42753–42768 di 72802 risultati

Abisso nero

Esiste un luogo mai esplorato dall’uomo. Un luogo dove si aprono baratri senza fondo e laghi di acqua acida. Un luogo dove regna l’oscurità e ogni passo può essere l’ultimo. Un luogo dove si nasconde una minaccia molto più pericolosa del buio? Quel luogo ha un nome: Cueva de Luz. Afghanistan. Daniel Wyman è stato fortunato: rimasto coinvolto in un violentissimo scontro a fuoco, ha riportato soltanto una lieve ferita alla spalla. Nelle ore successive al ricovero presso l’ospedale da campo, però, le sue condizioni peggiorano: prima sopraggiunge un’infezione, poi, dopo una notte passata tra atroci sofferenze, Daniel viene trovato morto in un lago di sangue. E, nel giro di poco tempo, un altro soldato va incontro alla stessa, tragica sorte. E poi un altro, e un altro ancora? Washington. Hallie Leland non ha dimenticato il sapore amaro dell’ingiustizia: è passato meno di un anno da quando ha subito un’infamante accusa di spionaggio che le è costata il posto di ricercatrice alla BARDA, l’autorità governativa istituita per fronteggiare attacchi batteriologici. Tuttavia ora è lo stesso presidente degli Stati Uniti a chiederle di rientrare in servizio. Perché esiste un solo modo per fermare la misteriosa epidemia che sta decimando le forze armate di stanza in Afghanistan e che rischia di colpire milioni di persone in tutto il mondo: scendere nella grotta più profonda della Terra per raccogliere alcuni campioni del rarissimo batterio da cui sarà possibile ricavare la cura. E Hallie è l’unica che sia stata laggiù. L’unica che possa guidare una squadra di specialisti attraverso quel labirinto di tunnel quattro chilometri sottoterra. L’unica che possa sopravvivere alla Cueva de Luz? (source: Bol.com)

Abisso

A più di tremila metri sotto il mare, nell’Atlantico del Nord, c’è Deep Storm, una base militare top secret dove è in atto una ricerca sui resti di un’antica civiltà scomparsa. Forse la leggendaria Atlantide. Quando una strana malattia dai sintomi misteriosi inizia a colpire gli scienziati del centro, Peter Crane, medico della marina americana, viene inviato a curare l’epidemia. Ma le profondità dell’oceano nascondono un segreto infinitamente più oscuro e minaccioso del morbo che è chiamato a combattere. Lincoln Child costruisce un thriller scientifico dall’intreccio perfetto, che tiene il lettore con il fiato sospeso fino a uno scioglimento epico e sconvolgente.

Abietarii Falegnami

Alberto è un architetto affascinante e trasgressivo, abituato a frequentare belle donne senza tuttavia trascurare la falegnameria ereditata da suo padre. Passati i trent’anni, sente il bisogno di stabilità e intreccia una relazione a distanza con Elisa. Quando la segretaria va in pensione, Alberto propone a Vito, l’autista assunto da poco, di prendersi cura della contabilità. Incuriosito da Alberto, Vito inizia a spiarlo mentre si intrattiene nello showroom che di notte l’architetto trasforma in alcova. Intanto Elisa decide di stabilirsi da Alberto che esperto e malizioso, cerca di gestire la situazione.
**

Abbracciami ancora

Pensavano di aver ricominciato una nuova vita Ma il passato è venuto a cercarle Charlotte Nicholls ha un segreto. Un ricordo spaventoso la perseguita. Lei e la piccola Chloe, che sta per compiere quattro anni, hanno lasciato l’Inghilterra, gli amici, la famiglia per sfuggire ai fantasmi del passato e dimenticare tutto. Ora vivono insieme in un piccolo angolo di paradiso – una villa nella meravigliosa Bay of Islands, in Nuova Zelanda – si sentono finalmente al sicuro e hanno iniziato una nuova vita, grazie anche all’aiuto della madre di Charlotte, Anna, riapparsa dopo un silenzio di ben ventisei anni. Chloe è felice e lentamente si sta riprendendo dal tremendo trauma che ha subìto. Ma un giorno l’incubo ritorna: improvvisamente accadono strani, incomprensibili eventi e Charlotte scopre con orrore di non poter far nulla per opporsi al passato. Per quanto tu possa fuggire lontano, il tuo passato conosce sempre la strada. Bestseller in Inghilterra ‘Un romanzo toccante, coinvolgente, dalle complesse dinamiche psicologiche.’ USA Today ‘Una storia avvincente, che vi trascinerà dall’inizio alla fine.’ Romance Reviews Today ‘Un romanzo appassionante sull’amore, la famiglia, la giustizia. Non riuscirete a smettere di leggerlo.’ BooklistSusan LewisÈ nata a Bristol e a ventidue anni si è trasferita a Londra, dove ha iniziato la sua carriera di scrittrice. Dopo aver vissuto diverso tempo in Francia e in California, è tornata in Inghilterra e attualmente vive nel Gloucestershire. È autrice di numerosi romanzi, molti dei quali hanno scalato le classifiche dei libri più venduti.
(source: Bol.com)

