43473–43488 di 74503 risultati

Cinder. Cronache lunari

Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall’orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un’inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.
**

Cinder

Eldon Cinder darebbe qualsiasi cosa per vedere il principe Xavier un’ultima volta, ma solo le donne sono invitate al ballo reale. Quando la strega gli offre di trasformarsi in donna per una sola notte, Eldon accetta.
Un incantesimo.
Una notte.
Un ballo.
Che cosa potrebbe andare storto?
**
### Sinossi
Eldon Cinder darebbe qualsiasi cosa per vedere il principe Xavier un’ultima volta, ma solo le donne sono invitate al ballo reale. Quando la strega gli offre di trasformarsi in donna per una sola notte, Eldon accetta.
Un incantesimo.
Una notte.
Un ballo.
Che cosa potrebbe andare storto?

Il cimitero dei senza nome

E’ la sera della vigilia di natale.
Kay Scarpetta, capo medico legale della Virginia e consulente fissa di patologia legale dell’FBI, è in procinto di partire per Miami, per raggiungere la sua famiglia, la madre è ricoverata in gravi condizioni di salute e Lucy non si è ancora ripresa del tutto dalla brutta avventura con Carrie Grethen.
Mentre sta esaminando un cadavere, viene avvertita che hanno ritrovato il corpo di una sconosciuta in Central Park. La donna è stata uccisa da Temple Gault, il serial killer a cui Kay ha dato la caccia qualche anno prima, il modus operandi è lo stesso delle altre vittime, e Kay, Marino e Benton vanno a New York per indagare.

Cime tempestose

Intriso di passioni turbinose come il vento del nord che spazza la brughiera e sibila intorno all’antica casa della famiglia Earnshaw, questa monumentale icona del romanzo europeo restituisce con insuperabile forza drammatica la tragedia di un’umanità sconfitta dalle proprie spietate costrinzioni.

Un cigno selvatico

Una mela avvelenata e una zampa di scimmia dotata del potere di cambiare il destino; una ragazza dai lunghissimi capelli in grado di provocare eventi catastrofici; un uomo con un’ala di cigno; una casa nel cuore della foresta, fatta di caramelle e pan di zenzero, glassa alla vaniglia e zucchero filato. In “Un cigno selvatico”, i personaggi di terre molto, molto lontane – le figure mitiche che tanto hanno incantato la nostra infanzia – diventano protagonisti di storie che rivelano molto di noi e del nostro presente. Qui ritroviamo i dettagli che le nostre fiabe preferite hanno dimenticato o volontariamente omesso: gli anni che seguono allo spezzarsi di un incantesimo, l’euforico realizzarsi di un miracolo inatteso, il destino di un principe guarito solo a metà da una maledizione. Potremo incontrare la Bestia in fila davanti a noi al minimarket, che compra snack e sigarette, il sorriso affamato rivolto alla cassiera; un ometto malformato con un talento per le piccole magie che non si ferma davanti a nulla per procurarsi un bambino; Jack, pigro e rozzo, che preferisce vivere nel seminterrato di sua madre che ottenere un lavoro.
**

Il cigno nero

La saga di tre generazioni di editori, i Montalto, nell’arco degli ultimi cinquant’anni. Tra passioni, intrighi, tradimenti e delusioni, che spesso mettono a repentaglio le sorti dell’azienda di famiglia, emergono le figure di Emiliano, soprannominato il Cigno Nero -figlio del capostipite-, e di Arlette, la bella e giovane giornalista innamorata di lui. Insieme, con la forza del sentimento che li unisce, riusciranno a restituire dignità e prestigio al nome dei Montalto. Scritto con maestria, un romanzo ricco di pathos e atmosfera.
(source: Bol.com)

