44033–44048 di 65289 risultati

Dio è un matematico

Come è possibile che un prodotto della mente umana, pur essendo indipendente dall’esperienza, si accordi tanto bene agli oggetti della realtà fisica? Se lo chiedeva, tra gli altri, Einstein pensando alla matematica, una disciplina che almeno dai tempi dei pitagorici ha assunto un’aura di divinità per le sue caratteristiche di perfezione e trascendenza. Man mano che le nostre conoscenze tecniche si sviluppano, scopriamo che le formule e le forme geometriche, elaborate sullo slancio della speculazione pura, descrivono con precisione il mondo che ci circonda e spesso anticipano scoperte ben più tarde. Qual è il mistero di tanta “irragionevole efficacia”? Per rispondere a questa domanda, Mario Livio ripercorre con vivace curiosità le avventure, i pensieri e gli accesi dibattiti delle grandi menti del passato: geni che non a caso furono insieme matematici e mistici, astronomi, fisici, sociologi e alchimisti. Così, tra le leggi della gravitazione universale di Newton, le geometrie non euclidee di Riemann e il teorema d’incompletezza di Gödel, nel racconto trovano spazio anche le Osservazioni fatte sui bollettini di mortalità con cui nel Seicento il merciaio londinese John Graunt aprì la strada al trionfale ingresso di numeri ed equazioni nelle scienze sociali per mezzo della statistica. Secoli di interrogativi, conclude l’autore, non sono bastati a dissipare il mistero della perfetta corrispondenza tra speculazione matematica e realtà fisica, ma ci hanno regalato almeno una certezza: se Dio esiste, di sicuro è un matematico integralista.
(source: Bol.com)

Dio e lo Stato

Dio e lo Stato sono per Bakunin termini inscindibili dai quali scaturiscono tutte le alienazioni morali e intellettuali, nonché la schiavitù e lo sfruttamento degli uomini. La rivolta della libertà contro il principio di autorità è innanzitutto lotta dell’uomo contro Dio perché, in quanto tale, Dio incarna il principio di autorità concepito in termini assoluti. Lo Stato moderno, nato dalla rivoluzione industriale e dalle rivoluzioni borghesi dell’800, impersonifica il principio di autorità sulla terra e si contrappone allo sviluppo della società dei liberi e degli eguali. L’alleanza tra “la croce e la spada” è la negazione assoluta di ogni libertà ed è per questo che il potere religioso e quello statale vanno combattuti per l’affermazione della libertà integrale, cioè dell’anarchia. In un’epoca come l’attuale, dove il potere statale ed economico si intrecciano con quello religioso e in nome di un dio proclamano nuove crociate e nuove guerre, la riflessione e la critica di Bakunin sul ruolo dello Stato e della religione nella società evidenziano tutta la loro attualità.

Il dio della colpa

Mickey Haller è un uomo complicato, con una vita complicata. Deve fare i conti con un passato di eccessi, con una figlia che non vuole più saperne di lui e, più prosaicamente, con le necessità quotidiane, tra cui quella di guadagnare quel tanto che basta a mandare avanti il suo studio. È per questo che, quando riceve un messaggio sul cellulare mentre è in un’aula di tribunale, impegnato a difendere il suo cliente dall’accusa di aggressione, la sua attenzione viene immediatamente catturata.
A mandarglielo è Lorna, la sua segretaria, e il testo è questo: ‘Chiamami subito. Si tratta di un 187’. Il numero, che in California corrisponde al codice dell’omicidio, cattura immediatamente la sua attenzione. Occuparsi della difesa in un caso di omicidio significa guadagnare un bel mucchio di soldi e l’eventualità non lo lascia certo indifferente. Quando poi scopre che la vittima, una prostituta che pensava di aver rimesso sulla retta via, era già stata sua cliente, non ha più dubbi sull’opportunità di accettare l’incarico. A muoverlo però non è solo il bisogno di guadagnare, ma i fantasmi di un passato che gli si rivela diverso da come l’aveva vissuto e una sete di giustizia che nasconde un forte desiderio di redenzione personale. Ed è proprio il personaggio di Haller, l’avvocato fuori dagli schemi che prepara i processi dal sedile posteriore della sua Lincoln, un uomo pieno di difetti, ma forse proprio per questo decisamente autentico, a rendere così speciali i romanzi di cui è protagonista.
Ancora una volta Michael Connelly riesce a creare un universo che supera i confini della narrativa di genere per avvicinarsi alla vera letteratura.

