43665–43680 di 74503 risultati

Il campione innamorato

Un giorno qualcuno le chiese: Di che sesso sei?, e lei non seppe cosa dire. Il suo sogno di poter vivere una vita normale andò in frantumi in un silenzio assordante, mentre la fotografavano di fronte e di profilo. Come un delinquente, colpevole di essere maschio e insieme femmina. Dora aveva entrambi gli organi sessuali, ma – nella matematica di certi moralisti – uno più uno fa zero. Il suo fu il primo caso ufficiale di ermafroditismo alle Olimpiadi. E non Olimpiadi qualunque. Quelle di Berlino 1936: le Olimpiadi naziste. Una storia di sport che si confronta in maniera inedita con il lato sentimentale, e per questo più genuinamente umano, dei suoi protagonisti. Tra cambi di sesso e misteri del doping, ermafroditi, stupri correttivi, chiaroscuri di vittorie e di sconfitte sul campo e nell’anima, passando per il giallo irrisolto di un asso del pallone che finì in tragedia del desiderio e degli affetti, Il campione innamorato è fatto di mille avventure di vita prima che di sport. Un lungo racconto dall’antichità all’attualità che ci coinvolge in prima persona e ci invita a scendere in campo per giocare la partita più importante: quella contro ogni forma di razzismo, omofobia, prevaricazione. La vera partita della vita, in cui la posta in palio è che ognuno possa essere libero di diventare se stesso. Un invito che due giganti dello sport mondiale come Cesare Prandelli e Dino Meneghin hanno già raccolto.

CAMPI DI GRANO

Lui parla col grano, o almeno così dice.
Lei non riconosce altra verità se non quella contenuta in una provetta o in un segmento di dna.
Camilla incontra Andrea per la prima volta nel giorno stesso in cui arriva a casa del padre: dipendente del genitore, allegro e dall’aria scapestrata, romantico quanto basta per farsi ricordare, quel giovane uomo sembra incarnare il sogno di ogni ragazza.
L’attrazione tra loro è istantanea, li incatena l’uno all’altra in un girotondo senza fine.
Senza fine non è, però, la vacanza di Camilla che dovrà comunque scegliere tra la sua vecchia vita e il germoglio d’amore appena nato che necessita di cure per crescere e maturare.
Basta davvero così poco per innamorarsi di qualcuno?,
Bastano uno sguardo, un bacio rubato, qualche carezza…
Basta il profumo del tempo speso insieme, anche se così breve?
**attenzione, il romanzo è adatto a un pubblico adulto**
**
### Sinossi
Lui parla col grano, o almeno così dice.
Lei non riconosce altra verità se non quella contenuta in una provetta o in un segmento di dna.
Camilla incontra Andrea per la prima volta nel giorno stesso in cui arriva a casa del padre: dipendente del genitore, allegro e dall’aria scapestrata, romantico quanto basta per farsi ricordare, quel giovane uomo sembra incarnare il sogno di ogni ragazza.
L’attrazione tra loro è istantanea, li incatena l’uno all’altra in un girotondo senza fine.
Senza fine non è, però, la vacanza di Camilla che dovrà comunque scegliere tra la sua vecchia vita e il germoglio d’amore appena nato che necessita di cure per crescere e maturare.
Basta davvero così poco per innamorarsi di qualcuno?,
Bastano uno sguardo, un bacio rubato, qualche carezza…
Basta il profumo del tempo speso insieme, anche se così breve?
**attenzione, il romanzo è adatto a un pubblico adulto**

Camorra nostra

‘**Non chiamatela camorra. È Cosa nostra**’.
Questa sorprendente dichiarazione di Franco Di Carlo ha indotto Giorgio Mottola a ripercorrere la storia della camorra seguendo le rivelazioni dell’ex boss del clan dei Corleonesi, uno dei pentiti più attendibili. A lui Totò Riina aveva affidato, insieme ad altri fedelissimi, il delicato compito di gestire, negli anni Settanta, l’espansione dell’organizzazione siciliana sul continente. Grazie alla sua testimonianza, si scopre come avvenne, a partire dal dopoguerra, la colonizzazione mafiosa di Napoli e quale ‘formazione’ seguirono i capifamiglia e i giovani guappi che, da piccoli criminali dediti allo spaccio e al contrabbando, si trasformeranno in industriali del crimine, con stretti agganci nella politica e nella finanza. Il silenzioso dominio della Cupola cambia il corso del narcotraffico internazionale, espande gli affari nel Nord d’Italia e traccia un disegno dei rapporti di forza fra le famiglie che porterà, negli anni Novanta, all’egemonia dei Casalesi.
In questo viaggio alle radici di Gomorra si affacciano sotto una luce del tutto nuova vicende storiche: l’assassinio del marito di Pupetta Maresca, i rapporti fra Raffaele Cutolo e i Corleonesi, la faida fra i Nuvoletta e Antonio Bardellino, la trattativa per la liberazione di Ciro Cirillo, rapito dalle Brigate Rosse tre anni dopo la morte di Aldo Moro. La verità raccontata da Di Carlo non ha precedenti né nelle dichiarazioni di altri pentiti siciliani o campani né nelle carte della magistratura, ma trova puntuali riscontri dispersi in migliaia di pagine di atti giudiziari, che l’autore ha scandagliato per scrivere, della camorra, la storia che non è mai stata raccontata.
(source: Bol.com)

