37889–37904 di 74503 risultati

Gregor 1. La prima profezia

Invece di passare l’estate a giocare con gli amici, Gregor si ritrova a gestire Boots, la sorellina di due anni, che parla come un alieno in miniatura. Un giorno, la piccola pestifera si tuffa oltre una grata e sparisce. Gregor si lancia all’inseguimento e finisce nel Sottomondo, un luogo straordinario e terribile, abitato da umani dalla pelle bianchissima e dagli occhi viola, che si sono anticamente rifugiati sottoterra per sfuggire a una persecuzione, e lì hanno creato un mondo parallelo, dove si vola in sella a pipistrelli giganti, ci si allea con gli scarafaggi e si combatte contro ragni e ratti bianchi? Gregor scopre che anche suo padre, scomparso qualche tempo prima, è disperso nel Sottomondo. Toccherà a lui cercarlo, sulle tracce di un?antica profezia… Un romanzo che la critica americana ha salutato come “meraviglioso”, “straordinario” ed “eccezionale”. Una serie che ha già venduto più di 2 milioni di copie in 15 Paesi nel mondo. Un’autrice che conferma la capacità unica di costruire grandi universi fantastici abitati da personaggi indimenticabili e scanditi da un ritmo vertiginoso.

Gregor – 5. La profezia del tempo

I suoi amici hanno fatto di tutto per evitare che Gregor leggesse la Profezia del Tempo. Perché l’ultima rivelazione annuncia la morte del guerriero. E il guerriero è lui. Con un esercito di ratti in rapido avvicinamento e il tempo che scorre inesorabile, il ragazzino deve difendere Regalia dalla terribile minaccia e trovare il modo di riportare a casa la sua famiglia. Ma se non riuscirà a decifrare un antico codice che svela ogni mistero, tutto sarà perduto. Gregor deve vincere la sua guerra per porre fine a tutte le guerre. Perché il destino del guerriero di Sopramondo e quello dell’intero Sottomondo sono legati in modo indissolubile. Il travolgente episodio conclusivo della saga.
(source: Bol.com)

Green River killer. Caccia al serial killer più sanguinario d’America

Il 15 agosto del 1982 emergono dalle acque del Green River, nei dintorni di Seattle, i corpi di due giovani donne uccise e brutalmente seviziate dalla mano di quello che sembra essere un vero e proprio predatore sessuale. È l’inizio di una lunga serie di delitti, che si chiuderanno solo alcuni anni dopo con la cattura di Gary Leon Ridgeway, uno dei più mostruosi serial killer che l’America abbia mai conosciuto. A catturarlo è stato David Reichert, sceriffo della contea, primo di molti detective a occuparsi del caso, alla cui soluzione ha dedicato quasi vent’anni di vita.
**

Le grandi truffe che hanno cambiato la storia

Qual è la vera storia di Nostradamus? Quali gli inganni architettati da Hitler per salire al potere e, sopratutto, i falsi storici sui quali è stato edificato il Terzo Reich? Come sono nate le più eclatanti bugie inventate dai giornali per vendere più copie? Chi è stato il primo mentitore della storia? Quali sono i personaggi più menzogneri delle Sacre Scritture? In questo saggio, Farquhar risponde a queste e altre domande mostrando che se a parole l’onestà è sempre la scelta migliore, la storia, per non parlare della finanza, della politica e dei media, suggerisce altrimenti. Ripercorrendo i secoli e rievocando alcune delle più grandi montature, astuzie e beffe di tutti i tempi, il volume presenta le incredibili storie vere di ciarlatani e impostori, contrattazioni, tranelli militari, clamorose evasioni, bluff mediatici, frodi scientifiche macchinazioni a livello governativo, imbonitori vittime della loro stessa medicina, per non parlare dello sconcertante numero di ingenui pronti a credere a tutto.

I grandi cimiteri sotto la luna

Nel 1936 scoppia in Spagna la guerra civile. I morti saranno oltre 600000. Ma questo è solo l’inizio, perché la guerra di Spagna è anche la prova generale della guerra mondiale. Bernanos, scrittore accesamente religioso, dapprima sedotto dal franchismo, ben presto si ribella alle violenze della repressione antirepubblicana. Da questa rivolta nasce “I grandi cimiteri sotto la luna”, in cui la Spagna diventa simbolo della tragedia del mondo. E il genio apocalittico di Bernanos fa di uno scritto di circostanza un’opera universale.
**

La grande sera

Un pomeriggio di giugno, in una metropoli, un professionista sparisce senza lasciare tracce, gettando nell’angoscia le persone a lui care. Prende così avvio un coinvolgente romanzo, che non è solo la ricostruzione indiretta dello scomparso, probabilmente fuggito per iniziare una nuova vita, ma soprattutto la storia degli “altri” che reagiscono in modi vitali e imprevedibili a questo evento inesplicabile.

