34817–34832 di 74503 risultati

Vi racconto l’astronomia

Come spiegare l’universo in modo semplice. “Il Corriere della Sera” Vi racconto l’astronomia è la dimostrazione tangibile di un’intima convinzione che potremmo definire di democrazia culturale: la scienza è un patrimonio che appartiene a tutti e di cui tutti devono poter usufruire. “l’Unità” Un libro, scientificamente fondato e insieme divulgativo, scritto con la passione di chi l’astronomia la insegna e la vive ogni giorno, per chi vuol familiarizzare con stelle, pianeti, eclissi, galassie.

Vex e Kalix: La maledizione delle ragazze lupo

Kalix, la più giovane e feroce discendente dell’antico clan scozzese dei MacRinnalch, si è ormai stabilita a Londra. Ma se vuole finalmente vivere come una ragazza qualsiasi, deve frequentare una scuola: ed è questo che lei e l’esuberante Vex, forte di tutto l’entusiasmo e la vitalità ardente di uno spirito del fuoco, si accingono a fare. Eppure, qualcosa non andrà per il verso giusto e le difficoltà della ragazza non si limiteranno a quelle incontrate sui banchi. Kalix, infatti, continua ad avere alle calcagna una spietata schiera di nemici che auspicano la sua morte. E sembra che questa volta dovrà cavarsela da sola. Nel frattempo Thrix, la sorella, è impegnata a vincere il match di eleganza ingaggiato contro un’acerrima nemica e Marcus, il nuovo Signore dei Lupi, è troppo preoccupato a organizzare un prestigioso concerto di beneficenza per interessarsi ai suoi problemi

Vex e Kalix

Kalix, la più giovane e feroce discendente dell’antico clan scozzese dei MacRinnalch, si è ormai stabilita a Londra. Ma se vuole finalmente vivere come una ragazza qualsiasi, deve frequentare una scuola: ed è questo che lei e l’esuberante Vex, forte di tutto l’entusiasmo e la vitalità ardente di uno spirito del fuoco, si accingono a fare. Eppure, qualcosa non andrà per il verso giusto e le difficoltà della ragazza non si limiteranno a quelle incontrate sui banchi. Kalix, infatti, continua ad avere alle calcagna una spietata schiera di nemici che auspicano la sua morte. E sembra che questa volta dovrà cavarsela da sola. Nel frattempo Thrix, la sorella, è impegnata a vincere il match di eleganza ingaggiato contro un’acerrima nemica e Marcus, il nuovo Signore dei Lupi, è troppo preoccupato a organizzare un prestigioso concerto di beneficenza per interessarsi ai suoi problemi
(source: Bol.com)

Il vettore di Mosca

Stretta nella morsa dell’inverno russo, Mosca è minacciata da una misteriosa epidemia: un virus sconosciuto che uccide in sole ventiquattr’ore, condannando a una fulminea e atroce agonia chi lo contrae, si sta diffondendo con rapidità impressionante tra la popolazione. Ma il Cremlino resta a guardare, e quando il contagio comincia ad allungare i suoi tentacoli oltre i confini della città, appare chiaro che il presidente Viktor Dudarev, forte di un potere pressoché assoluto, è deciso a insabbiare l’intera vicenda e a ridurre al silenzio, con qualsiasi mezzo, chiunque mostri di volerne sapere di più. Come il medico Valentin Petrenko, il primo a sospettare che dietro l’epidemia si nasconda in realtà un preciso disegno di morte. Poco prima di essere assassinato dai servizi segreti, Petrenko riesce a stabilire un contatto con Jon Smith, biologo molecolare e agente speciale di Covert-One. Sotto falsa identità, Smith vola a Mosca, dove si incontra con Fiona Devin, affascinante giornalista free-lance, in realtà agente Covert-One sotto copertura. Comincia così per i due una missione rocambolesca che, da Washington a Berlino ai più remoti luoghi dell’ex impero sovietico, li porterà sulle tracce di un nemico invisibile e spietato: un avversario pericoloso ancora senza nome, in possesso di una nuovissima e micidiale arma biologica e intenzionato a realizzare un folle progetto di supremazia mondiale.

