39057–39072 di 72802 risultati

Il segreto di Troia

Grecia, VI secolo a.C. Dove si cela la mitica armatura di Achille, l’eroe autore di eterne gesta celebrate da ogni cantore? Il portentoso cimelio che si narra sia stato forgiato dal dio Efesto, da sempre è ambito da molti ma risulta irrimediabilmente scomparso, sepolto dall’oblio dei secoli. Sulle sue tracce si è posto Cromio, nobile pretendente al trono di Argo e legato in segreto all’amore della principessa Ophelia. Comincia così per il giovane un’emozionante e rischiosa ricerca all’insegna del mistero e dell’avventura, vagando in terre lontane dove ripercorrerà le orme di un mitico passato all’ombra di una città dal leggendario nome: Troia.

Il segreto di Osiride. Ediz. illustrata

Africa, cinquemila anni fa: è l’alba di un nuovo impero. L’Egitto si avvia a diventare il faro della civiltà dell’epoca, attraverso uno sfarzo costruttivo senza precedenti e una cultura ammantata di leggendaria magnificenza. Ma ogni impero ha i suoi lati oscuri… Africa, oggi: l’Egitto è un paese in difficoltà sociali ed economiche. Ma c’è chi non si arrende a un destino ingiusto. Un misterioso ma potentissimo uomo d’affari ha tutta l’intenzione di riportare il suo paese ai fasti di un tempo. E ha a sua disposizione due eccezionali scoperte: la prima è una ricca falda acquifera sotto il Sahara, di cui cercherà di impossessarsi. Ma è la seconda a essere la vera minaccia per l’equilibrio mondiale. La leggenda narra della Nebbia Nera, una sostanza estratta da una pianta rarissima che cresce solo nella Città dei Morti. E pare che sia in grado di rubare la vita ai vivi per ridarla ai morti… Nelle mani di un folle, la Nebbia Nera è un’arma potentissima, e soltanto Kurt Austin, Joe Zavala e la NUMA possono impedire una nuova apocalisse. Ma l’unico modo per farlo è affrontare la leggenda più oscura e potente di tutte: quella di Osiride, il signore dell’inferno egizio…

Segreto di famiglia

Un grande bestseller A Stoccolma è un freddo e piovoso venerdì di maggio, quando la piccola Lycke, di soli otto anni, scompare improvvisamente nel centro della città. La rete televisiva nazionale si lancia subito sulla notizia e manda sul campo un’inviata specializzata in cronaca nera, Ellen Tamm. Chi ha visto Lycke per l’ultima volta? Chi sono i suoi genitori? Il padre e la madre di Lycke sono separati ed è stata la nuova moglie del padre ad accompagnare la bambina al centro sportivo, dove se ne sono perse le tracce. La donna, madre a sua volta da poco, racconta la sua versione dei fatti, ma ci sono delle zone d’ombra nella testimonianza. La tata che ha cresciuto la bambina è chiusa nel dolore. La madre di Lycke invece è imperscrutabile, soffre ancora il peso del divorzio e di una depressione post partum mai affrontata. Il padre, dal canto suo, non si dà pace. Nel frattempo Ellen si impegna in una ricerca spasmodica, nonostante la corruzione della polizia, i sempre più strani comportamenti dei genitori di Lycke e le frecciate velenose dei colleghi. Ma ha deciso di fare il possibile per fronteggiare la situazione da vera professionista, perché questo caso le ricorda da vicino ciò che conosce sin troppo bene: segreti di famiglia, bugie, inganni che la obbligheranno a confrontarsi con il proprio doloroso passato, mentre le speranze di ritrovare la bambina scomparsa si assottigliano… Il libro dell’anno Il bestseller svedese diventato un caso mondiale Un thriller al quale si rimane inchiodati dalla prima all’ultima riga. Un segreto di famiglia che non scorderete. Mai. «Un altro romanzo come questo non c’è!» Plaza Kvinna «La nuova regina del thriller svedese.» Expressen Mikaela Bleyè nata nel 1979, vive a Stoccolma con il marito e i loro due figli. Ha lavorato come produttrice per il canale televisivo TV4, ma ora fa la scrittrice a tempo pieno. Segreto di famiglia è il suo romanzo di esordio. Dopo l’incredibile successo internazionale del libro, l’autrice sta lavorando a una serie che ha per protagonista l’ostinata giornalista Ellen Tamm.

