43681–43696 di 75864 risultati

La grande cecità. Il cambiamento climatico e l’impensabile

Nei primi anni del XXI secolo Amitav Ghosh lavorava alla stesura de “Il paese delle maree”, il romanzo che si svolge nelle Sun-darban, l’immenso arcipelago di isole che si stende fra il mare e le pianure del Bengala. Occupandosi della grande foresta di mangrovie che le ricopre, Ghosh scoprì che i mutamenti geologici che ciclicamente vi avvenivano – un argine poteva sparire nell’arco di una notte, trascinando con sé case e persone – stavano diventando qualcos’altro: un cambiamento irreversibile, il segno di un inarrestabile ritrarsi delle linee costiere e di una continua infiltrazione di acque saline su terre coltivate. Che un’intera area sotto il livello del mare come le Sundarban possa essere letteralmente cancellata dalla faccia della terra non è cosa da poco. Mostra che l’impatto accelerato del surriscaldamento globale è giunto ormai a minacciare l’esistenza stessa di numerose zone costiere della terra. La domanda, per Ghosh, nacque perciò spontanea. Come reagisce la cultura e, in modo particolare, la letteratura dinanzi a questo stato di cose? La risposta è contenuta in questo libro in cui l’autore della trilogia della «Ibis» ritorna con efficacia alla scrittura saggistica. La cultura è, per Ghosh, strettamente connessa con il mondo della produzione di merci. Ne induce i desideri, producendo l’immaginario che l’accompagna. Una veloce decappottabile – un prodotto per eccellenza dell’economia basata sui combustibili fossili – non ci attrae perché ne conosciamo minuziosamente la tecnologia, ma perché evoca l’immagine di una strada che guizza in un paesaggio incontaminato; pensiamo alla libertà e al vento nei capelli; a James Dean e Peter Fonda che sfrecciano verso l’orizzonte; a Jack Kerouac e a Vladimir Nabokov. Questa cultura, così intimamente legata alla storia del capitalismo, è stata capace di raccontare guerre e numerose crisi, ma rivela una singolare, irriducibile resistenza ad affrontare il cambiamento climatico. Quando il tema del cambiamento climatico appare, infatti, in una qualche pubblicazione, si tratta quasi sempre di saggistica. La rara e fugace comparsa di questo argomento in narrativa è sufficiente a relegare un romanzo o un racconto nel campo della fantascienza. Che cosa è in gioco in questa resistenza? Un fallimento immaginativo e culturale che sta al cuore della crisi climatica? Un occultamento della realtà nell’arte e nella letteratura contemporanee tale che «questa nostra epoca, così fiera della propria consapevolezza, verrà definita l’epoca della Grande Cecità»?