(source: Bol.com)

Dimmi che mi ami

Left penniless and in dire straits, Kelsey Langton realizes that only by allowing herself to be sold at auction can she rescue her sister’s future. So the proud, desperate lady enters the infamous House of Eros, resigned to becoming some well-heeled gentleman’s plaything — and Lord Derek Malory is the highest bidder for Kelsey’s charms.
A handsome and irredeemable scoundrel, Derek soon draws the sensuous, unsuspecting maiden into a world of unparalleled pleasures and dangerous rivalries. But Kelsey knows she must always guard the secret of her highborn past — even as her grace, spirit, and beauty entice her new “master” to renounce his scandalous ways and take a gamble on true love.

Dimmi che credi al destino

Ornella ama i cieli di Londra, il caffè con la moka e la panchina di un parco meraviglioso dove ogni giorno incontra Mr George, un anziano signore che ascolta le sue disavventure, legate soprattutto a un uomo che lei non vede da troppo tempo, e che non riesce a dimenticare. A cinquantacinque anni, Ornella si considera una campionessa mondiale di cadute, anche se si è sempre saputa rialzare da sola. Per fortuna può contare su Bernard, il suo vicino di casa, che la osserva da lontano e la conosce meglio di quanto lei conosca se stessa. L’ultima batosta, però, è difficile da accettare. La piccola libreria italiana che dirige nel cuore di Hampstead – dove le vere star sono due pesci rossi di nome Russell & Crowe – rischia di chiudere: il proprietario si è preso due mesi per decidere. Lei, che sa lottare, ha imparato anche a lasciarsi aiutare, e così chiama in soccorso la Patti, la sua storica amica milanese – inimitabile compagna di scorribande – che arriva in città con poche idee e tante scarpe, ma sufficiente entusiasmo per trovare qualche soluzione utile a salvare l’Italian Bookshop. La prima è quella di assumere Diego, un ragioniere napoletano bello e simpatico, che fa il barbiere part-time, ha il cuore infranto e le chiama guagliuncelle. Ma proprio quando la libreria ha più bisogno di lei, il destino riporterà Ornella in Italia, a bordo di una Seicento malconcia guidata in modo improbabile dalla Patti. Tra humour inglese e una malinconia tutta italiana, Dimmi che credi al destino è una storia commovente di rinascita e speranza. Ambientato in una Londra dove il cielo cambia sempre colore e l’amore brucia a fuoco lento, Luca Bianchini racconta con il suo stile inconfondibile una storia che non avresti mai pensato di ascoltare, e che assomiglia terribilmente alla vita.

(source: Bol.com)

