34977–34992 di 66541 risultati

DARK PASSION

Secondo capitolo dopo Red Passion
Cassandra, ormai preda della transizione che farà di lei un demone o un angelo, è sottoposta a una pressione tremenda. La sua parte malvagia preme per sopraffare quella buona, tanto che un giorno tenta di azzannare Marcus. In seguito a ciò, Michael e i suoi fratelli arcangeli decidono di sottoporla a una stretta sorveglianza, per la sua stessa sicurezza e per quella degli umani. Un episodio imprevisto, tuttavia, cambierà le carte in tavola. L’arrivo di Gabriel e Uriel convincerà la cacciatrice che gli arcangeli vogliono ucciderla per scongiurare la profezia che la vede protagonista e che la indica come il Distruttore. Cassie, in preda alla furia, fugge dalla fortezza celata tra i Carpazi, decisa a riprendere in mano le redini della propria vita, ma nulla va come previsto. Lilith, sua madre, riesce a trovarla e la costringe a seguirla nel suo covo. È in quel momento che per Cassandra comincerà la vera battaglia, perché non saranno le creature infernali che dovrà temere, ma l’oscurità che si cela dentro la sua anima…

Dark matter

Jason Dessen è un quarantenne sposato con la donna della sua vita, ha un figlio adolescente per il quale farebbe qualunque cosa e insegna in un piccolo college di Chicago. Avrebbe potuto vincere il Nobel per la fisica, ma ha lasciato la ricerca per dedicarsi alla famiglia. E quando un suo ex collega lo invita a una festa, Jason esita ma sua moglie lo spinge a uscire dalla routine. Una serata diversa fuori di casa, gli dice. Una serata molto diversa. Mentre Jason rientra, un uomo mascherato lo costringe a salire su un SUV nero sotto la minaccia di una pistola. «Sei felice della tua vita?» sono le ultime parole che Dessen sente, prima che il suo rapitore lo colpisca facendogli perdere conoscenza. Prima di risvegliarsi legato a una barella e circondato da sconosciuti completamente nascosti da tute anticontaminazione. Prima che un uomo mai visto gli sorrida dicendo: «Bentornato, Jason. Congratulazioni, ce l’hai fatta». Nel mondo in cui si è svegliato, la vita di Jason non è quella che ricorda. Sua moglie non è sua moglie. Suo figlio non è mai nato. E lui non è un anonimo professore ma il genio che ha compiuto un’impresa memorabile. Qual è il mondo dei sogni, questo o l’altro? Come può tornare alla famiglia che ama? Per rispondere, Jason dovrà affrontare un avversario irriducibile: la materia oscura, dentro e fuori di lui. Un thriller inquietante e geniale nel quale Blake Crouch mescola fantascienza e amore, immaginazione e terrore, raccontando le nostre peggiori paure. E crea un personaggio capace di vincerle.

Dark destiny

Affascinanti guerrieri delle Highlandshanno giurato di lottare per semprecontro la progenie del Signore delle TenebreAllie Monroe ha sempre tenuto nascosto a tutti il suo potere di guaritrice, limitandosi ad agire nell’ombra per salvare le vittime dei demoni che di notte flagellano New York. Poi nella sua vita irrompe Royce Maclean, un biondissimo e seducente guerriero delle Highlands giunto dal passato per aiutarla. Tra loro esplode una passione cieca, travolgente, e così, quando le forze del male distruggono Royce sotto i suoi occhi, Allie decide di tornare indietro nel tempo per cambiare il futuro e sottrarre alla morte l’uomo che ama. Anche se affrontare il nemico significa tuffarsi in un mondo oscuro e crudele.

