41953–41968 di 72034 risultati

Acque amare

Giovanni Capotosti sembra aver avuto tutto dalla vita: una bella casa sul lago d’Orta, un ricco patrimonio, l’affetto della moglie e del figlio Bruno. Ma gli resta il rimpianto per aver perso il grande amore della sua vita: Dolores, la ragazza più bella del lago. Dopo trent’anni, la “sua Dolly” torna all’improvviso con una lettera in cui gli chiede aiuto, non per sé, ma per Vittorio, il figlio che lui non aveva mai saputo di avere. La sorpresa è tanta, ma quella lettera per Giovanni ha il sapore di una seconda occasione. Perché lui ne è sicuro: Vittorio è figlio suo, e intende dargli ciò che gli spetta. Intorno a questa vicenda familiare gravita il piccolo universo di Orta San Giulio, dove il commissario Zottìa è ormai di casa grazie alla relazione con la bella Giulia. La sua villa sull’isola e i suoi ricci neri sono il rimedio più dolce alla frenesia di Milano. Ma la quiete di Orta si spezza quando un cadavere viene ritrovato nella villa di Bruno Capotosti: chi è quell’uomo, lasciato senza documenti né oggetti che possano identificarlo? Possibile che nessuno sappia nulla, in un posto in cui si conoscono tutti? Nei paesi di provincia le voci corrono e offuscano la verità, proprio come le acque del lago, che sotto la calma apparente nascondono correnti insidiose. Enea Zottìa sa che l’unico modo per risolvere questo caso è rispondere a una domanda: fin dove siamo disposti a spingerci, quando c’è di mezzo l’amore?
**
### Recensione
**Il bel figlio illegittimo cadavere nella piscina**
*Sergio Pent*, Tuttolibri – La Stampa
Quiete con delitto. E’ un teatrino da brivido leggero quello che spunta tra le pagine dei romanzi di **Marco Polillo**. Il suo finto rustico commissario Enea Zottìa fa ormai parte di quell’ampia famiglia di duri e puri del noir che tengono a bada i cattivoni da Aosta a Siracusa. A differenza di molti suoi colleghi di penna, Polillo ha però scelto i toni della commedia più che quelli dello splatter, privilegia tematiche salottiere – o provinciali – che ricamano sui fatti dal punto di vista del pettegolezzo di paese inframmezzato a ricerche di polizia solide, concrete, ma decisamente umane, senza alcun potere supereroico. Per dirla tutta – lo ammette per primo l’autore – i suoi gialli ambientati sul lago d’Orta sono più accomunabili ai toni da indagine pacati e rilassati di quella «extracomunitaria» di Agatha Christie che non alle sparatorie metropolitane di parecchi emuli dell’ispettore Callaghan.
Storie limpide e leggere, in cui la continuità del privato rassicura il lettore, laddove – ad esempio – ritroviamo il buon Enea in amorosa armonia con la bella Giulia dell’isola di San Giulio. Lo avevamo lasciato tentennante nel suo appartamento con gatto a Milano, in bilico tra la nuova passione e la memoria lanciata verso Serena, fiamma ancora da spegnere. Magari ci ripenserà, il nostro commissario, ma intanto si gode i week-end nella villa della sua donna, e guarda caso, in un posto dove la noia e il relax regnano sovrani, accade puntualmente qualcosa che scombina la metodica routine dei due innamorati.
