37729–37744 di 63547 risultati

Come torrenti di pioggia

“C’era in Antonia qualcosa che la rendeva diversa dalle altre persone. Era come se a lei importasse poco di vivere o morire.” La vita e l’apprendistato nel terrorismo della brigatista Antonia raccontata sia attraverso i ricordi, spesso confusi, della sorella Emma, sia attraverso le indagini della polizia.Antonia Rossetti è giovane, è bella, ha un bambino di pochi giorni eppure decide di abbandonare tutto ed entrare in clandestinità. Cosa la spinge a compiere un gesto così estremo e definitivo? Sullo sfondo di una Genova attraversata da inquietudini e sospetti, la vita di Antonia diventa il simbolo di una gioventù disperata e disorientata che non ha più nulla da perdere.Spaccato drammatico degli anni di piombo, Come torrenti di pioggia è un romanzo dove verità e menzogna apparentemente non hanno confine e s’intrecciano in un groviglio inestricabile sino all’inevitabile, tragica, conclusione.
**
### Sinossi
“C’era in Antonia qualcosa che la rendeva diversa dalle altre persone. Era come se a lei importasse poco di vivere o morire.” La vita e l’apprendistato nel terrorismo della brigatista Antonia raccontata sia attraverso i ricordi, spesso confusi, della sorella Emma, sia attraverso le indagini della polizia.Antonia Rossetti è giovane, è bella, ha un bambino di pochi giorni eppure decide di abbandonare tutto ed entrare in clandestinità. Cosa la spinge a compiere un gesto così estremo e definitivo? Sullo sfondo di una Genova attraversata da inquietudini e sospetti, la vita di Antonia diventa il simbolo di una gioventù disperata e disorientata che non ha più nulla da perdere.Spaccato drammatico degli anni di piombo, Come torrenti di pioggia è un romanzo dove verità e menzogna apparentemente non hanno confine e s’intrecciano in un groviglio inestricabile sino all’inevitabile, tragica, conclusione.

Come te nessuno (I Romanzi Emozioni)

Sunshine, Idaho. Una tranquilla cittadina di provincia, un rifugio perfetto per animali e cuori feriti. Dell Connelly, affascinante e tenebroso veterinario della clinica Belle Haven, ha qualche sospetto sulle ragioni che hanno condotto lì l’efficientissima receptionist Jade Bennett… Non può essere soltanto per il suo amore verso gli animali. Deve esserci qualche altro motivo per cui la ragazza ha lasciato la giungla della città! E fra i due l’attrazione è ormai evidente. Per Dell, che non ha mai avuto tempo per l’amore, il mistero di Jade diventa un richiamo irresistibile.

Come Sviluppare Una Memoria Di Ferro: I Segreti Della Mente

Quante volte hai sentito di avere quella certa parola “sulla punta della lingua”? Quante volte hai dimenticato le chiavi e non ricordi dove le hai messe? Quante volte non ricordi il nome della persona che ti hanno appena presentato? Se hai risposto si ad almeno una di queste domande, il responso è lampante: Devi Allenare la Tua Memoria Magari sei solo stanco, o addirittura esausto. In ogni caso, hai bisogno di resettare la tua memoria, la tua capacità di immagazzinare nuove informazioni. Questo libro ti insegnerà a far ritornare la tua memoria come quando eri un ragazzo, curioso, assetato di nuove informazioni, e capace di immagazzinarne moltissime senza quasi nessuno sforzo. Tecniche di Memorizzazione O se al contrario, anche allora facevi fatica, ti insegnerà alcune tecniche molto efficaci per imparare facilmente e accumulare nuove conoscenze. Vedrai, ti stupirai della tua energia e della vivacità delle tue sinapsi (cioè di quelle strutture di contatto tra le cellule nervose del tuo cervello che mettono in interconnessione informazioni, codificate dal cervello grazie all’apprendimento). Apprendere significa creare continuamente nuove sinapsi, nuovi collegamenti tra le parti che compongono il nostro cervello, cioè nuovi collegamenti tra i neuroni, mettendo in relazione nuove aree cerebrali.
**

