41985–42000 di 74503 risultati

Legata a te

Quando la coinquilina di Kate scarica Jules Rodriguez perché le ha chiesto di fare con lui qualcosa di stravagante, Kate è curiosa di sapere di che cosa si tratti. Jules le è sempre sembrato il tipo giusto con cui poter condividere le sue fantasie fantasie di dominio e di sottomissione di cui nessun altro era a conoscenza. Come potrà fargli capire che sarebbero due compagni di letto perfetti?

Legami di vita e di morte (eLit)

Quando il pericolo si nasconde nel buio.
Dopo l’inaspettata morte dei coniugi Brewster di cui porta in grembo il figlio, Megan Lancaster non sa come comportarsi essendo a un passo dal parto. Si ritira perciò nella casa ereditata dalla nonna in cerca di tranquillità, ma proprio lì si nasconde anche uno sconosciuto assoldato per ucciderla. Per fortuna l’affascinate agente federale Bart Cromwell è sul posto pronto ad aiutarla. È stato, infatti, incaricato di proteggerla dopo la morte sospetta dei Brewster e dopo la fuga dal carcere di un criminale che li aveva minacciati.
**
### Sinossi
Quando il pericolo si nasconde nel buio.
Dopo l’inaspettata morte dei coniugi Brewster di cui porta in grembo il figlio, Megan Lancaster non sa come comportarsi essendo a un passo dal parto. Si ritira perciò nella casa ereditata dalla nonna in cerca di tranquillità, ma proprio lì si nasconde anche uno sconosciuto assoldato per ucciderla. Per fortuna l’affascinate agente federale Bart Cromwell è sul posto pronto ad aiutarla. È stato, infatti, incaricato di proteggerla dopo la morte sospetta dei Brewster e dopo la fuga dal carcere di un criminale che li aveva minacciati.

Legami

Lo vorrai solo per te The Mastered Series Amery Hardwick, timida ragazza di provincia, è riuscita ad aprire un piccolo studio di grafica a Denver, in Colorado. Concentrata sulla nuova attività, ha poco tempo da dedicare alla sua vita privata. Quando una cara amica si iscrive a un corso di autodifesa, dopo aver subìto un’aggressione, Amery accetta di accompagnarla per esserle di sostegno. È così che conosce Ronin Black. L’affascinante proprietario del dojo si rivela così attratto da Amery da cominciare a prendersi cura della sua formazione sia in palestra che in privato. Sin dall’inizio, l’enigmatico Ronin cerca di spingere la ragazza oltre i propri limiti finché, incontro dopo incontro, Amery non diventa dipendente da lui e dal piacere che è capace di regalarle. Ma quando inizia a intuire che Ronin le sta nascondendo qualcosa, capisce che deve mettere in dubbio la fiducia che ha riposto in lui, anche se è un enorme sacrificio rinunciare al brivido che le dà sapersi in suo possesso… Il romanzo scandalo che sta facendo impazzire Spagna, Stati Uniti e Francia Certi legami non si possono spezzare facilmente… «La James racconta magistralmente la tensione sessuale tra i due protagonisti.» Publishers Weekly I lettori lo hanno scelto e hanno scritto: «Nessun altro autore mi ha fatto apprezzare l’arte del bondage come la James con questo libro.» Juliette «Questa non è una storia d’amore facile e i due protagonisti ti accompagnano nel loro mondo segreto. Ho amato ogni minuto di questa lettura.» Amanda «Che storia meravigliosa!!! Non slegatemi da questo libro.» JaneLorelei JamesAutrice besteller del «New York Times» e «USA Today», è famosa per i suoi romanzi erotici. Vive nella parte occidentale del South Dakota con la sua famiglia.

