40369–40384 di 72034 risultati

Il disco del mondo: Vita breve di Luca Flores, musicista

Ci sono momenti nei quali uno sguardo – in questo caso un ascolto – intercetta un destino. È quello che è successo quando Walter Veltroni ha ascoltato, del tutto casualmente, How far can you fl y, l’ultima struggente incisione di Luca Flores, jazzista dalla vita travagliata e dal talento incontenibile morto suicida nel 1995, pochi giorni dopo avere inciso il brano.Questo libro appassionato e commosso, sul fi lo dei ricordi di coloro che lo hanno conosciuto e amato, è la storia di un’amicizia perduta, un viaggio nel dolore e nelle emozioni che nutrono la musica, quella grande, quella di cui non possiamo fare a meno.

La disciplina del cuore

Questa è la storia di tre amiche, Matilde, Nicla e Petra, che da ragazze hanno fondato il club delle “vergini di ferro” e ora sono disposte a rinunciare al loro giuramento per amore. Petra si è sposata e ora, anche le sue due amiche, innamorate di Fryderic Bacigalupi e Killian Brandi, due tenenti delle Fiamme Oro di canottaggio, sono pronte a lanciarsi alla conquista dei due uomini, seguendo le sette regole della nonna di Petra. Tra litigi, situazioni imbarazzanti e terzi incomodi, riusciranno Matilde e Nicla a far capitolare Fryderic e Killian?
**

