40993–41008 di 65579 risultati

Tutto quello che è un uomo

Nove uomini, in diverse età della vita, dall’adolescenza alla vecchiaia. Un continente, l’Europa oggi – da Cipro alla Croazia, dalle Fiandre alla Svizzera –, fotografato in una luce cruda, quasi senza ombre. I nove fanno quasi tutte le cose che i maschi sono soliti fare: inseguono donne, le abbandonano, tentano un affare improbabile, cercano un luogo dove vivere un esilio decente, chiacchierano, sognano un’altra vita. E se a ogni capitolo tutto – protagonista, ambiente, atmosfera – cambia, fin dal primo stacco le nove storie sembrano una sola. All’inizio stentiamo a riconoscerlo, il paesaggio che David Szalay ci costringe a esplorare, finché, per ogni lettore in un punto diverso, ciò che abbiamo davanti si rivela per quel che è, in tutta la sua perturbante evidenza: il nostro tempo, quello che viviamo ogni giorno, in forma di romanzo.

(source: Bol.com)

Tutto per te

Dall’autrice del bestseller Mille notti di te e di me Un giorno di passione. Un matrimonio di convenienza. E se l’epilogo fosse tutto da scrivere? Il giorno del matrimonio della sua amica Eva, Fiamma finisce a letto con Massimo, un affascinante agente letterario. Nessuno dei due vuole iniziare una storia, tanto più che si tratterebbe di una relazione a distanza: lei a Genova, lui a Milano. Le loro vite prendono quindi strade diverse, finché Fiamma non si presenta nell’ufficio di Massimo per dirgli che è incinta. All’inizio lui la prende male, chi gli assicura che quel figlio sia suo? Ma poi, riflettendoci, pensa di poter sfruttare la situazione a proprio favore: suo zio da tempo lo assilla perché si sposi. Massimo allora propone a Fiamma un accordo: lui la sposerà, riconoscerà il figlio in arrivo, ma lei si accontenterà di un matrimonio di facciata, in cui ciascuno di loro conserverà la propria libertà. Lei accetta e così i due partono alla volta dell’Inghilterra, per raggiungere i parenti di Massimo. Quello che Fiamma non sa è che la famiglia che sta per incontrare ha origini aristocratiche ed è tutt’altro che ben disposta ad accoglierla… ‘Una scrittura avvincente e scorrevole, mai noiosa… Più si legge e più ci si trova a non voler smettere di farlo.’ Laura Gayvive a Genova. Ha pubblicato vari romanzi e racconti. Collabora col blog La mia biblioteca romantica e ha gestito una rubrica di consigli di scrittura creativa su Insaziabili Letture. Per la Newton Compton ha pubblicato il romanzo Mille notti di te e di me, un successo del self-publishing, Tutto per te e Sole mare e amore, in ebook.

(source: Bol.com)

Tutto per amore

Non c’è l’amore tra i motivi che hanno spinto Maggy a sposarsi.
Il suo è un matrimonio di convenienza: l’incantevole ragazza proveniente dai bassifondi ha infatti impalmato un ricchissimo possidente, garantendo a se stessa e all’adorato figlioletto una sistemazione a detta di tutti invidiabile.
Ma dietro le porte chiuse della lussuosissima e imponente magione coniugale si cela una realtà ben diversa, fatta di soprusi e angherie, di violenza e umiliazioni.
Maggy sopporta ogni cosa, disposta a tutto, rassegnata a quell’esistenza da incubo pur di proteggere il figlio dalle ritorsioni conseguenti a un’eventuale ribellione, pur di salvarlo dal terribile destino che l’attenderebbe se il marito scoprisse l’identità del suo vero padre…
Il personale inferno di Maggy prosegue ormai da anni quando un evento improvviso squassa come un terremoto la triste esistenza della donna: in città è ricomparso Nick, il suo primo e unico amore, l’uomo a cui non ha mai cessato di pensare.
La situazione precipita diventando sempre più pericolosa, si scoprono le carte in tavola e la squallida routine matrimoniale della giovane si evolve in un crescendo avvincente e mozzafiato, che potrebbe finire per rivelarsi letale…

