40673–40688 di 74503 risultati

Singolare femminile

”Singolare femminile” è una vibrante, orgogliosa affermazione della maternità. Il personaggio intorno al quale ruota l’intera storia è Martina, una figura ”singolare”, pienamente consapevole della vocazione più autentica della donna: quella di generare la vita. Esprimerà questa vocazione che supera il femminismo per seguire la via della femminilità: metterà al mondo tre figlie con tre uomini diversi e non sposerà nessuno di loro. La sua vicenda insolita inizia negli anni Quaranta e arriva ai nostri giorni, intrecciandosi con quelle di sua madre Vienna e della nonna Ines. Ne scaturisce un ”ritratto di signore” davvero catturante per la sua originalità. Questo romanzo è un’opera corale, intensa, commovente. Sveva Casati Modignani ce la offre con la sua consueta sensibilità, affrontando un tema che riguarda le donne molto da vicino.
(source: Bol.com)

Sing – La musica dell’estate

Lily Ross può aver vinto decine di dischi di platino ed essere un’icona pop planetaria, ma nella sua personale classifica le hit di maggior successo sono:
1- AGONIA, esattamente quello che prova quando l’idiota di turno (l’ennesimo) le strappa il cuore dal petto e ci cammina sopra.
2- FANTASMI, perché anche chi è ricca e famosa, come lei, ne ha qualcuno che la tormenta.
3- MAI PIÙ, ovvero, alla larga da appuntamenti romantici con attori o pop star.
Ma quest’estate la musica sta per cambiare.
In fuga dalle luci della ribalta, Lily si rifugia insieme alle sue migliori amiche nel bel mezzo del nulla, su un’isoletta del Maine. Dopo l’ultimo disastro sentimentale, ha deciso di concedersi tre mesi per concentrarsi su se stessa, sul lavoro, sul prossimo tour che partirà in autunno. Su tutto, insomma, tranne che sul genere maschile. Il piano sembra funzionare fino a quando non incontra Noel Bradley. Lui è dolce, affascinante, alla mano e soprattutto così diverso dai ragazzi con cui è abituata a uscire. Improvvisamente Lily si scopre innamorata, in un modo che non le era mai capitato prima. Ma lei ama anche la musica, i fan e quando l’estate finisce e arriva il momento di tornare alla sua vera vita, sa di dover compiere una scelta. Solo, non sa quale sia quella giusta.
**
### Sinossi
Lily Ross può aver vinto decine di dischi di platino ed essere un’icona pop planetaria, ma nella sua personale classifica le hit di maggior successo sono:
1- AGONIA, esattamente quello che prova quando l’idiota di turno (l’ennesimo) le strappa il cuore dal petto e ci cammina sopra.
2- FANTASMI, perché anche chi è ricca e famosa, come lei, ne ha qualcuno che la tormenta.
3- MAI PIÙ, ovvero, alla larga da appuntamenti romantici con attori o pop star.
Ma quest’estate la musica sta per cambiare.
In fuga dalle luci della ribalta, Lily si rifugia insieme alle sue migliori amiche nel bel mezzo del nulla, su un’isoletta del Maine. Dopo l’ultimo disastro sentimentale, ha deciso di concedersi tre mesi per concentrarsi su se stessa, sul lavoro, sul prossimo tour che partirà in autunno. Su tutto, insomma, tranne che sul genere maschile. Il piano sembra funzionare fino a quando non incontra Noel Bradley. Lui è dolce, affascinante, alla mano e soprattutto così diverso dai ragazzi con cui è abituata a uscire. Improvvisamente Lily si scopre innamorata, in un modo che non le era mai capitato prima. Ma lei ama anche la musica, i fan e quando l’estate finisce e arriva il momento di tornare alla sua vera vita, sa di dover compiere una scelta. Solo, non sa quale sia quella giusta.

Sin

Ognuno nella vita ha almeno un peccato. Ma non tutti lo sanno. Mezzo secolo avanti, in un mondo diverso. Alcune persone si ritrovano in un luogo ignoto ed enigmatico. Non si sono mai viste prima, ma pian piano cominceranno a rintracciare i vari fili di congiunzione che le legano indissolubilmente l’una all’altra. In un abisso denso d’intrighi e misteri, cercheranno di sopravvivere alla ferocia di un cinico aguzzino. Tenteranno di far galleggiare la loro esistenza al disopra di una morte cingente e dilagante. Sullo sfondo, un grande affare internazionale, che coinvolge anche la Chiesa. Soltanto alla fine ogni cosa apparirà chiara. E il peccato emergerà dalla melma. Una conclusione scioccante, su cui riflettere. Un romanzo ritmato, intenso, incalzante. Seicento pagine di passione e adrenalina allo stato puro. Un’opera thriller ampia, corale, unica. Un’opera in cui ciascuno è protagonista e nessuno è comparsa. Un’opera d’enorme originalità e impatto, che tuttavia non disdegna molteplici punti d’analogia con importanti lavori della letteratura thriller-noir o del cinema (Angeli e demoni, Io uccido, Cube, Saw, Seven).