Il disastro siamo noi

**FINALMENTE TORNANO I PROTAGONISTI
DI *UNO SPLENDIDO DISASTRO***
**Jamie McGuire** è autrice delle serie:
**Uno splendido disastro**
1 – Uno splendido disastro
2 – Il mio disastro sei tu
3 – Un disastro è per sempre
4 – Uno splendido sbaglio
5 – Un indimenticabile disastro
6 – L’amore è un disastro
7 – Il disastro siamo noi
**La storia di Erin e Weston**
1 – Una meravigliosa bugia
2 – Un magnifico equivoco
3 – Un’incredibile follia
Falyn ha fatto una scelta difficile rinunciando a una vita di privilegi. Il lavoro come cameriera al Bucksaw Cafè è diventato tutto per lei. Non c’è spazio per altro. Soprattutto per l’amore. Perché Falyn nasconde nel cuore un segreto che non ha mai rivelato a nessuno. Un segreto che l’ha portata lontano dalla sua famiglia e a chiudersi in sé stessa. Fino al giorno in cui non incrocia uno sguardo speciale come quello di Taylor Maddox. Uno sguardo che, lo sa bene, può portare solo guai. Molte ragazze si sono scottate fidandosi delle sue promesse tradite. Falyn non vuole che questo accada anche a lei. È ancora troppo fragile per cadere nei suoi tranelli. Eppure Taylor non demorde e la invita a cena. Un rifiuto non è una risposta che un Maddox può contemplare quando è convinto di aver trovato la donna della sua vita. Ed è lì, seduta di fronte a lui, che Falyn intravede una dolcezza dietro quell’aspetto da ragazzo che ottiene sempre quello che vuole. Incontrare la sua famiglia, vedere l’affetto che lo lega ai fratelli Travis e Trenton e alla cognata Abby, la convince ancora di più che Taylor abbia anche un lato romantico. E piano piano sente che delle crepe stanno rompendo la corazza dietro il quale si è trincerata per non rischiare più. Sarebbe facile affidare finalmente a qualcuno il peso dei suoi segreti. Sarebbe facile trovare conforto tra le braccia possenti di Taylor. Ma riaprire la porta del passato è quasi impossibile quando si è creduto di aver buttato via la chiave. Ci vuole coraggio, o forse solo la mano benevola del destino. Jamie McGuire, la regina indiscussa delle classifiche italiane, torna con un nuovo capitolo della saga dei fratelli Maddox. Dopo lo strepitoso successo della trilogia di ***Uno splendido disastro*** e di** *L’amore è un disastro***, l’autrice amata dai lettori di tutto il mondo ci regala una storia travolgente in cui un segreto nascosto si scioglie davanti alla forza dell’amore. Perché solo i sentimenti possono far dimenticare il passato e tingere di felicità il futuro.
**
### Sinossi
**FINALMENTE TORNANO I PROTAGONISTI
DI *UNO SPLENDIDO DISASTRO***
**Jamie McGuire** è autrice delle serie:
**Uno splendido disastro**
1 – Uno splendido disastro
2 – Il mio disastro sei tu
3 – Un disastro è per sempre
4 – Uno splendido sbaglio
5 – Un indimenticabile disastro
6 – L’amore è un disastro
7 – Il disastro siamo noi
**La storia di Erin e Weston**
1 – Una meravigliosa bugia
2 – Un magnifico equivoco
3 – Un’incredibile follia
Falyn ha fatto una scelta difficile rinunciando a una vita di privilegi. Il lavoro come cameriera al Bucksaw Cafè è diventato tutto per lei. Non c’è spazio per altro. Soprattutto per l’amore. Perché Falyn nasconde nel cuore un segreto che non ha mai rivelato a nessuno. Un segreto che l’ha portata lontano dalla sua famiglia e a chiudersi in sé stessa. Fino al giorno in cui non incrocia uno sguardo speciale come quello di Taylor Maddox. Uno sguardo che, lo sa bene, può portare solo guai. Molte ragazze si sono scottate fidandosi delle sue promesse tradite. Falyn non vuole che questo accada anche a lei. È ancora troppo fragile per cadere nei suoi tranelli. Eppure Taylor non demorde e la invita a cena. Un rifiuto non è una risposta che un Maddox può contemplare quando è convinto di aver trovato la donna della sua vita. Ed è lì, seduta di fronte a lui, che Falyn intravede una dolcezza dietro quell’aspetto da ragazzo che ottiene sempre quello che vuole. Incontrare la sua famiglia, vedere l’affetto che lo lega ai fratelli Travis e Trenton e alla cognata Abby, la convince ancora di più che Taylor abbia anche un lato romantico. E piano piano sente che delle crepe stanno rompendo la corazza dietro il quale si è trincerata per non rischiare più. Sarebbe facile affidare finalmente a qualcuno il peso dei suoi segreti. Sarebbe facile trovare conforto tra le braccia possenti di Taylor. Ma riaprire la porta del passato è quasi impossibile quando si è creduto di aver buttato via la chiave. Ci vuole coraggio, o forse solo la mano benevola del destino. Jamie McGuire, la regina indiscussa delle classifiche italiane, torna con un nuovo capitolo della saga dei fratelli Maddox. Dopo lo strepitoso successo della trilogia di ***Uno splendido disastro*** e di** *L’amore è un disastro***, l’autrice amata dai lettori di tutto il mondo ci regala una storia travolgente in cui un segreto nascosto si scioglie davanti alla forza dell’amore. Perché solo i sentimenti possono far dimenticare il passato e tingere di felicità il futuro.
### Dalla quarta di copertina
Dopo lo strepitoso successo della trilogia di Uno splendido disastro e L’amore è un disastro , Jamie McGuire ci regala una storia travolgente in cui un segreto nascosto si scioglie davanti alla forza dell’amore. Perché solo i sentimenti possono far dimenticare il passato e tingere di felicità il futuro.

Del dirsi addio

Un bambino di undici anni sparisce nel nulla in una Bolzano diafana. Intorno a lui, scheggiato e vivo, il mondo degli adulti, in cui nessuno può dirsi innocente e forse nemmeno del tutto colpevole. Al commissario Sergio Striggio per inciampare nella verità sarà necessario scavare a fondo dentro se stesso, ed essere disposto a una distrazione ininterrotta. A vivere appieno i sentimenti che prova, per una donna e soprattutto per un uomo. A stilare un elenco di cose bellissime. Ad accompagnare un padre ingombrante nel suo ultimo viaggio e a ripensarsi bambino. Perché solo imparando a cambiare punto di vista è possibile chiudere i cerchi e non farsi ingannare da un gioco di specchi. Quando s’imbatte nel caso del piccolo Michele, scomparso dall’auto dei genitori in un’area di sosta senza lasciare traccia, il commissario Striggio sta attraversando un periodo piuttosto complicato. A casa, Leo vorrebbe che lui la smettesse di nascondere il loro amore, soprattutto al padre. E il padre, dal canto suo, sta per arrivare da Bologna con una notizia sconcertante. La sparizione di Michele – un bambino «speciale», dotato di capacità di apprendimento straordinarie e con seri problemi di relazione – è un ordigno destinato a far deflagrare ogni cosa. A riattivare amori, odii, frammenti di passato che ritornano: perché in gioco è soprattutto l’umanità, in tutte le sue declinazioni. E forse la soluzione può venire piú facilmente proprio dalla dimensione interiore che dagli snodi di un’indagine tradizionale. Per questo, mentre indaga, il commissario vive, pensa, si distrae, si perde. Cosí gli altri intorno a lui. Perché il nuovo romanzo di Marcello Fois è un noir al calor bianco, tesissimo ma continuamente franto, interrotto dalla vita e dai pensieri di chi la sta vivendo, incentrato sui sentimenti e sulla capacità di riconoscerne la voce piú autentica. Fois scolpisce una galleria di personaggi tridimensionali e vivi: gli abitanti della sua storia si scoprono deboli e spesso bugiardi, capaci di rancore ma al contempo in grado di perdonare e di piangere le loro manchevolezze. Genitori, figli, fratelli, colleghi e amanti: tutti partecipi di un mistero che sta ben attento a nascondere la propria soluzione fino alle battute conclusive, quando Fois cala finalmente gli assi e rivela ancora una volta la sua grande tempra di narratore universale.

