38737–38752 di 72034 risultati

Passione Col Fuoriclasse

Olivia, un’affascinante e simpatica ragazza, incontra casualmente Vincent Lefebvre, bellissimo calciatore francese e uomo di punta della sua squadra del cuore; quella che sembra una fuggevole conoscenza tra un campione e la sua fan si trasforma in un fine settimana di incandescente passione.
Tuttavia l’appartenenza ad ambienti differenti e la diversità dei loro stili di vita rischiano di impedire che la forte alchimia tra Vincent e Olivia si trasformi in un qualcosa di più profondo.

Passenger

In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all’improvviso in un mondo sconosciuto, ha un’unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un’abilità di cui lei ha sempre ignorato l’esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell’oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado di salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore. Una storia originale e dal ritmo serrato: uno speciale viaggio nel tempo, pieno di avventura e romanticismo, che ha subito conquistato il cuore dei giovani lettori americani. La serie Passenger ha infatti esordito al primo posto della classifica del New York Times ed è ora in corso di pubblicazione in 15 Paesi.
(source: Bol.com)

Il passeggero del Polarlys

Ancor prima che, in una nebbia glaciale, il Polarlys lasci il porto di Amburgo, il capitano Petersen fiuta la presenza di quello che i marinai chiamano il malocchio, e intuisce che non sarà uno dei soliti viaggi – anche se ci sono gli stessi ufficiali che conosce da anni, e l’abituale carico di macchinari, frutta e carne salata che in Norvegia verrà scambiato con uno di merluzzo, olio di foca e pelli di orso. Da subito, per dire, quell’olandese di diciannove anni che la compagnia gli ha mandato come terzo ufficiale – un ragazzino, pallido e magro nella sua uniforme impeccabile, appena uscito dalla scuola navale – non gli piace granché. E ancor meno gli piace il vagabondo che il capo macchinista ha raccattato sul molo per sostituire un carbonaio malato. Così come non può non preoccuparlo il fatto che uno dei cinque passeggeri sia scomparso nel nulla dopo essersi registrato. E soprattutto che tra quelli rimasti ci sia lei, Katia Storm: una specie di biondissima, filiforme, ambigua creatura, dotata di un guardaroba raffinato e di un fascino perturbante. Un’apparizione decisamente incongrua a bordo del tutt’altro che lussuoso Polarlys. Né gli eventi, anche sanguinosi, che si verificheranno a bordo via via che il mercantile si spingerà verso il buio e il gelo della notte polare saranno in grado di tranquillizzare il capitano…
**
### Recensione
**Sulla nave del Nord nulla è come sembra**
*Gabriella Bosco*, Tuttolibri – La Stampa
Se quell’anno, come sarebbe stato giusto, il Viaggio al termine della notte di Céline avesse vinto il Goncourt, *Il passeggero del Polarlys* di **Simenon** (tradotto da Annamaria Carenzi Vailly) avrebbe avuto il Renaudot. Era il 1932, e com’è noto i giurati del premio letterario maggiore di Francia non se la sentirono di conferire la palma della vittoria a un romanzo disfattista, antinazionalista, antimilitarista, come il Viaggio, che sarebbe stato considerato anche comunista, se è vero che Louis Aragon volle esserne padrino al punto da sponsorizzarne la traduzione in russo, affidata guarda caso alla sua compagna Elsa Triolet. Preferirono orientare i loro voti su I lupi di Guy Mazeline, assai meno compromettente, famoso solo per aver soffiato il premio a Céline.
Per rimediare a un tanto grande errore, i giurati dell’altro premio, il Renaudot, che dieci critici letterari si erano inventati nel 1926 proprio per ovviare alle «lentezze» del Goncourt, attribuirono la vittoria a Céline, dimostrando – loro – di averne capito la grandezza. E fu così che Simenon con il suo Passeggero restò al palo.