In questo caso Zottìa rimane in pace almeno per le prime 50 pagine, nelle quali Polillo architetta una sorta di feuilleton in bianco e nero in cui convergono tutte le più classiche incongruenze del destino, roba da Raffaello Matarazzo, per intenderci. Sta di fatto che il ricco uomo d’affari Giovanni Capotosti, che ha appena scoperto di avere pochi anni di vita, scopre altresì di avere un figlio illegittimo, nato dalla relazione giovanile – mai dimenticata – con Dolores Mainardi, detta Dolly. Una telefonata da parte della vecchia fiamma in difficoltà e tutto ricomincia, anche dopo trentasei anni. Che sono poi gli anni del bel Vittorio, in cui Giovanni crede di rivedere se stesso, giovane e pieno di ambizioni. Quelle che invece non appartengono a Bruno, fancazzista col cognome di famiglia, il figlio legittimo nato dal pacato matrimonio con Ester. Un lampo di vita, una decisione in tempo di crisi, e Giovanni stabilisce – raccontando tutto ai familiari – di dividere con il figliolo mai conosciuto il patrimonio di casa Capotosti.
Intrigaccio di paese o meno, Orta è in subbuglio, anche perché si scopre che il caro Vittorio già imperversa, creando contatti intimi con la bella e ambiziosa Manuela, concupita anche dal collega d’ufficio sposato, e con la moglie un po’ trascurata di un direttore di banca… Tra la Bellano di Vitali e Orta San Giulio di Polillo ci sono qui non pochi punti in comune, tutto il lago è paese. Anche quando, nella piscina in collina dei Capotosti, viene ritrovato il cadavere del nostro Vittorio Mainardi.
A questo punto Enea Zottìa entra attivamente in servizio, ma con una calma quasi plateale, tanto che al lettore sembra di passeggiare con lui nei pochi metri quadrati del borgo, tra un interrogatorio e una verifica, una trappola e una ricerca che – scopriremo – va molto a ritroso nel passato e, guarda caso, tende a confutare quasi tutti i dati acquisiti nel percorso. La realtà, in fondo, è quella che ognuno cerca di costruire intorno a se stesso quando le aspirazioni giovanili risultano frustrate, e nel microcosmo di Orta i personaggi aspirano al ruolo di emblematiche storie isolate che, tutte insieme, creano un passaggio segreto verso l’unico colpo di scena della loro vita. Un giallo gentile e delicato, à la Polillo.
### Sinossi
Giovanni Capotosti sembra aver avuto tutto dalla vita: una bella casa sul lago d’Orta, un ricco patrimonio, l’affetto della moglie e del figlio Bruno. Ma gli resta il rimpianto per aver perso il grande amore della sua vita: Dolores, la ragazza più bella del lago. Dopo trent’anni, la “sua Dolly” torna all’improvviso con una lettera in cui gli chiede aiuto, non per sé, ma per Vittorio, il figlio che lui non aveva mai saputo di avere. La sorpresa è tanta, ma quella lettera per Giovanni ha il sapore di una seconda occasione. Perché lui ne è sicuro: Vittorio è figlio suo, e intende dargli ciò che gli spetta. Intorno a questa vicenda familiare gravita il piccolo universo di Orta San Giulio, dove il commissario Zottìa è ormai di casa grazie alla relazione con la bella Giulia. La sua villa sull’isola e i suoi ricci neri sono il rimedio più dolce alla frenesia di Milano. Ma la quiete di Orta si spezza quando un cadavere viene ritrovato nella villa di Bruno Capotosti: chi è quell’uomo, lasciato senza documenti né oggetti che possano identificarlo? Possibile che nessuno sappia nulla, in un posto in cui si conoscono tutti? Nei paesi di provincia le voci corrono e offuscano la verità, proprio come le acque del lago, che sotto la calma apparente nascondono correnti insidiose. Enea Zottìa sa che l’unico modo per risolvere questo caso è rispondere a una domanda: fin dove siamo disposti a spingerci, quando c’è di mezzo l’amore?

