35809–35824 di 65579 risultati

Le Vie dei Canti

Per gli aborigeni australiani, la loro terra era tutta segnata da un intrecciarsi di ‘Vie dei Canti’ o ‘Piste del Sogno’, un labirinto di percorsi visibili soltanto ai loro occhi: erano quelle le ‘Impronte degli Antenati’ o la ‘Via della Legge’. Dietro questo fenomeno, che apparve subito enigmatico agli antropologi occidentali, si cela una vera metafisica del nomadismo. Questo ultimo libro di Bruce Chatwin, subito accolto con entusiasmo di critica e lettori quando è apparso, nel 1987, potrebbe essere descritto anch’esso come una ‘Via dei Canti’: romanzo, viaggio, indagine sulle cose ultime. È un romanzo, in quanto racconta incontri e avventure picaresche nel profondo dell’Australia. Ed è un percorso di idee, una musica di idee che muove tutta da un interrogativo: perché l’uomo, fin dalle origini, ha sentito un impulso irresistibile a spostarsi, a migrare? E poi: perché i popoli nomadi tendono a considerare il mondo come perfetto, mentre i sedentari tentano incessantemente di mutarlo? Per provare a rispondere a queste domande occorre smuovere ogni angolo dei nostri pensieri. Chatwin è riuscito a farlo, attirandoci in una narrazione dove i personaggi, i miti, le idee compongono un itinerario che ci guida molto lontano.
(source: Bol.com)

VideoMaker alle prime armi: Mini guida su come realizzare video o presentazioni

Tutti prima o poi si arriva a quel fatidico punto dove, o per ragioni lavorative o personali, si decide di creare un video o una semplice presentazione. Si ma da dove partire? Quali sono i programmi giusti da utilizzare? In questo manuale, vi guiderò passo passo per la realizzazione di un video sia con l’utilizzo di video già in vostro possesso e sia con foto e musica. Apprese le basi della creazione, potrete utilizzare anche programmi più complessi e con più effetti.
**
### Sinossi
Tutti prima o poi si arriva a quel fatidico punto dove, o per ragioni lavorative o personali, si decide di creare un video o una semplice presentazione. Si ma da dove partire? Quali sono i programmi giusti da utilizzare? In questo manuale, vi guiderò passo passo per la realizzazione di un video sia con l’utilizzo di video già in vostro possesso e sia con foto e musica. Apprese le basi della creazione, potrete utilizzare anche programmi più complessi e con più effetti.

Il vicolo delle cause perse

###
Barbara Ameri, 25 anni, segretaria di un broker, viene trovata agonizzante in ufficio dal suo capo. La testa fracassata. Morirà poche ore dopo. Quella mattina era andata al lavoro più presto del solito.Marco Luciani, anoressico e incorruttibile commissario della polizia di Genova, ha appena dato le dimissioni dopo la fine dell’indagine sul mondo del calcio, ed è travolto dalle vicende della sua vita privata. Tocca dunque a Giampieri, il suo vice, occuparsi dell’omicidio. Giovane, brillante, ambizioso, ossessionato dalle donne e da altri vizi segreti, Giampieri si butta nell’indagine, che si rivela però più difficile del previsto: non ci sono moventi plausibili, l’arma del delitto non si trova e il broker, principale sospettato, nasconde affari loschi ma gode di protezioni importanti.In molti pensano che il giovane vicecommissario non possa farcela da solo, e aumentano così le pressioni su Luciani perché partecipi alle indagini. Presto gli eventi precipitano. Entrano in gioco gli uomini dei servizi segreti e una giovane poliziotta trova la pista che porta a un locale ambiguo. Tra fughe, morti misteriose, tradimenti, colpi di scena ci vorrà ancora una settimana, un doloroso viaggio nel passato, e anche l’aiuto di San Giuda, patrono delle cause disperate e dei desideri segreti, perché tutte le tessere di questo tragico mosaico vadano al loro posto.

Il vicolo della Polvere Rossa

Shanghai, la città del Vicolo della Polvere Rossa. Qui gli abitanti del quartiere hanno la consuetudine di riunirsi per una conversazione serale, creando storie a partire da qualunque spunto, ‘come se fosse un modo di vedere il mondo in un granello di sabbia’. Dal 1949, quando il Partito Comunista prese il potere, attraverso gli anni della Rivoluzione Culturale, fino alla riforma economica di Deng e al socialismo ”alla cinese” di oggi, ogni giorno ciascuno dei personaggi che popolano il tradizionale gruppo di abitazioni shikumen tira fuori il suo sgabello di legno e tesse la sua storia. L’operaio dell’acciaieria che si trasforma in popolare poeta con i suoi versi sul tofu, l’infermiera eroina della guerra di Corea respinta da tutti al suo ritorno dal carcere di prigionia, o l’insegnante in pensione che impazzisce per i gamberi ma non può più permetterseli, sono tanti gli indimenticabili abitanti del Vicolo che, con le loro storie di vita, diventano lo specchio del popolo cinese degli ultimi sessant’anni. Con una prospettiva panoramica unica sulla storia di formazione e trasformazione sociale della Cina, Qiu Xiaolong fa del Vicolo un microcosmo a immagine di un intero Paese, di cui ci permette di afferrare più di mezzo secolo di vita quotidiana, offrendoci ancora, come nei suoi raffinati polizieschi, uno sguardo penetrante e lucido sulla Cina moderna.

