39873–39888 di 65579 risultati

Il cinese: L’indagine del giudice Birgitta Roslin

Il cinese è un thriller politico, una storia di soprusi e vendetta: ecco cosa può succedere quando una grande potenza non risolve la questione della democrazia. In una fredda giornata di gennaio, un lupo affamato arriva a Hesjövallen, nel nord della Svezia. Sente l’odore del sangue. Nel villaggio ci sono i corpi di diciannove persone: di fronte a una strage così feroce e assurda, la polizia pensa al gesto di uno squilibrato. Può davvero la follia essere così ben pianificata? Il giudice Birgitta Roslin non lo crede e, in nome del legame che la unisce ad alcune delle vittime, decide di occuparsi del caso. Seguendo la pista di un nastro di seta rossa ritrovato nella neve, unica traccia in un’indagine che sembra senza via di uscita, Birgitta arriva a Pechino: qui dovrà confrontarsi con le nuove forze al comando nella Cina che si prepara alle Olimpiadi e constatare cosa può succedere quando una grande potenza non ha risolto la questione della democrazia.

Il cinema della felicità

«Sono un regista. Il lavoro di un regista è far credere alle persone quello che è quasi impossibile da dimostrare. E uscire dal cinema con l’illusione che la vita sia perfetta. Io lo chiamo “Cinema felicità”.»Maurício Gomyde«Uno degli autori più contesi dagli editori di tutto il mondo. Un vero e proprio fenomeno letterario da non lasciarsi scappare.»Publishers Weekly«Una storia che fa rivivere il piacere di gustarsi un buon film e godersi la bellezza del mondo.»Correio BrazilienseC’è il film giusto per ognuno di noiFidati dei miei consigliTi aiuterò a ritrovare il sorrisoIn sala le luci si sono appena abbassate. È il giorno di «Cinema felicità», il cineforum più amato da tutti coloro che stanno attraversando un momento difficile: basta guardare le immagini sullo schermo per dimenticarsi dei problemi e ritrovare il buonumore. Lo sa bene il giovane Pedro che con il cinema ci è cresciuto. Negli anni ha imparato che i film sono in grado di guarire le ferite. Di mostrare il lato positivo anche nei momenti in cui la vita sembra in bianco e nero. Per questo, da quando gestisce un videonoleggio, ha deciso di trasformare la sua passione in una missione: aiutare le persone con i suoi consigli da esperto cinefilo e far tornare il sorriso a chi credeva di averlo perduto per sempre. E allora L’attimo fuggente diventa la scelta giusta per coloro che devono imparare a cogliere le occasioni quando si presentano, senza rimandare. Per ricordarci che non si deve mai perdere la speranza, c’è la cura Forrest Gump, mentre come rimedio alla pene d’amore basta gustarsi Casablanca dall’inizio alla fine. In una parola, c’è il film giusto per ognuno di noi. Ma adesso Pedro ha scoperto che sta per perdere la vista. Adesso è lui ad aver bisogno di aiuto. E non può che rivolgersi al cinema. Armato solo di cinepresa, parte per un viaggio che lo porterà a girare un film con un copione a dir poco originale: la vita e la sua imprevedibilità. Perché non è mai detta l’ultima parola. Anche nei momenti più bui, se crediamo nell’amore e nell’amicizia, troviamo sempre il modo per ricominciare.  Definito dalla stampa brasiliana «il regista delle parole», Maurício Gomyde si è distinto nel panorama letterario contemporaneo per uno stile fresco e immediato che ha subito conquistato i lettori. Con Il cinema della felicità, il suo successo è approdato in Europa, dove gli editori hanno fatto a gara per aggiudicarselo. Gomyde ci regala una storia senza tempo sulle occasioni che la vita ci offre. Non importa quale strada decidiamo di imboccare, per coglierle basta saper guardare con gli occhi, ma soprattutto con il cuore.

La Cina siamo noi

I call center di Catanzaro con il loro piccolo esercito di rassegnati precari e le strade di Casoria, costellate di banchi dei pegni e sale bingo, sono i luoghi di un’Italia schizofrenica, schiacciata tra un passato immobile e un presente sfuggente. Fubini ne racconta i protagonisti e le storie, le condizioni di lavoro e la «ricerca affannosa di una rispettabilità borghese a costi cinesi». Se vi piace La cina siamo noi, in libreria e in ebook è disponibile il nuovo libro di Federico Fubini Noi siamo la rivoluzione.
**
### Sinossi
I call center di Catanzaro con il loro piccolo esercito di rassegnati precari e le strade di Casoria, costellate di banchi dei pegni e sale bingo, sono i luoghi di un’Italia schizofrenica, schiacciata tra un passato immobile e un presente sfuggente. Fubini ne racconta i protagonisti e le storie, le condizioni di lavoro e la «ricerca affannosa di una rispettabilità borghese a costi cinesi». Se vi piace La cina siamo noi, in libreria e in ebook è disponibile il nuovo libro di Federico Fubini Noi siamo la rivoluzione.

