42177–42192 di 62912 risultati

Che ci fai nel mio letto? (eLit)

Hannah, Alexi e Tara gestiscono un Bed and Breakfast. Un giorno per caso fanno una scommessa: passeranno l’estate in una seria caccia all’uomo e chi rimarrà a bocca asciutta si accollerà le pulizie! Hannah si sente svantaggiata perché è timida e poco avvezza alle questioni di cuore, almeno finché non incontra Zach.
(source: Bol.com)

Chanel

Quella Coco Chanel che il mondo eleggerà regina del gusto, musa della bellezza, consacrata da successi assoluti è la protagonista di un’epopea drammatica nella quale vince e lotta contro le brutalità di un mondo, di un secolo. Questo libro racconta il suo talento straordinario, nato senza privilegi, alle prese con sfide, aspirazioni, drammi familiari, tragedie epocali. Tutto inizia da un desiderio di grazia e bellezza capace di sanare un’infanzia e un’adolescenza sfigurate dalla tristezza; con orgoglio, tenacia, ambizione, lo sguardo sempre fisso verso orizzonti lontani, la ”sartina di campagna” comincia a farsi strada, trova l’amore, trionfa nel mondo della moda, con le sue creazioni piene di fantasia e di charme. Arrivano i guadagni sontuosi, le frequentazioni famose, Stravinskij, Cocteau, Picasso. E ancora, la Coco visionaria, forse velleitaria, che nel clima torbido del fine guerra giunge a immaginare e proporre una pace negoziata tra Parigi e Berlino… Una vita, quella di Coco, di Gabrielle, in cui Signorini si insinua con abilità e garbo, fino a coglierne tratti umorali, sentimenti profondi, creatività travolgente.

(source: Bol.com)

Cesare: Il genio e la passione

Il quinto volume della saga dedicato a Roma. Cesare, la guerra gallica, un crescendo di trionfi, l’ostilità della vecchia Roma senatoria e l’amore del popolo. La ribellione, il passaggio del Rubicone, la guerra civile, Pompeo, Catone Uticense, Cicerone…Le gesta, le passioni, le emozioni di un eroe geniale, affascinante, titanico, uno dei pochi uomini che hanno cambiato realmente il corso della Storia.
**

Il cervello di mio padre

Quando, esattamente, abbiamo perso la persona che abbiamo perso? E quando la potremo incontrare di nuovo, se nemmeno il ricordo è un terreno saldo su cui incontrarci? Perché la memoria, ci dice Franzen, non è l’archivio sicuro in cui tutto si conserva, ma una lastra fragile e pericolosa come il ghiaccio sopra un lago, in cui alcune cose rimangono imprigionate e altre, la maggior parte, non fanno che affondare.
Per tentare di dare un senso alla lotta del padre con l’Alzheimer, l’autore delle *Correzioni* non smette di interrogarsi su ciò che ci definisce individui, sulla natura dei legami familiari, sul funzionamento della memoria. *Il cervello di mio padre* è probabilmente il testo piú emozionante, intenso e doloroso di Jonathan Franzen: eppure, al termine del racconto, il lettore si scopre diverso, attraversato dalla pace di una serenità raggiunta.
**
### Sinossi
Quando, esattamente, abbiamo perso la persona che abbiamo perso? E quando la potremo incontrare di nuovo, se nemmeno il ricordo è un terreno saldo su cui incontrarci? Perché la memoria, ci dice Franzen, non è l’archivio sicuro in cui tutto si conserva, ma una lastra fragile e pericolosa come il ghiaccio sopra un lago, in cui alcune cose rimangono imprigionate e altre, la maggior parte, non fanno che affondare.
Per tentare di dare un senso alla lotta del padre con l’Alzheimer, l’autore delle *Correzioni* non smette di interrogarsi su ciò che ci definisce individui, sulla natura dei legami familiari, sul funzionamento della memoria. *Il cervello di mio padre* è probabilmente il testo piú emozionante, intenso e doloroso di Jonathan Franzen: eppure, al termine del racconto, il lettore si scopre diverso, attraversato dalla pace di una serenità raggiunta.

