40769–40784 di 65579 risultati

Le vie della Frontiera

Le storie della Frontiera di A. Bertram Chandler si svolgono ai confini della nostra galassia e costituiscono uno dei maggiori e più articolati cicli della grande fantascienza d’avventura. Nei primi tre romanzi di questa quadrilogia seguiamo la carriera del Comandante John Grimes dal giorno in cui s’imbarca per la prima volta su una nave interstellare, a quando, diventato una figura quasi leggendaria nel Corpo di Sorveglianza Spaziale, comincia a pensare di tornarsene a casa. (Ma se le vie della Frontiera sono pericolose, ancora più incerte sono quelle del ritorno…) Poi l’azione si sposta in regioni ancora più remote: – agli estremi limiti della Spirale, dove il buio e interrotto solo di tanto in tanto da qualche stella solitaria, e le astronavi viaggiano a volte per mesi senza incontrare un solo pianeta. Laggiù quattro irregolari dello spazio, quattro desperados finiti nella Compagnia Trasporti di Frontiera, realizzano un loro vecchio sogno: comprare una vecchia e scassata astronave stelIare, rimetterla in efficienza, e… In questo volume: – Le vie della Frontiera – I coloni di Morrow – Nuove vie della Frontiera – Appuntamento su un mondo perduto

Le vie del desiderio

Sylvie è una delle ballerine più famose di Parigi, una stella che risplende sulla scena per grazia e bellezza. Un giorno, però, il ritrovamento di una lettera la spinge a lasciare tutto e attraversare la Manica sulle tracce del suo passato. Sbarcata in Inghilterra, Sylvie incontra l’impresario Tom Shaughnessy. Tom è abituato ad avere uno stuolo di donne che cadono ai suoi piedi, ma rimane subito conquistato dal fascino misterioso di lei. Sylvie ha disperatamente bisogno di trovare un lavoro a Londra, e il teatro di Shaughnessy sembra fare al caso suo…
**
### Sinossi
Sylvie è una delle ballerine più famose di Parigi, una stella che risplende sulla scena per grazia e bellezza. Un giorno, però, il ritrovamento di una lettera la spinge a lasciare tutto e attraversare la Manica sulle tracce del suo passato. Sbarcata in Inghilterra, Sylvie incontra l’impresario Tom Shaughnessy. Tom è abituato ad avere uno stuolo di donne che cadono ai suoi piedi, ma rimane subito conquistato dal fascino misterioso di lei. Sylvie ha disperatamente bisogno di trovare un lavoro a Londra, e il teatro di Shaughnessy sembra fare al caso suo…

Videogame. Una piccola introduzione

Tra innovazioni pionieristiche e fenomeno di massa, l’industria del videogame è diventata una delle più interessanti del mondo. Questo libro esplora l’evoluzione di un medium che si è conquistato un posto di rilievo nella cultura del terzo millennio. Una nuova prospettiva su un campo fondamentale di sperimentazione tecnologica, economica, educativa e sociologica.
**

Victoria

« Quella voce, all’altro capo del filo, l’avrei riconosciuta dovunque. Ed era come se gli ultimi tredici mesi non fossero mai trascorsi. “Jack, Jack Crane, sei tu? Come va la vita, figlio di buona donna?” “Colonnello Olson!”
Istintivamente mi misi sull’attenti. “Signorsì, sono io.
Sto bene, grazie. E voi, signor colonnello?” “Benone… ma lascia perdere il ‘signor colonnello’… non siamo più in divisa. Senti, Jack, che ne diresti di lavorare con me?”
“Mi piacerebbe, eccome!” “Bene, è un impiego che ti frutterà quindici bigliettoni l’anno.” “Quindici, colonnello?”
“Sì, sì, ma dovrai guadagnarteli, sta’ tranquillo, dovrai guadagnarteli…” » Così comincia l'avventura di Jack Crane, un giovane motorista dell'aviazione USA che è ritornato dal Viet-nam, senza un mestiere, quasi senza quattrini e con una grande smania di ricuperare il tempo perduto in una guerra odiosa. Un’avventura che comprende, fra l’altro, il dirottamento di un super-reattore da dieci milioni di dollari…

Ma non si tratta del « consueto » dirottamento, come non si tratta di una consueta avventura rocambolesca.
Non c’è mai niente di « consueto » nei racconti angosciosi e appassionanti di James Hadley Chase.

