38993–39008 di 65579 risultati

Fotografia creativa

‘I fotografi creativi riflettono se stessi nel mondo, e del mondo si fanno specchio: così, riescono a rendere visibile l’invisibile e a lasciare indelebile traccia del loro sguardo. Anche tu, con questo corso, puoi diventare un fotografo creativo. Ti indurrò a correre rischi e a fare a pezzi le regole.’
(source: Bol.com)

LA FOSSA DEGLI APPESTATI

E’ scientificamente possibile che al giorno d’oggi in un cantiere edile londinese una ruspa, scoperchiando una fossa comune contenente scheletri di appestati della grande peste di Londra del 1665, scateni di nuovo e in misura ancora più catastrofica lo spaventoso flagello? La risposta è controversa in quanto il meccanismo delle grandi epidemie di peste è poco conosciuto ancora oggi. Per tenerci sul sicuro comunque evitiamo di scoperchiare fosse sospette e qualora ci capitasse inavvertitamente di farlo, guardiamoci dallo scenderci dentro.

Fosca

Giorgio, giovane ufficiale dell’esercito, racconta della sua vita e delle due donne che l’hanno cambiata per sempre: Clara, solare, bella e formosa, che gli fa conoscere i piaceri di un amore spensierato, e Fosca, nipote del suo diretto superiore, una ragazza disperata, imbruttita e rovinata dalla malattia, che si aggrappa a lui e che lo trascina con sé negli abissi della sua mente perversa, fino alle più estreme conseguenze. Romanzo seminale della Scapigliatura, “Fosca” è forse il lavoro che più ha contribuito a definire il movimento, ed è una potente rappresentazione di un tema senza tempo: la sempiterna lotta tra amore e morte. Ellera Edizioni lo ripropone oggi in edizione digitale con nuovi apparati, con la consueta attenzione ai dettagli e con un occhio di riguardo ai luoghi in cui la storia è ambientata.

La forza nascosta della gentilezza

C’è chi è gentile per educazione e ostenta buone maniere, c’è chi lo è per convenienza e vede nella gentilezza il modo più rapido per ottenere qualcosa. Molto più spesso non si è gentili affatto: a causa dello stress, della fretta, di un malinteso senso di praticità, si tende a essere troppo diretti e si saltano quelli che definiamo, con un po’ di disprezzo, ‘convenevoli’, riducendo ogni rapporto a un semplice scambio. Peccato che così facendo si perda il contatto con tre aspetti fondamentali della nostra esistenza: gli altri, l’ambiente che ci circonda e persino noi stessi. Perché gentilezza vuol dire, prima di tutto, mostrare cura e rispetto verso ciò che veramente conta: significa trattarsi con amore, fare ciò che fa bene al nostro corpo e al nostro umore, intrecciare relazioni serene e appaganti, coltivare l’empatia e il sorriso, dare valore anche agli incontri occasionali, calarsi nella prospettiva altrui, rendere sempre piacevole e accogliente il posto dove stiamo. Cristina Milani, vicepresidente del World Kindness Movement, ci invita a riscoprire il potere di questa virtù dimenticata e ci spiega come declinarla giorno per giorno nei rapporti personali, sul lavoro, verso di noi e l’ambiente. Sono piccoli esercizi di civiltà, semplici e spontanei, in grado però di propagarsi e innescare una rivoluzione gentile che contagerà tutti. Basta solo iniziare.
(source: Bol.com)

Forza di gravità

La dottoressa Emma Watson viene inviata sulla stazione spaziale Endeavour a sostituire un astronauta. Sulla base spaziale, però, si verifica una serie di episodi sempre più allarmanti: le cavie per gli esperimenti cominciano a morire, anche un membro dell’equipaggio muore nel giro di pochi giorni. L’epidemia si diffonde: gli astronauti si trovano in una situazione da incubo, circondati da uova translucide che sembrano in via di mutazione. Presto Emma si trova da sola a fronteggiare il micidiale virus. A terra, intanto, l’esercito, assunto il controllo della NASA, decide di abbandonare la donna al suo orribile destino. Ma Jack, marito di Emma e, come lei, astronauta medico, farà di tutto per salvare la donna che ama….
**

