44305–44320 di 75864 risultati

I dannati di Malva

Malva è una città perfetta. L’aria è pulita, le case sono belle e luminose, gli abitanti vivono immersi negli agi. Ma dietro l’apparenza, nell’intrico di fetidi cunicoli che si dipanano nei sotterranei, pulsa una vita segreta. Laggiù vivono i Drow, gli schiavi degli umani, che pagano il prezzo di quel benessere. Costretti a vivere nell’oscurità e a respirare fumi tossici, i Drow non osano oltrepassare il confine che li separa dalla superficie di Malva. Ma quando sanguinosi omicidi cominciano a macchiare le linde strade della città, sono proprio i Drow ad esserne sospettati. A indagare nei sotterranei misteriosi di Malva è inviato Telkar, un membro della Guardia Cittadina, mezzosangue Drow e quindi capace di mimetizzarsi tra loro. Per Telkar è l’occasione per distinguersi agli occhi degli umani e riscattarsi dalle proprie umili origini. La verità che lo aspetta negli abissi della terra, però, sarà qualcosa di sconvolgente e inaspettato¿ Dalla creatrice del Mondo Emerso, un fantasy dalle venature thriller e un’avventura mozzafiato.

Dannati

Lo chiamano Oltre. Alcuni sono appena arrivati in quel mondo così simile al nostro eppure così diverso. Altri invece sono lì da secoli e sono ormai indifferenti alla perenne coltre di nubi che nasconde il sole e all’atmosfera cupa che li circonda. Ma ognuno di loro condivide lo stesso destino: dopo essere morti, sono stati condannati per l’eternità. Sia che abbiano scritto a caratteri di fuoco il loro nome nel grande libro della Storia – tiranni sanguinari, sovrani spietati, criminali di guerra – sia che nel corso della loro oscura esistenza si siano macchiati di colpe incancellabili, adesso sono tutti relegati in quel luogo maledetto. Tutti, tranne John Camp. Lui è “vivo”, ed è lì per sua scelta. Perché ha giurato di salvare la donna che ama. Durante un audace esperimento di fisica delle particelle, la dottoressa Emily Loughty è scomparsa nel nulla e, quando si è deciso di ripetere il procedimento per capire cosa fosse successo, John si è posizionato nel punto esatto in cui lei era sparita e… in un attimo è stato catapultato nel mondo chiamato Oltre. E ora deve affrontare il male assoluto per ritrovare Emily e riportarla indietro. Ma il tempo a sua disposizione è poco, e tutti e due rischiano di rimanere per sempre prigionieri nella terra dei Dannati…
**

Dandini Serena – 2013 – Ferite a morte

Ferite a morte nasce dal desiderio di raccontare le vittime di femminicidio.Ho letto decine di storie vere e ho immaginato un paradiso popolato da queste donne e dalla loro energia vitale. Sono mogli, ex mogli, sorelle, figlie, fidanzate, ex fidanzate che non sono state ai patti, che sono uscite dal solco delle regole assegnate dalla società, e che hanno pagato con la vita questa disubbidienza. Così mi sono chiesta: «E se le vittime potessero parlare?» Volevo che fossero libere, almeno da morte, di raccontare la loro versione, nel tentativo di ridare luce e colore ai loro opachi fantasmi. Desideravo farle rinascere con la libertà della scrittura e trasformarle da corpi da vivisezionare in donne vere, con sentimenti e risentimenti, ma anche, se è possibile, con l’ironia, l’ingenuità e la forza sbiadite nei necrologi ufficiali. Donne ancora piene di vita, insomma. Ferite a morte vuole dare voce a chi da viva ha parlato poco o è stata poco ascoltata, con la speranza di infondere coraggio a chi può ancora fare in tempo a salvarsi. Ma non mi sono fermata al racconto e, con l’aiuto di Maura Misiti che ha approfondito l’argomento come ricercatrice al CNR, ho provato anche a ricostruire le radici di questa violenza. Come illustrano le schede nella seconda parte del libro, i dati sono inequivocabili: l’Italia è presente e in buona posizione nella triste classifica dei femminicidi con una paurosa cadenza matematica, il massacro conta una vittima ogni due, tre giorni. Lo so, molti commentatori storcono il naso davanti al termine femminicidio, certo se ne possono trovare altri più aggraziati o pertinenti: chiamiamolo pure come ci pare ma almeno affrontiamo il dramma per quello che è, senza far finta che non esista. Dietro le persiane chiuse delle case italiane si nasconde una sofferenza silenziosa e l’omicidio è solo la punta di un iceberg di un percorso di soprusi e dolore che risponde al nome di violenza domestica. Ma tanto si può ancora fare: ecco perché abbiamo voluto aggiungere anche le leggi e le pratiche virtuose che altrove, nel mondo, sono già state attuate con successo. Finché anche in Italia il tema non sarà al primo posto della famosa agenda di qualsiasi nuovo governo, le donne non si fermeranno e si faranno sentire con ogni mezzo. Mi auguro che Ferite a morte diventi uno di questi. Serena Dandini

