37201–37216 di 63547 risultati

Enigma Zero

Un enigma di forma (A Matter of Form, 1938)
L’enigma dello squartatore (Problem in Murder, 1939)
«Galaxy» e io
«Galaxy» e Gold (di Frederik Pohl)

ENIGMA HEISENBERG: Codex Secolarium Saga Vol2

Codex secolarium saga: Vol 2.L’atteso seguito de ” IL codice Tesla “Oltre 60000 lettori negli store, Luca Blasi è il nuovo direttore dei servizi segreti vaticani: pressioni, responsabilità e incarichi sempre più difficili rendono un inferno le giornate del giovane mastino. L’ultimo evento, però, lo colloca in uno scenario mozzafiato: in concomitanza all’elezione del nuovo Segretario di stato vaticano, qualcuno inizia a pedinarlo e a metterlo sotto pressione, con un duplice intento che non riesce a capire. Attraverso una serie di indizi sapientemente disseminati e grazie all’aiuto del fidato collega Ettore, Blasi rivanga nel passato di un grande scienziato, a cui altri sembrano essere interessati e capisce che quello che gli è accaduto due anni prima purtroppo è solo l’inizio di una trama oscura fittamente intessuta, di cui sembra non esserci fine.Chi perseguita Luca Blasi?Cosa vuole?Cosa ha scoperto il grande scienziato Werner Heisenberg?Enigma Heisenberg è il secondo volume di Codex Secolarium Saga.Tieniti aggiornato sul sito www.alessandrofalzani.com

L’enigma di Marte

Marte è, molto probabilmente, il pianeta che più degli altri ha colpito l’immaginazione di noi terrestri. E’ un mistero che secondo gli autori di questo libro – tre studiosi che hanno dedicato gran parte della loro attività alla decifrazione di enigmi scientifico-archeologici – nasconderebbe un messaggio di estrema importanza per il futuro dell’umanità. Il ‘pianeta rosso’, infatti, appare devastato da una catastrofe terrificante che pose fine in tempi remotissimi, a forme di vita simili a quelle terrestri. Una serie di strani fenomeni induce inoltre a credere che la minaccia di un’autentica catastrofe sia ancora viva nel sistema solare.
**

L’enigma di Attilio Manca. Verità e giustizia nell’isola di Cosa Nostra

La Sicilia è straordinariamente bella. Ma anche “l’inizio di qualcosa di terribile”, come ricorda Rilke. La morte dell’urologo Attilio Manca è un crimine che diventa un mistero, un delitto che si trasforma nell’enigma che sconvolge da anni l’esistenza dei suoi familiari. Sullo sfondo di una terra dove la mafia ammazza e umilia, la lotta per la verità e la giustizia fa emergere un segreto inconfessabile, legato alla latitanza di Bernardo Provenzano. Una rete di complicità. Un intervento chirurgico che non esige testimoni.

L’enigma della Gioconda

Da secoli un mistero avvolge il dipinto più famoso di Leonardo da Vinci: cosa – e chi? – si cela dietro l’enigmatico sorriso di Monna Lisa dei Gherardini? Intorno al ritratto vi è una ragnatela di segreti, di omicidi e di oscure passioni che risalgono al 1478, il giorno in cui Firenze fu sconvolta dalla Congiura dei Pazzi. La giovane Madonna Lisa, bellissima figlia di un mercante di lana legato ai potenti della città, è tormentata dal ricordo della morte della madre, Lucrezia, e dai sanguinosi fatti che seguirono quel giorno di sangue di cui nessuno vuol parlare. In uno scenario che lentamente si delinea in tutta la sua complessa oscurità, Lisa è protagonista degli intrighi politici di Firenze. Una fitta trama in cui emerge la figura di Leonardo: amico, artista, ma anche spia e uomo d’azione. Sarà lui ad accompagnare Lisa alla ricerca della verità, per quanto orribile e sconvolgente possa essere. Un segreto catturato sulla tela che rimane ancora oggi una delle meraviglie dell’umanità. Prima edizione del 2007 pubblicata da Longanesi.
**

L’enigma del violino

EDIZIONE SPECIALE: CONTIENE UN ESTRATTO DI L’ABBAZIA DEI CENTO PECCATI Un grande autore di gialli italiani Un caso da risolvere Roma, 1791. Dopo essere stato costretto ad abbandonare Urbino, Vitale Federici, studioso e appassionato di misteri, è ospite nella residenza del principe Andrea IV Doria Pamphilj. Una notte, nel palazzo, un giovane e talentuoso violinista viene ritrovato cadavere nella sua stanza chiusa a chiave dall’interno. Si ipotizza un malore, ma Vitale non è convinto… Quale oscuro mistero si cela dietro quella morte?Marcello SimoniÈ nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato La biblioteca perduta dell’alchimista, Il labirinto ai confini del mondo, secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante, L’isola dei monaci senza nome, con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013, e L’abbazia dei cento peccati. Nella collana Live è uscito I sotterranei della cattedrale.

