41009–41024 di 72802 risultati

Emma in love

Dall’autrice del bestseller Odio l’amore, ma forse no Emma, dopo mesi di estenuanti ricerche, ha finalmente trovato lavoro: è appena stata assunta da un’importante agenzia pubblicitaria e, come se non bastasse, il suo capo, Davide Romeo, è un uomo bellissimo. Un motivo in più per andare a festeggiare con le amiche! Dopo una serata di bagordi, però, Emma si risveglia in un letto che non è il suo. Lei non ricorda nulla della serata precedente, men che meno chi sia il ragazzo che le dorme accanto. Imbarazzatissima, sguscia via e cerca di lasciarsi la brutta avventura alle spalle. Il lavoro ingrana e il rapporto con il capo va a gonfie vele tanto che qualche tempo dopo Emma si ritrova a fare la babysitter al piccolo Francesco, e così, a sorpresa, conosce Andrea, il figlio maggiore… che però è proprio il ragazzo con cui ha trascorso quella famosa notte di cui non ricorda un singolo istante… Hanno scritto di Odio l’amore, ma forse no: «Ironia, passione, insicurezze e romanticismo sono gli ingredienti principali di questa storia.» Barbara Lidia Ottelliè nata nel 1976 in provincia di Brescia. Ha pubblicato alcuni racconti in antologie di piccole case editrici, è ideatrice del blog e della pagina Facebook Il Rumore Dei Libri, scrive con altre blogger sulla rivista online «Eclettica», con una rubrica dedicata agli esordienti, e collabora con la rivista «Pink Magazine Italia». Con Newton Compton ha già pubblicato Odio l’amore, ma forse no e Fino all’ultimo battito.

Emma

Vampiri.. streghe.. magia.. tutto quello che da sempre aveva animato la fantasia di Emma diventò inesorabilmente la sua realtà.

Emarginati, matti e bizzarri nel Medioevo

Il Medioevo è stato una civiltà dell’immagine, in cui castelli, cattedrali mulini a vento gualdrappe e armature parlavano. Non esistevano il diverso o l’emarginato, tranne il bandito. Una pletora di folli emarginati e diversi viveva ai margini delle comunità, vera fonte di ispirazione letteraria. La Chiesa trasmise regole e gerarchie rigide ai diversi: lebbrosi, epilettici eretici, ebrei, furiosi cantori d’amore, stolti vagabondi, accattoni, prostitute e peccatori.
**

Elvis Cole collection: La prova-L. A. Killer

Los Angeles è una città da sogno se sei capace di dimenticare per un momento quanto possa essere crudele. Forse uno come Elvis Cole, estroverso, sarcastico, sempre pronto alla battuta, ci riesce anche. Ne “La prova” è alle prese, insieme all’amico e socio Joe Pike, con una vicenda delicata. Il sospetto che le prove di un omicidio siano state falsificate getta lunghe ombre sulla credibilità delle forze dell’ordine. Scavando dietro la nube di menzogne, scoprirà che non sempre legge e giustizia vanno a braccetto con la verità. Ma non c’è tregua per chi ha scelto per mestiere di fare i conti con il lato più torbido dell’animo umano. E per Pike, uomo di poche parole, chiuso e solitario, in “L.A. killer” è ancora più dura. Lui il volto peggiore della sua città lo ha visto riflesso negli occhi di Karen, quegli occhi tranquilli che un tempo aveva amato. Ora il corpo della donna giace riverso sul fondo di una stretta gola. Tocca a loro due indagare sull’omicidio, e mettersi sulle tracce di un serial killer astutamente crudele. Forse, una volta chiusa questa dannata faccenda, Los Angeles tornerà a essere uno “scrigno colmo di sogni e di magia”.