Dire che, primo dei romanzi «duri» (così li definiva Simenon stesso, o anche «romanzi-romanzi», per distinguerli dalle inchieste del commissario Maigret) firmato con il nome vero e intero, dopo gli svariati pseudonimi o il tronco Sim, Il passeggero del Polarlys aveva le carte in regola per vincere, se il competitore non fosse stato un fuoriclasse come il Viaggio di Céline.
Un libro inquieto e inquietante ambientato a bordo di un cargo costiero, il Polarlys per l’appunto (nome dell’aurora boreale in norvegese) che esisteva davvero e su cui Simenon aveva navigato personalmente nel 1929, scritto percorrendo i canali del nord della Francia con la moglie Tigy sul suo cutter, l’Ostrogoth, racconta una vicenda brumosa, anch’essa costruita sotto forma di viaggio, da Amburgo a Kirkenes lungo le coste della Norvegia in direzione del circolo polare artico. A prima vista è un noir: comincia infatti con un omicidio e il ritrovamento di un cadavere a bordo della nave. Il comandante, improvvisandosi investigatore (ma senza evocare in alcun modo il noto commissario) deve cercare di capire chi sia, dei compagni d’avventura, il colpevole. Le persone imbarcate con lui sono poche, sei, il Polarlys è destinato al trasporto di merci e solo occasionalmente trasporta passeggeri. Tutti uomini tranne una, Katia Storm, tedesca, donna fatale ma dal fascino ambiguo, minuta e formosa insieme, perversa e ingenua al tempo stesso, elegante e sfuggente, perno dell’intrigo. Ha sedotto in particolare il terzo ufficiale, Vriens, giovanissimo, al suo primo imbarco, nevrotico e fragile, vittima predestinata delle torbide trame intessutegli intorno dalla donna.
Il punto però è che si tratta di un poliziesco solo in apparenza. Il comandante disegna sul suo taccuino sei pallini neri, che sono i personaggi coinvolti, e tenta via via di collegare quei pallini in configurazioni ogni volta nuove. Perché a mano a mano che la vicenda procede, e che la nave avanza in un buio sempre più cupo, tra ostacoli costieri sempre più pericolosi, il lettore si rende conto che la ricerca di quel passeggero del titolo, imbarcatosi insieme agli altri ma poi introvabile, presente eppure nascosto, oppure inesistente ma ugualmente disseminatore di tracce, è sì un’indagine, in realtà però volta a scoprire non il colpevole dell’omicidio bensì cosa si nasconda dietro all’intercambiabilità dei vari personaggi. Nessuno di loro infatti si chiama come sembra, e il suo rapportarsi con gli altri si rivela di tappa in tappa diverso da quello che si era creduto in precedenza.
Sorprendente poi il finale, schizzo eccentrico e luminoso che risolve in fuga il viaggio.
### Sinossi
Ancor prima che, in una nebbia glaciale, il Polarlys lasci il porto di Amburgo, il capitano Petersen fiuta la presenza di quello che i marinai chiamano il malocchio, e intuisce che non sarà uno dei soliti viaggi – anche se ci sono gli stessi ufficiali che conosce da anni, e l’abituale carico di macchinari, frutta e carne salata che in Norvegia verrà scambiato con uno di merluzzo, olio di foca e pelli di orso. Da subito, per dire, quell’olandese di diciannove anni che la compagnia gli ha mandato come terzo ufficiale – un ragazzino, pallido e magro nella sua uniforme impeccabile, appena uscito dalla scuola navale – non gli piace granché. E ancor meno gli piace il vagabondo che il capo macchinista ha raccattato sul molo per sostituire un carbonaio malato. Così come non può non preoccuparlo il fatto che uno dei cinque passeggeri sia scomparso nel nulla dopo essersi registrato. E soprattutto che tra quelli rimasti ci sia lei, Katia Storm: una specie di biondissima, filiforme, ambigua creatura, dotata di un guardaroba raffinato e di un fascino perturbante. Un’apparizione decisamente incongrua a bordo del tutt’altro che lussuoso Polarlys. Né gli eventi, anche sanguinosi, che si verificheranno a bordo via via che il mercantile si spingerà verso il buio e il gelo della notte polare saranno in grado di tranquillizzare il capitano…