Dark Blue

Captive Series Caleb è un uomo con un unico obiettivo: la vendetta. Rapito da ragazzino e venduto come schiavo da un mafioso affamato di potere, da allora non ha mai pensato ad altro che a vendicarsi. Per dodici anni ha esplorato il mondo degli schiavi del piacere alla ricerca dell’uomo che ritiene responsabile del suo tremendo passato. Finalmente riesce a trovare l’artefice della sua sofferenza: ha una nuova identità, ma la stessa natura di un tempo. Per avvicinarsi abbastanza da colpirlo, Caleb deve trasformarsi in ciò che più odia e rapire una bellissima ragazza perché sia la vittima che lui stesso è stato. Olivia Ruiz ha diciotto anni e si è appena svegliata in uno strano posto. Bendata e legata, ad accoglierla c’è soltanto una calma voce maschile. Si chiama Caleb, ma vuole essere chiamato Padrone. Olivia è giovane, bellissima, ingenua e testarda. Possiede una sensualità oscura che non riesce a nascondere. Pur essendo terrorizzata dall’uomo forte, sadico e arrogante che la tiene prigioniera, l’irresistibile attrazione che prova per lui la tiene sveglia nel buio. CJ RobertsÈ una scrittrice indipendente. Predilige storie oscure ed erotiche con elementi tabù. Le sue opere sono definite sexy e disturbanti allo stesso tempo. Il suo romanzo d’esordio, Dark Blue, ha venduto più di 150.000 copie ed è il primo della serie bestseller Captive Series. È nata e cresciuta in California. Si è arruolata nel 1998 nell’aeronautica militare, ci è rimasta dieci anni e ha viaggiato molto. Scrive anche racconti con lo pseudonimo di Jennifer Roberts.

I danzatori di Noyo

In una California sconvolta e spopolata da una terribile epidemia, i superstiti sono tornati alla più antica forma di organizzazione sociale, la tribù. E sebbene siano ancora in uso alcune reliquie del nostro tempo, autostrade in rovina, vecchie motociclette, motel cadenti, tuttavia la gente vive di caccia e pesca, pratica riti primitivi e usa ogni sorta di droghe magiche. E’ un mondo di visioni, incantesimi, allucinazioni, dominato dai Danzatori, creature semi-sintetiche e ritenuti immortali, e dai Mandarini, che sono gli attuali hippies, invecchiati, e impauriti dalle nuove generazioni. La rivolta di Sam Mac Gregor contro questa tirannia, mette in moto una ricchissima affascinante catena di peripezie, dove sequenze di sogno alla Bunuel si mescolano ad avventure di viaggio e di fuga tra bizzarre comunità, ad orrori da romanzo gotico, a intuizioni futuribili e a folgoranti invenzioni fantascientifiche.

La danza delle mozzarelle. Slow food, Eataly, Coop e la loro narrazione

Wolf Bukowski spiega come il “sogno” di Gambero Rosso e Slow Food si sia tramutato in un incubo turbocapitalista fatto di ipermercati, gestione privatistica dei centri cittadini, precarietà per i lavoratori, cibo sano per i ricchi… e i poveri mangino merda. E questo demi-monde di scrittori, elzeviristi e cantanti a far passare per “buoni” i nuovi padroni, che così non pagano dazio per il predicar bene e razzolar male: inneggiano alla “resistenza contadina” e fanno affari con un neolatifondista che occupa 900.000 ettari di terra Mapuche in Patagonia; parlano di “autenticità” e propongono per l’Italia futuri preconfezionati da “Disneyland del cibo” e “Grande Sharm el-Sheikh”. Ma il sogno di ieri non era già, in nuce, l’incubo di oggi? Il “predicar bene” non aveva già in sé tutti gli elementi del “razzolar male”? Questa è la storia di come ce l’hanno data a bere parlando di mangiare.

La danza dei draghi. Le Cronache del ghiaccio e del fuoco

Non c’è fine alla guerra dei cinque re: alimentato dall’infinita sete di potere di troppi condottieri e pretendenti, un insensato bagno di sangue continua a sconvolgere il cuore dei Sette Regni. Nel remoto nord, alla Barriera ormai travolta dalla furia dell’inverno, il giovane Jon Snow è costretto a compiere una scelta tanto temeraria quanto estrema. Una scelta che susciterà le ire dei suoi stessi confratelli e che potrebbe costargli molto più del rango di lord comandante dei Guardiani della notte. Ad Approdo del Re, nonostante il suo potere sia ormai disgregato, l’arrogante regina Cersei Lannister riconquista la libertà dalle segrete di una fanatica setta religiosa al prezzo di una pena infamante e ripugnante. Nel mare stretto, Victarion Greyjoy, brutale e sanguinario ammiraglio della Flotta di Ferro, sta facendo rotta verso la Baia degli Schiavisti per conquistare la mano di Daenerys Targaryen, Madre dei Draghi. Ma Victarion non è il solo a desiderare di occupare il trono di spade al fianco di Daenerys. Nella città di Meereen, tuttora sotto assedio, mentre il valoroso Barristan Selmy deve ordire un complotto contro l’ambiguo re Hizdahr, un principe dorniano ossessionato dalla furia dei draghi si lancia in un’impresa destinata a rivelarsi suicida. E tra le linee dell’assedio yunkai, Tyrion Lannister, l’immarcescibile Folletto, studia una strategia per creare una nuova, inaspettata forza d’invasione con la quale riconquistare i Sette Regni.

