40929–40944 di 72034 risultati

Il codice Rebecca

Estate 1942, Nord Africa. Il generale Rommel, da tutti ritenuto imbattibile, è riuscito ad accerchiare le truppe britanniche e sembra a un passo dalla vittoria finale. La “volpe del deserto” ha un’arma segreta: una spia assolutamente fuori dal comune. Alex Wolff.

Codice Pyramid

Un autore da 3 milioni di copie Tradotto in 30 Paesi «Indiana Jones più Dan Brown, uguale David Gibbins.» Daily Mirror Il Cairo, 1890. Un soldato britannico riemerge dalle fogne della città, sostenendo sorprendentemente di essere rimasto per molti anni intrappolato in una complessa struttura sotterranea che nasconderebbe incredibili tesori: non solo oro e gioielli, ma migliaia di anfore contenenti papiri. La sua storia viene bollata come il frutto di una mente malata e rimarrà sconosciuta al mondo intero. Almeno fino a quando un collega di Jack Howard – famoso studioso dei popoli antichi specializzato in archeologia subacquea – non troverà traccia di questa strana vicenda. Jack capisce subito il potenziale di quella scoperta, e nemmeno la turbolenta situazione dell’Egitto di oggi riuscirà a impedirgli di svolgere altre indagini con la sua équipe di ricercatori, per capire se davvero esiste il tesoro di cui parlava il soldato inglese. Un mistero che li condurrà nelle profondità del Mar Rosso e indietro nel tempo fino al regno del sanguinario faraone Akhenaton, alla scoperta di un segreto rimasto nascosto per secoli. Un segreto rimasto nascosto per secoli Un autore da 3 milioni di copie Tradotto in 30 Paesi La storia dell’antico Egitto non è quella che tutti conosciamo… «Pieno di dettagli storici e scenari davvero molto verosimili, è una lettura appassionante.» Mirror «Affascinante… è Il Codice Da Vinci sotto il mare.» ExpressDavid GibbinsCanadese, è un autorevole ricercatore e archeologo. Specializzato in studi sul Mediterraneo antico, ha condotto numerose spedizioni di archeologia subacquea in tutto il mondo. È autore di diversi bestseller, che hanno venduto tre milioni di copie e sono stati tradotti in trenta Paesi.

Codice Montemagno

Come avverte lo stesso Montemagno, questo libro non contiene ricette magiche per avere successo in rete e non è neppure un libro di “crescita personale”, perché Montemagno non è un motivatore e non crede nell’industria della motivazione. Visione positiva e costruttiva del futuro, capace di anticipare i trend tecnologici e di percepire l’essenza delle cose, insieme ad una grande efficacia comunicativa, hanno fatto di Marco Montemagno uno dei più autorevoli e seguiti protagonisti del mondo digitale.

Il Codice Della Fenice

Il professor Ardenti e scomparso nel corso di una campagna di scavi archeologici nel pieno centro di Siena. Pochi giorni prima aveva inviato uno strano messaggio a un suo collega, Alan Maier. Questi raggiunge Siena per capire cosa sia successo e consegnare alla polizia il messaggio ricevuto, ma appena arrivato in citta viene avvicinato da una ragazza, Giulia, il cui rapporto con Ardenti e poco chiaro. Lei gli rivela un retroscena inquietante, legato al mercato clandestino, nel quale il professore si sarebbe trovato coinvolto a causa di uno strano oggetto che e stato ritrovato all’interno di una cripta scoperta nei sotterranei del Santa Maria della Scala: un bastone sul quale sono incisi misteriosi segni che nessuno, a quanto pare, e ancora riuscito a decifrare. Ma e il nome di un cavaliere di Rodi vissuto nel Cinquecento a indirizzare Maier nel luogo di culto piu importante della citta. Alcune delle tarsie che compongono il pavimento del Duomo di Siena, infatti, racconterebbero una storia diversa da quella che e loro ufficialmente attribuita. Maier inizia cosi la sua indagine personale, che lo conduce in un percorso iniziatico, nascosto in un antico gioco di societa, attraverso luoghi di culto, rituali massonici, simboli esoterici, sulle tracce di un leggendario codice attribuito a Ermete Trismegisto che raccoglierebbe le fonti di un antico culto. Un documento che getterebbe nuova luce sulle reali origini del cristianesimo.”
(source: Bol.com)