Dammi Un’altra Possibilità

Un libro che ferma il tempo

Ai primi posti delle classifiche americane
One Week Girlfriend Series
Drew ha rotto con Fable, l’unica ragazza che abbia davvero amato. Nonostante lei lo abbia implorato di non farlo, l’ha abbandonata con un enigmatico messaggio ed è fuggito via, chiudendosi al mondo, rintanandosi nella sua solitudine e nella sua tristezza. Fable vuole dimenticare il ragazzo bellissimo e problematico che le ha spezzato il cuore. La vita va avanti, e lei deve pensare a se stessa e al suo amato fratellino. Ma quando un giorno per caso si incontreranno di nuovo, basterà uno sguardo per capire che non possono vivere l’uno senza l’altro, e che il loro amore merita un’altra possibilità, perché è destinato a durare per sempre…

Dall’autrice bestseller del New York Times e USA Today, la nuova serie che ha fatto impazzire l’America e l’Italia

Drew e Fable: una passione travolgente, un segreto inconfessabile

«Un romanzo dolce e sensuale che vi appassionerà fin dalla prima pagina.»

«Preparatevi. Sarà una lettura sensazionale.»

«Un libro semplicemente perfetto, che fermerà il tempo.»

«In questo romanzo c’è tutto: dramma, sesso, personaggi complessi e affascinanti. Appassionante.»

«Monica Murphy vi trascinerà in questa splendida storia e non vi lascerà più andare.»

«Bellissimo, non vedo l’ora di leggere il seguito!»

Monica Murphy
Californiana, è autrice di diversi romanzi, tra cui la serie One Week Girlfriend, bestseller del «New York Times».

Damiano dal viaggio strano

Damiano è un bimbo strano, la sua fantasia lo porta a trasformare le cose noiose di tutti i giorni in magie che trasformeranno le sue giornate in un lungo e strano viaggio fantastico e reale da leggere tutto in un fiato. Chi non ha mai fantasticato nelle ore o durante le attività più noiose perdendo completamente la cognizione del tempo e dello spazio molto probabilmente non sa che tipo di viaggio ha fatto Damiano, a tutti gli altri che invece sanno Damiano mostrerà nuovi voli fantastici da fare.

Dame E Cavalieri

3 ROMANZI IN 1
Inghilterra, XII secolo
Tre cavalieri costretti a scegliere tra ciò che l’onore impone e ciò che il loro cuore desidera, tre donne disposte a tutto pur di conquistare la felicità. Per sottrarsi al dispotico padre, la bellissima Alayne accetta di sposare Ralph di Banewulf, convinta che un’unione di convenienza sia comunque il male minore. Senza sospettare che il destino ha in serbo per loro delle sorprese. L’incantevole Elona di Barre, invece, non ha intenzione di convolare a nozze con un uomo di cui non è innamorata e che non conosce neppure. E pur di evitarlo è disposta a tutto, anche ad attirare il disonore sul proprio capo e su quello di Stephen, il prode discendente dei Banewulf incaricato di accompagnarla dal promesso sposo. Sperando, contro ogni logica, che lui sia disposto a perdonarla. Tutt’altro problema è quello che deve affrontare Lady Katherine di Grunwald: Sir Alain, l’affascinante cavaliere che l’ha salvata dai briganti e che si è offerto di scortarla in Inghilterra, la considera poco più di una bambina, mentre il suo cuore palpita per lui fin dal primo momento in cui l’ha visto. Conquistare il suo amore, tra mille insidie e pericoli, sarà tutt’altro che facile, ma una volta giunta a Banewulf troverà ad aiutarla due preziose alleate.