Il cammino del penitente

Lois Castro è sconcertato. Lavora in polizia da molti, troppi anni, eppure non si è mai trovato di fronte a una scena simile: una ragazza giovanissima, nemmeno ventenne, barbaramente uccisa nella cattedrale di Santiago de Compostela. La vittima viene subito identificata come Patricia Palmer, studentessa di archeologia nonché appassionata attivista per la difesa dell’ambiente. In particolare, Patricia aveva partecipato a una manifestazione contro una grossa fabbrica della zona e la cosa le aveva procurato non pochi nemici. Ma perché assassinarla? E perché farlo in uno dei luoghi più sacri del mondo? Laura Màrquez è al colmo della gioia. Il direttore del giornale per cui collabora l’ha finalmente incaricata di occuparsi di un caso vero: la sparizione di un manoscritto dalla biblioteca dell’università di Santiago. Messi da parte i bollettini del traffico e i necrologi, Laura si getta a capofitto nel suo primo lavoro sul campo, anche perché ha la netta sensazione che, dietro quel furto, si nasconda una storia ben più interessante: quella stessa mattina, infatti, l’arcivescovo ha diramato un appello per esortare il ladro a restituire l’antichissimo testo. E, poco dopo, i sospetti di Laura trovano una drammatica conferma: l’ultima persona ad aver consultato quelle carte è stata Patricia Palmer, la ragazza uccisa nella cattedrale…

Cambiamenti

Chi era Mo Yan prima di raggiungere fama internazionale con Sorgo rosso? Nel suo ricordo e nelle parole di questo racconto, un bambino cacciato da scuola alla fine degli anni settanta, individuato come responsabile di ogni brutto tiro giocato nel piccolo paese ai margini della campagna cinese in cui è cresciuto. Poi, un adolescente e un operaio al cotonificio di zona che spende tutto ciò che guadagna in guanti bianchi come i divi del cinema e che, per affrancarsi dal ceto di contadino, entra nell’esercito, finendo in una sperduta unità a coltivare i campi e a sognare di morire nella Guerra del Vietnam. Ad accompagnare la sua crescita, a seguire con destini alterni la sua inaspettata fortuna sono due suoi compagni di classe, He Zhiwu – eroe canaglia che non conosce principi di autorità e costruisce un impero economico di azioni azzardate – e Li Wenli – una ragazza testarda, abituata a fare sempre le scelte giuste che la portano sul cammino sbagliato. Trent’anni di storia cinese, trent’anni di transizione raccontati attraverso i cambiamenti epocali di vite minute, con il tono aperto e autoironico di una confessione tra amici.
**
### Sinossi
Chi era Mo Yan prima di raggiungere fama internazionale con Sorgo rosso? Nel suo ricordo e nelle parole di questo racconto, un bambino cacciato da scuola alla fine degli anni settanta, individuato come responsabile di ogni brutto tiro giocato nel piccolo paese ai margini della campagna cinese in cui è cresciuto. Poi, un adolescente e un operaio al cotonificio di zona che spende tutto ciò che guadagna in guanti bianchi come i divi del cinema e che, per affrancarsi dal ceto di contadino, entra nell’esercito, finendo in una sperduta unità a coltivare i campi e a sognare di morire nella Guerra del Vietnam. Ad accompagnare la sua crescita, a seguire con destini alterni la sua inaspettata fortuna sono due suoi compagni di classe, He Zhiwu – eroe canaglia che non conosce principi di autorità e costruisce un impero economico di azioni azzardate – e Li Wenli – una ragazza testarda, abituata a fare sempre le scelte giuste che la portano sul cammino sbagliato. Trent’anni di storia cinese, trent’anni di transizione raccontati attraverso i cambiamenti epocali di vite minute, con il tono aperto e autoironico di una confessione tra amici.

