo sabato di ottobre nella casa di Londra c’è qualcuno che sparisce**
*Bruno Gambarotta*, Tuttolibri – La Stampa
Non è raro che due gemelli abbiano doti telepatiche, siano cioè in grado di comunicare tra loro a distanza. Partendo da questo semplice assunto **David Mitchell** costruisce un marchingegno narrativo implacabile. Siamo a Londra, la Slade House del titolo è una casa signorile circondata da un parco, accessibile da un vicolo stretto e buio che fa angolo con Westwood Road, dove si trova il pub «The Fox and Hounds» (la Volpe e i Segugi). Torneremo in questa magione (e talvolta nel pub) per cinque volte, ogni volta a distanza di nove anni e sempre in un giorno preciso, l’ultimo sabato del mese di ottobre.
Cosa succede in quelle occasioni ci viene narrato in prima persona dai protagonisti attorno ai quali si avvolge la trama di una sconvolgente esperienza. O forse sarebbe meglio dire a favore dei quali viene allestita la messinscena di un teatro dell’orrore indicibile.
Si inizia nel 1979 con il tredicenne Nathan Bishop che accompagna la madre pianista nella Slade House, invitata da lady Grayer per una serata musicale, durante la quale avrà l’occasione di farsi ascoltare dal celebre violinista Yehudi Menuhin. Il ragazzino è sveglio e imprevedibile, la madre si raccomanda: «Pensa al ragazzo più normale della tua classe e fa’ quello che farebbe lui». Nathan usa il Valium sottratto alla madre e prova un lancinante desiderio di ritrovare il padre, che dopo il divorzio si è trasferito in Rhodesia con la nuova compagna. Fa amicizia con il coetaneo Jonah, figlio della lady, incontrato nel parco e quando viene invitato a raggiungere la madre, salendo le scale, nota sulle pareti una serie di ritratti, l’ultimo dei quali è il suo, con gli indumenti indossati in quella circostanza, solo che al posto degli occhi ci sono due buchi bianchi. Gira il pomello della porta, l’apre e …
Nove anni dopo, sabato 29 ottobre 1988, il protagonista è Gordon Edmonds, un poliziotto quarantenne reduce da un rovinoso divorzio. Approda alla Slade House per lo scrupolo di chiudere un’indagine inutile. Si sa cosa succede quando le persone scompaiono, com’è il caso di Nathan e di sua madre: l’attenzione dei media dura pochi giorni e poi il caso viene archiviato. La donna era piena di debiti e aveva dei parenti in Canada, niente di più probabile che si sia trasferita là con il figlio. La sera di nove anni prima, non trovando la porta d’accesso, i due avevano chiesto indicazioni a Fred Pink, un pulitore di vetri in cima a una scala che, poco dopo aver parlato con loro, scaraventato a terra da un taxi, era andato in coma. Risvegliatosi nove anni dopo si era messo a leggere i giornali per recuperare il tempo perduto e aveva riconosciuto nelle foto i due, costringendo a riaprire l’inchiesta. Anche Edmond, salendo le scale, scoprirà il suo ritratto e le frenetiche congetture che farà per darsi una spiegazione sono un pezzo di grande bravura.
Nove anni dopo, nel 1997, è la volta di Sally Timms, 18enne studentessa cicciona, depressa e mobbizzata dai compagni che la chiamano Gruf Gruf. Innamorata di Todd, per stargli vicino si è iscritta al gruppo della Paranormal Society. Eccoli riuniti al pub per indagare sulle scomparse (ai Bishop si è aggiunto il poliziotto Edmond). Sono accolti nella magione mentre è in corso la festa di Halloween organizzata da 15 studenti Erasmus e anche in questo caso Sally troverà un temporaneo compenso alle sue frustrazioni.
Nove anni dopo, nel 2006, sarà la giornalista Freya a indagare sulla scomparsa di sua sorella Sally. L’unico a intuire la verità è il povero pulivetri Frank ossessionato da una ricerca che nessuno prende sul serio; ne farà una malattia tale da condurlo per un po’ in manicomio.
David Mitchell attua un dispositivo infallibile: a partire dal secondo episodio il lettore conosce qualcosa in più del protagonista e lo accompagna con brividi di paura e di impazienza verso una conclusione ineluttabile anche se ogni volta la trappola è allestita con ingegnose modalità differenti. Ecco un romanzo gotico: se amate il genere, leggendo I custodi di Slade House proverete piacere allo stato puro.
### Sinossi
I CUSTODI DI SLADE HOUSE È UNA GRANDE E AVVINCENTE FAVOLA GOTICA IN CUI SI MESCOLANO SAPIENTEMENTE I GENERI FINO ALLA SORPRESA FINALE.
UN ROMANZO APPASSIONANTE CHE SI LEGGE TUTTO IN UN FIATO.
CON *I CUSTODI DI SLADE HOUSE* ANCORA UNA VOLTA MITCHELL SI CONFERMA COME UNO DEI ROMANZIERI PIÙ INTERESSANTI DEL PANORAMA MONDIALE.
Voltato l’angolo di una via di Londra, proprio dove occhieggiano le vetrine di un popolare pub inglese, lungo il muro di mattoni che costeggia un vicolo strettissimo, se tutto gira per il verso giusto, troverete l’ingresso di Slade House.
Un perfetto sconosciuto vi accoglierà chiamandovi per nome e vi inviterà a entrare. La vostra prima reazione sarà la fuga.
Ma presto vi accorgerete che allontanarsi è impossibile.
Ogni nove anni, l’ultimo sabato di ottobre, gli abitanti della casa – una sinistra coppia di gemelli – estendono il loro particolare invito a una persona speciale, sola o semplicemente diversa: un adolescente precoce, un poliziotto fresco di divorzio, un timido studente universitario.
Ma che cosa succede, veramente, dentro *I custodi di Slade House*?
Per chi lo scopre, è già troppo tardi…

