38545–38560 di 74503 risultati

La donna in bianco. Libro primo

Libro primo: la serie completa de La donna in bianco è composta da sei libri in formato ebook.
Walter Hartright, giovane maestro di disegno, è la voce narrante di questa prima parte del racconto.
È una notte d’estate del 1849 e il giovane cammina solitario per le strade di Londra. È la sua ultima notte in città: è in partenza per il Cumberland dove è atteso come insegnante dalle due sorelle Laura e Marian. All’improvviso, una giovane donna completamente vestita di bianco, sconvolta e impaurita, sbuca fuori dal cancello di una villa. Il suo nome è Anne e sta fuggendo da qualcosa. Quale terribile segreto nasconde?
**
### Sinossi
Libro primo: la serie completa de La donna in bianco è composta da sei libri in formato ebook.
Walter Hartright, giovane maestro di disegno, è la voce narrante di questa prima parte del racconto.
È una notte d’estate del 1849 e il giovane cammina solitario per le strade di Londra. È la sua ultima notte in città: è in partenza per il Cumberland dove è atteso come insegnante dalle due sorelle Laura e Marian. All’improvviso, una giovane donna completamente vestita di bianco, sconvolta e impaurita, sbuca fuori dal cancello di una villa. Il suo nome è Anne e sta fuggendo da qualcosa. Quale terribile segreto nasconde?

La donna giusta

Un pomeriggio, in una elegante pasticceria di Budapest, davanti a un gelato al pistacchio, una donna racconta a un’altra donna come un giorno, avendo trovato nel portafogli di suo marito un pezzetto di nastro viola, abbia capito che nella vita di lui c’era stata, e forse c’era ancora, una passione segreta e bruciante, e come da quel momento abbia cercato, invano, di riconquistarlo. Una notte, in un caffè della stessa città, bevendo vino e fumando una sigaretta dopo l’altra, l’uomo che è stato suo marito racconta a un altro uomo come abbia aspettato per anni una donna che era diventata per lui una ragione di vita e insieme «un veleno mortale», e come, dopo aver lasciato per lei la prima moglie, l’abbia sposata – e poi inesorabilmente perduta. All’alba, in un alberghetto di Roma, sfogliando un album di fotografie, questa stessa donna racconta al suo amante (un batterista ungherese) come lei, la serva venuta dalla campagna, sia riuscita a sposare un uomo ricco, e come nella passione possa esserci ferocia, risentimento, vendetta. Molti anni dopo, nel bar di New York dove lavora, sarà proprio il batterista a raccontare a un esule del suo stesso paese l’epilogo di tutta la storia – e in qualche modo a tirarne le fila. Al pari delle “Braci” e di “Divorzio a Buda”, questo romanzo appartiene al periodo più felice e incandescente dell’opera di Márai, quegli anni Quaranta in cui lo scrittore sembra aver voluto fissare in perfetti cristalli alcuni intrecci di passioni e menzogne, di tradimenti e crudeltà, di rivolte e dedizioni che hanno una stupefacente capacità di parlare a ogni lettore.Nel 1941 Márai pubblicò “Az igazi” [“La donna giusta”], un romanzo composto di due lunghi monologhi; per l’edizione tedesca del 1949 (“Wandlungen der Ehe”) ne aggiunse un terzo, scritto durante il suo esilio italiano; nel 1980 quest’ultimo fu da lui rielaborato e dato alle stampe, insieme all’epilogo, con il titolo “Judit… és az utóhang” [“Judit… e un epilogo”]. La presente edizione raduna per la prima volta le quattro parti del romanzo