Il calore della notte

In un mondo parallelo, i Guardiani dei Sogni combattono contro gli Incubi per salvaguardare gli esseri umani. Connor, uno dei guerrieri, è in grado di dare vita alle più sfrenate fantasie erotiche di ogni donna. Esiste nel crepuscolo tra il sonno e la veglia e procura alle donne piaceri inimmaginabili, alimentati dalla loro energia sessuale. Ma la violenza e la lotta stanno adesso separando il mondo reale e quello dei sogni e Connor deve affrontare una pericolosa ricerca nel regno umano… e tra le braccia di un’eccitante seduttrice. Stacey Daniels è sempre stata attratta dall’uomo sbagliato e il guerriero muscoloso e virile che si presenta alla sua porta non fa eccezione. Stenta a credere che quest’uomo ferito arrivi da un altro mondo, dove i sogni erotici devono sopravvivere ad ogni costo, un mondo pieno di pericoli che hanno seguito Connor fino alla sua casa. La passione tra loro scoppia impetuosa e rovente, ma un grave pericolo li minaccia. Riuscirà Connor a sconfiggere l’oscuro nemico che dà loro la caccia, e Stacy ad abbandonarsi alle promesse che lui le fa ogni volta che le sue mani sensuali la accarezzano?
**

Callisto. Un intrigo americano

Un diciannovenne, in viaggio per unirsi all’esercito americano, rimane bloccato per un guasto nei pressi di Callisto, nel Kansas. È l’inizio di una spirale di misteri, delitti, traffici di droga, cospirazioni di cui il ragazzo sarà l’involontario protagonista, finendo addirittura per essere sospettato di terrorismo e imprigionato.

Calliphora

Nella carriera di un detective è impossibile dimenticare il disordinato, incessante movimento delle mosche necrofaghe su un cadavere umano: uno spettacolo orribile che prima o poi un poliziotto è costretto a contemplare. Adesso che le mosche Calliphora potrebbero essere un lontano ricordo per Kay Scarpetta che, lasciati Richmond e l’Istituto di medicina legale della Virginia, si è trasferita a Delray Beach, in Florida: un lavoro da consulente free lance, decisamente tranquillo. Ma gli spettri, si sa, ritornano. La strana morte in Louisiana di una ricca signora ben presto mostra inquietanti collegamenti con la scomparsa di numerose donne nella zona di Baton Rouge. Nel frattempo, Jean-Baptiste Chandonne, il feroce “lupo mannaro”, in attesa dell’esecuzione capitale, chiede di parlare con il detective Scarpetta per rivelarle informazioni di vitale importanza che riguardano il clan Chandonne e i suoi criminosi legami internazionali. Per Kay è come essere di nuovo travolta da ciò che credeva di avere lasciato alle spalle…

Call me Bitch 2 (Versione Italiana)

Entrare nelle grazie della piccola Birdie: ci siamo (quasi). Vivere sotto lo stesso tetto con Jude Montgomery: andata. Farlo fuggire a gambe levate: fatta anche questa. Ma saltargli addosso non era esattamente nei piani della giovane baby-sitter. La bella ‘bitch’ e il dandy british hanno tutte le carte in regola per avvicinarsi e, chissà? trovarsi. Ma preferiscono provocarsi, detestarsi, rovinare tutto… e hanno ancora quindici giorni per riuscirci. Sfida accettata!
(source: Bol.com)

Call me Bitch 1 (Versione Italiana)

Jude Montgomery, incorreggibile dandy miliardario, e Joséphine Merlin, bella ex barista dal carattere impossibile, si vedono affidare la piccola Birdie di tre anni: figlia unica e viziatissima del ricco Emmett Rochester, durante la sua vacanza romantica alle Bermuda con la dolce Sidonie. Un’astuta mossa per mettere insieme il miglior amico di lui e la sorella gemella di lei?Prendete i peggiori babysitter della storia, nonché nemici giurati, metteteli in una elegante dimora londinese, aggiungete una piccola capricciosetta e lasciate cuocere a fuoco lento per due settimane. Il piano più catastrofico dell’universo o la ricetta di una passione piccante, con amore, odio, ironia e desiderio quanto basta?
(source: Bol.com)

Call me Bitch – 6

Dopo La Bella e la Bestia… ecco La Bitch e il Dandy: pronti a tutto pur di non cadere nei cliché delle favole. Il bel Jude e l’incorreggibile Joe riusciranno a incontrarsi su un terreno che non sia minato? Meglio non scommetterci.   Dopo l’happy end di Call me Baby e l’imminente matrimonio tra Emmett e Sidonie, Emma Green fa un bello scherzo ai protagonisti di Call me Bitch. Quale? L’amore.   Call me Bitch di Emma Green: volume 6 di 6 Spin-off di Call me Baby – Può essere letto separatamente.