Il direttore

Il giovane porta dei jeans a vita bassa e una felpa grigia, le mani affondate nelle tasche. È di fronte al cancello dell’ambasciata USA, ad Amburgo. Una brezza gelida gli sferza il viso. Rabbrividisce, impaziente, gli occhi cerchiati dalla stanchezza. “Ho un messaggio per Graham Weber, il nuovo direttore della CIA, per lui e per nessun altro. Se non mi fate entrare sono un uomo morto.” Il direttore della CIA sta a Washington, gli viene detto, ovvio, e non parlerà mai con un povero punk. Eppure nello sguardo allucinato di quel ragazzo c’è qualcosa che lo rende credibile. Dice di essere un hacker, di essere a conoscenza dei codici blindati dell’Agenzia, di avere la lista di tutti i loro agenti in Germania e in Svizzera. Potrebbe essere la grande occasione, per l’annoiata funzionaria dell’ambasciata, di apprendere rivelazioni strabilianti su un mondo cyber di cui i burocrati non immaginano nemmeno l’esistenza e invece la donna esita, tentenna, lo lascia uscire dal palazzo protetto. Errore.
Come un’ombra disperata lui si allontana. Un deviante? Un pazzo idealista? Una cellula dormiente? O forse l’ultima possibilità che aveva la CIA di difendersi da un attacco cibernetico? In pochi secondi quell’uomo diverrà irrintracciabile, in un universo di irrintracciabili.
Ha così inizio il peggior incubo per il direttore della CIA, costretto a un’impossibile caccia all’uomo e nello stesso tempo scaraventato nell’inferno del mondo dentro la rete, un mondo fatto soltanto di uno e di zeri e di codici capaci di infettare ogni barriera dell’intelligence di Stato, che fa sembrare WikiLeaks un gioco da ragazzi. L’attacco all’economia è un rischio reale, l’intrigo internazionale si sviluppa in modo incontrollato e soltanto il direttore appena nominato, fragile per la sua inesperienza, li può combattere. Rischiando tutto con una mossa. La sua prima incredibile mossa.
La consumata maestria di David Ignatius, la perfetta architettura della storia spionistica, l’accuratezza delle informazioni sul complesso mondo dell’intelligence fanno di questo romanzo la spy story per eccellenza.
**
### Sinossi
Il giovane porta dei jeans a vita bassa e una felpa grigia, le mani affondate nelle tasche. È di fronte al cancello dell’ambasciata USA, ad Amburgo. Una brezza gelida gli sferza il viso. Rabbrividisce, impaziente, gli occhi cerchiati dalla stanchezza. “Ho un messaggio per Graham Weber, il nuovo direttore della CIA, per lui e per nessun altro. Se non mi fate entrare sono un uomo morto.” Il direttore della CIA sta a Washington, gli viene detto, ovvio, e non parlerà mai con un povero punk. Eppure nello sguardo allucinato di quel ragazzo c’è qualcosa che lo rende credibile. Dice di essere un hacker, di essere a conoscenza dei codici blindati dell’Agenzia, di avere la lista di tutti i loro agenti in Germania e in Svizzera. Potrebbe essere la grande occasione, per l’annoiata funzionaria dell’ambasciata, di apprendere rivelazioni strabilianti su un mondo cyber di cui i burocrati non immaginano nemmeno l’esistenza e invece la donna esita, tentenna, lo lascia uscire dal palazzo protetto. Errore.
Come un’ombra disperata lui si allontana. Un deviante? Un pazzo idealista? Una cellula dormiente? O forse l’ultima possibilità che aveva la CIA di difendersi da un attacco cibernetico? In pochi secondi quell’uomo diverrà irrintracciabile, in un universo di irrintracciabili.
Ha così inizio il peggior incubo per il direttore della CIA, costretto a un’impossibile caccia all’uomo e nello stesso tempo scaraventato nell’inferno del mondo dentro la rete, un mondo fatto soltanto di uno e di zeri e di codici capaci di infettare ogni barriera dell’intelligence di Stato, che fa sembrare WikiLeaks un gioco da ragazzi. L’attacco all’economia è un rischio reale, l’intrigo internazionale si sviluppa in modo incontrollato e soltanto il direttore appena nominato, fragile per la sua inesperienza, li può combattere. Rischiando tutto con una mossa. La sua prima incredibile mossa.
La consumata maestria di David Ignatius, la perfetta architettura della storia spionistica, l’accuratezza delle informazioni sul complesso mondo dell’intelligence fanno di questo romanzo la spy story per eccellenza.