L’enigma del solitario

Chi sei, tu? Sei un fante di fiori, una donna di cuori, un asso di quadri, un due di picche? Già, perché ognuno di noi non è che una carta in quel grande solitario chiamato vita, una carta che esce a un certo punto del gioco, prende il proprio posto sul grande tavolo dell’universo e segue le regole che altri hanno stabilito. Ma che cosa ci accadrebbe se, nel «grande solitario», spuntasse un jolly, personaggio per definizione indipendente e sempre un po’ «fuori posto» in ogni mazzo? Be’, allora ci sentiremmo un po’ come il dodicenne Hans Thomas che, nel suo viaggio verso la Grecia alla ricerca della mamma (fuggita di casa per trovare se stessa, e invece persa nel mondo della moda), scopre un’isola incantata (in cui vivono cinquantadue nani alquanto strambi, un naufrago pieno d’immaginazione e un folletto tutto sonagli e battute sarcastiche) e finisce per capire che l’unico modo per non essere schiacciati dal destino è trasformarsi lui stesso in un jolly curioso e impertinente, sempre pronto a porre (e a porsi) domande su tutto e su tutti. Certo, per riuscirci, Hans Thomas ha avuto bisogno dei consigli di un padre tanto filosofo quanto eccentrico (e dal furbesco sorriso da jolly), di una minuscola lente d’ingrandimento e di un altrettanto minuscolo libro nascosto nella mollica di un panino al latte, nonché di rivivere le traversie della gazzosa pupurea, di ripercorrere la vicenda della sua famiglia per cancellare la maledizione che grava su di essa e di fare molti, molti chilometri. sul sedile posteriore di una vecchia Fiat rossa. Eh, sì, noi siamo più fortunati di lui. Possiamo leggere tutta la sua storia comodamente seduti in poltrona e trovare con calma la soluzione all’enigma del solitario. Attenzione però: ricordiamoci sempre che colui che sa presagire, il destino, dovrà sopravvivergli…

L’enigma del sangue

È notte. Scoppia un incendio nella cattedrale di Torino. Il fuoco lambisce la cappella dov’è conservata la Sacra Sindone. Una falsa squadra di pompieri sottrae alle fiamme la teca con il sacro lino e lo sostituisce con una copia perfetta. Il lenzuolo autentico viene trafugato da una setta satanica, che mira ad alterare chimicamente le tracce di sangue del Cristo, che potrebbero attestare l’avvenuta resurrezione. Proprio qualche giorno prima, un sacerdote dell’Archivio di Stato Vaticano è stato incaricato di ritrovare un vasetto contenente sangue, a San Giovanni Rotondo. Il ritrovamento di questo misterioso vasetto appartenuto a Padre Pio, condurrà il sacerdote sulle tracce di una rivelazione straordinaria: nel vasetto c’è la formula per far tornare alla vita il sangue della Sindone. Una giovane poliziotta francese si trova, in quegli stessi giorni, a indagare sull’omicidio di uno studioso dei Templari. L’indagine la porterà a Roma, dove pare la setta abbia nascosto l’esemplare autentico del sacro lino. Il prete e la poliziotta si ritrovano insieme a indagare sulle stesse tracce.

L’ enigma del monaco eretico

L’ evasione di un vecchio monaco, recluso da anni in una prigione di massima sicurezza, genera molta preoccupazione tra i Servizi Segreti. All’interno della sua cella, viene rinvenuta una Bibbia, con alcuni versetti sottolineati. L’enigma contenuto in quelle frasi, potrebbe svelare un folle progetto, destinato a fare strage d’innocenti. Marco Pagani viene incaricato dai Servizi Segreti, di portare avanti le indagini nel massimo riserbo. Per cercare di decifrare l’enigma del monaco, decide d’avvalersi della collaborazione di un suo vecchio amico d’infanzia, il professore Erik Larson, noto per essere uno dei massimi esperti in materia. Resta poco tempo a disposizione, per decifrare il versetto. Riusciranno a scongiurare quella misteriosa minaccia, prima che sia troppo tardi?
**

L’enigma del Battista

Cosa lega Dame Alice Kyteler, una nobildonna irlandese, vissuta fra il XIII e il XIV secolo a Kilkenny, e Alessia Lamb, giovane donna del XXI Secolo? Quale destino le accomuna? Perché Alice fu accusata di stregoneria e Alessia, dopo settecento anni, si ritrova a percorrere gli stessi passi di quella che veniva chiamata “la strega di Kilkenny”?