La dama spagnola

Spagna/Inghilterra – 1816Harry Montague deve scoprire al più presto la verità sulla presunta morte del fratello, unico erede del patrimonio dei Rothermere, e per farlo è costretto a tornare in Spagna. Ma dal momento in cui incontra Elena Ruiz, bellissima e fiera nel suo abito rosso fuoco, concentrarsi sulle ricerche gli riesce sempre più difficile. E quando si rende conto che lei è stata ingiustamente condannata dalla buona società, il suo fortissimo senso dell’onore gli impone di offrirle protezione. È convinto di non poterle dare altro, perché il suo cuore è oppresso dal dolore e dal terribile ricordo della battaglia di Badajoz e delle atrocità che vi sono state commesse. Eppure, con il passare dei giorni, si ritrova a combattere contro l’attrazione che la passionale dama spagnola suscita in lui. E a chiedersi se resistere ai sentimenti che lei gli ispira abbia davvero senso.

La dama nera

Chi è la donna fuori dal comune che ha fatto girare la testa a William Shakespeare, trascinandolo in una storia d’amore torrida e disperata? È la celeberrima, e ancor più misteriosa, Dark Lady dei Sonetti. Era di origine italiana, la bellissima Aemilia Bassano. Figlia di un musicista veneziano, era cresciuta, dopo la morte del padre, alla corte di Elisabetta I d’Inghilterra, che l’aveva eletta a sua favorita. Colta, brillante, spregiudicata, Aemilia era diventata l’amante di Lord Hundson, cugino della Regina. Così era iniziata, in uno dei luoghi più mirabili dell’epoca, la sua grande avventura, tra intrighi, stregonerie, trame di seduzione. Ma la sua vita è destinata a venire sconvolta da un incontro fatale: alla prima rappresentazione della Bisbetica domata scoccano scintille tra lei e il grande drammaturgo. Hanno entrambi una personalità prorompente, fin dall’inizio intrecciano sprezzanti duelli verbali, cercano di sopraffarsi a vicenda, finché l’amore li travolge. Ne nascerà una passione tormentata che, con fasi alterne, durerà tutta la vita. Nello splendido e brutale mondo elisabettiano, agitato dalle lotte per il potere e la sopravvivenza, questo romanzo, tra realtà e finzione, ci rivela una figura femminile indimenticabile, poetessa a sua volta, arguta e intelligente, fedele a se stessa e al proprio cuore.

(source: Bol.com)

La dama dello scandalo

Londra, 1816 – Bellissima e seducente, Susanna Burney viene pagata da genitori influenti per mettere fine a fidanzamenti poco graditi. È ormai diventata una consumata spezzacuori, fino a quando il suo ultimo incarico la porta faccia a faccia con l’uomo che nove anni prima è stato suo marito per una sola notte: James Devlin. Non appena incrocia il suo sguardo in un affollato salone da ballo nel clou della Stagione londinese, i fantasmi del passato tornano a ghermirla e Susanna capisce che la fragile costruzione fatta di segreti e menzogne che è la sua vita è sul punto di sgretolarsi. Ma anche James ha molto da perdere. Dopo aver ottenuto un posto nell’alta società e una ricca fidanzata, la comparsa di Susanna è una minaccia intollerabile. Tra i due inizia allora un gioco pericoloso. La posta in palio è altissima, ma la violenta attrazione mai sopita è difficile da ignorare. Che il gioco della seduzione abbia inizio!