Abbecedario di un pianista

«Questo libro è il distillato di quanto ho da dire, in tarda età, sulla musica, sui musicisti e su questioni relative al mio mestiere» dichiara Alfred Brendel, che, scegliendo la forma dell’abbecedario musicale – da «Accento» a «Zarzuela» –, rivela ancora una volta la sua duplice natura di musicista e acuto saggista, oltre a confermare la sua predilezione per l’aforisma e il frammento. Chi lo conosce sa che nei suoi scritti profonde riflessioni sui problemi dell’interpretazione musicale si alternano a irresistibili aneddoti, considerazioni illuminanti sulla tecnica pianistica a sapide testimonianze sui rapporti ora idilliaci ora burrascosi con direttori d’orchestra e cantanti: e questo vademecum lo conferma. Qui tutto ruota intorno al pianoforte, «mobile dai denti bianchi e neri» che sotto le mani dell’interprete diviene «luogo di metamorfosi», unico strumento che consenta di «evocare la voce umana nel canto, il timbro di altri strumenti, l’orchestra, l’arcobaleno o l’armonia delle sfere». Gli appassionati troveranno dunque risposte originali agli interrogativi che il testo musicale pone all’interprete, e suggerimenti anche inconsueti sulla costruzione del repertorio e sul significato della fedeltà esecutiva. Nonché illuminanti ritratti dei compositori che hanno accompagnato la vita di Brendel: da Bach a Liszt, passando per Scarlatti, Mozart, Beethoven, Chopin, Schubert, Schumann e Brahms.
(source: Bol.com)

L’abbazia di Northanger

Catherine Morland è a tal punto influenzata dalla lettura dei romanzi gotici che, invitata dal padre del giovane Henry (di cui è innamorata) a trascorrere qualche giorno nell’antica dimora di Northanger Abbey, incomincia a interpretare in chiave horror alcune banali esperienze che lì le capitano – una maniglia spezzata, un cassetto inspiegabilmente chiuso a chiave – arrivando a credere di aver scoperto le tracce di un orribile delitto. Grazie a Henry, Catherine ritroverà il senso della realtà e i due giovani potranno coronare il loro sogno d’amore.