Cigno Nero

2010 Sidewise Award NomineeBest Short-Form Alternate HistoryQuando Luca, un blogger a caccia di notizie, incontra Massimo Montaldo, un hacker sotto falso nome, il rischio di un coinvolgimento in attività di spionaggio industriale è sempre molto alto. Ma questa volta Massimo ha per le mani qualcosa che può compromettere niente di meno che l’equilibrio del potere militare mondiale: “il genere di cosa che cambia l’industria”, “un’innovazione dirompente”, “una rottura delle regole”…un cigno nero. “Un cigno nero non può essere mai previsto, immaginato o classificato (…) quando arriva, non può neppure essere riconosciuto per quello che è. Quando il cigno nero irrompe, con il battito d’ali di un Giove stupratore, allora dobbiamo riscrivere la storia.”Proprio per la sua portata, la soffiata di Montaldo non convince del tutto Luca. Come è possibile che sia riuscito a trafugare il brevetto di un memristor, un portento tecnologico paragonabile a “una corsa dove i fantini cavalcavano unicorni”? E che significato hanno quelle banconote con l’effige di Galileo e la dicitura “euro-lire”, che l’hacker tiene nel portafoglio e che sembrano provenire da un’Italia alternativa? Fare domande e rispettare l’etica professionale sono doveri di ogni giornalista. Ma il dilemma che dovrà affrontare Luca travalica di gran lunga i limiti del mestiere.
**
### Sinossi
2010 Sidewise Award NomineeBest Short-Form Alternate HistoryQuando Luca, un blogger a caccia di notizie, incontra Massimo Montaldo, un hacker sotto falso nome, il rischio di un coinvolgimento in attività di spionaggio industriale è sempre molto alto. Ma questa volta Massimo ha per le mani qualcosa che può compromettere niente di meno che l’equilibrio del potere militare mondiale: “il genere di cosa che cambia l’industria”, “un’innovazione dirompente”, “una rottura delle regole”…un cigno nero. “Un cigno nero non può essere mai previsto, immaginato o classificato (…) quando arriva, non può neppure essere riconosciuto per quello che è. Quando il cigno nero irrompe, con il battito d’ali di un Giove stupratore, allora dobbiamo riscrivere la storia.”Proprio per la sua portata, la soffiata di Montaldo non convince del tutto Luca. Come è possibile che sia riuscito a trafugare il brevetto di un memristor, un portento tecnologico paragonabile a “una corsa dove i fantini cavalcavano unicorni”? E che significato hanno quelle banconote con l’effige di Galileo e la dicitura “euro-lire”, che l’hacker tiene nel portafoglio e che sembrano provenire da un’Italia alternativa? Fare domande e rispettare l’etica professionale sono doveri di ogni giornalista. Ma il dilemma che dovrà affrontare Luca travalica di gran lunga i limiti del mestiere.

I cigni della Quinta Strada

Il 17 ottobre 1975 fa la sua comparsa nelle edicole americane un numero speciale di “Esquire” che mostra in copertina la foto di profilo di un Truman Capote grasso e pallido, e una didascalia che reclamizza l’ultimo, attesissimo racconto dell’acclamato autore di “A sangue freddo”. Titolo: “La Côte Basque 1965”. Capote si è incamminato da tempo lungo la china dell’autodistruzione. Quasi costantemente in preda all’alcol e alle droghe, è soltanto una smorta controfigura del trentenne dagli occhi pieni di passione e inquietudine che sedusse il bel mondo newyorchese vent’anni prima. Su quel mondo, che lo ha tacitamente messo da parte, posa ora la sua astiosa penna, narrando del santuario che ne è al centro e che ha le sue vestali nei Cigni della Quinta Strada: Babe Paley, Slim Keith, Gloria Vanderbilt, Pamela Harriman, le regine dei cocktail, delle feste di beneficenza, dei party più esclusivi, dei dinner e dei lunch alla Côte Basque, il ristorante dove, appunto, pranzi e cene sono diventati un appuntamento imprescindibile della mondanità newyorchese. Il racconto di “Esquire” muove da un incontro alla Côte Basque in cui i Cigni della Quinta Strada si lasciano andare a inattese confessioni e riprovevoli giudizi.
**

Il cielo rubato

Una vicenda misteriosa raccontata da Camilleri legata a un famoso pittore, Renoir. È il figlio, il regista Jean Renoir, nella sua biografia del padre, a raccontare come il pittore, durante una visita in Sicilia con la sua modella, amante e più tardi moglie, Aline Charigot, perse il portafogli e rimase senza soldi, e di come i due fossero brevemente ospitati da un contadino, nei pressi di Agrigento. Ma di questo soggiorno non esistono altre prove, né lettere, né documenti. Secondo alcuni la visita a Girgenti non ci sarebbe mai stata. O invece sì? O esisterebbero addirittura dei quadri che il pittore avrebbe dipinto in quei giorni e regalato al contadino che lo aveva ospitato? Di questo soggiorno e delle tele che nessuno ha mai visto discutono le lettere che il notaio agrigentino Michele Riotta, autore in gioventù di un libro su Renoir, indirizza all’evanescente e girovaga Alma Corradi, che alla vicenda è stranamente molto interessata. Intanto tra i due nasce un rapporto, poi una storia d’amore. Che si complica quando il notaio sparisce. Un giallo nel giallo, avvincente come Camilleri ha abituato i suoi lettori ad aspettarsi.
(source: Bol.com)