Dante

“La Commedia è un’opera di finzione, ma in età medievale non esistono altre opere di finzione che registrino in modo così sistematico, tempestivo e quasi puntiglioso fatti della storia, della cronaca politica, della vita intellettuale e sociale contemporanei. E, per di più, senza temere di addentrarsi in retroscena noti solo per sentito dire o in quello che oggi chiameremmo gossip politico e di costume. Per molti aspetti, assomiglia agli odierni instant-book.” Per linguaggio, freschezza di scrittura ed estro narrativo il libro di Marco Santagata costituisce, nello scenario della letteratura dantesca, una preziosa e piacevole novità. Perché è, prima di tutto, l’appassionato racconto, il “romanzo” appunto, della tormentata e semisconosciuta esistenza di un uomo dall’io smisurato, che si sentì sempre “diverso e predestinato”, che in ogni amore e in ogni lutto, nella sconfitta politica e nell’esilio, e in particolare nel proprio talento, scorse “un segno del destino, l’ombra di una fatalità ineludibile, la traccia di una volontà superiore”, fino a maturare la convinzione di “essere stato investito da Dio della missione profetica di salvare l’umanità”. Ed è, insieme, il documentato ritratto di un Dante profondamente calato nella vita pubblica e culturale della sua città, Firenze, e nelle complesse dinamiche della storia italiana tra Due e Trecento (le lotte tra Guelfi e Ghibellini, Bianchi e Neri, nell’ambito dell’inconciliabile contrasto tra papato e impero, i due “soli” dell’universo filosofico-politico dantesco). Grazie al sapiente intreccio di vicende storiche e private, alla capacità di rendere eloquenti anche i più labili indizi e alla piena padronanza delle fonti, Santagata raggiunge il duplice obiettivo di ricomporre il quadro più completo possibile del Dante padre di famiglia, filosofo, poeta, uomo di partito e di corte, e analizzare ogni sua opera ( Vita Nova , Convivio , De vulgari eloquentia , Monarchia e Commedia ) non solo con gli usuali strumenti del rigore filologico e dell’interpretazione testuale, ma anche e soprattutto alla luce del particolare contesto storico e biografico in cui l’autore la concepì e le diede forma. In questo modo, arte e vita ritrovano le loro intime, autentiche ragioni e finiscono per illuminarsi a vicenda, con riflessi inusuali e, talvolta, stupefacenti.

Danneggiata

Sabrina, ferita e umiliata dalla sua stessa famiglia, vive in una comunità per minori. Danneggiata nell’animo, sviluppa una personalità autolesionista. Bella e arrabbiata con il mondo, brucia i suoi anni con la potenza del suo odio. Lo psicologo e coordinatore della struttura, Alex, è un uomo di trent’anni che nel suo aspetto ombroso dimostra tutto il tormento del suo passato. Una doppia vita quella di Alex che parla di un profondo disagio: il giorno e la notte, aiutare e distruggere. Sabrina è per lui una tentazione amorale. Questa non è la storia di un amore, è una storia di distruzione. Una giovane donna che vuole distruggere se stessa, un uomo che vuole distruggere i suoi demoni… L’incontro di due anime spezzate, la lotta per la sopravvivenza, la speranza di un amore.

I dannati di Malva

Malva è una città perfetta. L’aria è pulita, le case sono belle e luminose, gli abitanti vivono immersi negli agi. Ma dietro l’apparenza, nell’intrico di fetidi cunicoli che si dipanano nei sotterranei, pulsa una vita segreta. Laggiù vivono i Drow, gli schiavi degli umani, che pagano il prezzo di quel benessere. Costretti a vivere nell’oscurità e a respirare fumi tossici, i Drow non osano oltrepassare il confine che li separa dalla superficie di Malva. Ma quando sanguinosi omicidi cominciano a macchiare le linde strade della città, sono proprio i Drow ad esserne sospettati. A indagare nei sotterranei misteriosi di Malva è inviato Telkar, un membro della Guardia Cittadina, mezzosangue Drow e quindi capace di mimetizzarsi tra loro. Per Telkar è l’occasione per distinguersi agli occhi degli umani e riscattarsi dalle proprie umili origini. La verità che lo aspetta negli abissi della terra, però, sarà qualcosa di sconvolgente e inaspettato¿ Dalla creatrice del Mondo Emerso, un fantasy dalle venature thriller e un’avventura mozzafiato.