L’abbazia dei cento peccati

Codice Millenarius Saga Dall’autore del bestseller Il mercante di libri maledetti Oltre un milione di copie nel mondo Un grande thriller Cosa si nasconde dietro una reliquia di cui solo un monaco conosce il segreto? È l’agosto del 1346, quando il valoroso Maynard de Rocheblanche, sopravvissuto a una disfatta militare, entra in possesso di una pergamena con un enigma vergato. Quell’oscuro testo fa riferimento a una reliquia preziosa, avvolta nel mistero, il Lapis exilii. Sono molti coloro che hanno interesse a impossessarsene, primi fra tutti un ambizioso cardinale di Avignone e il principe Karel di Lussemburgo, desideroso di farsi incoronare imperatore. Per non far cadere l’inestimabile documento in mani sbagliate, Maynard sarà costretto a fuggire. Si recherà prima a Reims, presso la sorella Eudeline, badessa del convento di Sainte-Balsamie, poi nell’abbazia di Pomposa. Proprio lì avverrà il fortunato incontro con l’abate Andrea e il giovane pittore Gualtiero de’ Bruni, insieme ai quali proverà a scoprire la verità sulla reliquia. L’unico a conoscerla, tuttavia, è un monaco dall’aspetto deforme, che ha carpito il segreto del Lapis exilii da un luogo irraggiungibile, il monastero di Mont-Fleur… Torna il maestro del thriller storico italiano, osannato dalla critica e bestseller internazionale. ‘Tra omicidi cruenti, badesse, monaci, preghiere e battaglie, un racconto avvincente scritto da un esperto del genere.’ La Repubblica ‘Manieri in rovina, biblioteche polverose e combattimenti all’ultimo sangue arricchiscono la trama di un romanzo che promette di tenere con il fiato sospeso.’ Panorama ‘Conservare nel reparto medievale, di fianco a Il nome della rosa.’ L’Unità ‘Occhio al nuovo bestseller di Simoni.’ La Gazzetta dello Sport ‘L’archeologo divenuto mister bestseller.’ QN Quotidiano Nazionale ‘La meravigliosa magia della sua scrittura porta in un lampo in un altro mondo come solo i grandi romanzi fanno.’ Maurizio de Giovanni La nuova straordinaria saga dell’autore di Il mercante di libri maledetti Vincitore del Premio Bancarella Tradotto in 18 Paesi Per oltre due anni ai primi posti delle classifiche ‘Simoni è uno dei romanzieri d’avventura più amati d’Italia.’ la Repubblica ‘Marcello Simoni ha fatto il botto.’ Sette – Corriere della Sera ‘Il bestseller venuto dal passaparola.’ La Stampa ‘Simoni, un Dan Brown in salsa salgariana.’ Il Giornale ‘Immaginate un’atmosfera tipo Il nome della rosa: questo è il favoloso mondo di Marcello Simoni.’ Vanity FairMarcello SimoniÈ nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato La biblioteca perduta dell’alchimista, Il labirinto ai confini del mondo, secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante, L’isola dei monaci senza nome, con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013, e L’abbazia dei cento peccati. Nella collana Live è uscito I sotterranei della cattedrale.
(source: Bol.com)

L’abbazia dei cento inganni

Codice Millenarius Saga Un grande thriller L’autore italiano di thriller storici n°1 in Italia e più letto nel mondo Autore di bestseller internazionali, ai primi posti delle classifiche italiane, Marcello Simoni torna con un romanzo denso di mistero e avventura, scritto con la consueta, straordinaria maestria. Ferrara, inverno 1349. Un’inquietante processione di gente incappucciata si aggira nelle selve vicino alla città, terrorizzando chiunque abbia la sfortuna d’imbattervisi. E mentre si diffondono voci su riti satanici e segni dell’apocalisse, c’è chi scorge in quelle apparizioni un astuto complotto. Tra loro anche l’impavido cavaliere Maynard de Rocheblanche che, con l’appoggio della Santa Inquisizione, intraprende un’indagine per cercare di far luce sulla verità. L’impresa si rivelerà tuttavia più difficile del previsto, perché sono molti i prelati più interessati ai suoi segreti che a risolvere il caso. Maynard è infatti l’unico custode del mistero più grande della cristianità, la leggendaria reliquia attribuita a Gesù, il Lapis exilii. E questa volta, privato dell’appoggio dell’abate di Pomposa, potrà fare affidamento solo sulla sorella, la monaca Eudeline, per difendere se stesso e i propri amici e cercare di svelare l’intrigo che lo coinvolge… N°1 in classifica Un autore da 1 milione di copie Tradotto in 18 Paesi Vincitore del Premio Bancarella «Non ti fa sentire il peso di una storia di settecento anni fa, ma la rende attuale. Il presente storico è la cifra estetica più originale di Simoni.» Vittorio Sgarbi «Io mi diverto molto con le storie di Marcello Simoni e ve le raccomando. Se avete amato sir Walter Scott, Il Signore degli Anelli e il poema di Ludovico Ariosto, ecco un loro pronipote.» Antonio D’Orrico, Corriere della Sera «La sua scrittura è un mix tra Il nome della rosa in salsa ferrarese e un Dan Brown con influssi salgariani…» Leonetta Bentivoglio, la Repubblica «Duelli di spada, intrighi, pergamene preziose nell’Abbazia di Pomposa. Ecco il Medioevo fantastico di Marcello Simoni.» TuttoLibri – La Stampa Marcello SimoniÈ nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato La biblioteca perduta dell’alchimista, Il labirinto ai confini del mondo, secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante; L’isola dei monaci senza nome, con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013, e La cattedrale dei morti. Nel 2014 è uscito L’abbazia dei cento peccati, primo capitolo di una nuova trilogia, a cui seguono L’abbazia dei cento delitti e L’abbazia dei cento inganni.

