39281–39296 di 75864 risultati

Goccie d’inchiostro

L’opera di Dossi si configura, notoriamente, come un fittissimo susseguirsi di dettagli deliziosi, di pagine autosufficienti, di miniature capaci di coinvolgere i lettori fino alla suggestione. Di simile arte del frammento, le Goccie d’inchiostro, snodo cruciale tra la stagione “lombarda” e quella “romana” e l’avvio della carriera diplomatica a fianco di Francesco Crispi, rappresentano il nucleo originario. Riproporne insieme ad alcune lettere a tutt’oggi inedite dell’incompiuta Vita di Carlo Dossi scritta da Alberto Pisani la versione definitiva, consente di approfondire la duplice natura dello stile dossiano, animato da un interscambio continuo tra la dimensione narrativa e quella epistolare, essendo l’umoralità il solo contenuto di quanto viene scritto, la cifra di un’esistenza che non può fare a meno di un dettato autobiografico nel quale l’io scrivente è l’unica matrice ispirativa.

Lo gnosticismo

Lo gnosticismo si diffuse in Oriente e in Occidente dopo la venuta di Cristo e fu il primo tentativo di costituire un sistema filosofico del cristianesimo.

Glass Magic. La donna di sabbia

Dopo aver affrontato la prova del fuoco per salvare Yelena e tutta Sitia, per Opale Cowan è giunto l’ora di mettere alla prova il proprio coraggio. Qualcuno ha sabotato i globi di vetro dei Danzatempesta, seminando morte e distruzione, e lei, con il suo talento unico, è la sola a poterli aiutare. Al suo fianco in questa missione disperata ci sono il cupo Kade e l’allegro, solare Ulrick. I due sembrano contendersi il cuore di Opale, ma proprio colui che sembra più vicino a conquistarlo si rivela in combutta con un misterioso e crudele personaggio che torna dal più tragico passato di Opale.

Glass magic – La donna di sabbia (eLit)

GLASS SERIES – Dopo aver affrontato la prova del fuoco per salvare Yelena e tutta Sitia, per Opale è giunta l’ora di mettere alla prova il proprio coraggio. Qualcuno ha sabotato i globi di vetro dei Danzatempesta, seminando morte e distruzione, e lei, con il suo talento unico, è la sola a poterli aiutare. Al suo fianco in questa missione disperata ci sono il cupo Kade e l’allegro, solare Ulrick. I due sembrano contendersi il cuore di Opale, ma proprio colui che sembra più vicino a conquistarlo si rivela in combutta con un misterioso e crudele personaggio che torna dal tragico passato di Opale.
Titoli collegati:
1)Glass magic – La donna di sabbia – Glass series vol. 1
2)Sea glass – Cuore di diamante – Glass series vol. 2
3)Spy glass – Magia di sangue – Glass series vol. 3
**
### Sinossi
GLASS SERIES – Dopo aver affrontato la prova del fuoco per salvare Yelena e tutta Sitia, per Opale è giunta l’ora di mettere alla prova il proprio coraggio. Qualcuno ha sabotato i globi di vetro dei Danzatempesta, seminando morte e distruzione, e lei, con il suo talento unico, è la sola a poterli aiutare. Al suo fianco in questa missione disperata ci sono il cupo Kade e l’allegro, solare Ulrick. I due sembrano contendersi il cuore di Opale, ma proprio colui che sembra più vicino a conquistarlo si rivela in combutta con un misterioso e crudele personaggio che torna dal tragico passato di Opale.
Titoli collegati:
1)Glass magic – La donna di sabbia – Glass series vol. 1
2)Sea glass – Cuore di diamante – Glass series vol. 2
3)Spy glass – Magia di sangue – Glass series vol. 3

