38881–38896 di 65579 risultati

Un gioco quieto

Per Penn Cage, ex procuratore distrettuale diventato un famoso romanziere, il ritorno a casa, a Natchez in Mississippi, è qualcosa di sacro. Il punto di partenza per ricostruirsi una vita dopo la morte straziante della moglie e diciotto anni d¿assenza. Ma la placida cittadina in cui Penn è cresciuto non è più quella che ricordava. Tra i campi di cotone e dietro le eleganti facciate delle ville del Sud si annidano lotte intestine, segreti e passioni mai sopite. Così, quando la madre confida a Penn di temere che il padre sia vittima di un vile ricatto, il velo di omertà che avvolge la comunità si squarcia e dalle ombre del passato riemerge un delitto sepolto da trent¿anni. Quando Penn riapre il caso, comprende che saranno in molti a ostacolarlo nella sua battaglia per dare voce a decenni di silenzi e smascherare nemici invisibili disposti a tutto pur di non rinunciare all¿enorme potere che si sono costruiti.

Il gioco di Gerald

In una casa isolata su un lago, Jessie si piega all’ennesima fantasia sessuale del marito Gerald, che l’ammanetta al massiccio letto in legno. Ma quando lei lo allontana umiliata con un calcio, l’uomo si affloscia inerte, stroncato da un infarto. Il tempo passa e Jessie, immobilizzata e dolorante, sembra destinata a una morte lenta, resa ancora più atroce dalla comparsa di un affamato cane randagio e da un’ombra misteriosa e irreale che fa capolino nella stanza… Claustrofobico e spiazzante, un thriller magistralmente in bilico fra realtà e allucinazione, il cui recente adattamento cinematografico diretto da Mike Flanagan ha riscosso l’apprezzamento del Re, che lo ha definito “raccapricciante, ipnotico, straordinario”.

Il gioco delle spie

Siamo in un paesino della campagna inglese nel 1961. Un mattino d’inverno, quando Anna ha solo otto anni, sua madre muore in un misterioso incidente stradale. La sera stessa, il telegiornale annuncia la cattura di tre agenti del KGB in incognito, che conducevano insospettabili esistenze piccoloborghesi in provincia. Colpiti da questa e altre storie di spionaggio (è l’epoca della Guerra Fredda e della minaccia comunista), Anna e il fratello Peter si convincono che anche la loro madre, tedesca di nascita, fosse un agente segreto, e iniziano a indagare, guardando con occhi meno innocenti la loro routine domestica e la vita quieta del villaggio. In effetti nel passato della donna si annida una sconvolgente verità nascosta; ma Anna la scoprirà solo dopo quarant’anni.

Il gioco della seduzione

Martinica – Inghilterra – Stati Uniti, 1831Il felice mondo di Sapphire, ricca fanciulla di origine francese della Martinica, crolla alla notizia che il suo vero padre non è l’uomo che l’ha cresciuta, bensì un conte inglese sposato da sua madre in segreto. Decisa a farsi riconoscere dal genitore, Sapphire parte dunque per Londra, ma al suo arrivo scopre che il padre è deceduto e che tutti i suoi averi, compreso il titolo, sono passati a un lontano cugino americano, l’affascinante Blake Thixton. Il nuovo Conte di Wessex non crede alle parole di quella che ritiene un’avventuriera, per quanto incredibilmente bella, e credendosi minacciato da lei la costringe a scegliere tra diventare la sua amante o fare la serva. Sapphire, tuttavia, non è disposta a rinunciare al proprio onore, nemmeno per l’uomo che ha capito di amare più della sua stessa vita.

Il gioco della notte

Bride McTierney ha chiuso con gli uomini. Egocentrici e vanitosi, si sono sempre dimostrati incapaci di amarla per ciò che è veramente. L’ultimo ha avutopersino il coraggio di scaricarla con una lettera spedita all’indirizzo del lavoro. Ma sotto una facciata di donna forte e indipendente, Bride non ha mai smesso di sognare l’arrivo di un cavaliere in armatura scintillante… Ma chi poteva immaginare che invece dell’armatura, il suo cavaliere avrebbe sfoggiato un mantello di fulgido pelo?Vane Kattalakis, infatti, non è ciò che sembra. È un lupo e uno spietato Cacciatore mannaro. In fuga dai suoi mortali nemici, Vane è troppo occupato a salvare la pelle per occuparsi di una compagna. Reo di aver aiutato i Cacciatori oscuri, si è messo contro lo spietato clan dei Katagaria, demoni senz’anima disposti a tutto pur di sopravvivere. Le Parche però hanno fatto in modo che Vane si accoppiasse a Bride, lasciandogli così appena tre settimane per convincerla che il sovrannaturale esiste e che le loro vite sono ormai strettamente intrecciate…

(source: Bol.com)