I custodi della biblioteca: La serie della Biblioteca dei Morti

Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio… Il silenzio in cui si sono suicidati gli scrivani di Vectis. Dopo aver compilato la sterminata Biblioteca che riporta il giorno di nascita e di morte di ogni uomo vissuto dall’VIII secolo in poi, la loro eredità è una data: il 9 febbraio 2027. Ma la giovane Clarissa non sa nulla di tutto ciò. Il suo unico pensiero è fuggire. Fuggire da quell’abbazia maledetta, per mettere in salvo il dono più prezioso che Dio le abbia mai concesso. Il futuro dell’umanità è un mistero nascosto tra le pagine di un libro… Il libro in cui è indicato il giorno del giudizio. Mentre il mondo s’interroga su cosa accadrà davvero il 9 febbraio 2027, alcune persone ricevono una cartolina sulla quale ci sono il disegno di una bara e una data: il giorno della loro morte. Proprio come all’inizio della straordinaria serie di eventi che avevano portato alla scoperta della Biblioteca dei Morti. C’è soltanto una differenza: tutte le «vittime» sono di origine cinese. È una provocazione? Un avvertimento? L’ultima verità non è mai stata trovata… Will Piper ha trovato la pace: sa che vivrà oltre il 9 febbraio 2027, e ha deciso di lasciarsi alle spalle l’enigma della Biblioteca di Vectis e la sua secolare scia di sangue. Almeno finché suo figlio non parte all’improvviso per l’Inghilterra e poi sparisce nel nulla. D’un tratto, per Will, ogni cosa torna a ruotare intorno all’origine della Biblioteca dei Morti. Lì dove tutto è cominciato. E dove tutto finirà. Se il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio, se il futuro dell’umanità è un mistero nascosto tra le pagine di un libro, solo nella Biblioteca dei Morti si può trovare l’ultima verità…

I custodi del silenzio

Un giovane di vent'anni viene spinto nello strapiombo del parco di un leggendario albergo della costa adriatica. Unico testimone è l'investigatore privato Remo Paladini, che però non può identificare il colpevole. Semicoperto dalla scuderia dei ponies, ha visto soltanto la mano dell'omicida. Con un odioso ricatto, il vecchio proprietario dell'albergo impedisce all'investigatore di informare la polizia.

L'albergo è un'isola di quiete e di piacere, dove ogni evento luttuoso viene celato agli ospiti. Indagando furtivamente per suo conto, l'investigatore diventa amico di un ospite illustre e ambiguo, senza sospettare che è l'assassino del giovane. Ma chi è veramente Paladini ? Tra i molti misteri della storia c'è una certezza paradossale: l'identità del colpevole si conosce subito, mentre quella dell'investigatore resterà un enigma fino allo sconvolgente epilogo. Dentro e fuori il territorio del celebre albergo si incrociano vicende e destini che hanno in comune l'occultamento della verità. C'è anzitutto l'esuberante Milda, che alla fine dell'estate dovrebbe sposare un anziano industriale di suini. Intorno alla ragazza e a Paladini, altri personaggi sono impegnati a custodire inconfessabili segreti: il pigro e complice commissario Varga; un sassofonista che sa a memoria le poesie di Baudelaire; una arredatrice dal passato tragico; il proprietario di un impero economico e la sua scandalosa nuora; un conte che goca magistralmente a tennis e distrugge l'unica prova del delitto. Con una prosa pervasa di ironia e di cruda pietà, percorsa da una continua tensione inventiva, il nuovo romanzo di Bonura svela un mondo in cui la menzogna è verità e l'amore è tradimento. E attraverso il mirabile intreccio realistico emerge a poco a poco la metafora di una civiltà sull'orlo di un immane strapiombo.

