41105–41120 di 65579 risultati

Tra il Po, il monte e la marina. I romagnoli da Artusi a Fellini

La Romagna ha dato i natali ad alcuni tra i personaggi più rilevanti della storia dell’arte e della letteratura del nostro paese. Dalla dantesca Francesca da Rimini, che incarna la forza possente e inesorabile dell’amore, al malinconico Giovanni Pascoli; da Leo Longanesi, un «cocktail agitatissimo di idee e iniziative», a Federico Fellini, che raccontava di essere nato su un tratto ferroviario del litorale romagnolo, ossia tra Viserba e Riccione: una bugia innocente, fantasiosa e facile da smontare visto che quel giorno, il 20 gennaio, i treni erano in sciopero. Ma la Romagna non è solo terra di artisti e letterati. In Romagna ha visto la luce Pellegrino Artusi, «il padre della cucina italiana» che ha avuto certamente un ruolo non marginale nell’unificazione del nostro paese. In Romagna hanno vissuto gli «eroi neri» dall’umanità dolente, come il bandito Stefano Pelloni detto «Il Passatore»; Ettore Muti, «il più ignorante tra i gerarchi fascisti»; nonché il giovane Benito Mussolini, il cui primo vagito si udì a Dovia, una frazione di Predappio in provincia di Forlì. Dalla Romagna arrivano anche uomini di grande coraggio come l’aviatore Francesco Baracca, soprannominato «Cecchino», che attirò su di sé l’attenzione dei giornali con le sue spericolate imprese durante la Prima guerra mondiale, e il «pirata» Marco Pantani, la cui morte misteriosa ancora non smette di far discutere. Con una prosa scorrevole e ben documentata, Pier Mario Fasanotti costruisce una galleria di ritratti singolari di romagnoli che hanno fatto la storia del nostro paese. Un collage di personaggi della cultura, dello sport e della politica capaci di offrire al lettore una mirabile incursione nella «regione più italiana d’Italia».
**

Tra i malvagi

Il ritrovamento del corpo senza vita di Rachel Esh, una quindicenne appartenente alla comunità amish di Roaring Springs, sconvolge l’apparente normalità di una contea sperduta tra i boschi dell’Ohio. Kate Burkholder, stimato capo della polizia di Painters Mill e profonda conoscitrice di quella gente, viene contattata dallo sceriffo della contea, incapace di valicare il muro di segreti e menzogne dietro il quale la comunità si è trincerata. Per far luce sul caso, Kate dovrà fingersi una vedova amish arrivata a Roaring Springs in cerca di una nuova vita e penetrare le foschie di quel mondo parallelo, imprigionato tra le trame dell’austero vescovo Eli Schrock e dei suoi fedeli, pervasi da una devozione cieca e da una riservatezza che rasenta l’omertà. Quella che si paleserà ai suoi occhi sarà una realtà fittizia, costruita su menzogne e omissioni, e insanguinata da delitti efferati e scioccanti. Perché la morte di Rachel Esh è soltanto la punta di un iceberg pronto a sgretolarsi sotto i piedi di chiunque cerchi di portare luce in quell’oscurità.Un romanzo intenso, inquietante. L’ottavo volume della serie dedicata al capo della polizia Kate Burkholder.
(source: Bol.com)

Tra i due palazzi. La trilogia del Cairo: 1

Originariamente pubblicata in arabo tra il 1956 e il 1957, la Trilogia narra la storia dell’Egitto attraverso gli occhi di una famiglia, dai primi anni del ‘900 al golpe militare che nel 1952 rovesciò il governo di Re Faruk e portò al potere Gamal Abd el Nasser.In questo primo romanzo, Mahfuz intreccia magistralmente la società cairota della fine del secolo con personaggi che sono allo stesso tempo obbedienti e meravigliosamente sensuali, le loro vite austere e affascinanti. Qui i rigorosi principi delle donne “rispettabili” e dei loro uomini sono osservati scrupolosamente, in contraddizione alla cultura notturna delle danzatrici del ventre e delle bevande alcoliche, tra la presenza delle forze inglesi e australiane al Cairo.
**

