41153–41168 di 74503 risultati

Personal: Serie di Jack Reacher

«*Se non lo avete mai letto, iniziate da questo. Child è eccezionale.*»
**The Guardian**
«*Personal ha il sapore puro e semplice dei primi romanzi; è la migliore avventura di Jack Reacher che Child abbia scritto.*»
**The Independent**
«*Reacher mi cattura dalla prima pagina fino all’ultima. Tra gli scrittori di thriller, Lee Child per me è il numero 1.*»
**Ken Follett**
«*I suoi romanzi sono davvero straordinari.*»
**Stephen King**
«*Il miglior autore contemporaneo di narrativa crime*.»
**Haruki Murakami**
«*Dà un nuovo significato al concetto di page-turner.*»
**Michael Connelly**
«*Lee Child ci sa fare con le parole. Sono un suo fan.*»
**James Patterson**
Serie di Jack Reacher vol. 19
«*Puoi lasciare l’esercito, ma l’esercito non lascia te. Non sempre. Non completamente.*»
E infatti Jack Reacher deve tornare in servizio, richiamato dal dipartimento di Stato e dalla CIA. Qualcuno ha colpito il presidente francese mentre teneva un discorso a Parigi. Un solo colpo, sparato con estrema precisione da una distanza eccezionalmente lunga, un colpo che sarebbe stato letale se non l’avessero fermato le barriere protettive. E il proiettile… è americano.
Quanti cecchini sono in grado di fare fuoco da quasi un chilometro con una tale sicurezza? Pochissimi, e tra loro c’è di certo John Kott, una vecchia conoscenza di Reacher, che quindici anni prima lo ha mandato in galera. Ora Kott è libero e, con il G8 in corso, non è affatto una buona notizia…
La strada che Jack Reacher ha di fronte è disseminata di scelte difficili, spietati mafiosi, ex mercenari e soprattutto nessuna possibilità di chiedere aiuto. Ad affiancarlo nella sua caccia c’è Casey Nice, una giovanissima ma brillante (oltre che affascinante) analista. Ma entrare in azione con una donna al proprio fianco riporta Reacher all’ultima, drammatica occasione in cui ha lavorato in coppia, e alla fine tragica della sua partner. Non può permettere che accada di nuovo. Questa volta non può commettere nessun errore. È una questione personale…
**I titoli di Child in edizione Longanesi**:
*Destinazione inferno, Trappola mortale, Via di fuga, Colpo secco, Il nemico, A prova di killer, La vittima designata, La prova decisiva* (da cui è stato tratto il film con Tom Cruise nei panni di Jack Reacher), *Vendetta a freddo, Niente da perdere, I dodici segni, L’ora decisiva, Una ragione per morire, Un passo di troppo, La verità non basta, Il ricercato e Punto di non ritorno.*
**
### Sinossi
«*Se non lo avete mai letto, iniziate da questo. Child è eccezionale.*»
**The Guardian**
«*Personal ha il sapore puro e semplice dei primi romanzi; è la migliore avventura di Jack Reacher che Child abbia scritto.*»
**The Independent**
«*Reacher mi cattura dalla prima pagina fino all’ultima. Tra gli scrittori di thriller, Lee Child per me è il numero 1.*»
**Ken Follett**
«*I suoi romanzi sono davvero straordinari.*»
**Stephen King**
«*Il miglior autore contemporaneo di narrativa crime*.»
**Haruki Murakami**
«*Dà un nuovo significato al concetto di page-turner.*»
**Michael Connelly**
«*Lee Child ci sa fare con le parole. Sono un suo fan.*»
**James Patterson**
Serie di Jack Reacher vol. 19
«*Puoi lasciare l’esercito, ma l’esercito non lascia te. Non sempre. Non completamente.*»
E infatti Jack Reacher deve tornare in servizio, richiamato dal dipartimento di Stato e dalla CIA. Qualcuno ha colpito il presidente francese mentre teneva un discorso a Parigi. Un solo colpo, sparato con estrema precisione da una distanza eccezionalmente lunga, un colpo che sarebbe stato letale se non l’avessero fermato le barriere protettive. E il proiettile… è americano.
Quanti cecchini sono in grado di fare fuoco da quasi un chilometro con una tale sicurezza? Pochissimi, e tra loro c’è di certo John Kott, una vecchia conoscenza di Reacher, che quindici anni prima lo ha mandato in galera. Ora Kott è libero e, con il G8 in corso, non è affatto una buona notizia…
La strada che Jack Reacher ha di fronte è disseminata di scelte difficili, spietati mafiosi, ex mercenari e soprattutto nessuna possibilità di chiedere aiuto. Ad affiancarlo nella sua caccia c’è Casey Nice, una giovanissima ma brillante (oltre che affascinante) analista. Ma entrare in azione con una donna al proprio fianco riporta Reacher all’ultima, drammatica occasione in cui ha lavorato in coppia, e alla fine tragica della sua partner. Non può permettere che accada di nuovo. Questa volta non può commettere nessun errore. È una questione personale…
**I titoli di Child in edizione Longanesi**:
*Destinazione inferno, Trappola mortale, Via di fuga, Colpo secco, Il nemico, A prova di killer, La vittima designata, La prova decisiva* (da cui è stato tratto il film con Tom Cruise nei panni di Jack Reacher), *Vendetta a freddo, Niente da perdere, I dodici segni, L’ora decisiva, Una ragione per morire, Un passo di troppo, La verità non basta, Il ricercato e Punto di non ritorno.*