Il gioco della mosca

Un insieme di microstorie, ciascuna delle quali è all’origine di un modo di dire, di una «frase celebre» facente parte di una mitologia familiare e cittadina, che risale agli anni dell’infanzia dell’Autore.
«Il mio era un paese di terra e mare. Aveva un hinterland abbastanza grande da potervi fare allignare i germi di una cultura contadina che s’intrecciavano, si impastavano con quelli di una cultura, più articolata e mossa, che era propria dei pescatori, dei marinai. Dal tempo della mia infanzia molte cose sono naturalmente cambiate, in meglio o in peggio non m’interessa, ma proprio perché cambiate rischiano di perdersi, di svanire anche all’interno della memoria». Sentenze, detti, mimi, proverbi del parlare siciliano, raccolti e spiegati «geneticamente», al modo del loro nascere da microepisodi variamente tramandati, micronarrazioni, o – come dice Camilleri – da «storie cellulari».

Il gioco dell’inganno

Venezia, 1796. Lorenza, la giovane figlia del barone Marianin, sa che la attende un matrimonio senza amore e vuole concedersi un’ultima giornata di libertà tra le calli invase dalla folla colorata e festante del Carnevale. Bellissima e spavalda, non sa che la frenesia e la confusione nascondono grandi pericoli per una ragazza sola e sta per essere vittima della violenza di due uomini mascherati. Ma in suo soccorso arriva la più fosca e sinistra delle maschere: la baùta. Chiunque si nasconda dietro quel volto di cartapesta, ha negli occhi e nella voce il fascino della notte che è insieme rifugio dei briganti e covo delle stelle. Aristocratico o spia, la baùta non vuole rivelare il suo nome, trincerandosi dietro la sua fermezza elegante e decisa. Lorenza sa che non riuscirà a dimenticarlo, senza immaginare che poco tempo la separa dall’incontrarlo di nuovo… L’uomo misterioso è un’ombra tra le ombre che si muovono nella fitta rete di inganni della politica veneziana, in cui Lorenza sarà presto coinvolta in un crescendo di rivelazioni fatali e infuocata passione.

(source: Bol.com)

Il gioco del prigioniero

Un prestigioso uomo politico sequestrato da un gruppo di terroristi appartenenti all’estrema sinistra, il suo carceriere, una misteriosa casa-prigione sperduta, apparentemente, in un punto imprecisato dell’Appennino, una scacchiera. Ecco i protagonisti, l’ambiente e l’elemento fondamentale dai quali prende spunto questo nuovo e sorprendente romanzo di Giorgio Calcagno….

Il gioco dei pianeti

Ritorna, in questa che è giustamente considerata una delle migliori antologie di racconti di Bay Bradbury, l’Uomo Illustrato, forse il fulcro più affascinante della poetica di questo autore. Dalle figure tatuate sul corpo di questo enigmatico personaggio errante prendono infatti vita le magiche storie che parlano del nostro futuro senza mai scordare quanto le radici della «trasformazione» siano già profonde nel nostro presente. All’interno dell’indimenticabile cornice offerta dall’Uomo Illustrato, simbolo di ogni speculazione sul futuro è del futuro stesso, si muovono temi come i robot e le catastrofi, le invasioni e i mondi alieni, i viaggi nel tempo e nello spazio, ma ogni volta i canoni più classici della fantascienza vengono reinterpretati e arricchiti dai toni essenzialmente «umani» di una grande fantasia lirica. Non a caso un critico acuto come James Blish ha definito Bradbury «lo scrittore di fantascienza eternamente preferito anche da coloro che non hanno mai letto fantascienza ma vorrebbero averla letta o vorrebbero darsi l’aria di averla letta».

Il gioco degli inganni

Londra, 1810 – Pur sapendo per quale motivo la bellissima e irraggiungibile Miss Venetia Fox, l’attrice più acclamata di Londra, sembra disposta a concedergli i propri favori, Lord Linwood decide di assecondarla. La giovane è così seducente, infatti, che nessun uomo sano di mente potrebbe resisterle! Da un abisso di segreti e da un sottile gioco di inganni nasce così un’infuocata passione. Quando però si convince che i suoi sospetti sono fondati e che l’enigmatico visconte è responsabile di un orrendo delitto, il dubbio si insinua come un veleno nella mente e nel cuore di Venetia. Possibile che l’uomo che ha imparato ad amare più della propria vita sia davvero un assassino?
**
### Sinossi
Londra, 1810 – Pur sapendo per quale motivo la bellissima e irraggiungibile Miss Venetia Fox, l’attrice più acclamata di Londra, sembra disposta a concedergli i propri favori, Lord Linwood decide di assecondarla. La giovane è così seducente, infatti, che nessun uomo sano di mente potrebbe resisterle! Da un abisso di segreti e da un sottile gioco di inganni nasce così un’infuocata passione. Quando però si convince che i suoi sospetti sono fondati e che l’enigmatico visconte è responsabile di un orrendo delitto, il dubbio si insinua come un veleno nella mente e nel cuore di Venetia. Possibile che l’uomo che ha imparato ad amare più della propria vita sia davvero un assassino?

