40897–40912 di 72034 risultati

Colpa d’amore (Il Giallo Mondadori)

Harry Collins, meccanico, ha una regola aurea: mai dare passaggi agli autostoppisti. Difficile però non infrangerla, quella regola, se una sera, mentre sta rientrando a casa sul carro attrezzi, a fargli segno col pollice è una bella ragazza con l’auto in panne. Gloria Selby, elegante e raffinata, un vero schianto, e con amicizie danarose che potrebbero risolvere parecchi problemi all’indebitato Harry. Purtroppo sono tempi duri, e la sua officina non ha mai ingranato a causa della posizione sfavorevole. Ma Gloria ha un’idea. E Harry la sta a sentire. E pensa che sia molto buona, quell’idea. Non immagina neanche cosa lo aspetta, il sangue, tutti quei morti… Mai e poi mai caricare gli autostoppisti, soprattutto quando sono belle ragazze che portano guai.
**
### Sinossi
Harry Collins, meccanico, ha una regola aurea: mai dare passaggi agli autostoppisti. Difficile però non infrangerla, quella regola, se una sera, mentre sta rientrando a casa sul carro attrezzi, a fargli segno col pollice è una bella ragazza con l’auto in panne. Gloria Selby, elegante e raffinata, un vero schianto, e con amicizie danarose che potrebbero risolvere parecchi problemi all’indebitato Harry. Purtroppo sono tempi duri, e la sua officina non ha mai ingranato a causa della posizione sfavorevole. Ma Gloria ha un’idea. E Harry la sta a sentire. E pensa che sia molto buona, quell’idea. Non immagina neanche cosa lo aspetta, il sangue, tutti quei morti… Mai e poi mai caricare gli autostoppisti, soprattutto quando sono belle ragazze che portano guai. 

Colosseum: Arena di sangue

80 d.C. È il primo giorno dei giochi inaugurali dell’Anfiteatro Flavio, il primo di cento. La folla sugli spalti è in fibrillazione e il meglio dell’aristocrazia riempie la tribuna d’onore. Da qui, l’imperatore Tito si gode il suo capolavoro: un gigante di marmo e pietra a sfidare il cielo. Per la massima gloria di Roma. Sulla soglia dell’arena, che le generazioni future chiameranno Colosseo, c’è un gladiatore. Ha l’animo rotto ed è armato per uccidere. Il nome con cui il pubblico lo acclama, nell’odiato latino degli invasori, è Vero. Presso il suo popolo ne aveva un altro, ma è bruciato insieme al suo villaggio, alla sua lingua d’origine, al suo passato e alla sua libertà. Non esiste più niente per lui da allora, solo la rabbia da alimentare come un fuoco. Oggi, dopo anni di duro addestramento e infiammato dalla passione per la giovane Giulia, Vero sarà il protagonista del più atteso spettacolo di morte della giornata. Si combatte ormai da ore, nel Colosseo, ma non c’è lotta più crudele di quella che sta per cominciare: il gladiatore dovrà scontrarsi con il suo migliore amico e uno dei due cadrà sotto i colpi dell’altro. Perché nell’arena vige un’unica legge: vincere, e portare sulle spalle il peso del sangue, o morire, precipitando nell’oblio degli sconfitti. Dopo Invictus, Simone Sarasso ci trascina in una nuova storia di ferro, sabbia e onore, costruendo il mito dei gladiatori con vigore e spietata maestria, gli stessi con cui gli antichi edificarono il più famoso anfiteatro del mondo.

I colori dopo il bianco

Silke non ne può più di Innsbruck, della sua casa sontuosa e di una società dominata dalle regole e dall’apparenza. Sfinita dal controllo e dalle aspettative di genitori severissimi, sceglie di fuggire a Marsiglia. Alla soffocante presenza delle montagne sostituirà presto l’orizzonte aperto del mare, al rigore delle regole la spontaneità dell’immaginazione, alla gelida efficienza di una città spietata l’avventurosa creatività di un porto in cui l’imprevisto e la sorpresa abbondano come lo zucchero nelle torte. Fin dal primo istante, Marsiglia attirerà Silke in un alveare di esistenze complicate, curandola dalla solitudine e includendola nel suo enorme “tutto”: che sconvolge e spaventa, emoziona e commuove. Ragazza, ma non ancora donna, Silke s’incontrerà finalmente col mondo. Sarà un incontro pieno e totale capace di mettere in discussione il suo passato, per rivelarle ciò che conta davvero. In una Marsiglia solare, traboccante di vita e di colori, Silke viaggerà alla scoperta di sé, imparando pian piano ad amarsi e a riconoscere il valore della propria esistenza, senza più dipendere dall’opinione degli altri.