Vetro (La Gaja scienza)

Venezia, 1569. Mentre la Serenissima Repubblica si sta preparando a un sanguinoso conflitto con l’Impero Ottomano e l’Inquisizione brucia migliaia di libri, l’esplosione dell’Arsenale illumina la notte, ed è violentissima. Intere contrade vengono rase al suolo, lasciando morti e feriti. Tra i soccorritori c’è Andrea Loredan, secondogenito del Doge e avvocato de’ Prigioni, che si destreggia in uno scenario di devastazione e sofferenza destinato a cambiargli la vita. Nel frattempo, un vecchio nuota fra le fiamme che ardono sulla superficie della laguna: ha una missione da compiere in nome di chi ha amato. Riesce a salvarsi, solo per essere subito arrestato dalle milizie veneziane.
Dice di essere un mercante turco di tappeti, ma lui e un ragazzo di nome Gabriele vengono gettati nelle Serenissime prigioni. Le accuse sono di inusitata gravità e la bellissima madre di Gabriele implora Andrea di assumere la difesa del figlio. Per difendere i due imputati, il giovane Loredan si trova invischiato in una serie di misteriose morti nel monastero della Celestia e incappa in un oscuro messaggio cifrato: la sua città, la città dei maestri vetrai, la città della libera stampa e della cultura, rischia di cambiare per sempre volto. In un rocambolesco intrigo, che lo conduce fino a Lepanto, nel cuore del conflitto che vede contrapposte le armate navali della Croce e della Mezzaluna, l’avventura di Andrea diventa un’appassionata, epica e travolgente battaglia in nome della libertà.
**

Il veterano e altre storie

Il volume raccoglie cinque racconti di Frederick Forsyth, pubblicati per la prima volta su Internet. Un fantasma medievale aiuta un chirurgo in difficoltà nella Seconda guerra mondiale; un’estenuante lotta notturna è in atto tra Bangkok e Londra; un atroce episodio di teppismo si compie nella Londra di oggi; una trappola a morte viene tesa a un investigatore disattento; un’inestinguibile passione d’amore travolge uno scout assoldato nel Settimo Cavalleria del leggendario generale Custer e la bella squaw di una tribù Cheyenne.

Il vestito della festa

Subito dopo la sua nascita nel 1923, Paula viene abbandonata dal padre, uno sceneggiatore di Hollywood con il debole per l’alcol, e dalla madre, starlette cubana glamorous e anaffettiva. Soccorsa dalla nonna, la bambina passa di mano in mano e di città in città: da New York a Cuba, dal convitto di Montreal a una squallida stanza ammobiliata a San Francisco. Sopravvissuta al lato più oscuro di Hollywood, tra fugaci apparizioni di attori famosi – Buster Keaton, John Wayne, Harpo Marx – e i luccichii di un mondo in dissolvenza, cullata dalla gentilezza degli sconosciuti, educata alla vita da zio Elwood, un severo pastore protestante, si sposerà a diciassette anni con un marinaio aspirante attore da cui avrà una figlia che darà a sua volta in adozione. L’indimenticabile romanzo autobiografico di Paula Fox si chiude con l’incontro, avvenuto a distanza di decenni, prima con la figlia perduta, e poi con l’anziana madre moribonda. Il vestito della festa è il ritratto composto di un’infanzia alla deriva, la delicata testimonianza di quanto – quanto poco, in fondo – ha bisogno un bambino per sopravvivere.