Dannati

Lo chiamano Oltre. Alcuni sono appena arrivati in quel mondo così simile al nostro eppure così diverso. Altri invece sono lì da secoli e sono ormai indifferenti alla perenne coltre di nubi che nasconde il sole e all’atmosfera cupa che li circonda. Ma ognuno di loro condivide lo stesso destino: dopo essere morti, sono stati condannati per l’eternità. Sia che abbiano scritto a caratteri di fuoco il loro nome nel grande libro della Storia – tiranni sanguinari, sovrani spietati, criminali di guerra – sia che nel corso della loro oscura esistenza si siano macchiati di colpe incancellabili, adesso sono tutti relegati in quel luogo maledetto. Tutti, tranne John Camp. Lui è “vivo”, ed è lì per sua scelta. Perché ha giurato di salvare la donna che ama. Durante un audace esperimento di fisica delle particelle, la dottoressa Emily Loughty è scomparsa nel nulla e, quando si è deciso di ripetere il procedimento per capire cosa fosse successo, John si è posizionato nel punto esatto in cui lei era sparita e… in un attimo è stato catapultato nel mondo chiamato Oltre. E ora deve affrontare il male assoluto per ritrovare Emily e riportarla indietro. Ma il tempo a sua disposizione è poco, e tutti e due rischiano di rimanere per sempre prigionieri nella terra dei Dannati…
**

Dandini Serena – 2013 – Ferite a morte

Ferite a morte nasce dal desiderio di raccontare le vittime di femminicidio.Ho letto decine di storie vere e ho immaginato un paradiso popolato da queste donne e dalla loro energia vitale. Sono mogli, ex mogli, sorelle, figlie, fidanzate, ex fidanzate che non sono state ai patti, che sono uscite dal solco delle regole assegnate dalla società, e che hanno pagato con la vita questa disubbidienza. Così mi sono chiesta: «E se le vittime potessero parlare?» Volevo che fossero libere, almeno da morte, di raccontare la loro versione, nel tentativo di ridare luce e colore ai loro opachi fantasmi. Desideravo farle rinascere con la libertà della scrittura e trasformarle da corpi da vivisezionare in donne vere, con sentimenti e risentimenti, ma anche, se è possibile, con l’ironia, l’ingenuità e la forza sbiadite nei necrologi ufficiali. Donne ancora piene di vita, insomma. Ferite a morte vuole dare voce a chi da viva ha parlato poco o è stata poco ascoltata, con la speranza di infondere coraggio a chi può ancora fare in tempo a salvarsi. Ma non mi sono fermata al racconto e, con l’aiuto di Maura Misiti che ha approfondito l’argomento come ricercatrice al CNR, ho provato anche a ricostruire le radici di questa violenza. Come illustrano le schede nella seconda parte del libro, i dati sono inequivocabili: l’Italia è presente e in buona posizione nella triste classifica dei femminicidi con una paurosa cadenza matematica, il massacro conta una vittima ogni due, tre giorni. Lo so, molti commentatori storcono il naso davanti al termine femminicidio, certo se ne possono trovare altri più aggraziati o pertinenti: chiamiamolo pure come ci pare ma almeno affrontiamo il dramma per quello che è, senza far finta che non esista. Dietro le persiane chiuse delle case italiane si nasconde una sofferenza silenziosa e l’omicidio è solo la punta di un iceberg di un percorso di soprusi e dolore che risponde al nome di violenza domestica. Ma tanto si può ancora fare: ecco perché abbiamo voluto aggiungere anche le leggi e le pratiche virtuose che altrove, nel mondo, sono già state attuate con successo. Finché anche in Italia il tema non sarà al primo posto della famosa agenda di qualsiasi nuovo governo, le donne non si fermeranno e si faranno sentire con ogni mezzo. Mi auguro che Ferite a morte diventi uno di questi. Serena Dandini