Dire, fare, morire (Un’indagine del detective Jackson)

Kera Kollmorgan, infermiera e consulente per i giovani di Planned Parenthood, un consultorio di Eugene (Oregon), è già stata presa di mira da alcuni fanatici antiabortisti. Queste esperienze hanno solo rafforzato la sua determinazione. Un giorno, però, una bomba devasta la clinica e, poco dopo, il cadavere di una ragazzina curata da Kera viene ritrovato nudo in un cassonetto. La donna teme che la feroce guerra antiabortista nella piccola comunità abbia raggiunto un livello inaccettabile.
L’omicidio a sfondo sessuale di Jessie Davenport coinvolge da vicino il detective Wade Jackson. Padre single di una teenager, Jackson comprende meglio di chiunque altro i pericoli in agguato per le adolescenti. Non si aspetterebbe mai che le indagini lo porteranno a un gruppo di studi biblici per ragazzi, al lato oscuro della vita dei liceali e persino nei corridoi del potere. Si trova così costretto ad affrontare due sospettati radicalmente diversi, che non hanno niente in comune, tranne la passione per il sesso e la violenza.
Mentre Jackson intensifica la caccia all’uomo, Kera diventa una donna braccata, perseguitata da un devoto fanatico. Quando i destini dell’investigatore e dell’infermiera si incrociano, vendette moralizzatrici, segreti legati al sesso e ossessioni fatali minacciano di spazzarli via.
**
### Sinossi
Kera Kollmorgan, infermiera e consulente per i giovani di Planned Parenthood, un consultorio di Eugene (Oregon), è già stata presa di mira da alcuni fanatici antiabortisti. Queste esperienze hanno solo rafforzato la sua determinazione. Un giorno, però, una bomba devasta la clinica e, poco dopo, il cadavere di una ragazzina curata da Kera viene ritrovato nudo in un cassonetto. La donna teme che la feroce guerra antiabortista nella piccola comunità abbia raggiunto un livello inaccettabile.
L’omicidio a sfondo sessuale di Jessie Davenport coinvolge da vicino il detective Wade Jackson. Padre single di una teenager, Jackson comprende meglio di chiunque altro i pericoli in agguato per le adolescenti. Non si aspetterebbe mai che le indagini lo porteranno a un gruppo di studi biblici per ragazzi, al lato oscuro della vita dei liceali e persino nei corridoi del potere. Si trova così costretto ad affrontare due sospettati radicalmente diversi, che non hanno niente in comune, tranne la passione per il sesso e la violenza.
Mentre Jackson intensifica la caccia all’uomo, Kera diventa una donna braccata, perseguitata da un devoto fanatico. Quando i destini dell’investigatore e dell’infermiera si incrociano, vendette moralizzatrici, segreti legati al sesso e ossessioni fatali minacciano di spazzarli via.
### L’autore
L.J. Sellers è nata a Eugene, Oregon, dove sono ambientati i suoi romanzi. Giornalista di successo e scrittrice di bestseller, è appassionata di ciclismo, di social network e di avventura. Amante del genere *police procedural* , annovera tra i suoi autori preferiti John Sandford, Michael Connelly, Ridley Pearson e Lawrence Sanders. Oltre alla serie sul detective Jackson, che comprende già otto romanzi, ha scritto anche tre thriller con altri personaggi. Quando non è impegnata a ideare trame di delitti, ama recitare e occasionalmente lanciarsi con il paracadute. 