Dimmi che ci sei

Haley ha diciannove anni e la sua vita è perfetta. Ha una famiglia che la ama e la supporta, un ragazzo dolce e premuroso, una migliore amica, frequenta il college e vive nel Vermont. Presto però imparerà che niente è perfetto, che il destino può mettersi in mezzo e toglierle tutto ciò che ama, tutto ciò in cui crede. Il suo ragazzo, James, la tradisce con la sua migliore amica, mentre sua madre perde la vita in un incidente d’auto di cui il padre la incolpa cacciandola via. Cambia città, portata via da sua zia, un avvocato di successo e lascia la sua amata Burlington per trasferirsi nella caldissima e soleggiata Santa Monica, in California, decide di tenere tutti lontani da sé, anche se Joey, destinata a diventare la sua migliore amica riesce a farsi strada nel suo cuore. Quando, però, i suoi occhi incrociano quelli smeraldo del bel tatuatore Landon Carter ogni certezza sembra crollare. Riuscirà a tenere lontano da lei quel ragazzo prepotente e strafottente ostinato ad averla? Lui non si ferma davanti ai suoi no, la irrita, la confonde, ma è capace di sorprenderla in modi in cui nessuno era riuscito prima. Riuscirà ad evitare quegli occhi che tanto le ricordano le vallate di casa, che la fanno arrossire, che la mettono continuamente in discussione? Lui le ricorda cosa significa respirare di nuovo, smuove in lei tutte quelle emozioni che aveva deciso di non provare più. Ma se il passato non smette di tormentarla, insieme a James che la rivuole indietro ed è disposto a tutto e a suo padre alcolizzato che ha bisogno d’aiuto? Quando, però, decide di lasciarsi andare con Landon tutto sembra più facile, ma anche lui ha il suo peso da portare, però, insieme ce la faranno, se lo vogliono davvero.

Dime store magic: Il destino di una strega

Le vere streghe si sono integrate così bene nella società che chiunque potrebbe essere loro vicino di casa e non accorgersene. Prendiamo ad esempio Paige, ventitrè anni, apparentemente una ragazza come tante, in realtà è a capo della Congrega della Streghe Americane e si occupa di una giovane strega adolescente rimasta orfana, Savannah. Si troverà ad affrontare pericoli e difficoltà con estremo coraggio e sangue freddo e sedurrà un giovane stregone senza timidezza, dimostrando a tutti, anche ai più malfidati, di cosa è capace una donna giovane e indipendente, sola ma dotata di una straordinaria volontà.
Ambientato in una cittadina del New England, con dei personaggi credibili e una giusta dose di humour, Il destino di una strega è un romanzo dove momenti di violenza, passione e fantasia si uniscono perfettamente creando un meraviglioso cocktail di emozione, divertimento e passione.

Dimagrire senza Dieta con 10 semplici consigli: In modo veloce e senza privazioni con metodi scientificamente provati

Lo so cosa state pensando, il solito libro sulle diete che non riuscirò a seguire, con le solite tabelle giornaliere dove sono scritti i cibi rigorosamente light e i grammi precisi delle quantità da mangiare, oppure pensate all’eterna lotta quotidiana con il cibo, o anche all’umore nero che vi provocava l’ultima dieta che avete fatto.
Insomma, se siete tra queste persone, se le solite diete non vi hanno mai convinto ma avete intenzione di buttare giù quei chili in più che vi portate dietro, se siete di quelli che mollate al primo colpo e non sapete rinunciare ai piaceri della tavola, avete tra le mani il testo che fa per voi, anzi, probabilmente ve lo terrete ben stretto e lo consiglierete anche ai vostri amici.
Qui non troverete una dieta scritta nei minimi dettagli, con cibi specifici e pesati al grammo, non vi priveremo di nulla, non vi invoglieremo a comprare beveroni e altri intrugli inutili, non vi diremo di mangiare 10 maccheroni una volte a settimana, no, niente di tutto questo, abbandonate tutte le vostre concezioni che avete di dieta, qui vi daremo 10 semplici consigli facili da seguire e senza modificare drasticamente la vostra alimentazione, vi faremo perdere i vostri chili in più gradualmente e senza accorgervene, tanto che chi vi conosce vi dirà “ti vedo meglio, dimagrita (o dimagrito), però non ti ho visto a dieta, sembra che mangi come sempre” .
**
### Sinossi
Lo so cosa state pensando, il solito libro sulle diete che non riuscirò a seguire, con le solite tabelle giornaliere dove sono scritti i cibi rigorosamente light e i grammi precisi delle quantità da mangiare, oppure pensate all’eterna lotta quotidiana con il cibo, o anche all’umore nero che vi provocava l’ultima dieta che avete fatto.
Insomma, se siete tra queste persone, se le solite diete non vi hanno mai convinto ma avete intenzione di buttare giù quei chili in più che vi portate dietro, se siete di quelli che mollate al primo colpo e non sapete rinunciare ai piaceri della tavola, avete tra le mani il testo che fa per voi, anzi, probabilmente ve lo terrete ben stretto e lo consiglierete anche ai vostri amici.
Qui non troverete una dieta scritta nei minimi dettagli, con cibi specifici e pesati al grammo, non vi priveremo di nulla, non vi invoglieremo a comprare beveroni e altri intrugli inutili, non vi diremo di mangiare 10 maccheroni una volte a settimana, no, niente di tutto questo, abbandonate tutte le vostre concezioni che avete di dieta, qui vi daremo 10 semplici consigli facili da seguire e senza modificare drasticamente la vostra alimentazione, vi faremo perdere i vostri chili in più gradualmente e senza accorgervene, tanto che chi vi conosce vi dirà “ti vedo meglio, dimagrita (o dimagrito), però non ti ho visto a dieta, sembra che mangi come sempre” .

