43857–43872 di 62912 risultati

Sette giorni fra mille anni

In una lettera a James Reeves del maggio 1949 Graves è chiaro sul senso di “Sette giorni fra mille anni”: “Riguarda il problema del male: quanto male è necessario per una buona vita”. Nel mondo di Nuova Creta, che capitolo dopo capitolo diventa per Graves sempre meno accettabile, “il problema è che c’è sempre una nostalgia del male”, come scrive, in un’altra lettera, quand’è a un terzo della stesura. Se l’utopia scientifica è il bersaglio di Huxley nel “Mondo nuovo” e quella comunista è l’obiettivo di Orwell in “1984”, forse non c’è un bersaglio di questa distopia che non sia proprio l’utopia. Il vero male sta nell’immaginare che i problemi si risolvano. Solo il passato elargisce futuro. Solo il dolore crea amore e solo la sventura regala saggezza. Senza il male non c’è poesia. Lo scrittore è un seme di dolore, che dona al lettore un raccolto di dolore, facendogli coltivare così saggezza e amore. Postfazione di Silvia Ronchey.

Sette Delitti Trilogy. Parte III

Le indagini di Mamerco Mamilio, un investigatore nell’antica Roma
Giochi di potere, antichi misteri e omicidi. Nelle ville dei signori di Roma antica, qualcuno cospira; nei bassifondi della città, qualcuno uccide
L’esistenza dell’Urbe peccatrice, sacrilega e corrotta è ancora a rischio e la scia di sangue, da quanto sono state uccise due prostitute in circostanze misteriose, sembra non arrestarsi.
Il Pontefice massimo, Caio Giulio Cesare, pretende dei risultati da Mamerco Mamilio, l’uomo che ha scelto per risolvere il difficile caso: un torbido intreccio in cui assassini, esponenti di sette segrete e cospiratori politici agiscono nell’ombra seminando il terrore. È questa la Roma sotterranea del primo secolo avanti Cristo. Una città spaccata dalla lotta per il potere tra Cesare e Cicerone, dove sono in troppi ad avere l’interesse di occultare la verità.
L’indagine di Mamerco, un ex delinquente prestato alla legge, sembra complicarsi giorno dopo giorno, ma la sconvolgente soluzione del caso è sempre più vicina…
Davide Mosca
È nato a Savona nel 1979. Laureato in Storia antica con una tesi sulla fondazione di Roma, ha lavorato per importanti case editrici ed è autore di romanzi storici. Con la Newton Compton ha pubblicato Il profanatore di biblioteche proibite, La cripta dei libri profetici e Sette Delitti Trilogy, una serie solo digitale che ha come protagonista l’investigatore dell’antica Roma Mamerco Mamilio.

Sette Delitti Trilogy. Parte II

Le indagini di Mamerco Mamilio, un investigatore nell’antica RomaGiochi di potere, antichi misteri e omicidi. Nelle ville dei signori di Roma antica, qualcuno cospira; nei bassifondi della città, qualcuno uccideUna cospirazione segreta minaccia l’esistenza stessa della città eterna. Mamerco Mamilio, un delinquente prestato alla legge, indaga per conto del Pontefice massimo Caio Giulio Cesare, cercando di districarsi tra sette segrete, intrighi politici, loschi personaggi ed efferati delitti. Partendo dal brutale omicidio di due giovani donne e da una serie di scritte composte con il sangue che annunciano la morte dell’Urbe sacrilega, Mamerco scopre un sofisticato piano per destabilizzare Roma dall’interno. I mandanti, però, rimangono nell’ombra a muovere le fila e chiunque finisce in qualche modo coinvolto nell’inchiesta viene ucciso in circostanze misteriose. Qualsiasi domanda ponga Mamerco, la risposta è sempre la stessa: morte. In un crescendo di situazioni drammatiche e grottesche, tra tradimenti e colpi di scena, il primo a finire in galera sarà un insospettabile…Davide MoscaÈ nato a Savona nel 1979. Laureato in Storia antica con una tesi sulla fondazione di Roma, ha lavorato per importanti case editrici ed è autore di romanzi storici. Con la Newton Compton ha pubblicato Il profanatore di biblioteche proibite, La cripta dei libri profetici e Sette Delitti Trilogy, una serie solo digitale che ha come protagonista l’investigatore dell’antica Roma Mamerco Mamilio.
(source: Bol.com)