Il segreto di Cleopatra

Ignorata da un padre che le preferisce la sorella maggiore Cleopatra e da una madre che ha occhi solo per i figli maschi, fin da piccola Arsinoe ha conosciuto dolore e tradimento, anche se è nata nella famiglia più potente dell’Egitto: quella dei Tolomei. Quando Cleopatra fugge da Alessandria con il padre, in seguito all’ascesa al trono della sorellastra Berenice, la ragazzina viene abbandonata al suo destino ed è costretta a lottare per sopravvivere all’interno di una corte corrotta, in cui gli intrighi sono all’ordine del giorno. E la sua vita viene nuovamente sconvolta quando Tolomeo torna alla testa di un esercito romano per riprendersi il trono. Il padre la accoglierà o la considererà una traditrice per aver vissuto e mangiato sotto lo stesso tetto della sorellastra? Nel frattempo anche Berenice sta lottando con i suoi demoni mentre cerca con tutti i mezzi di mantenere il potere. Fra matrimoni di convenienza e amori, alleanze e tradimenti, Arsinoe dovrà – una volta per tutte – decidere da che parte stare e lottare per ottenere il ruolo a cui per nascita è destinata.
**

Il segreto delle ossa

Stimato medico di New York, Jack Stapleton ha sempre avuto una fiducia illimitata nel potere della scienza. Ecco perché, quando il figlio si ammala gravemente, sente venir meno tutte le certezze. Nel lungo e disperato cammino verso la guarigione del bambino, Jack è disposto a tutto. Anche a incrociare la sua strada con quella di due vecchi compagni di college: lo spregiudicato archeologo e studioso della Bibbia, Shawn Daughtry, e il rigido cardinale arcivescovo di New York, James O’Rourke. È disposto anche a credere alla scoperta di Shawn: un antico codice con informazioni che potrebbero consegnarlo agli annali della storia, nel quale forse è custodito il miracoloso rimedio per salvare la vita del piccolo. Ma questa rivelazione minerebbe le fondamenta stesse della Chiesa. Inizia così una corsa contro il tempo che porta Jack fino a Roma, nel cuore della cristianità, dove sono conservate le ossa dal potere divino. Una nuova frontiera del medical thriller che mescola scienza, antiche credenze e sconvolgenti, possibili misteri.

Il segreto della sesta chiave

Novembre 2012. Seguendo un enigmatico invito, un autore di libri gialli parte alla volta di Venezia. Sull’isola dei Morti, il cimitero della città, lo attende un misterioso ammiratore, che lo accoglierà nella sua dimora per raccontargli una storia che attraversa i secoli. Nel 1936 un invito altrettanto criptico conduce Otto Rahn, un archeologo e studioso del Graal, in un appartamento di Berlino. Qui incontra Heinrich Himmler, braccio destro di Hitler, che gli fa una richiesta singolare: Rahn dovrà rintracciare le serpent rouge, famigerato trattato di magia nera scritto da papa Onorio nel XIV secolo. Seguendo le tracce del libro da Parigi a Carcassone, nel sud della Francia, Rahn scoprirà una rete d’inganni, intrighi e omicidi. Perché Himmler non è l’unico potente interessato al serpent. Un’oscura confraternita segue ogni mossa dell’archeologo ed è disposta a tutto pur di impadronirsi del libro e della leggendaria sesta chiave che libererà il suo terribile potere.
**

