41649–41664 di 74503 risultati

Il mistero dell’inquisitore Eymerich

1354: Nicolas Eymerich, il sinistro inquisitore, è in Sardegna con re Pietro IV d’Aragona per soffocare la rivolta di Mariano, giudice d’Arborea. Mariano però ha un alleato potente e misterioso: lo chiamano Sardus Pater, una divinità sconosciuta e terribile… 1942, New York: lo psicologo austriaco Wilhelm Reich si è rifugiato in America per sfuggire ai nazisti e ha fatto una scoperta rivoluzionaria. Tanto da costringere le autorità a rinchiuderlo in prigione, dove una serie di inspiegabili allucinazioni sembra metterlo in collegamento proprio con Eymerich. Pubblicato per la prima volta nel 1996 nella storica collana “Urania”, un romanzo che segna una delle tappe fondamentali nella saga dell’inquisitore Eymerich, protagonista di libri ormai diventati di culto, a metà tra fantascienza e il noir

Il mistero del cane

Commovente racconto autobiografico del maestro Mario Lodi, ambientato in un passato rurale in cui i bambini portavano i calzoni corti, racconta l’intesa fra bambini e animali, che travalica a volte le norme imposte dalla logica degli adulti.
La notte di Natale due fratellini trovano in un fosso un cane ferito: è stato investito e respira appena. L’amico Paolino offre al cane un riparo nella stalla di casa, ma lo zio veterinario della piccola Rossella scuote la testa: l’animale è conciato male, probabilmente non passerà la notte. I bambini sperano in un miracolo…
**
### Sinossi
Commovente racconto autobiografico del maestro Mario Lodi, ambientato in un passato rurale in cui i bambini portavano i calzoni corti, racconta l’intesa fra bambini e animali, che travalica a volte le norme imposte dalla logica degli adulti.
La notte di Natale due fratellini trovano in un fosso un cane ferito: è stato investito e respira appena. L’amico Paolino offre al cane un riparo nella stalla di casa, ma lo zio veterinario della piccola Rossella scuote la testa: l’animale è conciato male, probabilmente non passerà la notte. I bambini sperano in un miracolo…

Il mistero degli Studi Kellerman

Mick Williams, giovane investigatore in erba, è molto interessato alle imprese di una banda di audaci quanto inafferrabili rapinatori di banche. Quello che certo non immagina è che ben presto la sua strada si incrocerà con la loro. Il suo amico Izzy, infatti, gli insegna come entrare di nascosto negli studi cinematografici Kellerman, da tempo in disuso e in attesa di venir demoliti per far posto a un grande albergo. È un luogo che custodisce troppi segreti, e tra i tanti misteri ce n’è uno che riguarda proprio la banda di rapinatori, che sembra capace di far perdere le proprie tracce come per magia. Quando però i due ragazzi se ne rendono conto, è troppo tardi: ormai sono nei guai fino al collo.

Il Mistero degli Asteroidi

Bert Schaun è un abilissimo pilota, esperto astronauta, appassionato del suo mestiere, e avido di quattrini quel tanto che basta per spronarlo alle imprese rischiose. Emma Klein è una donna coraggiosa, e decisa a scoprire in che modo esattamente è morto suo marito, dato per disperso nella zona degli asteroidi. Mc Allister vuole a tutti i costì far giustizia dell’uomo che ritiene responsabile della morte di suo fìglio. Steve Babcock, biondo, allegro, cordiale, ha l’incarico di far rispettare la legge fra i terrestri che lavorano su Marte come cercatori d’uranio o come operai alle raffinerie. Osborne deve combattere continuamente contro l’ostilità degli uomini a lavorare per le varie Compagnie minerarie, che hanno il torto di pagare salari da fame. E su tutti i personaggi di questa fantascienza ad «alta tensione» incombe il miraggio delle ricchezze racchiuse nella fascia degli asteroidi, preziose miniere di uranio gelose del loro tesoro. L’autore, Jerry Sohl, regge le fila degli uomini e degli avvenimenti con eccezionale abilità, e con un magistrale colpo di scena risolve il mistero che si è andato addensando, pagina dopo pagina, attorno a coloro che la follia di un uomo solo condanna a una vita da inferno fra le sabbie del pianeta rosso.
Copertina di Curt Caesar