Il giustiziere

Roma. Da due settimane la città eterna sembra sprofondata nel terrore. Colpa degli omicidi del “killer del Carnevale”, come lo hanno soprannominato i media, perché traveste le sue vittime con i costumi della festa. Una belva di crudeltà inaudita, che attacca le prede più indifese, le rapisce, le tortura, le uccide e poi torna a mimetizzarsi nella folla, pronta a colpire di nuovo. Per scovare un assassino così serve qualcuno che sappia muoversi nell’ombra, fuori dai protocolli di polizia. E, nell’ombra, due uomini e una donna si mettono sulle tracce del mostro: solitari, determinati, spinti da motivazioni che affondano le radici in un difficile passato. Nathan Treves, ex segugio della Omicidi, ritiratosi dal servizio dopo che una tragedia ha sconvolto la sua vita. Andrea Turindano, noto giornalista, pieno di debiti e disposto a seguire fino alle estreme conseguenze la via tortuosa verso la personale rinascita, o la definitiva disfatta. E poi Jasmine D’Amato, giovane, affascinante, che lavora per un settimanale di gossip ma aspetta la grande occasione per affermarsi e, insieme, colmare un vuoto profondo nella propria esistenza. A ciascuno di loro, la sfida al killer richiederà un prezzo altissimo. Max Orfei ha scritto un romanzo implacabile, che ha i tempi dei film d’azione e la profondità dei migliori thriller americani. Un libro sul Male che pulsa intorno a noi, non distingue tra vittime e carnefici, si infila sotto la nostra pelle e non ci abbandona più.
**
### Sinossi
Roma. Da due settimane la città eterna sembra sprofondata nel terrore. Colpa degli omicidi del “killer del Carnevale”, come lo hanno soprannominato i media, perché traveste le sue vittime con i costumi della festa. Una belva di crudeltà inaudita, che attacca le prede più indifese, le rapisce, le tortura, le uccide e poi torna a mimetizzarsi nella folla, pronta a colpire di nuovo. Per scovare un assassino così serve qualcuno che sappia muoversi nell’ombra, fuori dai protocolli di polizia. E, nell’ombra, due uomini e una donna si mettono sulle tracce del mostro: solitari, determinati, spinti da motivazioni che affondano le radici in un difficile passato. Nathan Treves, ex segugio della Omicidi, ritiratosi dal servizio dopo che una tragedia ha sconvolto la sua vita. Andrea Turindano, noto giornalista, pieno di debiti e disposto a seguire fino alle estreme conseguenze la via tortuosa verso la personale rinascita, o la definitiva disfatta. E poi Jasmine D’Amato, giovane, affascinante, che lavora per un settimanale di gossip ma aspetta la grande occasione per affermarsi e, insieme, colmare un vuoto profondo nella propria esistenza. A ciascuno di loro, la sfida al killer richiederà un prezzo altissimo. Max Orfei ha scritto un romanzo implacabile, che ha i tempi dei film d’azione e la profondità dei migliori thriller americani. Un libro sul Male che pulsa intorno a noi, non distingue tra vittime e carnefici, si infila sotto la nostra pelle e non ci abbandona più.

Giustizia sommaria

Thad Reich è un rispettabile ragazzo americano di buona famiglia, studente modello in uno dei più prestigiosi college degli Stati Uniti, candidato ad una brillante carriera di manager. O così sembra. Finché Thad Reich muore, misteriosamente soffocato, nel suo appartamento al secondo piano di un edificio di Manhattan. Per John Wells, reporter del New York Star, non c’è tempo da predere. Deve trovare la causa di quella morte improvvisa e inspiegabile. E deve trovarla in fretta. Perché tutti gli indizi portano a pensare che l’assassino di Thad Reich sia proprio lui.

Giustizia negata

Il vicesceriffo Annie Broussard è decisa a scoprire l’assassino di Pam Bichon e a evitare che il brutale omicidio diventi l’ennesimo caso di giustizia negata alle donne. La pista ufficiale conduce a un corteggiatore troppo aggressivo, ma Annie non ne è persuasa. Siamo in Lousiana, e il suo celebre Carnevale è imminente: muovendosi ai limiti della legalità in un ambiente infido e ambiguo, la poliziotta si addentra in un labirinto di passioni e ossessioni arrivando a scoprire la verità.
**

La giustizia del sangue

1793. Una lettera disperata giunge dalla Francia, dove la Rivoluzione impazza. Intercettata da Venanzio, ora duca Rues de Martin, scatta il piano per salvare un innocente dall’inferno del Terrore. Eufrasia e Venanzio tramano nel buio, feroci e decisi a riscattare se stessi e il sangue offeso, irriducibili sfidano Dio, si confondono con le ombre di un tempo spietato e rischiano la vita al fianco di foschi personaggi in un mondo senza piu regole, la giustizia a ergersi distruttiva con la liberta che scioglie cani randagi. Nella cupa atmosfera di una Parigi allo sbando, nell’aria fetida di una locanda malfamata, davanti alla ghigliottina, mentre Maria Antonietta guarda il popolo assetato di sangue, l’amore muove i due amanti e dal fango risorge con un inganno perfetto, con un gioco delle parti che trascinera nella loro vita chi era destinato alla morte. Introduzione di Stefania Auci (autrice Harlequin Mondadori)”
(source: Bol.com)

La giusta causa

Matthew Cowart, giornalista d’assalto, crede all’innocenza di Robert Earl Ferguson, condannato a morte per la brutale uccisione di una ragazzina. Con una serie di articoli esplosivi dimostra che le indagini furono superficiali e il processo viziato dal pregiudizio. Ferguson torna libero e Cowart vince il premio Pulitzer. Ma all’onore segue l’orrore. Perché in giro c’è un assassino che non può smettere di uccidere e Cowart è il solo in grado di smascherarlo. Anche a rischio della vita. Perché la giustizia non può sbagliare due volte. Un giallo dall’impensabile finale. Un duello impossibile tra violenza e conoscenza.

Il giuoco delle perle di vetro

Il gioco delle perle di vetro – spiega Hesse – è “una specie di linguaggio esoterico capace di mettere in rapporto tra loro il contenuto e i risultati di quasi tutte le scienze”. Ma questo gioco, fondamento spirituale dello stato perfetto di Castalia, è destinato a sparire per sempre. Un romanzo simbolico, pervaso di misticismo, che punta diritto al significato profondo dell’esistenza.