Tra due fuochi

“Voglio farla finita.’ È il tragico messaggio trovato nei pressi del lago Grant, dove i sommozzatori sono impegnati a estrarre dalle gelide acque il cadavere di Allison Spooner. Eppure, quello che sembrava doversi risolvere come un caso di suicidio rivela dettagli ben più oscuri e indecifrabili. Quando l’agente speciale Will Trent arriva sul posto, l’accoglienza al locale dipartimento di polizia non è delle più cordiali: nessuna disponibilitàa collaborare, nessuna risposta alle tante domande sulla morte di un ragazzo con disturbi mentali tenuto sotto custodia perché sospettato di aver ucciso Allison. Anche l’agente Adams, incaricata di affiancare Trent nelle indagini, sembra a conoscenza di verità inconfessabili, qualcosa che ha a che fare con la morte, avvenuta anni prima, del capo della polizia della contea. E perché la vedova dell’uomo, Sara Linton, cerca a tutti i costi di coinvolgere Will in quella vecchia storia? Preso nella morsa di queste due donne illeggibili e determinate, Trent sta per portare alla luce segreti scomodi e oltrepassare quella sottile linea oltre la quale non si torna indietro. Una vicenda torva, pericolosa, e la determinazione di un uomo nel portare a galla la più dolorosa delle umane verità, non importa quanto profondamente sia nascosta… o quanto possa essere devastante.

(source: Bol.com)

Tra amici

Con poche pennellate precise, Amos Oz ricrea il microcosmo di un kibbutz israeliano negli anni cinquanta. Dal giardiniere timido e solitario che ha la passione di dare brutte notizie alla donna lasciata dal marito per un’altra che le vive praticamente accanto; dal mite elettricista che, con sbigottita discrezione, non riesce a capacitarsi dell’amore della figlia diciottenne per il suo insegnante di storia al falegname pettegolo che, in preda all’ira, si accanisce su un bambino per dare una lezione a chi ha maltrattato suo figlio; dalle tentazioni sensuali del segretario del kibbutz durante la sua ronda notturna allo struggente racconto agrodolce degli ultimi giorni di un calzolaio anarchico, appassionato di esperanto e del futuro dell’umanità. Infine, due scelte opposte di fronte al dilemma tra andare e stare: quella di Moshe, che confrontandosi con il padre malato in ospedale finisce per riconoscersi in tutto e per tutto membro del kibbutz, e quella di Yotam, che invece dentro il kibbutz soffre e vorrebbe andare a studiare in Italia, dallo zio che lì ha fatto fortuna.
La perfezione dell’esecuzione e la profondità di sguardo di quell’eccezionale scrutatore di anime che è Amos Oz danno vita a un affresco indimenticabile, popolato di personaggi che ritornano di storia in storia e che devono la loro forza a un’intensa, luminosa umanità.

Totò Riina: trent’anni di sangue da Corleone ai vertici di Cosa Nostra

La ricostruzione della carriera di uno dei più pericolosi boss di Cosa Nostra: dagli “esordi” all’arresto, passando attraverso gli anni della latitanza. A completare l’analisi di una personalità ambigua e sfuggente, i profili della moglie Ninetta Bagarella e di alcuni superlatitanti, ritenuti suoi possibili successori, all’indomani della cattura.
Prefazione dott. Antonino Caponnetto.
Fu magistrato dal 1954, ha svolto la sua carriera quasi interamente in Toscana. Consigliere istruttore presso il Tribunale di Palermo dal 1983 al 1988, ha coordinato il pool antimafia che aveva come uomini di punta Giovanni Falcone e Paolo Borsellino dando il via al primo grande processo contro la mafia, servendosi delle dichiarazioni di pentiti come Tommaso Buscetta. Concluse la sua carriera nel 1990 dedicandosi in un’opera di testimonianza contro l’illegalità.
GIUSEPPE MARTORANA – Giornalista-scrittore, responsabile della redazione del “Giornale di Sicilia”, per diversi anni è stato cronista di cronaca nera e gudiziaria seguendo i più importanti processi di mafia, dalle stragi di Capaci e Via d’Amelio all’uccisione dei giudici Saetta e Livatino.
SERGIO NIGRELLI – Giornalista, si è formato fra Palermo e Caltanissetta collaborando con il “Giornale di Sicilia”, in questi anni troviamo la sua firma sul quotidiano “La Repubblica”.