Il custode della luce

Nell’India del XVII secolo vive e commercia Idris, mercante somalo ed «eterno viaggiatore alla ricerca dei confini della terra e dell’uomo». Arrivato nel Malabar in occasione dei festeggiamenti in onore dello zamorin, nel grande tumulto di quei giorni incontra Kandavar, un ragazzino di nove anni, e capisce subito che è suo figlio, il figlio che non sapeva di avere, frutto di una fugace relazione proibita. Idris vuole imparare a conoscere Kandavar e provare a insegnargli quello che sa, nel tentativo di sottrarlo al destino della sua casta, quello di diventare un guerriero suicida. Ma soffocare la propria natura è impossibile, e Idris deve imbarcarsi di nuovo, questa volta insieme a Kandavar – senza però rivelargli di essere suo padre –, per un lungo viaggio costellato di luoghi e persone che segneranno il loro futuro. L’incontro con Thilothamma, una donna fiera e libera come lui, fa scoprire a Idris per la prima volta il desiderio di fermarsi e di mettere radici, ponendolo di fronte a una scelta.
Anita Nair ha scritto un romanzo denso di avventure e passioni, sullo sfondo di un’India che non c’è più, ma che non è mai stata così vivida e vera.
**
### Sinossi
Nell’India del XVII secolo vive e commercia Idris, mercante somalo ed «eterno viaggiatore alla ricerca dei confini della terra e dell’uomo». Arrivato nel Malabar in occasione dei festeggiamenti in onore dello zamorin, nel grande tumulto di quei giorni incontra Kandavar, un ragazzino di nove anni, e capisce subito che è suo figlio, il figlio che non sapeva di avere, frutto di una fugace relazione proibita. Idris vuole imparare a conoscere Kandavar e provare a insegnargli quello che sa, nel tentativo di sottrarlo al destino della sua casta, quello di diventare un guerriero suicida. Ma soffocare la propria natura è impossibile, e Idris deve imbarcarsi di nuovo, questa volta insieme a Kandavar – senza però rivelargli di essere suo padre –, per un lungo viaggio costellato di luoghi e persone che segneranno il loro futuro. L’incontro con Thilothamma, una donna fiera e libera come lui, fa scoprire a Idris per la prima volta il desiderio di fermarsi e di mettere radici, ponendolo di fronte a una scelta.
Anita Nair ha scritto un romanzo denso di avventure e passioni, sullo sfondo di un’India che non c’è più, ma che non è mai stata così vivida e vera.

La custode dell’ambra

Ambientato sullo sfondo della Russia rivoluzionaria, *La custode dell’ambra* è una travolgente storia di gelosia e vendetta, riconciliazione e perdono.
Nell’Inghilterra degli Anni Sessanta, nel Lake District, la giovane Abbie Myers fa ritorno a casa dopo aver saputo della morte della madre. Da molti anni in cattivi rapporti con i membri della sua turbolenta famiglia, scopre sgomenta che imputano a lei la colpa della tragedia.
Determinata a saperne di più sul passato di sua madre, Abbie si rivolge alla sua adorata nonna Millie alla ricerca di risposte. L’anziana donna le racconta il proprio passato, e Abbie si lascia trasportare nell’impero russo del 1911, con la sua magnificenza, e si lascia ammaliare dai racconti della vita di sua nonna come bambinaia e dalle vicende della rivoluzione che esplose in quel periodo.
Mentre cerca di riconciliarsi con la sua famiglia e di assicurare un futuro a lei e a sua figlia, Abbie si accorge che le ripercussioni degli eventi del passato minacciano di distruggere la fragile pace che sta cercando di creare.
**
### Sinossi
Ambientato sullo sfondo della Russia rivoluzionaria, *La custode dell’ambra* è una travolgente storia di gelosia e vendetta, riconciliazione e perdono.
Nell’Inghilterra degli Anni Sessanta, nel Lake District, la giovane Abbie Myers fa ritorno a casa dopo aver saputo della morte della madre. Da molti anni in cattivi rapporti con i membri della sua turbolenta famiglia, scopre sgomenta che imputano a lei la colpa della tragedia.
Determinata a saperne di più sul passato di sua madre, Abbie si rivolge alla sua adorata nonna Millie alla ricerca di risposte. L’anziana donna le racconta il proprio passato, e Abbie si lascia trasportare nell’impero russo del 1911, con la sua magnificenza, e si lascia ammaliare dai racconti della vita di sua nonna come bambinaia e dalle vicende della rivoluzione che esplose in quel periodo.
Mentre cerca di riconciliarsi con la sua famiglia e di assicurare un futuro a lei e a sua figlia, Abbie si accorge che le ripercussioni degli eventi del passato minacciano di distruggere la fragile pace che sta cercando di creare.
### L’autore
Nata in Lancashire, Freda Lightfoot è stata insegnante e libraia, e in un momento di follia si è anche cimentata con le asprezze della vita di campagna.
Ispirandosi proprio alla dura vita sulle colline, ai ricordi della sua infanzia nel Lancashire e alla sua passione per la storia, ha pubblicato quaranta saghe familiari e romanzi storici, tra cui *Daisy’s Secret* e *Watch for the Talleyman*.
Freda è vissuta nel Lake District, in Cornovaglia, ma oggi trascorre i suoi inverni in Spagna e le piovose estati in Gran Bretagna.
Per ulteriori informazioni su di lei, visitate il suo sito web: www.fredalightfoot.co.uk.