Endurance

Il 27 marzo 2015, dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, viene lanciata la navicella Sojuz TMA-16M, destinazione ISS, la Stazione Spaziale Internazionale che dal 1998 orbita a 400 chilometri dalla Terra. A bordo, oltre ai due cosmonauti russi Michail Kornienko e Gennadij Padalka, c’è l’astronauta statunitense Scott Kelly. Non è certo la sua prima missione, ma questa volta dovrà compiere un’impresa mai realizzata da un americano: trascorrere un anno intero nello spazio e sottoporsi a test medici sugli effetti dei voli interplanetari di lunga durata.Un’avventura straordinaria, costellata di momenti indimenticabili – emozionanti passeggiate nello spazio, stupefacenti aurore boreali, albe e tramonti mai visti -, ma eccezionalmente impegnativa dal punto di vista psicofisico. Lassù, infatti, viaggiando a una velocità di 28.000 chilometri orari, Kelly e gli altri membri dell’equipaggio che si sono avvicendati al suo fianco in quei dodici mesi, tra i quali l’italiana Samantha Cristoforetti, si misurano quotidianamente con sfide estreme: isolati da tutto e da tutti, devono affrontare le conseguenze dell’assenza di gravità, il rischio che il più piccolo inconveniente possa trasformarsi in tragedia, il disagio della convivenza forzata in ambienti claustrofobici e, soprattutto, l’irrimediabile lontananza dagli affetti più cari.Ma oltre al toccante elenco delle cose «terrestri» di cui ha sentito maggiormente la mancanza, il racconto di Kelly trabocca di autentico entusiasmo per la spedizione e di quell’amore per la conoscenza che lo ha spinto a sperimentare per un anno la propria capacità di sopravvivenza in condizioni pressoché proibitive, contribuendo così a rendere sempre più concreta e prossima la realizzazione di un altro grande sogno dell’umanità: il viaggio su Marte.

Enchiridion – Manuale di Epitteto

“Non poche sentenze verissime, diverse considerazioni sottili, molti precetti, e ricordi sommamente utili, oltre una grata semplicità e dimestichezza del dire, fanno assai prezioso e caro questo libricciuolo”.
Inizia in questo modo la premessa di Giacomo Leopardi, che nel 1825 tradusse L’Enchiridion – che significa oggetto che si tiene in mano – conosciuto come “Manuale di Epitteto”.
Si tratta di un insieme di regole filosofiche, etiche e stoiche, messe insieme attorno all’anno 100 d.C. da Arriano – scrittore nato nella parte settentrionale della Turchia – seguace del filosofo Epitteto.

I semplici – ma profondi e in alcuni casi taglienti – precetti riportati da Arriano, influenzarono fortemente i filosofi delle epoche contemporanee e successive.
Fu la “saggezza” disarmante del manuale che lo rese famoso.
Questa versione eBook in edizione integrale, è stata realizzata con un linguaggio semplificato rispetto alla pregiatissima traduzione in lingua volgare, per facilitarne la comprensione.
Enchiridion – Manuale di Epitteto, è disponibile anche in formato audioBook.
(source: Bol.com)

Gli emarginati

In un sobborgo di Indianapolis (USA) 15 ragazzi di una scuola per handicappati mentali spariscono in un globo luminoso, dopodiché il loro direttore prende fuoco spontaneamente. Allo stesso rnodo, sempre nei pressi di Indianapolis, spariscono 24 ospiti di un ostello per ragazze-madri. E poco dopo l’identica sorte tocca a 33 vecchi di un ospizio. Non ci vuole molto a capire che qualche cosa, o qualcuno, sta emarginando dei poveretti già abbastanza emarginati per conto loro. Ma ci vuole parecchia fantasia per trovare una spiegazione – o per lo meno un ulteriore indizio – nel fatto che 15 (1+5) seguito da 24 (2+4) e da 33 (3+3) fa 666… Eppure, come il lettore vedrà, questa cifra c’entra. E l’indizio è spaventoso.
Copertina di Karel Thole

Elogio della follia

“Elogio della follia”, scritto nel 1509 e pubblicato due anni dopo, è l’opera più amata e discussa del grande umanista Erasmo da Rotterdam e costituisce un appello etico di grande vigore e attualità, radicato nella cultura classica e cristiana, al di là del suo aspetto di scherzo giocoso, di paradosso intellettuale. Attraverso una critica caustica – ma al contempo ironica – del vuoto che pervade i valori acquisiti e i comportamenti dei grandi e dei sapienti, Erasmo ridefinisce l’idea di saggezza connettendola dialetticamente al suo opposto, e ci conduce, con una sorta di percorso iniziatico, alla scoperta dell’impossibilità di separare la follia dall’essenza dell’uomo. “E non per caso i folli sono sempre stati tanto cari al Signore” conclude Erasmo dopo aver sferrato un duro attacco al malcostume dei potenti e degli ecclesiastici, riproponendo il messaggio evangelico nella sua purezza, autenticità e forza morale.
**