I misteri di Pittsburgh

Art Bechstein si è appena laureato e trascorre l’estate che lo separa dalla vita adulta insieme a un piccolo gruppo di nuovi amici: Arthur, gay dichiarato, Phlox, ex punk stravagante e romantica, e Cleveland, un giovane che ha avuto tutto dalla vita e che è diventato un grumo di rabbia, alcolizzato, crudele. Fra tutti, Art sarebbe il più convenzionale, se non fosse il figlio del più pericoloso gangster di Pittsburgh. Per lui sarà una lunga, calda estate alla scoperta di se stesso, mentre oscilla tra l’amore di Arthur e quello per Phlox, mentre subisce inevitabilmente il fascino disperato di Cleveland. Il primo romanzo del premio Pulitzer Michael Chabon è una struggente storia di formazione e autodistruzione che scorre seguendo il ritmo incalzante di un thriller.

I misteri di Londra

Londra, 1819 – Per esorcizzare l’ombra del padre, dissoluto libertino, sir Neville Fortescue conduce un’esistenza talmente onesta e priva d’emozioni che persino i suoi migliori amici lo considerano un uomo noioso. L’incontro con la bella lady Diana, giovane, intelligente e ribelle ereditiera, gli dà però la possibilità d’imprimere una svolta decisiva alla propria vita. Infrangendo ogni convenzione, i due instaurano un forte legame e, nel tentativo di far luce sul mistero che si cela dietro alla sparizione di alcune giovani cameriere, finiranno con lo scoprire vizi e giochi di potere di quella città, Londra, apparentemente perfetta. E questa sarà, per il gentiluomo, anche l’occasione di mostrare la propria vera indole, consentendo al proprio cuore di battere liberamente per la giovane duchessa.

I misteri di Chalk Hill

**Un romanzo storico pieno di mistero e romanticismo. Atmosfere vittoriane per una storia ambientata nella campagna inglese che unisce brivido e sentimento in un crescndo di suspense e colpi di scena.**
Con I misteri di Chalk Hill Susanne Goga riesce a fondere due generi letterari, il thriller e il romanzo storico collocando l’intera vicenda sulle colline del Surrey alla fine dell’Ottocento. Quando Charlotte vi approda per la prima volta e si trova davanti alla splendida tenuta di Chalk Hill rimane senza fiato: l’imponente villa, sormontata da una torretta e circondata da alberi secolari, è il luogo più affascinante che abbia mai visto. Qui potrà finalmente iniziare una nuova vita, dopo aver lasciato Berlino a causa di uno scandalo che ha compromesso la sua reputazione di istitutrice. Chiamata a occuparsi della piccola Emily, Charlotte si rende subito conto che una strana atmosfera di mistero aleggia sulla casa: la quiete è quasi irreale, il papà di Emily è gelido e altezzoso, la bambina è tormentata ogni notte da terribili incubi e dice di vedere la madre, scomparsa un anno prima in circostanze misteriose. L’affetto per Emily spinge Charlotte a voler capire cosa stia succedendo a Chalk Hill, ma nessuno dei domestici osa rompere il silenzio imposto dal vedovo sulla morte di Lady Ellen. Solo con l’aiuto dell’affascinante giornalista Thomas Ashdown, Charlotte si avvicina alla verità, una verità sconvolgente, ben sepolta tra il mistero e il romanticismo di quelle antiche mura.