Leaving

L’AMORE DI UNA MADRE. UNA FIGLIA ALLA RICERCA DELLA VERITÀ. UN MISTERO INSOLUBILE.Sono passati dieci anni da quando Alice Metcalf, etologa presso il Rifugio per elefanti del New England, è misteriosamente scomparsa in seguito a un grave incidente. La figlia Jenna aveva tre anni all’epoca e da allora, a dispetto della ostinata rassegnazione di sua nonna e della totale assenza di suo padre, non ha mai smesso di pensare a sua madre e di sperare di vederla ricomparire all’improvviso. Finché un giorno si fa coraggio e decide di chiedere l’aiuto di due improbabili alleati: Serenity, una sensitiva ormai non più sulla cresta dell’onda, e Virgil, il detective che conduceva le indagini sul caso e che ora, tra un whisky e l’altro, svolge in proprio inchieste di ogni tipo. Jenna cerca gli indizi di una possibile traccia nel diario di sua madre, e apprende che Alice era particolarmente interessata a studiare il rapporto che gli elefanti femmina instaurano con i loro figli, a come elaborano il lutto e a come è organizzata la loro memoria. Pur temendo di averla persa per sempre, si convince ancora di più che sua madre non può averla abbandonata di sua volontà, che il legame che aveva instaurato con lei da bambina era speciale e che qualcosa l’ha indotta a fuggire. Grazie anche all’aiuto di Serenity e Virgil, la memoria di quel che accadde si fa in Jenna sempre più circoscritta, le immagini della madre e degli eventi di cui è stata protagonista diventano sempre più nitide e iniziano a susseguirsi a ritmo crescente. In un vortice ipnotizzante di ricordi, i tre si trovano coinvolti in una ricerca ricca di colpi di scena il cui esito nessuno di loro può dare per scontato. Ma per scoprire cosa è successo veramente ad Alice, si renderanno conto che dare una risposta a domande difficili implica anche essere pronti ad affrontare risposte ancora più difficili da accettare…

Lazarus vendetta

Santa Fe, New Mexico. Fuori dal Teller Institute è in corso una manifestazione di protesta contro l’ultimo ritrovato della biotecnologia: si tratta dei nanofagi, sofisticatissimi e micidiali microcongegni che potrebbero essere in grado di distruggere il cancro, ma anche di annientare una vita umana in pochi istanti. Mentre migliaia di persone scandiscono all’unisono slogan di protesta, la manifestazione prende una piega inaspettata: un gruppo di presunti agenti del Servizio segreto presidenziale, con un colpo di mano, fa sgomberare il laboratorio. Quando la folla vi si riversa, è il massacro. Il reparto di nanotecnologia salta in aria e centinaia di manifestanti perdono la vita. Le agghiaccianti immagini della tragedia si diffondono sui network di tutto il mondo; la Cia e l’FBI sono nell’occhio del ciclone, e l’ambiguo Lazarus Movement, ispiratore dell’ondata di terrore e indignazione che scuote l’opinione pubblica, è ai vertici della popolarità. C’è solo un uomo in grado di prendere in mano le indagini: è Jon Smith, agente speciale della Covert-One. Far luce sulla reale natura di Lazarus e sui suoi intenti si rivela un’impresa quasi impossibile; ma tutti, prima o poi, commettono un errore, e Jon Smith aspetta solo il momento giusto per scagliarsi contro un nemico ancora senza volto. Un nuovo capitolo della serie Covert-One, per esplorare, attraverso le fulminanti invenzioni del grande Ludlum, il tema controverso del progresso tecnologico e delle sue aberrazioni.
**