I colori dell’amore sguardi

Per la giovane Sophie Conroy l’arte non è solo una passione, ma un affare di famiglia. A Londra gestisce infatti una casa d’aste insieme al padre. Gli ultimi tempi però non sono stati facili e per tornare sulla cresta dell’onda, dopo la grave crisi finanziaria che li ha colpiti, Sophie è determinata ad aggiudicarsi un prestigioso incarico: la vendita di alcuni capolavori appartenenti alla collezione di una importante villa romana. Ma proprio durante il viaggio di lavoro nella città eterna, un incontro tanto fortuito quanto speciale farà vacillare le certezze dell’algida e controllata Sophie. Finora nessuno è riuscito davvero a conquistare il suo cuore, eppure il seducente e misterioso Matteo Bertani, professore di arte, saprà iniziarla a piaceri inediti, mostrandole una nuova dimensione del desiderio. E Sophie, ormai irrimediabilmente travolta dai sentimenti, finirà per ignorare qualsiasi avvertimento, comprese le distanze che Matteo continua a mettere tra loro… Perché ci sono ancora molte cose che non sa di lui. Con “Sguardi”, Kathryn Taylor regala a sorpresa un nuovo capitolo de “I colori dell’amore”, una serie made in Germany – tuttora bestseller in patria e per mesi tra i primi 100 libri più venduti di Amazon – che ha saputo varcare i confini tedeschi e sedurre migliaia di lettrici grazie a un perfetto mix di erotismo e romanticismo.
**
### Sinossi
Per la giovane Sophie Conroy l’arte non è solo una passione, ma un affare di famiglia. A Londra gestisce infatti una casa d’aste insieme al padre. Gli ultimi tempi però non sono stati facili e per tornare sulla cresta dell’onda, dopo la grave crisi finanziaria che li ha colpiti, Sophie è determinata ad aggiudicarsi un prestigioso incarico: la vendita di alcuni capolavori appartenenti alla collezione di una importante villa romana. Ma proprio durante il viaggio di lavoro nella città eterna, un incontro tanto fortuito quanto speciale farà vacillare le certezze dell’algida e controllata Sophie. Finora nessuno è riuscito davvero a conquistare il suo cuore, eppure il seducente e misterioso Matteo Bertani, professore di arte, saprà iniziarla a piaceri inediti, mostrandole una nuova dimensione del desiderio. E Sophie, ormai irrimediabilmente travolta dai sentimenti, finirà per ignorare qualsiasi avvertimento, comprese le distanze che Matteo continua a mettere tra loro… Perché ci sono ancora molte cose che non sa di lui. Con “Sguardi”, Kathryn Taylor regala a sorpresa un nuovo capitolo de “I colori dell’amore”, una serie made in Germany – tuttora bestseller in patria e per mesi tra i primi 100 libri più venduti di Amazon – che ha saputo varcare i confini tedeschi e sedurre migliaia di lettrici grazie a un perfetto mix di erotismo e romanticismo. 

Il colore della passione. 80 days

Summer è da poco arrivata a Londra dalla Nuova Zelanda. Ha i capelli rossi, una gran voglia di vivere e un’intensa passione per la musica di Vivaldi. Si guadagna da vivere suonando il violino in serate occasionali o nelle stazioni della metropolitana. Ed è qui che la nota Dominik, un giovane professore universitario catturato dal fascino di quella musica. L’ascolta da lontano, di nascosto, estasiato. Quando Summer viene aggredita e il suo prezioso violino finisce distrutto, sarà Dominik a offrirsi di sostituirglielo. Summer, in cambio, dovrà solo suonare per lui in un concerto privato. Comincia così una relazione impetuosa e sempre al limite, tanto imprevedibile quanto profonda e inarrestabile. Summer non ha niente da perdere. Anzi, forse è il momento di fare i conti con se stessa, con il suo lato oscuro e sempre negato. Anche a costo di scoprire che al piacere si accompagna, inevitabilmente, il dolore. Ma quanto può durare una relazione nata da una passione così totale e divorante?

Il colore della memoria

Barcellona, 1932. In una vigilia di Natale apparentemente simile alle altre, Maria del Roser Golorons vedova Lax esce con la fedele domestica Conchita per trascorrere tutta la giornata ai Grandi Magazzini El Siglo, inconsapevole degli eventi che stanno per travolgere la sua famiglia e la sua città. Pochi anni più tardi, alle soglie della guerra civile, il celebre pittore modernista Amadeo Lax dipinge il suo capolavoro in ricordo della moglie Teresa che lo ha abbandonato: un affresco superbo, fatto di luci intense e contrasti imprevisti, che nella sensualità del tratto nasconde un’oscurità indecifrabile. Quasi ottant’anni dopo, l’esperta d’arte Violeta Lax, nipote di Amadeo, riceve un misterioso invito da una sconosciuta signora italiana che afferma di avere importanti notizie da comunicarle. Incuriosita, Violeta decide di incontrarla, ma prima vuole fermarsi a Barcellona per visitare la casa di famiglia, ormai in stato di abbandono, e ammirare per l’ultima volta l’affresco realizzato da suo nonno prima che venga rimosso. Inizia così per Violeta un viaggio nel tempo sulle tracce della storia familiare, lungo i vicoli e le strade eleganti di una Barcellona scintillante e piena dell’energia irrefrenabile dell’inizio del Novecento; lungo le fortune e le disgrazie dei Lax, segnate dall’arte di Amadeo, genio crudele che interpreta nelle sue opere tutta l’inquietudine, la brama di certezze e la brutalità della nuova epoca.