Il cervello di Alberto Sordi

Questo è un libro sul cinema come abitualmente non se ne leggono, per la semplice ragione che non ne vengono scritti. Parte da lunghe conversazioni fra Tatti Sanguineti e uno dei personaggi forse meno noti, ma più singolari e influenti del cinema italiano nel periodo d’oro: Rodolfo Sonego, sceneggiatore di tutti i film maggiori di Alberto Sordi, dal “Vedovo” a “Una vita difficile” allo “Scopone scientifico”. Ricostruisce, attraverso la rievocazione di volta in volta malinconica, sorridente, abrasiva, feroce di Sonego, molte delle vicende accadute in quell’immane circo le cui attrazioni erano la Mangano, la Lollo o Laura Antonelli, i cui domatori potevano chiamarsi Carlo Ponti o Federico Fellini, e il cui impresario occulto, ben nascosto dietro le quinte, era il suo primo censore: Giulio Andreotti. Lascia intendere come, di qualsiasi viaggio in Italia, una lunga sosta nel cervello di Alberto Sordi continui a essere una tappa estremamente formativa. Ma soprattutto, una battuta dopo l’altra, ci racconta un cinema molto diverso, e molto più sontuoso, di quello che vediamo in sala: una colossale fantasmagoria di aneddoti, chiacchiere a notte fonda in stadi decrescenti di lucidità, fantasticherie su film da fare, sceneggiature per film mai fatti, rulli perduti e fortunosamente ritrovati, scene tagliate e poi, miracolosamente, ricomparse. In altre parole, una meravigliosa riserva di storie, di cui solo quel cacciatore solitario e ossessionato che è Tatti Sanguineti sembra conoscere tutti i segreti.
(source: Bol.com)

Il certificato

Varsavia, 1920. Un giovane ebreo, al limitare dell’adolescenza, sul punto di emigrare in Palestina per inseguire le sue ambizioni letterarie, conosce i primi turbamenti della passione sotto le spoglie di tre donne diverse. Mimma, la giovane che egli fingerà di sposare in cambio del certificato di emigrazione; Sonya, un’attrente commessa che gli fa audaci profferte d’amore; Edusha, una giovane comunista sessualmente emancipata.

Una certa sera d’inverno: l’ottava indagine del commissario Martini

L’ottava indagine del commissario Andrea Martini di Gianna Baltaro in un’edizione a caratteri grandi. Torino anni Trenta, il mondo dell’arte è messo in subbuglio da due efferati omicidi. Nel rione della Basilica della Consolata una ricca pittrice viene trovata uccisa nel suo atélier. Il secondo assassinio risulta collegato. Il commissario Martini indaga tra gli estrosi personaggi che ruotano attorno al Circolo degli Artisti, Palazzo Graneri. La sua perspicacia (come pure i suoi sentimenti) è messa a dura prova da imprevedibili colpi di scena. Ma la difficile inchiesta, al solito, perverrà alla soluzione. Anche se non a quella auspicata.
**

Una certa idea di mondo

EDIZIONE EBOOK CON LE ILLUSTRAZIONI DI MANUELE FIOR. “Temo che il senso della vita sia estorcere la felicità a se stessi””Mi son ricordato di una cosa che ho imparato dai vecchi: falli parlare di quello che veramente conoscono e amano, e capirai cosa pensano del mondo. […] Io di cose che conosco davvero, e amo senza smettere mai, ne ho due o tre. Una è i libri. Mi è venuta un giorno questa idea: che se solo mi fossi messo lì a parlare di loro, prendendone uno per volta, solo quelli belli, senza smettere per un po’ – be’, ne sarebbe venuta fuori innanzitutto una certa idea di mondo. C’erano buone possibilità che fosse la mia.”
(source: Bol.com)

Il cerchio si chiude

‘Una scrittura limpida e tagliente come una lama… Un talento quasi feroce nel leggere l’anima degli uomini.’
Don DeLillo

‘Banville, vincitore del Booker Prize, sa anche tessere le fila di un appassionante noir ricco di suspense.’
Publishers Weekly

Dublino, una calda notte di giugno. Un’auto si schianta contro un albero e viene avvolta dalle fiamme. Nell’impatto, l’uomo alla guida perde la vita. Tutto fa pensare a un tragico incidente, ma la scoperta di una strana contusione sul cranio della vittima obbliga l’anatomopatologo Sinclair a chiedere l’aiuto del suo capo, Quirke, lontano ormai da tempo dalla sala autoptica per motivi di salute. Quirke troverà nell’indagine il giusto stimolo per uscire dallo stato di apatia in cui era rimasto bloccato e, grazie alle sue intuizioni e alla lunga esperienza, metterà in discussione le teorie della polizia per seguire nuove, inquietanti piste. Nel frattempo anche Phoebe, la figlia di Quirke, si rivolge al padre in cerca di aiuto: una sua conoscente infatti, dopo averle confessato di temere per la propria vita, è misteriosamente scomparsa senza lasciare traccia. Le indagini porteranno Quirke e il suo vecchio amico, l’ispettore Hackett, a sfidare un mondo sommerso, dove a farla da padrone sono uomini potenti e pericolosi, disposti a tutto pur di raggiungere i propri scopi…