Dio odia le donne (La piccola cultura)

Quando si tratta di discriminare la donna, le principali religioni monoteiste sono tutte d’accordo. Ogni donna sarà etichettata come figlia di Maria o figlia di Eva: la donna è l’origine del peccato, la tentatrice che seduce e porta alla perdizione. E allora la religione, alibi del patriarcato, serve per opprimere e sconfiggere, secolo dopo secolo, millennio dopo millennio; e allora serve un dio maschio, un figlio di dio maschio, un profeta maschio, sacerdoti maschi. Norme, tradizioni e costumi hanno l’unico scopo di perpetuare il controllo sociale sulla donna, spesso grazie alla sua pia connivenza, ancora più spesso attraverso l’assuefazione alla violenza.
Giuliana Sgrena svela e denuncia tutte le forme di questo odio nei confronti delle donne. Da fenomeni estremi come l’infibulazione «faraonica» e lo stupro di guerra, che se ripetuto per dieci volte fa sì che la donna sia finalmente convertita, a tragedie dolorosamente quotidiane come il femminicidio, versione contemporanea ma non meno cruenta del delitto d’onore, con cui il maschio rivendica il possesso della moglie, figlia, sorella, il diritto di deciderne la vita o la morte. Ma esistono anche prevaricazioni più sottili e subdole, come l’ideale di purezza e verginità, che condiziona le donne nelle scelte di vita, nel ruolo sociale, perfino nell’abbigliamento.
Giuliana Sgrena manda in frantumi le consuetudini e risale alla radice stessa della sottomissione femminile, mostrando quanto ancora oggi la legge della religione riproduca la subalternità della donna al «primo sesso». Dio odia le donne è un libro che ferisce. Dopo averlo letto, nessuno potrà più avere dubbi: il Dio degli uomini ha sempre odiato le donne, e il suo odio non accenna a diminuire.
**
### Sinossi
Quando si tratta di discriminare la donna, le principali religioni monoteiste sono tutte d’accordo. Ogni donna sarà etichettata come figlia di Maria o figlia di Eva: la donna è l’origine del peccato, la tentatrice che seduce e porta alla perdizione. E allora la religione, alibi del patriarcato, serve per opprimere e sconfiggere, secolo dopo secolo, millennio dopo millennio; e allora serve un dio maschio, un figlio di dio maschio, un profeta maschio, sacerdoti maschi. Norme, tradizioni e costumi hanno l’unico scopo di perpetuare il controllo sociale sulla donna, spesso grazie alla sua pia connivenza, ancora più spesso attraverso l’assuefazione alla violenza.
Giuliana Sgrena svela e denuncia tutte le forme di questo odio nei confronti delle donne. Da fenomeni estremi come l’infibulazione «faraonica» e lo stupro di guerra, che se ripetuto per dieci volte fa sì che la donna sia finalmente convertita, a tragedie dolorosamente quotidiane come il femminicidio, versione contemporanea ma non meno cruenta del delitto d’onore, con cui il maschio rivendica il possesso della moglie, figlia, sorella, il diritto di deciderne la vita o la morte. Ma esistono anche prevaricazioni più sottili e subdole, come l’ideale di purezza e verginità, che condiziona le donne nelle scelte di vita, nel ruolo sociale, perfino nell’abbigliamento.
Giuliana Sgrena manda in frantumi le consuetudini e risale alla radice stessa della sottomissione femminile, mostrando quanto ancora oggi la legge della religione riproduca la subalternità della donna al «primo sesso». Dio odia le donne è un libro che ferisce. Dopo averlo letto, nessuno potrà più avere dubbi: il Dio degli uomini ha sempre odiato le donne, e il suo odio non accenna a diminuire.