Persa nel tempo

È autunno a Painters Mill. Il capo della polizia Kate Burkholder ha da poco chiuso un caso molto difficile che l’ha tenuta impegnata per settimane. Insieme a John Tomasetti, l’agente con cui ha da tempo una relazione, decide di concedersi un meritato periodo di riposo lontano dallo stress delle indagini. Un piccolo bed and breakfast fuori città sembra il luogo ideale per trascorrere qualche giorno in tranquillità, ma l’elegante facciata in stile vittoriano dell’edificio sembra celare un fitto mistero. La gente del luogo crede che tra quelle mura si aggiri lo spettro di Angela Blaine, una ragazza scomparsa ventidue anni prima lasciandosi dietro solo abiti insanguinati ritrovati sul greto di un fiume e malevole voci su una tormentata relazione con un uomo violento di nome Tucker Miles. Incuriositi dalla storia della giovane e mossi da un bisogno di giustizia, Kate e John cominciano a indagare, svelando segreti sepolti da tempo… Un mistero che riserverà un esito del tutto inaspettato.

Pericolo: bacio

2 ROMANZI IN 1 – Pericolo: bacio di Natalie Anderson.Niente baci al primo incontro. E chi lo dice? Nadia Keenan sul suo blog di consigli per le ragazze. Lo sa bene Ethan Rush, che su quello stesso blog è stato segnalato come mascalzone seriale. Ma lui ha la coscienza pulita… e anche un piano per far cambiare idea alla bella Nadia. Personalmente. Che la battaglia dei sessi abbia inizio, con una sfida all’ultimo appuntamento! Chi predica bene, infatti…A tutto rock di Nicola Marsh.Accompagnare una rockstar in tour è un gioco da ragazzi per l’esperta Charlotte. Ma questa volta niente andrà come previsto, perché Luca, il nipote del capo, è una vera sorpresa, a dispetto di tutto quello che le riviste di gossip hanno detto sul suo conto. Tanto per cominciare, è molto più sexy!Una settimana di feste e concerti è sufficiente a scatenare la passione ma, chissà, forse la musica riuscirà anche a far nascere qualcosa di più.

Pericle, principe di Tiro

Pericle, principe di Tiro, messo in scena all’inizio del 1608, rappresenta un «momento culminante» nello sviluppo drammaturgico di Shakespeare: inaugura infatti la sua ultima stagione compositiva, quella dei romance, i drammi romanzeschi che affondano le proprie radici nella tradizione narrativa dei poemi e dei romanzi erotici dell’antichità. Collocato in un mondo che sta tra l’Odissea e l’Eneide, questo romance narra la vicenda topica dell’eroe positivo: sottoposto a dure prove da parte degli uomini e della Fortuna – prove intese come il confronto con bisogni, desideri, ostacoli primari – Pericle è colui che, nel suo girovagare per il vasto mare, sa accettarle tutte. In quest’opera di grande suggestione la semplicità della favola arcaica si fonde con un sapiente gioco metateatrale, capace di dar conto di tutte le oscure contraddizioni degli uomini.Pericle, principe di Tiro fa parte della serie Tutto Shakespeare nei Grandi Libri Garzanti, diretta da Nemi D’Agostino e Sergio Perosa. La serie comprende i 38 lavori teatrali del grande drammaturgo oltre ai Sonetti e ai Poemetti. Tutte le opere sono corredate del testo originale inglese e sono curate dai maggiori studiosi italiani di Shakespeare.La versione digitale dei 40 titoli della serie mantiene le stesse caratteristiche dell’edizione cartacea, ma con i vantaggi della consultazione interattiva: la possibilità di passare agevolmente atto per atto, scena per scena dal testo inglese originale alla traduzione italiana grazie ai link bilingue, di effettuare ricerche specifiche per parole chiave, di verificare occorrenze, di confrontare varianti, di approfondire lo studio della lingua e dello stile dell’autore.

