34737–34752 di 68366 risultati

Ritorno al Covenant

COVENANT 0.5 Prequel Per tre anni Alexandria è vissuta in mezzo ai mortali, fingendo di essere come loro e cercando di dimenticare tutto quello che aveva imparato quando viveva nel Covenant, prima che sua madre decidesse di andarsene perché quel luogo popolato di semidei e Mezzosangue non era più sicuro. Il destino però trova sempre il modo di compiersi, e quando un attacco delle terrificanti e letali creature che le hanno sempre insegnato a combattere le strappa ciò che ha di più caro, Alex ha un’unica scelta: tornare al solo luogo a cui sente di appartenere. Ma la strada verso il Covenant è piena di pericoli e ogni passo verso la salvezza potrebbe essere l’ultimo. Perché ora i daimon le danno la caccia…
(source: Bol.com)

Ritorno ad Ambra

Merle Corey è un brillante giovane designer di computer a San Francisco, ma è anche Merlino, figlio di Corwin, scomparso principe di Ambra, ed erede di poteri wonderous di suo padre. E qualcuno è determinato a ucciderlo.
Ora comincerà una corsa disperata attraverso l’ombra, non solo per sfuggire alla forza misteriosa che minaccia la sua vita, ma per proteggere il segreto mortale che potrebbe distruggere entrambi i suoi mondi.

Ritorno a Parigi

Dall’autrice del bestseller Un favoloso appartamento a Parigi Dopo aver perso il fidanzato in guerra, la diciannovenne Laurel Haley ha accettato un lavoro in Inghilterra nella speranza che, lasciandosi alle spalle l’America e i ricordi, il tempo possa almeno in parte lenire le sue ferite. E il destino ha in serbo per lei più di una sorpresa: l’incontro e la travolgente passione per un uomo affascinante la conducono nella magica atmosfera della Ville Lumière, sconvolgendo tutte le sue idee sull’amore. Trent’anni dopo, la figlia di Laurel, Annie, sta per sposarsi, ma non ha mai saputo chi sia suo padre né cosa gli sia accaduto. Sua madre è sempre stata vaga su questo punto ma – con le nozze alle porte – Annie ha davvero bisogno di sapere la verità. E la chiave per scoprire i segreti del passato è un misterioso libro su una donna dalla pessima fama, la duchessa di Marlborough. Seguendo la sua storia, Annie partirà da uno sperduto villaggio della campagna inglese per approdare proprio a Parigi, dove alla fine troverà le risposte alle sue domande. Ci sono solo due lettere tra Paris e Paradis Un vecchio libro Un mistero da svelare Un viaggio romantico «I personaggi sono efficaci e indimenticabili, l’autrice è impeccabile nel gestire gli intrecci di due trame, nel far vibrare le somiglianze tra le vite di due donne così distanti. Davvero affascinante.» Library Journal «La Gable è sensazionale nel ritrarre Parigi, sia quando ambienta le scene ai giorni nostri, inquadrando gli avventori di un piccolo café, sia quando racconta lo sfoggio di gioielli e pellicce in un bistrò dei primi del Novecento.» Booklist Michelle Gableè cresciuta a San Diego, si è laureata al College of William & Mary e vive a Cardiff by the Sea, in California, con il marito, due figlie e un gatto. Si occupa di finanza e dedica tutto il tempo libero alla scrittura. L’idea per Un favoloso appartamento a Parigi, il suo romanzo d’esordio, è nata da una fotografia dell’appartamento parigino di Mme De Florian, arredato con estremo gusto eppure abbandonato per 70 anni. Alle stesse atmosfere è ispirato il suo secondo libro, Ritorno a Parigi.

Ritorno a Creta

Calda come il sole di Corfù, antica come le rovine di Creta, dolce come il nettare degli antichi Dei. La passione, nel sangue di ogni uomo greco, scorre veloce fin dalla notte dei tempi… Sophie Patterson rimane di sasso quando Costas Palamidis appare sulla soglia di casa sua. La figlioletta dell’affascinante uomo d’affari greco è in grave pericolo, e Sophie è l’unica persona in grado di aiutarla. Accettare significherebbe rientrare nella vita di quella famiglia che le ha voltato le spalle tanto tempo prima, anche se al fianco di un uomo come Costas quel sacrificio potrebbe rivelarsi meno duro di quanto le sembri.
**
### Sinossi
Calda come il sole di Corfù, antica come le rovine di Creta, dolce come il nettare degli antichi Dei. La passione, nel sangue di ogni uomo greco, scorre veloce fin dalla notte dei tempi… Sophie Patterson rimane di sasso quando Costas Palamidis appare sulla soglia di casa sua. La figlioletta dell’affascinante uomo d’affari greco è in grave pericolo, e Sophie è l’unica persona in grado di aiutarla. Accettare significherebbe rientrare nella vita di quella famiglia che le ha voltato le spalle tanto tempo prima, anche se al fianco di un uomo come Costas quel sacrificio potrebbe rivelarsi meno duro di quanto le sembri.