(source: Bol.com)

Il vicolo dei segreti. . I vampiri di Morganville: 3

Morganville è ancora nelle mani dei vampiri, ma una tregua tra i vivi e i non morti ha reso la situazione relativamente tranquilla. Almeno per il momento. Il rancore di Shane nei confronti di Michael turba la serenità domestica di Glass House, e i quattro amici devono affrontare anche la costante minaccia di quello psicopatico di Jason, una serie di omicidi che sembrano opera di un vampiro e l’aggressione di Sam, il nonno vampiro di Michael, che avviene proprio sotto gli occhi di Eve, Claire e Shane. A rendere tutto più difficile si aggiunge anche un terribile morbo che infetta i vampiri, segnandone inesorabilmente la sorte. Claire si trova a fronteggiare un grande dilemma: deve aiutare i vampiri a trovare una cura per salvare i pochi di loro che ama, o lasciare che la malattia prenda il sopravvento sterminandoli in massa? Per fortuna la vita sociale di Morganville offre ancora piacevoli distrazioni, come il party esclusivo organizzato da Monica, smorfiosa e snob nonostante i patetici tentativi di essere carina con Claire. Ma le sorprese non sono finite, e a complicare la situazione si aggiunge un arrivo in città davvero inaspettato…

Il vicino di casa

È al calar della sera che la paura si addensa. Ed è urgente il bisogno di controllare più e più volte se si è chiusa bene la porta. Se tutte le imposte sono sigillate. Se nessuna ombra spunta dagli angoli. Sai che la tua è una famiglia “normale”, che non hai nemici, che vivi in un quartiere tranquillo. O almeno è quello che credi. Come lo credevano i tuoi vicini, prima di essere sterminati. Uno alla volta, tra le mura domestiche. Una sera come tante. La notte di luglio in cui i Langley – padre, madre, figlio adolescente – vengono uccisi, non si registra nulla di insolito nella zona, a parte il caldo asfissiante. E i vicini, i Cutter – padre, madre, figlio adolescente – non ricordano di aver sentito alcun rumore. Ma la scoperta, il giorno dopo, è scioccante. Se i Langley, anche loro così “normali”, hanno potuto essere vittime di un atto di tale efferatezza, allora nessuno può dirsi al sicuro. A meno che gli assassini non abbiano sbagliato casa, mancando di poco il vero bersaglio. È questo il dubbio atroce che si insinua nella mente di Jim Cutter. Un’ipotesi folle. O forse no. Del resto, di fronte alla totale assenza di movente, nulla è da escludere. Persino che tra i Cutter si celino segreti tali da giustificare una simile vendetta, a loro in realtà indirizzata. Segreti di cui lo stesso Jim sarebbe all’oscuro. Pur di scoprirli, sarà disposto a mettere in discussione la fiducia verso la sua famiglia e intraprendere una scomoda e pericolosa indagine personale.

Vicini alla terra

“Vicini alla Terra” è il nuovo libro di Silvia Ballestra che racconta le storie di veterinari e volontari che negli ultimi mesi del 2016 si sono dedicati al salvataggio degli ultimi, gli animali smarriti e bisognosi, dopo il terremoto che, con le sue scosse, ha devastato la campagna appenninica del centro Italia. Questo romanzo-reportage si sviluppa attraverso le storie di salvataggio degli animali che lo abitano. Infatti, dalle scosse di agosto 2016 l’ENPA, l’Ente nazionale protezione animali, è stato sul campo, per salvare e recuperare gli animali che con la loro presenza contribuiscono a tenere in vita le campagne dell’Appennino: cani, gatti, mucche, cavalli, pecore, galline… E Silvia Ballestra ha voluto raccontarci uno spaccato del loro operato. Sono storie semplici ma fondamentali che ci ricordano l’importanza degli ultimi, di non dimenticarsi nessuno degli abitanti fieri e sfortunati che abitano la nostra terra, perché nelle tragedie è solo rimanendo vicini alla terra che riporteremo alla vita ciò che è stato distrutto.
**