La donna eterna

Nel cuore dell’Africa, lontano da ogni centro abitato e da ogni via di comunicazione, vive un popolo che obbedisce ad Ayesha, la Donna Eterna, la Regina che decide della vita e della morte di chiunque si trovi nel confini del suo regno. La donna ha un solo scopo cui tende con tutte le sue forze e che spera di vedere realizzato il più presto possibile: ricongiungersi con il suo amato, Callicrate, dal quale è ormai separata da millenni. L’arrivo di due esploratori bianchi nel suo territorio alimenta le sue speranze: in uno di loro ella ravvisa infatti l’uomo di cui è profondamente innamorata e decide di immergerlo nel fuoco che dona l’immortalità… Questo libro è un classico irrinunciabile del Fantasy. H. Rider Haggardnato nel 1836 in Gran Bretagna, trascorse giovanissimo sei anni nell’Africa del Sud. Questo periodo nel continente africano gli fornì non pochi elementi per i suoi successivi scritti di fantascienza. Fu sempre profondamente attratto dalle vestigia delle antiche civiltà, dalle rovine e dai reperti, nonché dai costumi primitivi. Un personaggio caratteristico di molti suoi libri è il cacciatore bianco Allan Quatermain, immortalato in seguito sul grande schermo dai molti film tratti dal romanzo Le miniere del Re Salomone. Haggard esercitò una notevole Influenza su E. R. Burroughs e in generale sul filone dei ‘Mondi Perduti’. P.J. Farmer ha usato i suoi personaggi e i suoi contesti nel Ciclo di Opar.
(source: Bol.com)

LA DONNA E IL MARE

Inghilterra 1800
Rosaleen è una leggenda vivente: dalle selvagge coste della Cornovaglia alle dolci spiagge Bostoniane tutti parlano della giovane ribelle che ha osato assumere il comando di una flotta mercantile. Contro i pregiudizi e contro un rivale spietato che vuole strapparle il controllo delle rotte atlantiche, Rosaleen usa tutte le armi in suo possesso, dalla bellezza all’intelligenza, dalla forza di volontà all’astuzia. Ma quando è nella sua bella casa, ridiventa solo donna e piange per un amore che alterna momenti di splendida esaltazione a paure e sospetti.

La donna di scorta

S’incrociano in una mattina di pioggia, su un marciapiede scivoloso. Dorina che fa tesi a pagamento e Livio che fa l’antiquario. Subito s’innamorano. Dorina, una giovane single, e Livio, un uomo sposato… Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare un’ordinaria relazione fra amanti clandestini s’invertono fin dall’inizio. Livio, radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere. Perché Dorina non vuol prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente più di quello che Livio è disposto a darle. Accetta la sua condizione di marito e di padre con una naturalezza che sconvolge l’assetto ordinato della vita di lui. Tanto da fargli montare dentro l’ossessione di sapere se il silenzio di Dorina, la sua mancanza di domande, la sua tranquillità ogni volta che lo vede tornare in famiglia, la luce tiepida e rassegnata che raddolcisce lo sguardo siano cicatrici o espressioni naturali della sua persona.
(source: Bol.com)

La donna di scorta (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 802)

S’incrociano in una mattina di pioggia, su un marciapiede scivoloso. Dorina che fa tesi a pagamento e Livio che fa l’antiquario. Subito s’innamorano. Dorina, una giovane single, e Livio, un uomo sposato… Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare un’ordinaria relazione fra amanti clandestini s’invertono fin dall’inizio. Livio, radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere. Perché Dorina non vuol prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente più di quello che Livio è disposto a darle. Accetta la sua condizione di marito e di padre con una naturalezza che sconvolge l’assetto ordinato della vita di lui. Tanto da fargli montare dentro l’ossessione di sapere se il silenzio di Dorina, la sua mancanza di domande, la sua tranquillità ogni volta che lo vede tornare in famiglia, la luce tiepida e rassegnata che raddolcisce lo sguardo siano cicatrici o espressioni naturali della sua persona.
**
### Sinossi
S’incrociano in una mattina di pioggia, su un marciapiede scivoloso. Dorina che fa tesi a pagamento e Livio che fa l’antiquario. Subito s’innamorano. Dorina, una giovane single, e Livio, un uomo sposato… Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare un’ordinaria relazione fra amanti clandestini s’invertono fin dall’inizio. Livio, radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere. Perché Dorina non vuol prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente più di quello che Livio è disposto a darle. Accetta la sua condizione di marito e di padre con una naturalezza che sconvolge l’assetto ordinato della vita di lui. Tanto da fargli montare dentro l’ossessione di sapere se il silenzio di Dorina, la sua mancanza di domande, la sua tranquillità ogni volta che lo vede tornare in famiglia, la luce tiepida e rassegnata che raddolcisce lo sguardo siano cicatrici o espressioni naturali della sua persona.
### Descrizione
Un uomo sposato e una giovane single s’incrociano su un marciapiede in una mattina di pioggia. Subito s’innamorano. Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare una normale relazione fra amanti, s’invertono fin dall’inizio. Livio, antiquario radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere: Dorina non vuole prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente di più di quello che Livio è disposto a darle, sconvolgendo in questo modo l’assetto ordinato della vita di lui. Il romanzo mette a nudo un sentimento vero e autosufficiente che non ricatta, non pretende, non ha bisogno di sacrifici, riconoscimenti, ma nel puro desiderio dell’altro trova la sua ragion d’essere.