Ritornati dalla polvere

Ray Bradbury è abituato a portarci in posti insoliti e pericolosi, in angoli oscuri di città enigmatiche o in villaggi ai bordi dell’universo. Con questo suo ultimo straordinario volo di fantasia (che corona quasi cinquant’anni di lavoro) ci guida fino alla più fantastica delle destinazioni: nel cuore di una Famiglia Eterna. Per secoli hanno trascorso La loro esistenza in una casa sospesa tra leggenda e mistero nell’lllinois e sono molto, ma molto “particolari”: è difficile incontrarli di giorno, hanno bambini curiosi e selvaggi; i più vecchi risalgono ai tempi in cui la Sfinge affondò per la prima volta le sue zampe nelle sabbie del deserto. Alcuni dormono in “letti con il coperchio”.
Ora la casa si prepara a una festa che vedrà riuniti anche i rami più lontani della famiglia… Nel silenzio che regna dopo la mezzanotte si possono udire i vari abitanti della dimora in cantata il soffice battito delle ali di Zio Einar, il gatto Anuba, la Strega vagabonda. Dal suo mondo fatto di sogni, Cecy, la figlia più bella e speciale, sente avvicinarsi molti ospiti: vampiri sonnambuli, telepatici etc, mentre Mille Volte Bisnonna racconta la storia della Casa e di tutti coloro che ci hanno vissuto.
Ma il mondo sta cambiando. E la morte — com’è naturale — aleggia sempre intorno a questa singolare famiglia…
*Ritornati dalla polvere* è l’attesissimo romanzo pieno di poesia, terrore e fascino che Ray Bradbury ha deciso di regalare ai lettori.

Il ritmo della notte

I treni avevano su Kate il potere di eccitarla e di farle perdere il controllo. Lei non avrebbe saputo dire di che cosa si trattasse, ma riusciva a sentire il movimento ondulatorio attraversarle tutto il corpo. Fino a quel momento era stato un segreto. Il suo piccolo segreto, fino a quella notte quando un attraente sconosciuto la coglie in flagrante mentre entra nello scompartimento decisa a realizzare la sua fantasia erotica. Invece di chiederle di andarsene, Ian si eccita, pronto a regalarle il viaggio più interessante della sua vita.

Il ritmo della notte (eLit)

Un concentrato di sensualità, passione, peccato e fantasia. Sfumature di trasgressione… è peccato non leggerle. Kate ha una fantasia segreta, ma non pensa che avrà mai l’occasione di soddisfarla. Poi incontra Ian, che la stupisce proponendole l’impensabile! Leggi anche: – Desiderio nascosto – Un assistente personale – Sette giorni in prestito – Per il tuo piacere – Rituale proibito
(source: Bol.com)

Il risveglio

Los Angeles, 2006: il dottor Nate Sheenan resta vittima di un omicidio accidentale. Sua moglie tenta di salvare una parte di lui per poterla ibernare: anche lei è medico, e compie un’operazione senza precedenti. Penitenziario di Gamma Gulch, California, 2069: Duane Williams, 26 anni, viene condannato a morte e giustiziato, dopo aver stuprato e ucciso una ragazza. Arizona, 2070: sessantaquattro anni dopo la sua morte, Nate viene resuscitato grazie a un anonimo donatore. Immediatamente, un giornalista investigativo scopre il sipario sul sensazionale “risveglio”. L’attenzione dei media potrebbe svelare sia l’identità del misterioso donatore, sia la verità sull’omocidio Sheenan…
**