Dammi Un’altra Possibilità

Un libro che ferma il tempo

Ai primi posti delle classifiche americane
One Week Girlfriend Series
Drew ha rotto con Fable, l’unica ragazza che abbia davvero amato. Nonostante lei lo abbia implorato di non farlo, l’ha abbandonata con un enigmatico messaggio ed è fuggito via, chiudendosi al mondo, rintanandosi nella sua solitudine e nella sua tristezza. Fable vuole dimenticare il ragazzo bellissimo e problematico che le ha spezzato il cuore. La vita va avanti, e lei deve pensare a se stessa e al suo amato fratellino. Ma quando un giorno per caso si incontreranno di nuovo, basterà uno sguardo per capire che non possono vivere l’uno senza l’altro, e che il loro amore merita un’altra possibilità, perché è destinato a durare per sempre…

Dall’autrice bestseller del New York Times e USA Today, la nuova serie che ha fatto impazzire l’America e l’Italia

Drew e Fable: una passione travolgente, un segreto inconfessabile

«Un romanzo dolce e sensuale che vi appassionerà fin dalla prima pagina.»

«Preparatevi. Sarà una lettura sensazionale.»

«Un libro semplicemente perfetto, che fermerà il tempo.»

«In questo romanzo c’è tutto: dramma, sesso, personaggi complessi e affascinanti. Appassionante.»

«Monica Murphy vi trascinerà in questa splendida storia e non vi lascerà più andare.»

«Bellissimo, non vedo l’ora di leggere il seguito!»

Monica Murphy
Californiana, è autrice di diversi romanzi, tra cui la serie One Week Girlfriend, bestseller del «New York Times».

Damiano dal viaggio strano

Damiano è un bimbo strano, la sua fantasia lo porta a trasformare le cose noiose di tutti i giorni in magie che trasformeranno le sue giornate in un lungo e strano viaggio fantastico e reale da leggere tutto in un fiato. Chi non ha mai fantasticato nelle ore o durante le attività più noiose perdendo completamente la cognizione del tempo e dello spazio molto probabilmente non sa che tipo di viaggio ha fatto Damiano, a tutti gli altri che invece sanno Damiano mostrerà nuovi voli fantastici da fare.

Dame E Cavalieri

3 ROMANZI IN 1
Inghilterra, XII secolo
Tre cavalieri costretti a scegliere tra ciò che l’onore impone e ciò che il loro cuore desidera, tre donne disposte a tutto pur di conquistare la felicità. Per sottrarsi al dispotico padre, la bellissima Alayne accetta di sposare Ralph di Banewulf, convinta che un’unione di convenienza sia comunque il male minore. Senza sospettare che il destino ha in serbo per loro delle sorprese. L’incantevole Elona di Barre, invece, non ha intenzione di convolare a nozze con un uomo di cui non è innamorata e che non conosce neppure. E pur di evitarlo è disposta a tutto, anche ad attirare il disonore sul proprio capo e su quello di Stephen, il prode discendente dei Banewulf incaricato di accompagnarla dal promesso sposo. Sperando, contro ogni logica, che lui sia disposto a perdonarla. Tutt’altro problema è quello che deve affrontare Lady Katherine di Grunwald: Sir Alain, l’affascinante cavaliere che l’ha salvata dai briganti e che si è offerto di scortarla in Inghilterra, la considera poco più di una bambina, mentre il suo cuore palpita per lui fin dal primo momento in cui l’ha visto. Conquistare il suo amore, tra mille insidie e pericoli, sarà tutt’altro che facile, ma una volta giunta a Banewulf troverà ad aiutarla due preziose alleate.

La dama spagnola

Spagna/Inghilterra – 1816Harry Montague deve scoprire al più presto la verità sulla presunta morte del fratello, unico erede del patrimonio dei Rothermere, e per farlo è costretto a tornare in Spagna. Ma dal momento in cui incontra Elena Ruiz, bellissima e fiera nel suo abito rosso fuoco, concentrarsi sulle ricerche gli riesce sempre più difficile. E quando si rende conto che lei è stata ingiustamente condannata dalla buona società, il suo fortissimo senso dell’onore gli impone di offrirle protezione. È convinto di non poterle dare altro, perché il suo cuore è oppresso dal dolore e dal terribile ricordo della battaglia di Badajoz e delle atrocità che vi sono state commesse. Eppure, con il passare dei giorni, si ritrova a combattere contro l’attrazione che la passionale dama spagnola suscita in lui. E a chiedersi se resistere ai sentimenti che lei gli ispira abbia davvero senso.