Acqua in bocca

Il commissario Salvo Montalbano incontra l’ispettrice Grazia Negro in un gioco, un esperimento, una collaborazione letteraria senza precedenti: i due “re” del giallo italiano contemporaneo, entrati in contatto durante le riprese del documentario “A quattro mani” (Minimum Fax Media 2007), uniscono le forze e regalano ai lettori una storia che vede protagonisti i loro personaggi di maggior successo. A metterli in contatto è un insolito omicidio in cui la vittima viene ritrovata con un pesciolino in bocca: il caso è nelle mani di Grazia Negro, che, resasi conto di non trovarsi di fronte a un delitto di ordinaria amministrazione, chiede aiuto al collega siciliano. Un romanzo dalla struttura insolita e non convenzionale: un collage di lettere, biglietti, ritagli di giornale, rapporti e verbali, “pizzini” che fanno rocambolescamente la spola fra i due detective,stimolando e accompagnando il lettore nella ricostruzione dell’indagine, che si conclude con un finale mozzafiato. Una jam session fra due narratori geniali che si divertono a far interagire il loro immaginario e il loro stile, una lettura unica per gli amanti del poliziesco e del noir. Gli autori hanno scelto di devolvere i proventi derivati dai diritti d’autore per sostenere progetti di beneficenza.
**
### Recensione
**Camilleri-Lucarelli un giallo per due**
*Letizia Tortello*, Tuttolibri – La Stampa
Non campeggia ancora in bella vista tra le novità da copertina del Salone del Libro. Eppure è una delle uscite più chiacchierate e attese di questa primavera-estate letteraria (è prevista per il 23 giugno): è il sodalizio (e chissà se non si trasformerà in un matrimonio) tra **Andrea Camilleri e Carlo Lucarelli**. Un exploit giallistico che mette alla prova in un sol colpo il commissario più amato d’Italia, Salvo Montalbano, e la tosta investigatrice lucarelliana Grazia Negro. A lavorare sulla stessa inchiesta, che parte da Bologna, dal ritrovamento di un cadavere di un uomo con un pesce rosso in bocca, per far capolinea in Sicilia, precisamente a Vigata, città d’origine del morto.
Di sicuro si sa già il titolo, *Acqua in bocca*. Anche se le prime indiscrezioni iniziano a filtrare, soprattutto su una possibile liaison tra i due protagonisti. In un fitto intrigo che coinvolge servizi segreti e false piste d’investigazione, Montalbano e Negro instaurano una corrispondenza epistolare carbonara, che alterna «pizzini» nascosti perfino nei pacchi di cannoli e tortellini a inchieste televisive condotta dallo stesso Lucarelli.
Il lavoro è stato lungo, cinque anni di scrittura ritagliata tra un impegno editoriale e l’altro. «Eppure ce l’abbiamo fatta a incastrarli, ognuno ha voluto scrivere i suoi pezzi, restando autore dei suoi personaggi, era divertente vedere come all’inizio giocavano a mettersi in difficoltà», commenta l’editore Daniele di Gennaro che ebbe l’idea del progetto.
### Sinossi
Il commissario Salvo Montalbano incontra l’ispettrice Grazia Negro in un gioco, un esperimento, una collaborazione letteraria senza precedenti: i due “re” del giallo italiano contemporaneo, entrati in contatto durante le riprese del documentario “A quattro mani” (Minimum Fax Media 2007), uniscono le forze e regalano ai lettori una storia che vede protagonisti i loro personaggi di maggior successo. A metterli in contatto è un insolito omicidio in cui la vittima viene ritrovata con un pesciolino in bocca: il caso è nelle mani di Grazia Negro, che, resasi conto di non trovarsi di fronte a un delitto di ordinaria amministrazione, chiede aiuto al collega siciliano. Un romanzo dalla struttura insolita e non convenzionale: un collage di lettere, biglietti, ritagli di giornale, rapporti e verbali, “pizzini” che fanno rocambolescamente la spola fra i due detective,stimolando e accompagnando il lettore nella ricostruzione dell’indagine, che si conclude con un finale mozzafiato. Una jam session fra due narratori geniali che si divertono a far interagire il loro immaginario e il loro stile, una lettura unica per gli amanti del poliziesco e del noir. Gli autori hanno scelto di devolvere i proventi derivati dai diritti d’autore per sostenere progetti di beneficenza.