Elizabeth Street – da Scilla a New York

*Elizabeth Street* racconta la straordinaria storia di una famiglia di origine italiana agli inizi del XX secolo, una storia verissima e narrata con inconsueta passione.
Attingendo alla propria vicenda familiare, l’autrice traccia un coinvolgente ritratto di Giovanna Costa, una donna coraggiosa che si lascia alle spalle un passato di sofferenze per costruirsi un’altra vita nel Nuovo Mondo.
Da un lato i colori e i suoni di Scilla, i drammi di un Sud Italia provato dalla povertà e sconvolto dalla catastrofe del terremoto di Messina, dall’altro gli scorci di una New York in crescita vertiginosa e di una Little Italy spaccata tra nostalgia e voglia di rivincita. Su questo sfondo, Giovanna riuscirà a farsi nuove amicizie, dare alla luce una bambina, gestire con determinazione gli affari e ridare un senso alla propria esistenza. I suoi successi, però, attireranno l’attenzione della Mano Nera, la brutale organizzazione criminale italoamericana. Quando questa inizierà a colpire, Giovanna lotterà con tutte le sue forze per salvare l’unica cosa che davvero conta per lei: la famiglia.
**
### Sinossi
*Elizabeth Street* racconta la straordinaria storia di una famiglia di origine italiana agli inizi del XX secolo, una storia verissima e narrata con inconsueta passione.
Attingendo alla propria vicenda familiare, l’autrice traccia un coinvolgente ritratto di Giovanna Costa, una donna coraggiosa che si lascia alle spalle un passato di sofferenze per costruirsi un’altra vita nel Nuovo Mondo.
Da un lato i colori e i suoni di Scilla, i drammi di un Sud Italia provato dalla povertà e sconvolto dalla catastrofe del terremoto di Messina, dall’altro gli scorci di una New York in crescita vertiginosa e di una Little Italy spaccata tra nostalgia e voglia di rivincita. Su questo sfondo, Giovanna riuscirà a farsi nuove amicizie, dare alla luce una bambina, gestire con determinazione gli affari e ridare un senso alla propria esistenza. I suoi successi, però, attireranno l’attenzione della Mano Nera, la brutale organizzazione criminale italoamericana. Quando questa inizierà a colpire, Giovanna lotterà con tutte le sue forze per salvare l’unica cosa che davvero conta per lei: la famiglia.
### L’autore
Laurie Fabiano ama tutto ciò che la riporta alle proprie origini italiane. Nella sua brillante carriera si è dedicata al marketing e alla raccolta fondi per associazioni no profit, raccogliendo milioni di dollari e promuovendo campagne di sensibilizzazione.
Nel suo primo romanzo, *Elizabeth Street*, racconta la storia della propria famiglia, una famiglia italiana molto unita e ricca di menti creative, a cui Laurie è profondamente legata. Vive a Hoboken con suo marito e la figlia Siena.

Elizabeth Costello

In Elizabeth Costello Coetzee trova una forma nuova di scrittura: un romanzo in sei stazioni dove la narratrice, ormai anziana, insegue le emozioni e i sentimenti della vita con il pensiero. Elizabeth Costello è una scrittrice australiana famosa per il suo primo romanzo, e proprio per questo viene premiata e invitata a tenere conferenze in tutto il mondo. Evitando ostinatamente di soddisfare la curiosità del pubblico sul significato del suo romanzo, e sulla sua storia personale, Costello in ogni apparizione pubblica racconta storie che raramente i presenti vogliono ascoltare, affronta argomenti inquietanti, questioni difficili e controverse, spesso con antagonisti preparati e determinati quanto lei: ad Amsterdam, la responsabilità dello scrittore nel raccontare il Male; in crociera, il realismo in letteratura; in una missione, classicismo, umanesimo e cristianesimo. Sempre portando al limite dell’assurdo le compiaciute certezze del discorso illuminista. Ciascuna delle sei conferenze rivela al lettore un’ossessione intellettuale della protagonista, ma anche qualcosa della sua vita personale, della sua storia.