Il vicolo della polvere rossa

Shanghai, la città del Vicolo della Polvere Rossa. Qui gli abitanti del quartiere hanno la consuetudine di riunirsi per una conversazione serale, creando storie a partire da qualunque spunto, “come se fosse un modo di vedere il mondo in un granello di sabbia”. Dal 1949, quando il Partito Comunista prese il potere, attraverso gli anni della Rivoluzione Culturale, fino alla riforma economica di Deng e al socialismo “alla cinese” di oggi, ogni giorno ciascuno dei personaggi che popolano il tradizionale gruppo di abitazioni shikumen tira fuori il suo sgabello di legno e tesse la sua storia. L’operaio dell’acciaieria che si trasforma in popolare poeta con i suoi versi sul tofu, l’infermiera eroina della guerra di Corea respinta da tutti al suo ritorno dal carcere di prigionia, o l’insegnante in pensione che impazzisce per i gamberi ma non può più permetterseli, sono tanti gli indimenticabili abitanti del Vicolo che, con le loro storie di vita, diventano lo specchio del popolo cinese degli ultimi sessant’anni. Con una prospettiva panoramica unica sulla storia di formazione e trasformazione sociale della Cina, Qiu Xiaolong fa del Vicolo un microcosmo a immagine di un intero Paese, di cui ci permette di afferrare più di mezzo secolo di vita quotidiana.
**

Vicolo della Duchesca

Un romanzo che comincia nei primi anni del secolo scorso e arriva ai giorni nostri. La storia di due donne che provengono da ambienti opposti, l’antica aristocrazia del sud Tirolo e i bassi napoletani. Le loro vicende si intrecciano nel corso del tempo, creando un affresco del mondo femminile. Josefa e Teresella attraversano la vita tra mille vicissitudini con tenacia, coraggio e senza mai scendere a compromessi.
**

Vicolo Cannery (Tascabili Vol. 1211)

Vicolo Cannery Romanzo della maturità di John Steinbeck, Vicolo Cannery narra di un mondo in cui vivono usurai, pescatori, ruffiani,giocatori ed emarginati di tutte razze. In questo microcosmo di diseredati spicca la figura di un solitario e misterioso biologo che, nonostante la differenza di classe, si interessa a loro instaurando un rapporto di affettuosa amicizia e solidarietà umana. Insieme imparano a farsi burla del destino riuscendo a costruirsi un’esistenza degna di essere vissuta, che finisce per rendere questi personaggi eroi e simboli del vivere quotidiano.Nella narrazione scanzonata delle avventure di questa umanità,Steinbeck restituisce il ritratto tragico e al tempo stesso comico di uomini e donne vittime di un grande equivoco morale, l’altro volto del benessere americano
**
### Sinossi
Vicolo Cannery Romanzo della maturità di John Steinbeck, Vicolo Cannery narra di un mondo in cui vivono usurai, pescatori, ruffiani,giocatori ed emarginati di tutte razze. In questo microcosmo di diseredati spicca la figura di un solitario e misterioso biologo che, nonostante la differenza di classe, si interessa a loro instaurando un rapporto di affettuosa amicizia e solidarietà umana. Insieme imparano a farsi burla del destino riuscendo a costruirsi un’esistenza degna di essere vissuta, che finisce per rendere questi personaggi eroi e simboli del vivere quotidiano.Nella narrazione scanzonata delle avventure di questa umanità,Steinbeck restituisce il ritratto tragico e al tempo stesso comico di uomini e donne vittime di un grande equivoco morale, l’altro volto del benessere americano

Vicolo Cannery

Il vicolo del titolo si trova a Monterey, in California, ed è la patria d’elezione di pescatori, ruffiani, giocatori ed emarginati di tutte le razze. Una narrazione fatta di episodi leggeri e, a tratti, perfino comici.

Vico dell’amor perfetto

Oreste Quartini è cresciuto a Genova con suo padre, uomo estremamente facoltoso, alla cui morte ne ha rilevato l’attività. Sua madre lo ha lasciato da piccolo, quando ha deciso di trasferirsi in Irlanda per seguire Gianni, un amore giovanile ritrovato dopo tanti anni. Oreste ha sviluppato un carattere molto complesso: la sua spiccata sensibilità lo rende al contempo fragile, ma pronto a chiudersi dentro una corazza d’acciaio allorquando la realtà spinge per rompere la sua esistenza ordinata e pigra. L’unico elemento che ancora lo lega a sua madre è la nonna Gemma: una donna di popolo, indipendente e fiera, che non ha mai accettato la scelta della figlia di legarsi a un uomo ricco e così lontano dalle sue origini e che lui vede di nascosto dal padre, assolutamente contrario a questo rapporto. Un giorno, per caso, Oreste viene a conoscenza dell’esistenza di una casa di riposo per anziani, arroccata su delle colline appena fuori città. Che legame c’è tra lui e queste persone? Lo scoprirà quando il passato verrà a bussare alla sua porta, stravolgendo il suo equilibrio.
**