Codice cinque

New York, 2058. Eve Dallas, tenente del dipartimento di polizia e sicurezza, si trova ad affrontare un caso scottante. Una prostituta d’alto bordo, Sharon DeBlass, nipote di un senatore ultraconservatore, viene brutalmente uccisa all’interno di un elegante palazzo. Il delitto è accompagnato da un biglietto inquietante e minaccioso: “Una di sei.” L’arma che ha ucciso la donna è una Smith & Wesson, un vero pezzo d’antiquariato che può appartenere solo a un facoltoso collezionista. Decisa, coraggiosa, sprezzante, Eve arriverà presto a una lista d’indiziati, in cui il sospettato numero uno è il proprietario di una collezione di armi antiche nonché del palazzo in cui la vittima è stata uccisa, il miliardario irlandese Roarke. Un uomo ironico, sexy, brillante, che sembra non avere passato, capace di far breccia anche nel cuore ormai indurito di Eve. Proprio lei, che ha sempre potuto contare su un infallibile intuito, ora si trova a fare i conti con qualcosa di altrettanto istintivo, ma decisamente destabilizzante.Un’indagine serrata, una detective determinata, un sospettato affascinante ed enigmatico. La strada verso la verità nasconde la più pericolosa delle insidie: l’attrazione.  “Come un Law & Order ambientato nel futuro.” Entertainment Weekly“I romanzi di J.D. Robb sono un piacere irrinunciabile.” Harlan Coben“Suspense, crime futuristico e romance miscelati alla perfezione. Coinvolgente.” Publishers Weekly“Un romanzo da consigliare a chi ama i personaggi forti, le storie di passione e il mistero. Codice cinque è il primo atto di una serie che vi conquisterà per sempre.” L.A. Times

Codice Caravaggio

Nelle stanze del Vaticano è sepolto un segreto e qualcuno è disposto a tutto per scoprirloRoma, 1600. Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, è molto apprezzato tra le famiglie nobili, ma non in Vaticano, dove i suoi dipinti sono considerati blasfemi. Spirito indomito, amante delle donne, del vino e dei duelli, Caravaggio viene convocato dal camerlengo dello Stato Pontificio, monsignor Petrucci, per rendere conto delle sue azioni. E proprio lì, in una stanza segreta della fastosa residenza cardinalizia, scorge qualcosa che non avrebbe mai dovuto vedere…Roma, un futuro molto prossimo. Alla vigilia del conclave per eleggere il nuovo papa, l’assassinio di un alto prelato scuote le impenetrabili mura del Vaticano. Declan O’Malley, superiore generale dell’ordine dei gesuiti, e Liam Dempsey, suo nipote, ex soldato in Iraq, scoprono che nelle viscere oscure della Chiesa serpeggia un complotto. Mentre il terrorismo islamico lancia nuove, sanguinose sfide in tutto il mondo, i due cominciano a indagare, tra inaccessibili archivi di Stato e polverose gallerie d’arte, seguendo le tracce di un antico segreto…Walter Ellisè un giornalista e scrittore irlandese. Ha lavorato per prestigiose testate come il ‘Financial Times’ e il ‘Sunday Times’. Dal 2001 vive a New York. Codice Caravaggio è il suo primo romanzo.
(source: Bol.com)

Codice Botticelli

Bestseller in Francia Un grande thriller storico Quale segreto si cela nel Voynich, il libro più misterioso del mondo? Firenze, 7 febbraio 1497. Il grande predicatore Girolamo Savonarola sguinzaglia per le strade della città bande di bambini per confiscare al popolo quegli oggetti che richiamano il lusso e il piacere. Nell’esaltazione religiosa del pentimento, tutto ciò che non è santo deve essere distrutto perché considerato peccaminoso. È ciò che passerà alla storia come il più famoso “falò delle vanità”. Sandro Botticelli contempla le ceneri del rogo quando Leonardo Da Vinci, suo grande amico, di ritorno da un lungo viaggio, lo informa della morte della madre Caterina. La donna gli ha lasciato in eredità una lettera segreta, indirizzata a entrambi. I due artisti, curiosi di decifrare il messaggio contenuto nello scritto e desiderosi di fuggire dal caos che regna in città, lasciano Firenze. È l’inizio di un’avventura che li porterà sulla strada del famoso Voynich, il libro più misterioso del mondo… Un thriller intrigante ambientato nel Rinascimento Botticelli e Leonardo sono i protagonisti di un’avventura straordinaria Riusciranno a svelare il mistero del libro più famoso della storia? «Una città magica, Firenze, fa da sfondo a un romanzo pieno di suspense.» «Un viaggio tra i tanti personaggi del Rinascimento. Emozionante fino alla fine.» «Lo consiglio a tutti gli amanti di thriller storici.» Agnès MichauxÈ una scrittrice e traduttrice francese molto nota nel suo Paese. Per dieci anni è stata giornalista di Canal+, lavorando tra le tante trasmissioni a uno show settimanale sul cinema d’autore. In seguito ha realizzato due documentari su Stanley Kubrick e Terrence Malick. Codice Botticelli ha riscosso un notevole successo in Francia.