Il segreto del santuario

Danny Hansen è un sacerdote, ma è stato costretto a farsi giustizia da solo. Dopo aver compiuto una serie di efferati omicidi con l’intenzione di liberare il mondo dal male, ora sta scontando una condanna per duplice omicidio in una prigione della California. Danny è divorato dal rimorso ed è determinato a cavarsela per il resto della sua vita senza far uso della violenza, anche se sopravvivere nel sistema carcerario è duro: non si può mai abbassare la guardia, neppure per un attimo. Ma i suoi buoni propositi capitolano quando Renee – la donna che ama e per la quale ha ucciso – riceve una scatola che contiene un dito. E insieme alla macabra consegna, un nemico sconosciuto avanza anche terribili richieste… È allora che Danny decide di fuggire di prigione, e accetta di lasciarsi coinvolgere insieme a Renee in un gioco molto pericoloso. Se Renee perde, Danny morirà. Se Danny perde, Renee morirà. E non sono i soli condannati a soccombere.
**

Il segreto del fuoco. Night School

Dall’autrice di Il segreto del bosco, un successo internazionale tradotto in 18 Paesi Bentornati nella scuola dove brucia la passione Feriti. Dispersi. Ma non sconfitti. La spia non c’è più, ma il costo è stato alto. I ribelli della Cimmeria Academy hanno perso i loro leader: Lucinda è morta, Carter West è stato rapito. Nathaniel può gustarsi la vittoria, e la Night School rischia di scomparire per sempre. Ma se la battaglia è perduta, la guerra è ancora in bilico: Allie e gli altri sopravvissuti non hanno ancora gettato la spugna. Dovranno ritrovare e salvare Carter, segregato in un luogo inaccessibile, in una feroce corsa contro il tempo e contro la morte. E poi dovranno farla pagare a Nathaniel, strappandogli un potere che rischia di disgregare gli equilibri mondiali. Per Allie è giunto il momento di accettare il proprio destino e di prendere in mano le sorti di una partita pericolosa e molto più grande di lei: in un modo o nell’altro, il gioco dovrà finire. L’ultimo attesissimo episodio della serie bestseller Night School Un successo internazionale tradotto in 18 Paesi «Questa serie è assolutamente divertente e nessun libro mi ha deluso. Sono tutti estremamente ben scritti, emozionanti e ricchi di azione. I personaggi sono ben descritti e mi è piaciuto assistere alla loro evoluzione.» «Pieno di sorprese e con un finale inaspettato. Non lo avrei mai immaginato. Ho amato questo libro.» C.J. DaughertyÈ scrittrice e redattrice, ha collaborato con la Reuters, il «Dallas Morning News» e il «New York Times». Ha scritto alcuni libri a quattro mani con il marito Jack Jewers, e ora si dedica soprattutto alla narrativa Young Adult. Ex giornalista di cronaca nera, politica e investigativa, è ancora fortemente affascinata dai meccanismi che portano alcune persone a compiere azioni orribili e altre a cercare di impedirlo. La serie Night School è il risultato di questa sua passione. La Newton Compton ha pubblicato con successo Il segreto del bosco, Il segreto della notte, Il segreto dell’alba, Il segreto del silenzio e Il segreto del fuoco, i cinque episodi della saga che presto diventerà un film.

