40177–40192 di 62912 risultati

Money

Cassandra Ridley, ex tenente dell’aviazione USA e veterana della guerra del Golfo, traffica droga con il Messico e riceve in cambio 200.000 dollari che non fa in tempo a spendere: viene infatti trovata cadavere allo zoo, uccisa da un punteruolo da ghiaccio. Entra così in azione Steve Carella e l’Ottantasettesimo Distretto. Il compenso della Ridley è fatto in realtà di banconote false, fabbricate in Iran per finanziare il terrorismo internazionale arabo. Un secondo cadavere, quello del mandante della Ridley, e altre piste fanno confluire le indagini verso una piccola casa editrice che risulta essere copertura per il traffico di droga, mentre tre terroristi arabi stanno organizzando un attentato in un teatro.
**

La moneta del potere ha sempre tre facce. Cadaveri offshore per il commissario Lupo Belacqua

Un omicidio clamoroso: una consigliera di maggioranza assassinata alla vigilia di un importante voto per il nuovo piano del commercio. Sulla scena del crimine il commissario Lupo Belacqua fa la conoscenza della collega Giordana Monaldi, la nuova arrivata, nota per il suo fiuto e per la sua avvenenza. L’intuito del commissario non crede a ciò che sembra evidente, sente che tutta la scena è stata modificata. In effetti a uccidere è stato Red Magara, un ex poliziotto che da anni lavora per i maggiori studi legali di Firenze. Il delitto, e gli altri che si susseguiranno, portano Belacqua e Monaldi sulle tracce dell’avvocato Tacca Margioni, uno dei più potenti della città, e soprattutto del misterioso “Ragno”, l’uomo che reggerebbe i fili del grosso affare e, forse, dell’intera città.
**

Mondo, Romanzo

Claudio Magris e Mario Vargas Llosa si confrontano da due punti di vista speculari sul romanzo come voce del moderno e sul ruolo che ha svolto e che continua a svolgere per l’uomo contemporaneo. Entrambi esprimono con passione e sapienza l’amore per una forma letteraria che, mentre inventa nuovi mondi, indica spazi inattesi di libertà.

Il mondo sommerso

Lo scienziato Robert Kerans fa parte di una squadra di ricercatori diretta dal colonnello Riggs che ha l’incarico di perlustrare quel che resta di intere città sommerse dalle acque in seguito a una catastrofe naturale di dimensioni straordinarie. Una sessantina di anni prima delle tempeste solari hanno causato un surriscaldamento globale che a sua volta ha prodotto lo scioglimento dei ghiacci polari e quindi un innalzamento delle acque a livello planetario. Ora, con temperature roventi, tropicali anche ai poli, e in mezzo a lagune malsane, ci si trova di fronte a metropoli irriconoscibili, precipitate come sono in un’atmosfera primordiale, e ai sopravvissuti di una civiltà scomparsa, psicopatici, malnutriti, contaminati dalle radiazioni. Kerans sa che le sue rilevazioni sulle nuove forme di vita sono a questo punto del tutto prive di senso. A cosa serviranno mai infatti quando il pianeta diverrà torrido e non ci sarà più il genere umano? Per chi sa di essere destinato all’estinzione non resta che immergersi nel caos di un mondo primitivo e selvaggio, sprofondando in un abisso primigenio. “L’albero genealogico dell’umanità si stava sistematicamente potando da solo, risalendo apparentemente alle radici e sarebbe giunto un momento in cui un secondo Adamo e una seconda Eva si sarebbero ritrovati soli in un nuovo Eden.”
(source: Bol.com)

Mondo senza tempo

Larry Niven è il moderno leader della fantascienza scientifica, e in questo romanzo ci presenta la sua personale visione di alcuni dei temi classici della fantascienza: il mondo alla fine del tempo, l’immortalità, la Terra deserta e abitata da macchine viventi.
Il protagonista Corbell, che si è fatto conservare sotto azoto nel 1970, si desta nel XXII secolo e scopre che i suoi ricordi (la sua *mente*) sono stati trasferiti nel cervello di un condannato a morte, la cui precedente personalità è stata cancellata. Lo “Stato” dittatoriale che domina la Terra lo invia come pilota di un’astronave interstellare, e nel corso del viaggio egli incappa in un fenomeno astronomico che lo trasferisce nel lontano futuro.
Quando Corbell ritorna alla Terra, tre milioni di anni sono passati: la Terra è irriconoscibile e quasi del tutto disabitata. Sopravvivono soltanto alcuni animali mutanti e gli ultimi superstiti del tentativo, compiuto migliaia e migliaia di anni prima, di dare l’immortalità all’uomo.