Il passato è una bestia feroce

Sono passati trentatré anni da quando Monica Ferreri, una bambina, è scomparsa senza lasciare traccia. Da allora, quasi tutti l’hanno dimenticata. È una misteriosa lettera, scritta da Monica la sera prima di sparire e ritrovata oggi, a risvegliare l’inquietudine di un mistero mai risolto. A riceverla è Bruno Jordan, cronista di successo della rivista “Krimen”, quarantenne in crisi e, tanto tempo prima, compagno di scuola e amico speciale di Monica. Quella lettera rappresenta il pretesto che serve a Jordan per allontanarsi da Milano, da una redazione dove si sente soffocare, dall’ennesima fidanzata che lo ha lasciato in malo modo e, sopratutto, dalle minacce di alcuni malavitosi che lo hanno preso di mira a causa di una delle sue inchieste scomode. Con l’aiuto di Costanza Piras, giovane ma risoluta donna maresciallo, Jordan ritorna sui luoghi dell’infanzia per indagare sulla fine di Monica. E più va a fondo, più quello che scopre si fa spaventoso, facendogli capire troppo tardi che il passato è come una bestia feroce che forse sarebbe meglio non risvegliare.
**

Il passaggio

**Harry Bosch** è nato con una missione, quella di cercare la verità e operare per la giustizia. Ma ora che è in pensione questi due obiettivi devono essere accantonati. È un nuovo capitolo della sua vita che si apre, un capitolo in cui è ancora più solo, anche perché sua figlia tra poco partirà per il college. Un capitolo in cui deve riempire le giornate e darsi uno scopo. E così Harry cerca di mettere in atto un progetto a cui pensava da tempo, quello di riparare una vecchia Harley-Davidson che stazionava nel suo garage.
Non ci riuscirà. Non perché gli manchi la capacità, ma perché il suo fratellastro, l’avvocato **Mickey Haller**, ha bisogno di lui. Un suo cliente, un giovane nero con un passato tumultuoso, è accusato di aver ucciso una donna, una funzionaria molto in vista della municipalità di Los Angeles. Ma Haller è convinto che non sia lui il colpevole e chiede a Bosch di portargli le prove della sua innocenza. Per Harry significa ricominciare a indagare, questa volta senza distintivo, senza il supporto di una struttura organizzata come quella della polizia, e soprattutto a favore della difesa, una mossa che non lo rende affatto felice. Si deciderà a farlo solo quando si rende conto che l’accusato è davvero innocente, e non sarà facile. Chi l’ha intrappolato, e perché? Harry non smetterà di scavare finché, in un crescendo ricco di suspense, porterà alla luce un intrigo brutale basato sulla avidità, il ricatto, la corruzione.
**
### Recensione
Enter Harry Bosch, one of the finest minds in crime fiction. He understands the trajectories of bullets and also political careers. Connelly loves to watch him think, and so do I. (*EVENING STANDARD*)
Fast detective action is skilfully interwoven with courtroom pyrotechnics. (*THE INDEPENDENT*)
It’s jaw-dropping that after 27 bestsellers he’s still scaling new heights with every book, and this one is a double delight because it features both detective Harry Bosch and his half-brother, ducking and diving defence lawyer Mickey Haller. (*PETERBOROUGH EVENING TELEGRAPH*)
Vintage Bosch (Mark Billingham *CRIME VAULT PODCAST*)
As ever, Connelly’s produced a solid police procedural, gripping right to the end. (Mat Coward *MORNING STAR*)
Intensely satisfying and featuring two of the smartest creations in modern crime fiction, this is as elegant a masterpiece as Connelly has delivered. (*DAILY MAIL*)
When Michael Connelly is on form, as he is with The Crossing, he is irresistible. (*IRISH TIMES*)
Connelly spins an intricate web in this brilliant anti-police procedural. (*DAILY EXPRESS*)
Michael Connelly justified the stellar success of his Harry Bosch stories by breathing new life into the series in its 18th instalment THE CROSSING. (*DAILY EXPRESS*)
All sorts of lines are crossed in a brilliant and complex story set against the parched paradise of Los Angeles. (*EVENING STANDARD*)
### Descrizione del libro
Can Harry Bosch defend a man accused of murder without betraying everything he believes in?