La forza del contesto

Come estrarre dai beni inanimati, immersi nel sonno della storia, il potenziale capace di risvegliarli?
Andrea Carandini si racconta attraverso l’archeologia, grande passione della sua vita, in pagine di straordinaria vividezza, originalità e profondità.
L’archeologo somiglia al saggio investigatore, che si avvale di un metodo universale e di tanti specifici sussidi. Ma somiglia anche a un direttore d’orchestra, a cui non sfuggono suoni imperfetti di archi, arpe, legni, ottoni e percussioni; o piuttosto a un regista, al quale non sfugge il dettaglio errato di un vestito o l’incongruità di un arredo. Perciò l’archeologia deve trattare tutti gli oggetti e tutte le relazioni fra di essi, includendo tutti i saperi utili. Altrimenti si resta abbracciati al frammento o poco più, come un naufrago al suo pezzo di legno.
Perché il titolo La forza del contesto? Perché la vita che sempre si muove e si rinnova ha bisogno di una inclinazione che componga e diriga gli sforzi, i desideri, le speranze. Questa forza può stare non in una cosa singola, ma nell’insieme delle relazioni che alle cose conferisce reciproca attrazione, congruità, significato e valore. Ecco perché quando l’archeologo scava, assorbito nelle caratteristiche dell’oggetto, non deve mai dimenticare le persone vive che lo hanno fatto, anche se il loro nome non è inciso sul manufatto, né deve dimenticare se stesso e la società che lo circonda.
(source: Bol.com)

La fortuna di una lady (I Romanzi Passione)

Catherine Everleigh è un’esperta d’arte che con passione manda avanti la casa d’aste di famiglia. Ma è una donna. E per volontà testamentaria del padre, non potrà essere socia alla pari del fratello Peter, interessato soltanto ai soldi, finché non sarà sposata. Catherine ha bisogno di un alleato forte e Nicholas O’Shea, famigerato e losco personaggio dei bassifondi di Londra, sembra la persona adatta per raggiungere il suo obiettivo: un matrimonio di convenienza che argini l’avidità di Peter. Ma può davvero un legame di questo genere rimanere soltanto una questione d’affari, senza soggiogare il cuore con le armi della seduzione e del desiderio?

(source: Bol.com)

La fortezza della solitudine

Uno dei romanzi più noti di Lethem, narra la storia di Dylan e Mingus, due ragazzi, vicini di casa che abitano a Brooklyn. Dylan è bianco, Mingus è nero: la loro amicizia non è sempre facile. Un racconto che si snoda dagli anni settanta ai novanta, all’interno della “fortezza”, un isolato abitato da una maggioranza di famiglie nere, dove serpeggia la paura del ritorno dei bianchi. La vita nell’America degli anni settanta è fatta di conflitti razziali e politici che si possono accendere anche a partire da scelte molto piccole: quali canzoni ascoltare e quali amici frequentare. Con gli anni novanta l’atmosfera si fa più distaccata, e le persone sono sempre più avvolte nell’indifferenza e nell’isolamento.

Il forte sul fiume

Caio Merlino Britannico, dopo un fallito attentato alla vita del piccolo Artù,è fuggito da Camelot. Navigando verso nord, i fuggitivi giungono nel porto neutrale di Ravenglass, il cui re è Derek, l’uomo che ha ucciso il padre di Artù e violentato sua madre. Merlino deve reprimere l’odio che porta a quell’uomo e arriverà addirittura a salvargli la vita. In cambio si farà concedere un vecchio fortino abbandonato dai romani. Lì nascosto, Merlino educherà e addestrerà il giovane Artù di Pendragon.

Forte come la morte

Spettatore di una realtà banale e tragica a un tempo, in cui ognuno è costretto a girare a vuoto in una piattezza che non consente più invenzioni, Maupassant la riversa nelle sue pagine senza sovrapporvi fronzoli letterari o riverberi di personali empatie. Storia semplice e drammatica di un amore che sboccia inatteso e divora l’anima, Forte come la morte punta ad annullare ogni scarto tra la vita e il suo racconto, a suscitare – come ebbe a scrivere l’autore alla madre – «una visione della vita terribile, tenera e disperata insieme».

Formidabili quegli anni

“Con il ’68 il mondo è andato avanti nella conquista dei diritti civili: perciò è utile riscoprirne i valori alle soglie del terzo millennio.” Questa è l’opinione di Mario Capanna, leader del Movimento studentesco di allora, impegnato in prima persona in una delle grandi battaglie di idee dell’Italia del dopoguerra. Sono passati quarant’anni e la scena internazionale è stata sconvolta da grandi avvenimenti: la caduta del Muro di Berlino, l’avvento del mondo unipolare, la globalizzazione. In Italia nuovi soggetti politici si sono affacciati sulla scena, dopo il crollo dei vecchi partiti, avversari storici delle lotte di allora, e si stabiliscono nuove alleanze. L’autore propone la storia di chi ha vissuto in prima persona quegli avvenimenti, occupazioni, manifestazioni di piazza, per capire il nuovo di oggi. **