Cielo nero

Nell’Islanda inebriata dai soldi facili della speculazione finanziaria chiunque si sente autorizzato ad arricchirsi, o perlomeno a indebitarsi per concedersi un tenore di vita che altrimenti non sarebbe in grado di permettersi. Ma presto la realtà bussa alla porta e Lina, segretaria di commercialisti, scambista nonché ricattatrice dilettante per ripagare le rate di casa e automobile, avrebbe fatto meglio a non aprire… Intanto Andrés, alcolista disadattato che sopravvive ai margini della società, cerca disperatamente di attrarre l’attenzione della polizia sull’uomo che per anni l’ha tormentato, devastando la sua infanzia e il suo futuro. Sigurdur Oli, uno degli agenti più fidati della squadra di Erlendur, è impegnato a indagare su entrambi i casi e si ritrova a mettere in dubbio sia la sua ammirazione incondizionata per quanti riescono ad accumulare enormi fortune sia il disprezzo viscerale per i falliti e i reietti. Passando dai bassifondi abitati da piccoli delinquenti – più patetici che pericolosi – allo sfarzo dietro cui si nascondono i crimini immateriali dei finanzieri, da paesaggi naturali di selvaggia bellezza a inattesi squallori metropolitani, lo sguardo impietoso di Sigurdur Oli osserva la decadenza morale di un paese che ha definitivamente perso la sua millenaria innocenza e, dopo aver sacrificato tutti i propri valori sull’altare di una corsa sfrenata al denaro, è sul punto di precipitare nel baratro di una crisi senza precedenti.

Il cielo era pieno di stelle (Youfeel)

Nulla e nessuno le avrebbe mai più separate.
Beth a Londra e Meg a New York ricevono un telegramma da un notaio italiano che le avvisa della morte del padre. Entrambe partono subito per Lecce, luogo della loro infanzia dove scoprono di avere una terza sorella, Jo, e un’eredità da dividere. O meglio una montagna di debiti da sanare. Decidono allora di sistemare la masseria di famiglia per rivenderla e di prendersi una pausa da tutto, amori e lavoro. Ma l’amore non va in vacanza e Beth incontra Andrea, un affascinante e misterioso uomo che non la lascia indifferente. E tra problemi, imprevisti e preoccupazioni, quando tutto sembra precipitare il cielo si riempie di stelle e per le sorelle De Feo arriva il momento di ricominciare da capo. Giulia Beyman firma questa intensa storia di tre sorelle divise tra un’infanzia perduta e un rapporto ritrovato, le cui protagoniste richiamano alla mente il classico di Louisa May Alcott, Piccole donne.
Mood: Emozionante – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.
**
### Sinossi
Nulla e nessuno le avrebbe mai più separate.
Beth a Londra e Meg a New York ricevono un telegramma da un notaio italiano che le avvisa della morte del padre. Entrambe partono subito per Lecce, luogo della loro infanzia dove scoprono di avere una terza sorella, Jo, e un’eredità da dividere. O meglio una montagna di debiti da sanare. Decidono allora di sistemare la masseria di famiglia per rivenderla e di prendersi una pausa da tutto, amori e lavoro. Ma l’amore non va in vacanza e Beth incontra Andrea, un affascinante e misterioso uomo che non la lascia indifferente. E tra problemi, imprevisti e preoccupazioni, quando tutto sembra precipitare il cielo si riempie di stelle e per le sorelle De Feo arriva il momento di ricominciare da capo. Giulia Beyman firma questa intensa storia di tre sorelle divise tra un’infanzia perduta e un rapporto ritrovato, le cui protagoniste richiamano alla mente il classico di Louisa May Alcott, Piccole donne.
Mood: Emozionante – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.