Tutto il cielo possibile

Adele e Lorenzo si conoscono per caso un giorno d’estate, quando un acquazzone li costringe a rifugiarsi all’asciutto in un bar. Vogliono iscriversi entrambi a un corso di teatro, ma non potrebbero essere più diversi. Adele è riflessiva, le piace leggere e starsene per i fatti suoi, mentre Lorenzo è il classico bel ragazzo tutto muscoli che una come lei nemmeno la guarda. O almeno questo è quello che pensa Adele… E mentre a poco a poco imparano a conoscersi, ad aprirsi l’uno all’altra, a innamorarsi, capita la cosa più strana della loro vita. Perché quel bar è tutt’altro che normale: quel bar con i mobili anni Cinquanta e la musica fuori moda apre una porta verso il passato. Un varco che costringerà Adele a fare i conti con il mistero che avvolge suo padre, che non ha mai conosciuto ma che non ha nemmeno mai dimenticato.
Una ragazza,un ragazzo, l’estate… l’amore che arriva, la vita che cambia. Un romanzo di crescita che si tinge di fantastico, una storia che farà battere il cuore ma anche riflettere. Il primo romanzo a quattro mani di due bravi autori di storie sugli adolescenti.

Tutto il buio dei miei giorni

***«Noi siamo cicatrici, siamo incendi, siamo bruciature e cenere.» ***
Camille ha vent’anni, ama lo stadio nelle domeniche di primavera, con le maniche corte e le bandiere mosse dal vento, e ama la *sua* curva, in ogni stagione. Lì salta sugli spalti, tiene il tempo con le mani: è la cosa che ama di più al mondo. È l’unico posto dove si sente davvero viva.
Ma un giorno, proprio fuori dallo stadio, la sua vita si spezza. Un’auto con a bordo un gruppo di ultras la investe.
Tra di loro c’è anche *lui*: in curva tutti lo chiamano Teschio. Sembra il cliché del cattivo ragazzo, ricoperto di tatuaggi e risposte date solo a metà. Eppure Teschio e Camille sono come due libri uguali rilegati con copertine differenti. Due anime che non hanno fatto in tempo a parlarsi prima, a guardarsi meglio. Si sono passati accanto migliaia di volte, ma non sono mai stati davvero nello stesso posto. Lo sono *ora*.
Ora che il dolore si è mangiato tutto ciò che Camille era.

*Tutto il buio dei miei giorni* è lo straordinario esordio di **Silvia Ciompi**, una giovane autrice italiana, già apprezzata su Wattpad da oltre tre milioni di lettrici, e tuttora in vetta alle classifiche. Una potente e struggente storia d’amore che ci ricorda che, quando tutto sembra perduto, l’amore è l’unica luce dentro al buio.
**
### Sinossi
***«Noi siamo cicatrici, siamo incendi, siamo bruciature e cenere.» ***
Camille ha vent’anni, ama lo stadio nelle domeniche di primavera, con le maniche corte e le bandiere mosse dal vento, e ama la *sua* curva, in ogni stagione. Lì salta sugli spalti, tiene il tempo con le mani: è la cosa che ama di più al mondo. È l’unico posto dove si sente davvero viva.
Ma un giorno, proprio fuori dallo stadio, la sua vita si spezza. Un’auto con a bordo un gruppo di ultras la investe.
Tra di loro c’è anche *lui*: in curva tutti lo chiamano Teschio. Sembra il cliché del cattivo ragazzo, ricoperto di tatuaggi e risposte date solo a metà. Eppure Teschio e Camille sono come due libri uguali rilegati con copertine differenti. Due anime che non hanno fatto in tempo a parlarsi prima, a guardarsi meglio. Si sono passati accanto migliaia di volte, ma non sono mai stati davvero nello stesso posto. Lo sono *ora*.
Ora che il dolore si è mangiato tutto ciò che Camille era.

*Tutto il buio dei miei giorni* è lo straordinario esordio di **Silvia Ciompi**, una giovane autrice italiana, già apprezzata su Wattpad da oltre tre milioni di lettrici, e tuttora in vetta alle classifiche. Una potente e struggente storia d’amore che ci ricorda che, quando tutto sembra perduto, l’amore è l’unica luce dentro al buio.