I misteri delle soffitte e altri romanzi: Romanzi

Scrittrice di romanzi d’appendice ricchi di trame intricate, Carolina Invernizio esplora i sentimenti, i gusti e le aspirazioni di un’epoca e del suo popolo: quello della fine dell’Ottocento italiano. La Invernizio soddisfa e ne asseconda la curiosità per i crimini, i sacrifici e i drammi familiari, utilizzando senza remore la logica degli opposti propria della cultura popolare: il bianco e il nero, i buoni e i cattivi. L’“onesta gallina della letteratura italiana”, come l’ha definita Antonio Gramsci, ci restituisce una società caratterizzata da un orientamento predatorio delle classi abbienti nei confronti di quelle popolari e da un’aspirazione spasmodica di queste ultime all’ascesa sociale. I vizi privati raccontati dalla Invernizio dissacrano il mito della famiglia borghese, le cui losche azioni alimentano la tendenza di uomini senza scrupoli a sfruttarle a proprio vantaggio. Ne derivano aspri conflitti, soprattutto di natura patrimoniale: è il denaro – questo feticcio che nel corso dell’Ottocento diventa il primum movens dei comportamenti umani – a porsi come causa di delitti di ogni genere.Alcune opere della Invernizio appartengono a pieno titolo al genere “giallo”. All’epoca si contano pochi romanzi italiani riconducibili a tale genere e “I misteri delle soffitte” è senza dubbio tra questi.Oltre a “I misteri delle soffitte” la raccolta comprende “Il bacio d’una morta”, “Le avvelenatrici”, “Odio di donna”, “Lara l’avventuriera” e “Il cadavere accusatore”.

I misteri de Les Revenants

Un giorno, in un piccolo paese annidato nelle Alpi e dominato da una diga spettrale, alcune persone morte anni prima tornano dalle loro famiglie. Rivogliono la vita che conoscevano, ma il tempo è passato, e molto è cambiato. I loro cari oscillano tra gioia e orrore, perché non sanno cosa hanno davanti: uno zombi, un fantasma, un miracolo? Come è possibile? Perché sono tornati? E da dove? “Les Revenants” è una serie francese (trasmessa in Italia da Sky Atlantic) diventata un caso internazionale: un successo clamoroso di critica e pubblico, che ha entusiasmato gli spettatori da Hong Kong al Brasile fino agli Stati Uniti, vincendo un Emmy Award. Spesso paragonata a “Twin Peaks”, arricchisce in modo del tutto originale il «genere zombi», tornato di moda grazie a “The Walking Dead”. In questo libro Stefania Carini, esperta di Tv e serie, ne indaga i segreti narrativi, ne svela curiosità e retroscena, e apre nuovi spiragli sugli interrogativi che “Les Revenants” pone in modo ipnotico e inquietante allo spettatore. Non mancano alcune anticipazioni sulla seconda stagione, e le interviste esclusive al creatore della serie Fabrice Gobert e al suo sceneggiatore, il celebre romanziere Emmanuel Carrère.

Misteri d’Italia: I casi di Blu Notte

Michele Sindona e Roberto Calvi, Enrico Mattei e Mauro De Mauro, il caso Castellari, la strage di Gioia Tauro e Antonino Gioé, il poliziotto Antonio Ammaturo, la banda della Uno bianca e Graziella Campagna. Mafia, trame omicide, poteri oscuri, nuovi criminali. L’Italia non è quello che sembra. Una voce esce dal buio e racconta tutto ciò che ci eravamo dimenticati.
«Non è stato facile mettere giú questo libro, che raccoglie i dieci casi di Blu Notte – Misteri Italiani andati in onda su Rai3 tra l’ottobre e il dicembre del 2001. Il testo dei miei interventi c’era, ed era, proprio per mia deformazione di scrittore, già abbastanza adatto ad essere letto oltre che sentito.
Ma le mie parole, tutti i miei questa è la storia di, i se fosse un romanzo, gli invece no e gli a questo punto succede qualcosa di strano, non avrebbero avuto molto senso senza le interviste ai protagonisti e ai testimoni dei casi e, soprattutto, senza le immagini di repertorio, antico o recente che fosse. Cosí ho cercato di rendere anche quelle, raccontandole là dove il copione di ogni puntata le prevedeva (nel libro, sono le parti in corsivo). Ho provato a ricostruire i toni delle voci, il movimento dei personaggi, la pasta in bianco e nero dei filmati. Non so se ci sono riuscito, ma giuro che ci ho provato».