Il custode dei 99 manoscritti

**Un autore da oltre un milione di copie
Tradotto in tutto il mondo
Un grande thriller
Roma, IX secolo d.C. **Nei secoli più oscuri del Medioevo, i pontefici contendono il potere all’imperatore e alle famiglie patrizie. Quando in un’importante casa romana si consuma un terribile delitto, viene alla luce un complotto che ruota intorno a un misterioso manoscritto. È la Donazione di Costantino, un’arma in grado di conferire un incredibile potere a chiunque ne entri in possesso. Il suo custode è il bibliotecario Anastasio, un brillante cardinale che tutti vedono come il futuro pontefice. Aiutato da Giovanna, un’aristocratica in cerca di vendetta, Anastasio ha solo una settimana di tempo per evitare che il prezioso documento finisca nelle mani sbagliate, prima dell’incontro tra il re d’Italia e il papa, che potrebbe cambiare i destini del mondo. Ma i due devono anche lottare per la sopravvivenza di fronte a un uomo spietato e sanguinario, disposto a tutto pur di impossessarsene e far trionfare la sua fanatica visione del Cristianesimo. Un thriller pieno di colpi di scena, ambientato in una città spettrale dove imponenti chiese e palazzi aristocratici si alternano a ruderi e pascoli, chierici e laici di buona famiglia a derelitti ed emarginati, zelanti pellegrini a grassatori e assassini; è una Roma i cui abitanti vivono nella costante paura del castigo di Dio, sotto forma d’incendi, piene del Tevere, attacchi dei saraceni, influenza degli eretici ed epidemie di malaria: minacce che pendono costanti sul capo dei protagonisti…
**Un autore da oltre 1 milione di copie
Intrighi, segreti e inganni per ottenere il potere e dominare su Roma e sul mondo…
Hanno scritto dei suoi romanzi:**
«Non si può fare a meno di appassionarsi alla narrazione di questo autore.»
**Il Messaggero**
«Grande conoscitore del quotidiano annidato nella storia, Frediani usa il particolare come un fregio arricchendo le vicende con precisione, dalle descrizioni degli abiti imperiali fino alle regole dei cerimoniali.»
**Sette**
**Andrea Frediani**
È nato a Roma nel 1963; consulente scientifico della rivista «Focus Wars», ha collaborato con numerose riviste specializzate. Con la Newton Compton ha pubblicato diversi saggi (tra cui *Le grandi battaglie di Roma antica*;* I grandi generali di Roma antica*; *I grandi condottieri che hanno cambiato la storia*;* Le grandi battaglie di Alessandro Magno*; *L’ultima battaglia dell’impero romano,* *Le grandi battaglie tra Greci e Romani*, *Le grandi battaglie del Medioevo*,* La storia del mondo in 1001 battaglie*) e romanzi storici: *Jerusalem*; *Un eroe per l’impero romano*; la trilogia *Dictator *(*L’ombra di Cesare*, *Il nemico di Cesare *e *Il trionfo di Cesare*, quest’ultimo vincitore del Premio Selezione Bancarella 2011); *Marathon*; *La dinastia*; *Il tiranno di Roma*; *300 guerrieri,* *300. Nascita di un impero *e *I 300 di Roma*. Ha firmato la serie *Gli invincibili*, una quadrilogia dedicata ad Augusto (*Alla conquista del potere*, *La battaglia della vendetta*, *Guerra sui mari*,* Sfida per l’impero*). *L’ultimo pretoriano* e *L’ultimo Cesare* inaugurano la serie *Roma Caput Mundi. Il romanzo del nuovo impero*, incentrata sulla controversa figura di Costantino. Le sue opere sono state tradotte in sette lingue.
**
### Sinossi
**Un autore da oltre un milione di copie
Tradotto in tutto il mondo
Un grande thriller
Roma, IX secolo d.C. **Nei secoli più oscuri del Medioevo, i pontefici contendono il potere all’imperatore e alle famiglie patrizie. Quando in un’importante casa romana si consuma un terribile delitto, viene alla luce un complotto che ruota intorno a un misterioso manoscritto. È la Donazione di Costantino, un’arma in grado di conferire un incredibile potere a chiunque ne entri in possesso. Il suo custode è il bibliotecario Anastasio, un brillante cardinale che tutti vedono come il futuro pontefice. Aiutato da Giovanna, un’aristocratica in cerca di vendetta, Anastasio ha solo una settimana di tempo per evitare che il prezioso documento finisca nelle mani sbagliate, prima dell’incontro tra il re d’Italia e il papa, che potrebbe cambiare i destini del mondo. Ma i due devono anche lottare per la sopravvivenza di fronte a un uomo spietato e sanguinario, disposto a tutto pur di impossessarsene e far trionfare la sua fanatica visione del Cristianesimo. Un thriller pieno di colpi di scena, ambientato in una città spettrale dove imponenti chiese e palazzi aristocratici si alternano a ruderi e pascoli, chierici e laici di buona famiglia a derelitti ed emarginati, zelanti pellegrini a grassatori e assassini; è una Roma i cui abitanti vivono nella costante paura del castigo di Dio, sotto forma d’incendi, piene del Tevere, attacchi dei saraceni, influenza degli eretici ed epidemie di malaria: minacce che pendono costanti sul capo dei protagonisti…
**Un autore da oltre 1 milione di copie
Intrighi, segreti e inganni per ottenere il potere e dominare su Roma e sul mondo…
Hanno scritto dei suoi romanzi:**
«Non si può fare a meno di appassionarsi alla narrazione di questo autore.»
**Il Messaggero**
«Grande conoscitore del quotidiano annidato nella storia, Frediani usa il particolare come un fregio arricchendo le vicende con precisione, dalle descrizioni degli abiti imperiali fino alle regole dei cerimoniali.»
**Sette**
**Andrea Frediani**
È nato a Roma nel 1963; consulente scientifico della rivista «Focus Wars», ha collaborato con numerose riviste specializzate. Con la Newton Compton ha pubblicato diversi saggi (tra cui *Le grandi battaglie di Roma antica*;* I grandi generali di Roma antica*; *I grandi condottieri che hanno cambiato la storia*;* Le grandi battaglie di Alessandro Magno*; *L’ultima battaglia dell’impero romano,* *Le grandi battaglie tra Greci e Romani*, *Le grandi battaglie del Medioevo*,* La storia del mondo in 1001 battaglie*) e romanzi storici: *Jerusalem*; *Un eroe per l’impero romano*; la trilogia *Dictator *(*L’ombra di Cesare*, *Il nemico di Cesare *e *Il trionfo di Cesare*, quest’ultimo vincitore del Premio Selezione Bancarella 2011); *Marathon*; *La dinastia*; *Il tiranno di Roma*; *300 guerrieri,* *300. Nascita di un impero *e *I 300 di Roma*. Ha firmato la serie *Gli invincibili*, una quadrilogia dedicata ad Augusto (*Alla conquista del potere*, *La battaglia della vendetta*, *Guerra sui mari*,* Sfida per l’impero*). *L’ultimo pretoriano* e *L’ultimo Cesare* inaugurano la serie *Roma Caput Mundi. Il romanzo del nuovo impero*, incentrata sulla controversa figura di Costantino. Le sue opere sono state tradotte in sette lingue.