Il risveglio delle Tenebre

> * “When the Dark comes rising, six shall turn it back,
Three from the circle, three from the track;
Wood, bronze, iron; water, fire, stone;
Five will return, and one go alone.”*
With these mysterious words, Will Stanton discovers on his 11th birthday that he is no mere boy. He is the Sign-Seeker, last of the immortal Old Ones, destined to battle the powers of evil that trouble the land. His task is monumental: he must find and guard the six great Signs of the Light, which, when joined, will create a force strong enough to match and perhaps overcome that of the Dark. Embarking on this endeavor is dangerous as well as deeply rewarding; Will must work within a continuum of time and space much broader than he ever imagined.
Susan Cooper, in her five-title Dark Is Rising Sequence, creates a world where the conflict between good and evil reaches epic proportions. She ranks with C.S. Lewis and J.R.R. Tolkien in her ability to deliver a moral vision in the context of breathtaking adventure. No one can stop at just one of her thrilling fantasy novels. Among many other prestigious awards, *The Dark Is Rising* is a Newbery Honor Book and a Carnegie Medal Honor Book.
# 1- Over Sea, Under Stone
# 2- The Dark Is Rising
# 3- Greenwitch
# 4- The Grey King
# 5- Silver on the Tree

Il risveglio dei creatori

Nel 1872 Edward Tallentyre e il suo pupillo David Lydyard intraprendono un viaggio alla scoperta del “vero” Egitto, ma finiscono in un luogo di antichi misteri dove David viene morso da quello che sembra un serpente o forse è una creatura soprannaturale, infatti David scopre di possedere improvvisamente poteri visionari. Intanto Gabriel Gill, un ragazzo cresciuto in orfanotrofio, scopre di avere poteri ancora più strani. E Jacob Harkender ha già deciso di servirsene. Chi per primo riuscirà a capire che cosa sta accadendo potrà forse controllare gli eventi. Infatti da un universo prima della storia creature ribelli stanno per fronteggiarsi nuovamente, ma stavolta nel nostro mondo. Chi può difendersi da creature capaci di rimodellare l’universo?

Rispondimi

“Siamo un inno alla precarietà e un invito al male, a compierlo vicendevolmente gli uni sugli altri… Ti uccido per vivere. Ti uccido per possedere. Ti uccido per liberarmi di te…” Così riflette Rosa, la protagonista del primo racconto, in una notte d’agosto, confusa davanti alla più difficile decisione della sua vita. E anche le altre due storie che compongono questo trittico sembrano girare intorno agli stessi quesiti. Siamo dannati o possiamo salvarci? Da chi dipende la nostra redenzione? Possiamo farcela da soli o abbiamo bisogno di Qualcuno che ci indichi la strada? Un libro sulla responsabilità e sulla difficile presa di coscienza che ognuno di noi deve raggiungere per scoprire il significato più profondo della vita.
**

Il rispetto: (ovvero “Pino Pentecoste contro i guappi”)

