34961–34976 di 75864 risultati

L’Angelo della Storia

L’angelo della Storia è quello che guarda al passato mentre una tempesta lo sospinge verso il futuro. L’angelo di questa storia è Jacob, poeta di origini yemenite, che nel corso di una notte nella sala d’attesa di un istituto psichiatrico ripercorre tutta la sua vita: dall’infanzia con la madre in un bordello egiziano all’adolescenza con il ricco padre, fino alla vita adulta da omosessuale arabo a San Francisco, proprio quando l’epidemia di AIDS è al culmine. A tenergli compagnia in questa notte di ricordi ci sono parecchi interlocutori inattesi: Satana, che lo tormenta, la Morte, che vorrebbe spingerlo alla resa, e quattordici santi che guideranno Jacob verso casa, verso la pace e una nuova vita.

L’Angelo della Storia è un ritratto filosofico e allegorico di uno spirito in crisi, un racconto centrato sul conflitto quotidiano tra memoria e oblio.

(source: Bol.com)

Angeli: Ebraismo Cristianesimo Islam

Teologi e filosofi, poeti e pittori non hanno mai cessato di interrogarsi sulla natura degli angeli. La loro immagine insieme splendida ed estenuata, pensierosa e feroce è penetrata così profondamente, oltre che nelle preghiere e nelle liturgie quotidiane dell’occidente, nella filosofia, nella letteratura, nella pittura, nella scultura, ma anche nei sogni a occhi aperti, nelle sottoculture e nel Kitsch, che una comprensione anche semplicemente coerente dell’argomento sembra impossibile. In che modo comunicano fra loro e con gli uomini di cui si prendono cura? Hanno un vero corpo o una specie di manichino che ogni volta assumono e lasciano cadere? Qual è il loro sesso? Sono capaci di sentimenti, possono ridere o piangere? Ma, soprattutto, qual è la loro funzione nel governo divino del mondo? Divisa in tre sezioni corrispondenti alle tre grandi religioni del Libro – Ebraismo, Cristianesimo, Islam – questa antologia riunisce per la prima volta in una accurata presentazione critica i testi più significativi mai scritti sugli angeli, da Origene a Tommaso d’Aquino, dalla Bibbia a Maimonide, da Avicenna al sufismo. Ne esce un’immagine completamente nuova, in cui le delicate creature alate che ci sorridono dai quadri di Giovanni Bellini mostrano improvvisamente i tratti terribili della milizia divina e quelli loschi di una sterminata burocrazia celeste, che tiene nelle sue mani non solo le fila dei rapporti fra il divino e l’umano, ma anche la stessa posta in gioco della politica occidentale.

Angeli, demoni e soldi pubblici

Possono angeli e demoni trovarsi in un solo luogo? Possono essere tanto contigui da apparire indistinguibili? Quanto avvenuto all’ospedale San Raffaele di Milano sembra dimostrarlo: buoni intenti si sono intrecciati a malavita e sprechi e la personale ingordigia di coloro che hanno fondato un istituto medico all’avanguardia ha annientato i valori religiosi alla base della struttura stessa. Marco Alfieri ricostruisce, quasi fosse una spy story, gli avvenimenti dei giorni dello scandalo che ha travolto Don Verzè, Mario Cal, il San Raffaele e la Fondazione Monte Tabor, ma soprattutto ci racconta gli scellerati investimenti che hanno portato alla bancarotta di una delle strutture mediche più prestigiose d’Europa.
(source: Bol.com)