Acqua buia

Sue Ellen ha sempre saputo che May Lynn sognava di diventare una star del cinema. Quando la ritrova annegata nel fiume Sabine, con i piedi legati a una macchina da cucire, decide con i suoi amici Terry e Jinx di bruciare il corpo e portare le ceneri fino a Hollywood. Un sogno forse irrealizzabile, ma che diventa realtà quando Sue Ellen e i suoi amici – un ragazzo bianco che tutti sospettano di omosessualità e una ragazza nera dalla lingua troppo lunga scoprono nel diario di May Lynn una mappa che li porta a dissotterrare un bel po’ di soldi, più che sufficienti a pagarsi il viaggio fino alla Mecca del cinema, ma anche ad attirare le attenzioni di parecchia gente. Comincia così per i tre ragazzi una fuga a rotta di collo nel Texas degli anni Trenta, così caro a Joe Lansdale. Mentre sulle loro tracce, accanto a parenti avidi e tutori della legge corrotti, si staglia l’ombra di Skunk, un assassino spietato che vive nei boschi e taglia le mani alle sue vittime, avvolto nella leggenda eppure pericolosamente reale.
**

Acido solforico

Un reality show dall'inequivocabile nome Concentramento, basato su regole che ricordano il momento più orribile della storia dell'umanità. Per le strade di Parigi si aggira una troupe televisiva inviata a reclutare i concorrenti, che vengono caricati su vagoni piombati e internati in un campo dove altri interpretano il ruolo di kapò. La vita di tutti si svolge sotto l'occhio vigile delle telecamere e il momento di massima audience arriva quando i telespettatori decidono l'eliminazione-esecuzione dallo show di un concorrente attraverso il televoto. Gli strali della scrittrice da sempre al centro di polemiche colpiscono questa volta, con meno leggerezza ironica e più disgusto, una società in cui la sofferenza diventa spettacolo.

Un accordo per averti

Leonardo Grant è un Medici in tutto e per tutto, tranne che nel cognome. Separato dai fratelli da piccolo, dato per disperso, si è costruito una vita di successo in mezzo a condizioni proibitive con un unico obiettivo in mente: emergere. Ora che è un trentenne ricchissimo e arrivato gli manca solo un ultimo passo da compiere per assicurarsi quell’onorabilità che tanto gli sta a cuore, e cioè un matrimonio nell’alta società. Calista French è la donna giusta. Bellissima, elegante, raffinata rappresenta la scelta ideale. Peccato che il loro casuale primo incontro a un evento benefico sia stato orchestrato fin nei minimi dettagli. E non certo da Leo. Che cosa ha in mente l’incantevole, futura sposa?
**
### Sinossi
Leonardo Grant è un Medici in tutto e per tutto, tranne che nel cognome. Separato dai fratelli da piccolo, dato per disperso, si è costruito una vita di successo in mezzo a condizioni proibitive con un unico obiettivo in mente: emergere. Ora che è un trentenne ricchissimo e arrivato gli manca solo un ultimo passo da compiere per assicurarsi quell’onorabilità che tanto gli sta a cuore, e cioè un matrimonio nell’alta società. Calista French è la donna giusta. Bellissima, elegante, raffinata rappresenta la scelta ideale. Peccato che il loro casuale primo incontro a un evento benefico sia stato orchestrato fin nei minimi dettagli. E non certo da Leo. Che cosa ha in mente l’incantevole, futura sposa?