Dimagrire senza dieta

”Da alcuni anni osservo nel mio studio l’anima di chi ingrassa. Più di tutto mi colpisce la lotta, la battaglia di moltissime persone per ritrovare la linea. ‘Devo farcela, voglio farcela…’, si ripetono. Compiono sforzi indicibili, provano diete di tutti i tipi, quasi sempre fallimentari. Naturalmente quando trasgrediscono il senso di colpa è grande. Più il senso di colpa aumenta, più il senso di sconfitta si accresce e più si torna a mangiare. Questo libro è dedicato a coloro che vogliono uscire da questo frustrante circolo vizioso. Non potremo eliminare i chili in più diventando dei docili soldatini che, a orari cadenzati, mangiano la mela, la fettina di fesa, il petto di pollo… Non è possibile dimagrire, se prima non abbiamo risvegliato una passione, un desiderio, un interesse che magari avevamo sopito per anni e anni. Spesso il grasso copre e nasconde le nostre aspirazioni più profonde, la nostra voglia di provare piacere.” Mettendo insieme la sua esperienza di psicoterapeuta, le sue conoscenze mediche e la sua visione filosofica, Raffaele Morelli ribalta molti dei luoghi comuni sulle diete e propone un metodo tanto semplice quanto rivoluzionario. Un approccio psicosomatico, che pone la nostra mente al centro di tutto, e senza sacrifici ci fa ritrovare la linea e la gioia di vivere.

(source: Bol.com)

Dimagrire per sempre mangiando normalmente

Questo libro illustra il rivoluzionario Metodo per dimagrire ideato da Michel Montignac. Dopo una prima parte dedicata alla presentazione del Metodo, il libro chiarisce le motivazioni del fallimento delle diete ipocaloriche, per passare poi a descrivere le caratteristiche dei diversi alimenti e spiegare quali sono i reali meccanismi che portano il nostro organismo a “fabbricare” i chili di troppo. Il libro si completa con una serie di 120 ricette in linea con i dettami del Metodo.
**

Dimagrire per sempre con le ricette della dieta LeBootCamp

Valérie Orsoni, nutrizionista e coach, ha letto, studiato e provato per selezionare i fattori più efficaci delle diete più famose. Il risultato è un metodo – spiegato nel suo libro La dieta LeBootCamp -, scientificamente testato da un pool di medici, ricercatori e atleti. Il programma LeBootCamp prevede quattro fasi. Detox: libera il corpo dalle tossine, i primi chili se ne vanno in fretta, si fa un pieno di energia e antiossidanti. Attacco: si perdono i chili più difficili, si riduce la cellulite, si tonifica il corpo. Booster: ha un effetto accelerante sul metabolismo per eliminare gli ultimi chili o per tornare in forma dopo periodi di gozzoviglie (tipo le feste); inoltre è ideale per ottenere la pancia piatta. Equilibrio: la chiave per restare magri tutta la vita e stabilizzare il peso in modo definitivo. Coloro che l’hanno provato testimoniano che il metodo funziona anche grazie a un’alimentazione gustosa con deliziose ricette. Questo libro, oltre a riepilogare il metodo, offre 30 menu e più di 200 ricette, dagli aperitivi ai dessert per tutte e quattro le fasi. Semplici da realizzare, pensate anche per vegetariani e vegani e per chi soffre di intolleranze.
**