Il grande salto

Una piccola stazione balneare sui Grandi Laghi, nel Michigan, circondata da coltivazioni di cetrioli. Un ricco agricoltore. Un albergatore che a tempo perso fa anche il giudice di pace. Un gruppo di braccianti messicani e il loro caposquadra. Due ladruncoli da strapazzo. Un ex giocatore di baseball dal cazzotto facile. Una bellissima e annoiata diciottenne a caccia di quattrini e brividi a buon mercato. Infine, cinquantamila dollari che non aspettano altro che essere rubati.
Da questo assortimento, Elmore Leonard riesce a inventarsi un piccolo classico del noir, un sarcastico e disincantato omaggio alla grande tradizione degli anni Quaranta. Una partita a scacchi in cui nessuno è quel che sembra, e tutti hanno uno scheletro nell’armadio.
Pubblicato nel 1969 e fino a oggi inedito in Italia, *The Big Bounce* rappresenta il debutto di Leonard nella *crime fiction*: un’amara commedia degli errori che anticipa i temi del Leonard più maturo, cosí come l’abilità stilistica e l’innovativo uso del dialogo, che l’hanno reso uno degli scrittori americani piú originali degli ultimi decenni.

La grande rapina di Nizza

Il libro è una ricostruzione delle vicende connesse con la grande rapina di Nizza, portata a termine ai danni della filiale nizzarda della banca Société Générale da una banda di malviventi capeggiati da Albert Spaggiari.
La “grande rapina” fu definita tale per l’ammontare del maltolto (circa cento milioni di franchi dell’epoca) e per le modalità, dal momento che i ladri penetrarono nel caveau della banca tramite una galleria scavata a partire da alcuni cunicoli fognari cittadini.

La grande odalisca

La protagonista è una giovane e bella editor in una casa editrice e ha un fidanzato che la ama. Eppure una profonda irrequietezza la tormenta. Il racconto si apre con una scena forte: la ragazza inizia a sedurre il suo grande capo, l’Editore, ma lo pianta in asso sul più bello, comunicandogli le sue dimissioni. Per sfida, e per bisogno, accetta un incarico dai risvolti oscuri: collaborerà con uno scrittore sconosciuto, deciso a rimanere nell’ombra, che le detterà al magnetofono la sua opera. Ma lei dovrà abitare in un’antica dimora patrizia, piena di stanze segrete, dove accadono le cose più impensate e strane.
**

Il grande mondo laggiù

In questa raccolta viene rivelato ai lettori il “mondo fantastico” dell’autore, attraverso le sensazioni e i sentimenti dei vari protagonisti, che sono circondati dalla paura, dalla speranza, la nostalgia spinti sempre in bilico tra due polarità: il presente ed il futuro. Bradbury si impegna a comunicare al mondo l’importanza dell’amore, dell’affetto e dell’amicizia, perché « è questo che vogliamo dalla vita. Vogliamo amici. »

Il grande miao

Un classico senza tempo: pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1964, Il grande Miao vuole essere un manuale per gatti di tutte le età, e soprattutto per gattini alle prime armi che si apprestano a «conquistare» una famiglia. Voce narrante è una micina molto furba, scaltra e intelligente, che elargisce consigli e rivela stratagemmi su come sottomettere e addestrare «i bipedi». Non manca proprio nulla: dalle puntuali ed esilaranti descrizioni dei comportamenti di uomini e donne, alle istruzioni su come gestire bambini e scapoli; dalle indicazioni su come impadronirsi di poltrona e letto, a quelle su come affrontare eventuali visite di sconosciuti o le festività natalizie. Con tono vivace e un’ironia accattivante, Paul Gallico offre uno sguardo divertente e originale sulle varie idiosincrasie di noi bipedi e ci accompagna nella mente dei nostri amici felini, dei quali sapremo riconoscere, con un sorriso incantato e arreso, tutte le tattiche e gli atteggiamenti qui deliziosamente raccontati.