Lavori di scavo

Lavori di scavo offre al lettore la rara occasione di introdursi nel ‘laboratorio critico’ del premio Nobel J. M. Coetzee: in una ventina di saggi, da Svevo a Musil, da Beckett a Sebald, da Grass a Philip Roth, alcuni dei piú grandi autori del Ventesimo secolo vengono analizzati, e giudicati, da un loro pari.
Sono lavori allo stesso tempo accessibili e illuminanti, in cui lo studioso – Coetzee insegna letteratura all’università e collabora con numerose riviste, tra cui la ‘New York Review of Books’ – e il romanziere si alleano per portare alla luce gli aspetti piú profondi della creazione letteraria. Non solo: raccogliendo le recensioni e gli articoli scritti da Coetzee tra il 2000 e il 2005, Lavori di scavo testimonia l’umiltà con cui l’autore sudafricano si avvicina di volta in volta alle opere dei colleghi del presente e del passato. Ma è soprattutto al servizio del lettore (tanto di quello comune che dello specialista) che Coetzee mette la sua erudizione cosmopolita e la sua sensibilità di scrittore: sono pagine che rifuggono qualsiasi condizionamento o forzatura teorica, capaci di trasmettere la passione per la lettura e la tensione morale che le sostiene.
Osservando in controluce questi profili critici, il lettore piú avvertito non potrà fare a meno di cogliere i temi ricorrenti, verrebbe da dire le ossessioni, che da sempre caratterizzano la narrativa di Coetzee: il rapporto tra l’artista e il suo tempo, la responsabilità etica di chi ‘prende la parola’ attraverso un libro, l’appartenenza a una comunità, l’esilio, il linguaggio come fardello e costante agone. Ma forse quello che piú di tutto accomuna i suoi romanzi a questa personale rilettura del canone novecentesco è la stessa rigorosa domanda di verità.

(source: Bol.com)

Lavorare con intelligenza emotiva

L’ambiente di lavoro è l’ambito in cui si manifesta con maggiore evidenza l’importanza di un’intelligenza che non sia solo una logica fredda e astratta, ma una combinazione armonica di diverse capacità: stabilire rapporti costruttivi, affidarsi – quando è necessario – alle sensazioni viscerali, cogliere le correnti emotive che si stabiliscono tra le persone potenziando quelle positive e deviando quelle distruttive. In questo mondo sempre più ‘flessibile’, le qualità più importanti per emergere sono diventate l’ottimismo, l’adattabilità, lo spirito d’iniziativa: tutti aspetti dell’intelligenza emotiva che chiunque può apprendere e mettere in pratica. Servendosi di moltissimi esempi tratti dalla vita di tutti i giorni e dalle vicende di personaggi famosi come Bill Gates, Goleman riesce a fornire al lettore un nuovo criterio di interpretazione delle relazioni lavorative, e metodi chiari ed efficaci per stabilire vantaggiose relazioni interpersonali.

Laura di Rimini

Come nella migliore tradizione della commedia degli equivoci, tutto ha inizio con uno scambio di borse. C’è uno zainetto con dentro quattro chili di cocaina purissima sulle spalle di una brava ragazza che sta per sostenere un esame sulla scapigliatura milanese. Così Laura, studentessa al secondo anno di Lettere, poche ore dopo il suo ultimo esame prima delle vacanze, si troverà catapultata in un’avventura “nera” che chiede di essere attraversata con un altro genere di intelligenza. E via, per giorni e giorni, tra sparatorie, inseguimenti, fughe, in un imprevedibile intrecciarsi di coincidenze, casualità, appuntamenti mancati per un soffio: un percorso di formazione a ostacoli che sembra pensato da un demiurgo un po’ matto e molto allegro.

Il lato oscuro

Io amo Cal Blaire. Lui mi ha insegnato i segreti della Wicca e mi ha aiutato a capire chi sono veramente. Ma ora condividiamo un segreto. Un segreto terribile, che ci unisce e, allo stesso tempo, ci divide. Non lo riconosco più, Cal. E non sono più sicura di conoscere me stessa. Non so di chi o di cosa fidarmi, tranne della mia magia. Età di lettura: da 11 anni.
**

Il lato oscuro dei social media. Nuovi scenari di rischio, nuovi predatori, nuove strategie di tutela