Sette Delitti Trilogy. Parte I

Le indagini di Mamerco Mamilio, un investigatore nell’antica Roma
Giochi di potere, antichi misteri e omicidi. Nelle ville dei signori di Roma antica, qualcuno cospira; nei bassifondi della città, qualcuno uccide
Roma, primo secolo avanti Cristo. Catilina è appena morto e Pompeo si trova in oriente a combattere il re Mitridate. Nell’Urbe, il console Cicerone e il pontefice massimo Giulio Cesare ingaggiano una sotterranea lotta per il potere. Mamerco Mamilio non vorrebbe andarci di mezzo, ma è un uomo facilmente ricattabile: factotum, a volte faccendiere, altre volte inquirente, ha un passato torbido di collusioni con il potente di turno, e Cesare e Cicerone vorrebbero ognuno portarlo dalla propria parte…
Mentre Mamerco lotta per non sacrificare la sua mordacità e il suo spirito d’indipendenza, due donne vengono brutalmente uccise e alcune scritte vergate con il sangue annunciano l’imminente fine dell’Urbe peccatrice. L’investigatore di Roma antica sarà quindi costretto, suo malgrado, a sporcarsi le mani.
I commenti dei lettori sull’autore:
«Un romanzo che riscrive il genere: prosa ben calibrata, personaggi dalle sottili sfumature, dialoghi brillanti, e soprattutto un’architettura storica impressionante.»
Francesco
«Avevo letto anche l’altro libro di Mosca e mi ero affezionato a Lazzari. In questo seguito ho potuto conoscere meglio il professore. Al di là del personaggio affascinante, anche l’attenzione e l’interesse sono tenuti desti dall’abilità narrativa di Mosca e dall’intrinseca suspense del genere. Me lo sono letto in due pomeriggi e non posso che consigliarlo.»
Gianmarco
«Mi sono divertita molto a leggere questo romanzo, l’autore ha creato una storia ricca di suspense e mistero! Credo che comprerò altri suoi libri.»
Beba
Davide Mosca
È nato a Savona nel 1979. Laureato in Storia antica con una tesi sulla fondazione di Roma, ha lavorato per importanti case editrici ed è autore di romanzi storici. Con la Newton Compton ha pubblicato Il profanatore di biblioteche proibite e La cripta dei libri profetici.
**
### Sinossi
Le indagini di Mamerco Mamilio, un investigatore nell’antica Roma
Giochi di potere, antichi misteri e omicidi. Nelle ville dei signori di Roma antica, qualcuno cospira; nei bassifondi della città, qualcuno uccide
Roma, primo secolo avanti Cristo. Catilina è appena morto e Pompeo si trova in oriente a combattere il re Mitridate. Nell’Urbe, il console Cicerone e il pontefice massimo Giulio Cesare ingaggiano una sotterranea lotta per il potere. Mamerco Mamilio non vorrebbe andarci di mezzo, ma è un uomo facilmente ricattabile: factotum, a volte faccendiere, altre volte inquirente, ha un passato torbido di collusioni con il potente di turno, e Cesare e Cicerone vorrebbero ognuno portarlo dalla propria parte…
Mentre Mamerco lotta per non sacrificare la sua mordacità e il suo spirito d’indipendenza, due donne vengono brutalmente uccise e alcune scritte vergate con il sangue annunciano l’imminente fine dell’Urbe peccatrice. L’investigatore di Roma antica sarà quindi costretto, suo malgrado, a sporcarsi le mani.
I commenti dei lettori sull’autore:
«Un romanzo che riscrive il genere: prosa ben calibrata, personaggi dalle sottili sfumature, dialoghi brillanti, e soprattutto un’architettura storica impressionante.»
Francesco
«Avevo letto anche l’altro libro di Mosca e mi ero affezionato a Lazzari. In questo seguito ho potuto conoscere meglio il professore. Al di là del personaggio affascinante, anche l’attenzione e l’interesse sono tenuti desti dall’abilità narrativa di Mosca e dall’intrinseca suspense del genere. Me lo sono letto in due pomeriggi e non posso che consigliarlo.»
Gianmarco
«Mi sono divertita molto a leggere questo romanzo, l’autore ha creato una storia ricca di suspense e mistero! Credo che comprerò altri suoi libri.»
Beba
Davide Mosca
È nato a Savona nel 1979. Laureato in Storia antica con una tesi sulla fondazione di Roma, ha lavorato per importanti case editrici ed è autore di romanzi storici. Con la Newton Compton ha pubblicato Il profanatore di biblioteche proibite e La cripta dei libri profetici.