Gioco Carnale

“A poker non giochi con le carte che hai in mano, ma con la persona che hai di fronte”. Così sentenzia Bond, James Bond, nel film Casinò Royale. E Giulio Orsini, seduto di fronte a lui, al tavolo da gioco, ha un bastardo, Alberto Casagrande, un parvenu, un palazzinaro romano, arrogante, violento, puttaniere e ora spiantato ma che non rinuncia alla bella vita e ai vizi. Un pregio però lo ha: la splendida moglie che costringe sotto una pesante campana di vetro. La teca di cristallo in cui è prigioniera la sensuale Cristal, attrae e sfida il nobile Giulio che inizierà un sottile e perverso gioco carnale per liberarla. Un romanzo in cui i protagonisti passano dalla trasgressione, alla passione, all’amore: forza dirompente che vince sempre. Perché il mito del principe Azzurro non morirà mai. Attenzione: il libro contiene scene di sesso esplicito.
**
### Sinossi
“A poker non giochi con le carte che hai in mano, ma con la persona che hai di fronte”. Così sentenzia Bond, James Bond, nel film Casinò Royale. E Giulio Orsini, seduto di fronte a lui, al tavolo da gioco, ha un bastardo, Alberto Casagrande, un parvenu, un palazzinaro romano, arrogante, violento, puttaniere e ora spiantato ma che non rinuncia alla bella vita e ai vizi. Un pregio però lo ha: la splendida moglie che costringe sotto una pesante campana di vetro. La teca di cristallo in cui è prigioniera la sensuale Cristal, attrae e sfida il nobile Giulio che inizierà un sottile e perverso gioco carnale per liberarla. Un romanzo in cui i protagonisti passano dalla trasgressione, alla passione, all’amore: forza dirompente che vince sempre. Perché il mito del principe Azzurro non morirà mai. Attenzione: il libro contiene scene di sesso esplicito.

Il gioco bugiardo

Il messaggio arriva in piena notte. Solo quattro parole: «Ho bisogno di te». Isa prende con sé la figlia e si precipita a Salten, dove aveva trascorso gli anni del liceo che ancora proiettano le loro ombre su di lei. A scuola Isa e le sue tre migliori amiche giocavano al gioco delle bugie: vinceva chi di loro avesse inventato la storia più assurda rendendola credibile agli occhi degli altri. Ora, dopo diciassette anni, un cadavere è stato ritrovato sulla spiaggia, facendo emergere un segreto terribile. Un segreto che costringe Isa a confrontarsi con il proprio passato e con le tre donne che non ha più visto ma che non ha mai dimenticato. Non è un incontro sereno: Salten non è un posto sicuro per loro, non dopo quello che hanno fatto. È ora che le quattro amiche affrontino la verità.
**
### Sinossi
Il messaggio arriva in piena notte. Solo quattro parole: «Ho bisogno di te». Isa prende con sé la figlia e si precipita a Salten, dove aveva trascorso gli anni del liceo che ancora proiettano le loro ombre su di lei. A scuola Isa e le sue tre migliori amiche giocavano al gioco delle bugie: vinceva chi di loro avesse inventato la storia più assurda rendendola credibile agli occhi degli altri. Ora, dopo diciassette anni, un cadavere è stato ritrovato sulla spiaggia, facendo emergere un segreto terribile. Un segreto che costringe Isa a confrontarsi con il proprio passato e con le tre donne che non ha più visto ma che non ha mai dimenticato. Non è un incontro sereno: Salten non è un posto sicuro per loro, non dopo quello che hanno fatto. È ora che le quattro amiche affrontino la verità.
### Dalla seconda/terza di copertina
Prima del Gioco bugiardo, i primi due romanzi di Ruth Ware, L’invito e la donna della cabina numero 10, sono diventati dei bestseller internazionali e sono entrati nelle classifiche dei libri più venduti di tutto il mondo, fra cui quelle del SundayTimes e del New York Times. Di entrambi i libri sono stati venduti i diritti cinematografici e Ruth Ware è tradotta in 40 lingue. Vive nei dintorni di Brighton con la famiglia.