Il grande califfato

Il giorno in cui, per la prima volta, parlarono a Domenico Quirico del califfato fu un pomeriggio, un pomeriggio di battaglia ad al-Quesser, in Siria. Domenico Quirico era prigioniero degli uomini di Jabhat al-Nusra, al-Qaida in terra siriana. Abu Omar, il capo del drappello jihadista, fu categorico: «Costruiremo, sia grazia a Dio Grande Misericordioso, il califfato di Siria… Ma il nostro compito è solo all’inizio… Alla fine il Grande Califfato rinascerà, da al-Andalus fino all’Asia». Tornato in Italia, Quirico rivelò ciò che anche altri comandanti delle formazioni islamiste gli avevano ribadito: il Grande Califfato non era affatto un velleitario sogno jihadista, ma un preciso progetto strategico cui attenersi e collegare i piani di battaglia. Non vi fu alcuna eco a queste rivelazioni. Molti polemizzarono sgarbatamente: erano sciocchezze di qualche emiro di paese, suvvia il califfato, roba di secoli fa. Nel giro di qualche mese tutto è cambiato, e il Grande Califfato è ora una realtà politica e militare con cui i governi e i popoli di tutto il mondo sono drammaticamente costretti a misurarsi. Questo libro non è un trattato sull’Islam, poiché si tiene opportunamente lontano da dispute ed esegesi religiose. È soltanto un viaggio, un viaggio vero, con città, villaggi, strade e deserti, nei luoghi del Grande Califfato. Parte da Istanbul e si conclude in Nigeria, fa tappa a Groznyj in Cecenia e nelle pianure di Francia, nel Sahel e in Somalia. Parla di uomini, delle loro storie, delle loro azioni e omissioni. Mostra come al-Dawla, lo stato islamista, esista già, poiché milioni di uomini ogni giorno gli rendono obbedienza, applicano e subiscono le sue regole implacabili, pregano nelle moschee secondo riti rigidamente ortodossi, vivono e muoiono invocandone la benedizione o maledicendone la ferocia. Nondimeno, come Christopher Isherwood approdato nel 1930 a Berlino, con la sua potente narrazione, Domenico Quirico diventa, in queste pagine, «una macchina fotografica» con l’obiettivo così aperto sulla cruda realtà della nostra epoca, che ne svela il cuore di tenebra meglio di mille trattati e saggi. «Ho superato, nel momento in cui sono stato catturato, una frontiera fatale, sono entrato, me ne accorgo vivendo con loro, nel cuore di tenebra di una nuova fase storica, di un nuovo groviglio avvelenato dell’uomo e del secolo che nasce: il totalitarismo islamista globale». Domenico Quirico

Grammatica dell’italiano adulto: L’italiano di oggi per gli italiani di oggi (Universale paperbacks Il Mulino)

Questa è una grammatica amichevole ed essenziale del nuovo italiano, rivolta a chi è cresciuto e cresce in esso, lingua materna o della nuova patria: un rapporto vivo che suscita l’esigenza di saperne di più sulle norme che si rispettano (anche senza saperlo) e sugli errori che si commettono (in genere senza volerlo). Le regole sono suggerite a partire dalle loro infrazioni più comuni (di pronuncia, grafia, forme, sintassi), illustrando le cause remote delle une e le prospettive future delle altre.
**
### Sinossi
Questa è una grammatica amichevole ed essenziale del nuovo italiano, rivolta a chi è cresciuto e cresce in esso, lingua materna o della nuova patria: un rapporto vivo che suscita l’esigenza di saperne di più sulle norme che si rispettano (anche senza saperlo) e sugli errori che si commettono (in genere senza volerlo). Le regole sono suggerite a partire dalle loro infrazioni più comuni (di pronuncia, grafia, forme, sintassi), illustrando le cause remote delle une e le prospettive future delle altre.