Codice Beta

Deserto dello Utah. La sagoma scura di un treno blindato attraversa la notte. All’improvviso, un’esplosione scuote il silenzio del deserto. Il treno si ferma, un gruppo di uomini armati circonda i portelloni avvolti dal fumo. I gesti sono rapidi e precisi. Il loro obiettivo anche: sottrarre due grosse bombole d’acciaio, una gialla, l’altra nera. Al loro interno, accuratamente separati, gli agenti binari di un potentissimo gas nervino destinato al dipartimento della Difesa. È un’arma chimica letale dal potenziale devastante, capace di mettere in ginocchio – se si verificasse il temutissimo scenario chiamato in codice «Beta» – la più potente democrazia del mondo occidentale. San Diego, qualche giorno dopo. Mancano poche ore all’arrivo del presidente degli Stati Uniti, quando i servizi segreti collegano il furto nello Utah al sorvegliato speciale John Wright, rampollo di una famiglia di industriali e matematico talentuoso, divorato dal risentimento verso una società che considera sbagliata e che vuole sovvertire. A tenergli testa è un agente che lo conosce molto bene, John Graves: solo il suo intuito ha una possibilità di svelare l’indecifrabile piano di Wright per diffondere il gas binario. I due si fronteggiano in una sfida psicologica al cardiopalma, un conto alla rovescia per mettere in salvo la vita non solo del presidente degli Stati Uniti, ma di tutta la popolazione della costa occidentale. Codice Beta ha una storia editoriale unica: è uno dei progetti a cui Michael Crichton teneva di più, che lo hanno sempre accompagnato dagli inizi della sua carriera ai suoi ultimi desideri. L’autore lo scrisse sotto pseudonimo mentre studiava medicina all’università di Harvard. Anni dopo, poco prima della sua morte, decise di ridargli vita e di ripubblicarlo, con enorme successo. Dopo aver venduto oltre duecento milioni di copie nel mondo ed essere stato tradotto in trentotto lingue, Michael Crichton torna con un libro evento, il romanzo segreto di una leggenda della narrativa contemporanea, il più importante dai tempi di Jurassic Park.

Il codice Atlantide

Egitto. Una campana di ceramica decorata con iscrizioni non riconducibili a nessuna lingua conosciuta: è questo il reperto che incuriosisce maggiormente Thomas Lourds, linguista di fama mondiale, giunto ad Alessandria per girare un documentario su alcune recenti scoperte archeologiche. All’improvviso, però, un gruppo di uomini armati irrompe negli studi televisivi e ruba il manufatto… Russia. Julija Hapaeva è consapevole di avere tra le mani un oggetto straordinario: un cembalo antichissimo che presenta iscrizioni apparentemente indecifrabili. Ma, poco dopo aver mandato un messaggio al suo amico e collega Thomas Lourds, la donna viene uccisa e il suo ufficio messo a soqquadro. Sconvolto dalla morte di Julija, Lourds decide quindi di partire per la Russia, convinto che i due furti siano collegati… Città del Vaticano. Il cardinale Stefano Murani è ossessionato dalla decadenza della Chiesa contemporanea. Tuttavia anni di studi lo hanno portato a credere che cinque strumenti musicali siano la chiave per svelare un segreto di enorme potere. E, quando una spedizione archeologica finanziata dal Vaticano individua una città sommersa nei pressi di Cadice, in Spagna, Murani è sicuro che quello sia il luogo dov’è nascosto il più grande dono che Dio ha fatto agli uomini…
**