L’anello di ferro

Una schiava ingannevole
Un guerriero valoroso
Un oscuro delitto
Manlius di Tarsia è stato a lungo in guerra per scacciare i fantasmi di un’antica colpa, ma al suo ritorno un’altra tragedia lo aspetta. La sua promessa sposa è stata stuprata e uccisa da Aureliano, figlio del barone di Rosetum, nemico da sempre dei conti di Tarsia. La strada della vendetta, però, diventa lunga e impervia perché il destino si diverte a scompaginare le carte. Dopo una drammatica partita a dadi, Manlius vince una schiava bellissima e misteriosa, che afferma di avere il potere della magia. Inoltre possiede un anello di ferro che la rende una donna libera nonostante sia alla catena.
Tra diffidenza, sospetti e attrazione, nasce la storia d’amore tra Manlius e Silia. Inoltre un piccolo granello inceppa il meccanismo facendo crollare un intero castello di menzogne. Con l’aiuto determinante del saraceno Yusuf Hanifa, ambizioni, perversioni e oscuri ricatti vengono gradualmente portati alla luce.
Romanzo autoconclusivo.
L’anello di ferro è stato pubblicato nel 2011 da Leggereditore ed è stato per mesi ai primi posti delle classifiche di vendite online.
L’autrice
Dopo un’assidua collaborazione alla narrativa di riviste a tiratura nazionale con racconti gialli e rosa, l’autrice ha pubblicato quattordici romance storici (di cui due trilogie) per la collana I Romanzi Mondadori. Per Leggereditore ha pubblicato L’anello di ferro, che adesso ripropone in digitale, e il pluripremiato L’Oscuro Mosaico.
È di nuovo in libreria con Il sigillo degli Acquaviva, per Leone Editore, la storia del guerriero Saraceno Yusuf Hanifa.
www.ornellaalbanese.it
**
### Sinossi
Una schiava ingannevole
Un guerriero valoroso
Un oscuro delitto
Manlius di Tarsia è stato a lungo in guerra per scacciare i fantasmi di un’antica colpa, ma al suo ritorno un’altra tragedia lo aspetta. La sua promessa sposa è stata stuprata e uccisa da Aureliano, figlio del barone di Rosetum, nemico da sempre dei conti di Tarsia. La strada della vendetta, però, diventa lunga e impervia perché il destino si diverte a scompaginare le carte. Dopo una drammatica partita a dadi, Manlius vince una schiava bellissima e misteriosa, che afferma di avere il potere della magia. Inoltre possiede un anello di ferro che la rende una donna libera nonostante sia alla catena.
Tra diffidenza, sospetti e attrazione, nasce la storia d’amore tra Manlius e Silia. Inoltre un piccolo granello inceppa il meccanismo facendo crollare un intero castello di menzogne. Con l’aiuto determinante del saraceno Yusuf Hanifa, ambizioni, perversioni e oscuri ricatti vengono gradualmente portati alla luce.
Romanzo autoconclusivo.
L’anello di ferro è stato pubblicato nel 2011 da Leggereditore ed è stato per mesi ai primi posti delle classifiche di vendite online.
L’autrice
Dopo un’assidua collaborazione alla narrativa di riviste a tiratura nazionale con racconti gialli e rosa, l’autrice ha pubblicato quattordici romance storici (di cui due trilogie) per la collana I Romanzi Mondadori. Per Leggereditore ha pubblicato L’anello di ferro, che adesso ripropone in digitale, e il pluripremiato L’Oscuro Mosaico.
È di nuovo in libreria con Il sigillo degli Acquaviva, per Leone Editore, la storia del guerriero Saraceno Yusuf Hanifa.
www.ornellaalbanese.it

L’anello di Caronte

Scopo dell’Esperimento era imbrigliare le colossali energie della gravitazione universale. Sconvolgente. I limiti della pazzia sono vicini e l’unica Salvezza, forse, può giungere da un universo parallelo.
Copertina di : Oscar Chiconi

L’amore. che gran casino

In un mondo dove si cambiano i ragazzi come ci si cambia d’abito, Marta ha un’ambizione vecchia come il mondo, poter rispondere alla più banale delle domande “Allora ti sei fidanzata?” con un soddisfatto “Sì! ”, invece di trovarsi a pensare :
“Oddio che palle! Desidero proprio trovarlo,un fidanzato!”
A venticinque anni gestisce la libreria di famiglia, da moderna “donna in carriera” e trascorre le sue giornate con le inseparabili amiche, Alessia e Sara; si diverte in discoteca, imitando in pista John Travolta al ritmo di Stayng Alive, e condivide con loro ogni momento importante, anche il disperato bisogno di trovare l’amore.
Amore. E’ il bellissimo Leonardo l’uomo giusto? Marta tocca il cielo con dito: crede di aver trovato la felicità più vera, eppure è Tommaso, con la sua gentilezza e le mille cose in comune fra loro, a insinuarsi nel suo cuore e a sconvolgere la sua grande storia d’amore.
Scegliere fra due amori è possibile?
E le sue amicizie saranno in grado di restarle accanto?
L’amore… che gran casino!
Questo libro è divertente,pieno di buoni sentimenti, allegro e fresco come un sorso d’acqua, in una giornata soleggiata.