Sette chiavi per l’ignoto

Da “Il futuro alla gola” a “Storie di fantamore” , da “C’è sempre una guerra” a “Per il rotto della mente” , Urania è venuta via via proponendo un insieme di nutriti volumi antologici che sono ormai “obbligatori” per ogni vero lettore di fantascienza. Queste “Sette chiavi per l’ignoto” – che riuniscono sotto il segno dell’evasione classici come Dick e Sturgeon, Laumer e Young, Leiber e Silverberg -continuano la memorabile serie: una serie che, nell’equivoco disordine della produzione corrente, segue una linea di costante qualità e organicità; una serie che apre un ventaglio di temi originali e di prospettive stimolanti, mettendo nello stesso tempo sott’occhio al lettore italiano tutto ciò che realmente conta nel fertile e sempre più vario campo della “short-story” anglosassone di fantascienza.
Indice:
Keith LAUMER – Evasione nell’assurdo (It could be anything,1962)
Philip K. DICK – Il sobborgo dimenticato (The commuter, 1953)
Theodore STURGEON – Evasione e ritorno (The way home, 1953)
Fritz LEIBER – La prigione di cristallo (The crystal prison, 1966)
Norman SPINRAD – Evasione nella droga (Neutral ground, 1966)
Robert F. YOUNG – Viaggio sul fiume (On the river, 1964)
Robert SILVERBERG – Evasione tra i mostri (By the seawall, 1966)
Copertina di Karel Thole

I Sette Cardini

Dopo aver imparato cosa signifi ca essere una Fata, e aver sacrificato la sua magia per distruggere la malefica Pietra Nera, Cornelia potrà finalmente aprire il portale che conduce alla Valle Nascosta. L’unico modo per ricreare l’accesso, però, è far ruotare la sua città su sette cardini nascosti, di cui si è persa ogni traccia. Per ritrovarli, Cornelia dovrà affrontare grandi pericoli…
(source: Bol.com)

Sette Boccate Sette

Cinque racconti, per cinque diverse situazioni, cariche di un disagio sottile ma persistente. Una tristezza soffusa – somatizzata – espressa con l’estro e la mano decisa di Flavia Piccinni, già vincitrice (nel 2005) del Campiello Giovani e del Subway.

Sette anni senza di te

Artista bohémienne, esuberante e focosa, la bella Nikki piomba come un fulmine a ciel sereno nella vita del ricco e posato Sebastian. Non hanno niente in comune eppure s’innamorano, travolti da un sentimento intenso e irrazionale. Si sposano, e hanno subito due gemelli, Camille e Jeremy. Tutto accade molto in fretta, troppo. E presto l’idillio svanisce.
A poco a poco, l’amore cede il posto al rancore e arriva la fine: le liti, un amarissimo divorzio, e i gemelli divisi tra i genitori, Camille a lui, Jeremy a Nikki. Oggi sono passati molti anni. Sette, per l’esattezza. Nikki e Sebastian si sono rifatti una vita, lontani l’una dall’altro. Finché un giorno il figlio, ormai quindicenne, sparisce misteriosamente. Fuga? Rapimento? Per scoprirlo Nikki non ha altra scelta che rivolgersi all’ex marito, per lanciarsi, di nuovo insieme, in una indiavolata e rischiosa corsa contro il tempo¿ E, forse, anche dentro il proprio cuore.
Dalle strade di Parigi ai grattacieli di New York, fino a una pericolosa Rio de Janeiro, Sette anni senza di te è il nuovo, imperdibile thriller romantico firmato Guillaume Musso: bestseller assoluto in Francia, è stato per mesi al primo posto della classifica dei libri più venduti.