La Donna di MacFarland (Donne di Scozia Vol. 1)

DONNE DI SCOZIA… Ecco a voi le donne del mondo di Mary, regina degli scozzesi. Come il cardo di Scozia, queste fanciulle sono affascinanti ma tenaci, belle ma pungenti, e solo i più forti e saggi tra gli eroi sono in grado di eludere le loro spine e scoprire i delicati fiori che si celano in loro.
Volume 1: La donna di MacFarland
Una donna in fuga… e un uomo in caccia. Lui ha quaranta giorni per guadagnare la sua fiducia. Lei ha quaranta giorni per conquistare il suo cuore. Entrambi hanno quaranta giorni per battere in astuzia i loro nemici.
Quando Florie Gilder, un tempo rispettata orefice della regina Mary, chiede asilo in una chiesa abbandonata per un crimine che non ha commesso, il cacciatore Rane MacFarland, eroe dei poveri del circondario, giura di proteggerla. Ma quando il suo signore gli ordina di impedire la fuga della ricercata, Rane si ritrova combattuto tra dovere e desiderio, avendo iniziato a innamorarsi della sua vivace prigioniera. E quando potenti nemici cospirano per rivolgere Rane e Florie l’uno contro l’altra, per sopravvivere i due dovranno fare appello al coraggio, all’astuzia e, soprattutto, all’amore.
**
### Sinossi
DONNE DI SCOZIA… Ecco a voi le donne del mondo di Mary, regina degli scozzesi. Come il cardo di Scozia, queste fanciulle sono affascinanti ma tenaci, belle ma pungenti, e solo i più forti e saggi tra gli eroi sono in grado di eludere le loro spine e scoprire i delicati fiori che si celano in loro.
Volume 1: La donna di MacFarland
Una donna in fuga… e un uomo in caccia. Lui ha quaranta giorni per guadagnare la sua fiducia. Lei ha quaranta giorni per conquistare il suo cuore. Entrambi hanno quaranta giorni per battere in astuzia i loro nemici.
Quando Florie Gilder, un tempo rispettata orefice della regina Mary, chiede asilo in una chiesa abbandonata per un crimine che non ha commesso, il cacciatore Rane MacFarland, eroe dei poveri del circondario, giura di proteggerla. Ma quando il suo signore gli ordina di impedire la fuga della ricercata, Rane si ritrova combattuto tra dovere e desiderio, avendo iniziato a innamorarsi della sua vivace prigioniera. E quando potenti nemici cospirano per rivolgere Rane e Florie l’uno contro l’altra, per sopravvivere i due dovranno fare appello al coraggio, all’astuzia e, soprattutto, all’amore.

La donna di Avalon. Le cronache di Camelot

Merlino e Uther un tempo erano stati compagni inseparabili. Una volta cresciuti, c’è solo una persona che Merlino abbia amato di più: sua moglie Cassandra. Aveva giurato di proteggerla da ogni pericolo, lei e il figlio che portava in grembo, ma il giorno in cui una mano feroce le si era scagliata contro non ne era stato capace. Quel drammatico episodio segna profondamente il suo animo, inaridendolo e instillandovi un odio implacabile. È Uther il primo a pagarne le conseguenze. Per gli amici di un tempo, le strade si separano. Merlino diventerà uno stregone sempre più potente, mentre Uther,salito al trono della Cambria, dovrà affrontare altre difficili prove, in un gioco complesso di tradimenti e alleanze; fino alla nascita di suo figlio, cui sarà dato il nome di Artù. Ed è da qui che inizia la leggenda.