Passa la paura con la giusta copertura: Guida alle polizze auto

In questa breve ed intuitiva guida troverai le indicazioni fondamentali per capire come è strutturata una polizza auto e quali sono le informazioni base che ogni automobilista dovrebbe valutare prima di sottoscriverla per non avere brutte sorprese in caso di sinistro e soprattutto per rimanere libero di scegliere il proprio autoriparatore di fiducia. Questa guida si pone, quindi, come contributo alla tutela della libertà di mercato e della libertà di scelta.
**
### Sinossi
In questa breve ed intuitiva guida troverai le indicazioni fondamentali per capire come è strutturata una polizza auto e quali sono le informazioni base che ogni automobilista dovrebbe valutare prima di sottoscriverla per non avere brutte sorprese in caso di sinistro e soprattutto per rimanere libero di scegliere il proprio autoriparatore di fiducia. Questa guida si pone, quindi, come contributo alla tutela della libertà di mercato e della libertà di scelta.

Il partigiano Johnny

Il partigiano Johnny è riconosciuto come il piú originale e antiretorico romanzo italiano sulla Resistenza. La storia è quella del giovane studente Johnny, cresciuto nel mito della letteratura e del mondo inglese, che dopo l’8 settembre decide di rompere con la propria vita e di andare in collina a combattere con i partigiani. Una storia simile a quella di molti altri giovani e di molti altri libri scritti sullo stesso argomento. Ma Fenoglio riesce a dare alle avventure e alle passioni di Johnny una dimensione esistenziale ben piú profonda e generale. Come ha scritto Dante Isella nel saggio che accompagna questa edizione, «il romanzo di Fenoglio è come il Moby Dick nella letteratura marinara. La sua dimensione etica dilata lo spazio e il tempo dell’azione oltre le loro misure reali», grazie anche a una continua invenzione linguistica.

Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga

**LA VITA TORMENTATA E AVVENTUROSA DI UN UOMO CHE HA COMBATTUTO SU ENTRAMBI I FRONTI. UN’IMMERSIONE TOTALE NELLA GRANDE STORIA DEL FASCISMO E DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE.**
PARTIGIANO E FASCISTA: OGGI Uber Pulga è ricordato così. Com’è possibile? La storia di quest’uomo straordinario, raccontata da Alessandro Carlini con grande trasporto e la forza di un coinvolgimento personale e familiare, rappresenta un’occasione unica per tuffarsi e rivivere i conflitti e le contraddizioni di anni funesti come quelli della Seconda guerra mondiale.
Nato nel 1919 a Felonica, in provincia di Mantova, Pulga sceglie il fascismo, si arruola, è addestrato al controspionaggio in Germania e inviato a Reggio Emilia come infiltrato in un gruppo di partigiani. Sarà promosso sul campo dallo stesso Mussolini che vorrà incontrarlo di persona.
Spia e disertore, pluridecorato di Salò ed eroe della Resistenza, Uber Pulga è un uomo senza bandiere se non quella della propria coscienza. Una coscienza tormentata, mai pacificata, che lo porterà a vivere la delusione e il distacco dal fascismo ma non, come molti, cambiando casacca a guerra ormai persa. I documenti che l’autore di questo libro ha raccolto in anni di ricerche sul campo restituiscono l’immagine di un fuggiasco che aiuterà la causa partigiana senza smettere la camicia nera.
Un partigiano in camicia nera, giustiziato per tradimento dai suoi stessi camerati repubblichini all’alba del 24 febbraio 1945. La storia intensa e drammatica di un travaglio che non è solo umano e personale, è quello di un intero paese.
**

Una particolare specie di tentazione

Non è molto che Georgia Malone ha perso il giovane marito, con cui aveva sempre condiviso tutto: bella e inesperta, ora è sola ad affrontare il mondo che non le è mai sembrato così grande. Unico conforto, le tre amiche del club del libro: una passione che le unisce una volta la settimana, per commentare insieme romanzi e intrecci, per raccontarsi segreti e storie. Finché, una sera, una di loro propone una lettura un po’ diversa: un romanzo erotico. La storia di lady Emma, e della sua iniziazione ai piaceri della vita da parte di uno scaltro conte. Georgia non ha mai pensato al sesso in modo così… esplicito. Sarà che per lei finora ha sempre contato solo l’amore. E non cambia idea nemmeno il giorno in cui, entrando in ufficio, si trova di fronte – anzi di spalle – un piccolo, grande, irresistibile intoppo. .. Si chiama Woody, è il campione di hockey Numero Uno del Nord America, nonché testimonial della campagna pubblicitaria di cui si deve occupare Georgia. Ed è l’uomo più pieno di sé, arrogante, virile e… irrimediabilmente sexy che lei abbia mai conosciuto. Si è sempre tenuta alla larga dai tipi come lui: quelli che ti guardano come se volessero spogliarti con gli occhi, e che finiscono per conquistarti e un minuto dopo spezzarti il cuore. Cercando di resistere alla tentazione, Georgia tiene il bel Woody a debita distanza, pur dovendoci lavorare gomito a gomito. Ma tra i due, irrefrenabile, è già scattata l’attrazione…