Un mondo senza guerre. L’idea di pace dalle promesse del passato alle tragedie del presente

Nel 1989, la realizzazione di un mondo senza guerre sembrava a portata di mano; oggi, oltre al terrorismo e ai conflitti locali, torna a incombere il pericolo di una terza guerra mondiale. Come spiegare tale parabola? Losurdo traccia una storia inedita e coinvolgente dell’idea di pace dalla rivoluzione francese ai giorni nostri. Da questo racconto, di cui sono protagonisti i grandi intellettuali (Kant, Fichte, Hegel, Constant, Comte, Spencer, Marx, Popper ecc.) e importanti uomini di Stato (Washington, Robespierre, Napoleone, Wilson, Lenin, Bush Sr. ecc.), emergono i problemi drammatici del nostro tempo: è possibile edificare un mondo senza guerre? Occorre affidarsi alla non violenza? Qual è il ruolo delle donne? La democrazia è una reale garanzia di pace o può essa stessa trasformarsi in ideologia della guerra? Riflettere sulle promesse, le delusioni, i colpi di scena della storia dell’idea di pace perpetua è essenziale non solo per comprendere il passato ma anche per ridare slancio alla lotta contro i crescenti pericoli di guerra.
**

Il mondo nei tuoi occhi

Due anni. Questo è il tempo che è passato da quella mattina in cui il mondo di Ginevra è andato in pezzi. Due anni di silenzio da parte di colui che continua ad essere, nonostante tutto, il centro del suo mondo. Lui l’ha dimenticata, l’ha cancellata dalla sua vita… ma basta una telefonata per metterla davanti ad una realtà tanto inaspettata quanto devastante. L’Isola delle Isole come sfondo, un matrimonio tanto atteso, pezzi di vita ricongiunti e un incontro tanto sognato, ma tanto temuto.
Niente ha cancellato il sentimento, seppellito sotto strati di rabbia e dolore. L’amore è ancora li, più potente e forte che mai, e basta guardarsi negli occhi per capirlo. Basterà questo per abbattere i muri che Ginevra ha innalzato per difendersi dal suo ricordo? Basterà annegare in quegli occhi verde-mare per cancellare tutto il dolore che ha dentro?
Alexander non lo sa, sa solo che rivuole lei, ed è disposto a tutto pur di riaverla al suo fianco. Ha aspettato due lunghi anni il momento in cui l’avrebbe avuta davanti, il momento in cui si sarebbe perso dentro quegli smeraldi tanto sognati. Non sarà facile rivivere quei due anni di tormento e di angosce, ma se rivuole la sua “bambolina” deve affrontare i demoni del passato e venire a patti con tutto il dolore che hanno provato.
Alexander e Ginevra, due anime distrutte, un amore grande che non si è mai spento. Il destino ha giocato con le loro vite, spetta a loro, ora, giocare la partita decisiva.

Il mondo deve sapere

Nel 2006 Michela Murgia viene assunta nel call center della multinazionale americana Kirby, produttrice del ‘mostro’, l’oggetto di culto e devozione di una squadra di centinaia di telefoniste e venditori: un aspirapolvere da tremila euro. Mentre per trenta interminabili giorni si specializza nelle tecniche della persuasione occulta, l’autrice apre un blog, dove riporta in presa diretta l’inferno del telemarketing con le sue tecniche di condizionamento, le riunioni motivazionali, le premiazioni e i raggiri psicologici, i salari e i castighi aziendali. Divertente come una sitcom e vero come una profezia, Il mondo deve sapere riesce nel miracolo di indignare e far ridere. Perché a dieci anni di distanza dalla sua prima pubblicazione tutti devono sapere che, nel tritacarne del mondo del lavoro, poco o niente è cambiato.

Con una nuova prefazione dell’autrice.

(source: Bol.com)

Il mondo come volontà e rappresentazione. Ediz. integrale

La comprensione metafisica del mondo è possibile, secondo Schopenhauer, non attraverso l’esperienza sensibile, giacché il fenomeno è pura apparenza o “rappresentazione”, ma attraverso la “volontà”, che consente di conoscere il noumeno. Una sorta di dualismo tra la dimensione di apparenza delle cose e la sostanza delle stesse: al fondo delle teorie di Schopenhauer risiede una vena di pessimismo, poiché l’uomo incessantemente tende alla conoscenza infinita, e subisce incessantemente la frustrazione di questo desiderio. La vita è solo una faticosa battaglia per l’esistenza, costellata di dolore e noia. L’arte e in particolare la musica – è il solo antidoto che consenta all’uomo di contemplare l’universale, seppure in maniera effimera. Introduzione di Marcella D’Abbiero.
**