La donna dello sceicco

Non ha altre soluzioni, se vuole salvare quell’incosciente di suo fratello dalla prigione: deve affrontare per la seconda volta il fascino magnetico e il carattere spietato dello sceicco Tariq Shazad. Faye Lawson sente ancora l’ombra del “quasi” matrimonio in cui un anno prima sono stati intrappolati dal suo perfido patrigno, un episodio che lo sceicco le ha sempre rinfacciato di aver tramato alle sue spalle. La risposta di Tariq è gelida come i suoi occhi: “Gli concederò la libertà se tu…”

La donna dello scandalo (I Romanzi Oro) (Serie Cynster Vol. 3)

Lady Catriona Hennessy, rispettabile nobildonna scozzese, sa che prima o poi dovrà sposarsi, ma lo farà solo con un uomo morigerato che le lasci gestire il suo maniero come ha sempre fatto. Sfortunatamente per lei la Signora, lo spirito che protegge la valle, ha altri progetti, e le invia in sogno il volto dell’uomo prescelto: nientemeno che Richard Cynster, meglio conosciuto come Scandal. Ma come può Catriona sposare un uomo autoritario, con la reputazione di un libertino, e per di più inglese? Benché affascinata dal suo sguardo e dal fisico conturbante, l’orgogliosa scozzese è fermamente decisa a non cedere alle sue promesse d’amore…
**
### Sinossi
Lady Catriona Hennessy, rispettabile nobildonna scozzese, sa che prima o poi dovrà sposarsi, ma lo farà solo con un uomo morigerato che le lasci gestire il suo maniero come ha sempre fatto. Sfortunatamente per lei la Signora, lo spirito che protegge la valle, ha altri progetti, e le invia in sogno il volto dell’uomo prescelto: nientemeno che Richard Cynster, meglio conosciuto come Scandal. Ma come può Catriona sposare un uomo autoritario, con la reputazione di un libertino, e per di più inglese? Benché affascinata dal suo sguardo e dal fisico conturbante, l’orgogliosa scozzese è fermamente decisa a non cedere alle sue promesse d’amore…

Le donna delle rose

In preda a una profonda crisi personale e professionale, la giovane insegnante berlinese Franca Palmer si rifugia sull’isola di Guernsey, nel Canale della Manica, alla ricerca di serenità e chiarezza. Qui trova alloggio nella villa di Beatrice Shaye, un’anziana signora inglese che trascorre le sue giornate nello splendido roseto che circonda la casa. Con lei abita Helene, una tedesca trasferitosi sull’isola, assieme al marito ufficiale, ai tempi della seconda guerra mondiale. Il rapporto tra Beatrice e Helene è molto strano, e cela a stento odi, tensioni e rivalità: il passato che le unisce è una ferita che sanguina ancora… Ma perché le due donne continuano a vivere insieme? Dietro quella scelta inspiegabile si nasconde un segreto che Franca riuscirà a svelare solo scavando nei lati più bui della vita e dell’anima delle due donne.
Abilissima nel tratteggiare la psicologia dei suoi personaggi e nel restituire lo spirito di un luogo e di un’epoca, Charlotte Link ci regala un romanzo ricco di suspense che avvince e seduce come l’inebriante profumo dei fiori che sprigiona dalle sue pagine.