L’abbazia dei cento delitti

Codice Millenarius Saga N°1 in classifica 1 milione di copie Un grande thriller In molti sono disposti a tutto pur di scoprire il segreto che porta all’antica reliquia Ferrara, 1347. Il cavaliere Maynard de Rocheblanche sta indagando sulla truce morte del monaco Facio di Malaspina, collegata alla ricerca del leggendario Lapis exilii. Per far luce sulla vicenda, Maynard deve accedere alla corte estense e guadagnarsi la fiducia del marchese Obizzo, signore di Ferrara. Intanto, nella vicina abbazia di Pomposa, l’abate Andrea assiste impotente alla fuga del suo protetto, il giovane miniaturista Gualtiero de’ Bruni, diretto ad Avignone con la speranza di ritrovare la madre. Ma l’inaspettato dilagare della peste nera sovverte i piani di tutti, in particolare quelli di Maynard, che si vede costretto ad affidare i segreti della sua indagine a qualcun altro… Il custode prescelto saprà salvaguardare il mistero del Lapis exilii e proteggerlo dalle brame di chi vuole scoprire ciò che deve rimanere nascosto? Un nuovo e imperdibile romanzo dall’autore italiano di thriller storici più amato dai lettori e dalla critica, che da anni domina le classifiche di vendita. Un autore da 1 milione di copie Tradotto in 18 Paesi N°1 in classifica Una nuova appassionante saga dal vincitore del Premio Bancarella ‘La meravigliosa magia della sua scrittura porta in un lampo in un altro mondo come solo i grandi romanzi fanno.’ Maurizio de Giovanni ‘Tra omicidi cruenti, badesse, monaci, preghiere e battaglie, un racconto avvincente scritto da un esperto del genere.’ la Repubblica ‘Manieri in rovina, biblioteche polverose e combattimenti all’ultimo sangue arricchiscono la trama di un romanzo che promette di tenere con il fiato sospeso.’ Panorama Marcello SimoniÈ nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Sempre con la Newton Compton ha pubblicato in seguito La biblioteca perduta dell’alchimista, Il labirinto ai confini del mondo, secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante; L’isola dei monaci senza nome, con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013, L’abbazia dei cento peccati e L’abbazia dei cento delitti, primi capitoli della trilogia Codice Millenarius Saga. Nella collana Live è uscito I sotterranei della cattedrale.
(source: Bol.com)

L’abbazia degli innocenti. Le inchieste di sorella Fidelma

Irlanda, regno di Muman, anno del Signore 665. Il venerabile Dacán, uno degli esponenti più illustri della Chiesa irlandese, viene trovato morto nell’abbazia di Ros Ailithir e sorella Fidelma è incaricata di condurre le indagini sull’assassinio. Il suo compito non prevede soltanto la soluzione del mistero che aleggia intorno al brutale omicidio, ma anche quello di scongiurare il pericolo di una sanguinosa guerra tra il reame di Laigin e quello di Muman che metterebbe a repentaglio il precario equilibrio e la pace fra i Cinque Regni d’Irlanda.

Abbacinante. Il corpo

Secondo capitolo della trilogia a forma di farfalla cominciata con Abbacinante. L’ala sinistra (Voland 2007) che con l’ultimo capitolo si è aggiudicata il premio letterario “libro del 2007” in Romania, Abbacinante. Il corpo racconta la storia di Vasile, bambino senza ombra che diventa capitano dei pompieri nella pittoresca Bucarest del XIX seccolo.
Poi, nel pieno dell’incubo della Romania degli anni ’50-’60, si passa all’infanzia del narratore stesso dove il sogno riplasma una realtà ormai mostruosa. Bucarest si illumina e si fa letteratura quando il bisnonno Vasile vive le sue allucinazioni o quando la bisnonna Maria si trasforma ogni mattina in una farfalla. Libro fondamentale dell’opera di Cărtărescu, Abbacinante. Il corpo è un prisma poetico e fantastico che cattura la storia della Romania in una serie di folgoranti apparizioni. Romanzo folle e ricco di incubi dove tradizione e modernità, sensualità e astrazione si fondono per creare un’opera d’arte.

Abattoir

Sulla scena, sedotte dalla musica sottile di un flauto che era sorta all’improvviso, fluttuavano e degeneravano delle figure completamente dipinte di bianco, d’oro e d’argento. Avevano le teste rasate, i corpi nudi, ad eccezione di una serie di veli, simili a sudari, che si agitavano con loro nella metamorfosi. Descrivere i gesti, il loro muoversi osceno, feralmente lento, i corpi che si contorcevano in maniera impossibile, richiamando l’estasi e l’agonia, le trasfigurazioni, non renderebbe giustizia alle scene di delirio a cui assistetti.Undici gioielli scuri. Undici storie eleganti e terribili. Un viaggio allucinante nei territori dell’incubo, dove sarete condotti per mano dal burattinaio nero: Ian Delacroix.