Cocaine nights

Da una parte c’è Bobby Crawford, un tennista che è il vero animatore di un club nautico, in una località spagnola sulla Costa del Sol frequentata soprattutto da inglesi benestanti di mezza età: un luogo apparentemente tranquillo dove però le giornate, tra partite di tennis, spettacoli teatrali, festini, consumo di droghe, film porno e atti vandalici, non paiono scorrere troppo monotone. Dall’altra ci sono Frank Prentice – un uomo che seppur chiaramente innocente ha confessato di essere l’artefice di un incendio doloso che ha provocato la morte di cinque persone – e suo fratello Charles, che lo raggiunge a Estrella de Mar dove è incarcerato per farlo scagionare e si improvvisa detective per indagare sui possibili sospetti, tra i quali c’è anche Bobby. Sotto l’aspetto di un paradiso di ricchezza e benessere si nasconde una società che si nutre di crimine. In una realtà dove la sete di possesso e di beni materiali ha soppiantato ogni capacità di autentica relazione con il prossimo, sorgono inquietanti domande: a che cosa serve cercare di isolarsi dalla delinquenza per mezzo di sistemi di sicurezza? Vale forse la pena vivere nella noia della solitudine? Non sarebbe preferibile una certa quantità di violenza per creare senso di comunità e consolidare l’equilibrio sociale? Del resto, creatività e crimine non sono forse andati sempre di pari passo?

Il club mefistofele

Ho peccato. Il messaggio in latino è tracciato, insieme a strani disegni, sulle pareti di una casa in cui una giovane donna è stata brutalmente assassinata. Lo scenario è da messa satanica. Un ritrovamento che turba l'atmosfera natalizia della città di Boston. Unico indizio concreto una telefonata partita dalla scena del crimine diretta a Joyce O'Donnell, la psicoioga nemica giurata di Jane Rizzoli, che segue le indagini affiancata come sempre dall'amica e anatomopatologa Maura Isles. Una telefonata a cui Joyce non ha mai risposto, almeno a sentir lei: la sera del delitto, infatti, partecipava a una riunione di un circolo molto particolare, il club Mefistofele, i cui soci si dedicano allo studio del male nelle sue varie manifestazioni, convinti che Satana esista e viva sulla Terra… Jane è assolutamente scettica e li ritiene solo dei ciarlatani; Maura però finisce per lasciarsi suggestionare dal clima di occultismo e soprattutto dall'affascinante e misterioso presidente del club. Gli omicidi si susseguono in una catena che non sembra destinata a interrompersi, e presto appare chiaro che qualcuno – qualcosa? – sta portando avanti un disegno di morte che colpisce per primi gli stessi affiliati al club. In uno dei casi più sconcertanti mai affrontati, Maura e Jane devono compiere un viaggio nel cuore stesso del male, contro un nemico ben più pericoloso di quelli incontrati finora. Un nemico la cui opera è solo agli inizi.

Il club Mefistofele

“Ho peccato.” Il messaggio in latino è tracciato, insieme a strani disegni, sulle pareti di una casa in cui una giovane donna è stata brutalmente assassinata. Lo scenario è da messa satanica. Un ritrovamento che turba l’atmosfera natalizia della città di Boston. Unico indizio concreto una telefonata partita dalla scena del crimine diretta a Joyce O’Donnell, la psicoioga nemica giurata di Jane Rizzoli, che segue le indagini affiancata come sempre dall’amica e anatomopatologa Maura Isles. Una telefonata a cui Joyce non ha mai risposto, almeno a sentir lei: la sera del delitto, infatti, partecipava a una riunione di un circolo molto particolare, il club Mefistofele, i cui soci si dedicano allo studio del male nelle sue varie manifestazioni, convinti che Satana esista e viva sulla Terra… Jane è assolutamente scettica e li ritiene solo dei ciarlatani; Maura però finisce per lasciarsi suggestionare dal clima di occultismo e soprattutto dall’affascinante e misterioso presidente del club. Gli omicidi si susseguono in una catena che non sembra destinata a interrompersi, e presto appare chiaro che qualcuno – qualcosa? – sta portando avanti un disegno di morte che colpisce per primi gli stessi affiliati al club. In uno dei casi più sconcertanti mai affrontati, Maura e Jane devono compiere un viaggio nel cuore stesso del male, contro un nemico ben più pericoloso di quelli incontrati finora. Un nemico la cui opera è solo agli inizi.