Giungla

La giungla può assumere molte forme: ci sono le enormi e malsane foreste pluviali del Myanmar e le intricate e altrettanto malsane bugie dell’oscuro mondo delle operazioni segrete. E c’è la giungla della mente contorta di un pazzo spietato che non si ferma davanti a nulla pur di realizzare il suo folle piano di morte. In questa nuova avventura al cardiopalma Juan Cabrillo e il suo equipaggio devono affrontarle tutte… Dopo i metodi a dir poco non convenzionali usati nella loro ultima missione, il presidente americano ha messo sulla lista nera la Corporation di Cabrillo, e proibito al veterano della CIA Langston Overholt, ex capo di Cabrillo, di tornare a servirsene. Il lavoro non manca comunque: un finanziere svizzero li recluta per ritrovare la figlia Soleil, appassionata di imprese estreme, scomparsa nella giungla birmana. Un’operazione di routine, se non fosse che nulla è come appare… Chi è in realtà il loro misterioso committente? E cerca davvero la figlia o piuttosto qualcos’altro? Qualcosa di prezioso e terribile, che ha a che fare con una scoperta fatta da Marco Polo durante il suo leggendario viaggio e censurata nella versione finale del “Milione”… La furia di Cabrillo per essere stato ingannato e aver trascinato i propri uomini in una trappola non è nulla di fronte alla minaccia che incombe sul cuore stesso dell’America; il comandante dell’Oregon dovrà combattere fino allo stremo, ancora una volta, per salvare il mondo… Forse.

La giunca del mistero

Ciao ragazzi,
siamo gli Hardy Boys, due fratelli un po’ spericolati ma (lasciatecelo dire) anche simpatici che amano sopra ogni cosa, dopo aver pensato allo studio, cimentarsi in esperienze da “detective”: Non sempre le cose vanno del tutto lisce e qualche volta corriamo anche dei veri rischi, ma il fascino dell’avventura è proprio qui.

I giullari di Dio

Carl Mendelius, pastore protestante e insigne studioso di Teologia, riceve una lettera riservatissima da un suo vecchio compagno di studi, Jean Marie Rivette, già papa Gregorio XVII. Il papa si è dimesso da pochi mesi e ritirato in convento, ufficialmente per motivi di salute mentale. Naturalmente la vicenda ha suscitato il generale sgomento, ma ciò che Mendelius trova nella lettera va oltre ogni immaginazione. Gregorio XVI racconta a Mendelius di aver ricevuto da Dio l’incarico di annunciare la imminente fine del mondo e il Giudizio Universale. L’enciclica papale sull’argomento è stata però ‘intercettata’ dalle autorità vaticane e bloccata, e il Papa costretto al silenzio. Spetta ora a Mendelius recarsi a Roma e fare in modo che il messaggio di Dio venga a conoscenza delle masse. Ma si tratta della verità o del vaneggiamento di un pazzo? Morris West, mago della fantapolitica, è qui al suo capolavoro. Incarnando la plumbea atmosfera della fase finale della Guerra Fredda, lo scrittore ci regala una vicenda incalzante, sospesa tra la spy-story, l’apologo cristiano e la fantascienza catastrofica. La figura del papa che deve lottare contro l’intera gerarchia vaticana semplicemente per affermare uno dei dogmi essenziali del Cristianesimo e che viene sconfitto e ridotto al silenzio è ricca di simbolismi: misticismo contro realpolitik, fede contro cinismo, l’antica contraddizione lacerante tra potere spirituale e temporale all’interno della Chiesa, insomma. Una gemma da riscoprire

Il giullare

1096: Hugh de Luc, locandiere in un villaggio francese, torna in patria stanco e disilluso dopo aver partecipato alla prima crociata. In Terrasanta ha assistito a massacri e crimini orrendi compiuti nel nome della fede, ma nulla di tutto ciò che ha visto può prepararlo all’incubo che lo attende: il figlio trucidato, la sua casa bruciata e l’adorata moglie Sophie rapita. Tutti gli indizi portano a Baldwin, duca di Treille, uomo crudele e privo di scrupoli in caccia di un’inestimabile reliquia che risale all’epoca della crocifissione di Gesù. Convinto che Sophie sia ancora viva, Hugh riesce a entrare alla corte di Baldwin fingendosi un giullare, conosce una giovane nobildonna che si innamora di lui e scopre la verità sulla moglie.

Giulio Cesare

Nato da una famiglia nobilissima ma di scarsi mezzi, imparentato con Gaio Mario, l’eroe dei democratici romani, Cesare fu artefice di una fulminante carriera politica: pontefice massimo, console e proconsole della Gallia Cisalpina, conquistatore di tutte le Gallie, nel 48 invase l’Italia costringendo Pompeo alla fuga e si autoproclamò prima dittatore e infine dittatore perpetuo. Quattro anni più tardi, alle idi di marzo del 44 a.C, veniva pugnalato a morte dai congiurati capeggiati da Bruto e Cassio. Giulio Cesare è figura chiave della storia di Roma: la sua vicenda mise fine alla Repubblica, la sua violenta scomparsa aprì la via al principato. In ogni caso il suo passaggio travolse e modificò profondamente le strutture politiche, sociali e culturali dell’antica Roma.