Elisir

COVENANT 3.5 Dalla voce di Aiden St. Delphi, un breve ma emozionante capitolo della Covenant series… Da quando Alex è diventata Apollyon, il suo legame con Seth si è rafforzato tanto da diventare un pericolo per la sua stessa vita. Nonostante i nuovi poteri e la forza inimmaginabile che ha acquisito, ora è più vulnerabile che mai, e Aiden deve trovare il modo di proteggerla. Da Seth, ma anche dagli stessi dei, pronti a scatenare una guerra pur di eliminare chiunque minacci di distruggerli. Non c’è limite a ciò che Aiden sarebbe disposto a fare per salvare la donna che ama più di se stesso. Questa volta, però, il prezzo da pagare potrebbe essere molto alto per entrambi. Forse troppo…
(source: Bol.com)

Elisabetta, l’ultima regina

Il 10 dicembre del 1936 Edoardo VIII rinuncia al trono d’Inghilterra per amore dell’americana Wallis Simpson. Il nuovo sovrano è suo fratello “Bertie”, Giorgio vi, padre di Elisabetta e Margaret. In quei giorni la piccola Margaret, che ha solo sei anni, chiede alla sorella maggiore: «Questo significa che poi diventerai regina anche tu?». «Suppongo di sì», risponde Elisabetta, improvvisamente molto seria. E Margaret commenta, candida: «Povera te». Quasi ottant’anni dopo, il 9 settembre 2015, la regina Elisabetta ii ha superato il record del regno di Vittoria, durato 63 anni e 217 giorni, divenendo il sovrano che ha regnato più a lungo nella storia della Gran Bretagna.
Vittorio Sabadin racconta la straordinaria vita di Elisabetta: la lunga storia d’amore con Filippo di Grecia, dal loro primo incontro, a bordo dello yacht reale, quando lui era soltanto un giovane allievo ufficiale della Marina e lei aveva appena tredici anni, sino ai festeggiamenti per le loro nozze di diamante (unici reali nella storia inglese a raggiungere il traguardo); il complesso rapporto con il figlio Carlo e con “la principessa del popolo”, Diana; le relazioni, non sempre facili, con i capi di Stato stranieri e con i premier inglesi – memorabili i contrasti con Margaret Thatcher e Tony Blair.
Una biografia curiosa e documentata, che intreccia con abilità i grandi eventi storici e gli aneddoti più intimi e personali, restituendo un ritratto spesso sorprendente della Regina: Sabadin ci rivela risvolti inediti della ben nota passione di Elisabetta per i cavalli e i cani corgi, ci spiega i segreti del suo inconfondibile stile e ci conduce persino a bordo del Britannia, l’amato Royal Yacht su cui la Regina ha trascorso molti dei suoi rari momenti di riposo.
Ultima rappresentante di un modo di concepire la regalità come servizio e dovere, fortemente convinta dell’imparzialità del suo ruolo nei confronti della politica e della netta divisione tra la sfera pubblica e istituzionale e quella privata, Elisabetta II è riuscita a diventare nel tempo un’icona per generazioni distanti e molto diverse tra loro: nessuno, per quanti secoli possa ancora durare la monarchia britannica, sarà più come Elisabetta, l’ultima regina.
**
### Sinossi
Il 10 dicembre del 1936 Edoardo VIII rinuncia al trono d’Inghilterra per amore dell’americana Wallis Simpson. Il nuovo sovrano è suo fratello “Bertie”, Giorgio vi, padre di Elisabetta e Margaret. In quei giorni la piccola Margaret, che ha solo sei anni, chiede alla sorella maggiore: «Questo significa che poi diventerai regina anche tu?». «Suppongo di sì», risponde Elisabetta, improvvisamente molto seria. E Margaret commenta, candida: «Povera te». Quasi ottant’anni dopo, il 9 settembre 2015, la regina Elisabetta ii ha superato il record del regno di Vittoria, durato 63 anni e 217 giorni, divenendo il sovrano che ha regnato più a lungo nella storia della Gran Bretagna.
Vittorio Sabadin racconta la straordinaria vita di Elisabetta: la lunga storia d’amore con Filippo di Grecia, dal loro primo incontro, a bordo dello yacht reale, quando lui era soltanto un giovane allievo ufficiale della Marina e lei aveva appena tredici anni, sino ai festeggiamenti per le loro nozze di diamante (unici reali nella storia inglese a raggiungere il traguardo); il complesso rapporto con il figlio Carlo e con “la principessa del popolo”, Diana; le relazioni, non sempre facili, con i capi di Stato stranieri e con i premier inglesi – memorabili i contrasti con Margaret Thatcher e Tony Blair.
Una biografia curiosa e documentata, che intreccia con abilità i grandi eventi storici e gli aneddoti più intimi e personali, restituendo un ritratto spesso sorprendente della Regina: Sabadin ci rivela risvolti inediti della ben nota passione di Elisabetta per i cavalli e i cani corgi, ci spiega i segreti del suo inconfondibile stile e ci conduce persino a bordo del Britannia, l’amato Royal Yacht su cui la Regina ha trascorso molti dei suoi rari momenti di riposo.
Ultima rappresentante di un modo di concepire la regalità come servizio e dovere, fortemente convinta dell’imparzialità del suo ruolo nei confronti della politica e della netta divisione tra la sfera pubblica e istituzionale e quella privata, Elisabetta II è riuscita a diventare nel tempo un’icona per generazioni distanti e molto diverse tra loro: nessuno, per quanti secoli possa ancora durare la monarchia britannica, sarà più come Elisabetta, l’ultima regina.