(source: Bol.com)

Il cerchio scarlatto

Una banda di ricattatori semina il terrore nella buona società inglese, inviando minacciose lettere contrassegnate da un cerchio scarlatto. Tutte le forze di polizia entrano in allarme, e perfino un investigatore privato, Derrick Yale, cerca di arrivare alla verità, facendo uso di strani poteri ‘psicometrici’. È uno dei romanzi più famosi di Edgar Wallace, ed è considerato uno dei meglio congegnati.Edgar Wallacenacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo, a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo. Tradotto in moltissime lingue, ha influenzato la letteratura gialla mondiale ed è considerato il maestro del romanzo poliziesco. È morto nel 1932.
(source: Bol.com)

Il cerchio dei dodici

Da sempre la Loggia della Caccia si oppone alle forze oscure che ambiscono al dominio del mondo. Nella nostra epoca, è affidato a Sir Adam Sinclair il compito di contrapporsi alla malefica Loggia della Lince. All’apparenza ricco psichiatra scozzese, Sinclair in realtà è un adepto della loggia della Caccia, pronto a fare luce su quei fenomeni che la polizia etichetta come “soprannaturali”, proprio come in questo caso, che prende le mosse da un’inquietante serie di omicidi rituali. Sinclair capisce subito che le forze del male sono nuovamente all’opera e comincia a indagare, aiutato dai suoi amici più fidati. Ma non può di certo immaginare che i suoi nemici hanno addirittura riesumato un culto sacrilego, creduto estinto da millenni.

Cerchi infiniti

Certi viaggi hanno l’obiettivo segreto di ‘estraniarti dalle tue origini’, ‘scardinarti l’esistenza’: ‘soltanto allora sei stato veramente via, così altrove da essere forse diventato un altro’, scrive Cees Nooteboom, infaticabile esploratore di culture, riguardo al paese che conserva per lui un fascino unico: il Giappone. Cerchi infiniti raccoglie i suoi testi più illuminanti su quarant’anni di viaggi attraverso i paesaggi, le architetture, la poesia e la storia del Sol Levante. Dalle metropoli avveniristiche di Tokyo e Osaka alle antiche città imperiali di Kyoto e Nara, dalle incisioni di Hokusai e Hiroshige al teatro kabuki, il rapimento mistico e intellettuale dei giardini zen, quella coesistenza intrecciata di buddhismo e shintoismo nei templi e nei riti millenari che scandiscono ancora il calendario nelle campagne. Viaggi accompagnati dalle pagine di Kawabata, Mishima, Tanizaki, ma soprattutto dalle Note del guanciale di Sei Shōnagon e dalla Storia di Genji di Murasaki Shikibu, il primo romanzo della storia, che ritrae il raffinamento estremo a cui giunse l’isolata corte di Heian nell’XI secolo. Con la sua capacità di cogliere le sfumature più sottili, accendere connessioni, stimolarci a vedere con altri occhi e a rapportare il particolare all’universale, Nooteboom ci immerge nell’esperienza della scoperta, della bellezza e della sfida che il Giappone continua a rappresentare per l’Occidente: possiamo arrivare a conoscere veramente una cultura così lontana da noi? Ma è proprio nel confronto con l’altro che il viaggio diventa una ricerca sul fondo comune della condizione umana, un pellegrinaggio interiore per interrogarsi su se stessi.
(source: Bol.com)

Cercavo un marito ho trovato un cane (eLit)