Il simbolo perduto

Robert Langdon, famoso professore di simbologia ad Harvard, è in viaggio per Washington. È stato convocato d’urgenza dall’amico Peter Solomon, uomo potentissimo affiliato alla massoneria, nonché filantropo, scienziato e storico, per tenere una conferenza al Campidoglio sulle origini esoteriche della capitale americana. Ad attenderlo c’è però un diabolico individuo, tatuato dalla testa ai piedi, che progetta di servirsi di lui per disseppellire un segreto che assicurerebbe a chi lo possiede un enorme potere. Langdon intuisce qual è la posta in gioco quando all’interno della Rotonda del Campidoglio viene ritrovato un agghiacciante messaggio: una mano mozzata col pollice e l’indice rivolti verso l’alto. L’anello istoriato con emblemi massonici all’anulare non lascia ombra di dubbio: è la mano destra di Solomon. Langdon scopre di avere solamente poche ore per ritrovare l’amico, sempre che sia ancora vivo. Viene così proiettato in un labirinto di tunnel e oscuri templi, dove si perpetuano antichi riti iniziatici. La sua corsa contro il tempo lo costringe a dar fondo a tutta la propria sapienza per decifrare i simboli che i padri fondatori hanno nascosto tra le architetture della città. Fino al sorprendente finale. In questo nuovo capitolo del fenomeno mondiale che è stato Il Codice da Vinci, Dan Brown dimostra ancora una volta di essere uno dei più intelligenti scrittori contemporanei di thriller. Il simbolo perduto è una pietra miliare del genere, con una trama formidabile che si snoda a ritmo incalzante in una selva di simboli occulti, codici enigmatici e luoghi misteriosi.

Il silenzio del mare

Diffuso in Francia come libro clandestino sotto l’occupazione tedesca, nel 1942, “Il silenzio del mare” è una breve narrazione che si svolge tra le quattro mura di un salotto, ma è soprattutto la storia della muta resistenza che fu la prima forma di opposizione francese all’invasore tedesco. Tradotto in ventuno lingue è divenuto ovunque un racconto-simbolo della virtù eroica dell’intransigenza, che può sbocciare anche nel più umile degli esseri umani.

Il silenzio del ghiaccio: Un caso per Jane Rizzoli e Maura Isles

Doveva essere un tranquillo weekend in montagna. Maura Isles ne aveva bisogno più che mai, per staccare un po’ da un lavoro, quello di anatomopatologa, che le ha fatto guadagnare il soprannome di «regina dei morti». E per dimenticare un amore impossibile. Doveva essere un tranquillo weekend e invece va subito tutto storto. La neve comincia a cadere troppo fitta. La stradina di montagna diventa indistinguibile. Il navigatore satellitare non funziona, così come i cellulari. Basta un attimo perché l’auto esca di strada. Sopravvissuta all’incidente, Maura si addentra nel nulla per cercare soccorso. Quello che trova, però, ha dell’incredibile e del misterioso. E ha l’odore inconfondibile della morte. Forse, presto, anche della sua. Molto presto. Se per Maura sta per iniziare il peggiore degli incubi, per Jane Rizzoli, detective della polizia di Boston, sta per iniziare la caccia. Perché nonostante Maura sia scomparsa, nonostante le prove evidenti di un destino terribile, Jane non è disposta ad arrendersi. A costo di scoperchiare un segreto orribile e letale.

Il silenzio del ghiaccio

Doveva essere un tranquillo weekend in montagna. Maura Isles ne aveva bisogno più che mai, per staccare un po’ da un lavoro, quello di anatomopatologa, che le ha fatto guadagnare il soprannome di “regina dei morti”. E per dimenticare un amore impossibile. Doveva essere un tranquillo weekend e invece va subito tutto storto. La neve comincia a cadere troppo fitta. La stradina di montagna diventa indistinguibile. Il navigatore satellitare non funziona, così come i cellulari. Basta un attimo perché l’auto esca di strada. Sopravvissuta all’incidente, Maura si addentra nel nulla per cercare soccorso. Quello che trova, però, ha dell’incredibile e del misterioso. E ha l’odore inconfondibile della morte. Forse, presto, anche della sua. Molto presto. Se per Maura sta per iniziare il peggiore degli incubi, per Jane Rizzoli, detective della polizia di Boston, sta per iniziare la caccia. Perché nonostante Maura sia scomparsa, nonostante le prove evidenti di un destino terribile, Jane non è disposta ad arrendersi. A costo di scoperchiare un segreto orribile e letale.
**