Perfette geometrie

Una vita è perfetta fino a quando si ha il coraggio di affrontare la realtà. Avevo tutto ciò che una donna può desiderare: un marito, una casa sul lago, una vita perfetta. Poi Alex ha bussato alla porta. La prima volta che ho visto il migliore amico di James non mi è piaciuto. Non potevo sopportare il modo in cui mio marito cambiava in sua presenza e nemmeno il modo in cui i penetranti occhi di Alex mi seguivano in giro per la casa. Quelle sensazioni non mi impedivano di desiderarlo e James non sembrava preoccuparsene. Non avrei mai pensato, prima di quelle torride settimane d’estate, che avrei potuto giocare con l’amore. Non avrei mai pensato di avere un amante, tanto meno uno che conosce i segreti di mio marito che io non conosco. Dopotutto, avevamo una vita perfetta. Io amavo mio marito e lui amava me. Una storia che travolgerà qualsiasi idea abbiate sulla perfezione del numero TRE.

Una perfetta sconosciuta

E se tutto ciò che hai intorno fosse una bugia? E se nessuna delle persone che conosci ti stesse dicendo la verità? Immagina che la polizia arrivi a casa tua e ti mostri una foto in cui tu – con i capelli di quel tuo rosso inconfondibile, il tuo cappotto blu – stai baciando un uomo. Peccato che quell’uomo sia stato trovato morto trentuno ore prima, e tu non ricordi di averlo mai baciato. Anzi, lo conoscevi appena. Era il tuo nuovo capo, l’uomo che ti aveva dato in gestione la galleria per conto di un misterioso proprietario. Il lavoro dei tuoi sogni: ti era sembrato troppo facile, troppo bello per essere vero. Eppure tutto era andato liscio, la galleria esisteva davvero, avevi firmato un contratto regolare. Adesso, però, guardando quella foto capisci che non c’era niente di regolare. Niente di facile. Perché là fuori qualcuno sta cercando di incastrarti, anche se non riesci a immaginare il motivo. Qualcuno che sa molte cose di te. E che forse ti è molto vicino In questo thriller in cui nulla è come sembra, Alice Humphrey vede crollare intorno a sé, come un castello di carte, ogni certezza. Compresa quella più importante: la sua stessa innocenza. Pieno di colpi di scena, di suspense e rivolgimenti inaspettati, Una perfetta sconosciuta è il nuovo thriller psicologico dell’autrice bestseller de La ragazza nel parco- un’autrice che sa come tenervi incollati alle pagine di un libro.

Perché tu mi hai sorriso

È estate e Nora decide di restare nella casa della propria infanzia, zattera di ricordi e struggimenti, accanto alla madre, che una malattia rara condanna al silenzio. Entrando in una stanza incustodita, Nora scopre muti testimoni del tempo: lettere d’amore, albi di fumetti, dischi in vinile, un fortepiano da restaurare e un segreto che affiora improvviso e violento _ il certificato di nascita macchiato d’inchiostro di una bambina, forse una gemella, che nasconde l’ombra di un possibile infanticidio e scatena un’ansia cauta di indagini. Nora metterà alle corde la madre e cercherà di scoprire la verità. Fino all’ultimo respiro e al colpo di scena finale. La risposta arriverà e avrà il sapore di una liberazione per entrambe. Un atto d’amore inaspettato, ambiguo ma pieno e profondissimo. L’unico possibile.
**
### Sinossi
È estate e Nora decide di restare nella casa della propria infanzia, zattera di ricordi e struggimenti, accanto alla madre, che una malattia rara condanna al silenzio. Entrando in una stanza incustodita, Nora scopre muti testimoni del tempo: lettere d’amore, albi di fumetti, dischi in vinile, un fortepiano da restaurare e un segreto che affiora improvviso e violento _ il certificato di nascita macchiato d’inchiostro di una bambina, forse una gemella, che nasconde l’ombra di un possibile infanticidio e scatena un’ansia cauta di indagini. Nora metterà alle corde la madre e cercherà di scoprire la verità. Fino all’ultimo respiro e al colpo di scena finale. La risposta arriverà e avrà il sapore di una liberazione per entrambe. Un atto d’amore inaspettato, ambiguo ma pieno e profondissimo. L’unico possibile. 