Il club delle seconde occasioni

Cosa c’è di peggio che essere scaricati di punto in bianco dalla ragazza che si ama
disperatamente? Niente, River Dean ne è convinto al cento per cento. Perché è proprio quello che gli è capitato in un inaspettato pomeriggio di fine primavera: Penny l’ha mollato, senza una parola, una spiegazione. E senza nemmeno un passaggio a casa. Se n’è andata, lasciandolo da solo, a piedi, dall’altra parte di Los Angeles. River si mette quindi in cammino, deciso ad autocommiserarsi per il resto dei propri giorni. Finché un’insegna richiama la sua attenzione. Un’insegna che promette una Seconda Occasione a chiunque abbia il coraggio di mettersi in gioco. L’insegna di un gruppo di supporto per ragazzi problematici. Senza pensarci due volte, River si unisce al club. È pronto a tutto pur di guadagnarsi la sua seconda occasione. Anche a mentire spudoratamente e a innamorarsi, di nuovo.
Pieno di equivoci esilaranti e personaggi irresistibili, Il Club delle Seconde Occasioni è un vero e proprio caso editoriale: acclamato dalla critica ancor prima della pubblicazione negli Stati Uniti, diventerà un film per Paramount Pictures. Un romanzo che vi farà piangere, ridere e riflettere. Ma soprattutto che vi rimarrà nel cuore per molto, molto tempo.
“Leggere questo libro è come incontrare un nuovo amico.” – Markus Zusak, autore del bestseller Storia di una ladra di libri
“Un romanzo indimenticabile che celebra l’amicizia sull’amore e la verità sulla passione” – Matthew Quick, autore del pluripremiato Il lato positivo
“River Dean è un bugiardo cronico, un amico sleale e anche un pessimo ballerino, ma non potrete fare a meno di innamorarvi di lui” – Emily Lockhart, autrice bestseller internazionale di L’estate dei segreti perduti
‘Uno dei testi più divertenti e freschi scritti negli ultimi anni’ – Stefano Piedimonte
**
### Sinossi
Cosa c’è di peggio che essere scaricati di punto in bianco dalla ragazza che si ama
disperatamente? Niente, River Dean ne è convinto al cento per cento. Perché è proprio quello che gli è capitato in un inaspettato pomeriggio di fine primavera: Penny l’ha mollato, senza una parola, una spiegazione. E senza nemmeno un passaggio a casa. Se n’è andata, lasciandolo da solo, a piedi, dall’altra parte di Los Angeles. River si mette quindi in cammino, deciso ad autocommiserarsi per il resto dei propri giorni. Finché un’insegna richiama la sua attenzione. Un’insegna che promette una Seconda Occasione a chiunque abbia il coraggio di mettersi in gioco. L’insegna di un gruppo di supporto per ragazzi problematici. Senza pensarci due volte, River si unisce al club. È pronto a tutto pur di guadagnarsi la sua seconda occasione. Anche a mentire spudoratamente e a innamorarsi, di nuovo.
Pieno di equivoci esilaranti e personaggi irresistibili, Il Club delle Seconde Occasioni è un vero e proprio caso editoriale: acclamato dalla critica ancor prima della pubblicazione negli Stati Uniti, diventerà un film per Paramount Pictures. Un romanzo che vi farà piangere, ridere e riflettere. Ma soprattutto che vi rimarrà nel cuore per molto, molto tempo.
“Leggere questo libro è come incontrare un nuovo amico.” – Markus Zusak, autore del bestseller Storia di una ladra di libri
“Un romanzo indimenticabile che celebra l’amicizia sull’amore e la verità sulla passione” – Matthew Quick, autore del pluripremiato Il lato positivo
“River Dean è un bugiardo cronico, un amico sleale e anche un pessimo ballerino, ma non potrete fare a meno di innamorarvi di lui” – Emily Lockhart, autrice bestseller internazionale di L’estate dei segreti perduti
‘Uno dei testi più divertenti e freschi scritti negli ultimi anni’ – Stefano Piedimonte

Il club del vizio

Un classico dell’hard-boiled anni Sessanta anticipa uno dei temi più sconvolgenti di questi ultimi anni. Mike Hammer è incaricato di indagare sulla scomparsa di un’aspirante modella e imbocca un percorso molto complicato, uno strano labirinto che parte da grandi atelier della moda per finire nelle difesissime dimore di ambigui personaggi mediorientali piuttosto in vista all’ONU. Ma l’atroce verità, quella che scatena la pietà umana e il furore di giustizia di Mike è la scoperta del club del Vizio: quel vizio che non ha appagamento se non nella morte.