“Oggi di fatto il 42% dell’intera popolazione mondiale è online. E non sono tutte brave persone. La cronaca nera sempre più spesso ci racconta vicende che mostrano con quanta rapidità e facilità ciò che avviene sui social media può trasformarsi in una vera e propria scena del crimine. Quale protezione è possibile contro chi usa questo genere di sistemi contro di noi? Quali sono i principali rischi che si possono correre? E come possiamo difenderci e difendere le persone che ci stanno a cuore? Questo testo contiene una serie di consigli utili per sopravvivere nella giungla dei social media, popolata da varie tipologie di nuovi predatori e di nuove potenziali vittime, per evitare che un clic di troppo possa trasformarsi nell’ennesima tragedia che poteva essere evitata.” (Roberta Bruzzone). Truffe online, cyberstalking, cyberbullismo, pedopornografia e furti d’identità: un crimine su cinque viene commesso in rete, facendo leva su una poco elevata percezione del rischio e una labile tutela della privacy. Dopo aver fatto chiarezza sui pericoli che si celano in rete e aver compiuto una panoramica sul mondo di internet, questo manuale insegna ad applicare tecniche di gestione della propria immagine social, riconoscere la subdola dipendenza affettiva nell’epoca di Facebook, proteggere i più piccoli attraverso strategie di parental intelligence, e tutelare la propria privacy con consigli pratici, suggerimenti di autodifesa e indicazioni sulle autorità a cui rivolgersi in caso di difficoltà.
**

Lastworld (Different Worlds, #3)

«Cosa sei disposto a perdere per riavere qualcosa che credevi smarrito per sempre?» Devastati dalle scoperte apprese durante la fuga nei boschi e la lotta per la sopravvivenza, Holly e i suoi compagni adesso non possono più tornare indietro. L’organizzazione Chimera ha ormai un unico obiettivo: ucciderli tutti. Venuti a conoscenza di segreti troppo grandi, Gordon non può far altro che porre fine alla loro esistenza. Un’esistenza ormai macchiata dal sangue e dalla morte. La perdita di due persone a lei care ha lasciato in Holly una ferita profonda e oscura, mentre il senso di colpa scava nel cuore e nell’anima. Ma non c’è tempo per piangere chi si è perso per sempre. Ora consapevoli di essere in realtà ibridi, esperimenti genetici creati scientificamente nei laboratori Chimera, sono più decisi che mai a distruggere l’organizzazione. Annientando perfino loro stessi, se necessario. Ancora in fuga, questa volta per rientrare al Caledon College e liberare Margaret, non mancheranno i pericoli e i piccoli incidenti di percorso, con nuove e vecchie minacce pronte a scagliarsi sul gruppo di sopravvissuti. Ma ci sono anche altri problemi da affrontare: il cuore non può essere ignorato per sempre, per quanto a pezzi e malconcio, e Holly sarà presto costretta a fare una scelta. Chi è il ragazzo a cui appartiene davvero? Ma, soprattutto, sopravvivranno tutti allo scontro finale che decreterà il loro destino e il futuro del mondo intero?
Sentimenti oscuri, decisioni pericolose. Tormenti, sacrifici, perdite. Tutte le domande troveranno finalmente una risposta nell’ultimo, travolgente capitolo della serie «The Different Worlds».
**
### Sinossi
«Cosa sei disposto a perdere per riavere qualcosa che credevi smarrito per sempre?» Devastati dalle scoperte apprese durante la fuga nei boschi e la lotta per la sopravvivenza, Holly e i suoi compagni adesso non possono più tornare indietro. L’organizzazione Chimera ha ormai un unico obiettivo: ucciderli tutti. Venuti a conoscenza di segreti troppo grandi, Gordon non può far altro che porre fine alla loro esistenza. Un’esistenza ormai macchiata dal sangue e dalla morte. La perdita di due persone a lei care ha lasciato in Holly una ferita profonda e oscura, mentre il senso di colpa scava nel cuore e nell’anima. Ma non c’è tempo per piangere chi si è perso per sempre. Ora consapevoli di essere in realtà ibridi, esperimenti genetici creati scientificamente nei laboratori Chimera, sono più decisi che mai a distruggere l’organizzazione. Annientando perfino loro stessi, se necessario. Ancora in fuga, questa volta per rientrare al Caledon College e liberare Margaret, non mancheranno i pericoli e i piccoli incidenti di percorso, con nuove e vecchie minacce pronte a scagliarsi sul gruppo di sopravvissuti. Ma ci sono anche altri problemi da affrontare: il cuore non può essere ignorato per sempre, per quanto a pezzi e malconcio, e Holly sarà presto costretta a fare una scelta. Chi è il ragazzo a cui appartiene davvero? Ma, soprattutto, sopravvivranno tutti allo scontro finale che decreterà il loro destino e il futuro del mondo intero?
Sentimenti oscuri, decisioni pericolose. Tormenti, sacrifici, perdite. Tutte le domande troveranno finalmente una risposta nell’ultimo, travolgente capitolo della serie «The Different Worlds».