La dama dai due volti

Scozia, 1817 – C’è un’unica parola che definisce, agli occhi della buona società scozzese, una donna come Lady Christina MacMorlan, ed è zitella. Figlia del potente Duca di Forres, ha ormai passato la trentina senza trovare marito, perciò non può che rassegnarsi a vivere nella casa dell’illustre genitore, gestendola come la più squisita delle padrone e rinunciando all’idea di avere una famiglia tutta sua. Ma Christina non ha certo tempo di annoiarsi. Se di giorno è impegnata in innumerevoli incombenze domestiche, di notte, al comando di un manipolo di contrabbandieri di whisky, ha il suo daffare, innanzitutto a evitare gli agenti della Corona, determinati a smascherarla. I guai veri iniziano quando uno di loro, l’affascinante Lucas Black, tenta di farsi assumere come valletto addirittura al castello di Forres, con il chiaro scopo di intralciare i piani dei distillatori clandestini e del loro incantevole quanto insospettabile capo.L’unico vero crimine sarebbe lasciarla andare.

Dalle rovine

Il collezionista di serpenti Rivera, grazie a un video amatoriale, entra in contatto con l’insolita e seducente scena della pornografia d’arte. Questa esplorazione si trasforma ben presto nella discesa in un abisso popolato da figure oscure, tra le quali spicca un argentino a dir poco enigmatico: Alexandre Tapia. Proprio attraverso la frequentazione di Tapia, Rivera scoprirà un universo di abiezioni private e catastrofi collettive, vittime invisibili e carnefici rimasti impuniti.
**

Dalle navi bianche alla Linea gotica, 1941-1944

Tra il 1941 e il 1943 quattro transatlantici della Marina mercantile italiana – Saturnia, Vulcania, Giulio Cesare e Caio Duilio – furono appositamente trasformati nelle cosiddette Navi Bianche per riportare in patria dall’Africa Orientale Italiana 30.000 civili prelevati dalle loro case dopo l’occupazione del 1941 e rinchiusi nei campi di concentramento britannici: donne, anziani, invalidi e tantissimi bambini. Tra questi c’era anche Massimo Zamorani, che racconta il viaggio epico vissuto in prima persona, a quindici anni, attraverso mari invasi dai sommergibili in guerra. Dopo mesi nei campi di prigionia trascorsi in proibitive condizioni climatiche, igieniche, alimentari e sanitarie, i rimpatriandi si trovarono ad affrontare un percorso lunghissimo e difficile di circumnavigazione dell’Africa, poiché il governo britannico non aveva concesso il passaggio dal Canale di Suez. Come altri giovani rimpatriati – fra questi anche l’allora sconosciuto Hugo Pratt, futuro creatore di Corto Maltese – appena compiuti gli anni minimi Zamorani si arruolò volontario nell’esercito della Repubblica Sociale e combatté sulla Linea Gotica dove, dato disperso in combattimento, finì ancora una volta prigioniero in Algeria e poi a Taranto. Un episodio poco noto della Seconda guerra mondiale nella straordinaria testimonianza di un piccolo sopravvissuto che tornerà da grande in Africa orientale, come inviato speciale. Prefazione di Mario Cervi.

Dallas (Edizione Italiana) (Invitation Only Vol. 5)