Mistborn. L’ultimo impero

Da mille anni dal cielo cadevano ceneri e il mondo era arido.
Da mille anni uno spietato signore opprimeva le sue genti
come un dio onnipotente e spietato.
Poi, quando ormai le speranze erano perdute,
l’arrivo di uno straniero parve poter cambiare ogni cosa…
In una piantagione fuori dalla capitale Luthadel, gli schiavi skaa sono oppressi come in ogni parte dell’Impero. Uno strano schiavo giunto da poco, con delle cicatrici sulle braccia, una notte uccide da solo il signorotto locale e le sue guardie, liberando poi i suoi compagni. Si tratta di Kelsier, un Mistborn, un uomo dagli straordinari poteri magici. A capo dei più potenti allomanti, dotati di abilità simili alle sue, Kelsier insegue il sogno di porre fine al dominio del despota divino; ma nonostante le capacità dei suoi compagni, il suo scopo sembra irraggiungibile, finché un giorno non incontra Vin, una giovane ladruncola skaa specializzata in truffe a danno dei nobili e dei burocrati dell’Impero. La ragazza è stata provata dalla vita al punto che ha giurato a sé stessa che non si fiderà mai più di nessuno. Ma dovrà imparare a credere in Kelsier, se vorrà trovare il modo di dominare i poteri che possiede, e che vanno ben oltre la sua immaginazione…

Mississippi

Durante un gelido inverno, due fratelli, Chris e il piccolo Orlando, decidono di partire per Vrestonille: una cittadina di pescatori e boscaioli, a ridosso del Mississippi. Lo scopo del viaggio è far visita a Matteo, il maggiore dei tre, allontanatosi volontariamente nel dicembre di sette anni prima, incrinando gli equilibri e rinunciando a ogni rapporto coi fratelli minori.
Un incontro inatteso con un vecchio eccentrico e indecifrabile li costringerà ad affrontare le cose lasciate in sospeso, e rivelerà loro l’intima essenza del fiume e la magia che custodisce. Chris, più un padre che un fratello, accompagnerà Orlando in questo viaggio, che non è soltanto fisico, alla ricerca del vero senso della famiglia.
Orlando ci pensò su. «Non ho bisogno di amici, io.»
«Tutti abbiamo bisogno di amici» replicò suo fratello.
«Tutti gli altri sì, ma io ho te.»
**
### Sinossi
Durante un gelido inverno, due fratelli, Chris e il piccolo Orlando, decidono di partire per Vrestonille: una cittadina di pescatori e boscaioli, a ridosso del Mississippi. Lo scopo del viaggio è far visita a Matteo, il maggiore dei tre, allontanatosi volontariamente nel dicembre di sette anni prima, incrinando gli equilibri e rinunciando a ogni rapporto coi fratelli minori.
Un incontro inatteso con un vecchio eccentrico e indecifrabile li costringerà ad affrontare le cose lasciate in sospeso, e rivelerà loro l’intima essenza del fiume e la magia che custodisce. Chris, più un padre che un fratello, accompagnerà Orlando in questo viaggio, che non è soltanto fisico, alla ricerca del vero senso della famiglia.
Orlando ci pensò su. «Non ho bisogno di amici, io.»
«Tutti abbiamo bisogno di amici» replicò suo fratello.
«Tutti gli altri sì, ma io ho te.»

MISSIONE SU JAIMEC

Lanciato, da solo, su Jaimec, pianeta ostile e denso di pericoli, James Mowry si trova nella scomoda posizione di unico combattente alle prese con una missione suicida: sfiancare il nemico con una serie di calcolate, durissime azioni di disturbo. Non solo: lo stato maggiore avversario deve credere di trovarsi di fronte non a un invasore isolato, ma a una forza d’attacco in piena regola, efficiente e mimetizzata. Comincia così l’odissea di James Mowry su Jaimec, una corsa contro il tempo e la morte che tiene il lettore con il fiato sospeso, trasportandolo in una galleria di sistuazioni tanto estreme quanto ingegnose. “Urania” è lieta di riproporre questo classico della fantascienza inglese a una nuova generazione di lettori, un una traduzione completamente rinnovata. 