Lasciati Andare (ma metti giù la colt)

In fondo l’amore a cosa serve, quando l’esempio lampante del suo innaturale corso è davanti agli occhi di Mae ogni giorno? Suo padre, ripiegato su un dolore impossibile da sanare da quando la madre è morta, non sembra avere altro cuore se non per il ricordo della donna e, per lei, nella costante ricerca della sua approvazione, sembra non esserci spazio alcuno. Per questo Mae si rifugia nel lavoro, nella laurea, nella ricerca della propria affermazione. Nonostante Stella continui a dirle di lasciarsi andare alle proprie pulsioni, nonostante la vita stessa la ponga, sempre più spesso, davanti a scelte e situazioni impossibili da ignorare. E l’arrivo del nuovo ranger, Bruce, giunto al ranch di famiglia per liberare le loro terre dagli orsi, sembra la ciliegina sulla torta che è lì e invita a farne indigestione. Cosa farà, Mae? Resterà impassibile spettatrice dei propri sentimenti oppure si lascerà guidare da un fuoco nuovo e seducente in grado di trascinare la sua immancabile ironia lungo la via del piacere? E Bruce accetterà il suo lato dissacrante riuscendo a leggere tra le righe di una battuta sagace? L’amore, a volte, colpisce con più precisione di un colt, anche se a premere il grilletto è una Calamity Jane tutto pepe.

Lasciar andare

«In quel periodo ero sottotenente d’artiglieria, di stanza in un angolo desertico e sperduto dell’Oklahoma, e il mio unico legame col mondo dei sentimenti non era il mondo stesso, ma Henry James, che da qualche tempo avevo cominciato a leggere». Congedato poco tempo prima dall’esercito, ancora scosso dalla recente morte della madre, libero dai vecchi legami e ansioso di crearsene nuovi, Gabe Wallach entra nell’orbita di Paul Herz, un compagno di studi, e di Libby, la malinconica moglie di Paul. Il desiderio di Gabe di mettere in relazione l’ordinato «mondo dei sentimenti» che ha conosciuto nei libri con il mondo reale si scontra prima con gli sforzi degli Herz di fare i conti con le difficoltà della vita adulta e poi con le sue stesse relazioni sentimentali. La volontà di Gabe di essere una persona seria, responsabile e generosa verso col prossimo viene messa alla prova dal rapporto con Martha Reganhart, una donna divorziata, madre di due bambini, vivace, senza peli sulla lingua. La complessa relazione di Gabe e Martha, e la spinta di Gabe a risolvere i problemi degli altri sono al centro di questo primo, ambizioso romanzo, di Philip Roth: ambientato negli anni Cinquanta, tra Chicago, New York e Iowa City, è il ritratto di un’America definita da vincoli sociali ed etici profondamente diversi da quelli di oggi. Pubblicato nel 1962, subito dopo la raccolta Goodbye Columbus, quando l’autore aveva 29 anni, Lasciar andare è presentato in una nuova traduzione ad opera di Norman Gobetti.

