34577–34592 di 65579 risultati

Chris Lupo: sesso e fuoco: 6 (Dream Force)

RACCONTO LUNGO (33 pagine) – SPIONAGGIO – Entra in scena Chris Lupo, capitano dei marines sempre affamato di azione, sesso e avventura!
Nome: Chris Lupo Professione: capitano dei Marines Segni Particolari: sempre affamato di azione, sesso e avventura. La sua missione, stavolta, è incastrare la bella dirigente di una industria chimica invischiata nella produzione di metanfetamine a basso costo. Sulla sua strada troverà una killer ninfomane, bella quanto letale, e una banda di mortali spacciatori, pronti a fermarlo con tutti i mezzi. La situazione si farà molto calda per Chris… e saranno sesso e fuoco a volontà… per tutti!
Romano De Marco, abruzzese classe 1965,  esordisce nel Giallo Mondadori nel 2009 con “Ferro e fuoco” (ripubblicato in libreria, nel 2012, da Pendragon di Bologna). Nel 2011 esce il suo secondo romanzo “Milano a mano armata” con la prefazione di Eraldo Baldini per l’editore Foschi di Forlì (Premio “Lomellina in giallo” 2012). A gennaio 2013 esce “A casa del diavolo” con l’etichetta TimeCrime dell’editore Fanucci di Roma (secondo classificato premio Nebbia Gialla 2013, selezione Premio Scerbanenco 2013). All’inizio del 2014 esce il suo quarto romanzo “Io la troverò” per la collana Fox Crime di Feltrinelli di Milano. Ha pubblicato racconti su varie antologie e sulla rivista Linus, collabra con diversi Blog e con Writer’s Magazine Italia. 
**
### Sinossi
RACCONTO LUNGO (33 pagine) – SPIONAGGIO – Entra in scena Chris Lupo, capitano dei marines sempre affamato di azione, sesso e avventura!
Nome: Chris Lupo Professione: capitano dei Marines Segni Particolari: sempre affamato di azione, sesso e avventura. La sua missione, stavolta, è incastrare la bella dirigente di una industria chimica invischiata nella produzione di metanfetamine a basso costo. Sulla sua strada troverà una killer ninfomane, bella quanto letale, e una banda di mortali spacciatori, pronti a fermarlo con tutti i mezzi. La situazione si farà molto calda per Chris… e saranno sesso e fuoco a volontà… per tutti!
Romano De Marco, abruzzese classe 1965,  esordisce nel Giallo Mondadori nel 2009 con “Ferro e fuoco” (ripubblicato in libreria, nel 2012, da Pendragon di Bologna). Nel 2011 esce il suo secondo romanzo “Milano a mano armata” con la prefazione di Eraldo Baldini per l’editore Foschi di Forlì (Premio “Lomellina in giallo” 2012). A gennaio 2013 esce “A casa del diavolo” con l’etichetta TimeCrime dell’editore Fanucci di Roma (secondo classificato premio Nebbia Gialla 2013, selezione Premio Scerbanenco 2013). All’inizio del 2014 esce il suo quarto romanzo “Io la troverò” per la collana Fox Crime di Feltrinelli di Milano. Ha pubblicato racconti su varie antologie e sulla rivista Linus, collabra con diversi Blog e con Writer’s Magazine Italia.

Chiusi forzatamente in un cesso. Una storia vera.

Ci svegliamo ogni giorno, mangiamo, beviamo ed evacuiamo, dormiamo e poi ci risvegliamo, per un nuovo ciclo…Diamo per scontate queste attività così ovvie ed elementari. Ma è davvero così?Un libro perfetto da leggere seduti comodamente in… bagno.In più un racconto bonus inedito.
**
### Sinossi
Ci svegliamo ogni giorno, mangiamo, beviamo ed evacuiamo, dormiamo e poi ci risvegliamo, per un nuovo ciclo…Diamo per scontate queste attività così ovvie ed elementari. Ma è davvero così?Un libro perfetto da leggere seduti comodamente in… bagno.In più un racconto bonus inedito.