Il segreto del bosco. Night school – il prequel

Il prequel di Night School. Il segreto del bosco, dal 27 novembre in libreriaLa scuola può uccidere…Allie Sheridan è a pezzi. Va male a scuola, il fratello è scappato di casa ed è appena stata arrestata per l’ennesima volta. Ma i genitori ne hanno abbastanza e sono determinati a mettere la parola fine ai suoi comportamenti ribelli. Per allontanarla dalle amicizie pericolose e metterla in riga una volta per tutte, decidono di iscriverla a un collegio per ragazzi difficili, la Cimmeria Academy.Una scuola decisamente sui generis, con un regolamento molto rigido e dalla quale sono banditi cellulari, televisione e computer. Gli studenti della Cimmeria Academy sono uno strano gruppo di ragazzi particolarmente dotati, privilegiati ma anche indisciplinati e Allie si sente subito a suo agio tanto e da fare subito amicizia con alcuni di loro. C’è Carter, affascinante ma dalla pessima reputazione; la fragile Jo, destinata a diventare la sua migliore amica, e Sylvain, un inquietante ragazzo francese a cui nessuno riesce a dire di no. Ma il collegio la notte si anima e apre le sue porte alla Night School, una società segreta le cui attività sono un mistero per molti degli studenti… Si susseguono episodi inquietanti fino alla morte di una ragazza al ballo d’estate, ed è proprio allora che Allie comincia a capire che la scuola nasconde dei segreti inimmaginabili. Anche i suoi genitori sono coinvolti in qualcosa di poco chiaro e le hanno mentito sul quel posto e sulla scomparsa del fratello. Ma perché? Di chi può realmente fidarsi? E cosa accade davvero alla Cimmeria Academy, quando cala la notte?Un successo annunciato, Night School verrà tradotto in 18 Paesi Un thriller agghiacciante, che vi farà impazzire per la curiosità e mangiare le unghie per la tensione.Non vi farà chiudere occhio.C.J. Daughertyè scrittrice e redattrice. Ha collaborato con la Reuters, il «Dallas Morning News» e il «New York Times». Ha scritto alcuni libri a quattro mani con il marito Jack Jewers, scrittore e regista e ora si dedica soprattutto alla scrittura per ragazzi.

Segreti sepolti (Ridley Jones Vol. 1)

Se quella mattina Ridley Jones, giornalista di successo, avesse preso la metropolitana anziché aspettare un taxi, non avrebbe mai scoperto che la sua vita, apparentemente perfetta, non era altro che una menzogna. Salvando un bambino che rischiava di essere investito, la bella Ridley finisce infatti su tutti i giornali, ma non può certo immaginare che quel­l’evento sconvolgerà ogni sua certezza. Poco dopo riceve una misteriosa busta con due foto e un biglietto che le pone una domanda inquietante: “Sei mia figlia?”. Peccato che Ridley un padre ce l’abbia già. Che significa quel messaggio? Possibile che la sua vita, la sua famiglia, perfino il suo nome siano solo un cumulo di bugie? Ridley si vede costretta a investigare sul proprio passato e sulle persone a lei più care, avvicinandosi pericolosamente ai confini di una terra oscura dove tutti hanno qualcosa da nascondere.
Un capolavoro di tensione psicologica. Un bestseller del New York Times, eletto Amazon Top Ten Thriller of the Year.
**
### Sinossi
Se quella mattina Ridley Jones, giornalista di successo, avesse preso la metropolitana anziché aspettare un taxi, non avrebbe mai scoperto che la sua vita, apparentemente perfetta, non era altro che una menzogna. Salvando un bambino che rischiava di essere investito, la bella Ridley finisce infatti su tutti i giornali, ma non può certo immaginare che quel­l’evento sconvolgerà ogni sua certezza. Poco dopo riceve una misteriosa busta con due foto e un biglietto che le pone una domanda inquietante: “Sei mia figlia?”. Peccato che Ridley un padre ce l’abbia già. Che significa quel messaggio? Possibile che la sua vita, la sua famiglia, perfino il suo nome siano solo un cumulo di bugie? Ridley si vede costretta a investigare sul proprio passato e sulle persone a lei più care, avvicinandosi pericolosamente ai confini di una terra oscura dove tutti hanno qualcosa da nascondere.
Un capolavoro di tensione psicologica. Un bestseller del New York Times, eletto Amazon Top Ten Thriller of the Year.