Nel giro di qualche ora Ginger Petrocelli da futura sposa si trasforma in una sposa abbandonata. E adesso eccola qui, sola nel suo caotico monolocale, con l’abito nuziale tutto spiegazzato, ad affogare il dispiacere in una bottiglia di champagne da cento dollari. Ma il “bello” deve ancora venire. Sulla scena, dopo anni, ricompare Nick, il suo primo ragazzo diventato poliziotto, ora sulle tracce dello scomparso ex futuro marito. E poi c’è l’appartamento, che Ginger deve sgomberare al più presto. E infine, come se non bastasse, ci scappa anche il morto: il titolare dell’azienda in cui lavora come designer viene trovato assassinato. Cosa resta a Ginger? Apparentemente solo un cane!
**
### Sinossi
Nel giro di qualche ora Ginger Petrocelli da futura sposa si trasforma in una sposa abbandonata. E adesso eccola qui, sola nel suo caotico monolocale, con l’abito nuziale tutto spiegazzato, ad affogare il dispiacere in una bottiglia di champagne da cento dollari. Ma il “bello” deve ancora venire. Sulla scena, dopo anni, ricompare Nick, il suo primo ragazzo diventato poliziotto, ora sulle tracce dello scomparso ex futuro marito. E poi c’è l’appartamento, che Ginger deve sgomberare al più presto. E infine, come se non bastasse, ci scappa anche il morto: il titolare dell’azienda in cui lavora come designer viene trovato assassinato. Cosa resta a Ginger? Apparentemente solo un cane!

La cercatrice di corallo

Achille e Regina si incontrano per la prima volta nell’estate del 1919, di fronte alle acque spumeggianti di una Sardegna magica. Regina dona ad Achille un rametto di corallo rosso come il fuoco, il più prezioso, con la promessa che gli porterà fortuna. Anni dopo, quella bambina è diventata una delle più abili cercatrici di corallo; quando si tuffa da Medusa, il peschereccio di suo padre, neanche l’onda più alta e minacciosa la spaventa. Lei è come una creatura dei mari ed è talmente libera da non avere mai conosciuto legami. Finché, un giorno, la sua strada si incrocia di nuovo con quella di Achille: nel viso di un uomo ritrova gli occhi del ragazzino di un tempo. A travolgerli non è solo un sentimento folle, ma anche un passato indelebile. Le loro famiglie, infatti, sono legate a doppio filo da rancori e vendette ed è in corso una guerra senza ritorno. Spesso non basta l’amore per cambiare un destino che sembra già scritto. Ma l’unico modo di scoprirlo è provarci, fino all’ultimo Vanessa Roggeri ci racconta una terra densa di tradizioni con una scrittura traboccante della forza e della determinazione di chi in quell’isola ci è nato. Il ritorno di un’autrice che con le sue storie di passioni ha emozionato migliaia di lettrici.

(source: Bol.com)

Cercando di te

Quanto può attendere un amore? Un giorno, un mese, un anno… dieci anni, prima che il tormento logori l’anima. Philip e Nicole sopportano in silenzio, colmando i vuoti. Lui cercando in ogni donna qualcosa che gli ricordi lei. Lei che si circonda di oggetti, di foto, di affetti che la possano legare a lui. Aspettando che sia il fato a giocare la prima carta, sperando che il tempo non affievolisca i sentimenti. Sperando che il sole non spunti più pur di dimenticare e sperare che sorga per l’eternità pur di potersi rincontrare. Un amore puro, che va contro ogni regola, contro tutto e tutti.
(source: Bol.com)

Cercando Amanda

La verità, a volte, è subdola come fari che abbagliano Amanda è giovane, bella e desiderosa di conoscere il mondo. Tre mesi in Kenya sono il regalo che si è concessa prima di andare a convivere con il suo fidanzato e di cominciare a lavorare per un importante studio legale di New York. Ma quando arriva il momento di tornare a casa, niente è più come prima. Mentre è alla guida della jeep noleggiata per raggiungere l’aeroporto, Amanda riflette su quanto le settimane appena trascorse in Africa l’abbiano segnata. Ha un regalo per sua madre, sul sedile accanto al suo, tante esperienze da raccontare e nuovi progetti per il futuro. Ancora non sa che dietro l’insistente lampeggiare di fari che all’improvviso la incalzano si nasconde un brusco cambiamento del suo destino. Cosa è successo ad Amanda? Perché non è tornata a casa? Sarà Nora Cooper a cercare di dare una risposta a queste domande e a portare alla luce un’inquietante verità. Dopo i bestseller “Prima di dire addio”, “Luce dei miei occhi” e “La bambina con il vestito blu”, un nuovo giallo per Nora Cooper, agente immobiliare con il sorprendente dono di comunicare con l’aldilà.