Silenzi di sabbia

Il libro racconta due imprese straordinarie. Il deserto del Taklimakan, chiuso fra le montagne hymalaiane, è il secondo deserto al mondo dopo il Sahara per superficie inabitabile. Carla Perrotti l’ha attraversato da nord a sud per 550 chilometri, di cui 400 mai toccati da orma umana, in 24 giorni di solitudine assoluta. Nell’australiano Simpson Desert, invece, Perrotti ha percorso 430 chilometri in 24 giorni «accompagnata» da dingo, falchi ed emù.

Signorina Cuorinfranti

Miss Lonelyhearts è il titolo di una rubrica che risponde alle lettere di cuori solitari e angosciati, naturalmente in gran parte femminili, su un popolare quotidiano americano. La rubrica è gestita da un giornalista disperato che nel romanzo non ha altro nome che quello della sua rubrica (Signorina Cuorinfranti, appunto). Le lettere che arrivano al giornale, firmate con disperazione e solitudine da lettrici come Disperata, Stufa-marcia-di-tutto, Delusa-conmarito-tisico, si abbattono su Miss Lonelyhearts con tutta la loro forza, lasciandolo come paralizzato davanti a tanta miserevole umanità, incapace di vivere la sua vita. La compassione per gli altri e il cinico desiderio di riscatto per sé lo agitano convulsamente e lo tormentano, finendo per provocare lo scatenarsi inevitabile della violenza. Il romanzo, del 1933, è ancora immerso nel cono d’ombra della Grande Crisi e denuncia la follia, l’alienazione umana e la falsa coscienza di una società che vorrebbe presentarsi come animata dal grande sogno americano.

I signori delle colline

ROMANZO (496 pagine) – FANTASY – Nuovi misteri e nuove avventure per Ester e Nimeon mentre una minaccia sembra volere spazzare via l’equilibrio delle Terre.Al termine del Mandato che li ha resi protagonisti di innumerevoli avventure, Ester e Nimeon si sono scoperti innamorati. Giunti a Ghidara, capitale delle Colline, il fidanzamento viene ben presto interrotto dall’irrequieta maga, incapace di fermarsi a lungo in un posto. Nuove ombre si stanno addensando sulle Terre e la loro separazione segna solo l’inizio di una nuova crisi: affascinanti e inquietanti creature provenienti dai regni esterni giungono nelle Terre per misteriose missioni; le Nebbie, rese infide dalla magia, dilagano nel Sud, nonostante gli sforzi dei maghi, mentre i regnanti vengono colpiti da incanti mortali. Ancora una volta, il destino delle Terre viene affidato a Nimeon ed Ester, di nuovo depositari del Mandato. Antonia Romagnoli è nata a Piacenza nel 1973. Si dedica alla famiglia, che comprende un marito, tre figli e un gatto, e alla scrittura. Ha esordito con alcuni racconti fantastici in riviste e antologie e ha collaborato per alcuni anni con il quotidiano “La Cronaca di Piacenza” in veste di freelance. Nel 2008 ha pubblicato il primo volume della Saga delle Terre, “Il segreto dell’Alchimista”, finalista al premio Italia 2009, a cui ha fatto seguito nel 2009 “I Signori delle Colline”, entrambi editi da L’Età dell’Acquario. Il terzo volume, “Triagrion”, è stato pubblicato da Edizioni Domino nel 2010. Con Domino ha pubblicato anche due fiabe dedicate ai bambini delle prime classi elementari,” La Stella Incantata” e “Il mago pasticcione e le lettere dell’alfabeto”, quest’ultimo in fase di riedizione presso Rapsodia Editrice. Tra le uscite più recenti l’ebook “La magica terra di Slupp”. Attualmente si occupa in modo amatoriale di grafica web. Ha in preparazione il prequel della Saga delle Terre, di prossima pubblicazione per Delos Digital.