Total beauty

Un libro dedicato al vero segreto della bellezza in cui Deepak Chopra, il pioniere della medicina integrativa, e Kimberly Snyder, nutrizionista amata dalle star, presentano un programma completo, ricco di suggerimenti e consigli pratici, capaci di condurci verso una trasformazione radicale interna ed esteriore. Con i sei pilastri della bellezza totale, impariamo a nutrire il corpo e la pelle, utilizzare il sonno come cura di bellezza, vivere in armonia con la natura, ottimizzare il respiro e il movimento, mantenere serena la mente allontanando stress e rabbia e ottenere un corpo in forma con gli alimenti che riattivano il metabolismo. In queste pagine gli autori vogliono trasmetterci il messaggio che una vita basata sulle attenzioni verso noi stessi e sulle emozioni positive è in grado di promuovere un’armonia naturale e senza tempo. Ricco di spiegazioni semplici e chiare per preparare trattamenti cosmetici fai-da-te, questo libro offre indicazioni sull’uso degli ingredienti più efficaci, integrate da suggerimenti tratti dalla medicina tradizionale ayurvedica, tecniche per sincronizzarsi con i ritmi e l’energia della natura, consigli in materia di alimentazione, con una sezione dedicata a sane e gustose ricette. “Total beauty” vi aiuterà a riequilibrare il sistema nervoso per rallentare l’invecchiamento, a sentirvi più sicure, ad avere una pelle più morbida e radiosa, capelli più forti, occhi più luminosi, e vi donerà la capacità di attingere alla vera bellezza, quella che è già dentro di voi.

La torre dell’angelo verde

I biechi lacchè di Ineluki, il Re delle Tempeste, danno il via agli ultimi preparativi per la distruzione del regno dell’Osten Ard, che coinciderà con il culminare delle loro oscure stregonerie volte a trascinare con un vortice di incantesimi re Elias nel loro mondo funesto. Nel momento in cui il potere del Signore delle Tempeste cresce a dismisura e i confini del tempo sembrano svanire, i fedeli alleati del principe Joshua lottano per riunirsi alla Pietra dell’Addio. A loro si sono uniti Simon e i membri superstiti della Lega della Pergamena nel disperato tentativo di svelare i segreti di un passato ormai dimenticato, legati a tre magiche spade: Minneyar, Sorrow, la Distruttrice, e Thorn, la Spina, la più elusiva fra tutte. Se la Lega riuscisse a impadronirsi di questi segreti ancestrali sepolti sotto la polvere del tempo, potrebbe essere in grado di mostrare a Joshua e al suo esercito l’unico mezzo per abbattere un nemico altrimenti invincibile… Anche se il grido di battaglia ha ormai raggiunto tutti coloro che sono disposti a resistere al male apparentemente inarrestabile del Signore delle Tempeste, Simon e la principessa Miriamele devono intraprendere una perigliosa cerca attraversando terre devastate dalla guerra e dalla magia. I prodi seguaci di Josua Senzamano verranno condotti per acque tempestose infestate di mostri marini assetati di sangue, foreste brulicanti di folli e di dannati, caverne scavate dai leggendari dwarrow… fino ai passaggi infestati di Asu’a, la più grande fortezza dei sithi. L’ultimo appuntamento è alla Torre dell’Angelo Verde, che sorge nell’angolo più oscuro del castello in cui è nato il loro condottiero.

La torre dei supplizianti

Questo racconto è un prequel della saga di Rex Deus, pubblicata dapprima a dispense e poi raccolta in volume col titolo L’isola dei monaci senza nome.

Tornar da te …

Dopo la disastrosa rottura del suo fidanzamento con Dominio Stanton, Madeline ci ha messo anni a ritrovare l’equilibrio e li ha dovuti trascorrere molto lontana da lui, a Boston. Al suo ritorno in Inghilterra, in occasione del matrimonio della sorella Nina, non si dimostra pi? la ragazza ribelle e impulsiva di un tempo, anzi appare cos? cambiata che tutti stentano a riconoscerla. Persino Dominic, che in realt? l’ha aspettata per tanto tempo…