Il cimitero senza lapidi e altre storie nere

Nobody Owens cade dal melo ai confini del cimitero, nel terreno sconsacrato dove sono sepolti i malvagi, e decide di donare una lapide alla strega che lo soccorre. Jack incontra un troll sotto il ponte della ferrovia e da quel momento la sua vita sarà legata a un terribile patto di morte.
Un nobile cavaliere trova il Santo Graal nel salotto di una vecchina che non ha alcuna intenzione di spostarlo dal suo grazioso caminetto.
Tra l’horror, il fantasy e il giallo hard boiled, undici perle inedite per rabbrividire e sorridere. Racconti che, come scrive lo stesso Gaiman, sono ”viaggi fino all’estremo opposto dell’universo che puoi fare con la certezza di essere di ritorno per l’ora di cena”.
(source: Bol.com)

Cimitero Di Ricordi

Cos’è che rende leggendario un assassino? Nel caso di John Rain, ciò che ha imparato sull’amore, la guerra e il tradimento a Tokyo nel 1972.
Appena tornato dai campi di battaglia del Sudest asiatico, Rain inizia a lavorare come galoppino sotto l’occhio vigile del suo supervisore della CIA, consegnando mazzette destinate a esponenti del governo giapponese. Ma quando una consegna finisce in un bagno di sangue, si ritrova nel mirino del clan della yakuza più potente del paese. Per sopravvivere, stringe un patto disperato con il suo supervisore: in cambio delle informazioni che gli servono per uccidere chi lo vuole morto, dovrà eliminare un importante membro del governo nipponico.
Mentre Rain gioca al gatto col topo con la yakuza e si sforza di imparare i trucchi del suo nuovo incarico di killer a contratto, si innamora di Sayaka, una coreana difficile e bellissima, costretta in sedia a rotelle. Ma le urgenze del suo micidiale lavoro entrano in rotta di collisione con i desideri del cuore e, quando la vita di Sayaka si troverà in pericolo, Rain sarà costretto a fare una scelta terribile.

Il cimitero dei vangeli segreti

A quindici anni sua madre e le sue sorelle sono state trucidate sotto i suoi occhi. La guerra tra serbi e bosniaci non conosceva pietà e non risparmiava nessuno: anche lui è stato costretto a uccidere chi ha annientato la sua famiglia. Poi si è trasferito in America, è diventato sacerdote e ha cercato di ricominciare. Ma per Danny Hansen il passato è troppo carico di odio per poter essere dimenticato. E ci sono peccati che neppure un uomo di Dio può perdonare. Danny segue gli stupratori, i pedofili, gli assassini. Li rapisce e li tortura ma lascia loro una possibilità di redenzione. Se rifiutano, Danny è pronto a ucciderli per fare giustizia. Anche Renee Gilmore è una vittima. La droga ha distrutto la sua vita, pericolosi criminali le danno la caccia. Un giorno sulla sua strada appare Limoni, un uomo potente e protettivo, che la salva da chi vuole ucciderla e sembra offrirle finalmente tranquillità e amore. Per la prima volta Renee si sente al sicuro. Ma la pace che ha conquistato è forse l’inizio di un nuovo inferno? Renee e Danny sono destinati a incontrarsi spinti dalla stessa pulsione: il desiderio di giustizia e di vendetta. Un istinto che può trasformare una vittima in un carnefice. Ma fino a dove può spingersi l’uomo per difendere il bene? E se fosse il male l’unica arma per porre rimedio al male?

Il cimitero degli impiccati: Un giallo classico di grande atmosfera

L’improvvisa morte di un anziano avvenuta in un piccolo centro commerciale di Torino libera uno sciame di sospetti senza fine. Il giovane agente Angelo Rizzo non crede che il decesso sia avvenuto per cause naturali e convince il burbero ispettore Silvia Longo a condurre un’indagine più approfondita. Come se non bastasse, un altro evento sconcertante turba la quiete del capoluogo piemontese: l’investigatore privato Mauro Breccia viene misteriosamente assoldato da un cliente come testimone di una scommessa dai connotati inquietanti. L’uomo infatti si propone di trascorrere la notte in una stanza maledetta appartenuta ad un boia durante gli anni più tetri del XIX secolo. Nonostante la sorveglianza, il giorno successivo, Mauro trova il suo cliente senza vita con un cappio stretto attorno al collo. Solo terribili coincidenze o c’è un collegamento tra i due avvenimenti? Su questo macabro sfondo, prende vita un’avventura investigativa di grande atmosfera che terrà il lettore inchiodato al testo fino all’ultimo clamoroso colpo di scena.