Accordo matrimoniale

Sognava il giorno del suo matrimonio fin da quando era solo una bambina…
Callie Woodville credeva di aver trovato l’uomo perfetto in Eduardo Cruz – sexy e affascinante come solo il proprio capo può essere – ma le sue parole dopo la loro notte di passione non sono esattamente quelle che aveva sperato di sentire.
… ma non aveva certo immaginato che potesse essere così!
Con un bouquet appassito in mano, Callie è in attesa del suo sposo, un uomo che non ha mai amato né desiderato in tutta la sua vita. Ma quando il potente Eduardo si accorge della situazione, per nessuna ragione al mondo la lascerà andare all’altare con un altro.
**
### Sinossi
Sognava il giorno del suo matrimonio fin da quando era solo una bambina…
Callie Woodville credeva di aver trovato l’uomo perfetto in Eduardo Cruz – sexy e affascinante come solo il proprio capo può essere – ma le sue parole dopo la loro notte di passione non sono esattamente quelle che aveva sperato di sentire.
… ma non aveva certo immaginato che potesse essere così!
Con un bouquet appassito in mano, Callie è in attesa del suo sposo, un uomo che non ha mai amato né desiderato in tutta la sua vita. Ma quando il potente Eduardo si accorge della situazione, per nessuna ragione al mondo la lascerà andare all’altare con un altro.

L’accordo di una notte

Pippa Laingley non è una donna che si lascia irretire da facili speranze. Nonostante un matrimonio sia altamente auspicabile, nonché desiderato da entrambe le famiglie, sa perfettamente che Cameron Hollingsworth non è disposto a dividere la propria vita con lei. Ma una notte di passione sì. Lui ha deciso che non la amerà mai, per nulla al mondo. E non importa se il tocco di lei è dolce, se il profumo della sua pelle gli incendia il sangue nelle vene. Dimenticherà a ogni costo la sua voce melodiosa e i suoi occhi da incantatrice. E allora, perché starle lontano sembra impossibile?
Miniserie “Passione & destino” – Vol 4
**
### Sinossi
Pippa Laingley non è una donna che si lascia irretire da facili speranze. Nonostante un matrimonio sia altamente auspicabile, nonché desiderato da entrambe le famiglie, sa perfettamente che Cameron Hollingsworth non è disposto a dividere la propria vita con lei. Ma una notte di passione sì. Lui ha deciso che non la amerà mai, per nulla al mondo. E non importa se il tocco di lei è dolce, se il profumo della sua pelle gli incendia il sangue nelle vene. Dimenticherà a ogni costo la sua voce melodiosa e i suoi occhi da incantatrice. E allora, perché starle lontano sembra impossibile?
Miniserie “Passione & destino” – Vol 4

Accordo d’amore

Per l’ennesima volta nella sua vita, Skye O’Hara dice no. Ostinata e caparbia, sempre pronta a mettere ogni cosa in discussione, si rifiuta di dover sottostare a un patto tanto assurdo. Soprattutto quando a proporglielo è un uomo come Falkner Harrington: incredibilmente affascinante, bello, sicuro di sé, e tanto arrogante da offrirle un matrimonio di convenienza. Basato esclusivamente su un accordo. Subito dopo l’indignazione, Skye prova una grande delusione: perché i suoi sogni su Falkner hanno ben poco a che fare con contratti e trattative. Via via si rende conto di una cosa: Falkner, in realtà, non le ha detto…
**
### Sinossi
Per l’ennesima volta nella sua vita, Skye O’Hara dice no. Ostinata e caparbia, sempre pronta a mettere ogni cosa in discussione, si rifiuta di dover sottostare a un patto tanto assurdo. Soprattutto quando a proporglielo è un uomo come Falkner Harrington: incredibilmente affascinante, bello, sicuro di sé, e tanto arrogante da offrirle un matrimonio di convenienza. Basato esclusivamente su un accordo. Subito dopo l’indignazione, Skye prova una grande delusione: perché i suoi sogni su Falkner hanno ben poco a che fare con contratti e trattative. Via via si rende conto di una cosa: Falkner, in realtà, non le ha detto…