Perché no

“Marco Travaglio e Silvia Truzzi smontano a una a una le innumerevoli bugie che i riformatori spacciano da mesi a reti unificate e spiegano le ragioni del No in questo libretto di pronto intervento. Anzi, di pronto soccorso.”
**

Perché le donne sposano gli opossum?

L’opossum, in natura, è un animaletto che, in caso di minaccia o conflitto, si finge immediatamente morto.Vi ricorda qualcuno?Certo, perché l’uomo (maschio) non discende dalle scimmie, ma dall’Opossum sapiens, un paraculide apparso sulla terra milioni di anni fa.Scoprite perché Darwin non aveva capito niente (del resto era un uomo), e ridete come ossesse, anzi, come opossumesse, tra le pagine di questo libro.E poi regalatelo al vostro opossum.Tanto, se si finge morto, ormai sapete che è un trucco.
(source: Bol.com)

Perché ci sei tu

Collide Series Bestseller del New York Times e USA Today Se è proibito c’è più piacere Dall’autrice di Stringimi più che puoi Come si fa ad andare avanti quando hai il cuore a pezzi, quando ti sembra che vivere senza l’uomo che ami non abbia alcun senso? Quando ogni respiro è un dolore costante? Emily Cooper non riesce a non pensare a quello che ha perso, a quanto è vuota la sua esistenza senza Gavin. Nessuna distrazione è efficace: l’unica cosa che può fare è andarlo a cercare e sperare che lui voglia perdonarla. Emily è disposta a rischiare tutto quello che ha per riprendersi Gavin, l’uomo che ha consumato i suoi pensieri e i suoi sogni sin dal loro primo incontro. Ma Gavin è pronto a tornare da Emily? La scintilla di un amore che non conosce confini scatterà ancora una volta? O le cicatrici del passato sono ormai troppo profonde? Il destino, che può cambiare le carte in tavola quando gli pare, riuscirà a riparare quella strada così dissestata che si sono ritrovati a percorrere? Solo il tempo potrà dirlo… Dal selfpublishing alla classifica dei bestseller del New York Times e USA Today: Gail McHugh ha fatto centro! «Sai quanto è spaventoso volere una cosa a tal punto da cambiare tutta la tua vita pur di ottenerla?» «Gavin non c’entra niente con Christian Grey: è molto, molto meglio.» «Ho smesso di dormire e di mangiare pur di finire questo romanzo. Strepitoso.» «Uno dei migliori libri di sempre.» Gail McHughDopo l’inaspettato successo del selfpublishing avuto con il suo esordio, è stata pubblicata da Simon and Schuster negli Stati Uniti, diventando uno dei casi editoriali dell’anno. La Newton Compton ha già pubblicato Stringimi più che puoi.

Per voce sola

“Questa voce distesa e atroce, questa scrittura onesta e pulita: questa capacità di incarnare la sofferenza dei deboli e degli indifesi, di raccontare personaggi terrificanti con umiltà, senza effetti.” (Federico Fellini). Con questo romanzo Susanna Tamaro ha vinto il Premio Pen Club 1991 e il Premio Rapallo 1992.
**