Parthenope trilogy: Le nove chiavi dell’antiquario-La cattedrale dei nove specchi-I nove custodi del sepolcro

Tre romanzi, tre storie che vi catapulteranno in un universo di enigmi ed esoterismo, misteri e occultismo. Dai tesori dell’antico Egitto ai reperti del Settecento, dalla scienza dei Caldei agli esperimenti degli alchimisti, dalle imprese dei Templari ai segreti del Terzo Reich: per l’antiquario Lorenzo Aragona la storia è un tessuto di eventi la cui trama è il mistero. Così, quando un’enigmatica donna si presenta alla sua porta chiedendo aiuto, non ha esitazioni. Insieme, i due si mettono sulle tracce dell’antico Codice Baphomet, tra Gerusalemme, Berlino, Kiev e Roma. Giunto a Praga per l’inaugurazione di una mostra su preziosi manufatti, Lorenzo si trova coinvolto nell’omicidio di un vecchio collega, diventando una pedina in una vicenda più grande di lui. Ospite sul faraonico yatch di un miliardario russo, Lorenzo è chiamato a esprimere una consulenza su un antico reperto. Un oggetto che l’antiquario conosce bene. Inizia così una pericolosa caccia al tesoro che porterà fino alle leggendarie radici della città di Napoli, per risolvere uno dei suoi più antichi e oscuri enigmi.