La foresta

Dopo aver perso entrambi i genitori durante un’epidemia di vaiolo, Jack Parker ha deciso di lasciare il Texas per trasferirsi in Kansas. Ma sulla strada incrocia una banda di fuorilegge che gli uccidono il nonno e rapiscono Lula, la sua sorella minore. Jack si mette allora sulle loro tracce, accompagnato da una squadra di cacciatori di taglie che piú insolita non potrebbe essere: un nano colto e melanconico, dalla mira infallibile; un nero gigantesco, che si guadagna da vivere scavando fosse; una giovane prostituta dalla lingua lunga e il cuore d’oro; uno sceriffo con la faccia e il corpo coperti di cicatrici. La foresta è un viaggio in un’America del primo Novecento che somiglia molto a quella di oggi. Un romanzo spaventoso e divertentissimo al tempo stesso, come se i fratelli Grimm e Mark Twain si fossero uniti per scriverlo. *** «Non serve a niente aspettarsi dagli esseri umani piú di quanto siano in grado di dare. Suppongo che non dovrei odiarli tutti, perché sarebbe come odiare l’acqua perché è bagnata, o la polvere perché è secca. Ma li odio comunque, e anche con un certo orgoglio».

Foresta di tenebra

‘*Simone Regazzoni dimostra di conoscere bene la formula dei moderni thriller che mescolano azione ed esoterismo, avventura e bizzarre incursioni nei territori oscuri della storia del pensiero.*’
Corriere della Sera – Ranieri Polese

Cosa lega i segreti del progetto Manhattan per la costruzione della bomba atomica alla fine della Seconda guerra mondiale, una spedizione nazista in Tibet voluta da Himmler e un misterioso reperto custodito nei sotterranei del­l’Area 51? Gli spettri di un terrore che sembrava appartenere al passato tornano a galla, e una serie di coincidenze inquietanti sembra alludere all’arrivo di una vera e propria apocalisse. La National Security Agency ha una sola persona cui affidarsi: un giovane e ribelle professore di filosofia, Michael Price, da sempre sulle tracce di testi antichi che sembravano perduti. Fino a oggi. Perché dagli archivi segreti del Vaticano riemerge il primo Quaderno nero di Heidegger, e fra le sue pagine si nasconde la chiave interpretativa di un simbolo misterioso, un segreto sepolto nelle tenebre della foresta più vasta del pianeta. Portarlo alla luce è una missione difficile e impervia. Fermare una minaccia di proporzioni planetarie rischia di essere impossibile; Michael però non è solo in questa avventura: accanto a lui c’è una donna dalla bellezza e dalle doti straordinarie, con cui si instaura presto un legame tanto forte quanto pericoloso…
(source: Bol.com)

La fonte della creatività – Il grande manuale dei segreti per generare idee nuove ed originali (TERZA EDIZIONE)

Tutte, ma proprio tutte le tecniche usate dai grandi geni per trasformare il proprio cervello in una ribollente, colorata e fantastica fucina di straordinarie idee. Tra le parole di Albert Einstein, Bruno Munari, Lao Tse e Salvador Dali, stimolerai la tua mente in modi incredibili, capirai i segreti che si nascondono dietro una killer application che domina il mercato negli anni a seguire, e raggiungerai livelli di ingegno, creativita e puro genio che non avresti mai immaginato di poter raggiungere. Dal lavoro quinquennale di due ingegneri studiosi di psicologia, filosofia e mistica orientale, un’opera che ha superato ogni record di vendite nel campo dell’editoria autoprodotta, si presenta gia nella propria terza edizione, e che non potra fare a meno di sorprenderti per la completezza, la profondita e la ricchezza dei suoi contenuti. Provala!
**

Fondamenti di psicologia (Economica Laterza)

Storia e metodi della psicologia, rapporto tra cervello e comportamento, cosa sono e come si curano i disturbi psichici e comportamentali: una guida completa e articolata alla conoscenza della psicologia moderna, nella sua duplice, ma complementare, ramificazione in scienza dei processi cognitivi e scienza dei processi dinamici. Questa nuova edizione tiene conto dei più recenti sviluppi della ricerca psicologica in un’ottica interdisciplinare e offre un panorama articolato degli studi attuali. L’indice degli argomenti è stato arricchito dalla traduzione inglese di ciascun termine, così da facilitare la ricerca bibliografica nelle banche dati internazionali.
**
### Sinossi
Storia e metodi della psicologia, rapporto tra cervello e comportamento, cosa sono e come si curano i disturbi psichici e comportamentali: una guida completa e articolata alla conoscenza della psicologia moderna, nella sua duplice, ma complementare, ramificazione in scienza dei processi cognitivi e scienza dei processi dinamici. Questa nuova edizione tiene conto dei più recenti sviluppi della ricerca psicologica in un’ottica interdisciplinare e offre un panorama articolato degli studi attuali. L’indice degli argomenti è stato arricchito dalla traduzione inglese di ciascun termine, così da facilitare la ricerca bibliografica nelle banche dati internazionali.