L’abate maledetto. Le inchieste di sorella Fidelma

Anno 666 dell’era cristiana. Dopo aver svolto una missione diplomatica presso l’Arcivescovo di Canterbury, sorella Fidelma e il suo fido compagno Eadulf si stanno preparando per tornare in Irlanda quando ricevono un messaggio dai contenuti allarmanti. Fratello Botulf, amico d’infanzia di Eadulf, invoca la loro presenza ad Aldred, un’abbazia che sembra aver deviato dalla fede cristiana. Consapevoli della gravità della situazione, Fidelma ed Eadulf si affrettano ad Aldred, ma quando vi giungono hanno la brutta sorpresa di trovare Botulf cadavere. Morto ammazzato. E questo è solo il primo dei guai che Fidelma dovrà affrontare e risolvere. Un’latra minaccia, infatti aleggia su Aldred: il fantasma di una donna morta in circostanze misteriose.
**

Abarat. Giorni di magia, notti di guerra

Il viaggio oltre ogni immaginazione non è ancora terminato. Sono trascorse solo otto settimane da quel giorno in cui una tempesta ha scagliato Candy su Abarat, l’arcipelago in cui ogni isola è una diversa Ora del giorno, e le Ore sono venticinque. Otto settimane che l’hanno resa una persona diversa: Candy avverte dentro di sé una forza che non avrebbe mai pensato di possedere, ha pronunciato parole di potere che una qualunque ragazza dell’Altromondo non dovrebbe conoscere. E durante il suo viaggio tra le Ore, ha capito una cosa fondamentale: è Abarat, a cui per una ragione che non riesce a comprendere si sente indissolubilmente legata, che la sta cambiando. Età di lettura: da 12 anni.

A.D. 30. L’anno del Messia

**Un autore da 5 milioni di copie
La verità cambierà la storia
Un grande romanzo storico
Maviah è la figlia di uno dei più potenti sceicchi beduini.**
Quando una tribù rivale lancia un attacco improvviso e devastante al villaggio dove vive, è costretta a fuggire con l’aiuto di due soldati fedeli a suo padre: Saba, un uomo che usa la spada più della parola, e Giuda, un ebreo che viene da una comunità di astronomi. Il loro viaggio è pieno di insidie: se riusciranno a sopravvivere alle sabbie del deserto e al caldo opprimente, giungeranno in una terra brutale, soggiogata da tiranni. Qui Maviah dovrà forgiare un’improbabile alleanza con Erode, il re dei giudei. Ma sulla sua strada la ragazza incontrerà un altro uomo, un predicatore dal linguaggio enigmatico che dice di essere il figlio di Dio, e si fa chiamare Gesù… Le parole di quell’uomo cambieranno ogni cosa. Seguirlo potrebbe essere la cosa più rischiosa che Maviah abbia mai fatto, ma forse è l’unico modo per salvare il suo popolo e se stessa.
**Un autore da 5 milioni di copie**
«Potrebbe essere un genere a sé.»
**New York Times**
«Stupendo.»
**Booklist**
«Un thriller ambientato ai tempi di Gesù.»
**Publishers Weekly**
**Ted Dekker**
È cresciuto in Indonesia, dove i suoi genitori erano missionari. Trasferitosi negli Stati Uniti, ha fatto l’imprenditore prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Autore di più di venti romanzi, ha venduto oltre cinque milioni di copie in tutto il mondo. La Newton Compton ha pubblicato* Il cimitero dei Vangeli segreti*,* Il segreto del santuario* e *A.D. 30. L’anno del Messia*.
**
### Sinossi
**Un autore da 5 milioni di copie
La verità cambierà la storia
Un grande romanzo storico
Maviah è la figlia di uno dei più potenti sceicchi beduini.**
Quando una tribù rivale lancia un attacco improvviso e devastante al villaggio dove vive, è costretta a fuggire con l’aiuto di due soldati fedeli a suo padre: Saba, un uomo che usa la spada più della parola, e Giuda, un ebreo che viene da una comunità di astronomi. Il loro viaggio è pieno di insidie: se riusciranno a sopravvivere alle sabbie del deserto e al caldo opprimente, giungeranno in una terra brutale, soggiogata da tiranni. Qui Maviah dovrà forgiare un’improbabile alleanza con Erode, il re dei giudei. Ma sulla sua strada la ragazza incontrerà un altro uomo, un predicatore dal linguaggio enigmatico che dice di essere il figlio di Dio, e si fa chiamare Gesù… Le parole di quell’uomo cambieranno ogni cosa. Seguirlo potrebbe essere la cosa più rischiosa che Maviah abbia mai fatto, ma forse è l’unico modo per salvare il suo popolo e se stessa.
**Un autore da 5 milioni di copie**
«Potrebbe essere un genere a sé.»
**New York Times**
«Stupendo.»
**Booklist**
«Un thriller ambientato ai tempi di Gesù.»
**Publishers Weekly**
**Ted Dekker**
È cresciuto in Indonesia, dove i suoi genitori erano missionari. Trasferitosi negli Stati Uniti, ha fatto l’imprenditore prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Autore di più di venti romanzi, ha venduto oltre cinque milioni di copie in tutto il mondo. La Newton Compton ha pubblicato* Il cimitero dei Vangeli segreti*,* Il segreto del santuario* e *A.D. 30. L’anno del Messia*.

