34689–34704 di 62912 risultati

I pirati dei pianeti

I più temibili e spietati razziatori nella Federazione dei Pianeti Senzienti non avevano niente dell’alone romantico degli antichi pirati: indossavano corazze eterogenee, depredate su una dozzina di differenti navi e basi minori, ed erano dotati di ogni tipo di armi sofisticate; pronti nelle capsule d’assalto, attendevano ordini, fedeli e ubbidienti ai loro comandanti, perché la prospettiva di essere ricondizionati in operai alacri e docili era più temuta di qualsiasi altra punizione… Quando Myriad venne attaccata dai Pirati, Sassinak aveva dodici anni. Abbastanza grande per essere sfruttata a dovere, ma troppo giovane per subire il destino peggiore. O così almeno loro pensavano. Ma non avevano fatto i conti con la volontà d’acciaio della ragazza: vendicare l’assassinio dei suoi genitori e dei suoi amici. E quando finalmente giunge l’occasione per fuggire, Sassinak non può farsela scappare, decisa più che mai a diventare una vera combattente e a fare carriera nella Flotta. Perché finalmente verrà il giorno in cui potrà scatenare la sua vendetta su tutti i pianeti conosciuti… Anne McCaffrey ed Elizabeth Moon ci regalano una splendida avventura degna del miglior Heinlein, dove fra battaglie e insidie di ogni tipo trionfano l’amicizia e il coraggio.

I pirati dei navigli

Esattamente vent’anni fa usciva la prima di molte edizioni di Costretti a sanguinare, febbrile resoconto dei primi anni del punk italiano narrato – o ”urlato”, come recitava il sottotitolo – da Marco Philopat, che da protagonista appassionato di quella straordinaria esperienza ne diventava così anche un prezioso testimone. Non è facile raccontare una realtà in continua ebollizione, che per sua stessa natura vive underground e vuole sfuggire a ogni categoria sociale, politica, estetica: Philopat trova la chiave per farlo con un entusiasmo trascinante, in una prosa che è una corsa a perdifiato, e riprende oggi da dove si era fermato. Siamo nel mezzo degli anni Ottanta, Milano è infestata da yuppie e zombie televisivi, la polizia ha appena sgomberato il centro sociale Virus e un’intera stagione sembra conclusa. Ma l’incontro con un libraio illuminato, una storia d’amore sorprendente e una rivista cyberpunk sono la miscela capace di dare l’innesco a un riscatto collettivo. Dallo scantinato ribattezzato Helter Skelter – che si trasforma in un luogo per sperimentazioni artistiche e tecnologiche all’avanguardia – all’esplosivo esordio del centro sociale Cox 18, sede di forte fermento culturale a due passi dalla Darsena, i Pirati dei Navigli seminano per le vie di Milano le scintille rivoluzionarie della controcultura. A voce alta, con il coraggio di chi porta su di sé molte cicatrici, Marco Philopat trasforma la storia che ha realmente vissuto in un romanzo ricco di episodi esilaranti, imprese incredibili e disavventure sconvolgenti. I pirati dei Navigli è un viaggio in un periodo poco conosciuto della cultura underground, dal 1984 al 1989, il ritratto di una figura unica come quella di Primo Moroni, e al tempo stesso un’avventura che lascia il segno e che ci regala squarci di utopia.