Call me Bitch – 5

Lui adora quel suo pizzico di follia. Lei ama quel suo modo di calmarla, di proteggerla. Ma allora perché la formula Jude + Joe finisce sempre in un fiasco colossale? Forse perché una «bitch» non sempre sa fermarsi. E un dandy ferito non sempre riesce a perdonare. Quei due non hanno ancora capito come amarsi… ma non gettano la spugna.   Emma Green vi accompagna nel quinto volume di Call me Bitch: la strada per un possibile happy end è ancora lunga…   Call me Bitch di Emma Green: volume 5 di 6 Spin-off di Call me Baby – Può essere letto separatamente.   Questa edizione è completa e non censurata, non ci sono scene tagliate.

Call me Bitch – 4

Che Joséphine Merlin e Jude Montgomery non appartengano allo stesso mondo è evidente. Inoltre, lei è stata vittima di un’aggressione che l’ha traumatizzata a vita. Su queste basi, non è facile costruire qualcosa insieme! Eppure, quando si ritrovano sotto lo stesso tetto, i due giovani sono inevitabilmente attratti l’uno dall’altra: si cercano, si mandano al diavolo e alla fine si trovano…
Da Mayfair alla City, passando dal lago di Hyde Park, fin dove Emma Green condurrà questa coppia esplosiva? Lo scoprirete nel quarto episodio di Call me Bitch.
Call me Bitch di Emma Green: volume 4 di 6
Spin-off di Call me Baby – Può essere letto separatamente.
Questa edizione è completa e non censurata, non ci sono scene tagliate.   

Call me Bitch – 3

Un mese come baby-sitter in casa di un miliardario: andata.
Rimpinguare il portafoglio: andata.
Ritrovare il proprio appartamento, il fidato coinquilino e la vecchia vita di sempre: andata.
E adesso? Senza i capricci della piccola Birdie ad occuparle le giornate e senza il bello e insopportabile Jude ad occuparle la mente, cosa resta a Joséphine? Tempo, denaro e una quantità di ricordi. La francesina dal carattere esplosivo riuscirà davvero a stare al suo posto… e a mantenere le distanze dal dandy?
In questo terzo episodio di Call me Bitch, scoprite il seguito delle avventure di Jude e Joe: nessuno dei due ha ancora detto la sua ultima parola!
Call me Bitch di Emma Green: volume 3 di 6
Spin-off di Call me Bitch – Può essere letto separatamente.
* * *
Emma Lucie Margaret Green nasce nel 1980 a Los Angeles. Franco-americana, cresce tra le due culture e scrive oggi romanzi i cui protagonisti vivono avventure passionali e appassionate sulle due rive dell’Atlantico. Cento Sfaccettature di Mr. Diamonds è il suo libro d’esordio. Inizialmente pubblicato in formato ebook, ha poi conosciuto una formidabile popolarità anche in libreria. La sua saga Io+Te (che comprende due serie: Soli contro tutti e Un dolce duello, la storia di una coppia a distanza di tempo) è stata nelle classifiche delle migliori vendite per diverse settimane. Dopo Call me Baby, Call me Bitch è la sua quarta serie per Addictive Publishing.
Questa edizione è completa e non censurata, non ci sono scene tagliate.   

Il Califfato del terrore

Decapitazioni di arabi e occidentali e attentati nel cuore di un’Europa incredula, donne schiavizzate, bambini trasformati in killer, pulizia etnica, fosse comuni e la richiesta di obbedienza assoluta. Da Aleppo a Baghdad lo Stato Islamico guidato dal Califfo Abu Bakr al-Baghdadi ridisegna la geografia del Medio Oriente e incombe minacciosamente su di noi. Ma da dove vengono i jihadisti che vogliono purificare il mondo dagli infedeli? Maurizio Molinari rivela in questo libro la genesi di un’ideologia religiosa totalitaria che evoca le brutalità di Hitler e Stalin, travolge l’Islam e genera violenze orrende. Comprese le stragi come quelle di Parigi, nella redazione del settimanale “Charlie Hebdo” e nel supermercato “Yper Cacher”. Sono terroristi che nascono dall’odio per il prossimo, amano la morte, reclutati e addestrati per fare scempio di chiunque non la pensa come loro: musulmano, cristiano, ebreo o ateo poco importa. “Osama Bin Laden voleva sconvolgere l’America per spingerla a ritirarsi dal Medio Oriente” scrive Molinari, “al–Baghdadi ha trasformato la guerra santa in uno Stato con cui tutti dobbiamo fare i conti”. Uno Stato che si basa su un buon sistema amministrativo perché a differenza di altri gruppi jihadisti, il Califfo sa che per consolidare il consenso l’arma migliore è quella di distribuire pane, acqua ed elettricità, facendo attenzione ad assumere gli ingegneri giusti per gestire dighe e pozzi petroliferi. La ferocia dei tagliagole è solo la punta dell’iceberg di un potere, efficiente e barbarico, che mette a rischio anche la nostra sicurezza.
(source: Bol.com)