Tutto ha un prezzo (La Sezione Omicidi di Copenaghen)

In Groenlandia un elicottero sta sorvolando il grande pack. Avanza lentamente, mentre le persone che trasporta osservano la sconfinata distesa bianca sottostante. D’un tratto, uno dei passeggeri scorge qualcosa di strano sul ghiaccio, qualcosa che man mano assume contorni sempre più riconoscibili e macabri: il corpo senza vita di una donna. È seduta sulle ginocchia, seminuda, con le caviglie legate e i polsi fissati alle cosce con del nastro adesivo. Cos’è successo? Com’è finita in quel nulla desolato, a centinaia di chilometri dal centro abitato più vicino? E perché chi l’ha uccisa l’ha costretta in quella posizione prima di soffocarla con un sacchetto di plastica? Le indagini spettano al commissario Konrad Simonsen e alla Sezione Omicidi di Copenaghen. La vittima è una giovane infermiera scomparsa da venticinque anni, ma non è tutto: i particolari dell’omicidio assomigliano fin troppo a un vecchio caso che Simonsen non è mai riuscito a dimenticare. Possibile che si tratti solo di una coincidenza? E se molti anni prima avesse commesso un terribile errore? Spinto dai ricordi e dai sospetti, Simonsen allarga il campo di ricerca. Scoprirà che, prima o poi, il passato torna sempre a galla e che nella vita tutto ha un prezzo, anche i più ferrei principi.
**
### Sinossi
In Groenlandia un elicottero sta sorvolando il grande pack. Avanza lentamente, mentre le persone che trasporta osservano la sconfinata distesa bianca sottostante. D’un tratto, uno dei passeggeri scorge qualcosa di strano sul ghiaccio, qualcosa che man mano assume contorni sempre più riconoscibili e macabri: il corpo senza vita di una donna. È seduta sulle ginocchia, seminuda, con le caviglie legate e i polsi fissati alle cosce con del nastro adesivo. Cos’è successo? Com’è finita in quel nulla desolato, a centinaia di chilometri dal centro abitato più vicino? E perché chi l’ha uccisa l’ha costretta in quella posizione prima di soffocarla con un sacchetto di plastica? Le indagini spettano al commissario Konrad Simonsen e alla Sezione Omicidi di Copenaghen. La vittima è una giovane infermiera scomparsa da venticinque anni, ma non è tutto: i particolari dell’omicidio assomigliano fin troppo a un vecchio caso che Simonsen non è mai riuscito a dimenticare. Possibile che si tratti solo di una coincidenza? E se molti anni prima avesse commesso un terribile errore? Spinto dai ricordi e dai sospetti, Simonsen allarga il campo di ricerca. Scoprirà che, prima o poi, il passato torna sempre a galla e che nella vita tutto ha un prezzo, anche i più ferrei principi.

Tutto don Camillo. Mondo piccolo Volume 5

Tradotto in più di cinquanta lingue, letto nei più diversi paesi, con i film a lui dedicati che a oltre mezzo secolo continuano a ottenere audiences di tutto rispetto… Questo è il lato più spettacolare del fenomeno Guareschi/don Camillo, accompagnato, in Italia, da vendite vertiginose e costanti nel tempo. Fino a pochi anni fa, tuttavia, la critica liquidava quasi con fastidio Giovannino Guareschi e i suoi libri. Oggi, la figura di Guareschi è stata pienamente rivalutata ed è entrata di diritto nella storia della letteratura del ‘900 italiano. Il cofanetto raccoglie tutte le storie e i racconti che hanno per protagonista don Camillo e il suo “doppio” Peppone.
**

Tutto don Camillo. Mondo piccolo Volume 4

Tradotto in più di cinquanta lingue, letto nei più diversi paesi, con i film a lui dedicati che a oltre mezzo secolo continuano a ottenere audiences di tutto rispetto… Questo è il lato più spettacolare del fenomeno Guareschi/don Camillo, accompagnato, in Italia, da vendite vertiginose e costanti nel tempo. Fino a pochi anni fa, tuttavia, la critica liquidava quasi con fastidio Giovannino Guareschi e i suoi libri. Oggi, la figura di Guareschi è stata pienamente rivalutata ed è entrata di diritto nella storia della letteratura del ‘900 italiano. Il cofanetto raccoglie tutte le storie e i racconti che hanno per protagonista don Camillo e il suo “doppio” Peppone.
**