La piramide del faraone maledetto

**Un maestro del thriller storico
Dall’autore del bestseller *La città perduta dei nazisti*
65 d.C.** Il centurione romano Marco Domizio Enobarbo conduce una spedizione nell’antico tempio della regina Didone per trovare la sua mitica corona nascosta da secoli. Chi ne entra in possesso riceve in dono poteri straordinari. 
**1945**. In una Berlino avvolta dalle fiamme, due ufficiali nazisti di alto grado scompaiono all’improvviso. Si perdono le tracce anche di un oggetto molto prezioso, che il regime vuole a tutti i costi custodire tra i suoi tesori.
**OGGI**. Due famiglie, che nel passato avevano avuto rapporti con il nazismo, vengono brutalmente torturate e uccise rispettivamente a New York e Londra. Le modalità di esecuzione ricordano un antico e macabro rituale. Jamie Saintclair, esperto nel recupero di opere d’arte e studioso del passato nazista, viene chiamato dall’ispettore che si occupa dell’indagine. Le sue conoscenze sono indispensabili, ma quando si imbatte in un oscuro segreto che risale a due millenni prima, le sue certezze vacillano. Saintclair dovrà scoprire la verità prima che accada qualcosa di ancora più terribile…
**Un oscuro segreto custodito per millenni
Un tesoro che il regime nazista vuole a tutti i costi ottenere
Un grande thriller su uno dei più antichi misteri della storia dell’arte**
«Un thriller mozzafiato, che spazia tra diverse epoche storiche.»
«Grandissima suspense fino alla fine.»
«Veloce e incisivo. James Douglas regala sempre intense emozioni.»
**James Douglas**
È lo pseudonimo di Douglas Jackson, autore di romanzi storici di successo, dei quali la Newton Compton ha pubblicato *Morte all’imperatore!*; *Il segreto dell’imperatore*;* L’eroe di Roma*; *Combatti per Roma*, *La vendetta di Roma*. *La città perduta dei nazisti *è stato il primo di una serie di thriller storici che hanno come protagonista Jamie Saintclair, esperto nel recupero di opere d’arte.
**
### Sinossi
**Un maestro del thriller storico
Dall’autore del bestseller *La città perduta dei nazisti*
65 d.C.** Il centurione romano Marco Domizio Enobarbo conduce una spedizione nell’antico tempio della regina Didone per trovare la sua mitica corona nascosta da secoli. Chi ne entra in possesso riceve in dono poteri straordinari. 
**1945**. In una Berlino avvolta dalle fiamme, due ufficiali nazisti di alto grado scompaiono all’improvviso. Si perdono le tracce anche di un oggetto molto prezioso, che il regime vuole a tutti i costi custodire tra i suoi tesori.
**OGGI**. Due famiglie, che nel passato avevano avuto rapporti con il nazismo, vengono brutalmente torturate e uccise rispettivamente a New York e Londra. Le modalità di esecuzione ricordano un antico e macabro rituale. Jamie Saintclair, esperto nel recupero di opere d’arte e studioso del passato nazista, viene chiamato dall’ispettore che si occupa dell’indagine. Le sue conoscenze sono indispensabili, ma quando si imbatte in un oscuro segreto che risale a due millenni prima, le sue certezze vacillano. Saintclair dovrà scoprire la verità prima che accada qualcosa di ancora più terribile…
**Un oscuro segreto custodito per millenni
Un tesoro che il regime nazista vuole a tutti i costi ottenere
Un grande thriller su uno dei più antichi misteri della storia dell’arte**
«Un thriller mozzafiato, che spazia tra diverse epoche storiche.»
«Grandissima suspense fino alla fine.»
«Veloce e incisivo. James Douglas regala sempre intense emozioni.»
**James Douglas**
È lo pseudonimo di Douglas Jackson, autore di romanzi storici di successo, dei quali la Newton Compton ha pubblicato *Morte all’imperatore!*; *Il segreto dell’imperatore*;* L’eroe di Roma*; *Combatti per Roma*, *La vendetta di Roma*. *La città perduta dei nazisti *è stato il primo di una serie di thriller storici che hanno come protagonista Jamie Saintclair, esperto nel recupero di opere d’arte.

Pinocchio

”Le avventure di Pinocchio : storia di un burattino”, nasce come racconto settimanale sul ”Giornale dei bambini” nel 1881. Nel 1883 viene raccolto in volume.

Originariamente le avventure di Pinocchio si concludevano nell’episodio dell’impiccagione, con la morte del burattino. Le proteste dei piccoli lettori del ”Giornale dei bambini” indussero però l’autore a proseguire il racconto, che si concluse definitivamente, con la trasformazione del burattino in bambino, nel 1883.

Il capolavoro di Collodi è una storia di grande carica umana: le straordinarie peripezie del ragazzo-burattino, le scoperte ora gioiose ora dolenti che egli fa del mondo e della vita, i suoi scatti di ribellione e i suoi pentimenti, la sua ansia di giustizia, le sue speranze e i suoi crucci, si compongono in un racconto nitido che è da tempo giudicato un vero classico, che oltrepassa i confini della mera letteratura per l’infanzia.

Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.

Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.
(source: Bol.com)

Il pilota del Danubio

Questa storia narra di un eroe che si scontra con un personaggio a tratti stereotipato del cattivo classico ma in realta la storia a un finale a sorpresa che svelera un enigma incredibile nel mezzo ci saranno peripezie ,azione e compi di scena per gli appassionati di Verne questo libro non puo mancare.
**
### Sinossi
Questa storia narra di un eroe che si scontra con un personaggio a tratti stereotipato del cattivo classico ma in realta la storia a un finale a sorpresa che svelera un enigma incredibile nel mezzo ci saranno peripezie ,azione e compi di scena per gli appassionati di Verne questo libro non puo mancare.

I pilastri della creazione

Jennsen è una ragazza che fugge dal giorno in cui è nata. Fugge con la madre dal demone che l’ha messa al mondo e che vuole vederla morta a tutti i costi: un demone dall’aspetto bellissimo, ma diabolico, Darken Rahl. Nemmeno la morte del sovrano del’ D’Hara, però, le porta sollievo: Darken Rahl infatti è stato ucciso dal suo stesso figlio, Richard, un uomo ancor più spietato e potente del padre, che ha sposato una donna altrettanto crudele, la Madre Depositaria. Riuscirà Jennsen a sfuggire alla presa di quel nuovo demone, quando sembra impossibile sfuggire al richiamo del suo stesso sangue?

Le pietre della luna

Ci sono avventure straordinarie che sfrecciano lungo la linea del tempo e sembrano inseguire gli uomini da un capo allaltro del pianeta, segnando il loro destino. E poche avventure sono piů straordinarie di quella delle Pietre della Luna, statuette doro che hanno attraversato i secoli, immutabili nel loro splendore, forti di un potere arcano e inattaccabile. Ma perché i servizi segreti delle grandi potenze sono cosě interessati alle vicende delle statuette doro? E quali sono i fili nascosti che collegano il passato delle Pietre al loro presente? Č ciň che si chiede la giovane scienziata Sara Terracini, decifrando nella quiete del suo laboratorio i documenti che ripercorrono appunto le vicende delle Pietre, dalla Roma del I secolo dopo Cristo sino ai fondali delloceano, nel 1600. Sara tuttavia non puň sapere che queste vicende non si sono concluse lě: da qualche tempo le Pietre sono tornate tra gli uomini, riemerse da un sottomarino nazista affondato negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale e recuperato da Laura Joanson, romanziera di grande successo e appassionata ricercatrice di relitti storici sommersi. E Laura, a sua volta, non puň sapere che laffascinante colonnello Kevin Dimarzio, suo assistente nellanalisi degli oggetti ritrovati nel sottomarino, č unito da un sottile ma tenacissimo legame allantico possessore delle Pietre, il soldato romano Giunio… Un distillato di pura azione, trascinante, imprevedibile, avvincente; un vertiginoso slalom di avventure tra lantica Roma e i giorni nostri, tra galeoni spagnoli e navicelle spaziali; un fuoco dartificio di colpi di scena: tutto questo e molto altro č Le Pietre della Luna, romanzo con cui Marco Buticchi si rivela un autore degno di essere annoverato nella ristretta cerchia dei veri scrittori davventura.
(source: Bol.com)

LA PIETRA SINCRONICA

Una signora stava raccontando a C. G. Jung, il grande psicologo dell’inconscio, di aver sognato uno scarabeo d’oro; nello stesso momento un grande scarabeo dorato venne a sbattere contro i vetri della finestra. Su questa e altre manifestazioni di misteriosa “sincronicità” Jung fonda una sua astrusa (astrusa?) teoria, connessa per un verso con lo Yoga e le filosofie orientali, per un altro con la “pietra filosofale” degli alchimisti, e per un altro ancora con le idee di un suo illustre paziente ed amico, il Premio Nobel per la fisica Wolfgang Pauli. Jonathan Fast – un astro nascente della FS americana – ha ristudiato per conto suo i fenomeni della “sincronicità” e ne ha tratto un romanzo sorprendente, tutto spettacolare e d’azione, che porta la teoria di Jung alle sue ultime e fantastiche (fantastiche?) conseguenze.