«Io, alla fin fine, sono un uomo tranquillo. Mi sono messo a fare l’investigatore privato perché mi pareva interessante e pure perché mi piacevano i film di Miki Stewart … È risaputo che nella vita almeno un nemico ve lo fate; ma un uomo contro un uomo è una faccenda privata, ci entrano di mezzo tante cose che il più delle volte si va avanti distratti, ognuno impicciandosi degli affari suoi … Ma quando ci sta la cagnara, quando i reggimenti si ammassano, quando i pazzi sono a pacchi, allora sono altri quibus. Lì non si scherza, lì son dolori. Lì ci sta sempre qualcuno che sgomita, ci sta sempre qualcun altro che dice: vuoi vedere quanto sono bravo?, ci sta sempre un terzo che risponde: e fammi vedere. E lì è finita. Lì si spara. Lì potete pure morire … Dunque: Tullio Regina viene da me e mi fa una proposta del cazzo. Io gli dico di no. Quelli che controllano Tullio Regina, o quelli che controllano quelli che controllano Tullio Regina, vengono a controllare me. Pure un commissario viene a controllarmi … E infine, il sottoscritto Pino Pentecoste … fa il mazzo di scarola in mezzo al bailamme … Ora, siccome io mazzo di scarola non sono, e chi pensa il contrario è solo uno sciocco perché io avrò soltanto la terza media ma sono di intelligenza assai vispa (come diceva mio padre) e di sensibilità significativa, ne consegue che qualcosa non funziona. In altre parole, io pure se ho azzeccato qualche figura di merda in vita mia e una volta sono pure andato a sbattere contro un tram mentre inseguivo in corsa affannosa un pedinato, a quell’ignorante che si permette di pensare che sono un chiochiero, io gli faccio un culo così».
Esce da Adelphi il secondo romanzo di Giuseppe Ferrandino (nel 1998 era apparso “Pericle il Nero”), il primo di una serie che ha come sfondo i quartieri popolari di Napoli, come protagonista il detective Pino Pentecoste e come comprimari una folla variopinta e vociante di biscazzieri, pescivendole, prostitute, preti, commissari e tamarri.
**
### Sinossi
«Io, alla fin fine, sono un uomo tranquillo. Mi sono messo a fare l’investigatore privato perché mi pareva interessante e pure perché mi piacevano i film di Miki Stewart … È risaputo che nella vita almeno un nemico ve lo fate; ma un uomo contro un uomo è una faccenda privata, ci entrano di mezzo tante cose che il più delle volte si va avanti distratti, ognuno impicciandosi degli affari suoi … Ma quando ci sta la cagnara, quando i reggimenti si ammassano, quando i pazzi sono a pacchi, allora sono altri quibus. Lì non si scherza, lì son dolori. Lì ci sta sempre qualcuno che sgomita, ci sta sempre qualcun altro che dice: vuoi vedere quanto sono bravo?, ci sta sempre un terzo che risponde: e fammi vedere. E lì è finita. Lì si spara. Lì potete pure morire … Dunque: Tullio Regina viene da me e mi fa una proposta del cazzo. Io gli dico di no. Quelli che controllano Tullio Regina, o quelli che controllano quelli che controllano Tullio Regina, vengono a controllare me. Pure un commissario viene a controllarmi … E infine, il sottoscritto Pino Pentecoste … fa il mazzo di scarola in mezzo al bailamme … Ora, siccome io mazzo di scarola non sono, e chi pensa il contrario è solo uno sciocco perché io avrò soltanto la terza media ma sono di intelligenza assai vispa (come diceva mio padre) e di sensibilità significativa, ne consegue che qualcosa non funziona. In altre parole, io pure se ho azzeccato qualche figura di merda in vita mia e una volta sono pure andato a sbattere contro un tram mentre inseguivo in corsa affannosa un pedinato, a quell’ignorante che si permette di pensare che sono un chiochiero, io gli faccio un culo così».
Esce da Adelphi il secondo romanzo di Giuseppe Ferrandino (nel 1998 era apparso “Pericle il Nero”), il primo di una serie che ha come sfondo i quartieri popolari di Napoli, come protagonista il detective Pino Pentecoste e come comprimari una folla variopinta e vociante di biscazzieri, pescivendole, prostitute, preti, commissari e tamarri.