Giochi pericolosi

Dall’autrice del bestseller Ho scelto te Annalisa Verri si trova in uno degli studi della Role-Playing Games, un’azienda specializzata nella realizzazione di giochi di ruolo. La sua missione è raccogliere tutti i dati possibili riguardo alle segrete fantasie dei propri clienti, per poi realizzarle nel mondo reale, ricreando ambienti e ruoli il più dettagliatamente possibile. Annalisa desidera perdere un po’ del suo autocontrollo. Vorrebbe una fuga da tutte le responsabilità ed essere controllata da qualcun altro. Amanda, una delle assistenti Role, diventa la sua game master e le promette di esaudire i suoi sogni. Il gioco durerà cinque giorni. Ogni giorno Annalisa riceverà istruzioni diverse. Il personaggio che interpreterà sarà quello di Marie, una serva perdutamente innamorata del suo padrone, disposta a ogni cosa per compiacerlo. Ma quando incontra il role player che interpreta il suo signore, Annalisa è sconvolta. È l’uomo che lei ha sempre visto nei suoi sogni… Giulia Rossè nata a Milano nel 1981. Si è laureata in Biotecnologie e ha proseguito i suoi studi con un dottorato di ricerca in Immunologia. Insieme al suo amore per la scienza coltiva da sempre le sue due grandi passioni: la musica e la scrittura. La Newton Compton ha pubblicato con successo Ho scelto te e Una notte per non dimenticarti.
(source: Bol.com)

Giochi maliziosi, vol. 3

Dopo aver ceduto alla passione, scoprono che… che i loro genitori si stanno per sposare!   -Perché non sei venuto alle prove? -Le prove? ribatte senza guardarmi, occupato a salutare la mia vicina di sinistra. -Ieri. Le prove del matrimonio. Se fossi venuto non ci saremmo ritrovati in questa situazione imbarazzante. -Quale situazione imbarazzante? Gli rivolgo uno sguardo incredulo. Sta dicendo seriamente di fare come se niente fosse?   -Ho come l’impressione che l’episodio del Dinah’s Garden non piacerebbe affatto agli sposini. -Non abbiamo fatto niente di male. Siamo maggiorenni, vaccinati e non c’è nessun legame di sangue tra di noi. Trituro le posate. Ha ragione, in fondo, ma ci si può non curare fino a questo punto delle convenzioni sociali? -Quindi non vedresti nessun inconveniente a ricominciare? -Tu sì? Sta bluffando. Il suo sorrisetto e lo sguardo scoppiettante mi sfidano. Alzo il mento. Anche io so giocare a provocare! -Allora baciami. Ora. Si piega verso di me, le sue pupille scure sono inchiodate alle mie. Lo fisso, determinata a non cedere per prima. Non oserà mica. *** Appena arrivata in California, Carrie cede al fascino di Josh, un bad boy tatuato dal sorriso ammaliante e un corpo da favola. Nessuna promessa, nessun legame, solo una notte di sesso con un partner incredibile! Ed ecco che il soggiorno negli Stati Uniti comincia bene per la giovane francese! Solo neo in questo quadretto perfetto: deve assistere al matrimonio di sua madre… che l’ha trascurata durante tutta la sua infanzia. Tranne che, senza saperlo, Carrie ha passato la notte con il suo… futuro fratellastro maggiore! Il matrimonio della madre potrebbe trasformarsi in un vero incubo… Tra passione, sentimento e segreti, i due amanti dovranno lottare per difendere la loro felicità!   Giochi maliziosi, volume 3 di 6.

Giochi di Stato

Nella Germania unificata si materializzano antichi fantasmi, torna a sventolare la svastica hitleriana: gruppi neo-nazisti, violenti e armati, diffondono il panico con l’intenzione di eliminare drasticamente le minoranze, destabilizzare l’Europa e provocare disordini in tutti gli Stati Uniti. Paul Hood e il suo team di agenti speciali di Op-Center scoprono un movimento dalle ramificazioni paurose, che incita all’odio e utilizza la tecnologia più sofisticata per influenzare gli eventi mondiali. paura e tensioni il proprio destino. “tranquillante”.

Giochi d’amore (eLit)

Inghilterra, 1804 – Ricco, affascinante ed esperto nelle più licenziose arti amatorie, Adrian Alistair Rohan ha seguito le orme del visconte suo padre affiliandosi all’Esercito Celeste, la dissoluta associazione segreta i cui membri si dedicano al piacere in tutte le sue forme. Da sempre fa strage di cuori tra le più avvenenti dame dell’alta società, finché incontra Charlotte Spenser, una scialba trentenne ormai rassegnata a un futuro desolato e senza passione. Nulla di tutto ciò pare infastidire il bellissimo gentiluomo, che immagina la fanciulla come un giocattolo sessuale con cui ingannare il tempo in attesa di prede più succulente. Ma sotto l’aspetto esteriore poco accattivante si nascondono in realtà un’intelligenza brillante, modi incantevoli e una sensualità che aspetta soltanto di essere risvegliata. E quando questo accade, di colpo i ruoli si invertono. Miniserie ”House of Rohan” – Vol. 2/4

(source: Bol.com)