Pietra è il mio nome

Genova, 1601. La chiamano la Tunisina. La disprezzano. La temono. Ma è a lei che i genovesi si rivolgono se hanno bisogno d’aiuto. Perché quella donna sfuggente è una rabdomante: sa ritrovare gioielli rubati, persone scomparse; riesce a smascherare ladri, truffatori e assassini. Tutti credono sia la custode di un potere arcano; in realtà, il potere di Pietra sta nella sua mente acuta e nella dolorosa consapevolezza che il mondo degli uomini non ammetterebbe mai di essere inferiore a una semplice donna. Questa volta, però, l’incarico che attende Pietra è diverso da qualsiasi altro. Mentre Genova è in preda alla frenesia del carnevale, viene ritrovato il cadavere di una giovane, massacrata a morte e, lì accanto, c’è una bacchetta da rabdomante che sembra indicare Pietra come autrice del delitto. Per dimostrare la propria innocenza, Pietra inizia quindi a indagare e, ben presto, si rende conto che quell’omicidio sta riportando in superficie antichi e terribili rancori. Adesso per Pietra è giunto il tempo di affrontarli, di risalire alla sorgente nascosta del male. Prima che l’assassino torni a colpire. Prima che l’assassino torni per lei… Con una prosa elegante ed evocativa, Lorenzo Beccati ci trasporta tra i carruggi di una Genova inedita e sorprendente, tratteggiata attraverso gli occhi di Pietra, una donna fragile come la speranza e salda come una roccia, contro cui s’infrangono superstizioni e pregiudizi, intrighi e vendette.
**
### Sinossi
Genova, 1601. La chiamano la Tunisina. La disprezzano. La temono. Ma è a lei che i genovesi si rivolgono se hanno bisogno d’aiuto. Perché quella donna sfuggente è una rabdomante: sa ritrovare gioielli rubati, persone scomparse; riesce a smascherare ladri, truffatori e assassini. Tutti credono sia la custode di un potere arcano; in realtà, il potere di Pietra sta nella sua mente acuta e nella dolorosa consapevolezza che il mondo degli uomini non ammetterebbe mai di essere inferiore a una semplice donna. Questa volta, però, l’incarico che attende Pietra è diverso da qualsiasi altro. Mentre Genova è in preda alla frenesia del carnevale, viene ritrovato il cadavere di una giovane, massacrata a morte e, lì accanto, c’è una bacchetta da rabdomante che sembra indicare Pietra come autrice del delitto. Per dimostrare la propria innocenza, Pietra inizia quindi a indagare e, ben presto, si rende conto che quell’omicidio sta riportando in superficie antichi e terribili rancori. Adesso per Pietra è giunto il tempo di affrontarli, di risalire alla sorgente nascosta del male. Prima che l’assassino torni a colpire. Prima che l’assassino torni per lei… Con una prosa elegante ed evocativa, Lorenzo Beccati ci trasporta tra i carruggi di una Genova inedita e sorprendente, tratteggiata attraverso gli occhi di Pietra, una donna fragile come la speranza e salda come una roccia, contro cui s’infrangono superstizioni e pregiudizi, intrighi e vendette.

La pietra delle lacrime. La spada della verità: 2

Le forze delle tenebre sono ormai all’opera. L’apertura della scatola dell’Orden ha creato una lacerazione nel velo magico che separa il regno dei morti da quello dei vivi, portando alla luce la Pietra delle Lacrime, un gioiello di incredibile potere in grado di distruggere del tutto il velo e di liberare l’efferato Guardiano delle Tenebre. Richard Rahl è l’unico in grado di ricucire lo strappo, ma dopo aver scatenato in maniera incontrollata i propri poteri magici ha bisogno dell’aiuto delle Sorelle della Luce, una misteriosa confraternita di incantatrici da tutti ritenute una leggenda, che da secoli si dedica all’addestramento dei maghi…
**

La pietra dell’addio

Tre sono le Grandi Spade il cui magico potere è indispensabile per sottrarre le terre dell’Osten Ard alla minaccia portata dal Re delle Tempeste. Infatti, un inverno anomalo, di inusitata lunghezza e rigore, sta serrando tutto il paese in una morsa di ghiaccio. Una delle tre Spade, denominata Thorn, è già stata ritrovata da Simon e dai suoi compagni, il troll Banabik e il rimmero Sludig. Adesso, su consiglio della maga Geloe, occorre che i tre amici si rechino alla Pietra dell’Addio, ove dovranno riformare un esercito col quale opporsi al Gran Monarca Elias, fratello della maga, che si avvale dell’empio aiuto fornitogli, non certo disinteressatamente, dal malvagio prete alchimista Pryrates.