Il calice della vita

Per secoli, regnanti e uomini di fede, eruditi e avventurieri lo hanno cercato. Invano. Nessuno ha scoperto dov’è custodito. E nessuno ha scoperto quale mistero nasconda. Fino a oggi. Inghilterra, XV secolo. Non è la prigione a gettare Thomas Malory nel più nero sconforto. È la consapevolezza di avere fallito, proprio come tutti coloro che lo hanno preceduto. Ormai ha una sola ragione di vita: proteggere la chiave che dà accesso a un segreto antichissimo. E ha un solo modo per farlo: scrivere un’opera sulle gesta di re Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda… Inghilterra, oggi. Arthur Malory è sconvolto. Prima ha visto il suo migliore amico, Andrew, morire per mano di un assassino, poi è sfuggito per miracolo all’incendio che ha distrutto la sua casa. E tutto ha avuto inizio con una telefonata, quella in cui Andrew gli annunciava di avere novità sensazionali riguardo alla loro grande passione comune: il Graal. Da quel momento, Arthur è diventato il bersaglio di uomini senza scrupoli, determinati a completare una missione iniziata in Palestina, la notte in cui Gesù ha bevuto dal sacro calice, durante l’Ultima Cena. La sua unica possibilità di salvezza è trovare il Graal prima di loro. E, per riuscirci, dovrà rintracciare e seguire una catena d’indizi lasciata dal suo illustre antenato, Thomas Malory. Ma la sfida più grande che attende Arthur è la natura stessa del potere del Graal. Un potere che risale all’origine dell’universo, un potere che va oltre la Chiesa, oltre la morte di Cristo, oltre la vita… Con questo romanzo ambizioso e audace, Glenn Cooper coinvolge il lettore in un’avventura sorprendente, al confine tra fede e scienza, confermandosi uno degli autori di maggior talento degli ultimi anni.
**
### Sinossi
Per secoli, regnanti e uomini di fede, eruditi e avventurieri lo hanno cercato. Invano. Nessuno ha scoperto dov’è custodito. E nessuno ha scoperto quale mistero nasconda. Fino a oggi. Inghilterra, XV secolo. Non è la prigione a gettare Thomas Malory nel più nero sconforto. È la consapevolezza di avere fallito, proprio come tutti coloro che lo hanno preceduto. Ormai ha una sola ragione di vita: proteggere la chiave che dà accesso a un segreto antichissimo. E ha un solo modo per farlo: scrivere un’opera sulle gesta di re Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda… Inghilterra, oggi. Arthur Malory è sconvolto. Prima ha visto il suo migliore amico, Andrew, morire per mano di un assassino, poi è sfuggito per miracolo all’incendio che ha distrutto la sua casa. E tutto ha avuto inizio con una telefonata, quella in cui Andrew gli annunciava di avere novità sensazionali riguardo alla loro grande passione comune: il Graal. Da quel momento, Arthur è diventato il bersaglio di uomini senza scrupoli, determinati a completare una missione iniziata in Palestina, la notte in cui Gesù ha bevuto dal sacro calice, durante l’Ultima Cena. La sua unica possibilità di salvezza è trovare il Graal prima di loro. E, per riuscirci, dovrà rintracciare e seguire una catena d’indizi lasciata dal suo illustre antenato, Thomas Malory. Ma la sfida più grande che attende Arthur è la natura stessa del potere del Graal. Un potere che risale all’origine dell’universo, un potere che va oltre la Chiesa, oltre la morte di Cristo, oltre la vita… Con questo romanzo ambizioso e audace, Glenn Cooper coinvolge il lettore in un’avventura sorprendente, al confine tra fede e scienza, confermandosi uno degli autori di maggior talento degli ultimi anni.