Un mondo battuto dal vento

Jack Kerouac è famoso in tutto il mondo grazie all’immagine di sé che ha elaborato nei suoi romanzi autobiografici. Eppure solo nei suoi diari privati, nei quali dava voce alle ispirazioni fondamentali della sua vita e del suo pensiero, si rivela la sua anima più intima e profonda, la sua originalissima filosofia esistenziale. Ovunque Jack vagasse nella sua esistenza nomade, di solito portava con sé un taccuino a spirale o un blocchetto da controllore del treno, nel caso gli venisse voglia di annotare un pensiero improvviso o di comporre un haiku. In Un mondo battuto dal vento è riunita e organizzata una selezione di tali diari relativi a un periodo rivelatosi cruciale per lo scrittore: dal 1947 al 1954, gli anni immortalati nel suo capolavoro Sulla strada. Da queste pagine emerge il ritratto di un giovane funambolo della parola, che si accinge a diventare il principale creatore di miti letterari dell’America del dopoguerra attraverso i racconti romantici delle sue avventure terrene; un artista alla ricerca della sua voce autentica che considerava la scrittura come il suo compito sulla terra.
(source: Bol.com)

Il mondo atlantico e la globalizzazione. Europa e Stati Uniti: storia, economia e politica

Esiste una stretta interdipendenza tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti: il tema è al centro dei dibattiti del Parlamento europeo. Questo libro discute la divaricazione tra economia pianificata e economia capitalistica e il modo in cui i paesi occidentali vissero la Guerra fredda. Lo scontro bipolare era accompagnato da una dialettica interna al sistema atlantico. La fine dell’Urss mutò i rapporti globali, senza intaccare l’interdipendenza del modo di produzione capitalistico. Nacquero invece nuovi problemi, come la dominazione degli Stati Uniti e la crescita di nuove potenze, quali la Cina e l’India. Si trattava di sfide per il sistema atlantico, che continua a prevalere, ma che in prospettiva può essere sopraffatto dalla concorrenza asiatica. Di qui le ragioni di una nuova intesa atlantica che dia vita a un soggetto economico-politico che ricopra un ruolo centrale nell’economia globale. Tre capitoli del saggio documentano l’importanza del tema in termini statistici, in termini politici e con una ricostruzione delle fasi del negoziato.
**

Mondi invisibili

Tutti siamo più o meno a conoscenza che il nostro essere è formato da due entità: una guidata dai ragionamenti, dall’educazione, dalla religione, dalle abitudini che ci fanno agire in un dato modo. Ci sono poi in noi delle forze ancora sconosciute, gli effetti delle quali possono dare dei risultati sconcertanti. Uomini dotati di queste forze e che si sono dedicati al potenziamento di esse, formano una Società , la Società delle Ricerche Psichiche, in apparenza a scopo scientifico, in realtà per dominare il mondo in tutti i campi, con qualunque mezzo, fino all’omicidio. Un uomo dall’animo semplice, Danny Caiden, portentosamente dotato di forze psichiche, si trova a lottare contro questa accolta di persone senza scrupoli che, dopo aver cercato inutilmente di farne un neofita, ne decreta la morte. L’amicizia di due uomini, uno psichico e uno scienziato, fornirà a Danny i mezzi per debellare la Società per le Ricerche Psichiche colpendola nel suo uomo più forte. L’aiuta a far ciò Sean Hannessy che va verso la morte sapendo di morire e la sua fine illumina di una luce calda e umana la strana vicenda dominata dai freddi calcoli della scienza. Riuscirà Danny a superare le irrealtà reali della sequenza sigma? Accetterà Marla di condividere il nuovo mondo che Danny le ha fatto intravedere? Certamente il lettore resterà affascinato da questo mondo che Urania gli presenta. Ognuno di noi può avere in sé illimitate possibilità psichiche senza rendersene conto. Ancora una volta la fantascienza ha precorso la scienza?
Copertina di Curt Caesar

Monaco

Settembre 1938. Hugh Legat è uno degli astri nascenti del Servizio diplomatico britannico e lavora al numero 10 di Downing Street come segretario particolare del primo ministro, Neville Chamberlain. L’aristocratico Paul von Hartmann fa parte dello staff del ministero degli Esteri tedesco ed è in segreto un membro della cospirazione anti-Hitler.

I due uomini, che si erano conosciuti e frequentati a Oxford, non si sono più visti né sentiti per sei anni, fino al giorno in cui le loro strade si incrociano nuovamente in circostanze drammatiche in occasione della Conferenza di Monaco, un momento cruciale che definirà il futuro dell’Europa.

Entrambi si ritroveranno di fronte a un grave dilemma: quando sei messo alle strette e il rischio è troppo alto, chi decidi di tradire? I tuoi amici, la tua famiglia, il tuo paese o la tua coscienza?

Nella tradizione di Fatherland, che ha reso famoso Robert Harris in tutto il mondo, Monaco è un romanzo di spionaggio basato sui fatti reali che hanno cambiato il corso della storia, che parla di tradimento, coscienza e lealtà ed è ricco di dettagli e figure chiave dell’epoca – Hitler, Chamberlain, Mussolini, Daladier -, raccontati in maniera vivida e cinematografica.