Dimagrire nel sonno

Vuoi perdere peso e trovare la tua forma fisica ideale?
Dimagrire nel Sonno è un metodo dal potere straordinario, che ti permette di riprogrammare il cervello per modificare in meglio le tue principali convinzioni e abitudini in fatto di cibo, salute e felicità, direttamente sul piano più importante: il subconscio profondo. E il tutto mentre ti godi un tranquillo sonno ristoratore.
Hai letto altri libri sul dimagrimento, provato diete e modifiche al tuo stile di vita con fatica e senza soddisfazione? Sulla base dei risultati ottenuti da chi ha utilizzato il metodo Dimagrire nel Sonno, si può dire che chiunque voglia davvero perdere peso e non riprenderlo possa farcela.
Dimagrire nel Sonno spiega come perdere i chili in eccesso e ritrovare il giusto equilibrio interiore alleviando la fame emotiva (quanti pacchetti di patatine divorati per nervoso o per noia?) e imparando a mangiare in modo sano. Il tutto senza sforzo.
Il risultato finale non sarà solo la perdita di peso, ma anche una migliore qualità della vita sotto molti punti di vista.
Ti rafforzerai su più livelli.
Visita il sito ufficiale [www.dimagrirenelsonno.it](http://www.dimagrirenelsonno.it) per scoprire di più sul libro e scaricare gratis una meditazione omaggio.

Dimagrire con lo zenzero

Lo zenzero è un prezioso alleato per un dimagrimento rapido. Questa spezia infatti è molto più di un semplice insaporitore di cibi: come hanno confermato autorevoli studi, la radice, dall’aroma caldo e pungente, possiede preziosissime proprietà, utili anche per perdere peso in modo sano. Assunto regolarmente, fresco o in polvere, lo zenzero favorisce la depurazione profonda dei tessuti dalle scorie acide, accelera il metabolismo e scioglie i grassi. Inoltre migliora la digestione, elimina i gas intestinali e riduce la cellulite. Scopri in questo manuale pratico come sfruttare le proprietà snellenti dello zenzero per dimagrire in fretta e sgonfiarti velocemente, con tisane, succhi e altri preparati efficaci. In più tantissime ricette golose: salsine, snack, piatti vegetariani e dolci aromatizzati con lo zenzero, per dimagrire senza rinunciare al gusto.

(source: Bol.com)

Dimagrire Camminando

# Scopri Come Perdere Peso in Modo Facile, Gratuito e Divertente!
**Spendere troppo per l’abbonamento in palestra, senza ottenere risultati, ti ha stancato? Vuoi dimagrire ma l’idea di sottoporti a una dieta ferrea ti ripugna?**
Quando acquisterai *Dimagrire Camminando: Come Perdere Peso Senza Dieta E Stare In Salute Con 10’000 Passi Al Giorno*, avrai accesso ad un gran numero di consigli e strategie per perdere peso in modo sano e naturale. In questo libro, Roberta Ricci ti mostrerà i suoi programmi di allenamento preferiti, dandoti consigli sull’esecuzione della tecnica, sull’alimentazione da tenere e sull’abbigliamento da indossare, per ottenere il massimo dei risultati dai tuoi allenamenti.
**Vuoi finalmente poter indossare quel paio di jeans, che ti è sempre stato troppo stretto? Pensi di non avere l’età o le capacità? Dovrai ricrederti, perché ciò che rende questa attività così speciale è che può essere praticata da CHIUNQUE!**
Anche se non sei un soggetto allenato, grazie a *Dimagrire Camminando* potrai imparare i fondamenti e le basi che ti condurranno verso un dimagrimento duraturo. In questa guida troverai diversi programmi di allenamento, appositamente ideati per persone con diversi gradi di esperienza.
*Dimagrire Camminando è la tua grande occasione per metterti in gioco e per mostrare quanto vali, migliorando la qualità della tua vita!*
**Acquista subito la tua copia di * Dimagrire Camminando: Come Perdere Peso Senza Dieta E Stare In Salute Con 10’000 Passi Al Giorno* e inizia a cambiare la tua vita – OGGI!**
*Sarai felice di averlo fatto!*
**