Come sono diventato stupido

Antoine ha venticinque anni, è un giovane studente particolarmente dotato e ha capito che il suo spirito inquieto e la sua curiosità intellettuale lo condannano al male di vivere. Dopo una serie di fallimentari tentativi di conquistare la felicità, decide di guarire dalla sua malattia: l’intelligenza. Con applicazione e metodo, cercherà di rendersi la vita un po’ più dolce. Diventerà stupido. Martin Page ha preso quella che tutti riteniamo una grande qualità, ovvero l’intelligenza, e l’ha trasformata in un difetto. Spingendo la scommessa fino alle estreme conseguenze, ha scritto un romanzo d’esordio folgorante, divertente e persino intelligente.
**
### Sinossi
Antoine ha venticinque anni, è un giovane studente particolarmente dotato e ha capito che il suo spirito inquieto e la sua curiosità intellettuale lo condannano al male di vivere. Dopo una serie di fallimentari tentativi di conquistare la felicità, decide di guarire dalla sua malattia: l’intelligenza. Con applicazione e metodo, cercherà di rendersi la vita un po’ più dolce. Diventerà stupido. Martin Page ha preso quella che tutti riteniamo una grande qualità, ovvero l’intelligenza, e l’ha trasformata in un difetto. Spingendo la scommessa fino alle estreme conseguenze, ha scritto un romanzo d’esordio folgorante, divertente e persino intelligente.

Come seta (I Romanzi Extra Passion)

La bellissima Grace Hamilton, terzogenita delle figlie del famoso pittore Rodesson, sa che per salvare dalla povertà la sua famiglia serve un buon matrimonio. È stata allevata per questo. Ma una notte, purtroppo, si lascia sedurre da lord Wesley. Ancora sconvolta per la bruciante ora di passione trascorsa con lui, che promette di sposarla e poi la deride con gli amici, Grace si imbatte in Devlin Sharpe, fratellastro del meschino lord. Un pirata! Devlin giura che farà di tutto per mettere in salvo la reputazione della ragazza, e il suo fascino è talmente potente che Grace cede alle sue lusinghe. La mattina successiva, però, Grace e Devlin sono costretti a dirsi addio. Ma dopo due anni

Come se non fosse stato amore

Sinners on Tour Series Cinque uomini fantastici, una donna bellissima, e un amore infuocato Per lui esiste solo la musica… Quando Brian Sinclair, cantante e chitarrista della band metal più calda del momento, perde la sua scintilla creativa, ci vorranno notti e notti di passione peccaminosa per riportare a galla il suo genio sopito… E sarà lei a dare il la. Quando la psicologa sexy Myrna Evans parte in tour con i Sinners, tutti i ragazzi della band cercano di sedurla. Ma lei vuole mettere le mani soltanto su Brian… Il comportamento scandaloso dei due amanti finirà per portare tutta la band verso nuove vette di gloria… e vizio. Olivia Cunningscrive romanzi rosa erotici incentrati su musicisti, combinando le sue passioni per il rosa e il rock’n’roll. È stata allevata a suon di hard rock, è andata al suo primo concerto a sei anni e si è innamorata all’istante della musica live. Viaggia miglia e miglia per seguire le sue band preferite. Da ragazzina ha scoperto il suo secondo amore, la narrativa rosa, prima leggendone voracemente, e poi scrivendone lei stessa. Essendo figlia di un militare di carriera, ha vissuto in giro per gli Stati Uniti e all’estero. Ora vive a Galveston, in Texas.

Come se io fossi te

“Non smetterò mai di viaggiare il mondo.
E fra la gente, sentirmi a casa.
Tutti dovremmo sentirci a casa sempre.
Spogliarci dell’uniforme che indossiamo nel quotidiano e finalmente essere noi.
Diversi l’uno dall’altro.
È nell’abbraccio alla diversità che si consuma il futuro prossimo del mondo.”