Viale dei Misteri

‘Quasi tutti i ragazzini della discarica sono credenti; forse perché è necessario credere in qualcosa quando si vedono tante cose gettate via. E Juan Diego sapeva quello che sa ogni bambino della spazzatura (e ogni orfano): ogni stupidaggine gettata via, ogni persona o cosa non voluta, è stata voluta una volta, o, in circostanze diverse, avrebbe potuto essere voluta.’ Invecchiando, e anzitutto quando ricordiamo e sogniamo, viviamo nel passato. Certe volte è lì che ci sentiamo vivi veramente. In viaggio dagli Stati Uniti alle Filippine, lo scrittore Juan Diego Guerrero, cinquantaquattro anni, sogna il suo passato in Messico. Sogna la discarica dove ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza, luogo desolato ma anche, per un bambino quale è lui, prodigiosa montagna di rifiuti da cui sfilare e trarre in salvo i libri. Juan Diego sogna l’adorata sorellina Lupe e i suoi borbottii incomprensibili a chiunque tranne lui, Lupe che sapeva leggere i pensieri delle persone e che amava veramente soltanto due cose: suo fratello e tutti i cani. Juan Diego sogna e risogna i gesuiti dell’orfanotrofio di Oaxaca, e sogna un’incombente statua della Vergine Maria, e anche quell’incredibile incidente avvenuto tra sua madre e la statua della Madonna. Sogna, Juan Diego, ricorda e sogna, entrando e uscendo – complice un’assunzione non proprio ortodossa di betabloccanti e pastiglie più o meno intere di Viagra – da luminosi attimi che nella sua mente sono eterni e bui recessi nei quali continua a sprofondare. Commovente è la maestria con cui John Irving racconta questo lungo e impressionante viaggio. Prende l’impalpabile materia dei ricordi e le dà forma rigirandola tra le mani, e infine ci consegna un romanzo vivace e pieno, un oggetto solido; come fosse un dado che, lanciato e rilanciato a più riprese, fa di continuo comparire e scomparire personaggi sorprendenti e tracce di vita.

(source: Bol.com)

Il viaggio

Houston 1939. Ezekiel “Easy” Rawlins e raymond “Mouse” Alexander sono due diaciannovenni già alle prese con i problemi della vita, soli al mondo e sempre senza un soldo. Easy è un ragazzo impacciato e un po’ ingenuo, che deve ancora affinare le sue doti di detective, mentre Mouse è un piccoletto aggressivo e indurito dalle esperienze, ma non è mai stato in galera. Per raccimolare i soldi che gli servono per il suo matrimonio, Mouse decide di tornare nel Texas e di affrontare il suo patrigno con cui dopo la morte della madre ha troncato ogni rapporto. Dopo un viaggio nel cuore dell’America povera e contadina, i due amici si ritrovano in un paese di esclusi: una comunità sospesa tra superstizione e desiderio di emancipazione.

Il viaggio misterioso

Federico ha due padri: un padre naturale e uno putativo. Guido, l’idealista, e Gabriele, incarnazione di un’umanità umile e appassionata. Luisa, contesa tra i due uomini, è l’indimenticabile immagine di donna e di madre che, con il richiamo del proprio combattuto destino, coinvolge il giovane Federico in un misterioso viaggio di ricerca e iniziazione. Un omaggio tenero e sincero del grande scrittore emiliano alla sua terra e alla sua gente.
**
### Sinossi
Federico ha due padri: un padre naturale e uno putativo. Guido, l’idealista, e Gabriele, incarnazione di un’umanità umile e appassionata. Luisa, contesa tra i due uomini, è l’indimenticabile immagine di donna e di madre che, con il richiamo del proprio combattuto destino, coinvolge il giovane Federico in un misterioso viaggio di ricerca e iniziazione. Un omaggio tenero e sincero del grande scrittore emiliano alla sua terra e alla sua gente.

Il viaggio in occidente

Questo è uno dei “quattro grandi libri meravigliosi”, le colonne della letteratura romanzesca cinese. In Cina è un libro di tutti. Al tempo dei Ming si leggeva nelle piazze. Oggi il suo protagonista Scimmiotto è popolare come Topolino. Non è facile definire il libro, nemmeno nel mondo da cui proviene. È un romanzo buddista, ma anche taoista, e ancor più scettico. È un romanzo satirico, ora bonario, ora corrosivo. È un indiavolato racconto d’avventure, in cui fra mille altre cose scoprirete le origini storiche dei superman televisivi di stampo giapponese. Le sue radici affondano saldamente in millenni di mitologia cinese e indiana (vista dalla Cina), nei racconti dei cantastorie, nella vita vissuta verso il 1570, mentre il grande impero scricchiola e s’avvia alla rovina. Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare. Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.