La Custode Degli Abissi

Koral è l’ultima discendente del Regno di Atlantide. È una sirena, figlia di Nereo.
Ha ricevuto il compito di proteggere la Pietra di Pnèvma, anelata dai mortali per i suoi eccezionali poteri.
L’oggetto magico viene trafugato e Koral è costretta a punire il trasgressore, confinandolo negli abissi.
Il colpevole è Xilos, un Khyndi, ultimo discendente della stirpe dei mutaforma.
Il giovane stregone combatte contro il tempo e le tempeste aizzate dalla sirena, per ottenere da Pnévma il potere di cui ha bisogno.
E quando tutto sembra perduto, Xilos scopre il segreto che lega indissolubilmente la gemma, a Koral.
Un segreto risposto in un cuore.
**
### Sinossi
Koral è l’ultima discendente del Regno di Atlantide. È una sirena, figlia di Nereo.
Ha ricevuto il compito di proteggere la Pietra di Pnèvma, anelata dai mortali per i suoi eccezionali poteri.
L’oggetto magico viene trafugato e Koral è costretta a punire il trasgressore, confinandolo negli abissi.
Il colpevole è Xilos, un Khyndi, ultimo discendente della stirpe dei mutaforma.
Il giovane stregone combatte contro il tempo e le tempeste aizzate dalla sirena, per ottenere da Pnévma il potere di cui ha bisogno.
E quando tutto sembra perduto, Xilos scopre il segreto che lega indissolubilmente la gemma, a Koral.
Un segreto risposto in un cuore.