Andrea Caschetto ha inaugurato la categoria dei viaggi necessari. Il suo è un turismo dell’anima, dove i luoghi sono le persone e le persone sono i luoghi. Andrea è un viaggiatore lento, perché serve tempo per ascoltare davvero le vite degli altri, per entrare in punta di piedi nelle esistenze, laddove la porta viene aperta, e con garbo accarezzarle e accudirle. E non crediate che questo tempo sia perso: prima o poi ritorna, in forme e sembianze mai uguali, ed è linfa per il mondo.
Questo viaggio nasce da varie necessità, che nell’ordine sono: esaudire il desiderio di una ragazza molto amata che ama l’Argentina ma non può andarci; imparare che la disabilità ha bisogno di manutenzione e non di cure, perché non è una malattia; e ancora, raccontare la straordinaria meraviglia della diversità, dando voce agli Invisibili.
E allora via, lungo le strade dell’Argentina. Unica compagna, una sedia a rotelle, metafora del vivere disabile. Da usare per sedersi e per far sedere, per confidarsi e far confidare. Per raccontare storie e invitare a raccontarle.
A proposito, la sedia ha un nome. Si chiama Azzurra, come la ragazza amata che ama l’Argentina e finalmente, con Andrea, ci è andata. Perché la realtà ha la forma che uno vuole darle. E i sogni contano.

(source: Bol.com)

Come scrivere un romanzo giallo o di altro colore

‘Tuzzi è il miglior autore di gialli di qualità attualmente al lavoro. ‘
**il Venerdì – la Repubblica – Corrado Augias**
‘L’abilità quasi da prestigiatore di chi tratta come esseri più veri del vero i personaggi d’invenzione. ‘
**Corriere della Sera – Ranieri Polese**
‘La cultura in un’oasi facile da raggiungere, senza altezzosità o snobismi vari. ‘
**il Fatto Quotidiano – Fabrizio D’Esposito**
‘Tuzzi è un pokerista della narrazione e vale il biglietto già solo il suo mobilissimo gioco. ‘
**la Repubblica – Giuliano Aluffi**
‘Tuzzi è un giallista classico che conosce le regole senza eccessive rigidità. ‘
**ttL, La Stampa – Mario Baudino**
‘In letteratura è come in teologia: valgono le sole domande. O meglio: è l’intelligenza delle domande che costringe a elaborare risposte alla loro altezza. Se chi si appresta a leggere questo libro spera di trovare enunciati regole e precetti più o meno ovvii su come scrivere cosa, allora forse è meglio che abbandoni il libro e l’idea di diventare scrittore. Il talento, l’istinto sono necessari. Vanno educati, certo, ma sono necessari. Uno scrittore autentico i fondamentali li avverte ben prima ancora di elaborarli in concetti. Chi, non pago di affidarsi al tacito insegnamento dei Maestri, sente il bisogno di un prontuario cui attenersi, è meglio che lasci perdere: la letteratura non è un compitino. Men che meno un suo compitino. Per vari aspetti, il processo di creazione letteraria è come il tempo per sant’Agostino: “Se nessuno mi chiede cos’è, lo so; se devo spiegarlo a chi lo chiede, non lo so più”‘.
Così esordisce Tuzzi, in questa conversazione che – articolata in dieci capitoli: Prima di scrivere; Stile, struttura, scrittura; Come agganciare il lettore; Dire, non dire, da chi farlo dire; Come caratterizzare i personaggi; Finali chiusi, finali aperti; Buona e cattiva letteratura; Tutti i colori del genere: giallo nero rosa; Due o tre cose sul giallo perfetto? e Due o tre cose sul perfetto lettore di gialli – propone a un più vasto pubblico di lettori il ciclo di lezioni tenuto per Radio Popolare. Non banali ricette di tecnica espressiva o di forma narrativa, non fabula, intreccio, narratore interno esterno o ambiguo, ma più fertili considerazioni su limiti e potenzialità della parola, sulla potente irrealtà della letteratura.
(source: Bol.com)