A volte ritorno

Dopo una settimana di vacanza che sarebbero cinque secoli di tempo terrestre, Dio torna in ufficio, ancora col cappello di paglia e la camicia a quadri. Era andato in vacanza, a pescare, in pieno Rinascimento, quando i terrestri scoprivano un continente alla settimana, e sembrava andasse tutto a gonfie vele. Al suo ritorno però, il quadro che gli fanno i suoi ha del catastrofico: il pianeta ridotto a un immondezzaio, genocidi come se piovesse, preti che molestano i bambini… Dio non è solo ultradepresso. Anche molto incazzato. L’unica soluzione, pensa, è rispedire sulla Terra quello strafatto di suo figlio. – Sei sicuro sia una buona idea? – gli chiede Gesú. – Non ti ricordi cosa è successo l’altra volta? – Ma Dio è irremovibile. Cosí Gesú Cristo piomba a New York, tra sballoni e drop out di ogni tipo. E cerca, come può, di dare una mano agli sfigati della terra. Il ragazzo non sa fare niente, eccetto suonare la chitarra. E riesce a finire in un programma di talenti alla tv. Un gran bel modo per fare arrivare il suo messaggio a un sacco di gente. Ma, come già in passato, anche oggi chi sta dalla parte dei marginali non è propriamente ben visto dalle autorità. *** Quand’è che le cose hanno cominciato ad andare a puttane? Colpa di Mosè, forse. Quel falsario. Uno dei primi a cedere al protagonismo. Quando era arrivato in cima al Sinai e aveva messo gli occhi su quell’unica tavola perfettamente cesellata – le parole «FATE I BRAVI» incise nell’elegante corsivo inglese di Dio – aveva dato fuori di matto. Tutto quel can can e lui doveva, cosa?, scendere e dire: «Ehi ragazzi, fate i bravi! Be’, non c’è altro. In bocca al lupo per tutto»? Col cazzo. E cosí quel figlio di mignotta si era messo sotto con lo scalpello. Quaranta sudati giorni di lavoro su quella sequela di minchiate. Quella stronzata del «Non desiderare la donna d’altri»? Tipico di Mosè. (Quante pedate nel culo s’era beccato quand’era arrivato qui? Dio gli aveva assestato la prima appena quel coglione aveva varcato la soglia, e aveva smesso solo nei Secoli Bui: almeno un centinaio d’anni. Alla fine ci aveva le chiappe che sembravano due barbabietole bollite). Poi di male in peggio. L’interpretazione. La fiera del «Io-credo-di-sapere-cosa-voleva-dire- Dio». Sbadabum: un millennio dopo qualche sciroccato taglia la gola ai neonati e se li getta alle spalle perché crede di avere Dio dalla sua parte. Cosa cazzo c’era da interpretare in «FATE I BRAVI»? La stessa, identica domanda che Dio aveva ripetuto per secoli, mentre prendeva a pedate Mosè. In ogni caso, ormai la frittata è fatta, pensa Dio con un sospiro, mentre si rende conto della piega che stanno prendendo i Suoi pensieri. Qualcuno avrebbe dovuto rispiegare al genere umano cosa significa «FATE I BRAVI».