Il Cigno nero

Cosa pensarono gli europei quando, giunti in Australia, videro dei cigni neri dopo aver creduto per secoli, supportati dall’evidenza, che tutti i cigni fossero bianchi? Un singolo evento è sufficiente a invalidare un convincimento frutto di un’esperienza millenaria. Ci ripetono che il futuro è prevedibile e i rischi controllabili, ma la storia non striscia, salta. I cigni neri sono eventi rari, di grandissimo impatto e prevedibili solo a posteriori, come l’invenzione della ruota, l’11 settembre, il crollo di Wall Street e il successo di Google. Sono all’origine di quasi ogni cosa, e spesso sono causati ed esasperati proprio dal loro essere imprevisti. Se il rischio di un attentato con voli di linea fosse stato concepibile il 10 settembre, le torri gemelle sarebbero ancora al loro posto. Se i modelli matematici fossero applicabili agli investimenti, non assisteremmo alle crisi degli hedge funds. Questo libro è dedicato ai cigni neri: cosa sono, come affrontarli, in che modo trarne beneficio.
(source: Bol.com)

Cielo rosso

Un poliziotto giace morente sotto il cielo rosso dell’Arizona. Si chiama Andy Brady, tutti lo stimano nella comunità di Bisbee e probabilmente è destinato a diventare il nuovo sceriffo, alle prossime elezioni. Dalle prime indagini sembra però, incredibilmente, che fosse “sporco” e che abbia cercato di suicidarsi. Ma Joanna Brady, sua moglie molto innamorata e madre della sua bambina di nove anni, sa riconoscere un tentato omicidio e fiutare una falsa pista, e non può fare altro che gettarsi anima e corpo per scoprire la verità e scagionare il marito.

Il cielo non cade mai

A diciotto anni Francesca, bella, ricca, viziata, scopre di essere stata adottata. Sua madre era una prostituta di colore uccisa nei vicoli di Genova. La notizia la sconvolge: la figlia che aspetta da Nicola non solo non avrà un papà – volato a Parigi per inseguire le sue ambizioni – ma potrebbe anche non avere la pelle chiara della mamma. Decisa a difendere la piccola Cielo, Francesca costruisce dal nulla un impero imprenditoriale che le garantisca un futuro senza preoccupazioni. Ma Cielo, con la sua giovane età e un cuore da adulta, ha un’idea diversa della felicità.

Cielo nero: Un’indagine per l’agente Erlendur Sveinsson

«L’Islanda ha trovato il suo Mankell… Assolutamente nordico, un narratore che rappresenta un marchio di grande qualità. Erlendur è un personaggio meraviglioso.»Die Welt«Misteri ricchi di pathos… Uno scrittore che merita davvero di essere letto.»The Daily Telegraph«L’agente Erlendur, un antieroe in versione islandese… un personaggio interessante, sintomatico del marcio e del non detto della società contemporanea.»L’ExpressNell’Islanda inebriata dai soldi facili della speculazione finanziaria chiunque si sente autorizzato ad arricchirsi, o perlomeno a indebitarsi per concedersi un tenore di vita che altrimenti non sarebbe in grado di permettersi. Ma presto la realtà bussa alla porta e Lína, segretaria di commercialisti, scambista nonché ricattatrice dilettante per ripagare le rate di casa e automobile, avrebbe fatto meglio a non aprire? Intanto Andrés, alcolista disadattato che sopravvive ai margini della società, cerca disperatamente di attrarre l’attenzione della polizia sull’uomo che per anni l’ha tormentato, devastando la sua infanzia e il suo futuro. Sigurður Óli, uno degli agenti più fidati della squadra di Erlendur, è impegnato a indagare su entrambi i casi e si ritrova a mettere in dubbio sia la sua ammirazione incondizionata per quanti riescono ad accumulare enormi fortune sia il disprezzo viscerale per i falliti e i reietti. Passando dai bassifondi abitati da piccoli delinquenti – più patetici che pericolosi – allo sfarzo dietro cui si nascondono i crimini immateriali dei finanzieri, da paesaggi naturali di selvaggia bellezza a inattesi squallori metropolitani, lo sguardo impietoso di Sigurður Óli osserva la decadenza morale di un paese che ha definitivamente perso la sua millenaria innocenza e, dopo aver sacrificato tutti i propri valori sull’altare di una corsa sfrenata al denaro, è sul punto di precipitare nel baratro di una crisi senza precedenti.«Indriðason è il miglior scrittore di gialli dei paesi nordici.»The Times«Indriðason riempie il vuoto lasciato da Stieg Larsson.»Usa Today«Se amate i gialli di classe, allora questo autore fa per voi.»The Irish Time