Il colore dell’amore

Izzy Titan è avventurosa, spericolata e non ha paura di nulla, o quasi. Finché un tragico evento porta nella sua vita un cambiamento radicale, e lei si chiude in se stessa diventando l’esatto opposto della donna che era stata prima. Le sue sorelle, non sapendo più che fare, la portano contro la sua volontà nella struttura di Nick Hollister, che organizza soggiorni di riabilitazione per chi ha subito gravi traumi. Stare in questo posto sperduto nel nulla le fa bene, e Izzy impara a fidarsi di Nick, che però nasconde un segreto: è un intimo amico di Garth Duncan, che da tempo sta tramando per la rovina della famiglia Titan. Piano piano, Izzy ritrova dentro di sé la forza e il coraggio di vivere, e capisce che il suo disperato bisogno di adrenalina altro non è che una via di fuga, per evitare di pensare alla propria sofferenza, che ha lontane radici nella sua infanzia.

**

Sinossi

Izzy Titan è avventurosa, spericolata e non ha paura di nulla, o quasi. Finché un tragico evento porta nella sua vita un cambiamento radicale, e lei si chiude in se stessa diventando l’esatto opposto della donna che era stata prima. Le sue sorelle, non sapendo più che fare, la portano contro la sua volontà nella struttura di Nick Hollister, che organizza soggiorni di riabilitazione per chi ha subito gravi traumi. Stare in questo posto sperduto nel nulla le fa bene, e Izzy impara a fidarsi di Nick, che però nasconde un segreto: è un intimo amico di Garth Duncan, che da tempo sta tramando per la rovina della famiglia Titan. Piano piano, Izzy ritrova dentro di sé la forza e il coraggio di vivere, e capisce che il suo disperato bisogno di adrenalina altro non è che una via di fuga, per evitare di pensare alla propria sofferenza, che ha lontane radici nella sua infanzia. 

Izzy Titan è avventurosa, spericolata e non ha paura di nulla, o quasi. Finché un tragico evento porta nella sua vita un cambiamento radicale, e lei si chiude in se stessa diventando l’esatto opposto della donna che era stata prima. Le sue sorelle, non sapendo più che fare, la portano contro la sua volontà nella struttura di Nick Hollister, che organizza soggiorni di riabilitazione per chi ha subito gravi traumi. Stare in questo posto sperduto nel nulla le fa bene, e Izzy impara a fidarsi di Nick, che però nasconde un segreto: è un intimo amico di Garth Duncan, che da tempo sta tramando per la rovina della famiglia Titan. Piano piano, Izzy ritrova dentro di sé la forza e il coraggio di vivere, e capisce che il suo disperato bisogno di adrenalina altro non è che una via di fuga, per evitare di pensare alla propria sofferenza, che ha lontane radici nella sua infanzia.

Il colore del piacere (One night of passion02)

Everett Hughes è il classico divo di Hollywood, bello, biondo e con un sorriso assassino. Essere l’idolo delle donne ha i suoi vantaggi, ma il prezzo da pagare, per tutti i privilegi di cui gode, è quello di non riuscire a trovare il vero amore. In questo senso la fama è quasi una condanna che gli impedisce d’incontrare una donna che sappia apprezzarlo al di là dell’apparenza e della notorietà. Un giorno, un torrido incontro casuale gli fa cadere tra le braccia Joy Hightower, che riesce a vedere letteralmente sotto il costume di scena… Joy, insegnante d’arte timida e insicura, è di una bellezza pura, celestiale, eppure lo fa pensare al sesso sfrenato. Con lei si lascia andare a un impulso primordiale, godendo dei piaceri intensi offerti dall’alchimia dei loro corpi. Joy però scompare dalla vita di Everett come una meteora. Quando il fato porta i due a rivedersi, la passione deflagra ancora più selvaggia, ma le loro posizioni, fuori dal letto, sembrano inconciliabili. Potrà una breve parentesi in uno scenario idilliaco in mezzo ai boschi cambiare la loro prospettiva? “Ci sono molte autrici hot in giro, ma la Kery è assolutamente a un altro livello.” Amazon Reviews