Amore Tra Le Pagine – Scene Di Vita (I Romanzi Classic)

Amore tra le pagine – Scene di vita (I Romanzi Classic) by Ornella Albanese
Poetessa, romanziera e giornalista, Evelina Cattermole, in arte Contessa Lara, fu una delle indiscusse protagoniste dei salotti letterari di fine Ottocento. Donna di incredibile bellezza e intelligenza, visse una vita da romanzo, tra passioni travolgenti e scandali sensazionali. Alla sua figura leggendaria è dedicato questo racconto, che ripercorre gli anni milanesi e fiorentini. Sarà il suo esempio, di donna libera e anticonformista, a ispirare Miranda di Colloredo, protagonista de “La cacciatrice di storie”, il nuovo romanzo di Ornella Albanese, disponibile in edicola e in ebook a partire dal 7 novembre.

Amore tra le pagine

Poetessa, romanziera e giornalista, Evelina Cattermole, in arte Contessa Lara, fu una delle indiscusse protagoniste dei salotti letterari di fine Ottocento. Donna di incredibile bellezza e intelligenza, visse una vita da romanzo, tra passioni travolgenti e scandali sensazionali. Alla sua figura leggendaria è dedicato questo racconto, che ripercorre gli anni milanesi e fiorentini. Sarà il suo esempio, di donna libera e anticonformista, a ispirare Miranda di Colloredo, protagonista de “La cacciatrice di storie”, il nuovo romanzo di Ornella Albanese, disponibile in edicola e in ebook a partire dal 7 novembre.

Un amore senza zucchero

Elodie è una ragazza fuori dal comune: esce raramente di casa, ha mille piccole manie, è ipocondriaca e non ha mai avuto il coraggio di intraprendere una relazione con un ragazzo. Causa e aggravante della sua insicurezza patologica sono una madre bellissima, showgirl televisiva ossessionata dai selfie e dai social, e un fratello top model conteso dagli stilisti di tutto il mondo.  Le giornate di Elodie scorrono tra senso d’inferiorità e piccole ossessioni, finché nella sua vita non entra Mathias, un paparazzo che con lei condivide una grandissima passione per la musica. Sarà proprio questa ad avvicinarli, ma sarà un viaggio in Grecia a cambiare la vita di Elodie, spingendola ad aprire il suo cuore e aprirsi al mondo, nonostante le sue stranezze. Un romanzo fresco e spiritoso dedicato a tutti coloro che credono che l’amore sia la più dolce delle follie.

Un amore senza zucchero (Youfeel)

Elodie è una ragazza fuori dal comune: esce raramente di casa, ha mille piccole manie, è ipocondriaca e non ha mai avuto il coraggio di intraprendere una relazione con un ragazzo. Causa e aggravante della sua insicurezza patologica sono una madre bellissima, showgirl televisiva ossessionata dai selfie e dai social, e un fratello top model conteso dagli stilisti di tutto il mondo. Le giornate di Elodie scorrono tra senso d’inferiorità e piccole ossessioni, finché nella sua vita non entra Mathias, un paparazzo che con lei condivide una grandissima passione per la musica. Sarà proprio questa ad avvicinarli, ma sarà un viaggio in Grecia a cambiare la vita di Elodie, spingendola ad aprire il suo cuore e aprirsi al mondo, nonostante le sue stranezze. Un romanzo fresco e spiritoso dedicato a tutti coloro che credono che l’amore sia la più dolce delle follie. Mood: Ironico – YouFeel RELOADED dà nuova vita ai migliori romanzi del self publishing italiano. Un universo di storie digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

Amore Proibito

Gioia ha un dolore nell’anima che la tormenta da settimane.
Dopo l’abbandono di Matteo, a pochi mesi dal loro matrimonio, si chiude in se stessa e sigilla il suo cuore sicura sia l’unico modo per non soffrire mai più. Promette che, mai e poi mai, nessun uomo arriverà negli abissi della sua anima già graffiata dagli artigli della sofferenza.
Sulla sua strada però incontra Nicholas, un uomo maturo, che farà vacillare tutti i suoi buoni propositi. Si ritroverà a oscillare su un precipizio di emozioni contrastanti, paura e voglia di lasciarsi andare, ancora, o forse, solo un’ultima volta. In questo gioco di seduzione Nicholas le farà conoscere una nuova donna e insieme esploreranno le vette di un rapporto pieno di passione ed erotismo. Ci sarà posto per l’amore in questo vortice di sensazioni peccaminose e lussuriose?
Pagina ufficiale: [https://www.facebook.com/pages/Amore-…](https://www.facebook.com/pages/Amore-Proibito/1518608191749336)