Per ultimo il cuore

«Impossibile non apprezzare quel magnifico arsenale che è l’opera di Margaret Atwood… in tutta la sua forza, grazia e ricchezza. Quando penso al suo talento e ai suoi successi di scrittrice, rimango senza fiato.» Alice Munro«La Atwood fa quello che le riesce meglio: sezionare teneramente il cuore umano. Una scrittrice meravigliosa.» The Daily Mail«Le apocalissi della Atwood sono diverse da tutte le altre perché a causarle siamo stati noi. Non le meteoriti o gli alieni distruggono il mondo, ma noi. Mi è piaciuto moltissimo.» The Times«La scrittrice più straordinaria della nostra epoca.» The Sunday TimesIn un Nord America messo in ginocchio da una disastrosa crisi economica e dal dilagare della criminalità, Stan e Charmaine, una giovane coppia innamorata, cedono alla falsa lusinga della normalità e della sicurezza promesse da un avvenente progetto, in cambio della rinuncia a qualche «piccola» libertà personale. Finiscono in una città troppo bella per essere vera, dove tutti hanno una casa e stanno bene, dove il prezzo è lavorare per un losco personaggio a capo della comunità, facendo cose orribili: per esempio praticare iniezioni letali ai condannati a morte o lavorare in una sorta di mercato del sesso. Si ritrovano così a fare il male per libera scelta ma contro la loro volontà. Questa situazione conflittuale li trascinerà in un surreale complotto che darà lo spunto per interrogarsi su cosa significhi amare – in un futuro dove non solo il sesso ma anche l’amore è mercificato – e scegliere. Una riflessione spumeggiante e graffiante, calata in una narrazione serratissima, dal ritmo travolgente, che usa con disinvoltura il paradosso e l’ironia per portare alla luce quelle gemme preziose nascoste nell’arte di Margaret Atwood: pensieri nuovi.

Per tutto l’oro del mondo (L’Alligatore)