Vico dell’Amor Perfetto

Dalla prefazione di Ferzan Ozpetek
”…Clara e socie agiscono in un microcosmo che a tutti pare un po’ di conoscere. Chi, infatti, non si è mai soffermato a fantasticare sui propri vicini di pianerottolo, immaginando chissà quali segreti custoditi dietro a porte chiuse a doppia mandata, oppure auspicando un maggiore calore umano, capace di tessere relazioni d’amore e d’amicizia tali da trasformare una serie di singoli individui in una comunità? A me è capitato più volte. Ha ispirato i miei film, ha riempito i miei libri. Se anche voi avete simili curiosità e fantasie, questo libro non vi deluderà”.
Quale oscuro segreto custodisce il decrepito ma sontuoso Palazzo della Polena, nel cuore del centro storico di Genova? Quando Patti, Clara e Rosanna, tre amiche diversamente rotonde, decisero di realizzarvi il loro sogno, ovvero aprire la Boutique Tutta Curve, un negozio bomboniera specializzato in taglie forti, mai avrebbero immaginato di ritrovarsi di lì a un anno sulla scena di un delitto. Chi sono veramente gli abitanti del palazzo? Forse è tra loro che si nasconde uno spietato assassino? Una sola cosa è certa: nessuno è al sicuro. E tutti hanno qualcosa da nascondere. Lo psicologo esperto in adolescenti inquieti, l’ex moglie volitiva, una parrucchiera facilmente eccitabile, una vegliarda altezzosa con un debole per i carlini, uno strano ragazzo che pare un elfo… E così, tra prove d’abito, tazze di tè, cioccolatini, omaggi floreali anonimi, incontri pericolosi e molti pettegolezzi, Patti, Clara e Rosanna si improvvisano detective. Ma scoprire la verità non sarà per niente facile.

Adelaide Barigozzi è giornalista. Lavora per “Cosmopolitan” e ha scritto per diversi giornali e periodici tra cui “Corriere Mercantile”, “Bella”, “Corriere della Sera”, “Grazia”,” Marie Claire,” ed “Elle”. Cresciuta a Genova, ha abitato per alcuni anni in Brasile. Da tempo vive a Milano.

(source: Bol.com)

Vibrante tenerezza

*CUORI IN PRIMA LINEA: quando dal coraggio nasce l’amore*.
Il terremoto avvenuto a Los Angeles costringe Quinn Grayson, tenente dei Marines, a intervenire per salvare delle persone da una banda armata che deruba e uccide senza pietà. Sul posto collabora col vicesceriffo Kerry Chelton, una donna coraggiosa e altruista che fa breccia nel cuore di Quinn. La situazione non permette distrazioni, in più Kerry rimane ferita e costringe il tenente a…

I viali di circonvallazione

Un figlio cerca il padre che dieci anni prima lo ha abbandonato. Lo trova in uno dei villaggi più graziosi della Seine-et-Marne, ai margini della foresta di Fontainebleau, nel ristorante dell’albergo del Clos-Foucré, in compagnia di due individui orribili. Lui – un falsario vissuto di ogni tipo di imbrogli – è un uomo corpulento, di tipo orientale: sembra un enorme mollusco accasciato dalle vicende della vita. I due amici – dai quali è trattato malissimo, con irrisione e disprezzo – si barcamenano, uno dirigendo un giornale di pettegolezzi e articoli ricattatori, l’altro (ex legionario) cercando denaro col poker e il biliardo. Attorno a loro, una piccola corte di donne ambigue, ex prostitute, personaggi loschi, rappresentanti della Francia peggiore che odia i comunisti e gli ebrei. Questo il quadro all’interno del quale si muove la vicenda de I viali di circonvallazione, romanzo giovanile di Patrick Modiano. Sono sufficienti dieci anni perché un padre, trovandosi a tu per tu con il figlio, non lo riconosca? O dobbiamo pensare che finga di non riconoscerlo e aspetti il momento opportuno, per gettare la maschera e rivelare a se stesso, e a suo figlio, la propria abiezione morale? Modiano non si preoccupa, ovviamente, di sposare né l’una né l’altra tesi. A lui interessa il tempo: quello che precede la distanza dei dieci anni, e il figlio, lo sperduto Telemaco parigino, ricostruirà con infinita pazienza per raccontare la vita trascorsa insieme fino al momento dell’abbandono. È il racconto picaresco, struggente, a tratti inverosimile, di due sconfitte. E di un immenso amore: quello del figlio per il padre; quello finale del padre per il figlio disconosciuto. Ma anche questo amore ha bisogno di tempo per rivelarsi. E qui sta la bellezza del romanzo di Patrick Modiano: come affiora, come cresce, e poi sempre più è legittimato dal passato, il sentimento che nessuna avversità potrà mai distruggere. Giorgio Montefoschi
(source: Bol.com)