Lascia stare la gallina (Narratori italiani)

Salvatore Petrachi ha un solo scopo nella vita: entrare nella piccola élite che decide le sorti del Salento, la terra dove vive. Faccendiere titolare di una ditta di security, Petrachi è proprietario con Adamo Greco, amico d’infanzia ed ex contrabbandiere, di un ristorante di lusso attorno al quale ruotano numerose attività illegali. Grazie ai servigi che compie per un avvocato legato alla politica, Petrachi è sul punto di portare a compimento la sua scalata sociale quando un fatto di sangue in un campeggio di Frassanito mette lui e Greco in una posizione che minaccia tutto quello che i due hanno costruito negli anni. Il cinismo, la spietata pulsione al dominio e alla manipolazione di Petrachi lotteranno però per non morire e, anzi, volgere la situazione a proprio favore anche se questo dovesse significare compromettere le esistenze e le speranze del variegato coro di personaggi che incontra sulla sua strada. Con uno sguardo atipico nel panorama italiano, lucido, disincantato ma anche pieno di vitalità, Quit the Doner alterna stili e registri fra loro diversissimi che vanno dal dramma a momenti di dirompente ilarità. Il risultato è un romanzo polifonico in cui la narrazione dei giochi di potere nella provincia italiana, in crisi ma ancora saldamente in mano a piccoli gruppi d’interesse, si rivela pretesto per raccontare l’indistricabile rapporto fra vita e male.
**
### Sinossi
Salvatore Petrachi ha un solo scopo nella vita: entrare nella piccola élite che decide le sorti del Salento, la terra dove vive. Faccendiere titolare di una ditta di security, Petrachi è proprietario con Adamo Greco, amico d’infanzia ed ex contrabbandiere, di un ristorante di lusso attorno al quale ruotano numerose attività illegali. Grazie ai servigi che compie per un avvocato legato alla politica, Petrachi è sul punto di portare a compimento la sua scalata sociale quando un fatto di sangue in un campeggio di Frassanito mette lui e Greco in una posizione che minaccia tutto quello che i due hanno costruito negli anni. Il cinismo, la spietata pulsione al dominio e alla manipolazione di Petrachi lotteranno però per non morire e, anzi, volgere la situazione a proprio favore anche se questo dovesse significare compromettere le esistenze e le speranze del variegato coro di personaggi che incontra sulla sua strada. Con uno sguardo atipico nel panorama italiano, lucido, disincantato ma anche pieno di vitalità, Quit the Doner alterna stili e registri fra loro diversissimi che vanno dal dramma a momenti di dirompente ilarità. Il risultato è un romanzo polifonico in cui la narrazione dei giochi di potere nella provincia italiana, in crisi ma ancora saldamente in mano a piccoli gruppi d’interesse, si rivela pretesto per raccontare l’indistricabile rapporto fra vita e male.

Lascia che accada

Quando Lilly incontra di nuovo Colton al liceo, nota subito qualcosa di strano in lui. “Oh, è un ragazzo splendido. È solo un po’ diverso. Non ti guarda negli occhi e ti stritola quando ti abbraccia”. Colton è affetto dalla sindrome di Asperger, un disturbo dello sviluppo imparentato con le forme più leggere di autismo. Fa fatica a stabilire dei rapporti di amicizia e a decodificare il linguaggio non verbale. È maldestro e non riesce a comunicare agli altri ciò che gli succede dentro: viene sopraffatto dall’emozione e crolla. “Vorrei che fossi come me, perché allora capiresti”, le dice. Lilly cerca di capire Colton, e se ne innamora. Ben conscia della necessità di superare non pochi ostacoli con un ragazzo che ha un modo tutto suo di esprimere i sentimenti, lo trascina nel vortice di un amore limpido e profondo. “Lascia che accada” racconta l'”educazione sentimentale” tra i due adolescenti, il loro lento aprirsi l’uno all’altro, la determinazione di lei ad accettare e decodificare un linguaggio e dei gesti mai prevedibili. È un romanzo di formazione adolescenziale, senza tabù: esplicito, sincero ma sempre delicato, anche nelle struggenti descrizioni del contatto fisico tra i due ragazzi, che si cercano, si desiderano, e lentamente si aprono anche al sesso.
**