Dio li fa e poi li accoppa

Biografia di Dio: di lui si sa poco. Quello che è certo è che fuma sigari Coiba che Fidel Castro gli regala ogni Natale. Da alcune rare foto risulta essere un bell’uomo, tipo Leonardo Di Caprio ma con l’espressione più intelligente. D’altra parte, come lui stesso ha dichiarato, “Mi sono fatto da solo. Perché avrei dovuto farmi male?” Dal punto di vista caratteriale è un instabile ed irascibile, ma va capito: Marzullo ha una trasmissione tutta sua da vari anni, Emilio Fede è direttore di un telegiornale, e lui non è mai apparso neanche in una trasmissione di MAria De Filipppi. Da tempo si è ritirato a vita privata per assoluta incompatibilità di carattere con i suoi rappresentanti.

Un dio in giardino. Il primo libro dei racconti

La fama di Theodore Sturgeon va ormai al di là del campo della fantascienza. Fin dagli anni Quaranta i suoi racconti e i suoi romanzi hanno raggiunto un vasto pubblico. Divertente, comprensivo e dotato di una profonda percezione delle fobie degli uomini. Sturgeon ebbe una grande influenza sui lettori e sugli scrittori della sua generazione. Il suo umorismo sornione e brillante, spesso incentrato su qualche strano incidente o errore di giudizio, porta a bizzarri sviluppi che spesso risultano rivelatori sia per il lettore sia per i protagonisti. Un dio in giardino raccoglie i racconti, molti dei quali inediti e altri introvabili, scritti da Sturgeon negli anni 1937-1940. Da essi emergono situazioni e personaggi imprevedibili sia nella bellezza sia nell’orrore, come la creatura da incubo che esce dai boschi nel classico racconto It, una delle piu famose storie del volume. Altri punti di forza dello Sturgeon di quegli anni sono certi antichi tesori dati per dispersi come Helix il gatto o la strana avventura dell’uomo che non sapeva di essere un delfino (Delfino per caso), le fantasie alla E. A. Poe come Niobe o alla Lovecraft come Un dio in giardino, e soprattutto l’horror psicologico di Le mani di Bianca, il capolavoro proibito che dovette vincere un importante premio letterario perché qualcuno corresse il rischio di pubblicarlo.

Dio di illusioni

Un piccolo raffinato college nel Vermont. Cinque ragazzi ricchi e viziati e il loro eccentrico e affascinante professore di greco antico, che insegna al di fuori delle regole accademiche imposte dall’università e solamente a una cerchia ristretta di studenti. Un’élite di giovani che vivono di eccessi e illusioni, lontani dalla realtà che li circonda e immersi nella celebrazione di un passato mitico e idealizzato, tra studi classici e riti dionisiaci, alcol, droghe e sottili giochi erotici. Fino a che, in una notte maledetta, esplode la violenza. E il loro mondo inizia a crollare inesorabilmente, pezzo dopo pezzo.
Una storia folgorante di amicizia e complicità, amore e ossessione, colpa e follia, un romanzo di formazione che è stato uno dei più grandi casi editoriali degli anni Novanta.
**
### Sinossi
Un piccolo raffinato college nel Vermont. Cinque ragazzi ricchi e viziati e il loro eccentrico e affascinante professore di greco antico, che insegna al di fuori delle regole accademiche imposte dall’università e solamente a una cerchia ristretta di studenti. Un’élite di giovani che vivono di eccessi e illusioni, lontani dalla realtà che li circonda e immersi nella celebrazione di un passato mitico e idealizzato, tra studi classici e riti dionisiaci, alcol, droghe e sottili giochi erotici. Fino a che, in una notte maledetta, esplode la violenza. E il loro mondo inizia a crollare inesorabilmente, pezzo dopo pezzo.
Una storia folgorante di amicizia e complicità, amore e ossessione, colpa e follia, un romanzo di formazione che è stato uno dei più grandi casi editoriali degli anni Novanta.