Elettronica For Dummies

Elettronica che argomento affascinante. Potrete progettare ogni genere di apparecchio se conoscete l’elettronica e il suo funzionamento. Ecco lo scopo di questo libro. Scoprire come funziona l’elettricità, come sfruttarla e come metterla all’opera, quali strumenti sono necessari per realizzare circuiti e come usarli in sicurezza: e il tutto senza troppi tecnicismi. Misteri risolti – scoprite come funziona il vostro iPod, telecomando o computer. Strumenti essenziali – predisponete il vostro laboratorio con tutti gli strumenti necessari. Schemi elettrici: imparate a comprendere gli schemi e a usarli per scoprire come funziona un progetto. Simboli: riconoscete tutti i simboli relativi a fonti di alimentazione, massa e componenti. Componenti: imparate a utilizzare resistenze, condensatori, diodi e transistor. Mettere insieme il tutto: i circuiti integrati hanno tantissimi utilizzi: scoprite come a sfruttarli al meglio. Come funziona: imparate ad applicare le regole che governano la corrente e la tensione.
**

L’eletto

Libera rielaborazione di una leggenda medievale sulla vita di Gregorio Magno, * L’eletto * riecheggia grandi miti dell’umanità occidentale, primo tra tutti quello di Edipo, ma anche la vicenda di Mosé o il folle amore di Narciso. Nato da un rapporto incestuoso tra fratello e sorella, il piccolo Gregorio viene allevato da un pescatore fino al giorno in cui salva la donna che ignora essere sua madre, se ne innamora e la sposa. Quando scopre la verità, si ritira a espiare vivendo per decenni come eremita su un isolotto fino al giorno in cui, secondo le parole di una profezia, viene condotto a Roma per occupare la sede papale vacante. In questa che é una delle sue opere più mature Thomas Mann riesce a dissolvere in un’ironia dal sapore grottesco una materia estremamente tragica che affonda le proprie radici nelle profondità del mito e nel buio della storia del Novecento, consegnandoci il suo sogno di una comunità retta da una universalità spirituale e un grande progetto civile.
**