Sette

Quando il dottor Chauvin, apprezzato medico di famiglia, si toglie la vita in circostanze misteriose, sua figlia Avery, affermata giornalista con un innato talento investigativo, torna nella cittadina della Louisiana che ha lasciato molto tempo prima. Cypress Springs è rimasta immutata nel tempo. Le strade sono linde, le case ordinate, gli abitanti sorridenti e gentili: un autentico idillio americano. Ma Avery si rende conto che, dietro l’apparenza, la città maschera un orribile segreto. Cypress Springs è controllata da un’occulta rete di vigilanti che intendono mantenere l’ordine e il rigore morale a qualunque costo.

Settanta Acrilico Trenta Lana

Settanta acrilico trenta lana by Viola Di Grado
Camelia vive con la madre a Leeds, una città in cui «l’inverno è cominciato da tanto tempo che nessuno è abbastanza vecchio da aver visto cosa c’era prima», in una casa assediata dalla muffa accanto al cimitero. Traduce manuali di istruzioni per lavatrici, mentre la madre fotografa ossessivamente buchi di ogni tipo. Entrambe segnate da un trauma, comunicano con un alfabeto fatto di sguardi. Un giorno però Camelia incontra Wen, un ragazzo cinese che lavora in un negozio di vestiti e che le insegna la sua lingua. Saranno proprio gli ideogrammi ad aprire un varco di bellezza e mistero nella vita di Camelia, attribuendo nuovi significati alle cose. Camelia si innamora di Wen, ma lui la respinge nascondendogliene il motivo. E c’è anche il bizzarro fratello di lui, ossessionato dall’oscura morte di Lily, un’altra studentessa di Wen…

Settanta

Italia, anni settanta: il decennio più buio e violento della storia repubblicana raccontato attraverso le voci di uno stragista, di un ladro, di un magistrato e di un attore di successo. Andrea Sterling, il fiore all’occhiello dei servizi deviati, ha un piano. Ettore Brivido, l’enfant prodige della mala milanese, è pronto a fare il salto di qualità. Domenico Incatenato, giovane giudice del Sud, sgobba per fare carriera tra Roma e Milano. Nando Gatti è l’astro nascente del poliziesco all’italiana e prende sul serio il proprio lavoro. Le loro vite s’intrecciano mentre il paese va a fuoco: nelle piazze e nelle fabbriche ribolle la rivolta, le Brigate Rosse sfidano il potere costituito e la strategia della tensione continua a mietere vittime civili.
**

La setta

Una bambina morta da cinque anni telefona alla madre chiedendole di andarla a prendere. La povera donna inizia una ricerca disperata, con l’aiuto di uno scrittore e di una giornalista esperta in fenomeni paranormali. Emerge una terrificante realtà fatta di gruppi occultisti, di persone malvage affascinate dal male, tentacoli estesi nel tempo e nello spazio. Forse la bambina può ancora essere salvata…

Sete di vendetta

A tredici anni, Cat Cupree ha giurato a se stessa di trovare l’uomo che le ha distrutto la famiglia: Solomon Tutuola. Divenuta una cacciatrice di taglie, non permette a nulla e a nessuno di frapporsi fra lei e la sua letale promessa. Neppure al suo amante, Wilson McKay.
Lui non ha mai incontrato una donna forte e determinata come Cat. Per Wilson è stato un vero colpo di fulmine, ma lei non ha bisogno di un uomo innamorato. Non ora che la vendetta è ormai vicina. Anche se questo significa uccidere non solo Tutuola, ma anche una parte di se stessa…
Un criminale spietato in fuga. Una donna assetata di vendetta sulle sue tracce. Una storia che vi lascerà senza via di fuga.

Il sesto palazzo e altri racconti

Indice:
Il sesto palazzo (Racconto, The Sixth Palace, 1965) di Robert Silverberg
L’uomo che uccideva gli immortali (The man who killed immortals, 1965) di J. T. Mc Intosh
L’effetto Carson (Racconto, The Carson Effect, 1964) di Richard Wilson
L’arma dell’oblio (Racconto lungo, Planet of Forgetting, 1965) di James H. Schmitz
La voce nella testa (Racconto, Soft and Soupy Whispers, 1964) di Sydney Van Scyoc
Copertina di Karel Thole

Sesso Blu Zaffiro

Una antologia con cinque racconti scritti da una delle voci emergenti più premiate di questi ultimi anni: Giovanni Buzi. Cinque piccole storie, cinque immagini, dipinte con maestria e con un gusto intrigante e riconoscibile per descrizioni, situazioni e dialoghi.