Cursed

Ho sempre pensato che avrei trascorso la mia vita nell’ombra. Che avrei
lottato ogni giorno per nascondere il mio segreto e quello delle mie
sorelle, Maura e Tess. Mi sbagliavo. Noi non siamo streghe come le altre.
Sul nostro destino incombe una profezia vecchia come il mondo. Una
profezia che ha il peso di una maledizione. Secondo un antico oracolo,
infatti, io, Maura e Tess potremmo cambiare il corso della Storia. Una
sola di noi è destinata a manifestare poteri magici eccezionali. Ma il
prezzo da pagare potrebbe essere altissimo. Da quando sono venuta a
conoscenza della profezia, la mia esistenza è diventata un incubo. Ho
sacrificato tutto per tenere Maura e Tess lontane dai guai. Ho rinunciato
alla mia casa, ai miei ricordi, ai miei sogni. Ho persino abbandonato
all’altare Finn, il ragazzo che amo più di ogni altra cosa al mondo. I
miei sforzi, però, non sono serviti a nulla. Perché il futuro della mia
famiglia non dipende solo da me. Da qualche tempo Maura ha iniziato a
mostrare poteri inaspettati. Poteri che hanno entusiasmato lei e
terrorizzato me. Se Maura fosse la predestinata, non si fermerebbe davanti
a nulla pur di condurre le streghe alla vittoria. È pronta a scatenare una
guerra. Una guerra sanguinosa che potrebbe costarmi tutto ciò che ho di
più caro. Compreso il cuore di Finn, per sempre.
(source: Bol.com)

Il curioso delle donne

La sorprendente e inquietante avventura di un “viaggio” nella Curiosità alla scoperta del magico universo femminile. In una storia poetica e coinvolgente, ironica ed eroica, raccontata in prima persona, si insinuano le donne celebri e ignote che l’autore ha conosciuto, incontrato e amato.

La curiosità non invecchia

‘Forse si invecchia veramente solo quando non ci si stupisce più, quando si dà tutto per scontato e la vita sembra non riservare più sorprese. Ma si può essere vecchi e mantenere il gusto della conoscenza e sapersi ancora meravigliare degli insoliti colori di un tramonto, di un fiore che si schiude o di una bambina che ti sorride con aria divertita.’ Il nuovo libro di Massimo Ammaniti è una riflessione sulla terza e quarta età, e più in generale sulla vecchiaia, stimolata anche dalle testimonianze di ottantenni e novantenni protagonisti della vita culturale e politica del nostro paese (come Andrea Camilleri, Raffaele La Capria, Aldo Masullo, Mario Pirani, Alfredo Reichlin, Luciana Castellina, Angela Levi Bianchini) che ora raccontano di come e quanto è cambiato il loro modo di vivere i sentimenti e le esperienze propri della vita di ogni essere umano: la famiglia, l’amore, l’amicizia, il senso del tempo, i sogni, il desiderio, i ricordi, i lutti. Ammaniti ci mostra che non lasciarsi sopraffare dalla rabbia e dal rancore, non ripiegarsi su se stessi, ma continuare a coltivare affetti, interessi e passioni, a rimanere agganciati al presente e a fare progetti per il futuro, magari condividendo in modo partecipe quelli di figli e nipoti, è il segreto per far sì che la vecchiaia non corrisponda al tetro stereotipo di periodo di inquietudine e sconforto, di abulia e rassegnazione, insomma di vuota attesa della morte.

Come l’anziano professor Borg, l’indimenticabile protagonista del film Il posto delle fragole di Ingmar Bergman, anche le persone intervistate rivisitano la storia della propria vita per rintracciare il filo rosso che l’ha attraversata e, con esso, la direzione e il significato del percorso compiuto. Così la dimensione anagrafica ed esistenziale della vecchiaia ritrova la sua verità, quella di una stagione indubbiamente difficile, irta di insidie fisiche e psicologiche, di paure e di perdite, ma che, se affrontata accettando la propria condizione senza risentimento né eccessivi rimpianti, e con la lucidità dovuta a una maggiore consapevolezza di sé e a un minor coinvolgimento emotivo nelle vicende del mondo, può rivelarsi una fase di straordinario arricchimento interiore e affettivo. Come quando il giorno concede al tramonto la sua luce più intensa e più vera.

‘Noi, la vera vita, la vediamo soltanto quando non c’è più, appunto quando invecchiamo, e quindi solo allora la possiamo contemplare. Quando tu la vita la puoi contemplare, cioè quando la vedi a una certa distanza, la puoi anche giudicare. Questa è la cosa più importante: il giudizio che uno dà su se stesso.’ Raffaele La Capria ‘Il mio rimpianto non è quello di non poter rifare quello che ho fatto o riprovare i piaceri che ho provato, ma di non poter disporre di un tempo aperto, nel quale non rifare quello che ho fatto e fare, invece, quello che non ho fatto. Questo è il punto: fare quello che non ho fatto.’ Aldo Masullo ‘La rassegnazione e la rinuncia non mi appartengono. Non mi sento di dire che quello che avevo da fare l’ho fatto e che quello che volevo conoscere l’ho conosciuto. Io sono curioso e la curiosità è infinita e, allora, perché non conoscere ancora? Io credo che la mia storia finirà nel momento stesso in cui perderò la voglia di continuare a conoscere, apprendere e sapere.’ Andrea Camilleri ‘L’amore ha avuto un peso decisivo nella mia esistenza. Il fatto che abbia sempre nutrito per le donne un grande rispetto e cercato di capire la loro posizione mi ha fatto diventare spesso loro amico, nel senso più filosofico del termine.’ Mario Pirani