Chitra

Dall’incipit del libro: “Dalla remotissima delle letterature arriva fino a noi una certa forma di dramma, alla quale ci riesce difficile assegnare un posto che le dia nel nostro paese diritto di cittadinanza. L’India decrepita ci parla dal fondo dei suoi secoli con una voce fresca, ingenua, di una dolcezza infantile, che suona quasi nuova ai nostri orecchi. Noi occidentali di oggi non sappiamo piú essere ingenui, o per meglio dire, non siamo. L’arte dell’ingenuità non s’impara. Si è ingenui o non si è.” Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare. Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.

La chitarra blu

Oliver Otway Orme è un pittore di una certa fama, con un segreto che lo accompagna fin dall’infanzia: ha una mania della quale non riesce a vergognarsi, quella di rubare piccoli oggetti. Quasi a sfidare la sorte, che finora gli ha sempre evitato di essere scoperto, questa volta ha commesso un furto che potrebbe minare l’equilibrio della sua vita. Ha infatti «rubato» una donna non sua, la moglie di quello che era, forse, il suo migliore amico, che ignaro si rivolge a lui in cerca di conforto. Temendo di essere smascherato, Oliver fugge da tutto, non solo dall’amante, una donna in fondo scialba per cui nutre un sentimento ambiguo, ma soprattutto dalla moglie, la bella e algida Gloria. Spera in realtà che sia lei a ritrovarlo e a liberarlo da un esilio autoimposto, superando la distanza che un grande dolore ha creato tra loro. Segregato nella sua casa natale, dove tutto lo riporta all’infanzia, Oliver è costretto a confrontarsi con domande che lo angosciano, con la verità e la menzogna dei suoi legami più profondi, e con i demoni della vocazione artistica che sembra averlo abbandonato.

Il chirurgo

A Boston vengono scoperti i cadaveri di due giovani donne orrendamente mutilate. Scattano immediatamente le indagini, affidate alla detective Jane Rizzoli, donna determinata e tenace, ma frustrata per le discriminazioni di cui è oggetto nell’ambiente lavorativo. Jane individua ben presto un nesso tra l’orripilante rituale del serial killer, denominato “il chirurgo” per la sua conoscenza delle tecniche operatorie, e quello di un assassino che anni prima, a Savannah, aveva violentato, seviziato e ucciso diverse donne. Jane scopre anche che l’ultima vittima del killer di Savannah è riuscita a sfuggirgli e a ucciderlo e che, dopo il fatto, si è trasferita proprio a Boston, dove lavora come chirurgo.

China girl. Le indagini di Neal Carey

Robert Pendleton è un genio della chimica e ha appena brevettato un fertilizzante che potrebbe valere una fortuna. Partito per una conferenza a San Francisco, smette di dare notizie di sé e dei frutti delle sue ricerche. Non c’è da stupirsi se gli Amici di Famiglia, che hanno finanziato il suo lavoro, vogliono scoprire che fine abbia fatto, decidendo anche stavolta di rivolgersi a Neal Carey, il loro uomo migliore. Quella che sembra un’indagine facile si rivela però un incubo. Neal sarà costretto a un lungo viaggio costellato di pericoli, tra la Chinatown di San Francisco e le strade di Hong Kong, fino ad arrivare nella Cina piú profonda e arcaica. E dovrà vedersela con la Cia, con il governo cinese e con un’organizzazione altrettanto letale, che agisce nell’ombra. Ma soprattutto con la bellissima Li Lan: una dark lady, o forse una vittima innocente.