come perfetti sconosciuti

“Ci sono un cadavere di sedici anni ed un assassino non identificato che stanno rovinando tutte queste lucine, queste stelline, queste musichette con i campanellini in sottofondo.” Sono i giorni fra Natale e Capodanno e il Commissario Dubarry non può andare a Parigi, perché è stato appena ritrovato il cadavere di una liceale, scomparsa da qualche giorno, morta affogata dopo essere stata picchiata. Era una ragazza senza ombre, e l’indagine è resa complicata proprio dal fatto che nella sua vita non siano mai apparsi droga, eccessi o persone equivoche. In più,proprio negli stessi giorni Dubarry sta cercando di scoprire che cosa è successo al fratello di un suo amico, che è scomparso da un mese lasciando la sua famiglia attonita. Così, è costretto a lavorare su due fronti, fino alla lunga notte del 31 dicembre ed al primo giorno del nuovo anno.
**
### Sinossi
“Ci sono un cadavere di sedici anni ed un assassino non identificato che stanno rovinando tutte queste lucine, queste stelline, queste musichette con i campanellini in sottofondo.” Sono i giorni fra Natale e Capodanno e il Commissario Dubarry non può andare a Parigi, perché è stato appena ritrovato il cadavere di una liceale, scomparsa da qualche giorno, morta affogata dopo essere stata picchiata. Era una ragazza senza ombre, e l’indagine è resa complicata proprio dal fatto che nella sua vita non siano mai apparsi droga, eccessi o persone equivoche. In più,proprio negli stessi giorni Dubarry sta cercando di scoprire che cosa è successo al fratello di un suo amico, che è scomparso da un mese lasciando la sua famiglia attonita. Così, è costretto a lavorare su due fronti, fino alla lunga notte del 31 dicembre ed al primo giorno del nuovo anno.

Come Non Scrivere: Consigli Ed Esempi Da Seguire, Trappole E Scemenze Da Evitare Quando Si Scrive in Italiano

Al lavoro: schede, memorandum, presentazioni. A scuola: temi, tesine, relazioni. Nel privato: post su Facebook, email personali, chat sul cellulare. Sarà anche l’epoca degli audiovisivi e della comunicazione in tempo reale, ma non abbiamo mai scritto tanto. E più dobbiamo scrivere, meno sembriamo capaci di farlo. Ma, mette subito in chiaro Claudio Giunta all’inizio del libro, «non s’impara a scrivere leggendo un libro sulla scrittura, così come non s’impara a sciare leggendo un libro sullo sci. Bisogna esercitarsi: cioè leggere tanto (romanzi, saggi, giornali decenti), parlare con gente più colta e intelligente di noi e naturalmente scrivere, se è possibile facendosi correggere da chi sa già scrivere meglio di noi». E quindi? Non potendo insegnare come si scrive, Claudio Giunta prova a spiegarci come non si scrive, passando in rassegna gli errori, i tic, i vezzi, le trombonerie e le scemenze che si trovano nei testi che ogni giorno ci passano sotto gli occhi: dall’antilingua delle circolari ministeriali alle frasi fatte dei giornalisti, dal gergo esoterico degli accademici e dei politici al giovanilismo cretino della pubblicità… Ma in questo slalom tra sciatterie e castronerie Giunta trova per fortuna il modo di contraddire la sua dichiarazione iniziale, perché insegnare *Come non scrivere* significa anche dare delle utili indicazioni su come si scrive: per ogni cattivo esempio se ne può trovare uno buono da opporgli, per ogni vicolo cieco argomentativo c’è una via di fuga creativa, e spesso basta un punto e virgola per risolvere una frase ingarbugliata. In questo anti-manuale spregiudicato, arguto e divertente, nella tradizione di *Come si fa una tesi di laurea* di Umberto Eco ma aggiornato all’era di Google, scopriamo che per scrivere bene bisogna ripartire da un po’ di affetto per la nostra bistrattata lingua italiana, ma soprattutto bisogna tenere a mente poche regole di buon senso: se scriviamo lo facciamo perché qualcuno ci legga, capisca quel che vogliamo dire e, se possibile, non si annoi a morte. Sembra facile, no?
«Sono convinto che la paura sia alla radice di quasi tutta la cattiva scrittura.» *Stephen King*
«Se conosci la cosa di cui vuoi scrivere, le parole verranno da sole.» *Catone il Censore*
«Ho letto il tuo racconto. Non mi sembra male, ma devi smetterla di usare troppi aggettivi.» *Roald Dahl*
«La impegna di più un set con Lendl o un set con McEnroe?» «Mi impegna tutto, anche un set con mio nonno.» *Bjorn Borg*