Grande madre rossa

In un gelido pomeriggio milanese accade quello che tutti in Europa si attendono dopo il crollo delle Torri Gemelle a New York: una terrificante esplosione dilania il Palazzo di Giustizia. Sotto le macerie centinaia di vittime e lo Schedario, una bomba ancora innescata, che contiene i documenti riservati delle inchieste a cui lavorano i magistrati milanesi, un archivio di dossier in grado di far saltare ogni istituzione. Mentre la città è ancora avvolta da una nube di marmo, militari, corpi speciali antiterrorismo e i servizi segreti di ogni paese lavorano per trovare i responsabili. L’ispettore Guido Lopez organizza il recupero dei dossier e entra in un livello dell’indagine che costituisce la chiave d’accesso a una verità scandalosa…

Il grande libro dei misteri irrisolti

Una straordinaria antologia, una storia affascinante che spazia sui più grandi enigmi dell’umanitàQuando, nel 1957, lo scienziato e scrittore francese Jacques Bergier ipotizzò che la scomparsa improvvisa dei dinosauri fosse dovuta all’esplosione di una supernova, fu accusato di essere un visionario. Qualche decennio dopo, però, si capì che la causa più probabile di tale evento – lo scontro con un gigantesco meteorite – non era poi tanto lontana dall’idea di Bergier. Proprio con questo spirito Il grande libro dei misteri irrisolti passa in rassegna oltre sessanta eventi misteriosi, analizzando le varie ipotesi proposte per la loro soluzione e valutando l’attendibilità di ciascuna di esse. Dagli enigmi più antichi, come l’esistenza di Atlantide, a quelli più recenti, come la comparsa degli Ufo, rivivono in queste pagine tutti gli interrogativi che ancora sfidano il nostro desiderio di conoscere il mondo e di trovare una spiegazione ai suoi affascinanti misteri.Damon Wilsonfiglio d’arte, è nato in Inghilterra nel 1965. Appassionato studioso dell’occulto e del paranormale sin dalla più tenera età, ha scritto numerosi libri sull’argomento, dedicandosi in particolare all’approfondimento dei temi legati al soprannaturale, agli alieni e ai culti religiosi. Vive e lavora a Londra come giornalista e consulente di scrittura creativa.Colin Wilsonè nato a Leicester nel 1931. Ha scritto decine di volumi tra cui i best-seller Il libro nero dei serial killer (con Donald Seaman) e Il grande libro dei misteri irrisolti (con Damon Wilson), entrambi pubblicati dalla Newton Compton. Autorità assoluta nel campo della criminologia, considera se stesso un filosofo dedito alla ricerca del significato dell’esistenza.
(source: Bol.com)

Il grande inquisitore

Millecinquecento anni dopo la sua morte, a Siviglia, Cristo torna sulla terra. Cammina per le strade della città spagnola dove, alla presenza di tutti i cittadini, il cardinale Grande Inquisitore sta consegnando al rogo un centinaio di eretici. Il suo arrivo è silenzioso, eppure il popolo lo riconosce, lo circonda, è pronto a seguirlo. Ma in quel momento il Grande Inquisitore attraversa la piazza, si ferma a guardare la folla, incupito. Poi ordina alle sue guardie di catturare Cristo e rinchiuderlo in prigione. Nell’oscurità del carcere, il vecchio e potente ministro della Chiesa pronuncia contro il Messia un fortissimo atto d’accusa, condannandolo a morte. In questo episodio dalla dignità autonoma dei Fratelli Karamazov, Fëdor Dostoevskij afferma il proprio pensiero filosofico-religioso: la libertà dell’essere umano si basa su una fede senza dogmi e miracoli, senza gerarchie e autorità, contrapposta alla dottrina che in nome di un mandato superiore e indiscutibile sottrae agli uomini la consapevolezza di sé e il libero arbitrio. Sulla straordinaria attualità di questa riflessione si incentra il saggio di Gherardo Colombo: la massima sofferenza dell’uomo sta infatti in questa contraddizione, vivere diviso tra il desiderio di una tutela che lo sollevi dal tormento del decidere e l’aspirazione alla libertà individuale. Un conflitto che coinvolge tutti i popoli, in tutte le epoche, più che mai cruciale nella modernità.

Il grande gladiatore

Il fato aveva per lui programmi diversi da quelli che si era scelto. Conosceva le erbe, le pozioni, i rimedi della natura. Aveva amato una giovane sacerdotessa germanica e studiato da medico. Suo fratello, Antonio Primo, impetuoso generale al comando della legione Galbiana, aveva sgominato una tribù di barbari ribelli in Pannonia, ma a lui le armi facevano orrore. Ora, però, negli anni insanguinati della guerra civile, la sua libertà è stata venduta a un lanista di Tolosa, come quella di centinaia di giovani da trasformare in schiavi. O in gladiatori. Il suo bracciale è diventato una catena. Una prigione la sua casa. Non ha più niente di ciò che aveva, ma la sorte di suo fratello e perfino quella di Roma sono nelle sue mani.
**