Segreti sepolti

David Harwood sta assistendo impotente allo sgretolarsi inesorabile della propria vita. Dopo la morte della moglie e la chiusura del giornale per cui lavorava, rimasto solo con il figlio di nove anni è costretto a trasferirsi a casa dei genitori a Promise Falls, la cittadina in cui è cresciuto. Quella che sembra essere un’esistenza destinata a un anonimo fallimento intraprende però una direzione inaspettata quanto tragica. Un giorno come gli altri, David si reca in visita dalla cugina Marla, devastata dal dolore in seguito a una gravidanza che non ha potuto portare a termine. La scena che si paventa davanti ai suoi occhi è agghiacciante: sul pavimento dell’ingresso ci sono delle macchie di sangue e in casa, sommersa dal disordine, Marla sta cullando un bambino. “È il dono di un angelo” gli dice lei, imperturbabile. Quando, di lì a poco, la madre naturale del piccolo viene trovata assassinata, David non può far altro che cercare di capire cosa sia accaduto, anche se ciò può significare provare la colpevolezza della cugina. Scoprirà che la morte di quella donna non è altro che la punta dell’iceberg in una vicenda che, indizio dopo indizio, si rivelerà sempre più torva. Nel frattempo strani e inquietanti eventi sconvolgono Promise Falls, come se tutti i suoi abitanti dovessero scontare il prezzo di peccati del passato, e pagarlo con il sangue. Perché i segreti possono essere sepolti… ma mai dimenticati.   Il lucido ritratto di un incubo. Linwood Barclay firma un altro implacabile romanzo da brivido.

I segreti rivelati nei rotoli di Maria Maddalena

È Aprile. Ellen e Jill si uniscono ad un gruppo di escursionisti verso Santiago de Compostela. Dopo due mesi di cammino le due amiche salutano il gruppo e proseguono per la loro strada. Così comincia una delle scoperte più sensazionali della storia recente: il ritrovamento dei rotoli di Maria Maddalena. Intorno alle ventitré pergamene cresce l’avvincente racconto di Ellen e Jill, e pagina dopo pagina si aggiungono i dettagli sulla vita di Maddalena, la donna più misteriosa delle Sacre Scritture. Su di lei e sul Cristo, sul loro amore e i loro figli, emerge una verità sorprendente e trascurata dai testi religiosi canonici. L’amore irrompe come forza divina che Maddalena e Gesù hanno esortato tutti ad utilizzare, per compiere veri e propri miracoli. Solo la prepotenza degli uomini ha condannato entrambi i protagonisti di questa storia. Ma oggi la potenza superiore del messaggio divino torna in questo libro, a difesa della conoscenza e della verità per tutti.

Segreti fatali (Romanzi Dark Passion)

La contessa Beatrix Lisse e` un vampiro, con un tenebroso passato che si perde nel Medioevo, ad Amsterdam. John Staunton, conte di Langley, e` una spia al servizio della Corona britannica, attivo sul fronte napoleonico. Due mondi senza punti di contatto, entrambi popolati di inconfessabili segreti. Eppure quando John e Beatrix si incontrano, la scintilla della passione scocca inevitabile: lui non e` il vanesio seduttore che sembrava, lei si rivela ben piu` interessante di una fascinosa cortigiana. Ma la minaccia di uno spietato vampiro incombe, e solo Beatrix ha la chiave per salvare le loro esistenze. E il loro amore.

I segreti di Sua Altezza

È più sconvolgente scoprire di essere un uomo spo-sato o che la propria moglie è in realtà una principessa in incognito?È stato un errore, almeno per la neosposa dell’architetto milionario Jonah Landis, che infatti lo ha lasciato il mattino dopo il loro impulsivo matrimonio. E così, dopo avergli sconvolto l’esistenza, Eloisa Taylor è sparita, con la firma ancora fresca sulle carte del divorzio. Ma se Jonah pensa di essersi liberato di lei si sbaglia. Non solo il ricordo della bruna conturbante lo tormenta giorno e notte: a un anno di distanza, scopre che l’annullamento non è valido e loro due sono ancora sposati. Basteranno due settimane insieme a chiarire ogni equivoco? Forse, ma le “nobili” sorprese non sono finite.