Graffiti nella biblioteca di Babele

Una biblioteca è un luogo sicuro, a meno che non contenga sospette rivelazioni sull’Altro mondo. Un bestione uscito dai laboratori di genetica è un essere docile, a patto di farlo aggirare nei dintorni del laboratorio ed evitare che si spinga troppo oltre. Un pianeta come Venere, che di lune non ne ha mai avute, potrebbe improvvisamente accaparrarsene due. Un giocattolo dotato di intelligenza artificiale serve agli scopi più nobili, a meno che venga gettato nel secchio dei rifiuti. Con questa antologia, ricca di ben ventuno racconti pubblicati per la prima volta nel 2010 e raccolti in volume nel 2011, apprenderete inoltre come diventare Signori di Marte e addomesticare le più straordinarie specie aliene. Insomma, leggerete la prosa brillante dei migliori narratori del futuro.
D.G. HARTWELL e K. CRAMER – Antologista e editor, Hartwell è nato nel 1941 e cura da tre lustri una collezione in cui presenta i migliori racconti e romanzi brevi dell’anno. La sua collaboratrice Kathryn Cramer, nata nel 1962, ha curato antologie di hard sf, fantasy (The Year’s Best Fantasy) e horror (Walls of Fear), ma è anche autrice di alcuni racconti in proprio. In questo ricco volume presentiamo ai lettori The Year’s Best SF n. 16, saltando a pie’ pari i volumi n. 14 e 15 che saranno proposti in seguito e separatamente. In questo modo ci mettiamo al passo con l’edizione originale americana e proponiamo non solo le migliori, ma le più recenti short stories di scuola angloamericana.
Indice:
Joe William HALDEMAN – Non svegliare il can che dorme (Sleeping Dogs, 2010)
Kay KENYON – Bimba e l’oceano (Castoff World, 2010)
Benjamin CROWELL – Petopia (Petopia, 2010)
Nina Kiriki HOFFMAN – Il mercato dei ricordi (Future in the Memories Market, 2010)
Vernor VINGE – Una valutazione preliminare dell’equazione di Drake – Estratto delle memorie del capitano di astrona (A Preliminary Assessment of the Drake Equation, Being an Excerpt from the Memoirs of Star Captain Y)
Terry BISSON – Tutto, più o meno (About It, 2010)
Vandana SINGH – Somadeva: un sutra del Fiume Celeste (Somadeva: A Sky River Sutra, 2010)
Damien BRODERICK – Sotto le lune di Venere (Under the Moons of Venus, 2010)
Cat SPARKS – Tutto l’amore del mondo(All the Love in the World, 2010)
Alastair REYNOLDS – Live al Budokan (At Budokan, 2010)
David LANGFORD – Graffiti nella biblioteca di Babele (Graffiti in the Library of Babel, 2010)
Michael SWANWICK – La casa di un uomo è il suo castello (Steadfast Casle, 2010)
Catherynne M. VALENTE – Come diventare un dominatore di Marte (How to Become a Mars Overlord, 2010)
Karl SCHROEDER – Dalla lontana Cilenia (To Hie from Far Cilenia, 2010)
Brenda COOPER – Gli zebralli, i demoni e i dannati (The Hebras and the Demons and the Damned, 2010)
Gregory BENFORD – Penombra (Penumbra)
Dell MAGAZINES – La mano buona (The Good Hand, 2010)
Jack McDEVITT – Il Progetto Cassandra (The Cassandra Project, 2010)
Steven POPKES – Il ragazzo di Jackie (Jackie’s-Boy)
Sean McMULLEN – Tredici chilometri (Eight Miles, 2010)
Paul PARK – Fantasmi che ballano con le arance (L’album della famiglia Parke, numero IV) (Ghosts Doing the Orange Dance)
Copertina di Franco Brambilla

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

Graffio sulla pelle (eLit)

Accusata di aver trasformato l’ex fidanzato in un mutaforma e di averlo ucciso per coprire le proprie tracce, Faythe si ritrova sotto processo. Mentre aspetta il verdetto, all’improvviso compare un’enigmatica ragazzina, Kaci, con la quale soltanto lei sembra in grado di stabilire un rapporto. Ma salvare quella giovane indifesa dal randagio che le dà la caccia e se stessa dalle lotte per il potere del consiglio degli Alpha si rivelerà tutt’altro che facile. E forse questa volta nemmeno l’amore di Marc basterà a proteggerla.
**