Il cielo è ovunque

Lennie, 16 anni, ha sempre vissuto dietro le quinte, ben contenta di lasciare le luci dei riflettori alla sorella maggiore Bailey. Così, quando quest’ultima muore all’improvviso, Lennie si ritrova scaraventata in un mondo di cui non ha mappe né riferimenti, completamente alla deriva. Per tenere ferma la barca della vita, Lennie si rende conto di aver bisogno di cose molte diverse, praticamente opposte, che solo due persone sembrano capaci di offrirle: Toby, l’ex ragazzo di Bailey, è l’unico che capisce il suo dolore, e Joe, che si è appena trasferito in città, ha da regalarle quella energia e quella musica che lei teme di aver perso per sempre. Ma sole e luna non possono stare nello stesso cielo, e Lennie si ritroverà a dover affrontare il più antico dei dilemmi: stare accovacciati di fronte alla piccola luce di un fuoco che muore, o prendere il coraggio a due mani e alzarsi ad affrontare il buio, in cerca di una luce più grande?
**
### Sinossi
Lennie, 16 anni, ha sempre vissuto dietro le quinte, ben contenta di lasciare le luci dei riflettori alla sorella maggiore Bailey. Così, quando quest’ultima muore all’improvviso, Lennie si ritrova scaraventata in un mondo di cui non ha mappe né riferimenti, completamente alla deriva. Per tenere ferma la barca della vita, Lennie si rende conto di aver bisogno di cose molte diverse, praticamente opposte, che solo due persone sembrano capaci di offrirle: Toby, l’ex ragazzo di Bailey, è l’unico che capisce il suo dolore, e Joe, che si è appena trasferito in città, ha da regalarle quella energia e quella musica che lei teme di aver perso per sempre. Ma sole e luna non possono stare nello stesso cielo, e Lennie si ritroverà a dover affrontare il più antico dei dilemmi: stare accovacciati di fronte alla piccola luce di un fuoco che muore, o prendere il coraggio a due mani e alzarsi ad affrontare il buio, in cerca di una luce più grande?

Il cielo e la terra. Il pensiero di papa Francesco sulla famiglia, la fede e la missione della Chiesa nel XXI secolo

Con la sua immediatezza e la sua spontanea umanità Jorge Mario Bergoglio, il primo pontefice del continente americano, ha conquistato il cuore dei fedeli e l’ammirazione dei non credenti. Ma chi è Francesco, il papa “venuto dalla fine del mondo”? A raccontarcelo in queste pagine è lui stesso, attraverso un colloquio amichevole e appassionato – avvenuto quando era ancora arcivescovo di Buenos Aires – con Abraham Skorka, rettore del Seminario rabbinico della capitale argentina. Non un manifesto dottrinario, dunque, né un trattato teologico sulla Chiesa del XXI secolo, ma un dialogo interreligioso con un uomo di profonda spiritualità, che è uno dei modi privilegiati per assolvere il compito essenziale di ogni cristiano: “avvicinare l’anima dell’uno a quella dell’altro”, finché “l’anima dell’uno si riflette nell’altro”, e questo è possibile solo se si è capaci di “abbassare le difese, aprire le porte di casa e offrire calore umano”. In queste riflessioni con il “fratello” ebreo sui temi fondamentali della vita dell’uomo – la nascita e la morte, le forme della convivenza civile, le insidie del potere, la possibilità di un’etica condivisa tra laici e credenti, l’omosessualità, l’eutanasia – conosciamo Jorge Mario Bergoglio e la sua strada maestra, quella dell’incontro e della costruzione della fraternità. Con gli atei, nella comune scoperta delle ricchezze dell’animo umano; con chi opera per la giustizia sociale, nello sforzo di tradurre in pratica quotidiana la verità del Vangelo.

Il cielo diviso

Sono passati più di quarant’anni da quando Il cielo diviso è stato pubblicato per la prima volta in Germania. In questo arco di tempo il Muro di Berlino è stato abbattuto. Eppure la storia d’amore di Rita e Manfred storia cresciuta e naufragata all’ombra di quel Muro e dei grandi eventi storici e esso collegato non ha perso neanche un briciolo della sua forza emotiva e metaforica. I due giovani sono ancora lì sotto gli occhi del lettore nel momento in cui si uniscono in un innocente progetto di vita comune e poi nemmeno due anni dopo quando questo stesso amore si spezza sotto l’arida pressione della Storia. Allora le differenze ideali e di temperamento dei due prevalgono e le loro strade si separano.
(source: Bol.com)