Le parole per (non) dirlo

“Ed eccolo lì. Alec è l’unico ad uscire come se nulla fosse dallo spogliatoio dopo aver coperto con la panna montata i gioielli di famiglia. Si guarda intorno facendosi rimirare dalla popolazione femminile.
Come se non fosse già abbastanza esseri straricco, anche la genetica è stata ben più che benevola con lui regalandogli un corpo da urlo. Anche se con tutto lo sport che fa, sarebbe difficile non aver un corpo statuario.
Non appena mi scorge affronta tutto il corridoio con la sua classica falcata sicura arrivando proprio davanti a me: «Contenta?» sibila, sfidandomi con lo sguardo.
Scatto una foto immortalando il momento.
«Oh no, Wellington! Credo proprio che dovrò farti rapporto insieme agli altri per questo suo comportamento deplorevole!» ribatto, imitando alla perfezione la reazione della Preside.
Questa foto mi tornerà utile come prova da mostrare e duplicare, ovviamente
«Non hai bisogno di fare tutto questo per vedermi nudo, sai? Basta chiedere.»
Ammicca prima di andarsene come se nulla fosse mostrando bene a tutti il suo bel lato B.”
Il prestigioso collegio Sunshine si trasforma in un campo di battaglia quando a lottare l’uno contro l’altro sono Jane Dasic e Alec Wellington. Tra loro un odio profondo che brucia e che grida vendetta in tutti i modi possibili. Lei, contro gli atteggiamenti di superiorità degli studenti più facoltosi; lui il suo opposto, la sua nemesi. La guerra ha inizio, senza esclusioni di colpi, e nessuno vuole darla vinta al proprio avversario. Ma cosa succede se i due improvvisamente sono costretti a passare le loro vacanze insieme? Uno strano sentimento comincia a nascere e li attira l’uno nelle braccia dell’altra, un’attrazione potente che rischia di far dimenticare loro i rancori passati e le differenze. Se l’amore nasce dall’odio, allora niente è in grado di fermare due anime che bruciano di passione repressa, ma l’orgoglio è sempre dietro l’angolo a frenare le emozioni.
Si potrà mai amare davvero il proprio nemico?
Booktrailer:
https://www.youtube.com/watch?v=SBb2HFj_ng8
˙·٠•● Contatti con l’autrice ●•٠·˙
Facebook: https://www.facebook.com/vale.mears
Email: [email protected]
Twitter: https://twitter.com/Purelove89
Instagram: https://www.instagram.com/valentina_mears/
**
### Sinossi
“Ed eccolo lì. Alec è l’unico ad uscire come se nulla fosse dallo spogliatoio dopo aver coperto con la panna montata i gioielli di famiglia. Si guarda intorno facendosi rimirare dalla popolazione femminile.
Come se non fosse già abbastanza esseri straricco, anche la genetica è stata ben più che benevola con lui regalandogli un corpo da urlo. Anche se con tutto lo sport che fa, sarebbe difficile non aver un corpo statuario.
Non appena mi scorge affronta tutto il corridoio con la sua classica falcata sicura arrivando proprio davanti a me: «Contenta?» sibila, sfidandomi con lo sguardo.
Scatto una foto immortalando il momento.
«Oh no, Wellington! Credo proprio che dovrò farti rapporto insieme agli altri per questo suo comportamento deplorevole!» ribatto, imitando alla perfezione la reazione della Preside.
Questa foto mi tornerà utile come prova da mostrare e duplicare, ovviamente
«Non hai bisogno di fare tutto questo per vedermi nudo, sai? Basta chiedere.»
Ammicca prima di andarsene come se nulla fosse mostrando bene a tutti il suo bel lato B.”
Il prestigioso collegio Sunshine si trasforma in un campo di battaglia quando a lottare l’uno contro l’altro sono Jane Dasic e Alec Wellington. Tra loro un odio profondo che brucia e che grida vendetta in tutti i modi possibili. Lei, contro gli atteggiamenti di superiorità degli studenti più facoltosi; lui il suo opposto, la sua nemesi. La guerra ha inizio, senza esclusioni di colpi, e nessuno vuole darla vinta al proprio avversario. Ma cosa succede se i due improvvisamente sono costretti a passare le loro vacanze insieme? Uno strano sentimento comincia a nascere e li attira l’uno nelle braccia dell’altra, un’attrazione potente che rischia di far dimenticare loro i rancori passati e le differenze. Se l’amore nasce dall’odio, allora niente è in grado di fermare due anime che bruciano di passione repressa, ma l’orgoglio è sempre dietro l’angolo a frenare le emozioni.
Si potrà mai amare davvero il proprio nemico?
Booktrailer:
https://www.youtube.com/watch?v=SBb2HFj_ng8
˙·٠•● Contatti con l’autrice ●•٠·˙
Facebook: https://www.facebook.com/vale.mears
Email: [email protected]
Twitter: https://twitter.com/Purelove89
Instagram: https://www.instagram.com/valentina_mears/

Le parole giuste

Luke Preston è un designer ansioso, che farfuglia poesie quando è preso dal panico e che è appena fuggito da una relazione di violenze psicologiche. Nel tentativo di riprendere il controllo della propria vita, accetta di ristrutturare la vecchia e trascurata casa al mare di un calciatore professionista e della sua fidanzata. Sebbene la sua passione sia la letteratura e non lo sport, concentrarsi sul nuovo progetto basta a calmare la sua ansia, almeno finché il lavoro che ha accettato non si rivela più complicato del previsto.
Costretto a stare in panchina dopo un serio infortunio, il famoso calciatore Michael Martinez sceglie la sua casa al mare come il luogo perfetto per riprendersi. Ristrutturare potrebbe essere il diversivo di cui ha bisogno per distrarsi dall’infortunio al ginocchio, ma non ha messo in preventivo di innamorarsi del bel designer dalle abitudini bizzarre.
Sfortunatamente, Luke non è disposto a stare con un uomo che fa di tutto per nascondere una parte di sé. Avere una brillante carriera sportiva è tutto quello per cui Michael ha sempre vissuto, ma dovrà rivedere i suoi piani e trovare le parole giuste se vorrà costruire qualcosa di più che una casa al mare con Luke.
**
### Sinossi
Luke Preston è un designer ansioso, che farfuglia poesie quando è preso dal panico e che è appena fuggito da una relazione di violenze psicologiche. Nel tentativo di riprendere il controllo della propria vita, accetta di ristrutturare la vecchia e trascurata casa al mare di un calciatore professionista e della sua fidanzata. Sebbene la sua passione sia la letteratura e non lo sport, concentrarsi sul nuovo progetto basta a calmare la sua ansia, almeno finché il lavoro che ha accettato non si rivela più complicato del previsto.
Costretto a stare in panchina dopo un serio infortunio, il famoso calciatore Michael Martinez sceglie la sua casa al mare come il luogo perfetto per riprendersi. Ristrutturare potrebbe essere il diversivo di cui ha bisogno per distrarsi dall’infortunio al ginocchio, ma non ha messo in preventivo di innamorarsi del bel designer dalle abitudini bizzarre.
Sfortunatamente, Luke non è disposto a stare con un uomo che fa di tutto per nascondere una parte di sé. Avere una brillante carriera sportiva è tutto quello per cui Michael ha sempre vissuto, ma dovrà rivedere i suoi piani e trovare le parole giuste se vorrà costruire qualcosa di più che una casa al mare con Luke.