Il tormento degli altri

In una piccola e cupa stanza è stato ritrovato il corpo di una donna con il panico e il dolore ancora impressi sul volto. La scena ricalca in ogni dettaglio una serie di omicidi avvenuti due anni prima, che portarono alla condanna di un giovane profondamente disturbato di nome Derek Tyler, sulla base di prove allora ritenute inconfutabili. Chi ha commesso questi nuovi, efferati delitti? Si tratta dunque di un emulatore? Anni di esperienza e indagini serrate hanno insegnato al dottor Tony Hill che nei casi di omicidio, specialmente quelli più violenti, non c’è nulla che possa essere ritenuto impossibile. Mettere sotto torchio Derek Tyler non basta, per trovare l’assassino c’è bisogno di un’operazione di polizia complicata e pericolosa, sotto copertura, affidata all’ispettore capo Carol Jordan e alla sua squadra. Le maglie della rete della giustizia finiranno inesorabili per stringersi attorno al killer e al mondo in cui si nasconde, ma consegneranno al dottor Hill e agli investigatori una verità che non avrebbero mai voluto scoprire.Una nuova indagine per Tony Hill e Carol Jordan, un viaggio scioccante nella mente di un killer.

(source: Bol.com)

La Tormenta

Le montagne d’Abruzzo sono molto distanti da quelle del Colorado, ma è esattamente lì che vuole andare Lucas V. Forrester, proprietario di una catena di resort di lusso. Il suo obiettivo è restaurare il borgo da cui è partito il bisnonno, ai primi del “900, la sua speranza è quella di dimenticare l’incidente che gli ha cambiato la vita. Ma come sempre quest’ultima riserva sorprese inaspettate, soprattutto se ci si mette di mezzo una tormenta di neve che spazza via ciò che dell’amore e delle donne ha sempre pensato e quando la nevicata sarà finita, dovrà capire quanto può fidarsi dei propri sentimenti…

(source: Bol.com)

Torment

Quando Daniel apre la ali e si allontana nel cielo, Luce si sente smarrita. Rimarrà in un collegio della California per chissà quanto tempo, a mille miglia da casa, senza di lui. È questo il dolore più grande: perché lui è il suo amore da sempre, l’angelo caduto che dà un senso alla sua vita. Luce stenta a capire quello che succede. A lei, a loro, al mondo. Infuria una guerra tra potenze celesti e infernali, ombre minacciose la incalzano. E poi ci sono le insidie del cuore: l’incontro con un ragazzo dolce e incredibilmente normale…

Tom Jones

Allevato da un ricco gentiluomo di campagna, il trovatello Tom Jones si innamora della vicina di casa Sophia Western. Calunniato da persone malvagie presso il suo stesso patrigno, rifiutato dal padre di Sophia che non vuole concedere la mano della figlia a un trovatello, Tom dovrà vivere mille vicissitudini, compreso il carcere, prima del felice scioglimento finale. Questa, in sintesi, la trama del capolavoro di Henry Fielding, pubblicato nel 1749, a conclusione della gloriosa “età augustea” della letteratura britannica i cui valori di equilibrio, armonia e insieme inesausta vitalità mirabilmente concretizza. Accolto da uno straordinario successo di pubblico ma poco apprezzato dalla critica per il suo insistere sulle avventure, talvolta anche oscene, di personaggi di bassa estrazione sociale, Tom Jones resta una lettura godibile e affascinante non solo per la trama, ariosa e divertente, o per il quadro della società contemporanea che delinea, ma soprattutto per l’arguzia di Fielding, la sua voce gioviale e leggera, il suo umorismo, la sua umanità tollerante e aperta a celebrare il percorso dell’anima dall’innocenza alla consapevolezza in un vero e proprio trionfo della vita, fonte perenne di gioia e stupore.

Tokyo anno zero

Giappone, agosto 1946: la Tokyo dell’immediato dopoguerra è una città infestata dai parassiti, piagata dalle epidemie, dissanguata dalla violenza, dalla miseria materiale e immorale e dalla corruzione. Una città occupata da un esercito invasore che agli occhi degli abitanti è simbolo di una bruciante umiliazione e che è destinato a peggiorare ulteriormente le loro condizioni ai limiti della sopravvivenza. Una città modellata a immagine di un girone infernale nella quale si muove uno spietato serial killer. David Peace conduce il lettore sulle sue tracce, trascinandolo tra sanguinose vendette di mafia e guerre per il controllo dei lucrosi mercati ambulanti della capitale. La potenza della scrittura, il rigore della costruzione storica e la crudezza degli eventi fanno di questo romanzo una lettura forte, brutale e scioccante. La vicenda, ispirata a fatti realmente accaduti, è il primo episodio di una trilogia che Peace dedica alla sua patria d’adozione.
**