Come Non Scrivere

Al lavoro: schede, memorandum, presentazioni. A scuola: temi, tesine, relazioni. Nel privato: post su Facebook, email personali, chat sul cellulare. Sarà anche l’epoca degli audiovisivi e della comunicazione in tempo reale, ma non abbiamo mai scritto tanto. E più dobbiamo scrivere, meno sembriamo capaci di farlo. Ma, mette subito in chiaro Claudio Giunta all’inizio del libro, «non s’impara a scrivere leggendo un libro sulla scrittura, così come non s’impara a sciare leggendo un libro sullo sci. Bisogna esercitarsi: cioè leggere tanto (romanzi, saggi, giornali decenti), parlare con gente più colta e intelligente di noi e naturalmente scrivere, se è possibile facendosi correggere da chi sa già scrivere meglio di noi». E quindi? Non potendo insegnare come si scrive, Claudio Giunta prova a spiegarci come non si scrive, passando in rassegna gli errori, i tic, i vezzi, le trombonerie e le scemenze che si trovano nei testi che ogni giorno ci passano sotto gli occhi: dall’antilingua delle circolari ministeriali alle frasi fatte dei giornalisti, dal gergo esoterico degli accademici e dei politici al giovanilismo cretino della pubblicità… Ma in questo slalom tra sciatterie e castronerie Giunta trova per fortuna il modo di contraddire la sua dichiarazione iniziale, perché insegnare *Come non scrivere* significa anche dare delle utili indicazioni su come si scrive: per ogni cattivo esempio se ne può trovare uno buono da opporgli, per ogni vicolo cieco argomentativo c’è una via di fuga creativa, e spesso basta un punto e virgola per risolvere una frase ingarbugliata. In questo anti-manuale spregiudicato, arguto e divertente, nella tradizione di *Come si fa una tesi di laurea* di Umberto Eco ma aggiornato all’era di Google, scopriamo che per scrivere bene bisogna ripartire da un po’ di affetto per la nostra bistrattata lingua italiana, ma soprattutto bisogna tenere a mente poche regole di buon senso: se scriviamo lo facciamo perché qualcuno ci legga, capisca quel che vogliamo dire e, se possibile, non si annoi a morte. Sembra facile, no?
«Sono convinto che la paura sia alla radice di quasi tutta la cattiva scrittura.» *Stephen King*
«Se conosci la cosa di cui vuoi scrivere, le parole verranno da sole.» *Catone il Censore*
«Ho letto il tuo racconto. Non mi sembra male, ma devi smetterla di usare troppi aggettivi.» *Roald Dahl*
«La impegna di più un set con Lendl o un set con McEnroe?» «Mi impegna tutto, anche un set con mio nonno.» *Bjorn Borg*

Come nessun altro (I Romanzi Passione)

Un terribile scandalo ha costretto Cynthia Brightly a lasciare frettolosamente Londra e a tornare a Pennyroyal Green. Ora deve approfittare del ricevimento dei Redmond per trovare un marito prima che le voci della sua disgrazia si diffondano per tutta l’Inghilterra. Ma, per sua sfortuna, Miles Redmond ne è già al corrente. Tempo prima Cynthia lo aveva respinto e ora lui ha intenzione di prendersi una piccola rivincita. Così le propone un patto: manterrà il segreto e la aiuterà a trovare un marito fra i suoi ospiti, se in cambio lei gli darà un bacio. Che male può fare un bacio? Cynthia accetta, senza rendersi conto che anche una scintilla può bastare a far divampare di nuovo la passione…