Il Dio delle Anime Urlanti

Una coppia in crisi.
Un week-end in montagna, per provare a sistemare le cose.
La meta: una baita isolata, nei boschi della Valtellina.
Il problema, semmai, è riuscire ad arrivarci fino alla baita.
Perché, si sa, la strada può essere disseminata di imprevisti.
E quella che doveva essere una tranquilla gita in montagna può facilmente trasformarsi nel più spaventoso degli incubi…
Benvenuti in Valt(hell)ina, signore e signori!
Dove basta percorrere qualche tornante di troppo per ritrovarsi scaraventati in un regno di tenebra e follia.
Venghino signori, venghino!
**
### Sinossi
Una coppia in crisi.
Un week-end in montagna, per provare a sistemare le cose.
La meta: una baita isolata, nei boschi della Valtellina.
Il problema, semmai, è riuscire ad arrivarci fino alla baita.
Perché, si sa, la strada può essere disseminata di imprevisti.
E quella che doveva essere una tranquilla gita in montagna può facilmente trasformarsi nel più spaventoso degli incubi…
Benvenuti in Valt(hell)ina, signore e signori!
Dove basta percorrere qualche tornante di troppo per ritrovarsi scaraventati in un regno di tenebra e follia.
Venghino signori, venghino! 

Il dio del fiume

Dopo secoli di pace laboriosa, trascorsi al ritmo del Nilo, l’Egitto sta per essere attraversato da un altro fiume, di sangue e di morte. Un fiume le cui sorgenti sono sia nel falso Faraone, il Pretendente Rosso, che minaccia l’unità del regno e la maestà del vero sovrano Mamose, sia in un’orda di popoli selvaggi che, con l’ausilio di misteriose creature veloci come il vento, saccheggia il Paese e si sta pericolosamente avvicinando a Tebe. Cinto d’assedio da nemici spietati e minato all’interno da oscuri intrighi, l’Egitto affiderà il suo destino a coloro che accoglieranno il richiamo “del dio del fiume”, del grande Nilo.

Il dio del deserto

IL RE DELL’AVVENTURA TORNA NELL’ANTICO EGITTO, CON IL ROMANZO PIÙ AVVINCENTE, TRASCINANTE E APPASSIONANTE DI SEMPRE.Non c’è pace per Taita, l’uomo che nell’ombra regge le sorti dell’Egitto, fedele consigliere del Faraone, medico, poeta, sacerdote e inventore. Tanto più ora che ha l’arduo compito di occuparsi, come tutore e mentore, delle due vivaci figlie della regina Lostris, Tehuti e Bakatha, intelligenti, belle e passionali almeno quanto la madre, di cui Taita è stato amante spirituale e di cui ha raccolto le ultime parole in punto di morte. Un onere, per quanto gradevole, al quale si aggiungono gli affari di stato e la minaccia degli hyksos, i nemici di sempre, che hanno preso possesso del delta del Nilo costringendo il Faraone a ritirarsi nel Sud del paese. Abile stratega, tanto sulla tavola del bao quanto nell’intessere intrighi politici, Taita sa che per tentare di scacciare definitivamente gli invasori deve chiedere l’appoggio del re di Creta, il potente Minosse. Muovendo le sue pedine con raffinata maestria, spiana la strada verso l’alleanza con lui. Ma ogni coalizione vuole un pegno in cambio. E il pegno è un sacrificio estremo per Taita. Dopo mille peripezie attraverso il deserto, Taita s’imbarca a malincuore in un viaggio che potrebbe cambiare per sempre il futuro della sua amata patria, portando in dono a Minosse due vergini, Tehuti e Bakatha. Le due giovani donne, però, più inclini alle regole del cuore che alla ragion di stato, si sono ormai innamorate del luogotenente di Taita e di un altro ufficiale, e il sacerdote teme che le trattative con il re di Creta possano saltare. Ma le minacce che incombono sul loro destino sono ancora più imponenti…ENTRA A FAR PARTE DEL CLUB DEI LETTORI DI WILBUR SMITH SU: WWW.WILBURSMITH.ITCURIOSITÀ, ANTEPRIME, GADGET E CONTENUTI GRATUITI IN ESCLUSIVA