VIAGGIO IN FONDO ALLE STELLE

Chi crede che la fs debba ormai trattare sempre e soltanto di profondi problemi sociologici ecologici geopolitici biopsichici genetici fenomenologici eccetera, non legga questo romanzo. Chi invece apprezza ancora i viaggi e le avventure nelle abissali profondità del cosmo, s’imbarchi senz’altro col quartiermastro Torwald e il mozzo Kelly su “L’angelo dello Spazio” , una vecchia astronave da trasporto destinata a raggiungere una zona della Galassia dove nessuna flotta terrestre o extraterrestre aveva ancora mai osato avventurarsi.
Copertina di Karel Thole

Viaggio fatale: La serie di Temperance Brennan #4

Bryson City, North Carolina: il volo 228 della Trans South esplode in aria. Accorsa con i soccorritori, l’antropologa Tempe Brennan recupera un piede umano, e le analisi del DNA escludono ogni legame con i passeggeri. Dalle indagini emergono strani particolari: un lugubre villino abbandonato nei cui sotterranei sono nascosti cadaveri con singolari incisioni al femore destro, una misteriosa società segreta, i tentativi di insabbiamento messi in atto da un potente politico locale. Un thriller nel quale il male e la crudeltà regnano sovrani, una tensione mantenuta dalla prima all’ultima pagina, via via che i nodi si sciolgono secondo una logica incalzante.

Il Viaggio Di Nabil: Un Poema Epico Contemporaneo

Un poema ricco di azione sull’amore e le speranze di un migrante, che segue il protagonista Nabil dall’Egitto alla Sicilia.
«Sorprendente, originale, commovente»
– Emanuela Pistone, Isola Quassùd
Quando Yara, la sua ragazza, scompare misteriosamente, Nabil, un giovane traduttore egiziano, è costretto a lasciare Alessandria e salire su un barcone clandestino diretto in Sicilia. Durante il suo viaggio vivrà emozioni, pericoli e incontri difficili da dimenticare.
Un poema epico contemporaneo che combina antico e moderno, endecasillabo e tragica attualità, e ci fa riflettere sul volto umano della migrazione.
“Il mare accoglie fra le braccia scure
i figli dati in prestito alla terra;
con acqua e sale lava le paure,
prepara i viaggiatori a un’altra guerra.”
Il viaggio di Nabil è il viaggio di migliaia di uomini e donne che ogni anno scappano da condizioni avverse per cercare un futuro migliore per sé e per i propri figli. Nabil incontrerà compagni di viaggio provenienti da varie parti dell’Africa e dell’Asia, ciascuno in cerca di qualcosa di diverso.
Incontrerà Alif, un ragazzo senegalese che indossa una maglia di Messi, regalatagli dal fratello.
Semira, una donna eritrea che ha affrontato uno strenuante viaggio nel Sahara.
Bashir, un ragazzo pakistano il cui padre è morto 20 anni prima provando ad emigrare come lui.
Affronterà uno scafista senza scrupoli, aiuterà una donna a partorire, un amico gli salverà la vita, e nel lungo viaggio penserà spesso di non farcela più, ed arrendersi.
«La forma nobile del verso e le storie comuni di chi cerca la propria Terra Promessa»
– Selene Gagliardi, Huffington Post
Quello dei migranti e dell’immigrazione irregolare in Europa è un tema spesso ridotto a numeri e slogan politici: Il viaggio di Nabil tocca temi caldi dell’attualità con i toni dell’epica, e restituisce un’immagine umana complessa, sfaccettata, sorprendente.
“Le scarpe affondano dentro la sabbia;
inciampo, poi riprendo a camminare,
acceso dall’amore e dalla rabbia
che spingono le gambe verso il mare.”

Il viaggio di Felicia

Il viaggio di Felicia è breve: deve attraversare il Mare d’Irlanda e inoltrarsi nelle Midlands inglesi. Molto più difficile, una volta giunta nella zona industriale attorno a Birmingham, è cogliere l’obiettivo che si è posta: trovare Johnny, il giovane che ama riamata – lo sa, ne è certa – e da cui aspetta un figlio. La sua ricerca la mette in contatto con una quantità di persone alquanto singolari: c’è Miss Calligary, che ha fondato un’associazione religiosa; c’è gente che vive per strada, come Lena e George; c’è, soprattutto, il signor Hilditch, un signore di mezza età insolitamente premuroso… Un thriller raffinato e allo stesso tempo un romanzo di eccezionale profondità morale e psicologica, che ha rivelato in Italia il talento di William Trevor.
(source: Bol.com)