La donna delle rose

UN MISTERIOSO PASSATO AVVOLGE LA CASA SULL’ISOLA DI GUERNSEY, IN INGHILTERRA. In preda a una profonda crisi personale e professionale, la giovane insegnante berlinese Franca Palmer decide di rifugiarsi nell’isola di Guernsey, nel canale della Manica. Qui trova alloggio presso un’antica villa a Le Variouf, dove l’anziana inglese Beatrice Shaye si prende cura di uno splendido roseto. Con lei vive Helene Feldmann, una tedesca trasferitasi sull’isola con il marito ufficiale al tempo dell’occupazione tedesca durante la Seconda guerra mondiale. Ben presto Franca si accorge che la sua presenza ha un effetto dirompente sul rapporto fra Beatrice e Helene, un rapporto che in realtà nasconde odi e rivalità mai sopiti risalenti agli anni della guerra.
**
### Sinossi
UN MISTERIOSO PASSATO AVVOLGE LA CASA SULL’ISOLA DI GUERNSEY, IN INGHILTERRA. In preda a una profonda crisi personale e professionale, la giovane insegnante berlinese Franca Palmer decide di rifugiarsi nell’isola di Guernsey, nel canale della Manica. Qui trova alloggio presso un’antica villa a Le Variouf, dove l’anziana inglese Beatrice Shaye si prende cura di uno splendido roseto. Con lei vive Helene Feldmann, una tedesca trasferitasi sull’isola con il marito ufficiale al tempo dell’occupazione tedesca durante la Seconda guerra mondiale. Ben presto Franca si accorge che la sua presenza ha un effetto dirompente sul rapporto fra Beatrice e Helene, un rapporto che in realtà nasconde odi e rivalità mai sopiti risalenti agli anni della guerra.

La donna del piano di sopra

2004, Cambridge, Massachusetts. Nora Eldridge, insegnante sulla quarantina, è da tempo scesa a compromessi con il sogno di essere un’artista di successo, una madre e una donna amata. È piuttosto diventata la «donna del piano di sopra», un’amica affidabile ma sempre spettatrice dei successi altrui. Finché nella sua vita arrivano i cosmopoliti Shahid: Reza, un nuovo alunno, un bambino di otto anni che sembra uscito da una fiaba, e i suoi genitori, Selene, artista italiana di grande fascino, e Skandar, professore libanese. Claire Messud possiede un talento sicuro nel creare suspense e ambiguità, nel tenere il lettore con il fiato sospeso da una pagina all’altra, avvolgendolo nella stessa rete leggera, impalpabile, in cui la coppia di intellettuali anticonformisti d’oltreoceano imprigiona l’ingenua Nora. Come nei romanzi di Henry James, l’americana «innocente» si fa sedurre dagli europei «diabolici»: il risultato è una storia ad alta tensione psicologica dal ben congegnato finale choc.

La donna del mistero

Abbandonato dalla moglie il giorno delle nozze, Roger Ransom cerca qualcuno che lo possa aiutare a ritrovarla. Viene a sapere che la donna si è allontanata per prendersi cura di una sorella gemella, che credeva morta da anni, e con l’assistenza di Edward Harper tenta di dipanare il mistero.Anna K. GreenAnna Katharine Green nacque nel 1846; figlia di un noto avvocato penalista di New York, ricavò dall’ambiente familiare una dimestichezza con il codice penale e l’ambiente giudiziario che le tornò molto utile nei suoi romanzi. Laureatasi in lettere a Pultney, nel Vermont, la Green fu la prima donna a scrivere un importante romanzo poliziesco e fu lei a coniare, per indicare un preciso genere letterario, l’espressione detective story, che aggiunse al titolo del suo famoso Il mistero delle due cugine (1878). Autrice di più di trenta opere, anche al di fuori del campo poliziesco, la Green morì a Buffalo nel 1935, un anno dopo che Il mistero delle due cugine era stato ristampato con l’entusiastica prefazione di S.S. Van Dine.
(source: Bol.com)

La donna del mercenario

Eb è innamorato da sempre della dolcissima Sally, ma ha scelto di non rivelarlo perché, essendo un mercenario di professione, avrebbe potuto metterla in pericolo. Ora che è tornato in città, tuttavia, è proprio il suo lavoro a riavvicinarli. Ma i timori e la diffidenza sono difficili da scacciare dal cuore.
I mercenari di Jacobsville – Vol. 3/3
**
### Sinossi
Eb è innamorato da sempre della dolcissima Sally, ma ha scelto di non rivelarlo perché, essendo un mercenario di professione, avrebbe potuto metterla in pericolo. Ora che è tornato in città, tuttavia, è proprio il suo lavoro a riavvicinarli. Ma i timori e la diffidenza sono difficili da scacciare dal cuore.
I mercenari di Jacobsville – Vol. 3/3