China Girl

Robert Pendleton è un genio della chimica e ha appena brevettato un fertilizzante che potrebbe valere una fortuna. Partito per una conferenza a San Francisco, smette di dare notizie di sé e dei frutti delle sue ricerche. Non c’è da stupirsi se gli Amici di Famiglia, che hanno finanziato il suo lavoro, vogliono scoprire che fine abbia fatto, decidendo anche stavolta di rivolgersi a Neal Carey, il loro uomo migliore. Quella che sembra un’indagine facile si rivela però un incubo. Neal sarà costretto a un lungo viaggio costellato di pericoli, tra la Chinatown di San Francisco e le strade di Hong Kong, fino ad arrivare nella Cina piú profonda e arcaica. E dovrà vedersela con la Cia, con il governo cinese e con un’organizzazione altrettanto letale, che agisce nell’ombra. Ma soprattutto con la bellissima Li Lan: una dark lady, o forse una vittima innocente. «Neal Carey è un personaggio vincente e convincente». La Stampa

Chimica organica

Serie Questione di chimica, Libro 1Brendon Marcus si è rivelato un genio fin da piccolo ed è riuscito a diventare professore universitario appena compiuti i vent’anni. Il lavoro e la scienza sono tutta la sua vita. Le persone, invece, lo confondono. Quando Josh Horton, l’assistente del coach di football, lo corteggia, Brendon non sa cosa fare. Anche Josh ha i suoi problemi. Ha genitori di successo che non sono felici della sua carriera e ad alcuni dei giocatori non piace avere un allenatore gay. Comincia ad avere dei dubbi sul suo futuro, ma Brendon riesce a far brillare il mondo di una luce migliore. Quando il capo-dipartimento di Brendon comincia a creargli dei problemi, Josh e Brendon scoprono che aiutarsi l‘un l‘altro è il modo migliore per aiutare se stessi.

Chimaira

Il giovane archeologo Fabrizio Castellani scopre una misteriosa anomalia all’interno di una statua etrusca. Al telefono una voce femminile gli intima di abbandonare la ricerca. Volterra, teatro della vicenda, è nel frattempo sconvolta da una scia di sangue. Qual è il segreto dell’antica statua etrusca? Quali le ragioni della serie di morti atroci che sembra avere origini lontanissime? Un romanzo dal ritmo incalzante, pieno di colpi di scena, ambientato nel presente eppure strettamente collegato a un passato lontano.

La chiesa elettrica

La Chiesa Elettrica è il nuovo culto che va per la maggiore. Il suo obiettivo: rendere immortali. Non nell’anima, però: nel corpo. Per farlo, il fondatore Dennis Squalor raccomanda l’inserimento del cervello umano in un guscio da cyborg, con tutte le conseguenze del caso. A questo punto, c’è chi pensa che Squalor sia diventato troppo potente e debba morire. Chi è più adatto a eseguire il compito di Avery Cates, l’uomo che non sbaglia mai la mira? Una storia del futuro prossimo, un noir sul destino della specie.
Copertina di Franco Brambilla

La chiave

La chiave di un cassetto, lasciata cadere apparentemente per caso da un marito ansioso di esplorare nuovi orizzonti sessuali insieme alla moglie dalla quale è irresistibilmente attratto, conduce la donna su una strada di lussuria e perdizione dalla quale non riuscirà più ad allontanarsi. La donna scopre infatti, leggendo il diario del marito, i suoi segreti, la sua inarrestabile passione, la necessità di fomentare i suoi istinti sessuali con un gioco ingegnoso, ma rischiosissimo, alimentato dalla gelosia, e si fa invischiare in questa rete, in una crescente tensione fatta di amore-odio che coinvolge a poco a poco anche altre persone, come l’amante e la figlia, e condurrà infine il protagonista all’autodistruzione e alla morte. Il significato di questo libro però non sta tanto nella descrizione del folle crescendo erotico che irretisce i personaggi del romanzo, quanto “nel fitto di un labirinto stupefacente che sembra costruito a poco a poco nel corso di accumulazioni secolari entro la psicologia umana, ad avviluppare passioni, errori, proibite delizie, infingimenti (…) Dal volto vizzo e satiresco del vecchio marito protagonista del libro si sprigiona allora lucidamente un’attualità crudele, nella quale si finisce per riconoscere una parte viva, talora sepolta ma bruciante di noi stessi: il bilico dell’uomo di sempre e anche di oggi, che non tralascia occasione per inventare qualche nuova forma raffinata e desolata di rischio, di autocondanna, di perdizione” (Geno Pampaloni).