Gli accordi del cuore

In un freddo mattino autunnale senza nuvole, la settimana prima del Ringraziamento, davanti a Julia Win si spalanca un abisso oscuro. Ode una voce, chiara e inequivocabile, dentro di lei. La voce roca, profonda e severa di una donna che non allude, non pretende di essere interpretata, ma pone domande dirette _ Perché sei sola? _ come se sapesse che, dietro la sua brillante maschera di avvocato di successo di Simon & Koons, uno dei più prestigiosi studi legali newyorchesi, si cela linfelicità di una donna disillusa dallamore e dalla vita. Le mani sulle orecchie, come a scacciare un ronzio fastidioso, Julia tenta di tutto perché la quiete torni nella sua testa. Si fa visitare dal dottor Erikson per scongiurare una qualche forma di schizofrenia, si accosta alla meditazione in compagnia di Amy, lamica del cuore buddhista, ma invano. La voce non sparisce; continua, anzi, imperterrita a porre domande imbarazzanti: Perché nascondi ancora una volta la verità? Nello stesso freddo giorno autunnale, Julia riceve una lettera di U Ba, il fratellastro che vive a Kalaw, in Birmania, e che dieci anni prima, in una malandata e meravigliosa casa da tè, gli ha svelato lincredibile storia di Tin Win, il loro padre che, da giovane, aveva scoperto che ogni cuore risuona in modo diverso e che si innamorò di Mi Mi perché non aveva mai sentito prima un suono più bello del battito del suo cuore. Con la sua magnifica calligrafia, U Ba la informa che la stagione delle piogge è finita a Kalaw e che non ci vorrà molto perché la prima rugiada si posi sullerba del suo giardino. Poi le racconta ‘un fatto davvero strano’. Allincrocio grande di Kalaw, sotto lalbero di banyan, a un tratto una donna si è staccata dalla sorella per seguire un giovane sconosciuto, continuando a chiamare un nome che nessuno nel villaggio aveva mai sentito prima. Quando il giovane si è voltato stupito del clamore alle sue spalle e i loro sguardi si sono incontrati, la donna si è irrigidita ed è crollata a terra. Morta, come lavesse colpita un fulmine, in un giorno terso e senza nubi. Meditando sulle parole del fratello, Julia comprende che è lì, a Kalaw, dove ha trascorso i giorni più esaltanti della sua vita, infervorata dalla storia damore più bella che abbia mai ascoltato, che è racchiuso ancora una volta il suo destino. Magnifico seguito dellArte di ascoltare i battiti del cuore, il nuovo romanzo di Jan-Philipp Sendker costituisce una splendida conferma del suo incomparabile talento nel descrivere la forza dei legami familiari e nellilluminare le segrete affinità del cuore.

(source: Bol.com)

“Accoppiata” per Nero Wolfe

**L’AVVOCATO DELLE CAUSE VINTE**
Mai, in vita sua, Nero Wolfe ha dovuto sopportare una simile umiliazione: una donna viene uccisa sotto il suo tetto, mentre lui è nella serra con le orchidee. E questo è niente: la donna è stata strangolata niente meno che con una cravatta del pachidermico investigatore! Archie Goodwin morde il freno, perché vorrebbe muoversi, controllare gli alibi, fare qualcosa, insomma! Ma Nero Wolfe si limita a saltare un pasto, e anche se la cosa è senza precedenti, Goodwin non si ritiene soddisfatto. Si sa che i geni procedono sempre per strade inesplorate e imprevedibili. E a modo suo, senza agitarsi e senza cedere alle pressioni di Goodwin, Nero Wolfe risolve il caso. Finalmente, ora che ha lavato l’onta, potrà ritrovare la pace e riprendere la sua vita: due ore con le orchidee, un pasto luculliano, altre due ore con le orchidee… Finché il campanello suonerà di nuovo, per portargli un’altra avventura.
**DOLLARI MATTI**
Alla porta di Nero Wolfe si presentano le persone più strane, ma Hattie Annis, svitata com’è, è un’eccezione anche per quello «zoo delle eccentricità» che è la casa di Nero Wolfe. Hattie vive in una specie di stamberga, va in giro vestita come una stracciona, con la faccia sporca e il cappotto senza un bottone, eppure afferma di essere in grado di pagare un onorario di quarantaduemila dollari. Archie Goodwin, che di donne se ne intende, le crede, e convince il suo padrone e signore ad accettare lo strano compito che Hattie Annis gli vuole affidare: svergognare i «piedipiatti» di fronte alla nazione americana. Da un pacchetto di banconote da venti dollari a un cadavere nel salotto di Hattie, il passo è quanto mai breve, e Nero Wolfe si vede così costretto a vincere la propria pigrizia perché Archie Goodwin possa avere la soddisfazione di poter chiamare Hattie la signorina Annis.