Verso la spirale dei mondi

Immaginate una tranquilla città moderna, con il suo traffico di automobili, le sue strade asfaltate, i suoi semafori, i suoi svincoli. Una tranquilla cittadina qualsiasi, che potrebbe in fondo trovarsi in un qualsiasi angolo della terra. C’è una sola condizione, che abbia un porto: che sia una città di mare. Poi provate a immaginarvi di passeggiare tranquilli nella zona portuale, fra moli, vicoli, magazzini e di ritrovarvi all’improvviso davanti a qualcosa di anomalo: un abito, il profilo di un edificio, una delle imbarcazioni all’ancora. Nessuna paura, siete già in un altro mondo! Siete in uno dei punti in cui il nostro terrenissimo, prosaico universo, s’incrocia con il regno dell’immaginazione, della fantasia, del sogno e dell’incanto. Se entrando in una taverna, o svoltando l’angolo di un magazzino, avrete poi la fortuna di imbattervi in Jyp, il pilota di velieri, state pur certi che nel giro di pochi giorni, se non di poche ore, vi ritroverete in rotta verso qualche porto esotico o magico, misterioso e remoto, di cui avete sentito favoleggiare solo nei libri di fiabe o in quelli di viaggi immaginari. Potreste trovarvi a bordo di un vascello che trasporta avorio verso la mitica Hy Brasil, o zanne di mammuth verso Tartesos e Askelon, o ancora spezie inebrianti dal Cathay a Lyonesse. Ricordate l’incredibile viaggio oltre le nubi, sulla scia di creature mostruose, narrato ne Il porto dei mondi incrociati? Allora state pronti a imbarcarvi, perché sta per cominciare una nuova straordinaria avventura!

Verso l’ora zero

“Con un sorriso tracciò uno doto… uno doto di settembre. Poi, con uno risata, i fogli furono raccolti, ridotti in minuscoli pezzi e gettati tra le fiamme del caminetto. Ora il progetto esisteva solamente nel cervello di chi l’aveva creato con tanto impegno.”

Versi d’amore

Le accensioni naturali del “Canto novo”, le inquietudini decadenti dell'”Intermezzo”, l’arcaismo preraffaelita dell'”Isaotta Guttadàuro”, il neoclassicismo goethiano delle “Elegie romane”, l’intimismo precrepuscolare del “Poema paradisiaco”: nessuno, come D’Annunzio, ha segnato con tanta precocità e chiarezza le tappe esemplari della poesia fin-de-siècle. Dei suoi “Versi d’amore e di gloria” si offre qui la parte più cara ai moderni: quella che, anziché impettirsi nei clamori della “gloria”, schiude l’ampio ventaglio dell'”amore”, fra abbandoni sensuali, raffinate fantasie e aspirazioni spirituali. Privilegiando il poeta lirico al vate eroico, offriamo le raccolte esemplari secondo l’edizione originale e nella loro integrità. L’annotazione sistema e arricchisce il quadro delle fonti classiche e moderne, italiane e straniere. Ogni poesia è introdotta da una scheda critica, e le cinque raccolte sono precedute da una prefazione.
**

Il vero è un momento del falso

In una pineta alla periferia di Madrid viene ritrovato il corpo di Pumuky, cantante e leader di uno dei gruppi rock del momento. Morto per un colpo alla testa, a ventisette anni. Tutto fa pensare a un suicidio, ma qualcuno ipotizza che sia stato ucciso: magari dal suo migliore amico, o forse dalla sua ex, o da un pusher a cui doveva dei soldi. Il mondo di Pumuky era segnato da fragilità ed eccessi: il grande vuoto per la perdita della madre, l’abuso di cocaina, l’attrazione per donne spesso più mature, l’amicizia quasi morbosa con Mario e Romano con cui ha poi fondato la band dei Sex and Love Addicts. A raccontare la sua vita e a dare conto della sua morte vengono chiamati tredici “testimoni”, le persone che più gli erano vicine, legate a lui e fra loro da una fitta rete di relazioni, professionali e affettive. Donne soprattutto, una sventagliata di archetipi femminili che incarnano altrettante maniere di vivere l’amore e il sesso. C’è Olga, donna manager; Valeria, modella con ambizioni intellettuali; Sabina, psicologa affermata e affascinante; ci sono l’ambiziosa, la rassegnata, l’invidiosa… Ciascuna crede di possedere l’elemento decisivo per risolvere l’enigma, per ricostruire la verità. Ma Lucía Etxebarria sa che, oggi più che mai, in un mondo in cui è facile nascondersi dietro l’immagine, “il vero è un momento del falso” e che solo il lettore può ricomporre il puzzle e scegliere la propria versione dei fatti.