La Chiave Maestra

XVI secolo. Nell’Alcazar di Antigua, Raimundo Randa è in attesa di essere processato dall’Inquisizione. Ha alle spalle un viaggio denso di pericoli e di avventure – dalla Spagna all’Egitto, da Gerusalemme alla Mecca -, una vera odissea tra cristiani, ebrei e musulmani, nel corso della quale ha cambiato più volte identità e persino fede. Tutto per soddisfare la richiesta del re Filippo II di ritrovare i dodici frammenti di una pergamena su cui è tracciata una serie di simboli misteriosi. E adesso, vecchio e stanco, Raimundo ha un’unica possibilità di sfuggire alla morte: raccontare la propria storia alla figlia e spiegarle perché il sovrano è spirato tenendo in mano un frammento di pergamena e sussurrando: «La Chiave Maestra…» Spagna, oggi. Prima di scomparire nel nulla, Sara Toledano spedisce due lettere: i destinatari sono la figlia Raquel e un brillante crittologo, David Calderón. Nelle missive, la donna spiega ai due giovani che, studiando i documenti del processo a un suo antenato, Raimundo Randa, ha trovato quattro frammenti di un’enigmatica pergamena, la stessa che Filippo II desiderava con tanta determinazione e che, da secoli, influenza la storia della famiglia Toledano. Inizia così per David e Raquel una corsa contro il tempo per scoprire cos’è successo a Sara e salvarla. Ma, per farlo, dovranno riordinare le tessere di un mosaico che affonda le sue radici nelle origini della civiltà occidentale e che li coinvolgerà in una cospirazione tramata da agenti segreti e spietati assassini, perché sono molti coloro che vogliono scoprire il segreto che si cela dietro la Chiave Maestra…

Chiacchiere di mezzanotte

Marybell Lyman è famosa per due cose: il suo sguardo e la sua acconciatura che sfida il buonsenso. A questo aggiunge numerosi piercing e un sorriso beffardo che comunica chiaramente di tenere le dovute distanze. Ma quando inizia a parlare è tutta un’altra storia. Il tono melenso e la tipica cadenza del sud, morbida e avvolgente, sono il segreto che rendono Marybell la punta di diamante all’interno della Call Girls, la fiorente società di hot line per cui lavora. Il tuttofare Taggart Hawthorn è letteralmente ipnotizzato da lei. Marybell è una contraddizione vivente: voce e modi dolci e amorevoli dentro, aspetto ruvido e spinoso fuori. Lui vuole andare a fondo, vuole conoscerla davvero e vuole che lei gli sussurri parole proibite con quel suo tono sexy. Ma le attenzioni di Tag mandano nel panico Marybell. Lei ha troppi segreti da nascondere. È riuscita dopo molti sforzi a riavere una vita, un lavoro e delle amiche e non vuole che tutto le venga portato via di nuovo a causa di uno stupido errore come innamorarsi di un uomo.
**
### Sinossi
Marybell Lyman è famosa per due cose: il suo sguardo e la sua acconciatura che sfida il buonsenso. A questo aggiunge numerosi piercing e un sorriso beffardo che comunica chiaramente di tenere le dovute distanze. Ma quando inizia a parlare è tutta un’altra storia. Il tono melenso e la tipica cadenza del sud, morbida e avvolgente, sono il segreto che rendono Marybell la punta di diamante all’interno della Call Girls, la fiorente società di hot line per cui lavora. Il tuttofare Taggart Hawthorn è letteralmente ipnotizzato da lei. Marybell è una contraddizione vivente: voce e modi dolci e amorevoli dentro, aspetto ruvido e spinoso fuori. Lui vuole andare a fondo, vuole conoscerla davvero e vuole che lei gli sussurri parole proibite con quel suo tono sexy. Ma le attenzioni di Tag mandano nel panico Marybell. Lei ha troppi segreti da nascondere. È riuscita dopo molti sforzi a riavere una vita, un lavoro e delle amiche e non vuole che tutto le venga portato via di nuovo a causa di uno stupido errore come innamorarsi di un uomo.