La missione segreta che ha cambiato la seconda guerra mondiale

E se non fosse andata come dicono i libri di storia? Una storia vera Lo straordinario racconto dell’ultimo sopravvissuto alla Force Benedict Eric Carter è l’ultimo sopravvissuto ad aver preso parte a una missione segreta – nome in codice: Force Benedict – svoltasi durante la seconda guerra mondiale. Voluta da Winston Churchill in persona nel 1941, l’operazione doveva servire a difendere la città di Murmansk, l’unico porto russo non ancora caduto nelle mani dei nazisti durante l’invasione tedesca dell’URSS. Se anche Murmansk avesse capitolato, infatti, la resistenza sovietica sarebbe stata vinta facilmente e Hitler avrebbe di nuovo concentrato tutte le sue forze sulla conquista della Gran Bretagna. Ecco perché urgeva un’operazione segreta ideata direttamente da Londra. Ma Eric Carter e i suoi compagni sapevano che la loro era una missione suicida, e che Murmansk sarebbe stata difesa a ogni costo dai tedeschi. Oggi, a più di settant’anni di distanza, Carter ha voluto finalmente raccontare al mondo intero come un pugno di uomini riuscì a salvare l’Inghilterra dalla minaccia nazista. Un’operazione militare tenuta nascosta per anni. Un eroe di guerra è l’ultimo sopravvissuto. Questa è la sua incredibile storia. «L’operazione segreta è stata tenuta nascosta per decenni perché Stalin non voleva ammettere di aver avuto bisogno dell’aiuto della Gran Bretagna. Oggi però Eric Carter è acclamato in Russia.» The Telegraph «È sopravvissuto ai pericoli che quotidianamente un pilota correva durante la seconda guerra mondiale e ha perfino rischiato la vita in un’operazione segreta in Unione Sovietica.» Daily MailEric Carterè stato un pilota in forza alla RAF, durante il secondo conflitto mondiale combatté, oltre che a Murmansk, anche nei cieli d’Inghilterra e sul fronte del Pacifico contro i giapponesi. Dopo la guerra, è diventato ingegnere elettronico, ma ha continuato a volare come pilota civile. Recentemente è stato decorato con la Arctic Star, un’onorificenza conferitagli dopo una lunga campagna per il riconoscimento delle sue imprese belliche. Oggi è l’ultimo dei sopravvissuti alla missione segreta, ha 91 anni e vive a Belfast. Antony Lovelessautore di diversi saggi militari e giornalista, si è occupato in particolare della storia dell’aviazione. Durante la guerra in Iraq è stato caporedattore presso la sede di Baghdad del London Press Service. Ha anche collaborato con la RAF in Gran Bretagna e Afghanistan.

Missing. New York: Le indagini di Frank Decker (Einaudi. Stile libero big)

Per Frank Decker, la vita sembra finalmente in discesa. A Lincoln, Nebraska, lo conoscono tutti: è un detective tenace, abile, con un curriculum di tutto rispetto, e molti pensano a lui come prossimo capo della polizia. Finché da una casa di un tranquillo sobborgo della città scompare una bambina. Le indagini sembrano non portare a nulla, e le statistiche sono spietate. Quando una persona svanisce nel nulla e non viene ritrovata nel giro di ventiquattro ore, le possibilità che sia stata già uccisa arrivano ben oltre il novanta per cento. Ma Frank ha promesso alla madre di Hailey che le riporterà sua figlia. E pur di mantenere la parola data è disposto a tutto: anche a dimettersi, a rinunciare alla sua carriera e a partire per un viaggio che lo spingerà ad attraversare l’America. E ad approdare a New York, agganciato a una traccia esile che lo condurrà dentro verità sempre piú scomode.
**
### Sinossi
Per Frank Decker, la vita sembra finalmente in discesa. A Lincoln, Nebraska, lo conoscono tutti: è un detective tenace, abile, con un curriculum di tutto rispetto, e molti pensano a lui come prossimo capo della polizia. Finché da una casa di un tranquillo sobborgo della città scompare una bambina. Le indagini sembrano non portare a nulla, e le statistiche sono spietate. Quando una persona svanisce nel nulla e non viene ritrovata nel giro di ventiquattro ore, le possibilità che sia stata già uccisa arrivano ben oltre il novanta per cento. Ma Frank ha promesso alla madre di Hailey che le riporterà sua figlia. E pur di mantenere la parola data è disposto a tutto: anche a dimettersi, a rinunciare alla sua carriera e a partire per un viaggio che lo spingerà ad attraversare l’America. E ad approdare a New York, agganciato a una traccia esile che lo condurrà dentro verità sempre piú scomode.