Tutto don Camillo. Mondo piccolo Volume 3

Tradotto in più di cinquanta lingue, letto nei più diversi paesi, con i film a lui dedicati che a oltre mezzo secolo continuano a ottenere audiences di tutto rispetto… Questo è il lato più spettacolare del fenomeno Guareschi/don Camillo, accompagnato, in Italia, da vendite vertiginose e costanti nel tempo. Fino a pochi anni fa, tuttavia, la critica liquidava quasi con fastidio Giovannino Guareschi e i suoi libri. Oggi, la figura di Guareschi è stata pienamente rivalutata ed è entrata di diritto nella storia della letteratura del ‘900 italiano. Il cofanetto raccoglie tutte le storie e i racconti che hanno per protagonista don Camillo e il suo “doppio” Peppone.
**

Tutto don Camillo. Mondo piccolo Volume 2

Tradotto in più di cinquanta lingue, letto nei più diversi paesi, con i film a lui dedicati che a oltre mezzo secolo continuano a ottenere audiences di tutto rispetto… Questo è il lato più spettacolare del fenomeno Guareschi/don Camillo, accompagnato, in Italia, da vendite vertiginose e costanti nel tempo. Fino a pochi anni fa, tuttavia, la critica liquidava quasi con fastidio Giovannino Guareschi e i suoi libri. Oggi, la figura di Guareschi è stata pienamente rivalutata ed è entrata di diritto nella storia della letteratura del ‘900 italiano. Il cofanetto raccoglie tutte le storie e i racconti che hanno per protagonista don Camillo e il suo “doppio” Peppone.
**

Tutto ciò che sono

Tutto ciò che sono è il romanzo toccante e indimenticabile di quattro giovani irriducibili che hanno rischiato la vita per allertare il mondo sul pericolo rappresentato da Hitler. Ruth, i cui ricordi hanno la potenza del sogno, Ernst, il leader-artista, la coscienza di un’epoca, Hans, fragile e combattuto, e soprattutto Dora, Dora Fabian, un’affascinantissima eroina della Resistenza antinazista, fino a oggi del tutto sconosciuta, una donna moderna, libera e consapevole, così coraggiosa da non riuscire a salvare se stessa. La loro storia è l’emblema della lotta per la libertà –di amare, di vivere, di immaginarsi un futuro.Un grande romanzo di amore, sacrificio e tradimento, una storia incalzante, tragicamente vera, attenta ai dettagli, profondamente intrisa di paura, tristezza, rabbia e ricordi avvolti dalla nostalgia. “La sagacia del romanzo di Anna Funder è nell’eleganza della prosa esatta, nello straziante ritratto di una donna ordinaria travolta da eventi straordinari.”Times Literary Supplement”Una storia molto coinvolgente di amore e tradimento. Dora è una delle eroine romanzesche più attraenti degli ultimi anni.” New Statesman”Bellissimo, con echi delle migliori storie di spionaggio.”Sunday Telegraph “Un giallo ormai vecchio di tre generazioni diventa il catalizzatore per una storia più profonda e più ricca su due temi eterni ma inestinguibili, l’amore e la lealtà.”Canberra Times”Una miscela eseguita magistralmente tra un romanzo storico e un thriller psicologico.” Australian Book Review

(source: Bol.com)

Tutto ciò che sappiamo di noi due

La poesia ha insegnato a Will e Layken ad amarsi, per stare insieme hanno dovuto superare ostacoli che sembravano insormontabili, hanno dimostrato al mondo che quando si è uniti si può affrontare ogni difficoltà e riemergere più forti e determinati di prima. La vita li ha messi di fronte a enormi responsabilità: sono giovanissimi, ma devono prendersi cura dei fratellini, cercando allo stesso tempo di ritagliarsi un piccolo spazio dedicato soltanto a loro due. Ma un giorno, all’improvviso, il passato di Will torna a bussare alla porta, e lui, per non turbare il difficile idillio con Layken, decide di tenerla all’oscuro di tutto. Ma lei lo scoprirà lo stesso, e sarà costretta a chiedersi su cosa si fonda davvero il loro rapporto, arrivando addirittura a mettere in dubbio la sincerità dei sentimenti di Will. La loro storia è a rischio, devono decidere se lottare per un futuro insieme o se rassegnarsi a stare lontani. Fin dove sarà disposto a spingersi Will per dimostrare a Layken che il suo amore durerà per sempre? La sua risposta cambierà non solo la loro vita, ma quella di tutte le persone che li circondano.