(source: Bol.com)

Il Monaciello di Napoli

Poco più che venticinquenne, Anna Maria Ortese pubblicò questi due racconti in riviste di scarsa circolazione, dove sono rimasti sino a oggi sepolti. In quelle pagine si è serbata intatta la prima impronta acustica di una voce che avrebbe poi continuato a risuonare, incessante seppure fra intervalli di silenzi, sino alle pagine magistrali del Cardillo. È una voce accorata e dolente, in cui si avverte l’eco di nostalgie mai sopite, di dolcezze negate: ancora una volta, accompagnati dalla mano abile e insieme compassionevole dell’autrice, dalla sua scrittura lirica e visionaria, avremo la ventura di incontrare figure insondabili e arcane ma capaci di manifestare, a chi sappia intenderli, il loro lamento e la loro ribellione. Sono «povere creature inimmaginabili»: come l’ombroso spiritello del primo racconto, il Monaciello appunto, che vive «in un piccolo armadio dalla serratura guasta, dalle porte malferme, fra cataste di panni scuri e penne verdi di pappagallo», e l’enigmatico Fantasma, che altri non è che la Morte, del secondo: «abbagliante era lo sparato della sua camicia di seta, l’argento dei bottoni da polso, il tovagliolo, perfettamente inutile, posato Dio sa perché sul suo braccio sinistro; ma più d’ogni altra cosa era abbagliante il suo sorriso in fondo agli occhi di tenebra». E ancora una volta ritroveremo quel mondo, fra memoria e sogno, che è soltanto della Ortese, un mondo in cui «tutto ciò che si vede o accade è incantato o spaventoso», un mondo fatto di stanze e corridoi e terrazze e anditi di misteriosa bellezza, dove barbaglia, a tratti, il riflesso del mare di Napoli. *Il Monaciello di Napoli* e *Il Fantasma* sono apparsi rispettivamente su «Ateneo Veneto» nel 1940 e su «Nove Maggio» fra il 1941 e il 1942.

I monaci

Monaci e monasteri hanno cessato da tempo di far parte della comune esperienza degli abitanti d’Europa. Non hanno cessato di esistere ma non figurano più tra gli incontri ordinari e ricorrenti del suo paesaggio storico. Solo ne restano qua e là le imponenti vestigia: mascherate nelle città, dove le vecchie chiese abbaziali sono state occupate e deformate da altri officianti e gli immensi conventi sono stati destinati a nuovi usi dalle soppressioni rivoluzionarie; abbandonate e spesso cadenti nelle antiche solitudini delle campagne, pallida e non sempre decifrabile testimonianza di una presenza e di una grandezza di cui per lo più sono andate perdute ragioni e memoria.Acquista l’ebook e continua a leggere!
**
### Sinossi
Monaci e monasteri hanno cessato da tempo di far parte della comune esperienza degli abitanti d’Europa. Non hanno cessato di esistere ma non figurano più tra gli incontri ordinari e ricorrenti del suo paesaggio storico. Solo ne restano qua e là le imponenti vestigia: mascherate nelle città, dove le vecchie chiese abbaziali sono state occupate e deformate da altri officianti e gli immensi conventi sono stati destinati a nuovi usi dalle soppressioni rivoluzionarie; abbandonate e spesso cadenti nelle antiche solitudini delle campagne, pallida e non sempre decifrabile testimonianza di una presenza e di una grandezza di cui per lo più sono andate perdute ragioni e memoria.Acquista l’ebook e continua a leggere!

Il Momento Della Verità

Beckett Jamieson scopre di essere stato adottato quando, al compimento del suo ventunesimo anno, un avvocato gli consegna una lettera della madre. Il suo vero nome è Robert Bullen. Peccato, però, che la famiglia a cui dovrebbe appartenere sia coinvolta in attività criminali della peggior specie. Robert decide di contribuire a distruggerli ma finisce in ospedale, pestato a sangue e temporaneamente cieco. Un agente del Santuario lo accompagna in una casa protetta dove potrà riprendersi.

Il dottor Kayden Summers, agente operativo del Santuario, non è per niente contento di ritrovarsi bloccato in mezzo al nulla insieme a un uomo privo di conoscenza. Quando però Beckett si sveglia, la situazione sembra peggiorare ancora, perché il giovane non si fida di lui ed è più determinato che mai a scoprire cosa nascondesse la madre, senza contare l’attrazione che nasce fra loro.

Riusciranno a superare le loro divergenze e a eliminare la minaccia rappresentata dai fratelli Bullen?

Claudia Milani (Traduttore)
M.A. Diotta (Traduttore)
(source: Bol.com)