I signori del fuoco

Per rispondere alle crescenti minacce alla sicurezza degli Stati Uniti, l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale ha istituito una nuova organizzazione supersegreta, Third Echelon, specializzata nella raccolta di informazioni. I suoi agenti sul campo sono abilissimi, invisibili, micidiali. Operano in assoluta solitudine e hanno licenza di spiare, rubare, distruggere, assassinare. Ma se dovessero cadere in mani nemiche, nessuno muoverà un dito per salvarli. Sam Fisher è uno di loro, il migliore. In un crescendo di tensione e colpi di scena, Fisher deve scontrarsi con un’organizzazione terroristica ancor più pericolosa di Al Qaeda e con un micidiale cartello di trafficanti d’armi…
**

Signore della luce

Nota:
il codice ISBN è stato assegnato a posteriori dalla casa editrice, a partire da giugno 1993, e si riferisce alla prima edizione e a tutte le successive ristampe.
* * *
L’epoca: vari secoli dopo la morte della Terra. Il luogo: un pianeta isolato, dove un gruppo di terrestri detiene il monopolio delle conoscenze scientifiche. Con le loro macchine si sono dati poteri quasi divini, e dominano il pianeta con il nome degli antichi dèi dell’India: Brahma il Creatore, Kali la Distruttrice, Yama il Signore della Morte… e, contro tutti questi, il loro oppositore: Siddhartha, incatenatore dei Demoni e Signore della Luce.
Un Dio caduto in disgrazia, Siddhartha, un tempo incatenatore dei Demoni e in seguito (come attacco deliberato contro gli ex colleghi, imitando la storia della Terra) re-inventore del buddismo, scende in lotta contro il Pantheon celeste… Signore della luce è un romanzo estremamente intelligente: Zelazny descrive in modo splendido la sua posticcia civiltà indù, e la spiega in chiave di rigorosa fantascienza.

Il signore della guerra

Wessex meridionale, fine del IX secolo. Uhtred di Bebbanburg ha perso tutto: non ha più la sua amatissima moglie, morta durante il parto. Non ha più le sue terre, usurpate tempo addietro. Non ha più un re per cui combattere, perché Alfredo il Grande ormai è vecchio e malato, incapace di respingere gli invasori vichinghi e ossessionato dall’idea di convertire il mondo alla fede cristiana. Uhtred di Bebbanburg non ha più nulla per cui vivere, eppure c’è qualcosa che gli impedisce di lasciarsi morire. Qualcosa che da sempre è dentro di lui. È la furia del guerriero. Una furia pagana, nata fra i danesi che lo hanno addestrato all’arte della guerra e coltivata sugli innumerevoli campi di battaglia che ha calcato. Ora la sua furia ha un obiettivo preciso: reclamare Bebbanburg, la fortezza che gli spetta di diritto e che suo zio possiede in spregio alla legge e agli dei. Ora Uhtred combatterà per se stesso e per il suo destino, il destino di un guerriero nato.
(source: Bol.com)

Il signore degli anelli

Questa nuova edizione de “Il Signore degli Anelli”, con traduzione riveduta e aggiornata in collaborazione con la Società Tolkieniana Italiana, contiene cinquanta illustrazioni commissionate al disegnatore Alan Lee per commemorare il centenario della nascita di Tolkien. Il volume è corredato inoltre da sei appendici e mappe della Terra di Mezzo, il mitico scenario delle celeberrime avventure della Compagnia dell’anello e dei suoi acerrimi nemici. L’edizione originale dell’opera, ispirata al mondo medievale di cui Tolkien era grande conoscitore, apparve tra il 1954 e il 1955, dopo ben 14 anni di intenso lavoro.
**

Il Signore degli Anelli

Quest’edizione include tutti e tre i libri della saga:
La Compagnia dell’Anello, Le due Torri e Il ritorno del Re.
VERSIONE EBOOK RIVEDUTA E CORRETTA.
30/01/2017:
– ripristinati i paragrafi alla fine di ”Molti incontri” (Libro secondo, Capitolo I);
– ripristinato nel frontespizio il testo in lettere Feanoriane e Cirth;
– ripristinata e migliorata la formattazione del testo;
– resi interattivi i rimandi interni;
– aumentata la risoluzione di alcune immagini e corretto l’orientamento;
– modificata la struttura dell’indice interattivo;
– rimossi diversi refusi.
23/10/17:
– aggiornate copertina e pagina di presentazione.

Un mondo sul ciglio dell’abisso, un pugno di eroi capaci di opporsi al male. Una pietra miliare della letteratura di tutti i tempi.
Avventure in luoghi remoti e terribili, episodi di inesauribile allegria, segreti paurosi che si svelano a poco a poco, draghi crudeli e alberi che camminano, città d’argento e di diamante poco lontane da necropoli tenebrose in cui dimorano esseri che spaventano al solo nominarli, urti giganteschi di eserciti luminosi e oscuri. Tutto questo è Il Signore degli Anelli, leggenda e fiaba, tragedia e poema cavalleresco, romanzo d’eccezione al di fuori del tempo, semplice e sublime.

(source: Bol.com)