Graffi sulla pelle

Dopo un incidente che le ha portato via tutto, Valery ha visto infrangersi i suoi sogni.
Tutto ciò che le resta è l’amore per la danza che le ha trasmesso sua madre e la sua sorellina, affidata dopo l’incidente ai genitori del suo patrigno e che vorrebbe riavere con sé.
Costretta a cavarsela con le sue sole forze, accetta di lavorare in un locale notturno, senza immaginare cosa la aspetta.
Lì incontra i fratelli Walker.
Tom, attraente e gentile, è il facoltoso proprietario. Le offre subito il suo appoggio e nonostante il distacco di lei, non perde occasione per corteggiarla.
Matt, invece, è il classico tipo da tenere alla larga. Bello, arrogante e presuntuoso come pochi, si impegna fin da subito per renderle le cose difficili. Ribalta la sua vita senza chiedere il permesso, prendendo tutto quello che vuole.
Eppure l’attrazione tra loro divampa inarrestabile, come fuoco nelle vene, sempre più forte e sempre più pericolosa.
Il piacere sovrasta ogni cosa, rendendola schiava delle emozioni.
Passione e odio, estasi e tormento: una girandola di sentimenti dove, alla fine, niente è come sembra.
**
### Sinossi
Dopo un incidente che le ha portato via tutto, Valery ha visto infrangersi i suoi sogni.
Tutto ciò che le resta è l’amore per la danza che le ha trasmesso sua madre e la sua sorellina, affidata dopo l’incidente ai genitori del suo patrigno e che vorrebbe riavere con sé.
Costretta a cavarsela con le sue sole forze, accetta di lavorare in un locale notturno, senza immaginare cosa la aspetta.
Lì incontra i fratelli Walker.
Tom, attraente e gentile, è il facoltoso proprietario. Le offre subito il suo appoggio e nonostante il distacco di lei, non perde occasione per corteggiarla.
Matt, invece, è il classico tipo da tenere alla larga. Bello, arrogante e presuntuoso come pochi, si impegna fin da subito per renderle le cose difficili. Ribalta la sua vita senza chiedere il permesso, prendendo tutto quello che vuole.
Eppure l’attrazione tra loro divampa inarrestabile, come fuoco nelle vene, sempre più forte e sempre più pericolosa.
Il piacere sovrasta ogni cosa, rendendola schiava delle emozioni.
Passione e odio, estasi e tormento: una girandola di sentimenti dove, alla fine, niente è come sembra.

La governante e altri problemi domestici

Come coniugare le esigenze femminili con l’impegno domestico? Come poter amare, pensare, fare il proprio lavoro, essere indipendenti se ogni giorno, tutti i giorni, bisogna organizzare e far funzionare la vita domestica? Questi deliziosi racconti, lievi e ironici, offrono una serie di soluzioni possibili, rivoluzionarie quando furono scritte, interessanti e curiose oggi. In alcuni, uomini quasi troppo-perfetti-per-essere-veri trovano soluzioni fantasiose ed efficaci per liberare le loro compagne da noiose incombenze; in altri, le donne si organizzano e ottengono l’indipendenza economica, la libertà di poter continuare il proprio lavoro nonostante siano diventate madri o mogli. Charlotte Perkins Gilman riesce a mostrare con leggerezza e ironia il senso di frustrazione e soffocamento che provano le donne in un mondo dominato dagli uomini e indica come, con relativa facilità, le donne possono trovare il benessere mentale e spirituale.
**

Godetevi la corsa

«Irvine Welsh è la cosa più bella che sia capitata alla nostra narrativa negli ultimi dieci anni.»The Sunday Times«C’è uno scrittore più distruttivo, nichilista, spietato e al contempo più innamorato della vita di Irvine Welsh? Difficile… quasi impossibile.»Corriere della Sera«Lo scrittore simbolo della narrativa inglese.»La RepubblicaIn un nuovo rutilante romanzo, Irvine Welsh torna a raccontare la sua Edimburgo, più lercia e spassosa che mai. Siamo alla fine del 2012 e sulla città incombe la minaccia di un uragano, che gli scozzesi hanno affettuosamente ribattezzato «Du’Palle». Ma ha ben altro a cui pensare il mitico «Gas» Terry Lawson, tassista sessualmente superdotato e attore porno a tempo perso per il produttore Sick Boy. Terry ama passare le giornate intrattenendosi in allegria con donne di diversa età e provenienza, convinto che la cosa più importante sia cercare, sempre e comunque, di «godersi la corsa». Eppure, nella vita, fin troppe cose lo distolgono dal dedicarsi alla sua attività prediletta. All’aeroporto viene ingaggiato come autista part-time da Ronald Checker, un miliardario di Atlanta, nonché star dei reality televisivi: vuole che Terry gli faccia da guida a Edimburgo per aiutarlo ad accaparrarsi tre bottiglie di whisky costosissimo. Nel frattempo un gangster locale gli affida la supervisione del suo «centro benessere», in realtà una sauna-bordello, dove lavora Jinty, prostituta ninfomane che nella notte dell’uragano scompare misteriosamente, e a Terry toccherà anche scoprire che fine ha fatto la ragazza.«Per lettori che hanno lo stomaco forte, ma il cuore tenero.» The Telegraph«Un talento prodigioso per il dialogo e una scrittura affilata come un diamante.» Publishers Weekly«Un’energia stupefacente, un’emozione viscerale, una scrittura che colpisce allo stomaco e al cuore.»The Independent