(source: Bol.com)

La cura

Ora che il figlio è completamente guarito dal neuroblastoma che le ha fatto temere il peggio, la patologa forense Laurie Montgomery riprende il suo posto all’istituto di medicina legale di New York. Preoccupata per il rientro al lavoro dopo un’assenza così prolungata, scopre che il primo caso affidatole riguarda un pericoloso e illecito giro d’affari internazionale, in cui sono coinvolte la mafia giapponese e un’insospettabile multinazionale americana. Malgrado il parere contrario dei colleghi, e soprattutto del marito Jack Stapleton, Laurie è decisa a venirne a capo. Satoshi Machita, ex ricercatore dell’Università di Kyoto, è il titolare di un importante brevetto su un processo di produzione di cellule staminali del valore di svariati miliardi di dollari. Quando viene trovato senza vita su un affollato marciapiede nella metropolitana di New York, la versione ufficiale di morte per cause naturali non convince affatto la dottoressa Montgomery. Dietro le quinte ci sono persone disposte a tutto pur di veder archiviata l’indagine sull’omicidio di Satoshi. Nonostante il rischio e le intimidazioni, Laurie va avanti per la sua strada finché a essere minacciata è la persona che ama di più al mondo: suo figlio. Robin Cook firma ancora una volta un romanzo dal meccanismo perfetto che cattura il lettore mescolando sapientemente medicina e crimine.

Cuori temerari

Con questo racconto Melanie Benjamin conduce il lettore nell’eccitante e fastoso mondo del suo romanzo, I cigni della Quinta Strada. Un incantevole prequel, in cui si assiste all’incontro-scontro tra l’alta società newyorkese e lo star system hollywoodiano nel momento in cui la vita di Ernest Hemingway volge al tramonto.
Spagna, 1959. A Slim Hawks Hayward piace credere di non essere gelosa, ma quando l’amica Lauren «Betty» Bacall apprende che Papa Hemingway è arrivato in città per la corrida e insiste per essergli presentata, Slim non può fare a meno di avvertire una punta di gelosia. Conosce Papa da anni. E anche se avrebbe potuto amarlo tanti anni prima, per le strade dell’Avana o sulle montagne dell’Ovest americano, lui continua a farla sentire la donna più bella tra tutte, persino quando la moglie gli è accanto. Ora, però, Slim è sicura che Papa si innamorerà di Betty. Quello che non può nemmeno lontanamente immaginare è che Papa è radicalmente cambiato, e la loro relazione destinata a non essere più la stessa.
**
### Sinossi
Con questo racconto Melanie Benjamin conduce il lettore nell’eccitante e fastoso mondo del suo romanzo, I cigni della Quinta Strada. Un incantevole prequel, in cui si assiste all’incontro-scontro tra l’alta società newyorkese e lo star system hollywoodiano nel momento in cui la vita di Ernest Hemingway volge al tramonto.
Spagna, 1959. A Slim Hawks Hayward piace credere di non essere gelosa, ma quando l’amica Lauren «Betty» Bacall apprende che Papa Hemingway è arrivato in città per la corrida e insiste per essergli presentata, Slim non può fare a meno di avvertire una punta di gelosia. Conosce Papa da anni. E anche se avrebbe potuto amarlo tanti anni prima, per le strade dell’Avana o sulle montagne dell’Ovest americano, lui continua a farla sentire la donna più bella tra tutte, persino quando la moglie gli è accanto. Ora, però, Slim è sicura che Papa si innamorerà di Betty. Quello che non può nemmeno lontanamente immaginare è che Papa è radicalmente cambiato, e la loro relazione destinata a non essere più la stessa.