Le parole del desiderio (eLit)

Paige DeMarco ha una vita tranquilla, ma una passione smodata per carta e penna. È inevitabile che sia intrigata da una serie di misteriosi bigliettini che trova nella sua cassetta delle lettere e in cui uno sconosciuto intreccia con lei un gioco sottilmente erotico. Mentre si guarda intorno per capire chi sia il mittente, accetta la sfida e comincia a dare libero sfogo alle proprie fantasie. A poco a poco scopre una nuova Paige, più libera e sicura di sé, in grado di ascoltare la voce dei propri desideri e proiettata in una spirale di equivoci, misteri e provocazioni. Alla fine dovrà fare una scelta per passare dal piano ideale a quello reale, dall’immaginazione al corpo. Darà ascolto all’istinto, al cuore o al desiderio?

La parola contraria

“Sul banco degli imputati mi piazzano da solo, ma solo lì potranno. Nell’aula e fuori, isolata è l’accusa.”

Parlane bene

Dei Sardi non si conoscono le origini; si tratta di gente amabile, anche se goffa e un pò rozza: vittima così sovente di ingiustizie, che quasi ogni sardo s’accomiata con queste parole: “Vieni a trovarmi anche il prossimo anno e, quando sarai nuovamente nel tuo Paese, allora, parla bene della Sardegna”. Con la curiosità appassionata che si dimostra per una patria d’elezione, per molti anni Thomas Munster è andato alla scoperta degli enigmi e delle bellezze della Sardegna, e ha capito più di altri sguardi stranieri, come dimostra questa narrazione ricca di cose, fatti e personaggi, condita dal sale di una robusta ironia.
**

Il parlalingue

Le lingue sono fondamentali per lavorare, viaggiare, tenersi informati. Chi non ha dedicato ore di studio e impegno a lezioni ed esercizi che però si sono rivelati spesso inutili e noiosi? «Non sono portato», è l’ovvia conclusione, e rinunciamo. Ne era convinto anche Benny Lewis, dopo sei mesi sprecati nel tentativo di imparare lo spagnolo. Ma anziché arrendersi, ha deciso di cambiare approccio: basta regole a memoria, meglio partire dalla conversazione. Oggi conosce una decina di idiomi ed è diventato un vero punto di riferimento per l’apprendimento linguistico a livello mondiale. E, cosa ancora più straordinaria, ha dimostrato che si può imparare una lingua in tre mesi, autonomamente, da casa, in poco tempo e a costo zero. Basta sfruttare le tante risorse oggi disponibili (qui ne troverete un’ampia selezione) che permettono di lavorare da subito sulla pronuncia e su un vocabolario vivo e di uso comune, lontano dall’impostazione pedante dei vecchi manuali. In questo libro, Benny Lewis spiega il suo metodo pratico per imparare qualsiasi lingua, indica le tecniche di memorizzazione più efficaci per consolidare il lessico, fornisce trucchi e segreti per migliorare la comprensione e propone un programma su misura per passare dal livello base alla piena padronanza.