L’elefante non dimentica

Nel Kanavar Wildlife Park, una riserva naturale nel Sud dell’India, in una problematica coabitazione con gli indigeni vivono molti animali protetti. Un giorno la furia dei bracconieri a caccia di avorio si scatena contro un branco di elefanti, risparmiando solo un cucciolo, catturato dopo aver assistito all’uccisione della madre. Dopo anni di cattività l’elefante, divenuto un esemplare enorme e fortissimo, riesce a liberarsi: la scia di sangue e terrore che lascia dietro di sé e la pratica di seppellire le sue vittime sotto rami e terra lo trasformano in una leggenda, facendogli guadagnare il soprannome di Vendicatore. Dalle foreste di querce e magnolie fino alle pianure e ai campi di riso, in molti incroceranno il suo cammino. Fra questi Manu, un ragazzo tranquillo e studioso che si trova coinvolto suo malgrado nella caccia agli elefanti; ed Emma, giovane regista americana che è in India per girare il suo primo film documentario, affascinata dal coraggioso veterinario a capo del progetto di salvaguardia ambientale. Le loro vicende si fondono in un romanzo coinvolgente e maestoso, con un protagonista divinità e demone al tempo stesso. Una storia di violenza e di lotta per la vita, di amori e tradimenti, lealtà e corruzione, sullo sfondo del rapporto tormentato fra l’uomo e la natura.
**

Eldorado

Raffaele è un anziano attore di tv e teatro, omosessuale, originario di Foggia ma trasferitosi a Milano da molti anni. Una sera dà un passaggio a un ragazzino che sembra intenzionato a sedurlo, ma appena arrivati in periferia questi tira fuori un coltello e lo deruba. Lo spavento e lo scoramento davanti alla violenza portano Raffaele indietro negli anni, a ripensare, dopo molto tempo, alla sua amicizia con Michele, al suo viaggio dalla Puglia a Berlino, prima della seconda guerra mondiale, quando lavorava come cantante en travestì in un locale gay, l’Eldorado, insieme a due “sorelle” di nome Franz e Karl. Una sera il locale fu invaso dalle SS che arrestarono tutti, rimandando Raffaele in Italia e deportando tutti i tedeschi, compresi Franz e Karl. Ora, a molti decenni di distanza, il passato sembra tornare a riannodare i suoi fili, non solo nella memoria ma nella vita.

Eighty Days: Il colore della passione

Summer è da poco arrivata a Londra dalla Nuova Zelanda. Ha i capelli rossi, una gran voglia di vivere e un’intensa passione per la musica di Vivaldi. Si guadagna da vivere suonando il violino in serate occasionali o nelle stazioni della metropolitana. Ed è qui che la nota Dominik, un giovane professore universitario catturato dal fascino di quella musica. L’ascolta da lontano, di nascosto, estasiato. Quando Summer viene aggredita e il suo prezioso violino finisce distrutto, sarà Dominik a offrirsi di sostituirglielo. Summer, in cambio, dovrà solo suonare per lui in un concerto privato. Comincia così una relazione impetuosa e sempre al limite, tanto imprevedibile quanto profonda e inarrestabile. Summer non ha niente da perdere. Anzi, forse è il momento di fare i conti con se stessa, con il suo lato oscuro e sempre negato. Anche a costo di scoprire che al piacere si accompagna, inevitabilmente, il dolore. Ma quanto può durare una relazione nata da una passione così totale e divorante?