(source: Bol.com)

Tutto bene

Per tutta la vita Stefano ha evitato di prendere impegni, di assumersi responsabilità. Non ha mai voluto nulla che fosse «per sempre»: né tatuaggi sulla pelle, né tantomeno legami personali. Si è limitato a galleggiare in una duplice esistenza. Davanti alla macchina da presa è «Steve» Nigiotti: attore brillante in rapida ascesa, disinvolto, esuberante. La sua vita di tutti i giorni, invece, è piuttosto squallida, solitaria e minata da ricorrenti attacchi di panico che lo paralizzano. Una sera qualcuno suona alla sua porta, ma non è la ragazza che Stefano stava aspettando: grandi occhi azzurri, faccino serio e trolley di Hello Kitty al seguito, Sara ha sette anni ed è… sua figlia. Peccato che lui non ne avesse idea. Non aveva mai nemmeno sospettato che dalla sua storia di una notte con la cubista Michi+ fosse nata una bimba, perché lei l’aveva sempre tenuto all’oscuro di tutto. Ora però Michi+ è finita in un guaio più grosso di lei, e qualcuno deve occuparsi della piccola Sara: tocca a Stefano. Per lui niente sarà più lo stesso: Sara prima gli metterà sottosopra la casa e la vita, poi lo rimetterà in riga con la sua saggezza di bambina abituata a prendersi cura dei “grandi” un po’ incasinati che la circondano. Giorno dopo giorno, tra nuovi arrivi e il ritorno inaspettato di vecchie conoscenze, Stefano e Sara impareranno a vincere le rispettive paure e a volersi bene come mai avrebbero immaginato. E Stefano imparerà che «per sempre» può avere un suono meraviglioso. Nel suo primo romanzo Paolo Ruffini distilla la migliore tradizione della commedia all’italiana e, in un crescendo di situazioni comiche e dialoghi fulminanti, accompagna i suoi personaggi in un percorso di crescita che a ogni pagina ci regala una nuova emozione.
**
### Sinossi
Per tutta la vita Stefano ha evitato di prendere impegni, di assumersi responsabilità. Non ha mai voluto nulla che fosse «per sempre»: né tatuaggi sulla pelle, né tantomeno legami personali. Si è limitato a galleggiare in una duplice esistenza. Davanti alla macchina da presa è «Steve» Nigiotti: attore brillante in rapida ascesa, disinvolto, esuberante. La sua vita di tutti i giorni, invece, è piuttosto squallida, solitaria e minata da ricorrenti attacchi di panico che lo paralizzano. Una sera qualcuno suona alla sua porta, ma non è la ragazza che Stefano stava aspettando: grandi occhi azzurri, faccino serio e trolley di Hello Kitty al seguito, Sara ha sette anni ed è… sua figlia. Peccato che lui non ne avesse idea. Non aveva mai nemmeno sospettato che dalla sua storia di una notte con la cubista Michi+ fosse nata una bimba, perché lei l’aveva sempre tenuto all’oscuro di tutto. Ora però Michi+ è finita in un guaio più grosso di lei, e qualcuno deve occuparsi della piccola Sara: tocca a Stefano. Per lui niente sarà più lo stesso: Sara prima gli metterà sottosopra la casa e la vita, poi lo rimetterà in riga con la sua saggezza di bambina abituata a prendersi cura dei “grandi” un po’ incasinati che la circondano. Giorno dopo giorno, tra nuovi arrivi e il ritorno inaspettato di vecchie conoscenze, Stefano e Sara impareranno a vincere le rispettive paure e a volersi bene come mai avrebbero immaginato. E Stefano imparerà che «per sempre» può avere un suono meraviglioso. Nel suo primo romanzo Paolo Ruffini distilla la migliore tradizione della commedia all’italiana e, in un crescendo di situazioni comiche e dialoghi fulminanti, accompagna i suoi personaggi in un percorso di crescita che a ogni pagina ci regala una nuova emozione.

Tutto a Vapore (La Cucina Nova)

Tutto il piacere di un metodo di cottura sano ed equilibrato che può essere applicato a svariate pietanze a base di carne, pesce, verdure, ma anche a dolci, pani e pizze.Idee originali per preparare sformati di riso nero e verdure, piccione profumato con caponatina, cartocci di gallinella alle lenticchie, panini ai ceci e pere al vino bianco e zafferano. Tanti accostamenti inediti che mettono in risalto tutta la freschezza e i profumi dei singoli alimenti.