Il Vero E Il Plausibile

La plausibilita, quale strumento per costruire e valutare ipotesi e guidare l’azione, e un concetto che nasce da un’esigenza fondamentale non solo dell’impresa conoscitiva, ma dell’uomo in quanto tale: quella di limitare e gestire l’incertezza e la provvisorieta che contraddistinguono ogni aspetto della sua esistenza. Il libro, mediante alcuni richiami storici, fornisce un’analisi delle teorie e dei modelli della plausibilita, sia nella sua versione probabilistica sia in quella non-probabilistica, sviluppando una prospettiva che propone un superamento dell’opposizione tra vero e plausibile.

Vero all’alba

Scritto tra 1954 e 1956, dopo un safari di cinque mesi in Kenia, questo “romanzo autobiografico” rimase inedito fino al 1999, quando Patrick Hemingway, figlio del grande scrittore, lo ritrovò tra i fondi della Kennedy Library di Boston. Si ritrovano in queste pagine le magiche atmosfere dei capolavori hemingwayani, da Verdi colline d’Africa a Le nevi del Kilimangiaro: i lunghi tramonti africani, i ruggiti delle belve nella notte, il vento che scende dalle montagne e scuote le tende. Con la sua scrittura limpida ed essenziale l’autore ci racconta l’emozione della caccia e i rituali del safari, trasmettendoci la sua profonda fascinazione per il continente africano e per la sua cultura. Nell’attesa della preda Hemingway ricorda poi i giorni trascorsi a Parigi e in Spagna, riflettendo sull’arte e il mestiere di scrivere. Il risultato è un autoritratto di straordinaria importanza per capire la personalità e l’arte di un grande scrittore del Novecento.

La verità di Emily (Life)

San Francisco. Una festa al college fra risate, musica alta, superalcolici e stupefacenti. D’improvviso un urlo squarcia la notte e una terribile tragedia segna per sempre la vita degli attoniti spettatori: Emily, la ragazza più ammirata e invidiata del college, è precipitata dal tetto. Omicidio? Suicidio? Natalie, Laura e Madison, le sue tre migliori amiche, restano sconvolte dall’accaduto, ma nessuna di loro pare aver visto niente. La loro amicizia viene spazzata via da questa morte drammatica e misteriosa, lasciandole sole con i propri dubbi e sensi di colpa: avrebbero potuto fare qualcosa per salvarla? Dieci anni dopo un evento inaspettato riaccende i riflettori su quella vecchia storia: un romanzo che ricalca esattamente la vicenda sta scalando la vetta delle classifiche. E l’autore pare saperne molto più di chiunque altro, insinuando che fu proprio una di loro a spingere intenzionalmente la ragazza già dal tetto. Chi ha scritto quel libro? Chi si nasconde davvero dietro il nome di Garrett Malone? I fili delle loro vite e di quei giorni dimenticati stanno per intrecciarsi di nuovo, rivelando trame impreviste. Le tre amiche saranno costrette a fare un tuffo nel passato alla ricerca della verità, che porterà a galla amori dimenticati ma mai sopiti, antichi rancori e segreti inconfessati, rischiando di travolgere anche il loro presente. Una volta scoperto il mistero che Emily nascondeva, niente potrà più essere come prima

La verità del sangue

La Luna piena illumina la notte del 3 Dicembre e il mondo continua a riposare, ignaro del fatto che, a breve, diverrà il teatro di uno scontro epico: Bene e Male, richiamati alle loro origini.
Selene è una bambina come tante, con l’unica eccezione di possedere una bellezza invidiabile.
Quando i suoi genitori vengono trucidati da un uomo biondo e bellissimo dalle fattezze angeliche, viene rapita e condotta in un luogo sperduto, dove comincerà per lei un cammino fatto di sacrifici e perdite, che le costerà la sua identità.
I suoi rapitori parlano di una Profezia, ma qual è? Chi è Derek Limme, ma soprattutto cosa sta rischiando Selene?
Sullo sfondo di una rivalità antica come il mondo, il percorso di una ragazzina che dovrà abbandonare presto l’innocenza della sua giovinezza per intraprendere un cammino nelle tenebre più oscure.