L’effetto Susan

Susan Svendsen è una scienziata che si occupa di fisica quantistica, suo marito Laban un compositore affermato, assieme ai loro due gemelli adolescenti sono la *Great Danish Family*: la famiglia danese perfetta, ambasciatori culturali dell’Unesco, un simbolo per l’intera nazione.
Durante un viaggio in India, però, la fotografia meravigliosa va in frantumi. Gli Svendsen sono accusati di una serie di reati, vengono divisi, rischiano di finire nella rete corrotta della giustizia indiana. Miracolosamente un funzionario danese riesce a tirare fuori Susan di prigione e a riportarli tutti in Danimarca. Ma la salvezza, e l’immunità dal processo indiano, hanno un prezzo.
«Cosa faresti per riavere i tuoi figli?» «Qualunque cosa» risponde Susan.
E così sarà.
Le viene affidata una missione senza alternative: in una Copenaghen probabile e irreale, deve rintracciare i membri della misteriosa Commissione per il Futuro e il verbale della loro ultima riunione. Perché Susan? Perché lei ha un dono, far dire la verità a chiunque incontri. La partita è più pericolosa di quello che Susan poteva immaginare e la sua ricerca si trasforma presto in una lotta contro il tempo per scoprire gli indizi di un piano – forse mondiale – destinato a mettere in salvo solo pochi eletti prima di una imminente catastrofe planetaria.
In Susan Svendsen ritornano i tratti indimenticabili di Smilla Qaavigaaq Jaspersen. Un’eroina capace da sola, con i propri singolari poteri, di sfidare i poteri più forti della terra in una battaglia contro le disuguaglianze sociali, l’inquinamento e le mutazioni climatiche che rischiano di distruggere l’Occidente. Peter Høeg costruisce un magistrale thriller preapocalittico che guarda con occhio affilato e acuto la nostra società contemporanea sull’orlo del precipizio.
**
### Sinossi
Susan Svendsen è una scienziata che si occupa di fisica quantistica, suo marito Laban un compositore affermato, assieme ai loro due gemelli adolescenti sono la *Great Danish Family*: la famiglia danese perfetta, ambasciatori culturali dell’Unesco, un simbolo per l’intera nazione.
Durante un viaggio in India, però, la fotografia meravigliosa va in frantumi. Gli Svendsen sono accusati di una serie di reati, vengono divisi, rischiano di finire nella rete corrotta della giustizia indiana. Miracolosamente un funzionario danese riesce a tirare fuori Susan di prigione e a riportarli tutti in Danimarca. Ma la salvezza, e l’immunità dal processo indiano, hanno un prezzo.
«Cosa faresti per riavere i tuoi figli?» «Qualunque cosa» risponde Susan.
E così sarà.
Le viene affidata una missione senza alternative: in una Copenaghen probabile e irreale, deve rintracciare i membri della misteriosa Commissione per il Futuro e il verbale della loro ultima riunione. Perché Susan? Perché lei ha un dono, far dire la verità a chiunque incontri. La partita è più pericolosa di quello che Susan poteva immaginare e la sua ricerca si trasforma presto in una lotta contro il tempo per scoprire gli indizi di un piano – forse mondiale – destinato a mettere in salvo solo pochi eletti prima di una imminente catastrofe planetaria.
In Susan Svendsen ritornano i tratti indimenticabili di Smilla Qaavigaaq Jaspersen. Un’eroina capace da sola, con i propri singolari poteri, di sfidare i poteri più forti della terra in una battaglia contro le disuguaglianze sociali, l’inquinamento e le mutazioni climatiche che rischiano di distruggere l’Occidente. Peter Høeg costruisce un magistrale thriller preapocalittico che guarda con occhio affilato e acuto la nostra società contemporanea sull’orlo del precipizio.

Effetto domino

### Sinossi
Nascosta dietro l’obiettivo della macchina fotografica, Gloria è sicura di essere intoccabile. E invisibile. Di poter scegliere lei ogni mossa, anche con gli uomini. Seducendoli, amandoli senza inibizioni, e poi lasciandoli prima di poter provare emozioni troppo intense. Prima di poter soffrire. Ma nessuno può sfuggire alla propria storia. E quando il passato la chiama con forza dall’Africa alle sponde scintillanti ed esclusive del Lago di Como, Gloria comincia a seguire le tracce di una verità scomoda, di una storia familiare misteriosa e affascinante. Al centro di tutto c’è l’enigmatica e imponente Villa Visdomini. E un uomo, Marco, che è tentazione pura, pericoloso come il fuoco che divampa tra loro. Questa volta Gloria non può più nascondersi.