Il colore del latte

È la primavera del 1831 quando Mary incomincia a scrivere la sua storia. Scrive lentamente, ci vorranno quattro stagioni perché racconti tutto. Ma non importa: scrivere è diventato un bisogno primario per lei, come mangiare e dormire. Viene da una famiglia di contadini, ha quindici anni, una gamba più corta dell’altra e i capelli chiari come il latte. Conosce solo la fatica del lavoro nei campi, proprio come sua madre, suo padre e le sue sorelle. Conosce solo il linguaggio della violenza, che il padre le infligge se non lavora abbastanza. Ma ha un cervello lucido e una lingua tagliente. Un giorno il padre la allontana di casa perché il vicario vuole una ragazza che accudisca la moglie malata. Mary non vuole abbandonare l’unica vita che conosce, ma non ha scelta. E nella nuova casa imparerà a scrivere, e scrivere rende liberi anche se la libertà ha un prezzo…

Il colore dei soldi

Pubblicato nel 1984, pochi giorni prima della morte di Walter Tevis, Il colore dei soldi nasce come seguito ideale del suo primo romanzo, Lo spaccone. Vent’anni dopo l’epico incontro con Minnesota Fats, «Fast» Eddie Felson torna sui tavoli da biliardo per continuare la sua partita con la vita e con se stesso. Dopo aver tentato invano la carriera di imprenditore, Eddie capisce dolorosamente che il suo talento per la stecca è l’unico capitale di cui dispone per sopravvivere. Ma nel frattempo il mondo del biliardo professionistico è cambiato, e una nuova generazione di giocatori detta legge al panno verde. Alle prese con un ambiente del quale deve imparare a proprie spese le nuove regole, Fast Eddie si rimette in gioco, tornando a una vita fatta di competizioni, alberghi lussuosi e impersonali, sale fumose dove allenarsi e affrontare gli avversari. E dove vincere l’ultima sfida. Questo romanzo ha ispirato il film omonimo diretto da Martin Scorsese, con Paul Newman e Tom Cruise.
**

Color lucciola

Aleté, con la sua strana bellezza, porta con sé un dono maieutico che somiglia pericolosamente ad una maledizione. La sua sola presenza evoca la verità, aiuta (obbliga?) i tormentati, i dubbiosi, i reticenti a dire la verità su se stessi e sugli altri. Confidando in questa virtù arcana, due genitori le chiedono di aiutare il figlio Paolo/Orfeo la cui intelligenza si è chiusa da tempo in un silenzio scontroso e misterioso. In realtà Paolo/Orfeo è uno scrittore e sta finendo un romanzo. Dal momento in cui Aleté gli si avvicina, nasce un gioco affascinante di parallelismi fra vicende vere e vicende raccontate, fra personaggi d’invenzione (Sofia e Ruggero) e personaggi reali, Aleté e Orfeo.
**

Collisione

A dieci anni, Noah Jameson e Cooper Bradshaw entrano in collisione a mezz’aria quando si tuffano sulla palla. Per tre anni sono inseparabili… fino a quando un giorno Noah e i suoi genitori spariscono nel bel mezzo della notte. Noah e Cooper non hanno mai saputo cos’è successo all’uno o all’altro. Ora, diciassette anni dopo, dopo aver trovato il proprio ragazzo a letto con un altro uomo, Noah torna a Blackcreek in cerca di un nuovo inizio. E lì ritrova il suo vecchio amico cresciuto e sexy da morire. Cooper non riesce a credere che Noah – l’unica persona a cui aveva confidato il senso di colpa per la morte dei propri genitori – sia tornato. E che sia gay. O che lui si ritrovi improvvisamente a desiderare di avere un uomo nel letto. Non c’è modo di negare l’attrazione e i sentimenti che ci sono tra loro, ma riusciranno a sconfiggere i fantasmi del passato e a crearsi un futuro insieme?

La collezionista di ricette segrete

Emily e Jessamine Bach sono due sorelle molto diverse tra loro. Emily ha ventotto anni ed è già a capo di un'azienda informatica, mentre Jess, fresca di laurea in filosofia, è una grande sognatrice e lavora part-time in una piccola libreria indipendente. Razionale e ambiziosa luna, romantica e ingenua l'altra, Emily e Jess sono molto diverse anche in amore: Emily ha un fidanzato in carriera e Jess si perde tra mille storie inconcludenti, sotto gli occhi gelosi del suo capo George. Sarà proprio lui, con l'aiuto di un'antichissima collezione di libri di ricette, a guidarla passo dopo passo, ingrediente dopo ingrediente, alla scoperta del vero amore. Ma anche per la solida Emily il destino ha in serbo sorprese e rivelazioni che potrebbero cambiarle per sempre la vita…