Un amore in cui credere

Tutto quello che doveva fare
era riuscire a convincersi…
La docente di lingua inglese Tessa St James disprezza la leggenda di re Artù ed è convinta che il vero amore esista solo nelle favole. Nessun uomo potrà mai destare il suo interesse. Finché a farle cambiare idea è proprio… mago Merlino in persona! Grazie al quale Tessa conosce Galahad, un cavaliere dagli occhi blu e i lineamenti decisi: un uomo molto sicuro di sé, e soprattutto irresistibile. Quando lui la bacia, il corpo di Tessa è attraversato da un desiderio mai provato che sembra restituirle la fiducia nella forza dell’amore. Anche se potrebbe costar loro la vita…

Amo Dunque Sono

“La mia unica opera di getto”: così Sibilla Aleramo definì questo romanzo epistolare, pubblicato nel 1927. Sono quarantatré appassionate lettere all’amante lontano, scritte per divenire, al suo ritorno, il “loro libro”. Protagonisti Sibilla e Luciano, enigmatico e bellissimo giovane che si sottrae al suo amore per un ritiro spirituale iniziatico. Luciano fu nella realtà Giulio Parise, fascinoso mago del cenacolo di Julius Evola, amato dalla scrittrice fra il 1924 e il 1926. Un romanzo quindi autobiografico, che conserva tuttora la sua vivacità e sincerità e ricchezza, e mette a fuoco le perverse atmosfere della buona società romana del periodo fascista. Come sempre, anche in queste lettere mai spedite, l’autrice si abbandona ai ricordi, soprattutto amorosi, e alla confessione delle più impercettibili sensazioni fisiche e psicologiche. Il libro, che anticipa la scrittura degli ultimi “Diari”, dà valore letterario alla quotidianità ed evoca i fantasmi della solitudine, della miseria, dell’isolamento nel panorama culturale dei tempi. Sibilla Aleramo vi rivendica il diritto all’identità di donna e scrittrice in un mondo maschile e maschilista, mostrando la contraddittorietà insita nell’essere artefice e vittima della propria immagine pubblica.

L’amicizia (BUR SAGGI)

Forma d’amore, eppure diversissima dall’innamoramento, l’amicizia si costruisce nel tempo, con gradualità, si nutre di certezze, di reti, di complicità, di attività condivise. È una relazione paritaria, che nasce da un incontro profondo. Ma in un mondo come il nostro, che punta tutto sulla velocità, sul possesso, sulla precarietà, in una società in cui l’unico motore appare il cambiamento continuo, c’è ancora spazio, e tempo, per costruire un simile rapporto? Alberoni ripercorre la storia di un concetto che ha assunto nei secoli connotazioni diverse, fino a quelle odierne, a volte perfino negative l’amicizia può essere allora intesa come sinonimo di raccomandazione o relazione d’interesse -, per cogliere, dietro ai mutamenti, la natura più intima e immutabile di questo sentimento: una forma di passione basata sulla fiducia e sulla reciprocità. Nello studio di uno dei maggiori esperti dell’affettività umana, evoluzione e rinascita di un legame indispensabile, raro e prezioso.
**
### Sinossi
Forma d’amore, eppure diversissima dall’innamoramento, l’amicizia si costruisce nel tempo, con gradualità, si nutre di certezze, di reti, di complicità, di attività condivise. È una relazione paritaria, che nasce da un incontro profondo. Ma in un mondo come il nostro, che punta tutto sulla velocità, sul possesso, sulla precarietà, in una società in cui l’unico motore appare il cambiamento continuo, c’è ancora spazio, e tempo, per costruire un simile rapporto? Alberoni ripercorre la storia di un concetto che ha assunto nei secoli connotazioni diverse, fino a quelle odierne, a volte perfino negative l’amicizia può essere allora intesa come sinonimo di raccomandazione o relazione d’interesse -, per cogliere, dietro ai mutamenti, la natura più intima e immutabile di questo sentimento: una forma di passione basata sulla fiducia e sulla reciprocità. Nello studio di uno dei maggiori esperti dell’affettività umana, evoluzione e rinascita di un legame indispensabile, raro e prezioso.