I segreti di Istanbul: Storie, luoghi e leggende di una capitale (Frontiere Einaudi)

Per dieci secoli Costantinopoli è stata l’altra Roma. Poi, in una giornata di primavera del 1453, tutto è cambiato. Roma s’inabissava, nasceva Istanbul. Una città eterna, prodigiosa, inquieta. Un luogo del mondo dove è possibile incrociare le storie di imperatrici belle e crudeli, di sultani folli e saggi, di schiave e avventurieri. Storie piccole e grandissime ritrovate e raccontate da un autore capace, come raramente accade, di fondere in un unico sguardo sapere e meraviglia.
«Il modo migliore per arrivare a Istanbul sarebbe attraversando lentamente il Mar di Marmara fino a veder apparire *une incomparable silhouette de ville*…». Questo libro è il racconto, potremmo forse dire il romanzo di Istanbul. Protagonista è una città eterna, prodigiosa, una città incarnata nelle sue stesse rovine. A comporne la trama sono le storie degli uomini e delle donne che l’hanno fondata, vissuta, abbandonata: storie piccole e insieme grandissime; a tenerle insieme sono le parole di un autore capace, come raramente accade, di fondere in un unico sguardo sapere e meraviglia. Per secoli Bisanzio, Costantinopoli, Istanbul, è stata una meta ricercata, talvolta fraintesa, altre volte amata, sempre guardata con stupore già dalla prima apparizione del suo straordinario profilo contro il cielo d’Oriente. Quel crescente di luna, che non a caso figura sulla bandiera della Repubblica turca, è – e insieme non è – la stessa luna che possiamo vedere in un qualunque cielo notturno europeo. Come il particolare profumo della città, i suoni, i richiami dei marinai, le luci riflesse sono – e non sono – le stesse di un porto del nostro continente. A renderli diversi è quella sensazione indefinita, quel contorno avvolgente, che una volta si chiamava «esotismo» e che ancora sopravvive. Senza sottrarsi al fascino di quell’esotismo, Augias ne solleva con garbo il velo per scoprire la sostanza piú autentica della città, quella che il turista non sempre può o sa cogliere. E lo fa esplorando, indagando e raccontando le storie, i luoghi, le leggende della città. Storie di imperatrici bellissime e crudeli, di sultani capaci di molta saggezza e di altrettanta follia, di avventurieri, di sognatori, di schiave che diventano regine. Storie che restituiscono significato a spazi apparentemente vuoti, che cuciono insieme eventi lontanissimi nel tempo e nella geografia: Istanbul, Roma, Parigi. Ma la capacità seduttiva di Istanbul non dipende solo dalle tracce del suo passato: ha anche molto a che fare con il suo caos, la sporcizia, il fumo, le crepe, i detriti. Con la scelta, continuamente rimandata, di una vera, definitiva appartenenza. Di questa città inquieta – uno dei non molti posti che hanno contribuito a dare al mondo un destino -, Augias ci racconta il grande passato e l’enigmatico presente, trasmettendo al lettore quel senso di incantamento che ha caratterizzato il suo primo incontro con la città e che si è rinnovato a ogni visita successiva. *I segreti di Istanbul* è anche questo: la storia di un innamoramento improvviso e di una continua stupefatta scoperta.
**
### Recensione
**Le mille e una Istanbul resistono ai golpe**
*Elena Masuelli*, Tuttolibri – La Stampa
Guardare a perdita d’occhio il Corno d’oro dai tavolini del Café dedicato a Pierre Loti, abbarbicato sulla collina di Eyüp, attraversare il Mar di Marmara fino a veder comparire quella che lo scrittore francese definiva «une incomparable silhouette de ville», farsi ipnotizzare dalle «alte figure ieratiche» di San Salvatore in Chora, (ri)visitare la città attraverso gli occhi di **Corrado Augias**, appassionato autore de *I segreti di Istanbul*, quasi un «romanzo di viaggio» fra storie, luoghi e leggende. E farsi cogliere, come lui, dall’Hüzün: «Un velo sottile fra malinconia e rimpianto che ricorda la saudade portoghese – spiega -. Il sentimento di una città frenetica, ma nello stesso tempo come reclinata su se stessa». Su tutto uno stupore che la rende diversa da quelle abitate o spesso frequentate, che ha raccontato in altri libri.