Pietà per la sposa

Le nozze del noto finanziere newyorkese Horace Fescu con la bella Judith cominciano sotto cattivi auspici: prima degli anonimi messaggi di morte, poi una sfortunata luna di miele in Florida dove i vicini di casa sono Madge e Charles Darlington, i rispettivi ex degli sposi (ma sarà proprio una coincidenza?), e, come se non bastasse, qualcuno attenta davvero alla vita di Horace. Mentre imisteri si infittiscono Judith scopre di non conoscere realmente i suoi cari e di non poter credere a nessuno. Finchè l’ennesimo “incidente” richiama sul posto il sagace ispettore McKee, che per risolvere un caso così scarso di indizi indagherà nella sola maniera possibile: osservare tutti molto, molto attentamente.

Un piede in due scarpe

Genova, inverno 1992. Mentre le celebrazioni per i cinquecento anni dalla scoperta dell’America ridisegnano il fronte del porto, l’omicidio del giovane Luca sconvolge le vite di un gruppo d’inseparabili amici, svelando passioni e segreti custoditi da anni. Quando i sospetti ricadono su Teresa, la sognatrice dai capelli rossi che ama i romanzi, il caso sembra ormai chiuso, ma a rovesciare la verità di comodo ci penserà una coppia d’eccezione: Diego Ingravallo, un commissario di polizia dall’ingombrante cognome letterario, e lo psicologo Paolo Luzi, a cui un tragico passato ha conferito il dono – o la maledizione – di riconoscere le bugie di chi mente sapendo di mentire. Dagli studi di potenti avvocati ai salotti della Genova bene fino ai malinconici quartieri della città operaia, i due investigatori sprofonderanno in un abisso di paure e ossessioni. Tra i caruggi assediati dalla buriana, il grande freddo è quello che invade i cuori fino a incrinare ogni certezza, salvo una: mai sottovalutare le conseguenze dell’amore.

Il piccolo popolo dei grandi magazzini: Trilogia del Piccolo Popolo

«Il grande Terry Pratchett, dall’umorismo metafisico, creatore di mondi paralleli vivaci e pieni di energia, dal satirico genio multiforme, che scrive frasi straordinarie».New York Times«Sono giunto alla conclusione che leggere Terry Pratchett sia la cosa più divertente che si può fare vestiti».Starburst«Per l’indescrivibile follia dei suoi romanzi lo hanno paragonato ai Monty Python: ‘Ma il loro humour’ afferma, ‘è troppo demenziale per somigliare al mio. La mia comicità deriva dal prendere il fantasy assolutamente sul serio, ed è proprio così che diventa buffo, perché si è sempre stabilito che non debba essere preso seriamente’». la Repubblica«I mondi alternativi di Terry Pratchett sono lo specchio distorto del nostro mondo… Incredibilmente divertente, impossibile non leggerlo». The TimesDa un autore leggendario, il primo capitolo delle avventure della Trilogia del Piccolo Popolo, la saga di culto che nasconde una satira feroce contro il consumismo, la ristrettezza mentale, i privilegi e l’autoritarismo. Per le migliaia di piccoli Niomi che vivono sotto i pavimenti dei Grandi Magazzini F.lli Arnold, il mondo esterno non esiste. Non esistono il giorno né la notte, il sole né la pioggia: sono tutte vecchie superstizioni. A scandire il loro tempo sono gli orari di apertura e di chiusura, i saldi di fine stagione, le occasioni estive e il Natale… Ma ecco che una notizia sconvolgente si diffonde all’improvviso: i Grandi Magazzini stanno per essere demoliti. Sta forse arrivando la fine del mondo?