Americanah

Americanah (Italian Edition) by Chimamanda Ngozi Adichie
La distanza tra la Nigeria e gli Stati Uniti è enorme, e non solo in termini di chilometri. Partire alla volta di un mondo nuovo abbandonando la propria vita è difficile, anche se quel mondo ha i tratti di un paradiso, ma per Ifemelu è necessario. Il suo paese è asfittico, l’università in sciopero. E poi, in fondo, sa che ad accoglierla troverà zia Uju e che Obinze, il suo ragazzo dai tempi del liceo, presto la raggiungerà. Arrivata in America, Ifemelu deve imparare un’altra volta a parlare e comportarsi. Diverso è l’accento, ma anche il significato delle parole. Ciò che era normale viene guardato con sospetto. Ciò che era un lusso viene dato per scontato. La nuova realtà, inclemente e fatta di conti da pagare, impone scelte estreme. La frattura con il passato, compresi gli affetti piú cari, è inevitabile. A complicare tutto c’è la questione della razza. Ifemelu non aveva mai saputo di essere nera: lo scopre negli Stati Uniti, dove la società sembra stratificata in base al colore della pelle. L’ostilità verso l’Altro ha tanti modi di esprimersi e passa anche attraverso cose apparentemente futili, come l’imperare di canoni specifici per l’acconciatura. Se le treccine sono bollate come poco professionali, l’afro va domato a litri di lisciante. Esasperata, Ifemelu decide di dare voce al proprio scontento dalle pagine di un blog. I suoi post, acuti e scevri di vittimismo, si conquistano velocemente un folto pubblico di lettori, che cresce e cresce fino ad aprire a Ifemelu imprevisti e fortunati sbocchi sul piano professionale e privato. Ma tra le pieghe del successo e di una relazione con tutte le carte in regola si fa strada un’insoddisfazione strisciante. Ifemelu si sente estranea alla sua stessa vita e, lí dov’è, non riesce ad affondare le radici, pur sapendo che in Nigeria le esperienze accumulate e il nuovo modo di guardare il mondo le guadagnerebbero l’epiteto spregiativo di «Americanah». Eppure il suo paese le manca, e le manca Obinze, ormai sposato e con una figlia. Ancora una volta, con coraggio, riempie la valigia e si prepara a un salto nel buio.
* * *
«Un’epopea di piú generazioni capace di divertire, scaldare e commuovere; un’opera che conferma la bravura, la sconfinata empatia e la caustica acutezza sociale di Adichie».
**Dave Eggers **

American War

«Nella luce vermiglia del crepuscolo, i Chestnut entrarono in quell’immensa favela fatta di tende che, fino alla notte del grande massacro, sarebbe diventata la loro città.»Quando scoppia la guerra civile, nel 2074, Sarat Chestnut ha solo sei anni, eppure sa già perfettamente che il petrolio è fuorilegge, che metà della Louisiana, dove vive, è sommersa dalle acque del mare e che i Corvi, minacciosi droni che solcano il cielo, non sono lì per proteggere lei e i suoi fratelli. Il giorno in cui la guerra arriva a lambire la loro casa, la famiglia fugge nel cuore del territorio dei Rossi, i secessionisti, fino a Camp Patience, un immenso accampamento per le decine di migliaia di profughi del Sud.È qui che Sarat diventerà adolescente e poi donna, abbandonando i giochi da maschiaccio e i sogni da bambina per scoprirsi improvvisamente troppo adulta. È qui che incontrerà un misterioso uomo, Gaines, che le aprirà gli occhi sulle ingiustizie che la sua gente subisce per mano dei soldati Blu dell’Unione. Ed è sempre qui, dopo il terribile massacro che spazzerà via le ultime speranze di una vita normale, che Sarat imparerà il sapore della violenza e della vendetta.American War è uno spaccato crudele e senza riserve sull’incommensurabile rovina che la guerra porta nella vita di una nazione, di una comunità, di una famiglia, di un singolo individuo. L’esordio di Omar El Akkad, «intenso e terrificante» come lo ha definito il Washington Post, ci mostra un futuro molto vicino, un paesaggio immaginato eppure sempre più realistico, lo scatto vivido, inquietante, di cosa potrebbe accadere se gli Stati Uniti usassero su se stessi le loro devastanti politiche, contro gli americani le armi dei loro eserciti.