L’Invitation Only, il nuovissimo club BDSM di recente apertura in Texas, ha un nuovo Dom che risponde al nome di Dallas Wagner. Quando però il cowboy inizia a mettere in discussione la propria natura dominante, scopre che un nuovo angelo biondo appena assunto di nome Gabriel potrebbe aiutarlo a capire chi è veramente.
Cuss O’Brien, noto anche come Padron C, è un Dom imponente e tosto che non crede nell’amore. Dopo il successo riscosso presso il DOMZ.com, esibendosi con un sub di nome Stix di passaggio a Los Angeles, Cuss ha perso di vista le cose importanti della sua vita… o, per meglio dire, la persona importante. Infatti, quando Stix decide di piantare tutto e tornare in Texas perché il suo Dom non ha voglia di impegnarsi, Cuss inizia a chiedersi se lasciarsi scivolare quell’attraente cowboy dalle mani non sia stata la decisione peggiore della sua vita.
Come reagirà Dallas di fronte alle sue nuove tendenze da sub? Riuscirà Cuss a impegnarsi con un uomo capace di convincerlo che l’amore esiste davvero? E Stix sarà in grado di accettare senza rimpianti un nuovo uomo nella sua vita? Le cose stanno per scaldarsi all’Invitation Only e l’atmosfera si farà più rovente che mai. Un Dom, un sub e un reverse infiammeranno gli animi e troveranno l’amore eterno.
**
### Sinossi
L’Invitation Only, il nuovissimo club BDSM di recente apertura in Texas, ha un nuovo Dom che risponde al nome di Dallas Wagner. Quando però il cowboy inizia a mettere in discussione la propria natura dominante, scopre che un nuovo angelo biondo appena assunto di nome Gabriel potrebbe aiutarlo a capire chi è veramente.
Cuss O’Brien, noto anche come Padron C, è un Dom imponente e tosto che non crede nell’amore. Dopo il successo riscosso presso il DOMZ.com, esibendosi con un sub di nome Stix di passaggio a Los Angeles, Cuss ha perso di vista le cose importanti della sua vita… o, per meglio dire, la persona importante. Infatti, quando Stix decide di piantare tutto e tornare in Texas perché il suo Dom non ha voglia di impegnarsi, Cuss inizia a chiedersi se lasciarsi scivolare quell’attraente cowboy dalle mani non sia stata la decisione peggiore della sua vita.
Come reagirà Dallas di fronte alle sue nuove tendenze da sub? Riuscirà Cuss a impegnarsi con un uomo capace di convincerlo che l’amore esiste davvero? E Stix sarà in grado di accettare senza rimpianti un nuovo uomo nella sua vita? Le cose stanno per scaldarsi all’Invitation Only e l’atmosfera si farà più rovente che mai. Un Dom, un sub e un reverse infiammeranno gli animi e troveranno l’amore eterno.   

Dalla tragedia alla farsa. Ideologia della crisi e superamento del capitalismo

Per stabilizzare la finanza internazionale, dopo la crisi che ne ha travolto il folle equilibrio, biliardi di dollari sono stati praticamente regalati dai governi alle istituzioni bancarie di tutto il mondo. Perché non è stato mai possibile mobilitare risorse anche solo lontanamente comparabili per affrontare la drammatica piaga della povertà e la rovinosa crisi ecologica? In queste pagine, Slavoj Zizek tratteggia il fallimento morale della modernità nei termini dei due eventi che hanno aperto e chiuso gli anni Zero, il micidiale uno-due della nostra Storia, il diritto della tragedia, il gancio della farsa. Con l’11 settembre 2001 e il credit crunch globale il liberismo è morto infatti due volte: come dottrina politica e come dottrina economica. Zizek smonta l’ingranaggio dell’ideologia liberista individuandone il nucleo utopico e perverso, che ne ha determinato la crisi. E per combattere l’irrazionalità del capitalismo globale, Zizek ritiene necessario imparare dai fallimenti della sinistra novecentesca: solo così si potrà formulare una nuova ipotesi di emancipazione dell’umanità, un’ipotesi che – in un senso, come leggerete, molto speciale – il “gigante di Lubiana” non esita a ri-definire comunista.

Dalla Terra alla Luna

I soci del Gun Club, associazione americana di artiglieri, con sede a Baltimora, annunciano che un proiettile lanciato da un cannone di loro invenzione è in grado di raggiungere la Luna. Il proiettile sarà di forma sferica, costruito in alluminio, mentre il dispositivo di lancio, un’enorme bocca in ghisa scavata nel terreno, utilizzerà il Fulmicotone come detonatore. “Dalla Terra alla Luna” è una delle storie più celebri di Verne ed è la prima parte di un dittico che si chiude con “Intorno alla Luna”. Verne anticipa le prime fasi dello storico allunaggio avvenuto poi realmente il 20 luglio 1969.

Dalla parte di Swann

Quasi un preludio “musicale” all’intera Recherche, Dalla parte di Swann (1913) introduce i temi cruciali dell’intera opera: il senso del tempo, la memoria, il sogno, l’abitudine, il desiderio. E poi ancora la gelosia, il rapporto fra arte e realtà, l’interagire di rituali ed emozioni. Il lettore fa conoscenza in queste pagine con i personaggi destinati ad accompagnarlo lungo i sette libri – Odette, Bloch, Françoise, Charlus… -, mentre la storia d’amore di Swann diventa quasi “figura” del contrastato rapporto che legherà poi il Narratore a Gilberte e Albertine.