Come l’incanto della pioggia

Lena, lontana da casa, partorisce a villa Lisi circondata da persone che non conosce.
In una notte d’estate cambia le sorti della sua vita e di sua figlia Sofia. Sotto lo scroscio della pioggia e nel rumore del vento di una tempesta di agosto decide di non tornare più indietro e affrontare il futuro cancellando il suo passato.
Così, anni dopo, sullo sfondo di una Sicilia di inizio Novecento, sua figlia Sofia e Alessandro, l’unico erede dei Lisi, nobili commercianti, si scopriranno innamorati. Quando i loro cuori sembreranno battere all’unisono, il destino ordirà un tranello per tenerli lontani.
Il mare li dividerà, terrà il loro amore negli angoli più segreti e remoti del mondo.
Riusciranno a liberarsi da un fato che non hanno scelto?
Potrà Sofia salvarsi dall’amore ossessivo di Rajahn?
Saprà Alessandro staccarsi dalla passione intensa della giovane Emma e ritrovare la strada verso il suo vero amore?
**
### Sinossi
Lena, lontana da casa, partorisce a villa Lisi circondata da persone che non conosce.
In una notte d’estate cambia le sorti della sua vita e di sua figlia Sofia. Sotto lo scroscio della pioggia e nel rumore del vento di una tempesta di agosto decide di non tornare più indietro e affrontare il futuro cancellando il suo passato.
Così, anni dopo, sullo sfondo di una Sicilia di inizio Novecento, sua figlia Sofia e Alessandro, l’unico erede dei Lisi, nobili commercianti, si scopriranno innamorati. Quando i loro cuori sembreranno battere all’unisono, il destino ordirà un tranello per tenerli lontani.
Il mare li dividerà, terrà il loro amore negli angoli più segreti e remoti del mondo.
Riusciranno a liberarsi da un fato che non hanno scelto?
Potrà Sofia salvarsi dall’amore ossessivo di Rajahn?
Saprà Alessandro staccarsi dalla passione intensa della giovane Emma e ritrovare la strada verso il suo vero amore?

Come io vedo il mondo

Scopo di questo libro è quello di dare, attraverso una selezione diligente degli scritti di Einstein, una rappresentazione concisa, ma chiara e unitaria, delle sue dottrine scientifiche e delle sue concezioni filosofiche. I suoi scritti non sono molti: brevi memorie, qualche saggio abbastanza succinto, conferenze e interviste, è tutto ciò a cui si può attingere per formarsi un’immagine concreta della sua filosofia e del suo atteggiamento verso la vita. Per consentire al lettore non specializzato di comprendere l’essenza e il valore delle teorie della relatività abbiamo riportato nel loro testo originale alcuni scritti e discorsi di Einstein destinati a un pubblico di non matematici e che espongono brevemente la genesi e il carattere di quelle teorie. Scritti in un linguaggio conciso e limpido, senza riferimenti, salvo rare eccezioni, a simboli e formule dell’alta matematica, essi daranno ad ogni lettore di media preparazione una visione chiara delle teorie di Einstein e della logica evoluzione del pensiero che le ha concepite e condotte. Indice dei Contenuti Scienza eterna e scienza degli uomini. SOCIETA’ E PERSONALITA’ Libertà spirituale degli individui e unità sociale Decadimento della dignità umana Il sistema economico ostacola la libera evoluzione Valore sociale della ricchezza Perché viviamo Limiti della nostra libertà Il benessere e la felicità Un cavallo che tira da solo Ciascuno deve essere rispettato La guerra RELIGIONE E SCIENZA Significato della vita Religiosità cosmica Le basi umane della morale Iddii di forma umana La religiosità cosmica non conosce dogmi Democrito Francesco d’Assisi e Spinoza stanno vicini Antagonismo tra religione del terrore e scienza Mirabile accordo tra religiosità cosmica e scienza Elevare gli uomini Pace L’internazionale della scienza LA RICERCA SCIENTIFICA Verità scientifica e no I fondamenti della ricerca I quanti di Planck LA QUESTIONE DEL METODO EVOLUZIONE DELLA FISICA: KEPLER E NEWTON EVOLUZIONE DEL CONCETTO DI REALTA’ FISICA CARATTERI DELLA TEORIA DELLA RELATIVITA’ COS’E’ LA TEORIA DELLA RELATIVITA’ LO SPAZIO, L’ETERE E IL CAMPO ORIGINE DELLA TEORIA DELLA RELATIVITA’ GENERALIZZATA
(source: Bol.com)

Come imparare a riconoscere il falso in rete. Vademecum per il bibliotecario e il lettore

Internet ci consente – in teoria – di ottenere tutto ciò di cui abbiamo bisogno per soddisfare rapidamente i nostri bisogni informativi. Tuttavia il web pone sempre più un problema di controllo della qualità e, poiché il falso si nasconde dietro i meccanismi di produzione, di trasmissione e di ricezione dell’informazione, è indispensabile comprenderli bene per utilizzare le fonti in modo critico, corretto e creativo.