Per guide, amici complici e informati e le pagine di Orhan Pamuk**: **«E’ stato il mio Virgilio, il suo Istanbul è storia della città e insieme personale. La sua posizione è particolarmente interessante: non vede con simpatia questo regime che sta islamizzando il Paese. Dopo il colpo di Stato, con le epurazioni e le incarcerazioni che ne sono seguite, è stato cautissimo. Potrebbe andarsene, ma ama profondamente la sua terra e ci resta, a costo di tacere».
Conoscere il passato di Istanbul, presa come simbolo della Turchia, può aiutare a comprendere meglio cosa stia accadendo in un territorio che dal IV secolo non ha mai conosciuto una vita davvero democratica. Prima mille anni di civiltà Bizantina poi, dal 1453, quella Ottomana, che, in una proliferazione di fantasie, immagini e seduzioni, ha cancellato quei primi dieci secoli. Nel 1923 viene proclamata la Repubblica, con Mustafa Kemal, l’amatissimo Atatürk, presidente: «Anche quella di stampo autoritario, fondata dai militari. E’ la ragione per cui anche di fronte alla deriva di Erdogan conservano importanza. Siamo abituati a considerare un golpe militare come reazionario, mentre qui l’esercito rappresenta una forza, se non progressista, sicuramente laica, occidentalizzante». E le istanze europeiste, quelle ambizioni qualche anno fa più vicine di oggi, paiono meglio comprensibili: «Per 1000 anni gli abitanti di quella penisola si sono considerati romani, noi eravamo i latini. Bisanzio era Roma sul Bosforo. Il Cristianesimo nasce in Turchia, e non solo perché Paolo di Tarso oggi lo diremmo turco, ma perché i primi otto concili si sono svolti intorno all’allora Costantinopoli. È lì che sono nati i primi dogmi».
I viaggiatori occidentali subiscono il fascino dei minareti puntati verso il cielo, del brulicare di strade e mercati, ma «spostarsi nel mondo per guardare la buccia delle cose non vale il prezzo del biglietto, nemmeno nell’epoca dei voli a basso costo». Entrando in Santa Sofia, («spaccato verticale della sostanza della città»), abituati a basiliche affollate di ceri e altari, bisogna conoscere cosa è accaduto sotto quella cupola per provare una vertigine in quello spazio vuoto, «bisogna saperlo leggere, allora alzi lo sguardo e ti manca il respiro».
Protagonisti dei Segreti di Augias, imperatori e avventurieri, femmine misteriose o di inaudita crudeltà, personaggi indimenticabili, come Solimano il Magnifico e Teodora: «Lui ha una vicenda fantastica, l’amore per Roxelana, ragazza che, da schiava, riesce a diventarne moglie. Una singolare alchimia rende il loro un rapporto di straordinaria intensità». Lei invece parte da una condizione umilissima e riesce non solo a diventare compagna di Giustiniano, ma a indicargli anche la linea di condotta: «Quando vacilla, è lei a scuoterlo, facendogli comprendere la sua viltà. Lui resta e doma la sommossa».
Nel libro i racconti si inseguono come nelle Mille e una notte. Emerge intatto il fascino delle fantasie (comprese quelle erotiche) di sultani, harem e odalische, ruotano dervisci e riparte l’Orient Express. Rivivono le infermiere di Florence Nightingale e la sagacia di Cavour durante la guerra di Crimea, la sanguinosa questione degli armeni (nel Museo Militare presentati come feroci aggressori e torturatori).
Di fronte a una città «piena di meraviglie e dall’incerto destino» si rinnova l’entusiasmo dei tanti visitatori europei, primo fra loro il torinese De Amicis, cronista della Istanbul ottomana. E alla fine resta la consapevolezza che questa Storia ha molto più a che fare con noi di quanto abbiamo sempre pensato.
### Sinossi
Per dieci secoli Costantinopoli è stata l’altra Roma. Poi, in una giornata di primavera del 1453, tutto è cambiato. Roma s’inabissava, nasceva Istanbul. Una città eterna, prodigiosa, inquieta. Un luogo del mondo dove è possibile incrociare le storie di imperatrici belle e crudeli, di sultani folli e saggi, di schiave e avventurieri. Storie piccole e grandissime ritrovate e raccontate da un autore capace, come raramente accade, di fondere in un unico sguardo sapere e meraviglia.