Risorgimento disonorato: Il lato oscuro dell’Unità d’Italia

La storia si impara a scuola, ma troppo spesso la storia è un’altra. Fin da piccoli ci raccontano che le vicende dell’Unità d’Italia sono costellate di eroi, atti di coraggio e dimostrazioni di lealtà e abnegazione. Ma è così vero che nel periodo in cui la nostra identità nazionale si è forgiata tutti furono ammirevoli patrioti?
A oltre 150 anni dall’Unità, lo sguardo non ideologico di Lorenzo Del Boca si posa sul nostro passato e ci mostra come l’Italia sia nata male. E non soltanto per il modo affrettato di raggruppare regioni e tradizioni distanti tra loro, ma perché, confusi con quelli che rischiavano la vita per la nazione, si mescolava tutta una genia di arraffatori e ladri la cui principale preoccupazione era arricchirsi in fretta, di truffatori e violenti che giustificavano le proprie azioni in nome del più alto ideale di patria.
Risorgimento disonorato raccoglie le testimonianze più vere, e talvolta scomode, della nostra storia. Dalla morte di Ippolito Nievo, custode della cassa dei Mille in quanto “unico onesto”, vittima con tutta probabilità di un attentato, ad Alfonso La Marmora, che rase al suolo due quartieri di Genova; da Nino Bixio, che a Bronte fece fucilare persino lo scemo del villaggio, alla cruenta conquista di Gaeta del generale Enrico Cialdini, che sparò 500 colpi di mortaio al giorno contro i borbonici indifesi che in teoria doveva “liberare”. E poi l’ammazza-preti Callimaco Zambianchi, la tangente “tricolore” per le ferrovie di Giuseppe Mazzini e le “importantissime missioni” dell’agente segreto Filippo Curletti.
Tutti avvenimenti, questi, di un’Italia poco raccontata, che, spogliati dell’abituale mitizzazione romantico-risorgimentale, risultano, oggi più che mai, fondamentali per comprendere le lacerazioni del nostro presente.
**
### Sinossi
La storia si impara a scuola, ma troppo spesso la storia è un’altra. Fin da piccoli ci raccontano che le vicende dell’Unità d’Italia sono costellate di eroi, atti di coraggio e dimostrazioni di lealtà e abnegazione. Ma è così vero che nel periodo in cui la nostra identità nazionale si è forgiata tutti furono ammirevoli patrioti?
A oltre 150 anni dall’Unità, lo sguardo non ideologico di Lorenzo Del Boca si posa sul nostro passato e ci mostra come l’Italia sia nata male. E non soltanto per il modo affrettato di raggruppare regioni e tradizioni distanti tra loro, ma perché, confusi con quelli che rischiavano la vita per la nazione, si mescolava tutta una genia di arraffatori e ladri la cui principale preoccupazione era arricchirsi in fretta, di truffatori e violenti che giustificavano le proprie azioni in nome del più alto ideale di patria.
Risorgimento disonorato raccoglie le testimonianze più vere, e talvolta scomode, della nostra storia. Dalla morte di Ippolito Nievo, custode della cassa dei Mille in quanto “unico onesto”, vittima con tutta probabilità di un attentato, ad Alfonso La Marmora, che rase al suolo due quartieri di Genova; da Nino Bixio, che a Bronte fece fucilare persino lo scemo del villaggio, alla cruenta conquista di Gaeta del generale Enrico Cialdini, che sparò 500 colpi di mortaio al giorno contro i borbonici indifesi che in teoria doveva “liberare”. E poi l’ammazza-preti Callimaco Zambianchi, la tangente “tricolore” per le ferrovie di Giuseppe Mazzini e le “importantissime missioni” dell’agente segreto Filippo Curletti.
Tutti avvenimenti, questi, di un’Italia poco raccontata, che, spogliati dell’abituale mitizzazione romantico-risorgimentale, risultano, oggi più che mai, fondamentali per comprendere le lacerazioni del nostro presente.

Risen!

L’impero retto dal potere del Risen, l’Imperatore Non-Morto, non è solo un luogo stagnante e malsano: è un lager che uccide ogni residuo di umanità. Quando le Rix, amazzoni cyborg ribelli, lanciano un’azione disperata e prendono in ostaggio la sorella del tiranno, sul pianeta imperiale una coraggiosa senatrice osa sfidare, pressoché da sola, l’oligarchia impazzita, mentre sul lontano pianeta Legis un temerario comandante spaziale è costretto a guidare una rischiosissima contro-incursione. E’ solo l’inizio di un conflitto galattico destinato a sfidare le stesse barriere del tempo e dello spazio.

Risen Lo sterminio dei mondi

L’Impero degli Ottanta Mondi è in guerra. Attaccati dalle Rix, letali amazzoni cyborg che adorano l’Intelligenza Artificiale, interi pianeti corrono il rischio di essere annientati in uno scontro senza precedenti. Eppure, di fronte al disastro l’imperatore si ostina a difendere strenuamente il segreto, vecchio di millenni, della propria immortalità. Ma ora quel segreto sta per essere scoperto: su Legis XV l’invasione delle Rix ha portato alla creazione della mente composita e le ultime difese stanno per crollare. Il comandante Laurent Zai, sopravvissuto a quella che sembrava una missione suicida, deve fare una scelta estrema: restare fedele agli Ottanta Mondi o schierarsi con chi vuole cambiare il cosmo.

Riscatto: La Confraternita del Pugnale Nero

Ogni congiura ha bisogno di un killer, e Rehvenge è il braccio silenzioso scelto da Montrag e dalla glymera, l’aristocrazia dei vampiri, per rovesciare il regno di Wrath, il loro sovrano. Rehv è un essere senza scrupoli, trafficante, mercenario e feroce omicida, che nasconde un segreto letale: appartiene ai symphath, una spregevole razza di vampiri in grado di penetrare nella mente delle persone e manipolarne i pensieri. Per difendere la sua vera natura è disposto anche a uccidere, fino a quando nella sua vita non irrompe Ehlena, una bellezza diafana e fragile, che gli ricorda improvvisamente tutto ciò che manca nella sua esistenza: purezza, generosità, coraggio. E amore. Il settimo capitolo della saga della Confraternita del Pugnale Nero ci trascina in un’avventura piena di luce e di ombre, in cui molti segreti verranno finalmente rivelati.