Acciaio (VINTAGE)

EDIZIONE SPECIALE CONTENTE IL PRIMO CAPITOLO DI ‘MARINA BELLEZZA’, IL NUOVO ROMANZO DI SILVIA AVALLONE. Nei casermoni di via Stalingrado a Piombino avere quattordici anni è difficile. E se tuo padre è un buono a nulla o si spezza la schiena nelle acciaierie che danno pane e disperazione a mezza città, il massimo che puoi desiderare è una serata al pattinodromo, o avere un fratello che comandi il branco, o trovare il tuo nome scritto su una panchina. Lo sanno bene Anna e Francesca, amiche inseparabili che tra quelle case popolari si sono trovate e scelte. Quando il corpo adolescente inizia a cambiare, a esplodere sotto i vestiti, in un posto così non hai alternative: o ti nascondi e resti tagliata fuori, oppure sbatti in faccia agli altri la tua bellezza, la usi con violenza e speri che ti aiuti a essere qualcuno. Loro ci provano, convinte che per sopravvivere basti lottare, ma la vita è feroce e non si piega, scorre immobile senza vie d’uscita. Poi un giorno arriva l’amore, però arriva male, le poche certezze vanno in frantumi e anche l’amicizia invincibile tra Anna e Francesca si incrina, sanguina, comincia a far male. Attraverso gli occhi di due ragazzine che diventano grandi, Silvia Avallone ci racconta un’Italia in cerca d’identità e di voce, apre uno squarcio su un’inedita periferia operaia nel tempo in cui, si dice, la classe operaia non esiste più. E lo fa con un romanzo potente, che sorprende e non si dimentica. Vincitore del Premio Campiello 2010 categoria Opera Prima e secondo classificato al Premio Strega. Nel 2012 è stato realizzato un adattamento cinematografico, ‘Acciaio’, per la regia di Stefano Mordini.

(source: Bol.com)

L’acchiappavirus

Passato l’entusiasmo dei primi anni, Internet è adesso uno strumento di lavoro indispensabile. Tuttavia la sua natura democratica e non controllata ha consentito il proliferare anche di software e individui per così dire “malintenzionati”. Non possiamo più collegarci a Internet senza un buon antivirus, la posta indesiderata sta superando quella buona, ogni allegato o ogni file è un potenziale pericolo. Come fare? Dalle colonne di Apogeonline e dall’esperienza del suo servizio “antibufala”, Paolo Attivissimo ci spiega come difenderci da tutte le insidie che presenta il web. Lo fa con il linguaggio chiaro e lo stile intrigante che l’hanno reso uno degli autori italiani più conosciuti in ambito Internet.

L’acchiapparatti di Tilos

Nessuno ha più messo piede nella torre del negromante Ar-Gular da quando la costruzione è stata sigillata dai Guardiani dell’Equilibrio. Nessuno fino ad ora… Una rissa in locanda, la profanazione di una tomba, una scommessa insolita e un libro arcano conducono il becchino storpio di Tilos alla torre maledetta, dove lo attende uno straordinario ritrovamento che legherà il suo destino a quello del boia di Giloc, un demone ancestrale imprigionato da secoli nel “Buco”. In un mondo grottesco e sanguinario che rievoca l’atmosfera cupa dell’Alto Medioevo si snodano le vicende di una compagine di personaggi bizzarri, protagonisti di una trama incalzante, ricca di situazioni rocambolesche e sorprendenti colpi di scena. Suspense, tenerezza, horror e ilarità convivono in questo originale romanzo tra il gotico e il fantasy, lontano dagli stereotipi e fruibile a più livelli di lettura, appassionando così sia gli adulti che i ragazzi.