«Il modo migliore per arrivare a Istanbul sarebbe attraversando lentamente il Mar di Marmara fino a veder apparire *une incomparable silhouette de ville*…». Questo libro è il racconto, potremmo forse dire il romanzo di Istanbul. Protagonista è una città eterna, prodigiosa, una città incarnata nelle sue stesse rovine. A comporne la trama sono le storie degli uomini e delle donne che l’hanno fondata, vissuta, abbandonata: storie piccole e insieme grandissime; a tenerle insieme sono le parole di un autore capace, come raramente accade, di fondere in un unico sguardo sapere e meraviglia. Per secoli Bisanzio, Costantinopoli, Istanbul, è stata una meta ricercata, talvolta fraintesa, altre volte amata, sempre guardata con stupore già dalla prima apparizione del suo straordinario profilo contro il cielo d’Oriente. Quel crescente di luna, che non a caso figura sulla bandiera della Repubblica turca, è – e insieme non è – la stessa luna che possiamo vedere in un qualunque cielo notturno europeo. Come il particolare profumo della città, i suoni, i richiami dei marinai, le luci riflesse sono – e non sono – le stesse di un porto del nostro continente. A renderli diversi è quella sensazione indefinita, quel contorno avvolgente, che una volta si chiamava «esotismo» e che ancora sopravvive. Senza sottrarsi al fascino di quell’esotismo, Augias ne solleva con garbo il velo per scoprire la sostanza piú autentica della città, quella che il turista non sempre può o sa cogliere. E lo fa esplorando, indagando e raccontando le storie, i luoghi, le leggende della città. Storie di imperatrici bellissime e crudeli, di sultani capaci di molta saggezza e di altrettanta follia, di avventurieri, di sognatori, di schiave che diventano regine. Storie che restituiscono significato a spazi apparentemente vuoti, che cuciono insieme eventi lontanissimi nel tempo e nella geografia: Istanbul, Roma, Parigi. Ma la capacità seduttiva di Istanbul non dipende solo dalle tracce del suo passato: ha anche molto a che fare con il suo caos, la sporcizia, il fumo, le crepe, i detriti. Con la scelta, continuamente rimandata, di una vera, definitiva appartenenza. Di questa città inquieta – uno dei non molti posti che hanno contribuito a dare al mondo un destino -, Augias ci racconta il grande passato e l’enigmatico presente, trasmettendo al lettore quel senso di incantamento che ha caratterizzato il suo primo incontro con la città e che si è rinnovato a ogni visita successiva. *I segreti di Istanbul* è anche questo: la storia di un innamoramento improvviso e di una continua stupefatta scoperta.

I segreti di Cambridge

Docente di medicina a Michaelhouse – nell’università di Cambridge – Matthew Bartholomew è un uomo solitario e orgoglioso, stimato dai poveri – che cura gratuitamente – e malvisto invece dai colleghi anche per i suoi metodi poco ortodossi. Ma l’Inghilterra del 1348 non può permettersi d’indulgere in bisticci accademici: la peste sta sconvolgendo l’Europa e gli abitanti di Cambridge vivono nel terrore che quel flagello stia per abbattersi anche su di loro. Inoltre la tranquillità di Michaelhouse è stata di recente turbata da un tragico avvenimento: l’improvvisa e incomprensibile morte del rettore, una morte su cui i notabili dell’università non vogliono svolgere nessuna inchiesta. Quando però altri tre professori muoiono in circostanze misteriose, Bartholomew decide di scoprire da solo la verità … Raccogliendo l’eredità dei grandi «detective medievali» della letteratura contemporanea – da fratello Cadfael Peters al Gugliemo da Baskerville -, Susanna Gregory ci consegna con Matthew Bartholomew un personaggio nel contempo antico e moderno, che unisce uno straordinario acume a un’irresistibile combinazione di erudizione e anticonformismo.