Chi sta male non lo dice

“Spesso mi sono sentita dire ‘come sei timida’. Mi arrabbiavo e ci rimanevo male, perché vedevo come un insulto il fatto che altri sottolineassero il mio essere insicura. Molte volte mi sono sentita dire dalle mie colleghe e da mio padre ‘devi intervenire di più, devi parlare, devi sorridere’. Mi convincevo che loro riuscivano a parlare con più facilità con le persone perché avevano qualcosa in più di me, ma mi sbagliavo. La timidezza è una forma di protezione verso noi stessi.”
Chi sta male non lo dice è il terzo romanzo di Antonio Dikele Distefano.
Una storia romantica e malinconica raccontata con gli occhi dei due protagonisti Ifem e Yannick.
Scarica anche l’audio libro sul mio profilo instagram: AntonioDikeleDistefano
Ti chiedo di ascoltarmi perché le parole restano più impresse se mentre le leggi senti la voce di chi le ha scritte. C’è un motivo se riusciamo a ricordare intere canzoni e poi ci soffermiamo quattro volte sullo stesso paragrafo di un libro di storia.
**
### Sinossi
“Spesso mi sono sentita dire ‘come sei timida’. Mi arrabbiavo e ci rimanevo male, perché vedevo come un insulto il fatto che altri sottolineassero il mio essere insicura. Molte volte mi sono sentita dire dalle mie colleghe e da mio padre ‘devi intervenire di più, devi parlare, devi sorridere’. Mi convincevo che loro riuscivano a parlare con più facilità con le persone perché avevano qualcosa in più di me, ma mi sbagliavo. La timidezza è una forma di protezione verso noi stessi.”
Chi sta male non lo dice è il terzo romanzo di Antonio Dikele Distefano.
Una storia romantica e malinconica raccontata con gli occhi dei due protagonisti Ifem e Yannick.
Scarica anche l’audio libro sul mio profilo instagram: AntonioDikeleDistefano
Ti chiedo di ascoltarmi perché le parole restano più impresse se mentre le leggi senti la voce di chi le ha scritte. C’è un motivo se riusciamo a ricordare intere canzoni e poi ci soffermiamo quattro volte sullo stesso paragrafo di un libro di storia.

Chi ha del ferro ha del pane. Il sole dell’avvenire: 2

In questo secondo, autonomo volume de “Il Sole dell’Avvenire”, Evangelisti continua a seguire le vicende di alcune famiglie romagnole attraverso i grandi cambiamenti che investono l’Italia intera, in un arco temporale che va dal 1900 al 1925, dall’affermarsi del movimento operaio, cooperativo e socialista ai grandi scioperi generali, dalle imprese coloniali alla prima guerra mondiale e al “biennio rosso”, fino all’affermarsi della dittatura fascista. Come nel primo volume, testimoni di un periodo storico così drammatico sono personaggi inseriti in processi di cui intuiscono appena la portata. Eleuteria, fragile e incapace di ribellarsi alle avversità; Reglio, giovane ribelle involontario, che cerca di sottrarsi al servizio militare e alle compagnie di disciplina; Narda, che col suo spontaneo eroismo riscatterà l’onore di una famiglia che sembrava per sempre macchiata dalla vigliaccheria. Ciò è narrato attraverso piccoli episodi, ora tragici ora umoristici, che vedono in scena personaggi picareschi, litigiosi o astuti. Impegnati a cercare di sopravvivere in un mondo sempre più difficile, a contatto con le grandi figure del loro tempo. Ma sullo sfondo, o forse in primo piano, è il passaggio epocale dal mondo rurale all’agricoltura di tipo industriale, nonché l’opera lenta e paziente di edificazione di una società capace di volgere il cambiamento a favore dei più umili e sfruttati. Operazione fallita: il Sole dell’Avvenire sarà spento sul nascere. Ma non per sempre.
**