Una delle tante rapine nelle ville delle campagne del Nordest finisce in tragedia con un duplice e brutale omicidio. Nonostante gli sforzi, le indagini non portano a nulla. Due anni dopo Marco Buratti viene contattato per indagare sul crimine e scoprire i responsabili. Il suo cliente è giovane, il più giovane che gli sia mai capitato, ha appena dodici anni ed è il figlio di una delle vittime che lo ingaggia offrendogli venti centesimi di anticipo. Fin dall’inizio la verità appare sconvolgente e contorta, per certi versi inaccettabile. L’Alligatore e i suoi soci, Beniamino Rossini e Max La Memoria si ritrovano ben presto invischiati in una vicenda di oro e di vendetta che li obbliga a scontrarsi con bande di rapinatori e criminali insospettabili. Nulla è facile in questa inchiesta che si trasforma presto in una trappola infernale. Nessuno vuole pagare per i propri crimini, tutti vogliono arricchirsi mentre l’Alligatore e i suoi amici devono tutelare gli interessi del loro cliente. Massimo Carlotto, con questo romanzo, affronta un tema scottante come quello delle rapine nelle ville, nervo scoperto di un intero territorio che spesso reagisce in maniera scomposta. Lo scrittore padovano propone un punto di vista inedito su dinamiche criminali e sociali che si intrecciano in spirali perverse.
**
### Recensione
**Venti centesimi per sapere chi ha ucciso la mamma cuoca**
*Niccolò Zancan* , Tuttolibri – La Stampa
Marco Buratti è un investigatore privato senza licenza e senza lavoro. Teme per il suo equilibrio mentale: «Ho bisogno di un caso. Uno rognoso, difficile, pericoloso. Altrimenti vado a pezzi. Sono al limite». L’incarico glielo offre un bambino di 8 anni, anche se non proprio di sua spontanea iniziativa. Buratti lo cerca: «Vogliamo scoprire chi ha fatto male alla tua mamma, ma per poter indagare abbiamo bisogno di un cliente che ci ingaggi. Come parente più prossimo tocca a te». La mamma faceva la cuoca in una villa di signori, si chiamava Luigina. Era una donna buona, lenta e invisibile. È stata uccisa durante una rapina, insieme ai padroni di casa. E insomma, il bambino tira fuori una moneta da 20 centesimi, tutto quello che ha in tasca, ingaggia Buratti e la danza può incominciare. È un nuovo caso per l’Alligatore, l’ultimo romanzo di Massimo Carlotto.
Rapine in villa. Musica blues. Bande rivali. Vendette. Bordelli. Casalinghe annoiate. Politici emergenti. L’oro dei gioielli fuso in lingotti perfetti. Chi ha ucciso Luigina? Con Marco Buratti, fiero della sua Škoda Felicia con un impianto stereo nuovo di zecca, indagano i sodali di sempre. Max la Memoria detto «il ciccione», che tenta inutilmente di dimagrire e di convertirsi a una vita quasi sana, nella speranza di normalizzarsi. E il vecchio gangster Rossini, che si è comprato una barca e l’ha chiamata Sylvie, come il suo grande amore morto suicida. Uno che beve «Sauvignon di marca» perché si è rotto del rito dello spritz: «Francamente non mi sembra così buono da perderci la testa». E tutti insieme si muovono di giorno, ma preferibilmente di notte, fra l’isola di Pellestrina, Padova, Vicenza, Pordenone, i piccoli paesi della provincia veneta.
Qui si narra di uomini «irregolari» tagliati fuori da tutto. Perché neanche la mala è più quella di un tempo. È un mondo in frantumi. L’Alligatore, il ciccione e il vecchio gangster si cacciano nei guai per cercare di aggiustarne almeno un pezzo. Qui si racconta il Nord Est di oggi: «A Padova l’amministrazione della città era perennemente in guerra con qualcuno. Una signora caritatevole, che aveva ospitato alcuni nigeriani fuggiti dalle zone controllate dai jihadisti di Boko Haram e sopravvissuti ai viaggi verso Lampedusa, era stata contestata duramente dal primo cittadino. Un’associazione di commercianti aveva organizzato una fiaccolata di protesta per scongiurare il pericolo di un’epidemia di solidarietà».
Certo, bisognerà scoprire chi ha ammazzato Kevin Fecchio, che sembrava più di un sospettato. Bisognerà capire, alla fine, chi riuscirà a salvare la pelle. Cosa si arriva a fare «per tutto l’oro del mondo». Ma mentre l’indagine procede, fra verità ufficiali e verità vere, nasce la storia d’amore fra l’Alligatore e Cora, la «donna di jazz». È un’infermiera del reparto grandi ustionati. Vive immersa nel dolore. Di notte, due giorni alla settimana, cambia vita e diventa cantante al Pico’s Club. Lo fa per sopravvivere. Lo fa per passione. Lei: «Non ho mai tradito mio marito e ora sono pronta a farlo. Non so se è giusto o sbagliato ma voglio che accada. Il nostro matrimonio non è crisi e io lo amo come un tempo, ma sono irresistibilmente attratta da te perché mi hai corteggiata. Mi hai fatto sentire importante». Buratti: «Di me non vuoi sapere nulla?». Lei: «No. Mi è stato detto che in fondo sei affidabile, ma temo che approfondire sarebbe un errore».
Viene in mente quel verso di una canzone di Ivano Fossati: «I motivi di un uomo non sono belli da verificare». I motivi dell’Alligatore sono inconfessabili, segreti pesanti ma ben riposti. Per esempio, che si è innamorato di Cora proprio indagando per conto del marito. Temeva che ci fosse un altro uomo. E adesso, effettivamente, c’è. La donna di jazz domanda: «Sai baciare?». Marco Buratti risponde: «Bacio benissimo. Ovunque». E si capisce perfettamente che quei baci, soltanto quei baci, saranno l’unico riparo dal mondo.
Rimpianti per una vita regolare? L’Alligatore non ne ha.
### Sinossi
Una delle tante rapine nelle ville delle campagne del Nordest finisce in tragedia con un duplice e brutale omicidio. Nonostante gli sforzi, le indagini non portano a nulla. Due anni dopo Marco Buratti viene contattato per indagare sul crimine e scoprire i responsabili. Il suo cliente è giovane, il più giovane che gli sia mai capitato, ha appena dodici anni ed è il figlio di una delle vittime che lo ingaggia offrendogli venti centesimi di anticipo. Fin dall’inizio la verità appare sconvolgente e contorta, per certi versi inaccettabile. L’Alligatore e i suoi soci, Beniamino Rossini e Max La Memoria si ritrovano ben presto invischiati in una vicenda di oro e di vendetta che li obbliga a scontrarsi con bande di rapinatori e criminali insospettabili. Nulla è facile in questa inchiesta che si trasforma presto in una trappola infernale. Nessuno vuole pagare per i propri crimini, tutti vogliono arricchirsi mentre l’Alligatore e i suoi amici devono tutelare gli interessi del loro cliente. Massimo Carlotto, con questo romanzo, affronta un tema scottante come quello delle rapine nelle ville, nervo scoperto di un intero territorio che spesso reagisce in maniera scomposta. Lo scrittore padovano propone un punto di vista inedito su dinamiche criminali e sociali che si intrecciano in spirali perverse. 