Accesso negato

Internet, il collante tecnologico della civiltà occidentale, è minacciato da un’improvvisa sequenza di guasti. Un incedente o un attacco informatico?
Tre gruppi di esperti, dall’Italia, dall’Irlanda e dagli Stati uniti, seguono, a ritroso, le tracce dei blocchi nel tentativo di individuarne la causa. Ad aiutarli ci sono anche i militari del Cyber Command. La caccia è estremamente difficile, irta di ostacoli e di sorprese, e li porterà in giro per il mondo.
“Accesso Negato” è un cyber-thriller, scritto con ritmo incalzante, che racconta come la rete che unisce tutto il globo, sia fragile e ipotizza che possa essere alla mercé di chiunque abbia i mezzi e la volontà per abbatterla.

Access 2016: organizzare dati in tabelle e database

Un pratico manuale che prende in esame i concetti fondamentali di Microsoft Access versione 2016. Un indispensabile punto di riferimento per tutti gli utenti che devono lavorare con un database senza tuttavia avere la necessità di diventare dei professionisti. Con spiegazioni chiare e consigli da esperto, l’autore accompagna alla scoperta delle basi di dati, per poi passare alla strutturazione di campi, record e tabelle fino a concetti più avanzati quali la creazione di query e l’impostazione dei report.
**
### Sinossi
Un pratico manuale che prende in esame i concetti fondamentali di Microsoft Access versione 2016. Un indispensabile punto di riferimento per tutti gli utenti che devono lavorare con un database senza tuttavia avere la necessità di diventare dei professionisti. Con spiegazioni chiare e consigli da esperto, l’autore accompagna alla scoperta delle basi di dati, per poi passare alla strutturazione di campi, record e tabelle fino a concetti più avanzati quali la creazione di query e l’impostazione dei report.

Access 2013 espresso For Dummies (Hoepli for Dummies)

La collana For Dummies Espresso concentra in sé i contenuti che tutti devono conoscere e propone guide economiche, rapide, pratiche e facili da consultare. La nuova versione di Microsoft Office 2013, la celebre suite di programmi per l’ufficio, ha introdotto una moltitudine di nuove caratteristiche e funzionalità, e anche Microsoft Access non ne è esente. Per comprendere al meglio le straordinarie potenzialità di questo programma ed essere più produttivi sul lavoro, questa guida offre gli approfondimenti incentrati esclusivamente su quel che conta davvero. Imparerete a scoprire la nuova interfaccia Ribbon, strutturare efficacemente i vostri database, inserire i vostri dati usando pratiche maschere, eseguire ricerche mirate tra le informazioni, creare report per presentare i vostri dati, creare le vostre query personalizzate.
**
### Sinossi
La collana For Dummies Espresso concentra in sé i contenuti che tutti devono conoscere e propone guide economiche, rapide, pratiche e facili da consultare. La nuova versione di Microsoft Office 2013, la celebre suite di programmi per l’ufficio, ha introdotto una moltitudine di nuove caratteristiche e funzionalità, e anche Microsoft Access non ne è esente. Per comprendere al meglio le straordinarie potenzialità di questo programma ed essere più produttivi sul lavoro, questa guida offre gli approfondimenti incentrati esclusivamente su quel che conta davvero. Imparerete a scoprire la nuova interfaccia Ribbon, strutturare efficacemente i vostri database, inserire i vostri dati usando pratiche maschere, eseguire ricerche mirate tra le informazioni, creare report per presentare i vostri dati, creare le vostre query personalizzate.