Gocce nere

In un futuro non troppo lontano, un regime informatico globale governa la vita dei cittadini attraverso il Vortex, una gigantesca stazione orbitale che per conto dell’ONU gestisce tutte le reti di informazione. A combattere questa forma di dittatura sono solo alcuni nuclei di guerriglieri sparsi per il mondo, che hanno creato una loro rete di comunicazione denominata Resyst. La fuga di un detenuto da un carcere di massima sicurezza in Giappone sembra il preludio ad un’azione sovversiva mondiale che avrà il suo culmine nel nuovo carcere brasiliano di Sepultura, dove si nasconde un terribile segreto…

Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì

La carriera di Hortense sta decollando, e lei non ha intenzione di abbandonarsi all’amore, nemmeno dopo una notte di passione con Gary. Shirley invece è ormai sfinita da un susseguirsi di relazioni sbagliate, tanto da non accorgersi che Oliver potrebbe essere quello giusto. E poi Josephine, che cerca di chiudere fuori la vita, non sa ancora le sorprese che la attendono. Tre donne, tre destini diversi alla ricerca della felicità.

Giustizia & Vendetta – Una cicatrice sul cuore (Vol. 3)

Odiare. Una parola, sei lettere e un milione di lacrime.
Rebecca non odia Oscar, è solo delusa. O, forse, in verità lo odia, ma non riesce a capirlo perché non ha mai smesso di amarlo.
Sarà in grado di impedire a quelle ferite nel cuore, ormai cicatrizzate, di fare ancora male e di condizionare la sua vita al punto da separarla per sempre dall’uomo che ama?
**
### Sinossi
Odiare. Una parola, sei lettere e un milione di lacrime.
Rebecca non odia Oscar, è solo delusa. O, forse, in verità lo odia, ma non riesce a capirlo perché non ha mai smesso di amarlo.
Sarà in grado di impedire a quelle ferite nel cuore, ormai cicatrizzate, di fare ancora male e di condizionare la sua vita al punto da separarla per sempre dall’uomo che ama?

Giustizia & Vendetta – L’amore non basta (Vol. 2)

Una decisione difficile da prendere, il coraggio che manca, un dolore che strazia l’anima. Quante volte la vita ci mette a dura prova e ci costringe a fare delle scelte che, in altre circostanze, non avremmo mai preso?
Oscar è consapevole che a causa del suo orgoglio e della sua gelosia sta per perdere Rebecca, ma è talmente sicuro dei propri sentimenti da ignorare che, a volte, l’amore non basta per salvare un rapporto.
**
### Sinossi
Una decisione difficile da prendere, il coraggio che manca, un dolore che strazia l’anima. Quante volte la vita ci mette a dura prova e ci costringe a fare delle scelte che, in altre circostanze, non avremmo mai preso?
Oscar è consapevole che a causa del suo orgoglio e della sua gelosia sta per perdere Rebecca, ma è talmente sicuro dei propri sentimenti da ignorare che, a volte, l’amore non basta per salvare un rapporto.