La dimora del collezionista: un incubo per Gordon Spada

Una ragazza scomparsa. Un misterioso individuo che vive in una casa nel bosco dove accatasta capolavori di ogni sorta. In questo caso inquietante per l’eccentrico mercante d’arte fiorentino Gordon Spada, l’uomo si troverà inaspettatamente catapultato nel suo peggior incubo: un collezionista incontentabile.
IL PROTAGONISTA
Gordon Spada non è un semplice mercante d’arte della piccola Firenze, ma qualcosa di più. Spada è un uomo strano, per certi versi inquietante. E’ un solitario, un esteta pieno di ossessioni, che alla compagnia degli esseri umani preferisce di gran lunga quella dei dipinti e delle opere antiche. Ma è anche un avventuriero. Da anni, infatti, va alla ricerca di preziose e perdute opere d’arte per soddisfare le brame dei facoltosi collezionisti che a lui si rivolgono. Non si arrende mai, sempre pronto a mettere a repentaglio ogni cosa pur di fare luce sui misteri che pretendono di restare nascosti ai suoi occhi e – soprattutto – pur di ottenere la ricompensa finale.
Dall’Autore de:
“L’abate e la Maddalena”, 1° Bestseller Thriller/Azione e Avventura
“Quando sorge la Luna”, 1° Bestseller Azione e Avventura
“La dimora del collezionista”, 1° Bestseller Thriller
“I Predoni di Palmyra”, 1° Bestseller Azione e Avventura
“Mistero all’Expo”, 2° Bestseller Azione e Avventura
“Il Ritorno del Botticelli”, 3° Bestseller Thriller
“Ritratti Viventi”, 1° Bestseller Horror
MAX FIORELLI è laureato in legge, vive e lavora a Roma. Si dedica alla scrittura fin da bambino, e già negli anni del liceo ottenne il primo riconoscimento classificandosi terzo al concorso nazionale letterario Book’sBar. Attualmente, oltre alla scrittura di racconti di vario genere, si dedica alla scrittura di romanzi thriller e gialli. Per altre informazioni è possibile visitare il sito www.maxfiorelli.com
Questo ebook è realizzato con i migliori software disponibili sul mercato e le migliori procedure multimediali, tutto per offrire la migliore esperienza di lettura possibile.
www.virginiacreativestudios.co.uk
**
### Sinossi
Una ragazza scomparsa. Un misterioso individuo che vive in una casa nel bosco dove accatasta capolavori di ogni sorta. In questo caso inquietante per l’eccentrico mercante d’arte fiorentino Gordon Spada, l’uomo si troverà inaspettatamente catapultato nel suo peggior incubo: un collezionista incontentabile.
IL PROTAGONISTA
Gordon Spada non è un semplice mercante d’arte della piccola Firenze, ma qualcosa di più. Spada è un uomo strano, per certi versi inquietante. E’ un solitario, un esteta pieno di ossessioni, che alla compagnia degli esseri umani preferisce di gran lunga quella dei dipinti e delle opere antiche. Ma è anche un avventuriero. Da anni, infatti, va alla ricerca di preziose e perdute opere d’arte per soddisfare le brame dei facoltosi collezionisti che a lui si rivolgono. Non si arrende mai, sempre pronto a mettere a repentaglio ogni cosa pur di fare luce sui misteri che pretendono di restare nascosti ai suoi occhi e – soprattutto – pur di ottenere la ricompensa finale.
Dall’Autore de:
“L’abate e la Maddalena”, 1° Bestseller Thriller/Azione e Avventura
“Quando sorge la Luna”, 1° Bestseller Azione e Avventura
“La dimora del collezionista”, 1° Bestseller Thriller
“I Predoni di Palmyra”, 1° Bestseller Azione e Avventura
“Mistero all’Expo”, 2° Bestseller Azione e Avventura
“Il Ritorno del Botticelli”, 3° Bestseller Thriller
“Ritratti Viventi”, 1° Bestseller Horror
MAX FIORELLI è laureato in legge, vive e lavora a Roma. Si dedica alla scrittura fin da bambino, e già negli anni del liceo ottenne il primo riconoscimento classificandosi terzo al concorso nazionale letterario Book’sBar. Attualmente, oltre alla scrittura di racconti di vario genere, si dedica alla scrittura di romanzi thriller e gialli. Per altre informazioni è possibile visitare il sito www.maxfiorelli.com
Questo ebook è realizzato con i migliori software disponibili sul mercato e le migliori procedure multimediali, tutto per offrire la migliore esperienza di lettura possibile.
www.virginiacreativestudios.co.uk

Dimmi tre segreti

E se la persona che ti conosce meglio al mondo fosse l’unica che non hai mai incontrato?
Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…
«Il miglior romanzo young adult dell’anno.» Teenvogue
**
### Sinossi
E se la persona che ti conosce meglio al mondo fosse l’unica che non hai mai incontrato?
Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…
«Il miglior romanzo young adult dell’anno.» Teenvogue