Cuori strappati

Un uomo armato di bisturi si aggira per le strade di Ambrosia, cercando le case dei suoi pazienti che si augurano di non incontrarlo affatto, o almeno di non incontrarlo oggi. E’ un chirurgo che dopo ogni operazione scompare, ma si fa rivedere presto perché lavora a un progetto più ambizioso. Pochi sanno che i pazienti (anche i più spaventati) sono in realtà “vittime” del tutto consenzienti, o che un’inquietante teoria sulla fine del tempo abbia a che fare con quelle che sembrano le gesta di un criminale; eppure, dopo l’ennesimo “cuore strappato” qualcuno si è messo in cerca della verità. Una donna vuole vederci chiaro, anche se l’esperimento sembra arrivato ormai al termine e manca così poco allo scoccare dell’Ora Degna…
**INDICE**

**INCONTRO CON GLAUCO DE BONA – La parola al vincitore del premio Urania, un appassionato di scienza, fantascienza e poesia – l’Autore** |
GIUSEPPE LIPPI
**JEFF HAWKE, LO SPAZIO ELEGANTE – Libri**
|
GIUSEPPE LIPPI
**LONCON 2014 – Uno sguardo d’insieme alla 72° convention mondiale della fantascienza – Dossier**
|
DARIO TONANI

Cuori selvaggi

Elijah Reynolds è il più dominante tra i lycan, un alfa raro la cui abilità nella caccia è superata solo dalla sua primordiale sensualità. Quando i lycan si ribellano al pugno di ferro del governo angelico, Elijah sale al potere e diventa sia un nemico sia un ambito alleato nel conflitto tra vampiri e angeli.Vashti è il secondo vampiro più potente del mondo, una bellezza letale con un devastante passato alle spalle. Quando le viene ordinato di proporre un’alleanza tra i vampiri e i lycan che hanno ucciso il suo compagno, Vash si avvicina Elijah, la cui necessità di vendicare un amico esige la morte di Vash mentre la sua virilità vorrebbe sottometterla a lui.Ben presto però la loro inimicizia viene consumata da una passione divorante. Elijah non ha mai conosciuto una donna il cui spirito e il feroce appetito sessuale eguagliano i suoi, mentre Vash si trova ad affrontare l’unico uomo abbastanza forte da competere con lei. Mentre incombe una guerra tra le creature sovrannaturali, dovranno decidere entrambi a chi assicurare la loro fedeltà: si alleeranno con i loro simili o con l’amante nemico senza il quale non possono più vivere?
(source: Bol.com)

Cuori in Tempesta

Bella come le madonne che dipinge, Cerynise Kendall, diciassettenne, rimasta orfana di entrambi i genitori, ha la fortuna di incontrare sulla sua strada Lydia, una nobildonna inglese, che la invita a seguirla a Londra, dove potrà studiare arte e affinare il suo talento innato. Cerynise dice così addio a Charleston e si imbarca verso la sua nuova patria. Nella grande città la giovane riscuote un successo straordinario: i suoi quadri raggiungono quotazioni incredibili. La tutrice e la fanciulla conducono un’esistenza agiata, tranquilla, ricca di affetto e confidenze: sono una vera e propria famiglia, la famiglia che Cerynise non ha mai avuto.
Ma il destino, sempre in agguato, ha in serbo per lei la prova più grande. Stroncata da un male misterioso, la buona Lydia muore e la giovane, oltre a soffrire per la perdita di colei che considerava una vera madre, deve lottare contro Alistair Winthrop, il turpe nipote di Lydia, intenzionato a mettere le mani sull’immensa eredità della zia. Sbandierando un testamento in cui viene dichiarato legittimo erede di tutte le proprietà, Alistair non si fa scrupolo di buttare Cerynise fuori di casa, permettendole di prendere con sé solo gli indumenti che indossa.
Affranta, spaurita, la giovane non sa cosa fare. Il suo desiderio più grande è tornare a Charleston, rifarsi una nuova vita, dimenticare… Ma per imbarcarsi ci vuole denaro, tanto denaro. Finalmente, fra tante avversità, scorge una luce. Beau Birmingham, figlio di Heather e Brandon Birmingham (gli indimenticabili protagonisti de “Il fiore e la fiamma”). Capitano di lungo corso. La sua nave, l’Audactous, è approdata da pochi giorni nel porto di Londra e presto solcherà di nuovo il mare per tornare in America. Con il cuore palpitante di speranza e di paura Cerynise sale sulla passerella dell’Audacious e vede… un uomo magnifico, alto, impetuoso, possente, un viso di tale bellezza da oscurare il sole. Anche Beau rimane sopraffatto da lei: se la ricordava bambina e ora ha davanti una donna, un fiore prezioso e delicato dal profumo inebriante e voluttuoso. Poiché sotto la ruvida corazza da uomo di mare batte un cuore più grande dell’oceano, come un antico cavaliere Beau si mette al servizio di Cerynise per proteggerla da chi vuole farle del male. Anzi, per evitare lo scandalo e metterla al riparo dalle indecenti proposte di Alistair, le propone un matrimonio di convenienza che verrà sciolto una volta giunti a destinazione.
Durante la traversata Beau e Cerynise scoprono però di amarsi davvero, ma pericolosi segreti e nemici ostinati mettono a dura prova il loro sentimento, mentre violente tempeste infuriano sull’oceano e dentro i loro cuori…