Tutti stanno a guardare

New York: una città che ispira e seduce, che attrae irresistibilmente, un luogo dove tutti stanno a guardare poiché tutto può accadere. Nel 1891 Walt Whitman, al tramonto della sua vita, decide di tornare a New York in compagnia dell’amico e biografo Bucke. È nato a Long Island, è cresciuto in una Brooklyn morbida e arrendevole. New York è la sua città, il luogo dei suoi trionfi e delle sue cadute, il solo al mondo capace di suscitare in lui passione e curiosità. Nel 1922 Robert Moses, il futuro Haussmann della Grande Mela, contempla la città da Long Island e sa già che sarà lui – il «costruttore» della modernità, colui che non nutre alcun sentimentalismo nei confronti del passato poiché «il passato non è altro che una disattenzione del tempo» – a mutarne il volto negli anni a venire. Nel 1967 Robert Mapplethorpe attraversa il ponte di Brooklyn e gli sembra di stare in cima al mondo. A Tompkins Square, in una notte di cielo nero pieno di stelle, incontra una ragazza che parla velocissimo e dice cose su cui lui è completamente d’accordo. Si chiama Patti. Lui dice di chiamarsi Bob. Lei lo chiama Robert. Insieme scopriranno l’arte, il futuro, quello che entrambi diventeranno un giorno. Nel 2013 Edmund White ritorna a New York, dove ha trascorso la sua giovinezza, ha vissuto i suoi grandi amori, le lunghe giornate a leggere e a scrivere, le infinite notti tra feste e incontri inaspettati. Ma il tempo è irrimediabilmente trascorso, i luoghi mutati, i sogni sorpassati. E, soprattutto, chi li aveva sognati se n’è andato. “Tutti stanno a guardare” è il romanzo degli uomini e delle donne che hanno contribuito a creare New York, cosi come essa vive nell’immaginario collettivo. Narrando delle vite, dei desideri e delle ambizioni di grandi artisti e creatori, e descrivendone le opere iconiche, Megan Bradbury restituisce l’essenza di New York: una città complessa, ricca, sordida, affascinante, una città che muta ed evolve di continuo, una città a cui non è possibile rivolgere altro che una lettera d’amore.
**

Tutti Santi me compreso

Circa una quarantina di anni fa la Chiesa di Roma minacciò di togliere San Gennaro dal calendario. Le notizie che lo riguardavano erano poche e quelle poche erano anche sospette. I resoconti sul suo martirio non erano attendibili. Dopo una lunga contrattazione con la curia di Napoli, il Vaticano concesse il culto del santo, ma solo su base locale. San Gennaro diventava insomma un santo di serie B. Il primo pensiero che venne in mente ai napoletani fu: ”Gesù, vuoi vedere che mo il santo si è offeso?”. Bisognava consolarlo. E sui muri della città apparvero delle scritte per tirarlo un po’ su: ”San Gennà, futtatenne”.
Luciano De Crescenzo, in più di trent’anni e trenta libri, ha raccontato il volto meno consueto e più umano dei filosofi e dei miti greci. In questo libro ci narra con la sua ironia e sapiente leggerezza le vite dei santi, togliendo loro l’aura dei santini per farli sentire un po’ più simili e vicini a noi. San Gennaro appunto (e il vero significato del suo miracolo), Sant’Agostino (”il mio preferito perché ha inventato il Purgatorio, il pressappoco del Paradiso”), San Tommaso (”non ebbe nessuna donna, speriamo che in Paradiso lo si possa ricompensare”). L’elenco dei santi è lungo, quello delle sante un po’ meno ”perché a parte mia madre non mi sono mai piaciute troppo”. Il filosofo partenopeo più amato nel mondo (il suo primo libro, Così parlò Bellavista, è stato appena inserito nella lista dei 150 libri più significativi nella storia dell’Italia unita) intreccia mirabilmente la vita dei santi con la sua, fino a giungere a una conclusione assolutoria, anche per ciascuno di noi: ”A forza di leggere le vite dei santi mi sono convinto che anch’io potrei avere una qualche piccola speranza. Io nella vita volontariamente non ho mai fatto del male a nessuno, e già questa mi sembra una buona partenza”. E pensando ai molti suoi splendidi libri, a quanto sia riuscito a diffondere la cultura fra le persone, verrebbe la tentazione anche di attribuirgli qualche miracolo.

(source: Bol.com)