Viaggio sul Pianeta rosso

La Grande Depressione è finita, ma il governo americano è sull’orlo della bancarotta ed è stato costretto a vendere la NASA, il parco di Yellowstone e persino la Marina per colmare il deficit. La crisi non tocca però il mondo del cinema, un’inattaccabile corporazione che muove le leve del potere e insegue progetti faraonici. Infatti, l’ente spaziale è ora una consociata della Disney, mentre la Stazione Orbitale Nixon è diventata un gigantesco parco di divertimenti. Nulla è impossibile per Hollywood, quindi non può sorprendere che qualcuno pensi a realizzare uno dei più grandi sogni dell’umanità: la conquista di Marte.
Un romanzo avvincente, originalissimo, graffiante, che riscopre il fascino dell’avventura marziana come nessuno aveva saputo fare prima d’ora.
Copertina di Alan Gutierrez

Viaggio nella mente di un uomo che non dimenticava nulla

Un viaggio affascinante nei meandri della mente di un uomo che non riusciva a dimenticare nulla di tutto ciò che percepiva. Un uomo straordinario in cui ogni suono, ogni immagine, ogni informazione, comunque percepita, viene trasformata in un codice « visivo » indelebile; un mondo in cui i colori hanno un sapore, le voci un colore e l’immaginazione è così potente da modificare la frequenza cardiaca e la temperatura corporea… La storia, dunque, di un uomo dotato di una memoria prodigiosa che invade tutto il suo mondo, condizionandone lo stile di vita, la personalità, e rendendo spesso impercettibili i confini tra realtà e fantasia. Questi i tratti essenziali di un « ritratto non immaginario » che Lurija ha analizzato in una ricerca durata quasi trent’anni.
Eppure, questo piccolo libro non è solo una straordinaria cronaca clinica. Dietro una prosa quasi letteraria, inusuale per la trattazione scientifica, emerge infatti una rigorosa lezione metodologica ed un fondamentale contributo per tutta la psicologia.
Il libro analizza l'organizzazione funzionale di una memoria eccezionale, mettendone a fuoco le complesse interrelazioni con i diversi sistemi neuropsicologici ed il ruolo centrale che svolge lo sviluppo straordinario della sinestesia.
Lo studio dei meccanismi che consentono di fissare ogni traccia in modo praticamente indelebile sposta gradualmente l'attenzione verso i rapporti tra memoria e linguaggio, memoria e organizzazione del pensiero. Emergono così i condizionamenti, a prima vista impensabili, che una memoria tanto eccezionale esercita su tutta l'attività psichica e sulla personalità dell’uomo che ne è dotato.
Proprio nell’analisi di queste complesse interrelazioni e nell’esigenza di cogliere il valore dei singoli segni solo all'interno del sistema come unità, cioè dell’uomo come essere sociale, ritroviamo il contributo fondamentale di questo piccolo libro. Un libro che tenta, come ci dice lo stesso Lurija, « i sentieri scoscesi, difficilmente accessibili, di una psicologia della personalità che appartiene ancora al futuro». (G. C.).

Viaggio nel mondo del paranormale. Indagine sulla parapsicologia

In questo libro Piero Angela raccoglie e approfondisce i risultati di una sorprendente indagine condotta in vari paesi del mondo, con l’aiuto di esperti, scienziati e prestigiatori. Tutti i fenomeni paranormali vengono passati al setaccio con spirito scientifico: telepatia, chiarovveggenza, precognizione, psicocinesi, fotografia Kirlian, poltergeist, comunicazione con le piante, bio-feedback, agopuntura, yogi e fakiri, guaritori, rabdomanti, chirurgia psichica… L’indagine intende fornire il materiale a tutti coloro che desiderano documentarsi seriamente sulle ricerche in corso nel mondo, senza cercare semplicemente un’evasione nel magico.

Il viaggio iniziatico

La mitologia di strabiliante raffinatezza del sapiente dogon nel Dio dell’acqua di Marcel Griaule e le memorie dello sciamano Alce Nero raccolte in uno dei grandi monumenti della storia spirituale dell’umanità. Il testo iniziatico più famoso di tutto il Novecento, Gli insegnamenti di don Juan di Carlos Castaneda, e le storie di Rasmussen raccolte tra le popolazioni artiche Inuit. E, ancora, lo splendido e sconcertante caos degli scritti di Antonin Artaud sugli indios Tarahumara e il rituale del peyote, e i simboli, i riti delle iniziazioni nelle società primitive o tradizionali nelle Haskell lectures di Mircea Eliade. Emanuele Trevi segue la doppia traccia geografica e iniziatico-metaforica di questi viaggi moderni che riecheggiano una dimensione antichissima e perduta, alla ricerca di quel passaggio dalla religione alla letteratura che è come il peccato originale e l’atto di fondazione della modernità.
(source: Bol.com)