Il giuramento

Ulisse, Odysseo, Nessuno: l’uomo dal multiforme ingegno, il mito che solca i mari, l’eroe più formidabile e moderno di tutti i tempi è qui, in queste pagine. E ci parla in prima persona, raccontandosi con tutta l’umanità e il coraggio che lo hanno reso, lungo ventisette secoli, più immortale di un dio.
Dalla nascita nella piccola, rocciosa Itaca alla formazione di uomo e di guerriero al fianco del padre Laerte, dalle braccia materne della nutrice Euriclea al vasto mare da navigare sino a Sparta, dalla abbagliante e pericolosa bellezza di Elena all’amore per Penelope, dal solenne giuramento tra giovani principi leali al divampare della tremenda discordia: questo romanzo, primo di due volumi, segue Odysseo fino alla resa di Troia, grandiosa e terribile. Prima ancora che inizi il nòstos – lo straordinario viaggio di ritorno – l’avventura già è costellata di incontri folgoranti, segnata da crisi profonde, dominata dall’intelligenza e dall’ardimento di un uomo capace, passo dopo passo, di farsi eroe.
La figura di Odysseo ha avuto lo straordinario destino di ”reincarnarsi” infinite volte: i più grandi poeti lo hanno cantato, la sua orma profonda e sempre nuova è riconoscibile nei testi più importanti della letteratura di ogni tempo, a ogni latitudine. Tutti noi abbiamo la sensazione di ricordare da sempre le gesta di Odysseo, ma in questo romanzo, attingendo all’immensa messe di miti che lo vedono protagonista, Valerio Massimo Manfredi porta alla luce episodi e personaggi che non conoscevamo, ci regala la viva emozione di scoprire un intero universo brulicante di uomini, donne, imprese gloriose o sventurate. Ci mostra come accanto a quel personaggio fluisca gran parte dell’epos greco: Alcesti, le fatiche di Herakles, i sette contro Tebe, gli Argonauti, oltre ai due poemi di Omero. Odysseo non si erge solitario tra le ombre di dei e guerrieri, ma il suo intero percorso di formazione, le sue radici familiari, gli epici racconti di cui è nutrito dal nonno- lupo Autolykos e dal padre argonauta, i dialoghi con Herakles e Áias, gli incontri con la misteriosa Athena dagli occhi verdi, ogni dettaglio dà corpo a un racconto profondamente sorprendente.
Con assoluto rigore ma anche con una vibrante adesione a questa materia ”in continuo movimento”, Manfredi compie la scelta forte di affidare la narrazione proprio a colui che disse di chiamarsi Nessuno: una voce diretta, potente, scolpita nella sua semplicità. Una voce dal fascino assoluto, una storia incalzante come i tamburi di guerra, tempestosa come il mare scatenato da Poseidone, piena di poesia come il canto delle Sirene.
(source: Bol.com)

Il Giudice

Il giudice Armando Acosta, un uomo ritenuto incorruttibile, è coinvolto in una squallida storia con una prostituta, per giunta informatrice della polizia. E la situazione precipita quando viene ritrovato il corpo senza vita della giovane prostituta, proprio il giorno in cui il giudice e l’amichetta si sarebbero incontrati. Nessun dubbio, quindi, sulla colpevolezza di Acosta. L’avvocato Paul Madriani però, sebbene abbia combattuto per anni contro di lui nelle aule giudiziarie e non abbia mai avuto simpatie per quell’uomo, sa che sotto l’apparente verità scorre un fiume melmoso di corruzione, invidia e falsità.
**

Il Giubileo: Piccola antologia della letteratura italiana

Jacopone, Dante, Villani, Petrarca, Machiavelli, Berni, Guicciardini, Vasari, Sarpi, Goldoni, Tommaseo, D’Azeglio, Belli, Pascoli e Pirandello. Sono solo alcuni autori italiani ad aver dedicato al Giubileo delle pagine. Sono quelle che abbiamo scelto e introdotto per voi.
**
### Sinossi
Jacopone, Dante, Villani, Petrarca, Machiavelli, Berni, Guicciardini, Vasari, Sarpi, Goldoni, Tommaseo, D’Azeglio, Belli, Pascoli e Pirandello. Sono solo alcuni autori italiani ad aver dedicato al Giubileo delle pagine. Sono quelle che abbiamo scelto e introdotto per voi.