La dignità ferita

“Dove si educa a curare il dolore con l’ascolto, le lacrime e il sorriso” La Stampa L’ombra e la grazia si possono considerare categorie esistenziali, metafore, per esprimere la dignità ferita e quella salvata. L’ombra è l’altra faccia della luce, come la pesantezza lo è della grazia. Vi è qualcosa di misterioso nella relazione tra lacrime e sorrisi, tra tristezza dell’anima e apertura alla speranza, a cui Eugenio Borgna presta attento ascolto e dà voce, riflettendo sulla dignità della persona, sul suo valore, nelle sue varie declinazioni, umbratili e luminose. La dignità è un valore etico fondamentale ed è la fonte dei diritti umani, tuttavia è stata crudelmente lacerata nel corso della storia, non ultima da quella psichiatria che ha distinto le vite degne di essere vissute da quelle che non lo sarebbero. Il problema del rispetto dell’altro si ripropone nell’ambito della cura, al centro della quale sta la fragilità del malato. Il discorso sulla dignità non concerne solo l’aspetto doloroso dell’ombra, riguarda anche l’attesa del futuro e dell’ignoto. Le attese altrui vanno riconosciute e rispettate, per non fare al prossimo quanto non vorremmo fosse fatto a noi. Siano esse le attese di chi sta male o di chi per qualche ragione sia vulnerabile, occorre rispettarne la fragilità e la sensibilità, le quali non potranno proteggere la dignità dai colpi inferti dalla vita, ma consentono una più acuta e umana comprensione del lato oscuro dell’essere, dando insieme risposta al bisogno di accoglienza delle persone.
(source: Bol.com)

La dignità ai tempi di Internet

La rivoluzione digitale distrugge più posti di lavoro di quanti ne crei. Ci rallegriamo di scoprire che sul Web tutto è ‘gratis’ e ‘open’, o sta per diventarlo, ma nel frattempo l’economia dell’informazione concentra sempre più potere e ricchezza nelle mani di pochi. Mentre celebriamo le virtù democratiche di Internet, consegniamo il futuro ai colossi che controllano i server centrali e traggono immensi profitti dai dati che ricavano osservando le nostre vite. Sono i Server Sirena che, ammaliandoci con il richiamo del ‘free’, ci imprigionano in una stagnazione economica perenne, con ricorrenti crisi finanziarie e disuguaglianze sempre più gravi. Com’è possibile che le straordinarie innovazioni degli ultimi decenni abbiano generato un sistema così oligarchico e disumanizzante? Unendo lo sguardo del tecnologo a un’acuta sensibilità sociale, Jaron Lanier illustra come e perché le tecnologie di rete cambiano le dinamiche del potere economico. E con esempi di folgorante potenza evocativa ci avverte: quando prenderanno piede stampanti 3D, infermieri robotici e veicoli autoguidati, la disoccupazione dilagherà anche nell’industria, nella sanità e nei trasporti! Eppure, una via d’uscita realistica esiste. Se è vero che sono le informazioni a creare valore e arricchire i Server Sirena, bisogna concepire un sistema in cui gli individui siano retribuiti per le informazioni che producono e condividono ogni giorno. Non è utopia, è una via d’uscita fondata sul recupero di una caratteristica già presente nelle prime reti: la bidirezionalità dei collegamenti. Spetta a noi decidere per una rivoluzione digitale che crei prosperità equamente diffusa, riconoscendo dignità alle persone.
(source: Bol.com)