Per sempre nel tuo letto

Questa piccante antologia di racconti offre una carrellata di ritratti di sposi in varie situazioni, tutte ugualmente stuzzicanti. La celeberrima Alison Tyler, regina della letteratura erotica, ha affidato a noti autori un tema tradizionale perché lo rivisitassero in chiave sensuale e proponessero alle lettrici storie di coppie che raggiungono in vari modi la felicità coniugale. I maestri dell’erotismo che firmano queste pagine mostrano che una fervida immaginazione e il desiderio di sperimentare inedite fantasie di seduzione sono i segreti per ravvivare il talamo nuziale, iniziare bene una nuova unione o risolvere i problemi di un legame in crisi. La luna di miele non è il momento più romantico di un matrimonio, ma è solo l’inizio di una lunga avventura…
Tra anniversari, divorzi, tradimenti, incontri inaspettati, crisi del settimo anno, tradizioni, riti, feste e colpi di scena, tutti i protagonisti hanno un unico comune denominatore: un erotismo intenso, una passione travolgente che vi coinvolgerà e vi farà venire voglia di… dire Sì!
**
### Sinossi
Questa piccante antologia di racconti offre una carrellata di ritratti di sposi in varie situazioni, tutte ugualmente stuzzicanti. La celeberrima Alison Tyler, regina della letteratura erotica, ha affidato a noti autori un tema tradizionale perché lo rivisitassero in chiave sensuale e proponessero alle lettrici storie di coppie che raggiungono in vari modi la felicità coniugale. I maestri dell’erotismo che firmano queste pagine mostrano che una fervida immaginazione e il desiderio di sperimentare inedite fantasie di seduzione sono i segreti per ravvivare il talamo nuziale, iniziare bene una nuova unione o risolvere i problemi di un legame in crisi. La luna di miele non è il momento più romantico di un matrimonio, ma è solo l’inizio di una lunga avventura…
Tra anniversari, divorzi, tradimenti, incontri inaspettati, crisi del settimo anno, tradizioni, riti, feste e colpi di scena, tutti i protagonisti hanno un unico comune denominatore: un erotismo intenso, una passione travolgente che vi coinvolgerà e vi farà venire voglia di… dire Sì!

Per sempre

###
Nora se ne è andata da quindici anni e Matteo, ogni giorno da allora, chiede a se stesso quale sia la strada da percorrere. Un viaggio intriso di amore e dolore, di ricordi che riaffiorano dal passato, di luoghi in cui la natura amplifica con la sua bellezza e la sua forza i pensieri e le domande del protagonista. Vivendo ormai da anni immerso nella natura che circonda la sua casa in mezzo ai boschi, Matteo si confronta con la propria coscienza sul filo dei ricordi di un passato che riaffiora e si alterna al presente delineando i protagonisti, passati e presenti, della sua vita. “Perché, quando succede qualcosa di irreparabile, non si fa che pensare a quello che si poteva evitare?”.
Cercando la risposta a infinite domande, Matteo racconta la sua storia forte e dolorosa, poetica e profonda: una storia d’amore così intensa da obbligare il lettore a confrontarsi con il racconto di una vita che, alla fine, non riguarderà più soltanto il protagonista ma tutti coloro che la leggeranno.
*Per sempre* è la storia di un amore. Che permane e resiste e che è, soprattutto, un amore impossibile. Con una scrittura nitida ed evocativa, a 17 anni di distanza dalla pubblicazione di *Va’ dove ti porta il cuore*, Susanna Tamaro torna con uno straordinario romanzo sulla profondità dell’animo umano, sulla fatica di crescere, sul coraggio e sull’amore come fondamento di ogni rapporto.

Per sempre

La paura è più forte dell’amore e l’ispettore Mazzeo l’ha vissuto sulla sua pelle. Per la prima volta il poliziotto è tentato di lasciarsi tutto alle spalle e ricominciare da zero con Nicky, la ragazzina che gli è stata affidata. I suoi nemici non sono dello stesso parere e lottare per la sopravvivenza sarà di nuovo l’unica opzione possibile. Mazzeo, combattuto tra il desiderio di essere un capo freddo e temuto come Ivankov, il mafioso ceceno da cui è ossessionato, e l’amore fraterno per i suoi uomini, dovrà decidere una volta per tutte chi essere e da che parte stare, e scegliere tra l’amore per la sua “famiglia” e il potere. In un finale che cambierà per sempre il suo destino, Mazzeo scoprirà che la vendetta non è un’arte ma una scienza.